Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

La migliore batteria esterna portatile

Ultimo aggiornamento: 20.09.18

Batterie esterne portatili – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Ecco due ottime batterie esterne portatili che ti potrebbero interessare: EasyAcc Colorato 10000-BO è esteticamente gradevole, ha dimensioni simili a quelle di uno smartphone ed è, quindi, facile da trasportare. È dotata di due porte USB per caricare contemporaneamente due dispositivi, proprio come Anker PowerCore 20100, l’altra batteria esterna che ti consigliamo di valutare. Quest’ultima si caratterizza anche per l’elevata capacità pari a ben 20.000 mAh.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore batteria esterna portatile

 

Lo smartphone ormai lo utilizziamo costantemente e, sempre più spesso, capita che a metà della giornata sia già in riserva per quanto riguarda l’autonomia. Per questo diventa indispensabile, soprattutto se sei in giro tutto il giorno, disporre di una fonte di energia aggiuntiva.

Le batterie esterne portatili vanno proprio in questa direzione e tutte le migliori marche di gadget hi-tech ne propongono modelli di varie forme, potenza e dimensioni. Per aiutarti a scegliere per il meglio abbiamo realizzato questa guida nella quale troverai anche una sorta di classifica di tutti gli aspetti di cui tenere conto prima di procedere all’acquisto.

1. EasyAcc Colorato 10000-BO

 

Guida all’acquisto

 

Potente e trasportabile

In quanto portatile, una batteria di questo tipo ha nelle dimensioni e nel peso contenuti i suoi tratti distintivi salienti. La prima cosa da sapere è che le misure di questo accessorio sono direttamente proporzionali al suo amperaggio e dunque alla potenza di ricarica che è in grado di assicurare.

Dunque la soluzione ideale dovrebbe essere quella di scegliere una powerbank (nome inglese con il quale sono anche identificati questi prodotti) che abbia un giusto compromesso tra i due elementi. Ma, visto che sul mercato si trovano batterie da 2.000 mAh come da oltre 10.000 mAh, com’è possibile indirizzarsi su uno piuttosto che sull’altro? La risposta è strettamente collegata con il tipo di batteria integrata nello smartphone o nel tablet che hai la necessità di ricaricare.

Ipotizzando che il tuo cellulare, per esempio, abbia una batteria al litio da 2.500 mAh, dovrai acquistare una powerbank almeno altrettanto potente, sebbene il nostro consiglio sia quello di optare per un modello con amperaggio leggermente superiore. In questo modo svolgerà al meglio la sua funzione in un lasso di tempo accettabile. Trovare il giusto compromesso tra le esigenze di potenza e di trasportabilità è un aspetto fondamentale e da questo punto di vista puoi farti un’idea precisa anche leggendo le nostre recensioni.

 

Piacevolmente versatile

A potenza e dimensioni, sempre più spesso, si aggiunge una terza discriminante di scelta che, mettendo a confronto i prezzi delle batterie in vendita sul mercato, finisce con l’incidere sul costo finale.

Questo perché è facile immaginare che, se hai speso svariate centinaia di euro per comprare uno smartphone di nuova generazione e dunque realizzato con estrema attenzione a materiali e design, vorrai affiancargli un caricabatterie esterno ugualmente gradevole alla vista. Per questo le migliori marche propongono dispositivi con forme originali, colorazioni sgargianti, materiali ricercati e trame che strizzano l’occhio al fashion o ai brand più apprezzati.

Valuta inoltre l’acquisto di una batteria portatile dotata di più porte USB nel caso tu abbia la necessità di ricaricare più dispositivi in contemporanea, come per esempio uno smartphone e un tablet.

2. Anker PowerCore 20100

Tenere conto della corrente

I vari modelli di batterie esterne portatili differiscono, oltre che per i succitati aspetti e quindi per il prezzo, anche per il valore di corrente in uscita che sono in grado di erogare e che è compreso tra 1A e 2,5A. Diciamo che si tratta di dati che puoi trovare facilmente nella scheda tecnica di ogni accessorio e che ti aiuteranno a capire quale modello meglio si adatti al dispositivo che vuoi ricaricare.

