n n
n
n
▷ Le migliori lavastoviglie da incasso. Classifica e Recensioni

Le 5 Migliori Lavastoviglie da Incasso del 2019

Ultimo aggiornamento: 05.12.19

 

Lavastoviglie da incasso – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Tra le tante soluzioni che hanno avuto buoni riscontri durante l’anno è difficile stabilire quale sia stata la miglior lavastoviglie da incasso del 2019. Le offerte che proponiamo qui di seguito sono selezionate tra quelle che hanno dato maggiori soddisfazioni agli utenti che le hanno scelte, facendo una comparazione tra i tanti elettrodomestici disponibili sul mercato. I nostri consigli d’acquisto vogliono proporre alcuni spunti per facilitare la scelta della lavastoviglie da incasso più adatta alle proprie esigenze, a cominciare dalla Bosch SMV68MX03E, che colpisce per le numerose funzioni offerte, tra cui il programma Eco e l’opzione VarioSpeed che riduce fino al 50% i tempi di lavaggio. Non solo, grazie alla classe di efficienza energetica A++ non dovrete più preoccuparvi degli importi in bolletta. Electrolux Rex RSL 5202 LO ci ha convinto, invece, per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, a cui si associa la possibilità di utilizzare l’acqua calda già presente in rete per ottenere un risparmio significativo dei consumi pari al 35%.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la miglior lavastoviglie da incasso?

 

A differenza di quanto succedeva un tempo, oggi il prezzo che si paga per lavare i piatti a mano è più alto rispetto alla soluzione meccanica con la lavastoviglie, sia in termini di bolletta che di impatto ambientale. Se non sai cosa merita maggiore attenzione al momento dell’acquisto del giusto complemento da incassare nella tua cucina, dai un’occhiata ai nostri suggerimenti: questa guida ti mostra a cosa fare attenzione prima di scegliere l’elettrodomestico più adatto alle tue esigenze.

 

A.1 Bosch SMV40D90EU (singura varianta)

 

Quali differenze tra una lavastoviglie da incasso e una free standing

Il modello a libera istallazione, se non si vuole cedere alle definizioni in lingua inglese a tutti i costi, presenta il vantaggio di potere essere collocato dove si preferisce e in corrispondenza dello scarico e allaccio all’acqua. Ma diverso è il discorso se la nostra cucina prevede la presenza di uno scomparto da dedicare esclusivamente alla lavastoviglie, dato che le componibili moderne sono predisposte per ottimizzare lo spazio degli elettrodomestici che si moltiplicano all’interno di questa stanza.

Confronta prezzi ma non dimenticare di scegliere una lavastoviglie anche in base al reale spazio occupato e alla capacità di scomparire alla vista del tutto, e compara i modelli integrati, o quasi, con i modelli semintegrati.

La classifica dei modelli più gettonati, però, è dominata da quelle lavastoviglie in grado di offrire gli stessi vantaggi di una a incasso libero senza soffrire limitazioni di sorta.

Ricorda che nessuna delle lavastoviglie pensate per essere collocate all’interno di un vano in cucina è dotata di pannello frontale, non avrebbe senso visto che la parte a vista è uno sportello identico agli altri nella stanza.

 

Consumi e programmi disponibili

Una lavastoviglie che si comporta bene appartiene almeno alla classe energetica A+, ne esistono di più performanti ma più costose, e gestisce in modo ottimale le risorse, acqua, elettricità e detersivo. Ogni recensione mette in luce questo tipo di caratteristiche offerte da ciascun modello: si tratta di un aspetto da non sottovalutare prima di decidersi all’acquisto di quella giusta per sé.

Sul mercato, infatti, non mancano le proposte simili tra loro ed è bene concentrarsi su questo tipo di dettagli che è in grado di fare la differenza tra un elettrodomestico destinato a un uso quotidiano e uno relegato solo alle grandi occasioni, per paura di non impattare troppo sul budget familiare.

La migliore marca presta grande attenzione a questi dettagli, fornendo schede dettagliate sui consumi stimati per attività, dando indicazioni precise sulla modalità di calcolo dei consumi reali.

I programmi di lavaggio devono essere tali e quali a quelli proposti per i modelli free standing. Significa che devono potere offrire la possibilità del mezzo carico, qualora fosse utile, la scelta di diverse temperature di lavaggio e i cicli brevi per le stoviglie meno sporche.

A.2 Electrolux Rex RSL 5202

 

Optional desiderabili

Quando si pensa a una lavastoviglie ci si augura che non si trasformi nell’ennesima fonte di inquinamento acustico domestico, per non disturbare il proprio riposo né quello dei vicini.

