Le 5 Migliori Sedie Ergonomiche del 2022

Ultimo aggiornamento: 23.09.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Sedia Ergonomica- Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Chi passa tante ore davanti al PC lo sa: stare seduti a lungo è logorante. Sforzare le articolazioni nella stessa posizione per lungo tempo porta con sé le inevitabili controindicazioni: fatica della circolazione, piedi e mani fredde, dolore di schiena e rigidità muscolare. Eppure non è così difficile migliorare la propria postura anche se si lavora parecchio seduti davanti al computer. Dotarsi del giusto sgabello ergonomico aiuta a cambiare spesso posizione e così favorire l’elasticità del corpo seppure stando lontani dalla palestra. Chi conosce bene le conseguenze di una vita sedentaria ma non ha tanto tempo per documentarsi e confrontare tutti i modelli di sedie ergonomiche oggi in commercio potrebbe trovare utili i nostri consigli. Per spendere al meglio il proprio denaro e assicurarsi un investimento che si ripaga in salute è bene puntare subito al meglio oggi disponibile sul mercato. Il non plus ultra è rappresentato da Varier Variable Balans, costa ma fa il suo dovere a meraviglia, visto che l’azienda produttrice è una tra le prime ad aver proposto questo tipo di sedute. Cinius LINERGNAT è un’altra soluzione da prendere in grande considerazione per il buon rapporto qualità/prezzo.

2

Commenti
degli utenti

14

Prodotti
analizzati

12

Ore
investite

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore sedia ergonomica?

 

Se lavori in un ufficio molto probabilmente trascorrerai buona parte della tua giornata seduto alla scrivania e davanti al computer. Per questo motivo è indispensabile che tu abbia una sedia ergonomica, in grado di farti assumere la giusta postura, così da evitare dolori alla schiena.

Per darti una mano a scegliere il modello giusto, ti proponiamo la classifica con le recensioni delle sedie da ufficio delle migliori marche ma anche una guida ragionata che evidenzia gli aspetti di cui tenere conto prima dell’acquisto.

 

Mal di schiena addio

Stare seduti in modo non corretto è una delle principali cause di dolori alla colonna vertebrale. Per questo motivo è fondamentale acquistare una sedia ergonomica, in grado di offrire il giusto sostegno alla schiena, evitando che sia sottoposta a stress eccessivo. Ci sono dunque vari aspetti di cui tenere conto nel momento della scelta di una sedia da ufficio, a cominciare dalla possibilità di modificarne altezza e inclinazione dello schienale.

Valuta con attenzione quanto sei alto e il tipo di scrivania alla quale ti siederai e quindi scegli un modello che permetta un ampio numero di regolazioni, in modo che la sedia si inserisca alla perfezione consentendoti di essere alla giusta distanza dal ripiano e da tastiera e mouse.

Molti utenti prediligono i modelli con schienale più alto che permetta di far riposare anche la testa.

La presenza dei braccioli è un altro aspetto da considerare. Intanto dovrai decidere se nei hai bisogno o meno e, nel caso ti servano, se comprare un modello che permetta di regolarne l’altezza. Se hai necessità di una maggiore libertà di movimento i braccioli rappresentano un ostacolo e potrebbero risultare scomodi mentre se usi spesso il computer sono un valido supporto per gli avambracci.

 

Materiali ed ergonomia

Mettendo a confronto i prezzi delle sedie ergonomiche in vendita sul mercato noterai che le differenze sono estremamente significative. Questo aspetto è spesso influenzato dalla qualità dei materiali utilizzati per la sua realizzazione nonché per la quantità di regolazioni che offre.

In generale, un buon prodotto deve vantare un telaio robusto, capace di sostenere anche le persone corpulente e che offra un buon sostegno ai lombi, e un’imbottitura che renda la seduta confortevole.

Il tessuto ideale è quello traspirante, in modo che la sedia sia fresca soprattutto d’estate e non trasmetta la sensazione di eccessivo calore o di “appiccicoso” tipica, per esempio, della pelle o del cuoio.

Accessori aggiuntivi

Se le tue necessità sono differenti, perché magari hai qualche problema alla schiena o alle gambe, sul mercato puoi facilmente trovare sedie speciali, dotate di accessori particolari che ti aiutino ad assumere la postura corretta.

