La migliore Powerbank

Ultimo aggiornamento: 27.09.20

Powerbank – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Un buon caricabatterie dovrebbe essere potente, sicuro, veloce nel caricare nel ricaricarsi. Scoprine di più nella nostra guida dove analizziamo questi e altri aspetti per permetterti di fare l’acquisto migliore e di non investire denaro in un modello di cui ti potresti pentire. Per scoprire, invece, quali sono i modelli più apprezzati quest’anno dai un’occhiata alla classifica in basso. Se non hai tempo di leggere tutte le recensioni puoi limitarti alle prime due powerbank che qui ti anticipiamo brevemente. Estremamente apprezzata dai consumatori, RAVPower RP-PB07 ha una capacità di 10.400 mAh e si ricarica molto più velocemente di altri modelli simili. Sono presenti due porte USB per ricaricare contemporaneamente due dispositivi e non mancano i LED che segnalano lo stato della ricarica. Anker PowerCore 20100 colpisce per l’elevata capacità, ben 20.100 mAh che permettono di ricaricare, per esempio, un iPhone 6 sette volte, un Galaxy S6 cinque volte e un iPad mini due volte.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore powerbank

 

Capacità, tecnologia, dimensioni: sono diverse le caratteristiche da considerare per individuare la giusta powerbank. Nella nostra guida le analizzeremo brevemente e in maniera chiara per metterti nelle condizioni di scegliere la migliore marca e il miglior modello per te. Nella classifica in basso, in particolare, puoi trovare la recensione di quelli che sono per noi i caricabatterie più validi sul mercato. Scopri quali sono.

a-1-powerbank

Guida all’acquisto

 

Capacità e porte USB

Hai un iPhone 6? Con una powerbank da 10.000 mAh potrai ricaricarlo tre volte prima che si scarichi, con una da 20.000 mAh sette volte. Un Samsung Galaxy S6 potrà, invece, essere ricaricato due volte e mezza nel primo caso e cinque nel secondo. La capacità, quindi, è uno dei parametri più importanti da tenere in considerazione per acquistare una batteria esterna adeguata alle tue necessità. Questo vale, soprattutto, per chi usa lo smartphone molto spesso per lavoro o per svago, sfruttandone tutte le funzioni, e tende, quindi, a scaricarlo molto velocemente. In questi casi una powerbank con meno di 10.000 mAh, anche se ha un prezzo inferiore, potrebbe rivelarsi poco pratica perché andrà ricaricata molto spesso.

Attenzione anche ai suoi tempi di ricarica che potresti ritenere estenuanti; in questo caso meglio optare per modelli che si ricaricano molto velocemente. Alcuni, per esempio, impiegano la metà del tempo rispetto ad altri per ricaricarsi del tutto.

Le migliori powerbank, infine, sono quelle che presentano due o più porte USB. Il vantaggio è evidente: poter caricare contemporaneamente diversi dispositivi e averli subito pronti, risparmiando così molto tempo. Bisogna fare attenzione, però, anche alla potenza erogata perché potrebbe non essere possibile ricaricare, per esempio, due iPad allo stesso tempo, ma solo due smartphone.

 

Efficacia e sicurezza

Le migliori powerbank oggi sono piccoli concentrati di tecnologia perché dispongono di sistemi che permettono di riconoscere in maniera immediata e automatica il dispositivo inserito. Una batteria esterna con queste caratteristiche è in grado di erogare a entrambi la giusta quantità di energia. Quelle che, invece, non ne sono dotate, distribuiscono a tutti i dispositivi connessi la stessa quantità, allungando i tempi di ricarica di entrambi. I vantaggi dei modelli tecnologicamente più avanzati, quindi, sono due: in primo luogo, la ricarica dei dispositivi sarà più efficace e veloce e, in secondo luogo, sarà anche più stabile e sicura. In questo modo si protegge meglio non solo lo smartphone o il tablet, ma il caricabatterie stesso.