Le lavastoviglie che garantiscono basse emissioni di rumore sono di certo preferibili: garantiscono anche la presenza di accorgimenti in fase di assemblaggio che limitano la vibrazione e allungano la vita utile dell’elettrodomestico.

La partenza ritardata è un altro bel vantaggio che può riservare una buona lavastoviglie, a incasso o no, quindi se hai necessità di impostare l’orario di avvio anche non in tua presenza sappi che puoi contare su diverse opzioni proposte dai diversi fabbricanti.

 

Le 5 Migliori Lavastoviglie da Incasso – Classifica 2019

 

Tra le tante soluzioni che hanno avuto buoni riscontri durante l’anno è difficile stabilire quale sia stata la miglior lavastoviglie da incasso del 2019. Le offerte che ti proponiamo qui sono selezionate tra quelle che maggiori soddisfazioni hanno dato agli utenti che le hanno scelte, facendo una comparazione tra i tanti elettrodomestici disponibili. I nostri consigli d’acquisto vogliono proporti alcuni spunti per facilitarti la scelta della lavastoviglie da incasso più adatta ai tuoi bisogni.

 

 

1. Bosch Serie 6 SMV68MX03E Lavastoviglie da Incasso

 

Principale vantaggio:

La Bosch SMV68MX03E è una lavastoviglie a scomparsa totale che vanta una capienza notevole pari a quattordici coperti, ideale quindi per le famiglie numerose e per chi ha sempre una montagna di piatti da lavare. Le dimensioni compatte e i bassi consumi energetici, dovuti alla classe A++, l’hanno resa una delle più apprezzate dai consumatori nonostante il prezzo elevato a cui viene venduta.

 

Principale svantaggio:

Un elettrodomestico così funzionale e di buona qualità è chiaro che non poteva trovarsi in vendita a un costo economico; il prezzo alto, in effetti, è uno dei principali svantaggi del prodotto, se non addirittura l’unico.

 

Verdetto: 9.8/10

Non è solo efficiente ma anche funzionale: dispone di tre cestelli e diversi divisori per una gestione ottimale dello spazio disponibile, mentre gli otto programmi di lavaggio consentono un trattamento personalizzato in base al tipo di stoviglie e alla quantità di sporco da rimuovere, per risultati a dir poco impeccabili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Funzionale e compatta

Il marchio Bosch non ha certo bisogno di presentazioni, visto che praticamente ha fatto la storia del settore dei piccoli e grandi elettrodomestici. Questo dovrebbe già essere una prova inconfutabile dell’eccellente qualità costruttiva della sua lavastoviglie SMV68MX03E, che non a caso ha conquistato la vetta della nostra classifica.

Detto questo, passiamo ora a un’altra caratteristica che le ha fatto guadagnare parecchi punti agli occhi degli utenti, ossia il suo design discreto ed estremamente compatto. Il modello, infatti, misura appena 60 x 55 x 81,5 centimetri, e questo gli permette di occupare uno spazio davvero ridotto, soprattutto quando l’esigenza è quella di posizionarla all’interno di un mobile nella propria cucina componibile.

Nonostante le dimensioni contenute, l’elettrodomestico vanta una capienza davvero invidiabile: con una capacità a pieno carico di quattordici coperti si presta a contenere tutte le stoviglie usate a pranzo e cena da una famiglia media, per una praticità d’uso che non teme paragoni.

Efficiente e silenziosa

Un altro aspetto particolarmente apprezzato dagli utenti è sicuramente quello relativo ai consumi energetici dell’elettrodomestico. La classe di efficienza, infatti, si assesta sulla A++ tanto in fase di lavaggio come in asciugatura, e per ridurre ulteriormente gli importi in bolletta si può utilizzare il pratico programma ECO che consente un minor consumo di acqua ed energia rispetto a quelli tradizionali.

A colpirci in maniera particolare è stata anche la buona qualità costruttiva del modello, che ha dimostrato un’elevata robustezza e resistenza anche in caso di utilizzi intensivi. La scocca esterna è interamente realizzata in acciaio antimacchia, per cui risulta non solo solida e stabile, ma anche estremamente facile da pulire. Inoltre, è molto silenziosa grazie al potente motore EcoSilence Drive che riduce le emissioni acustiche a 42 dB.