Ci sono alcuni modelli, per esempio, dotati di poggia ginocchia, di supporti aggiuntivi per la schiena, di sostegno a dondolo (per evitare che il bacino resti fermo per periodi di tempo troppo lunghi) o con sedute alternative.

In generale, anche se sembra un paradosso, una sedia da ufficio troppo comoda non è la scelta migliore perché la tensione causata da una postura scorretta tende ad accumularsi ancora di più se sei adagiato in una posizione eccessivamente confortevole. Ecco perché vanno per la maggiore i modelli simili a uno sgabello che “costringono” a tenere una posizione molto simile a quella eretta, la migliore. Queste sedie/sgabelli innovative hanno un prezzo generalmente superiore ai tradizionali modelli con schienale.

Siete stanchi di stare sulla sedia per ore e volete rilassarvi su un bel cuscino da pavimento? Date un’occhiata alla nostra pagina.

 

Le 5 Migliori Sedie Ergonomiche – Classifica 2022

 

La vita sedentaria è probabilmente il vero male del secolo. Responsabile di numerosi disturbi e acciacchi, eppure per molti un dovere più che una scelta. Molti lavori oggi si fanno seduti al computer, occupando buona parte della giornata, migliorare la qualità della seduta su cui trascorriamo tanto tempo permette, indirettamente, di migliorare la qualità della vita.

Vediamo insieme come scegliere una buona sedia ergonomica e a cosa prestare attenzione tra le caratteristiche peculiari dei diversi modelli. Ecco i nostri consigli d’acquisto per facilitare la comparazione tra le offerte più interessanti.

 

1. Varier Variable Seduta Ergonomica

Principale vantaggio:

La Variable Balans, prodotta dalla ditta norvegese Varier, ha il pregio dell’originalità; infatti è stata la prima seduta ergonomica ad essere entrata in produzione, nel 1979, e ha ispirato tutti gli altri prodotti analoghi realizzati negli anni successivi da altre ditte.

 

Principale svantaggio:

L’unica limitazione della Variable Balans è il suo costo, di certo non economico; si tratta di una sedia di alta qualità, realizzata con materiali eccellenti e progettata da uno dei più grandi designer industriali viventi.

 

Verdetto 9.9/10

Nonostante il costo la collochi tra i prodotti di fascia alta, la Variable Balans è una delle sedie ergonomiche più vendute, apprezzata dai consumatori di tutto il mondo, anche come oggetto di design.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Varier e Stokke

La ditta norvegese Varier affonda le sue radici nel famoso marchio Stokke, noto soprattutto per aver lanciato sul mercato la Tripp Trapp, un’innovativa sedia regolabile per bambini capace di accompagnarli durante tutto l’arco della loro crescita, adattandosi gradualmente al loro sviluppo fisico.

L’ironia della sorte vuole che sia la Tripp Trapp sia la Variable Balans, entrambi prodotti che hanno segnato una svolta nella concezione delle sedie ergonomiche, siano state progettate da uno dei più famosi designer industriali viventi: Peter Opsvik.

Opsvik ha sempre perseguito un ideale dinamico, mettendo in discussione la nozione di supporto statico si è concentrato in quello che lui definiva “seduta in movimento”, e cioè la libertà di muoversi e di cambiare costantemente postura pur dovendo restare seduti, per ragioni di lavoro o altro.

Design originale del 1979

È in questo modo che, nel 1979, nasce la Variable Balans, una delle prime sedie ergonomiche al mondo progettata appositamente per favorire il continuo movimento mentre si sta seduti, assecondando la naturale propensione del corpo a cercare costantemente la postura corretta da mantenere.

La Variable Balans si presenta, infatti, come una sorta di sgabello a dondolo con appoggi imbottiti per le ginocchia e gli stinchi, e infatti è definita come sedia-inginocchiatoio; è realizzata in legno laminato e successivamente rivestito da una laccatura non tossica a base d’acqua, in modo da offrire il massimo della flessibilità, resistenza e sicurezza.

I rivestimenti delle imbottiture sono disponibili in tre varianti diverse: microfibra derivata al 100% da poliestere riciclato, misto 88% lana della Nuova Zelanda e 12% poliammide, oppure pelle anilina o semi-anilina conciata al cromo e prodotta senza usare sostanze dannose e inquinanti come PDP o CFC.