In genere le powerbank sono dotate anche di sistemi che garantiscono la massima sicurezza in presenza di sovraccarico o cortocircuito perché, in questi casi, si disattivano.

a-2-powerbank

LED e dimensioni

Confronta prezzi, capacità e tecnologia, ma non dimenticare anche altre caratteristiche che hanno una certa utilità. Per esempio, la presenza degli indicatori LED sulla powerbank è molto comoda perché permette di capire con una rapida occhiata lo stato della batteria e metterla subito in carica, se necessario, evitando il problema di rimanere a secco proprio quando serve.

Per quanto riguarda le dimensioni, le powerbank sono fatte per essere utilizzate in giro e devono essere, quindi, comode da trasportare. Tuttavia le dimensioni non sono standard e, pertanto, potresti preferire quei modelli più leggeri e ultra sottili che puoi portare anche in tasca senza problemi.

 

Le migliori powerbank del 2020

 

Come promesso, andiamo a presentare adesso quelle che sono, per noi, le migliori batterie esterne portatili del 2020. Se non sai quale powerbank comprare dai un’occhiata alla nostra classifica. Potresti individuare il modello che fa per te senza fare ulteriori ricerche, risparmiando tempo e fatica.

 

Prodotti raccomandati

 

RAVPower RP-PB07 

 

1-ravpower-caricabatterie-portatile-10400mahIl fatto che questo RAVPower sia tra i caricabatterie di gran lunga più venduti online la dice lunga sulle ottime prestazioni offerte, alle quali si abbina un prezzo molto conveniente. I vantaggi per il cliente sono numerosi, a cominciare dalla buona capacità pari a 10.400 mAh che consente di ricaricare, per esempio, un iPhone 6 quattro volte, un Galaxy S6 due volte e mezzo e l’iPad Mini una volta.

Tra i punti di forza della powerbank RAVPower c’è il breve tempo necessario per la ricarica: bastano sei ore per ricaricarsi del tutto, molto meno delle 12 che spesso sono necessarie. I quattro LED permettono di conoscere in ogni momento, con una rapida occhiata, lo stato di carica del RAVPower.

Sono da sottolineare altri due importanti vantaggi: in primo luogo, la presenza di due porte USB che consentono di ricaricare due dispositivi contemporaneamente, l’ideale per far risparmiare tempo a chi ha smartphone e tablet scarichi ma ha i minuti contati.

In secondo luogo, la tecnologia iSmart è in grado di rilasciare automaticamente a ognuno di questi dispositivi – siano essi Android, Apple, Windows – la giusta quantità di energia, per avere una ricarica sempre efficace, stabile, veloce e sicura. In caso di problemi come, per esempio, un sovraccarico o un cortocircuito, la powerbank si spegne in automatico. 

La nostra guida per scegliere la migliore powerbank include anche una rassegna dei pro e contro del RAVPower RP-PB07 che, come abbiamo visto, può vantare una serie di caratteristiche davvero interessanti.

Pros
Capacità:

Il prodotto ha una capacità di 10.400 mAh che permettono di ricaricare smartphone di ultima generazione come iPhone 6 e Galaxy S6 più volte. Inoltre sarà possibile ricaricare l’iPad Mini una volta.

Veloce:

Oltre alla potenza, il RAVPower si ricarica in sole 6 ore, un bel passo avanti rispetto ai modelli che ne impiegano 12.

Porte USB:

La doppia porta USB consente di ricaricare due dispositivi contemporaneamente, una buona soluzione per chi viaggia in coppia o per chi usa sia smartphone che tablet.

Smart:

Dotato di tecnologia iSmart, questo modello riesce a riconoscere automaticamente il tipo di dispositivo collegato e a stabilire la giusta quantità di energia per la ricarica, evitando così sovraccarichi o cortocircuiti.

