Le 5 Migliori Asciugatrici a Pompa di Calore del 2022

Ultimo aggiornamento: 11.08.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Asciugatrice a Pompa di Calore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Dai un’occhiata alla nostra guida prima di acquistare la tua asciugatrice. Qui ti anticipiamo brevemente le caratteristiche delle prime due classificate: Candy Smart CSO H8A2DE-S Asciugatrice a Pompa di Calore 8 Kg offre ampio spazio per i capi e funzioni varie, che permettono anche di ridurre i tempi di asciugatura. La connessione Wi-Fi allo smartphone consente inoltre di migliorare l’uso di questo elettrodomestico, che appartiene alla classe A++ e che perciò assicura un buon risparmio. Beko DRY833CI Libera installazione Carica frontale 8kg è invece un prodotto che vanta un buon rapporto qualità/prezzo, ma che, soprattutto, è molto silenzioso e appartiene alla classe A+++, ideale per chi vuole prima di tutto risparmiare sui consumi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la miglior asciugatrice a pompa di calore?

 

Dal punto di vista tecnologico esistono due tipi di asciugatrici, a ventola o a pompa di calore. Queste ultime utilizzano un sistema di estrazione dell’umidità simile ai frigoriferi e ai condizionatori d’aria. Ne consegue un risparmio energetico notevole rispetto ai modelli tradizionali, tale da consentire a questi prodotti di arrivare senza problemi in classe di efficienza energetica A.

Come scegliere tra le tante presenti sul mercato? Oltre al prezzo e ai consumi, presta attenzione a come viene scaricata l’acqua di risulta. Le più comode ti consentono ora l’attacco diretto alla rete fognaria, senza bisogno di svuotare manualmente l’apposito cassonetto alla fine di ogni lavaggio come succede invece nei modelli più datati.

Si risparmia veramente?

Confronta i prezzi tra quelle a pompa e a ventola e scoprirai che la differenza è notevole, a volte anche del doppio. Certo, nel tempo il risparmio sulla bolletta della corrente consente di compensare la differenza. Questo però dipende da quanta necessità hai di utilizzare l’apparecchio. Detto in due parole, non sempre l’acquisto di questo elettrodomestico è conveniente, soprattutto se si ha la fortuna di vivere in zone dove si può stendere il bucato fuori in inverno.

Comunque, difficilmente troverai in vendita i vecchi dispositivi con sistema di asciugatura a ventola. La tendenza dei produttori è infatti orientata ad abbandonare questa tecnologia, se non altro per una questione di abbattimento delle emissioni inquinanti.

 

Attenzione al rumore

Un dettaglio tutt’altro che trascurabile, sottolineato da diverse guide per i consumatori, è la rumorosità. È bene quindi controllare i decibel prodotti, che dovrebbero essere riportati sulla scheda tecnica. Se presenti, leggi i commenti e le recensioni lasciate dagli utenti sotto i singoli prodotti.

Altri parametri tecnici da valutare sono la capacità di carico, le dimensioni e l’ingombro dell’apparecchio, nonché, come già sottolineato, il consumo energetico e il tipo di scarico dell’acqua. Dai anche un’occhiata ai tempi di asciugatura, che variano in maniera considerevole da modello a modello.

Da chi la compro?

A chi rivolgersi per il tuo acquisto? Anche facendo una classifica, non esiste una migliore marca di asciugatrice, in quanto tutti i grandi produttori di elettrodomestici hanno in catalogo questo elettrodomestico. Che sia quindi Bosch, Candy o Whirlpool, si è sempre sicuri di acquistare un prodotto di qualità. Per chi è attento a questo aspetto, segnaliamo che la leader di mercato è stata per molti anni la svedese Electrolux.

Per concludere, ricordiamo che i modelli più avanzati sono ora in grado di autoprogrammarsi, in modo da far partire la macchina e gestire tutto il ciclo di asciugatura quando non ci sei. Infine, attenzione ai capi delicati: lana e seta potrebbero subire seri danni, per cui verifica sempre l’esistenza degli appositi programmi.