 

Otto programmi

Come già anticipato, la lavastoviglie Bosch SMV68MX03E ha una capienza complessiva di quattordici coperti, quindi non dovrete più preoccuparvi se dopo una cena con amici e parenti i piatti da lavare si accumulano, perché potrete contare su un elettrodomestico funzionale e performante che farà il lavoro sporco al vostro posto.

Tuttavia, è chiaro che tanto spazio servirebbe a ben poco senza una buona organizzazione interna. Ebbene, anche sotto questo aspetto la lavastoviglie vince su tutti i fronti, poiché dotata di ben tre cestelli, di cui uno dedicato alle posate, e altrettanti divisori da chiudere all’occorrenza per fare posto a pentole e padelle più voluminose.

I programmi a disposizione sono otto, tra cui uno specifico per le stoviglie di vetro e uno automatico capace di rilevare la quantità di piatti presenti nel cestello per bilanciare il consumo di acqua, detersivo ed elettricità di conseguenza. Molto apprezzata dai genitori la funzione “Purezza Attiva Plus”, che aumenta la temperatura di lavaggio fino a 70°C per igienizzare il biberon e le altre stoviglie dedicate alla pappa dei bambini.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Electrolux Rex RSL 5202 LO Lavastoviglie ad Incasso 

 

2.Electrolux Rex RSL 5202Un’altra tra le migliori lavastoviglie da incasso è quella proposta da Electrolux, marchio ben noto nel settore degli elettrodomestici destinati all’uso casalingo per la qualità delle sue proposte.

Il costo contenuto associato a funzioni interessanti fa di questa lavastoviglie il giusto complemento per offrire un grande supporto durante le faccende domestiche. Sono tredici i coperti che è in grado di ospitare, mentre cinque sono i programmi disponibili per lavare i piatti in modo specifico in base al grado di sporco.

Silenziosa ma efficace, la lavastoviglie Electrolux ha dimensioni standard che vanno a incasso dentro il vano apposito della cucina e prevede la possibilità di essere coperta con uno sportello come per il resto dei mobili. Offre la possibilità di ritardare la partenza di tre ore, in questo modo scegliendo di farla partire in orari a tariffa elettrica ridotta. Vanta l’appartenenza alla classe energetica A+, un vantaggio che non passa inosservato a chi sta attento al portafogli: in questo modo le limitazioni d’uso della lavastoviglie si riducono parecchio.

Il prezzo competitivo è uno dei vantaggi principali della lavastoviglie Electrolux Rex ma non certo il solo. Rivediamo allora le principali caratteristiche di questo elettrodomestico.

Pro
Prezzi bassi:

Se non vuoi spendere una cifra eccessiva dai un’occhiata alla Electrolux Rex. In basso puoi scoprire dove acquistare la macchina a un costo ancora più vantaggioso.

Rapido 30 minuti:

È un programma molto utile perché consente di lavare in soli 30 minuti le stoviglie appena utilizzate.

Acqua calda in rete:

Uno dei maggiori benefìci della lavastoviglie è la possibilità di utilizzare l’acqua calda già presente in rete per ottenere un risparmio significativo dei consumi pari al 35%.

A+:

La classe A+ di efficienza energetica è un’ulteriore garanzia di riduzione degli sprechi energetici che si traduce in una bolletta meno cara, specialmente se usi spesso la lavastoviglie.

Contro
Sportello:

Lo sportello potrebbe rivelarsi piuttosto scomodo da gestire.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Hotpoint LTB 4B019 EU Lavastoviglie

 

3.Hotpoint LTB 4B019 EUSei alla ricerca di quale lavastoviglie da incasso comprare e noi ti suggeriamo di prendere in considerazione la proposta Ariston con questa sua Hotpoint a scomparsa, disegnata per nascondersi alla perfezione tra le ante della cucina.

Il prezzo è nella media ed è comunque molto interessante, offre il vantaggio di appartenere alla classe A+ e di offrire spazio a sufficienza per ospitare tredici coperti.

Si può scegliere tra quattro programmi di lavaggio: un’azione intensiva oppure affidarsi al ciclo normale per i piatti poco incrostati. Altro dettaglio che la rende appetibile è la presenza di un segnalatore specifico che indica la mancanza di sale e brillantante, in modo da essere sempre sicuri di far lavorare lo strumento al meglio.

Il cesto superiore è stato progettato in modo da potere essere regolato in altezza, un bel vantaggio visto che in quello inferiore trovano spesso posto padelle e pentole di altezza varia.

Con i 49 dB emessi, si può di certo affermare che la rumorosità della lavastoviglie sia nella media e più che tollerabile.