Cons
Peso:

Secondo i pareri di alcuni utenti, la powerbank non è proprio leggera. Per questo potrebbe essere un po’ scomodo portarla in tasca o in mano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Anker PowerCore 20100

 

2-anker-caricabatterie-portatile-2-porte-usb-powercoreSe stai cercando la miglior powerbank del 2020 dai un’occhiata alla PowerCore di Anker. È uno dei modelli più venduti e apprezzati sul mercato, e non è difficile capirne il perché. Si tratta di una batteria esterna che colpisce, soprattutto, per la straordinaria capacità di ben 20.100 mAh che permette di ricaricare un iPhone 6 sette volte, un Galaxy S6 cinque volte e un iPad mini due volte.

Come in tutti i migliori modelli non manca la doppia porta USB per caricare due dispositivi simultaneamente e risparmiare tempo. Inoltre, grazie alla tecnologia PowerIQ, la powerbank riconosce il dispositivo connesso, fornendo a ognuno la giusta energia, ottimizzando tempi, efficacia e sicurezza della ricarica.

Si tratta di un caricabatterie che, grazie al sistema intelligente MultiProtect, è protetto da tutti gli eventuali problemi che si dovessero verificare durante la ricarica, come cortocircuito e sovratensione. Particolarmente robusta appare, infine, la scocca esterna che protegge efficacemente il dispositivo dagli urti.

L’analisi di questo modello di Anker ne evidenzia la sua incredibile potenza, unita a una resistenza esterna e a un buon livello di sicurezza. Qui di seguito potrai trovare un riassunto delle sue caratteristiche principali, oltre a un link del negozio dove acquistare.

Pros
Potente:

Con 20.100 mAh sarà possibile ricaricare dispositivi moderni di Apple e Samsung fino a 5/6 volte e un iPad mini fino a due volte.

Doppia USB:

L’Anker PowerCore 20100 è dotato di due porte USB grazie alle quali si potranno ricaricare due dispositivi contemporaneamente.

Power IQ:

Questa tecnologia consente alla powerbank di riconoscere il dispositivo collegato e di fornirgli la quantità di energia giusta per una ricarica più veloce e sicura.

Resistente:

Oltre al MultiProtect che si occupa di evitare cortocircuiti e sovraccarichi, la powerbank ha una scocca esterna solida che la protegge dagli urti.

Cons
Peso:

Non è una delle powerbank più leggere in circolazione, cosa che non permette di portarla comodamente in tasca senza sentirne il peso.

Acquista su Amazon.it (€29,99)

 

 

 

Coolreall PB-K6-15600-BK-FA

 

3-15600mah-batteria-esterna-coolreall-power-bankTra i nostri consigli d’acquisto non poteva mancare la powerbank Cooreall perché è un prodotto completo che offre all’utente tutto quello che ci si può aspettare da un buon prodotto. La notevole capacità – 15.600 mAh – è uno dei suoi punti di forza perché permette di ricaricare, per esempio, un iPhone6S o iPhone6 circa sei volte e un Galaxy S6 circa quattro volte.

Per risparmiare tempo si possono utilizzare le due porte USB che servono a caricare contemporaneamente due dispositivi. Il sistema sarà, inoltre, in grado di riconoscerli automaticamente per fornire loro l’adeguata quantità di energia e garantire una ricarica sempre sicura e molto veloce.

Non mancano i quattro LED che permettono di capire qual è lo stato della batteria della powerbank e intervenire tempestivamente.

A differenza di altre batterie esterne simili, la Coolreall ha anche una quinta luce a LED che funge da torcia, utile in ambienti poco illuminati o di sera quando non si ha una pila o il cellulare con sé.

Passiamo in rassegna i pro e contro della powerbank di Coolreal, un prodotto che potrebbe essere ideale per chi cerca un buon rapporto qualità-prezzo.

Pros
Qualità-prezzo:

Rispetto ad altre powerbank, questo modello può essere acquistato a prezzi più bassi, senza però sacrificare performance e funzionalità.