 

Le 5 Migliori Asciugatrici a Pompa di Calore – Classifica 2022

 

Come scegliere una buona asciugatrice a pompa di calore? Rispetto ai tradizionali modelli a ventola, gli apparecchi forniti di questa nuova tecnologia risolvono molto meglio il problema del risparmio energetico, arrivando a consumare anche il 75% di corrente in meno; sono in sostanza un’ottima soluzione sia per l’ambiente che per le tue tasche. Per darti un’idea di quello che offre il mercato, abbiamo redatto una classifica di quelli che secondo le nostre ricerche risultano al momento i cinque migliori prodotti venduti on line.

 

1. Candy Smart CSO H8A2DE-S Asciugatrice a Pompa di Calore 8 Kg

Principale vantaggio

Quella di Candy è un’asciugatrice a carica frontale, dalla capacità di 8 kg e di facile utilizzo, visto la presenza della manopola per regolare i programmi e del display che indica anche il peso degli indumenti che abbiamo inserito. Tra le varie funzioni è presente la Easy Iron, che individua il grado di umidità, in modo da ridurre le pieghe e facilitare lo stiraggio. Tra i cicli disponibili ci sono anche quelli rapidi, da 30 minuti, per risparmiare energia, anche se il prodotto appartiene alla classe A++. 

 

Principale svantaggio 

Il costo di questa asciugatrice non è basso, ma si tratta di una cifra che vale la pena spendere, viste le sue caratteristiche. 

 

Verdetto: 9.8/10

Un modello che permette anche di riutilizzare l’acqua estratta, visto che è dotato di un cassetto EasyCase, deputato a questo scopo. La connettività Wi-Fi aggiunge informazioni utili a un utilizzo più intelligente. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tanti programmi utili

Quando si acquista un’asciugatrice o si cerca un modello che valga la pena comprare, il punto cruciale è sempre quello di optare per le funzioni migliori, il che vuol dire per quelle che possono rendere più semplice la nostra vita in casa. 

Per questa ragione Candy propone un prodotto che mette a disposizione un bel po’ di programmi che possano anche semplificare il momento dell’asciugatura dei capi. Ce ne sono infatti per tutti i gusti, da quelli per capi delicati a quelli per la lana e fino a quelli speciali, come l’Easy Iron, che può rilevare l’umidità dei capi e ridurre considerevolmente le pieghe.

Inoltre sono disponibili anche i cicli rapidi, per cui non dovrete aspettare necessariamente 90 minuti per avere tutto pronto, ma potrete ridurre l’attesa e selezionare un programma da 30 minuti. 

Facile da usare

Chi ha utilizzato sempre modelli di lavatrici e asciugatrici in vecchio stile, può avere qualche difficoltà con i nuovi, che solitamente sono iper tecnologici, touch e così via, creando non poche difficoltà a chi ha una certa età.

Questo di Candy invece coniuga le due caratteristiche, mettendo a disposizione prima di tutto una manopola che basta girare per impostare il programma desiderato tra quelli disponibili. Il display invece consente di verificare i kg inseriti (al massimo 8 kg) e di gestire le varie impostazioni, come anche la partenza ritardata.

Tuttavia, se cercate la semplicità coniugata con la modernità, la possibilità di scaricare l’applicazione gratuita sul cellulare e di connettere l’asciugatrice al vostro smartphone tramite Wi-Fi, vi consentirà di avere qualche informazione utile su come gestire al meglio tutti i programmi, anche per risparmiare qualcosa in più.

 

Risparmio energetico

L’asciugatrice Candy appartiene alla classe A++, per cui i consumi in fatto di corrente elettrica sono già abbondantemente ridotti. Se volete risparmiare ancora di più, non dovrete far altro che servirvi dei programmi pensati proprio a questo scopo, ovvero quelli con maggiore efficienza e minore durata.