Sono molti i vantaggi che il nuovo modello di lavastoviglie a incasso realizzato da Hotpoint assicura ai consumatori. Ecco quali sono i suoi maggiori pro e contro che abbiamo individuato.

Pro
Qualità/prezzo:

Si tratta di una macchina che non ha un costo eccessivo ma che può vantare prestazioni in grado di soddisfare tutte le esigenze. Le stoviglie saranno pulite a dovere anche senza risciacquo iniziale.

Consumi ridotti:

La classe di efficienza energetica A+ e la presenza del programma Eco garantiscono minore spreco di acqua ed energia e, di conseguenza, consumi ridotti e un buon risparmio in bolletta.

Mancanza sale e brillantante:

Facile da usare, la lavastoviglie è anche pratica perché permette di visualizzare quando il sale e il brillantante sono esauriti e vanno inseriti.

Contro
Quattro programmi:

Sono presenti solo quattro programmi, forse troppo pochi per i consumatori più esigenti.

 

Acquista su Amazon.it (€269,99)

 

 

 

4. Candy CDS 420 N-S Lavastoviglie

 

4.Candy CDS 420 N-SCandy propone una lavastoviglie da incasso con frontalino a vista, che oltre a riportare il logo della casa di produzione ha tutti i comandi necessari per azionare l’elettrodomestico una volta carico.

Non per caso fa parte dei nostri suggerimenti su come scegliere una buona lavastoviglie da incasso: abbina alla qualità del marchio anche funzioni comode e pratiche per renderne l’uso intuitivo e versatile in base alle diverse esigenze della famiglia.

I coperti che ospita sono dodici, ma è possibile contare su un vano extra large per trovare il posto giusto a pentole e stoviglie nel cesto superiore ben capiente. Sono contenuti anche i consumi di acqua, se non i migliori per categoria di prodotto e fascia di prezzo. Mentre le varie opzioni di lavaggio, compresi i cicli brevi da un’ora o mezz’ora, permettono di regolare l’uso del dispositivo in base alle reali esigenze di lavaggio o igienizzazione di piatti, bicchieri e stoviglie in genere. In totale i cicli di lavaggio tra cui scegliere sono sette, un buon numero per adattare bene le funzioni della lavastoviglie alle reali esigenze di casa.

Rivediamo adesso quali sono i principali punti di forza e di debolezza della lavastoviglie a incasso realizzata dalla multinazionale italiana Candy.

Pro
Programmi:

Principale vantaggiogrammi disponibili sono sette e dovrebbero essere sufficienti a soddisfare le esigenze della maggior parte dei consumatori. In particolare, segnaliamo il mezzo carico da utilizzare quando le stoviglie sono poche e quello rapido da 32 minuti per lavare subito piatti e bicchieri appena usati.

Funzionale:

Si tratta di una macchina funzionale perché dispone di tutte le caratteristiche che la rendono completa, come la funzione Acquastop che impedisce in maniera efficace spiacevoli allagamenti o la spia a LED che indica il livello del sale.

A+:

la classe di efficienza energetica A+ è molto importante perché garantisce un buon risparmio sui consumi, l’ideale per chi la utilizza spesso.

Contro
Prezzo:

Sul mercato esistono modelli più economici di questo.

Pannello frontale:

A giudicare da alcuni pareri degli utenti, potrebbe essere difficile montare il pannello frontale a causa della forma particolare del portello.

Acquista su Amazon.it (€437)

 

 

 

5. Candy CDI 9P45/E-S Lavastoviglie da Incasso

 

5.Candy - LavastoviglieEcco la soluzione adatta a chi deve ottimizzare al meglio lo spazio in una cucina dalle dimensioni ristrette, questa è la proposta di Candy se stai cercando una lavastoviglie da incasso da 45 cm. Le dimensioni in cucina sono spesso standard e quindi se non hai spazio a sufficienza per ospitare una 60 cm, questa potrebbe essere una valida soluzione da non scartare.

I 49 decibel di rumorosità combinati ai consumi classificati in Classe A+ ne fanno un valido alleato per tenere in ordine anche le cucine più piccole: chi è a corto di tempo da dedicare alle faccende apprezzerà anche queste qualità. Mentre la capacità complessiva corrispondente a nove coperti non fa rimpiangere l’impossibilità di concedersi un elettrodomestico più grande. Altra grande comodità è rappresentata dalla possibilità di programmare la partenza differita, fino a un massimo di 23 ore, questa funzione piace soprattutto ai single che durante la giornata riempiono la lavastoviglie che poi avvia il lavaggio automaticamente quando, la sera, è terminato il carico quotidiano.