 

Ergonomia totale

Il leggero movimento oscillante della Variable Balans, induce il corpo a rispondere adattandosi continuamente e, di conseguenza, permette ai muscoli addominali e dorsali di lavorare ininterrottamente, ma senza sforzo, per mantenere una postura corretta.

Il particolare angolo che si viene a creare tra la parte superiore e quella inferiore del corpo, inoltre, ne asseconda i movimenti naturali e favorisce la circolazione sanguigna.

Le persone che l’hanno acquistata, non hanno fatto altro che confermare le eccellenti caratteristiche e proprietà di questa sedia ergonomica, e la consigliano soprattutto a coloro che hanno problemi alla schiena ma sono costretti a passare gran parte del loro tempo seduti alla scrivania, per ragioni di lavoro.

L’unica nota dolente, purtroppo, è data dal prezzo della sedia, che è alquanto elevato e non proprio accessibile a tutti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Cinius Sedia Ergonomica Naturale

 

3.Cinius LINERGNATTra le migliori sedie ergonomiche vendute online, troviamo questo modello semplice ed elegante che ben si presta a un uso quotidiano e continuato. I materiali di costruzione ne fanno un oggetto gradevole alla vista ma dalle caratteristiche interessanti data la qualità della fattura.

Interamente in legno rubber-wood, cioè l’albero della gomma, la struttura è solida e assemblata in modo da resistere alla pressione esercitata dal peso di chi la usa. I punti d’appoggio sono di tessuto, comodamente imbottiti per rendere confortevole la permanenza sulla sedia, il materiale dell’imbottitura è indeformabile, così da non rischiare di perdere morbidezza col tempo. L’inclinazione della seduta è regolabile, in modo da adattarsi alla statura di chi la usa per trovare facilmente posto alle gambe.

Più che una sedia, si tratta di uno sgabello, sul quale si sta praticamente in ginocchio, ma questo non inficia la correttezza della posizione che permette di assumere, anche se è l’unica che si può assumere.

Un terzo prodotto che, anche sulla base di tanti pareri positivi degli utenti, ti abbiamo consigliato è la sedia ergonomica Linergnat della Cinius. Eccola descritta mettendone in risalto pro e contro.

Pro
Estetica:

Il modello proposto dalla Cinus è gradevole esteticamente per via del colore naturale e del design volutamente semplice ma elegante allo stesso tempo che potrà portare benefici non solo alla postura ma anche all’arredamento dell’ambiente in cui deciderai di collocarlo.

Robustezza:

La sedia ergonomica della Cinius è realizzata in rubber-wood o albero della gomma che è resistente e durevole anche se sollecitato frequentemente.

Imbottitura:

Un altro punto forte del modello è l’imbottitura indeformabile decisamente più solida e resistente rispetto a quella presente in tanti altri prodotti simili.

Rapporto qualità/prezzo:

I benefici sulla colonna vertebrale e sulla salute in genere che la sedia ergonomica Linergnat garantisce giustificano ampiamente il prezzo accessibile al quale la trovi sul mercato.

Contro
Rotelle:

Le rotelle potrebbero risultare non comodissime specialmente se tendi a non stare mai fermo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. CLP Sedia da Ufficio Girevole Genius

 

Passare molto tempo al computer o alla scrivania può comportare dolori muscolo scheletrici, che potete contrastare con l’uso di una buona sedia da ufficio. Quella di CPL ha un design ergonomico, pensato per alleviare la fatica di dover trascorrere molte ore seduti alla scrivania dell’ufficio.

La seduta è regolabile in altezza, in modo da rendere più facile adattare il prodotto a diversi soggetti. Il cuscino che riveste il punto sul quale ci si siede, è costituito da una spugna che rende comodo stare fermi per più tempo, evitando quindi spiacevoli sensazioni.

Lo schienale, è in rete, dunque risulta traspirante; inoltre è un tessuto che non solo è resistente ma permette di non sentirsi troppo accaldati durante il periodo in cui le temperature si alzano. Inoltre, le ruote poste alla base consentono di spostare facilmente la sedia senza spingerla. La sua incurvatura a livello lombare, inoltre, incrementa la sensazione di comfort anche sul lungo periodo.

Peccato che non tutti la ritengano semplice da assemblare, visto che il montaggio risulta abbastanza ostico per i meno esperti in materia.