Oltre a questo, ci sono a disposizione i sensori di rilevamento, che interrompono automaticamente i cicli quando si raggiunge il grado di asciugatura desiderato, aumentando così il risparmio in bolletta.

Per rimanere sempre in tema, ma questa volta di riciclo, esiste anche un apposito cassetto, definito EasyCase, che permette di raccogliere l’acqua estratta dai capi e di riutilizzarla, in modo da non sprecare neppure questo prezioso elemento.

Se consideriamo tutti questi elementi e le sue varie funzioni, il prezzo di vendita non appare più così eccessivo, anzi, diventa un buon investimento.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Beko DRY833CI Libera installazione Carica frontale 8kg

 

Quella di Beko è un’asciugatrice che può vantare un valido rapporto qualità/prezzo, visto che offre molte soluzioni per i vostri capi. Prima di tutto ha un motore Smart Inverter, che permette di ridurre la rumorosità durante i cicli, coadiuvato in particolare dal programma Notte, che ne diminuisce del 50% il fastidio, già irrisorio.

La capacità è da 8 kg, ma ogni programma ha il suo limite, proprio per garantire maggiore efficienza: in base, quindi, a quello che sceglierete, potrete avere i capi ben asciutti, proprio perché il prodotto riconosce le necessità di ogni tessuto.

Sono inclusi anche quelli da 30 o 45 minuti, che permettono di risparmiare nelle spese di energia elettrica, ma l’appartenenza alla classe A+++ ne fa un modello già in partenza pensato per contenere i consumi.

Inoltre è facile da usare, visto che basta regolare la manopola e premere il tasto di avvio.

Pro
Rapporto qualità/prezzo:

Il costo di questa asciugatrice è molto conveniente se viene rapportato alle sue funzioni e caratteristiche.

Motore Inverter:

Questo elemento lo rende molto silenzioso e il rumore può essere ulteriormente ridotto se si utilizza il programma Notte.

Classe energetica:

Appartiene alla A+++, per cui i consumi di energia elettrica sono abbondantemente ridotti.

Contro
Capacità:

Anche se la totale è di 8 kg, questo valore varia in base al tessuto e al programma che scegliete, per cui potreste essere costretti a riempirla il meno possibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Electrolux Asciugatrice EDH4284TOW, 8Kg pompa di calore, SimpliCare

 

Electrolux ha messo in commercio un modello dotato di pompa di calore, una tecnologia che permette di sfruttare meno la corrente, in unione alla classe A++, che riduce considerevolmente i consumi.

Questa asciugatrice è dunque indicata per chi vuole mettere in primo piano il risparmio, ma non per questo tralascia elementi come la qualità delle sue prestazioni. Il motore Inverter infatti consente di trattare bene i capi, che in questo modo durano più a lungo.

Tra i vari programmi a disposizione ci sono quello specifico per la lana, che ha certificazione Woolmark Blue, e la partenza ritardata, che attiva l’asciugatrice quando siete più comodi. Un altro elemento apprezzato è la possibilità di regolare la porta di apertura scegliendo una delle quattro direzioni.

Il costo è un po’ alto ma risente di tutti questi pro, che la fanno considerare più che altro un investimento. 

Pro
A pompa di calore:

Questa tecnologia consente di sfruttare meno corrente possibile e di ridurre i consumi, insieme alla classe di appartenenza, che è la A++.

Motore Inverter:

La rende più silenziosa e permette di trattare i capi con delicatezza, per farli durare molto più a lungo.

Porta:

Potrete montarla in una delle quattro direzioni disponibili, per utilizzare l’elettrodomestico con maggiore comodità.