Non è tra le lavastoviglie a incasso più vendute e apprezzate, ma noi pensiamo che questa Candy possa rivelarsi una valida soluzione. Rivediamone pregi e difetti.

Pro
Completa:

Candy è una macchina completa perché dotata di sette programmi, della partenza differita, delle spie esaurimento sale e brillantante, e della funzione Acquastop per evitare allagamenti.

A+:

Anche questa lavastoviglie è in classe di efficienza energetica A+ e consente, quindi, un discreto risparmio in bolletta.

Contro
Nove coperti:

Nove coperti potrebbero non essere sufficienti per le esigenze di ogni famiglia.

Prezzo:

Pur trattandosi di una macchina piccola, il prezzo è meno competitivo di altri modelli.

Acquista su Amazon.it (€399,9)

 

 

 

Come usare una lavastoviglie da incasso

 

Lavare i piatti è la parte peggiore di un bel pranzo o di una deliziosa cena. La cosa diventa ancora più ardua e difficile da digerire se a tavola si era in molti. Tanti piatti e pentole unte e sporco che non vuol proprio saperne di venir via. Ma a semplificare la vita c’è la lavastoviglie, un elettrodomestico ormai presente nella maggior parte delle cucine e divenuto indispensabile quasi quanto la lavatrice.   

Come caricare la lavastoviglie

Per ottenere piatti e pentole pulite non basta mettere il detersivo e avviare l’elettrodomestico. Innanzitutto bisogna rimuovere manualmente i residui grossi di cibo. Le posate vanno sistemate in modo tale da non sovrapporsi così che l’acqua possa raggiungere tutta la superficie. Particolare attenzione va prestata ai coltelli la cui lama deve essere rivolta verso il basso.

I piatti vanno caricati sul cestello inferiore: in questo modo riceveranno un flusso d’acqua adeguato. Bicchieri e tazze, invece, vanno disposti sul cestello superiore capovolti e in posizione inclinata, in modo che l’acqua possa defluire. Le macchie vanno rivolte verso il braccio irroratore. Inoltre bisogna sempre verificare che le pentole e quant’altro possano essere messe in lavastoviglie.

 

La giusta temperatura

La selezione della temperatura dipende dalla quantità di sporco da ripulire. Più un piatto è sporco più c’è bisogno di acqua calda per eliminare macchie e residui di cibo. Pertanto, in casi del genere meglio impostare la temperatura a 50°.

 

Il detersivo

In commercio esistono diversi tipi di detersivi studiati per la lavastoviglie. È importante sapere che non bisogna mai usare il comune sapone per i piatti. Il detersivo deve essere conservato in un ambiente asciutto, protetto dall’umidità.

Il brillantante

Oltre al detersivo si può aggiungere il brillantante. Tale prodotto va riposto in una vaschetta che solitamente si trova affianco a quella per il detersivo. Il brillantante è importante perché evita la formazione di macchie calcaree sulle stoviglie.

 

I consumi

In molti sono titubanti nel decidere se acquistare una lavastoviglie oppure no. La questione riguarda i consumi. Eppure, secondo diversi studi pare che l’uso della lavastoviglie comporti minori sprechi rispetto al lavaggio a mano. La lavastoviglie usa la corrente elettrica per riscaldare l’acqua la quale viene pompata e riciclata. Dunque, non solo si risparmia sulla quantità di acqua impiegata ma anche sull’energia elettrica necessaria a riscaldarla perché meno acqua si usa, meno corrente si consuma. In linea generale, un lavaggio con la lavastoviglie richiede una quantità d’acqua inferiore di sette volte rispetto a quello a mano.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa significa lavastoviglie da incasso?

Con il termine lavastoviglie da incasso si indicano quelle lavastoviglie che, per forza di cose, devono essere inserite all’interno di un mobile. Rispetto a quelle a libera installazione, si presentano molto scarne nel design, appunto perché saranno richieste all’interno di un mobile della cucina. 

Sono due le tipologie di lavastoviglie da incasso: a scomparsa e a scomparsa totale. La prima si differenzia dalla seconda per la presenza di un cruscotto nella parte frontale, dove sono presenti i comandi. 

Il pannello del mobile in questo caso ricopre solo la parte inferiore. Quelle a scomparsa totale quindi non sono assolutamente visibili dall’esterno, essendo totalmente ricoperte da un’anta. In questo caso i comandi sono nella parte superiore dello sportello.