Capacità:

Con 15.600 mAh sarà possibile ricaricare i nuovi smartphone come iPhone 6s o Galaxy S6 fino a sei e quattro volte.

Porte USB:

La doppia porta USB permette di ricaricare due dispositivi contemporaneamente, inoltre la powerbank li riconoscerà automaticamente per fornire la giusta carica.

LED:

Il modello ha quattro LED che indicano lo stato della batteria, più un quinto che viene usato come torcia.

Cons
Pesante:

Molti utenti si sono lamentati del peso eccessivo del prodotto che non lo rende più scomodo da portare.

Acquista su Amazon.it (€20,99)

 

 

 

EasyAcc 10000-BO

 

4-easyacc-colorato-10000mahFacendo una comparazione con le altre powerbank della nostra classifica, i 10.000 mAh di questa EasyAcc potrebbero sembrare pochi ma sono, comunque, sufficienti a caricare, per esempio, un iPhone 6 tre volte e mezza.

È un modello completo perché dotato di doppia porta USB per caricare contemporaneamente due dispositivi e ottimizzare, quindi, i tempi. Sono, inoltre, presenti gli indicatori LED che permettono di conoscere in ogni momento lo stato della batteria, e il LED più forte che funge da torcia, molto pratico di sera o in condizioni di scarsa illuminazione.

Il caricabatteria, riconoscendo automaticamente i dispositivi collegati, regola la giusta intensità di corrente da erogare a entrambi per avere una ricarica più veloce, efficiente e sicura.

Il design è un altro punto di forza di questa EasyAcc perché è sottile, elegante, originale e la distingue nettamente dalla massa anonima delle altre powerbank.

 

Oltre a essere esteticamente piacevole, questa powerbank può essere l’ideale per chi cerca un prodotto più economico. Continuando la lettura si potranno vedere quali sono i pro e contro del modello in modo da avere un quadro completo delle sue caratteristiche.

Pros
Economico:

Si tratta di un modello che può essere acquistato a un prezzo conveniente.

LED:

I LED del dispositivo aiutano a capire lo stato della carica, inoltre quello più luminoso permette di usare la powerbank come se fosse una torcia.

Design:

Una delle caratteristiche più apprezzate del prodotto è il suo design sottile ed elegante, ideale per un trasporto più comodo.

Cons
Poco potente:

Rispetto ad altri modelli, questa powerbank ha una potenza nettamente inferiore. I soli 10.000 mAh non bastano se si vuole ricaricare un iPad mini.

Carica:

La ricarica completa della powerbank avviene in 8 ore, un tempo che potrebbe essere un po’ troppo lungo per chi ha la necessità di caricare i suoi dispositivi velocemente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Posugear 5000 mAh

 

Le dimensioni ultracompatte celano una gran potenza per questa power bank che dispone di ben 5.000 mAh da ridistribuire per ricaricare i propri dispositivi in mobilità.

È leggerissima, poco più di un etto, cosa che le consente di entrare in borsa senza pesare insieme agli altri mille device di cui non ci si riesce mai a separare. Ha una grande compatibilità che le consente di essere la migliore partner di buona parte degli smartphone e simili in commercio. Le porte per l’alimentazione dei dispositivi sono la classica micro USB o la Lightning tipica dell’ambiente iOS.

Nonostante il prezzo molto concorrenziale non mancano accortezze progettuali di tutto rispetto, dal sistema di protezione da sovraccarico al corto circuito.  

La forma bombata non è un vezzo del designer ma un’accortezza pensata per evitare tagli o lacerazioni all’interno della borsa in cui viene trasportata e qui scompare completamente fino a nuovo uso. Come in altre power bank simili, anche questa si ricarica con facilità e segnala attraverso quattro luci Led il livello di carica raggiunto.

Pros
Dimensioni compatte:

Il design è curato per essere il più possibile discreta e facile da trasportare, le forme arrotondate sono ergonomiche e scongiurano qualsiasi danno agli altri dispositivi o allo zaino durante il trasporto.