Pro
Design:

Questa sedia è ergonomica e consente di stare seduti senza rendere più pesanti le ore trascorse in ufficio davanti al computer.

Regolabile:

Poggiatesta e seduta possono essere adattati alle esigenze di chi vi si siede, visto che una vite permette di alzarli o abbassarli.

Tessuto:

Quello che riveste le parti tendenti a emettere sudore è il mesh, un materiale traspirante, che rende piacevole stare sulla sedia anche durante il periodo più caldo.

Contro
Montaggio:

I meno esperti incontreranno difficoltà nel mettere insieme questo prodotto, visto che l’assemblaggio non è dei più semplici.

Comodità:

Il prodotto non è molto comodo, trascorse un po’ di ore dal momento in cui ci si siede, per cui si sente la necessità di alzarsi di tanto in tanto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Due-home Sedia da Ufficio Ergonomica

 

5.Due-home Ergochair negraConcludiamo infine con questo sgabello, che aiuterà gli indecisi nella scelta di quale sedia ergonomica comprare, visto il prezzo più contenuto dà la possibilità di valutare se effettivamente il corpo gradisce questa maniera di sedere, ma senza spendere una fortuna.

Lo sgabello permette di assumere la tipica posizione in ginocchio, solo quella, che aiuta a mantenere la naturale curva fisiologica della zona lombare ed evita che le spalle si curvino troppo in avanti provocando tensioni e dolore alla zona della cervicale.

Le ginocchia poggiano sui cuscini in tessuto, imbottiti in modo da non causare dolore per la pressione prolungata con la sedia. Anche il cuscino su cui sedere è imbottito e inclinato in modo da spingere leggermente verso l’alto le anche e il coccige, si regola facilmente in altezza con sollevamento a gas. La struttura di legno dà calore a questa sedia, che è comunque robusta e svolge bene il proprio dovere, anche se non è in grado di sopportare un peso superiore ai 90 chili.

Dove acquistare le sedie ergonomiche che ti consigliamo? Cliccando sul link sotto ogni prodotto puoi trovare un’ottima offerta per ognuna di queste, compresa la Due-home di cui ti riassumiamo le caratteristiche.

Pro
Qualità/prezzo:

Bella, funzionale, poco ingombrante, la sedia ergonomica della Due-home è anche efficace e proposta a un prezzo accettabile paragonato a quello praticato da diversi altri produttori.

Design:

Colpisce il design del modello che è realizzato in legno resistente e che può impreziosire l’interno della tua casa o dell’ufficio.

Contro
Peso massimo:

Se pesi più di 90 kg purtroppo la sedia ergonomica Ergochair negra non riuscirà a supportarti.

Pistone:

Il pistone che regola l’altezza non sembra particolarmente resistente perché tende a cedere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Mfavour Sedia da ufficio ergonomica girevole con rotelle

 

Robusta, solida e molto comoda, questa sedia ha anche una particolare conformazione per reggere il collo e sostenere la cervicale. Infatti, il disegno del poggiatesta è regolabile e permette di seguire la naturale curva della schiena senza costringerla in posture scorrette e quindi dolorose. Si può regolare in altezza e inclinazione per offrire un sostegno mirato.

Buona anche la comodità di schienale e seduta, con un cuscino comodo e ben imbottito che accoglie le gambe e il bacino senza ostruire la corretta circolazione periferica del sangue. Si possono regolare manualmente l’inclinazione dello schienale e l’altezza della seduta, in questo modo adattando la sedia alle reali esigenze. Il cuscino del sedile si può spingere in avanti o indietro per aumentare ulteriormente la sensazione di comfort.

Utile anche la scelta del mesh per lo schienale. La rete in tessuto sintetico rappresenta la soluzione migliore, dal punto di vista dell’efficacia e del prezzo, per evitare di sudare troppo a contatto con la spalliera.

Pro
Tante regolazioni:

Si possono impostare su misura diversi parametri per rendere la seduta davvero comoda e confortevole. Dalla posizione del cuscino all’inclinazione dello schienale.

Solida e robusta:

Sopporta senza cedimenti fino a 150 chili di carico, rivelandosi così una tra le più stabili per la sua categoria.

Schienale in mesh:

Questo speciale tessuto a rete garantisce il miglior sostegno alla schiena mentre evita il ristagno di sudore e l’eccessivo surriscaldamento.