In linea generale una batteria esterna 1A è più che sufficiente per ricaricare gli smartphone e i tablet più diffusi e comuni, che integrano una batteria da 3.500 mAh in giù. Per i dispositivi con pile con un amperaggio maggiore, invece, è meglio optare per i powerbank da almeno 2A.

Da questo punto di vista tieni presente che se fornisci a un dispositivo un tipo di corrente più elevato non corri alcun rischio mentre, nel caso inverso, il tentativo di ricaricare lo smartphone o il tablet potrebbe non andare a buon fine.

 

Le migliori batterie esterne portatili del 2018

 

Smartphone e tablet sono sempre più assetati di energia e capita molto spesso che la loro carica si esaurisca troppo in fretta. Una batteria esterna portatile, dunque, è un acquisto davvero mirato se ti trovi spesso a dover “lottare” con un cellulare scarico già a metà giornata.

In questa pagina potrai leggere le nostre opinioni sui powerbank più venduti sul mercato e scegliere il modello che fa il caso tuo tra i nostri consigli d’acquisto.

 

Prodotti raccomandati

 

EasyAcc Colorato 10000-BO 

 

1.EasyAcc Colorato 10000-BOQuella che secondo la nostra opinione è la migliore batteria esterna del 2018 non poteva che abbinare una grande capacità di ricarica, fornita dai 10.000 mAh di potenza, e un design compatto e piacevole.

Questo powerbank, infatti, ha le dimensioni di un telefonino di nuova generazione e uno spessore contenuto ai quali aggiunge angoli smussati e colori ricercati, tutte caratteristiche che lo rendono facilmente trasportabile e piacevole alla vista anche quando si affianca al nuovo smartphone di cui sei molto orgoglioso.

L’EasyAcc è dotato di una tecnologia proprietaria che gli consente di rilevare automaticamente il dispositivo a cui è collegato così da “dosare” la quantità di corrente e garantire una ricarica completa e senza rischi. Inoltre è realizzato in modo tale da poter ricaricare due smartphone in contemporanea, un vantaggio non da poco!

Per tutti questi vantaggi, il nuovo powerbank EasyAcc ha riscosso un incredibile successo di vendite sul mercato online. Rivediamo allora quali sono.

 

Pro

Capacità: La capacità della batteria EasyAcc è uno dei suoi maggiori punti di forza. I 10.000 mAh consentono di caricare, per esempio, 3,5 volte un iPhone 6 o 2,5 volte un Samsung Galaxy S6.

Design: Anche il design di questo dispositivo costituisce un’arma vincente perché l’alternanza dei colori lo rende esteticamente gradevole, mentre le dimensioni compatte simili a uno smartphone e i bordi smussati lo rendono molto pratico da trasportare.

Rilevamento automatico: Grazie a un sistema brevettato, la batteria è in grado di rilevare automaticamente a quale dispositivo è collegata. Il vantaggio è poter “dosare” la giusta quantità di energia per avere una ricarica completa e senza rischi.

Due porte USB: La presenza di due porte USB assicura un altro importante beneficio e, cioè, la possibilità di ricaricare contemporaneamente due dispositivi.

 

Contro

Velocità: Alcuni consumatori fanno notare che la velocità di ricarica è stata al di sotto delle loro aspettative.

button-it-2

 

Acquista su Amazon.it (€19,99)

 

 

 

Anker PowerCore 20100

 

2. Anker PowerCore 20100Se tra le funzioni offerte dalle migliori batterie portatili sei in cerca di una potenza sopra la media, questo prodotto di Anker non potrà che soddisfarti. È infatti un powerbank da 20.000 mAh, il che vuol dire che è in grado, per esempio, di garantire una decina di cicli di ricarica di uno smartphone con batteria da 1.800 mAh.

A patto naturalmente di caricarlo completamente, operazione che può richiedere parecchie ore e la cui rapidità è direttamente proporzionale alla tipologia di alimentatore che utilizzerai. Nel caso di uno con output 1A avrai bisogno di una ventina di ore, nel caso di uno 2A, invece, circa la metà.