Contro
Costo:

Il prezzo di vendita è abbastanza alto rispetto ad altri modelli, ma a parità di qualità e buone prestazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Samsung DV70M50201W Asciugatrice 7 kg

 

Quella di Samsung è un’asciugatrice che sfrutta la tecnologia a pompa di calore per rendere i capi morbidi e ben trattati, con consumi ridotti, vista anche l’appartenenza alla classe A++. Grazie al sistema OptimalDry, tramite un sensore intelligente, la durata di ogni programma di asciugatura si regola in base alla quantità di umidità presente nel cestello.

In questo modo un ciclo può durare anche di meno, assicurando così un ulteriore risparmio di energia. Nella parte superiore ci sono utilità come il segnalatore del livello di acqua all’interno dell’asciugatrice, così da sapere quando svuotare il serbatoio.

Ci sono diversi programmi, dedicati a ogni tessuto, incluso quello che permette di terminare il ciclo in circa 35 minuti. Sono disponibili modelli da 7 kg, 8 kg e 9 kg, mentre il filtro 2 in 1  garantisce una maggiore pulizia e meno fatica quando lo si deve svuotare.

Il costo risente di queste caratteristiche e anche della possibilità di collegare il prodotto allo smartphone per verificare, quando ci sono errori, se è il caso di chiamare l’assistenza.

Pro
Consumi ridotti:

Grazie alla tecnologia a pompa di calore, questo modello riduce ampiamente i consumi, insieme all’appartenenza alla classe energetica A++.

Segnalatore livello acqua:

Posto in alto, questo utile elemento aiuta a capire quando è arrivato il momento di svuotare il serbatoio.

App gratuita:

Se il prodotto avrà qualche problema, potrete capire, grazie a questa funzione, se è il caso o meno di chiamare l’assistenza.

Contro
Costo:

Non si tratta di uno dei modelli più convenienti in commercio, ma il prezzo è frutto di tutte le facilitazioni incluse.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. LG RH80V3AV6N Asciugatrice Smart 8 kg, Condensazione con Pompa di Calore

 

LG è un marchio che si distingue da sempre per la qualità dei suoi prodotti, per cui non pecca neppure con questa asciugatrice da 8 kg, dedicata alle famiglie anche numerose. Appartiene alla classe energetica A++, per cui assicura meno impiego di energia elettrica, e garantisce capi più durevoli con l’asciugatura a basse temperature.

Convince per la grande quantità di programmi messi a disposizione, come l’Anti Piega, per ridurre il tempo di stiratura, o l’Allergy Care, che elimina una maggiore quantità di batteri e acari. La tecnologia Eco Hybrid, inoltre, consente di scegliere tra un risparmio in fatto di tempo o di energia.

Dotata di un doppio filtro, è molto facile da pulire, aspetto apprezzato dagli utenti che vogliono ottimizzare tutto. Di pregio anche l’oblò in vetro temperato, reversibile e quindi installabile in base all’apertura che preferite.

Il costo è più alto di altri modelli, anche perché include un’app, da scaricare sul cellulare, per gestire l’asciugatrice da remoto.

Pro
Risparmio energetico:

Grazie alla classe energetica A++ e alla speciale tecnologia a pompa di calore, si potrà spendere molto meno in fatto di corrente elettrica.

Programmi:

Ce ne sono vari di grande utilità, come l’Allergy Care, che elimina il maggior numero di acari possibili, o anche l’Anti Piega, che rende più veloce stirare i capi.

Filtro:

Quello qui presente è doppio, per cui avrete maggiore pulizia ma sarà anche più semplice svuotarlo.

Contro
Costo:

Tutti i vantaggi di questa asciugatrice comportano un costo abbastanza elevato rispetto ad altri modelli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Candy GVH D1013A2-S Caricamento Frontale 10kg A+

 

1-candy-31100702Marchio storico dell’industria del bianco, Candy non poteva certo mancare di avere in catalogo questo elettrodomestico. Si tratta di un modello dall’ingombro nel complesso contenuto, che può essere sistemato in bagno.