 

Come montare/smontare la lavastoviglie da incasso?

Innanzitutto è d’obbligo avere i giusti utensili e cacciaviti, che sono indispensabili sia per montare la lavastoviglie da incasso sia per smontarla. Per prima cosa è utile individuare i tubi di scarico e il rubinetto. Normalmente si predilige montare la lavastoviglie il più vicino possibile alle tubature, posizione utile soprattutto in caso di guasto. 

Nel caso in cui rubinetto e scarico non siano allineati, sarà necessario dotarsi di un tubo flessibile per il collegamento. Fatta questa operazione si può infilare la lavastoviglie nel vano magari facendosi aiutare da una seconda persona. 

Il passo successivo è il montaggio dell’anta del mobile, che avviene collegando anche il portello della lavastoviglie. Utilizzando un binario, si possono fissare entrambe le porte. 

Questo consente, quando si apre il mobile dove è inserita la lavastoviglie, di aprire anche lo sportello nello stesso momento. Per smontarla non bisogna far altro che fare i passaggi descritti al contrario.

 

Le lavastoviglie da incasso sono tutte pannellabili?

Non tutti i modelli sono pannellabili. Infatti esistono delle lavastoviglie apposite che, in pratica, sono sprovviste di un pannello esterno e offrono solo una porta molto grezza e di certo non bella da vedere. 

In pratica si va ad utilizzare un pannello che è praticamente identico a tutto il resto della cucina. Lo svantaggio di questi modelli è che, una volta chiusi durante il lavaggio, non si possono verificare molte informazioni utili, come ad esempio il tempo residuo, o selezionare il programma che si vuole effettuare. 

Per fortuna alcuni produttori hanno creato delle lavastoviglie a incasso pannellabili, che sulla controporta offrono i vari controlli e in alcuni casi anche un display. Questi modelli scompaiono dalla vista una volta che il pannello viene chiuso, ma prima di iniziare il lavaggio, e anche durante, è possibile vedere dall’alto le informazioni principali dell’operazione che si sta eseguendo.

 

Le lavastoviglie da incasso hanno tutte le stesse dimensioni?

In pratica sì. Le lavastoviglie da incasso misurano tutte 60 cm in larghezza, 81,5 cm in altezza e 55 cm in profondità. Questo per consentire, a chi realizza le cucine, di predisporre un vano apposito per l’inserimento della lavastoviglie, a prescindere da marca e modello che si andrà a scegliere. Solo larghezza e profondità possono variare: ci sono infatti modelli da 82 cm di altezza e 57 cm di profondità, misure che comunque sono adatte per qualsiasi tipologia di cucina.

 

Cosa fare se la lavastoviglie perde acqua?

In base alla perdita che si rileva si può prendere in considerazione una ditta di manutenzione o provare a ripararla da sé. Il problema maggiore che si può verificare è se la lavastoviglie perde acqua da spenta. 

Per prima cosa bisogna verificare l’integrità delle tubature e dei manicotti, e controllare che la perdita non derivi dall’usura di quest’ultimi. Se il problema non è riferibile alle tubature, è meglio rivolgersi a un centro di assistenza. 

Se la perdita avviene da sotto l’elettrodomestico, la causa potrebbe essere la bacinella inferiore che viene riempita troppo. In questo caso il problema dovrebbe essere causato dal sistema che mette in circolo l’acqua. 

È quindi necessario smontare la lavastoviglie dal mobile ed effettuare dei lavaggi a vuoto per capire da dove deriva la perdita. Se la perdita arriva dallo sportello, potrebbe essere la guarnizione usurata, quindi sarà necessario sostituirla, operazione molto semplice da effettuare.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Hotpoint LTF 11M132 C EU A Lavastoviglie

 

Principale vantaggio:

La lavastoviglie Hotpoint, tra le altre cose, è da apprezzare per i consumi contenuti, infatti, ha una classe energetica A+++ e quando è in funzione è molto silenziosa.

 

Principale svantaggio:

Non può essere impiegata per i lavaggi a mezzo carico, Inoltre segnaliamo l’assenza del sistema di protezione per i cristalli.

 

Verdetto 9.9/10

Crediamo che la lavastoviglie Hotpoint sia un ottimo elettrodomestico che non deluderà chiunque deciderà di comprarla. È efficiente, le stoviglie entrano sporche ed escono pulitissime.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Efficiente

Hotpoint è un marchio affidabile in fatto di elettrodomestici e la lavastoviglie che abbiamo deciso di portare alla vostra attenzione non delude. È molto efficiente: dopo ogni lavaggio, infatti, pentole, bicchieri e posate escono pulitissimi. Ha una capacità di 9 litri che secondo noi è sufficiente a contenere tutte le stoviglie utilizzate durante pranzo e cena da una famiglia media.