Contro
Altezza nella media:

Malgrado le numerose regolazioni possibili, la seduta appare scomoda per chi è molto alto o molto basso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una sedia ergonomica?

 

Lavoratori costretti per passione o necessità a una postura e una seduta continuata possono trarre beneficio dagli effetti positivi che una sedia ergonomica è in grado di offrire. Di seguito abbiamo inserito alcuni consigli di massima per un utilizzo corretto di questo pratico e salutare strumento.

Sfruttate i braccioli

La presenza o meno di zone a cui appoggiare le braccia è un’opzione da ponderare con cura, sfruttando al meglio questo supporto per alleggerire il carico su spalle e polsi, per una digitazione e un supporto costante nel corso di tutto l’arco lavorativo.

 

Regolate altezza

La presenza di un regolatore per altezza è tra le prime accortezze di cui occuparsi una volta seduti sulla sedia ergonomica. Capite bene la giusta posizione, in modo da assumere una postura corretta e bilanciata, con braccia comode e gambe piegate senza sforzi.

 

Posizionate il poggiaschiena al meglio

Un insieme di accortezze e dispositivi migliorano e incrementano l’efficacia sulla schiena di una sedia ergonomica. Per questo è bene collocare lo schienale della sedia alla giusta altezza rispetto alle spalle, scegliendo poi un’inclinazione soddisfacente così da mantenere la postura eretta e non troppo rilassata, con un abbassamento e un incurvamento progressivo poco salutare.

 

Sfruttate modelli realizzati con materiali di qualità

La scelta di un materiale traspirante ha il merito di tenere fresco l’utente in caso di temperature elevate, conservando e mantenendo al meglio quella piacevolezza, in modo da non creare fastidio o quel senso di appiccicosità tipico di un cuoio o di un tessuto non traspirante. Scegliete tessuti di buona fattura, con la possibilità anche di sfoderare certe coperture a distanza di tempo per un lavaggio rigenerante.

Usate al meglio la versatilità della sedia

In alcuni modelli, le regolazioni messe a disposizione dell’utente comprendono zone e situazioni che possono modificarsi nel tempo, venendo incontro ai desideri di quanti vogliono passare a una seduta più rigida in alcuni momenti o più rilassata in altre occasioni.

 

Non forzate il poggiaschiena e le parti mobili

La zona che avvolge parte della schiena e zona lombare non va messa sotto eccessiva pressione, inclinando magari pericolosamente indietro il corpo. Uno sbilanciamento eccessivo può portare a una caduta e a danni che possono precludere la bontà della sedia.

 

Poggiate al meglio i piedi

Nella scelta di un modello di sedia che riesca a coinvolgere e alleggerire l’utente, è bene avere in mente la base stabile e definita data ai piedi. In questo modo potete scaricare completamente il peso e ammortizzare al meglio spalle, braccia e cervicale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa significa sedia ergonomica?

Al giorno d’oggi, soprattutto con le nuove tecnologie, è sempre più comune trovare lavori che impegnano la giornata davanti al pc o seduti alla scrivania: ciò può comportare problemi di postura, che spesso viene trascurata a causa di una vita troppo frenetica e impegnata.

Per eliminare i problemi e i dolori alla schiena, la soluzione più conveniente è quella di acquistare una pratica sedia ergonomica, invece di spendere prezzi molto più elevati per controlli medici.

La sedia ergonomica permette di mantenere la giusta posizione della colonna vertebrale, a partire dalla testa fino alle gambe, e questo perché modellata in modo da adattarsi perfettamente alla forma dell’occupante.

 

Come deve essere una sedia ergonomica?

Non è semplice capire come operare la scelta della giusta sedia ergonomica, in quanto questa deve possedere delle specifiche caratteristiche dovute anche all’esigenza della persona e alla sua fisionomia.

Una delle prime cose da controllare è la presenza di uno schienale regolabile, che può agevolare una posizione più comoda e congeniale al vostro modo di sedervi. In secondo luogo, è importante considerare anche la larghezza e la profondità del sedile, che dovrebbe essere tra i 41 e 51 centimetri.

Infine, tenete conto anche dei piccoli particolari che possono fare la differenza, come i materiali usati per fabbricare il prodotto, che deve risultare comodo anche a chi ha bisogno di rimanere seduto molto tempo.