Sicurezza:

Il sistema di protezione da sovraccarico scongiura anche il rischio di sovratensioni, sovracorrenti o cortocircuito.

Ricarica rapida:

Impiega solo tre ore e mezzo per arrivare a ricaricarsi completamente ed essere pronta da usare.

Cons
Solo un'uscita:

Non è possibile caricare più di un dispositivo alla volta, quindi se si è a terra con tablet e smartphone bisognerà fare una scelta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una powerbank

 

Una powerbank, per chi non ha mai sentito il termine, non è altro che un caricabatterie, e spesso viene definita anche batteria esterna. Si tratta di una tipologia di prodotti che negli ultimi anni, in concomitanza con la diffusione di smartphone e tablet, ha visto un notevole incremento del volume di vendite.

Considerando le esigenze degli utenti, i produttori ne hanno sviluppate diverse tipologie, adatte a tutti gli utilizzi.

Dispositivi scarichi

Gran parte della nostra giornata è passata a utilizzare i dispositivi mobili e, di conseguenza, le batterie non eccessivamente capienti o performanti, anche in seguito a ripetuti cicli di ricarica, finiscono con l’esaurirsi velocemente, spesso quando non abbiamo la possibilità di avere a disposizione una presa di corrente. Se anche voi vi siete trovati in una situazione del genere, molto probabilmente una powerbank potrebbe fare al caso vostro.

 

Capacità delle powerbank

In base alla capacità, hanno dimensioni più o meno compatte, migliorando prestazioni ed estetica di anno in anno. Le prime batterie esterne avevano una capacità di ricarica di 2.000 mAh, permettendo al massimo due ricariche complete della maggior parte degli smartphone. Oggigiorno, invece, il mercato si è ampliato con la vendita di powerbank che superano anche i 10.000 mAh, circa otto ricariche complete per uno smartphone di fascia media.

 

Almeno 5.000 mAh

La scelta della migliore powerbank per le vostre esigenze deve tener conto di quanto usate i dispositivi mobili nell’arco della giornata. Se non riuscite ad arrivare a fine giornata o, peggio, nemmeno a pranzo, dovreste procurarvi una batteria esterna da almeno 5.000 mAh.

 

Ricarica multipla

Inoltre, tali prodotti si dividono anche per il numero di dispositivi che riescono a ricaricare contemporaneamente. Per capire se il modello che avete scelto prevede tale possibilità, date un’occhiata alle porte USB di cui è dotato, avendo cura di leggere scheda tecnica e recensioni degli utenti per un feedback diretto.

Se usate attivamente sia smartphone sia tablet, o due smartphone, una powerbank con ricarica multipla simultanea potrebbe essere un’ottima scelta.

Carica preventiva

Passando all’utilizzo vero e proprio, non richiede particolari accorgimenti se non quello di caricare preventivamente la powerbank. Il modo più semplice e veloce è quello di collegarla a un caricabatterie con presa di corrente, tuttavia, non manca la possibilità di collegamento al computer anche se richiede solitamente circa il 50% del tempo in più.

 

Verificare lo stato della batteria

Per verificare lo stato di carica, la maggior parte dei prodotti presenta dei LED di colore blu, solitamente da due a quattro, che indicano orientativamente la percentuale di carica.

 

Sempre con voi

Una volta eseguita la ricarica completa della powerbank potrete portarla sempre con voi, insieme a un cavo adatto per il collegamento ai vostri dispositivi. Il nostro consiglio è quello di ricorrere alla powerbank quando la batteria dello smartphone, per esempio, è circa al 10%, in questo modo potrete ricaricarlo mentre continuate a utilizzarlo. Qualora fosse completamente spento, dovrete attendere almeno 5 minuti prima di utilizzarlo di nuovo, dando così il tempo al caricabatterie di fornire l’energia minima per l’accensione.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

ToullGo toullgo-power bank03

 

5-caricabatterie-portatile-power-bank-10000

Se non sai come scegliere una buona powerbank che sia davvero economica, non perderti quella realizzata da ToullGo.