Si differenzia per via della silenziosità, una caratteristica che apprezzerai soprattutto se fai lavorare il dispositivo nelle ore serali o notturne, in modo da trovare il tuo bucato asciutto e fragrante al tuo risveglio. Buona la capienza – 10 chili – e molto utile e comodo il doppio sistema di scarico, sia a cassetto che a tubo.

Puoi quindi scegliere se collegarla direttamente alla rete fognaria come una ordinaria lavatrice, o mantenere il tradizionale svuotamento manuale.

Lo speciale sensore interno consente infine di rilevare in automatico se la biancheria pesante (ad esempio gli asciugamani) è pronta o no, e nel caso di far ripartire la macchina per un altro ciclo. Senza dubbio una delle migliori asciugatrici a pompa di calore in circolazione.

Chi non in cucina ha già una lavastoviglie o lavatrice, potrà trovare molto comodo questa Candy che, come abbiamo visto, può essere posizionata in bagno senza occupare troppo spazio. Prima di chiudere la recensione, presentiamo una rassegna dei suoi lati positivi e negativi insieme al link dove acquistare l’asciugatrice a un prezzo davvero allettante.

Pro
Compatta:

Come abbiamo visto, l’asciugatrice in questione ha delle dimensioni abbastanza compatte, ideale per chi vuole sistemarla in bagno.

Silenziosa:

Secondo i pareri degli utenti, questa lavatrice si è rivelata molto silenziosa. Grazie a questa caratteristica, la si potrà azionare anche durante la notte o nelle ore pomeridiane mentre ci si riposa.

Capienza:

Può contenere fino a 10 chili, così si potranno asciugare grandi quantità di capi di abbigliamento e trovare tutto pronto all’uso.

Sensore:

Un sensore interno rileva automaticamente se la biancheria pesante è pronta o meno, facendo ripartire la macchina per un altro ciclo, se necessario.

Contro
Prezzo:

Non è il modello più economico disponibile sul mercato, per questo consigliamo di valutare un altro prodotto nel caso si abbia un budget limitato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un’asciugatrice a pompa di calore

 

Fare il bucato in inverno è sempre un problema. Dopo lavati, gli abiti possono restare umidi anche per diversi giorni e c’è il rischio di restare senza ricambi. Per non parlare poi, del fastidio di avere lo stendino occupato, senza parlare di quando, per le avverse condizioni climatiche, è necessario far asciugare gli abiti in casa, un ingombro non di poco conto. Ma la soluzione c’è e si chiama asciugatrice a pompa di calore.

Centrifugare il bucato

La prima operazione da compiere, non riguarda l’asciugatrice ma la lavatrice. Per ottenere risultati più rapidi e soddisfacenti è bene che il bucato sia ben centrifugato: in questo modo si elimina gran parte dell’acqua.

 

Sistemare il bucato con cura

Dopo la necessaria operazione di centrifuga, arriva il momento di caricare l’asciugatrice. Gli indumenti vanno posti al suo interno con una certa cura. Innanzitutto, se il bucato è appallottolato, cercate di sistemarlo un po’. Insomma, non bisogna mettere dentro l’asciugatrice indumenti raggomitolati e non perché questo possa causare la rottura dell’elettrodomestico ma solo per essere certi che tutto si asciughi alla perfezione.

 

Come riempire il cestello

Bisogna stare attenti a non esagerare quando si mette il bucato nel cestello, che non deve essere stracolmo, altrimenti non tutto il contenuto si asciugherà a dovere. Sebbene il cestello vi sembrerà spazioso, è buona norma non caricarlo oltre la metà. Bisogna tener presente che al suo interno, per effetto del calore, gli abiti tendono a gonfiarsi e dunque a occupare maggior volume rispetto a quello iniziale.

I tessuti

I diversi tessuti richiedono tempi differenti per l’asciugatura. Per tale ragione sarebbe opportuno suddividerli in sintetici, cotone leggero e cotone pesante e dunque farli asciugare separatamente. Sia chiaro, nulla vieta di mettere tessuti diversi nello stesso cestello ma in questo caso bisognerà impostare il tempo massimo necessario all’asciugatura del tessuto più ostico.