 

Quando acquistare una sedia ergonomica?

La sedia ergonomica è indispensabile in tutte le circostanze che prevedono lo stare seduti a lungo davanti a pc o altri dispositivi. Vi consigliamo di averne almeno una a portata di mano, in quanto potrebbe risultare utile non solo ai vostri dolori articolari, ma anche per i bambini.

Spesso infatti si ritrovano a giocare con videogiochi o a guardare la tv per diverso tempo, con brutte conseguenze per la loro postura, che potrebbe risentirne e causare successivamente problemi di scoliosi.

Comunque, se iniziate ad avvisare alcuni sintomi di stanchezza, spossatezza, mal di testa e fastidi alle gambe o alla schiena, acquistarla vi potrà essere indispensabile, sebbene è sempre opportuno consultare prima un medico.

 

Cos’ha di particolare la sedia ergonomica senza schienale?

La sedia ergonomica senza schienale si differenzia da quella comune in primis per la sua forma: si presenta infatti come uno sgabello a dondolo, con l’inserimento di due cuscinetti imbottiti su cui appoggiare le ginocchia, che non costringono quindi il corpo a stare in una posizione statica per tutto il tempo.

Anzi, la particolare fisionomia di questa seduta permette lo sfruttamento della naturale propensione umana a cercare la posizione più comoda, assecondando quindi anche le esigenze del singolo, senza stressare eccessivamente braccia e gambe.

Così i vostri muscoli lavoreranno in perfetta sinergia per garantire la postura migliore, ma senza alcuno sforzo, nel giusto equilibrio.

 

È comoda la sedia inginocchiatoio?

Una domanda che spesso gli utenti si pongono, sul nuovo modello di sedia ergonomica dotata di inginocchiatoio, riguarda proprio la sua effettiva comodità, visto che non ha uno schienale su cui poggiarsi e rilassare i muscoli.

In realtà, la sua funzionalità sta proprio sull’inginocchiatoio che permette di appoggiare il peso in modo che non vi sia un eccessivo affaticamento. Inoltre, il leggero movimento, dato dalla forma a dondolo, contribuisce al rilassamento, tanto che vi sembrerà di essere seduti solo da un quarto d’ora e non da ore intere.

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Sedia per ufficio

Supporto lombare

Il miglior cuscino lombare

Poggiapiedi da scrivania

 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

6 COMMENTI

Adalberto

May 10, 2021 at 3:06 pm

Buonasera – si potrebbe avere qualche informazione riguardo gli sgabelli regolabili mostrati in fotografia ad inizio articolo (Lui di fronte a Lei)? Sembrano veramente efficaci.

Risposta
BuonoedEconomico

May 10, 2021 at 8:01 pm

Salve Adalberto,

purtroppo si tratta di un’immagine che abbiamo preso casualmente dalla Rete: non abbiamo nessuna idea del tipo di prodotto.

Saluti

Team BeE

Risposta
Fabio

March 14, 2021 at 10:26 am

Salve volevo prendere una sedia buona per x figlio e so ke quelle stokke sono buone xò quale mi consigliate

Risposta
BuonoedEconomico

March 15, 2021 at 5:33 pm

Buongiorno Fabio,

Stokke è un’azienda famosa che ha lanciato sul mercato la sedia ergonomica e regolabile Trip Trap. Ma un altro modello interessante può essere Varier che, non a caso, abbiamo inserito al primo posto della nostra classifica. Ti invitiamo a leggere la recensione e a provare a darle una chance!

Saluti

Team BeE

Risposta
Romina

March 11, 2021 at 12:23 pm

Da qualche mese la mia azienda ha iniziato con lo Smart working Io però sto accusando alcuni problemi alla schiena volevo acquistare una sedia ergonomica posturale quale mi consigliate?

Risposta
BuonoedEconomico

March 12, 2021 at 2:39 pm

Ciao Romina,

lavorare da casa ha sicuramente diversi pro e contro.
Tra questi ultimi, c’è il fatto che avere sempre la schiena ricurva sulla scrivania può dare vita a seri problemi.
A tal proposito ti consigliamo di provare Femore, una sedie ergonomica da ufficio, resistente e davvero efficiente.

Saluti

Team BeE

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status