L’uscita fino a 4.8 ampere rappresenta quanto di meglio sia possibile trovare sul mercato attualmente e offre sufficiente potenza per caricare alla massima velocità qualsiasi dispositivo, anche due contemporaneamente. Lo scotto da pagare a questa potenza sono le dimensioni tutt’altro che contenute, che rendono l’Anker non proprio il massimo della trasportabilità.

Anker è un marchio famoso soprattutto negli Stati Uniti per la qualità dei suoi caricatori. Il suo PowerCore entra di diritto nella nostra guida per scegliere la migliore batteria esterna portatile.

 

Pro

20.000 mAh: È questo il vantaggio più eclatante del powerbank Anker, l’eccezionale capacità. I suoi 20.000 mAh offrono prestazioni incredibili, come la possibilità di ricaricare circa dieci volte uno smartphone con batteria da 1.800 mAh.

Velocità: PowerCore combina due tecnologie innovative per garantire notevole velocità di ricarica sia su una sola porta che su tutte e due.

Doppia porta USB: Un altro importante beneficio sta proprio nella presenza di due ingressi USB che permettono di ricaricare altrettanti dispositivi alla volta.

Sicurezza: L’azienda americana utilizza i più alti standard di sicurezza per garantire la massima protezione da sovracorrente e corto circuito.

 

Contro

Alimentazione: La straordinaria capacità di questo modello cozza con i suoi tempi di ricarica che potrebbero arrivare anche a 20 ore.

button-it-2

 

Acquista su Amazon.it (€32,99)

 

 

 

Kinps®10000mAh 

 

Kinps propone un carica batteria portatile dalla buona potenza e che si rivela un compagno dal quale non separarsi mai se volete avere il vostro smartphone sempre carico nell’arco della giornata. Il dispositivo si caratterizza per una potenza di 10.000 mAh, più che adeguata per ricaricare – con un solo “pieno” di energia – uno smartphone top di gamma circa tre volte.

Il suo tratto distintivo è però la velocità, visto che supporta il quick charge e, dunque, permette di restituire la carica completa in un lasso di tempo estremamente ridotto, un valore aggiunto che molti utenti non hanno potuto che apprezzare. Anche in considerazione del prezzo di vendita che è particolarmente economico e aggressivo, tenendo conto della qualità generale, dell’efficacia e della bontà dei materiali scelti per l’assemblaggio.

Non convince invece la presenza di un tasto di accensione/spegnimento che bisogna premere ogni volta che si desidera rifornire di energia lo smartphone collegato.

 

Pro

Quick charge: Assicura una rapidità di ricarica apprezzabile, in particolare con quegli smartphone che supportano il quick charge, ovvero molti dei principali top di gamma attualmente sul mercato.

Potente: Vanta una potenza di 10.000 mAh, più che adeguata per restituire l’energia a uno smartphone per circa tre volte, prima di necessitare di fare a sua volta il pieno.

Qualità/prezzo: Potente ed efficace, è venduta a un prezzo davvero economico, il che la rende una delle scelte più intelligenti per chi vuole anche risparmiare.

 

Contro

Tasto: Una volta collegato lo smartphone o il tablet è necessario accendere il powerbank, scelta che non tutti gli acquirenti hanno trovato comoda e condiviso.

 

Acquista su Amazon.it (€16,99)

 

 

 

Puridea S5 Ultra Compact

 

5.Puridea S5 Ultra CompactIl design e la colorazione della scocca possono essere motivazioni da tenere in considerazione nello scegliere una buona batteria portatile? Assolutamente sì, avendo però l’accortezza di abbinare a un look gradevole anche una buona potenza.

Tutte peculiarità che ritroviamo in questo powerbank di Puridea, tra i più venduti online e caratterizzato da forme compatte, colori piacevolmente sgargianti e un amperaggio di 7.000 mAh più che sufficiente per ricaricare la stragrande maggioranza di smartphone e tablet presenti sul mercato.

Chi ha già avuto occasione di provarlo ha apprezzato la sua efficacia, l’ottimo rapporto tra prestazioni e costo e la velocità con la quale completa la sua ricarica. Altri però hanno anche fatto rilevare qualche problema di compatibilità con alcuni modelli di tablet della famiglia Galaxy Tab di Samsung. Tienine conto al momento dell’acquisto.