 

Quando togliere il bucato

Sarebbe una buona cosa evitare che il bucato si asciughi del tutto, andrebbe tolto dall’asciugatrice quando è ancora leggermente umido. Il motivo lo spieghiamo subito, il troppo calore rende le grinze più difficili da eliminare.

 

Manutenzione

La manutenzione non prevede nulla di complicato: l’importante è pulire periodicamente i filtri e togliere l’acqua accumulata all’interno del serbatoio. Quest’ultima operazione conviene farla ogni volta che si usa l’elettrodomestico. Un piccolo trucco per ridurre i tempi di asciugatura: nel caso di un programma lungo, con un bucato molto umido e pesante si può mettere l’asciugatrice in pausa e svuotare il serbatoio. In questo modo si asciugherà tutto più velocemente.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili 

 

Electrolux Rex RDH3676GDE Asciugatrice Carica frontale 7kg A+

 

Di capienza e dimensioni medie, questo modello della svedese Electrolux, ex regina del settore fino al 2006, ripropone vantaggi e svantaggi comuni a questo tipo di apparecchio.

Se da un lato bisogna rassegnarsi allo svuotamento a mano, mancando la possibilità di collegarla direttamente alla rete fognaria, dall’altro preserva i tessuti grazie al sistema di asciugamento a bassa temperatura, una caratteristica da prendere in considerazione quando ci si chiede quale asciugatrice a pompa di calore comprare.

Ottimi i consumi, al punto che è possibile farla andare insieme alla lavatrice senza timore di mandare in tilt l’impianto elettrico di casa per sovraccarico. I cicli sono più veloci della media, con conseguente risparmio di tempo e di denaro.

Nella nostra guida per scegliere la migliore asciugatrice non poteva mancare un modello Eletrolux, una marca che non ha bisogno di presentazioni nel mondo degli elettrodomestici. La recensione prosegue con un elenco dei punti positivi e negativi del prodotto.

Pro
Consumi:

La classe energetica A+ assicura un basso consumo, al punto che si potrà utilizzare mentre ci sono altri elettrodomestici in azione senza far scattare il contatore o trovarsi con una bolletta da panico tra le mani a fine mese.

Tessuti:

Verranno tenuti in salvo da un sistema di asciugamento a bassa temperatura. Così li si potrà tirare fuori dall’asciugatrice in condizioni ottimali.

Cicli:

A quanto pare i cicli di questa lavatrice sono superiori rispetto alla media degli altri prodotti, ideale per chi ha fretta e deve asciugare molti capi di abbigliamento.

Contro
Svuotamento:

Come molti altri modelli simili, anche questa asciugatrice deve essere svuotata a mano dato che non è possibile collegarla alla rete fognaria.

 

 

Whirlpool AZA-HP7004 Asciugatrice

 

Classica asciugatrice a condensazione con pompa di calore che però, a differenza di altri modelli, risolve con intelligenza il problema dello scarico grazie al doppio sistema a tubo e cassonetto. È quindi possibile collegare l’apparecchio direttamente alla rete fognaria, evitando la scocciatura di doverla svuotare alla fine del programma.

Altro aspetto che la contraddistingue è la velocità dei cicli di asciugatura, che sono simili a quelli di una lavatrice. Questo consente una notevole ottimizzazione dei tempi, che si rivelerà comoda per chi vive contando i minuti dell’orologio.

Comparando le varie offerte, risulta buono anche il prezzo, inferiore rispetto a prodotti analoghi. Unico problema il rumore, che con ben 69 db dichiarati dallo stesso produttore non è certo un leggero ronzio.

Come abbiamo visto, i consumatori che proprio non ne vogliono sapere di scaricare l’acqua a mano, possono puntare su questa Whirpool. Prima di andare sulla pagina del negozio per vedere la scheda del prodotto, consigliamo di dare un’occhiata al riassunto dei pro e contro.