Basta sfruttare con il giusto criterio lo spazio messo a disposizione dai due cestelli. A proposito, quello di sopra è regolabile. In questo modo si avrà anche un considerevole risparmio sui consumi si di acqua che della corrente elettrica. Il suo utilizzo è molto semplice e la lettura del manuale delle istruzioni è poco più che una formalità: basta sfogliarlo una sola volta per capire immediatamente come usare al meglio l’elettrodomestico.

Consuma poco ed è silenziosa

La classe energetica di questa lavastoviglie è A+++ dunque si tratta di un elettrodomestico che ha un’incidenza davvero lieve sulla bolletta della corrente. Questa, secondo noi, è una delle caratteristiche più importanti non soltanto per la lavastoviglie in esame ma per tutti gli elettrodomestici. L’efficienza energetica è un sicuro stimolo a usare la Hotpoint tutti i giorni senza preoccuparsi del denaro.

Un’altra dote di questo modello che ce lo fa preferire ad altri è la sua silenziosità. Il produttore dichiara un livello sonoro di 42 dB ma a far fede per noi sono le opinioni espresse dai clienti che hanno acquistato la lavastoviglie e a loro dire, quando è in funzione se non si avvicina l’orecchio si fa fatica a capire se è stata effettivamente azionata.

 

Niente lavaggio a mezzo carico

La lavastoviglie Hotpoint è fatta con materiali molto buoni secondo la nostra opinione e, in questo senso, sono moltissime le persone a vederla in questo modo. L’installazione a incasso non presenta difficoltà, non è richiesto l’intervento di un professionista se si ha quel minimo di dimestichezza necessaria con i piccoli lavoretti di casa.

Non abbiamo particolari critiche negative da muovere nei confronti di questo modello ma possiamo segnalare alcuni piccoli limiti; due su tutti in vero: non c’è il sistema di protezione per i cristalli e non si può fare il lavaggio a mezzo carico ma come detto in un paragrafo precedente, il problema si aggira unendo i piatti e le pentole di pranzo e cena.

 

 

Bosch SMV40D90EU

Principale vantaggio

L’opzione mezzo carico, selezionabile sulla pulsantiera, è comoda per avviare un lavaggio anche quando la lavastoviglie non è completamente piena. In questo modo riuscirete a risparmiare sulla bolletta dell’acqua e anche tempo prezioso, dal momento che non dovrete attendere di caricarla completamente.

 

Principale svantaggio

Non è presente un timer che vi aiuti a gestire al meglio i cicli di lavaggio. Nonostante non sia un difetto grave, alcuni utenti avrebbero preferito la possibilità di automatizzare il procedimento.

 

Verdetto 9.8/10

L’aspetto tecnologico unito alla qualità costruttiva Bosch permette di godere di un prodotto di alto profilo in grado di far risparmiare sulla bolletta dell’acqua e dell’energia elettrica grazie ai suoi bassi consumi senza incidere negativamente sul risultato del lavaggio.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Active Water

Tra i diversi aspetti tecnologici della lavastoviglie Bosch spicca il sistema Active Water, una tecnologia che ottimizza l’efficienza del dispositivo, garantendo un lavaggio ecologico con risultati eccellenti. Il risparmio dell’acqua si ottiene con l’azione congiunta di una distribuzione idrica mirata, un riscaldamento più rapido e l’installazione di una pompa che riesca a gestire una maggiore circolazione d’acqua.

Migliorando i diversi aspetti, Bosch è riuscita a ottimizzare il funzionamento della lavastoviglie, ottenendo così risultati stupefacenti.

Qualora non sopportiate particolarmente la rumorosità di questa tipologia di prodotti, potrete contare anche su EcoSilence Drive, il motore senza spazzole veloce e silenzioso che adegua la pressione dell’acqua sulle stoviglie, utilizzando di conseguenza meno acqua e meno energia, produce infatti appena 50 decibel, un valore al di sotto di quanto offerto dalla concorrenza.

InfoLight

Una delle caratteristiche più interessanti di questo modello è la tecnologia InfoLight, si tratta sostanzialmente di un punto rosso a LED che indica se la lavastoviglie sia o meno in funzione. Potrebbe sembrare un’aggiunta superflua ma molti acquirenti l’hanno trovata utile soprattutto se parliamo di modelli a incasso che non presentano quindi pulsanti visibili a meno che non venga aperta.