Il prezzo molto conveniente è uno dei suoi principali punti di forza, ma non certo l’unico. Si tratta di una batteria esterna con buona capacità da 10.000 che dispone anche di due porte USB per ricaricare due dispositivi nello stesso tempo, accelerando i tempi.  Non mancano i quattro indicatori a LED per segnalare lo stato di carica della batteria per avere sempre la situazione sotto controllo e, in più, è presente anche la funzione torcia, molto utile di notte.

Tra i vantaggi della powerbank ToullGo va evidenziato il design ultra sottile che consente un trasporto quanto mai agevole: si può portare ovunque, anche in tasca, senza problemi. La possibilità di scegliere il colore preferito è molto apprezzata dai consumatori.

Se si sta cercando una nuova powerbank che abbia un design sottile e un prezzo abbordabile, allora si potrà rimanere soddisfatti da questo modello di ToullGo. Continuando la lettura si potranno vedere quali sono i suoi pro e contro.

 

Pro

Design: La forma ultra sottile del prodotto ne consente un trasporto più comodo, soprattutto se si decide di metterlo in tasca o portarlo a mano.

Doppia USB: Con due porte USB si potranno ricaricare due dispositivi contemporaneamente, utile se si viaggia in coppia o in compagnia di altre persone.

 

Contro

Capacità: La capacità si limita ai 10.000 mAh che può essere insufficiente per chi possiede tablet o smartphone di ultima generazione.

Materiali: A quanto pare sembra che il prodotto non abbia proprio dei componenti resistenti, ma d’altronde al prezzo a cui viene venduto è difficile trovare di meglio.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Caricatore per cellulare

Batteria esterna portatile

Caricabatterie veloce

La migliore batteria esterna

Caricabatterie potatile

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

PowerCore 10400

 

Il nostro secondo prodotto raccomandato è il modello PowerCore 10400 che, come si può evincere dal nome, è una powerbank da 10400 mAh. Il design compatto ed ergonomico della batteria, grazie ai suoi angoli arrotondati, permette di tenerla in mano senza grandi difficoltà ed è quindi molto facile da trasportare.

Secondo le opinioni degli utenti che abbiamo raccolto, è la powerbank da circa 10000 mAh più compatta presente sul mercato. Se state cercando quindi un prodotto dalle dimensioni contenute che non vi faccia rinunciare eccessivamente alla capacità di ricarica, questo modello potrebbe essere quello giusto per voi. Essendo dotata di due porte USB garantisce la ricarica di due dispositivi contemporaneamente. Grazie inoltre alla combinazione delle tecnologie proprietarie di Anker, PowerIQ e VoltageBoost, si può avere una ricarica rapida di ogni dispositivo collegato.

Gli acquirenti sono molto soddisfatti della powerbank e non rilevano elementi negativi particolari da essere sottolineati.

 

 

 

PowerCore 5000

 

L’ultima powerbank che analizziamo è la PowerCore 5000. Questa rappresenta la scelta perfetta per chi è sempre in movimento e non ha spazio dove conservare oggetti pesanti e ingombranti. È un modello consigliato ai giovani che possono tranquillamente riporla in tasca dal momento che le sue dimensioni sono di soli 10,8 x 3,3 x 3,3 cm.

La capacità è ovviamente rapportata alle dimensioni, quindi non ci si può aspettare più di un paio di ricariche ma il pregio principale di questo prodotto è il design cilindrico ed estremamente compatto.

Gli acquirenti che hanno avuto modo di testare il prodotto affermano che il tempo di ricarica della powerbank da scarica è di circa 2 ore mentre per quanto riguarda la velocità di ricarica dei dispositivi a essa collegati è più che soddisfacente.

I LED che segnalano il livello di carica sono solo tre, sarebbero stati sicuramente più graditi i classici quattro indicatori per una maggiore precisione.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status