Pro
Scarico:

Niente più scaricamento dell’acqua a mano grazie al doppio sistema a tubo e cassonetto. Si potrà collegare alla rete fognaria e lasciare che faccia da sola una volta finito il ciclo.

Ciclo:

A tal proposito, bisogna menzionare la velocità del ciclo, paragonabile a quello di una lavatrice. Così si potrà usare più volte nell’arco della giornata, senza dover aspettare ore prima che finisca.

Prezzo:

Rispetto ad altri prodotti, quest’asciugatrice viene venduta a un costo più basso. Ideale per chi ha un budget limitato.

Contro
Rumore:

Arriva fino a 69 dB che potrebbero essere eccessivi e impedire un utilizzo notturno o nelle ore di riposo pomeridiano.

Resistenza:

Diversi utenti si sono lamentati della bassa resistenza dell’asciugatrice che a quanto pare potrebbe rompersi facilmente.

 

 

Bosch Serie 8 WTW855R9IT Libera installazione Carica frontale

 

 

L’asciugatrice proposta da Bosch sfrutta la tecnologia a vapore grazie alla quale possono essere rigenerati tutti quei tessuti non lavabili in lavatrice, eliminando i cattivi odori. La presenza del condensatore autopulente, poi, elimina il disturbo della pulizia manuale: lanugine e pelucchi vari vengono eliminati durante l’uso dell’asciugatrice.

Il design è bello ma anche funzionale. Ciò riguarda in particolar modo le pareti laterali che, grazie alla loro forma, hanno una maggiore stabilità e minori vibrazioni. E meno vibrazioni significa anche meno rumore.

Abbiamo apprezzato la tecnologia ActiveSteam grazie alla quale le pieghe vengono ridotte, in virtù di un’abbondante evaporazione che entra in gioco dopo l’asciugatura. Buona è anche la classe energetica: A++. Unico aspetto negativo, secondo noi, è il prezzo che è piuttosto alto.

 

 

 

 

Electrolux RDH3874GDE Libera installazione Caricamento frontale

 

 

Electrolux propone un’asciugatrice che ben si comporta anche con i capi più delicati. Ci sono una serie di programmi personalizzati che permettono di usare la giusta velocità di rotazione del cesto, la temperatura e la direzione tenendo conto del tipo di tessuto che si deve asciugare.

Molto utile, a nostro avviso, il sistema optisense il quale regola i tempi di asciugatura tenendo conto dell’entità del carico. Ciò consente di razionalizzare al meglio i consumi energetici. A proposito di questi ultimi, la classe energetica è A++.

Possiamo parlare di un’asciugatrice abbastanza silenziosa, dotata di un motore inverter che non richiede raffreddamento. Concludiamo sulla capacità di carico che è di 7 chili, scelta che potrebbe rappresentare un problema per le famiglie numerose o per chi dispone di una lavatrice con una capienza superiore.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Vuoi saperne di più? Scrivici!

3 COMMENTI

bruno

October 29, 2020 at 9:22 am

salve, ho comprato lavatrice bosch WAT28438II e asciugatrice bosch WTX87KR8IT, mi sapreste consigliare una congiunzione per l’incolonnamento dei 2 elettrodomestici che non costi tantissimo?
grazie

Risposta
BuonoedEconomico

October 30, 2020 at 5:07 pm

Salve Bruno,

un buon kit di incolonnamento universale è il WPro SKS101; costa poco, va bene per tutte le lavatrici con larghezza e profondità 60×60 ed è dotato anche del ripiano estraibile.
In alternativa, sempre tra i modelli universali, c’è il Meliconi BaseTorre Extra, che costa un po’ di più ma al posto del ripiano ha un vero e proprio cassetto estraibile, quindi offre più spazio rispetto al ripiano.

Saluti

Team BeE

Risposta
Bruno

November 2, 2020 at 10:06 am

Grazie 1000

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status