I modelli sprovvisti di tale elemento, costringono infatti a tendere l’orecchio per capire se è ancora udibile il tipico rumore emesso dalla lavastoviglie o interrompere il lavaggio, aprendola.

Metodi estremamente scomodi e poco intuitivi risolti dalla proiezione sul pavimento di un semplice punto rosso che vi farà risparmiare tempo.

 

Sicurezza

Gli utenti che sono spesso fuori casa per lavoro e ritornano a casa solo per un fugace pranzo o per cena, e che hanno comunque esigenza di lavare i piatti per trovarli sempre pronti all’occorrenza, devono impostare per forza di cose un lavaggio notturno o diurno durante l’orario lavorativo.

Può capitare, però, che ci siano dei malfunzionamenti che fanno fuoriuscire l’acqua dalla lavastoviglie, rischiando quindi l’allagamento della casa.

Per prevenire tali incidenti, Bosch ha creato il sistema AquaStop, un tubo flessibile di alimentazione a doppia parete unito a una valvola di sicurezza e una vaschetta a pavimento con un interruttore a galleggiante. Non dovrete quindi temere di ritrovare la casa in condizioni disastrose al vostro rientro poiché in caso di emergenza sarà la lavastoviglie stessa a interrompere il flusso d’acqua spegnendosi.

 

 

Bosch SMV40D90EU

 

1.Bosch SMV40D90EUGli elettrodomestici venduti online hanno spesso lo svantaggio di non potere essere visti dal vivo o in funzione prima della scelta ma per quanto riguarda la soluzione proposta da Bosch anche l’acquisto a occhi chiusi non riserva spiacevoli sorprese.

Fa esattamente ciò che ci si aspetta questa lavastoviglie a incasso, una tra i modelli più venduti quest’anno, e lo fa con intelligenza contenendo i consumi e offrendo comandi semplici e funzioni accessibili per chiunque.

La classe energetica cui appartiene è la prestigiosa A+, che si traduce in uno spreco inferiore di risorse rispetto alla scelta di lavare a mano i piatti e le stoviglie. Controlla anche l’uso ottimale del detersivo, evitandone sprechi o un uso parziale delle tavolette. Varia la temperatura di lavaggio a seconda della preferenza, da più o meno caldo per piatti sporchi in modo diverso. Anche la possibilità di scegliere il mezzo carico piace parecchio: non solo ai single ma anche a chi si trova a dover dare una rassettata veloce alla cucina prima di iniziare di nuovo a preparare manicaretti.

Gli elettroutensili e gli elettrodomestici Bosch spiccano rispetto agli altri per l’elevato contenuto tecnologico che li caratterizza. Anche il modello presente nella nostra guida per scegliere la migliore lavastoviglie da incasso ha questi vantaggi. Di seguito una breve scheda riepilogativa dei suoi pro e contro.

Pro
ActiveWater:

Si tratta di una tecnologia che unisce migliore circolazione dell’acqua, riscaldamento più rapido e filtro ottimizzato per una pulizia più efficiente utilizzando, nello stesso tempo, meno acqua ed energia.

Funzioni:

Le funzioni presenti sono numerose e molto utili come la protezione cristalli per le stoviglie più delicate, il mezzo carico da usare quando posate e piatti sono pochi o il sensore che, rilevando il carico, adegua ogni volta il tipo di lavaggio.

InfoLight:

È un elemento molto particolare presente su questa lavastoviglie. Si tratta di una luce che viene proiettata sul pavimento e che indica immediatamente se l’elettrodomestico è in funzione o no.

Motore:

Il motore è un altro punto di forza di questa macchina perché assicura la massima efficienza per ogni tipo di carico, consumi e usura ridotti, e notevole silenziosità.

Contro
Prezzo:

Se cerchi l’elettrodomestico più economico, questo modello potrebbe superare il budget che avevi previsto.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Altri articoli popolari scritti da noi:

 

La miglior lavastoviglie

Lavatrice con carica dallalto

Detersivo per lavatrice

Asciugatrice pompa di calore

Asciugatrice condensazione

 

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicosabrina I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
sabrina
Ospite
sabrina

che giudizio date alle lavastoviglie miele?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Sabrina,

non conosciamo questi modelli, ma magari qualche nostro visitatore sì…

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (16 voti, media: 4.63 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status