Il prezzo accessibile a tutte le tasche è solo uno dei vantaggi del Puridea Ultra Compact. Rileggiamo quali sono i maggiori pro e contro di questo modello.

 

Pro

Compattezza: Come dice il nome, il Puridea si contraddistingue per la grande compattezza delle forme e lo spessore ultra sottile, l’ideale per chi ama la comodità.

Colorazioni: A differenza di altri modelli simili, Puridea propone il suo powerbank in una gamma di colori diversi, perfetti per essere abbinati al proprio dispositivo mobile.

 

Contro

Compatibilità: Stando ai pareri di alcuni utenti, potrebbero verificarsi problemi di compatibilità con alcuni tablet Samsung.

Istruzioni: Pur non essendo difficile da utilizzare, per qualcuno le istruzioni in italiano avrebbero fatto comodo.

Acquista su Amazon.it (€7,99)

 

 

 

Come usare una batteria esterna portatile

 

Per ricaricare smartphone e tablet quando non si ha a disposizione una presa di corrente l’unica alternativa possibile è dotarsi di una batteria esterna portatile. Questi dispositivi fungono da batteria supplementare e consentono di prolungare l’utilizzo dei smartphone e tablet quando quella principale si sta per esaurire.

mAh

La batterie portatili si distinguono per la potenza, che è definita per il numero di mAh (milliampere/ora) di cui dispone, e per la sua dimensione. Gli mAh in pratica definiscono, come nel caso delle batterie interne di smartphone tablet, l’autonomia. Andando nello specifico e per essere chiari, se possedete una batteria dello smartphone da 2.500 mAh, come minimo dovrete acquistare una batteria esterna con equivalente numero di mAh. In questo modo potete stare certi che tramite la vostra batteria esterna avrete una ricarica completa dello smartphone.

Ora che il prezzo delle batterie esterne è molto sceso rispetto a qualche tempo fa, è consiglio utile rivolgersi verso modelli con mAh anche superiori. Ad esempio, una batteria da 10.000 mAh consentirà circa quattro ricariche complete di uno smartphone da 2.500 mAh. È anche possibile utilizzare batterie esterne con mAh minori rispetto a quelli della batteria principale del device, ma in questo caso non si avrà una ricarica completa ma solo qualche ora in più di autonomia.

 

Dimensioni

Diciamo subito che la dimensione della batteria esterna va di pari passo con il numero di mAh di cui dispone. Difficilmente si troveranno modelli di piccole dimensioni con un numero elevato di mAh, anche se ultimamente con l’utilizzo di celle sempre più minuscole anche le batterie esterne ne hanno tratto beneficio per quanto riguarda l’ingombro.

Essendo comunque un prodotto portatile, la sua dimensione può essere una discriminante nella scelta. Se serve per ricaricare uno smartphone, allora un modello da 3.500 mAh (ma come sempre il consiglio è di controllare in primis la dimensione della batteria del cellulare) non sarà particolarmente pesante e ingombrante.

Se invece si preferisce un dispositivo più versatile, in grado di ricaricare sia un tablet sia uno smartphone, allora si dovrà optare per modelli da 10.000 e più mAh, che in questo caso potrebbero essere un po’ più grandi ma comunque non così tanto da diventare scomodi da avere con sé.

Porte USB

Tutte le batterie esterne hanno come minimo una porta USB a cui collegare il cavo che poi sarà inserito nello smartphone o tablet che necessita di una ricarica. Per ricaricare la batteria esterna è presente, nella maggior parte dei casi, una porta micro USB a cui va collegato un cavo con tale presa, che poi si potrà indifferentemente collegare a una porta USB di un Pc o un notebook, a un adattatore (spesso fornito nella dotazione della batteria esterna) da inserire in una presa elettrica.

Alcuni modelli più recenti di batteria portatile offrono anche due o più porte USB che consentono di ricaricare in contemporanea più dispositivi.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Onite 40PD7000AL-BU2

 

4.Onite 40PD7000AL-BU2Tra i modelli che abbiamo messo in comparazione nella nostra classifica, quello di Onite si fa notare per forme originali e dimensioni compatte, anche in virtù di una potenza massima più contenuta (parliamo di 5.600 mAh). Sebbene paghi un po’ dazio per quanto riguarda i cicli di ricarica che può assicurare, si fa apprezzare per l’elevata trasportabilità e la semplicità con cui trova posto nella tasca della giacca o in uno zaino.

Compatibile con praticamente tutti i dispositivi elettronici dotati d’ingresso micro Usb, questo powerbank vanta un sistema di protezione che lo preserva (e di conseguenza preserva anche il tuo smartphone) dal rischio di sovraccarico.

Considerato il prezzo di vendita particolarmente economico, possiamo chiudere un occhio sulla non eccelsa velocità con cui l’Onite si ricarica e sui tempi necessari affinché completi un ciclo una volta collegato a un dispositivo mobile.

Non è probabilmente il dispositivo più efficiente in circolazione ma se ti interessa il risparmio più delle prestazioni, il powerbank Onite è, se non il più economico, uno dei più economici sul mercato.

 

Pro

Prezzi bassi: La batteria esterna portatile Onite ha un prezzo aggressivo che, se clicchi sul link in basso puoi vedere tu stesso, diventa irresistibile.

Dimensioni: Le dimensioni estremamente ridotte e la straordinaria leggerezza rendono il powerbank comodo da reggere in mano e agevole da tenere in tasca durante il trasporto.

Protezione: Il sistema di sicurezza interno permette di evitare qualsiasi problema di sovraccarico e corto circuito sia al dispositivo stesso che al tuo smartphone o tablet.

 

Contro

Capacità: La capacità pari a 5.600 mAh potrebbe non essere sufficiente per le esigenze di tutti gli utenti.

Singola porta USB: La presenza di una sola porta USB non permette di ricaricare due dispositivi alla volta.

 

 

AmazonBasics 10,000 mAh

 

3.AmazonBasics PB10La comodità nel portarla sempre con te è sicuramente una delle discriminanti che incidono su quale batteria esterna comprare. Considerando che gli smartphone, in virtù di display sempre più grandi, sono diventati piuttosto ingombranti è bene che il powerbank che affiancherete loro non rappresenti un carico eccessivamente gravoso. Da questo punto di vista questo PB10 non delude, visto che ha uno spessore ridotto e un peso leggermente superiore all’etto.

Inoltre si fa apprezzare per una potenza di 10.000 mAh, per la capacità di ricaricarsi in modo rapido e soprattutto di ricaricare rapidamente telefonini e tablet, conservando un quantitativo di carica più che sufficiente per altri cicli successivi.

Le sue qualità, abbinate a un prezzo di vendita davvero aggressivo lo rendono, come fanno rilevare anche coloro che hanno già avuto occasione di utilizzarlo, uno dei dispositivi di questo tipo con il miglior rapporto tra qualità ed esborso necessario all’acquisto.

Non mancano dunque i motivi per tenere in considerazione la batteria esterna portatile AmazonBasics. Ecco una breve panoramica delle sue caratteristiche principali.

 

Pro

Qualità/prezzo: Il powerbank è dotato di due porte USB e offre prestazioni di grande livello a un costo contenuto. Se non sai dove acquistare questo modello, clicca in basso e potrai accedere a un’offerta molto conveniente.

Praticità: Colpiscono della batteria AmazonBasic sia le ridotte dimensioni, specialmente per quanto riguarda lo spessore, sia il peso contenuto, di poco superiore ai 100 g. La combinazione di questi due fattori rende il modello quanto mai pratico da trasportare.

Velocità: Da sottolineare l’elevata velocità con cui la batteria si ricarica e soprattutto quella con la quale ricarica smartphone e tablet.

Facile da usare: Basta collegare il caricatore al proprio dispositivo e il gioco è fatto. Premendo un pulsante si ferma e si riprende la ricarica.

 

Contro

Sacchetto: Il sacchetto in dotazione è troppo grande per contenere la batteria ed è realizzato in materiale scadente.

button-it-2

 

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.