Il miglior caricatore wireless per iPhone 6

Ultimo aggiornamento: 11.12.18

Come scegliere il migliore caricatore wireless per iPhone 6 del 2018?

 

Stanchi del classico caricabatteria che vi obbliga a tenere il telefono collegato a un cavo? La soluzione è comprare il miglior caricatore wireless per iPhone 6 del 2018 e la nostra guida è stata scritta proprio con l’intento di aiutarvi a scegliere un buon caricatore che sia efficiente e abbia un prezzo interessante. Abbiate la pazienza di continuare la lettura e a breve presenteremo il modello da noi selezionato.

Cerchiamo un attimo di capire come funziona questo tipo di caricatore. Gli smartphone più moderni hanno integrato il circuito Qi che permette di caricare il telefono tramite contatto, senza necessità di cavi ma, volendo essere più tecnici, a vantaggio dei lettori più esigenti che vogliono saperne molto di più, aggiungiamo che si tratta di una interfaccia la quale trasmette energia elettrica mediante induzione elettromagnetica. La trasmissione dell’energia è possibile fino a una distanza massima di 4 centimetri ma nel caso specifico dello smartphone, deve restare necessariamente appoggiato sulla base, altrimenti la ricarica si interrompe.

Immaginiamo la faccia di stupore di molti di voi. Effettivamente si tratta di una bella invenzione, oltretutto questo tipo di caricatori hanno un basso costo ma come spesso accade, non è oro tutto ciò che luccica.

Uno dei problemi principali, se di problema si può parlare, è che i tempi di ricarica, rispetto ai normali caricabatteria, sono più lunghi. Un’altra cosa molto importante da non sottovalutare assolutamente è che non tutti gli smartphone sono compatibili con questo tipo di caricabatteria e pertanto è indispensabile fare le dovute verifiche di compatibilità prima di procedere all’acquisto.

Una caratteristica dei caricabatteria wireless che riteniamo molto utile ma che non è presente in tutti i modelli è l’autospegnimento al momento della ricarica completata. Noi suggeriamo di dare la preferenza ai modelli che presentano tale caratteristica.

Attenzione, alcuni caricatori possono far surriscaldare molto lo smartphone: meglio dare uno sguardo alle recensioni di chi ha già acquistato il modello che vi interessa per capire se surriscalda oppure no, il telefonino.

 

 

QRITY QI 

Principale vantaggio

Il caricatore ha una grande compatibilità: può essere impiegato per ricaricare smartphone di svariate marche e modelli.

 

Principale svantaggio

Il caricatore tende a scaldare eccessivamente il telefono, meglio non lasciarlo in carica più del tempo necessario.

 

Verdetto: 9.2/10

Questo caricatore ha dalla sua una linea moderna che lo rende accattivante anche da tenere fisso sul tavolo. Funziona facilmente ed è altamente compatibile con tanti smartphone in circolazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Il telefono si scalda

Questo caricatore consente di ricaricare il telefono senza la necessità di un cavo: è sufficiente appoggiarlo sulla base. Qui bisogna prestare attenzione perché è necessario che lo smartphone sia in posizione corretta per essere ricaricato.

Il telefono può essere caricato anche con la cover, se non troppo spessa, tuttavia è una scelta che sconsigliamo perché quando il telefono è in carica tende a scaldarsi molto e la presenza della cover non farebbe altro che aumentare il problema. Detto ciò, non ci risultano danni ai dispositivi dovuti al surriscaldamento, dunque, si tratta più di un fastidio che di altro.

Ora rispondiamo alla domanda che in molti si staranno ponendo: va bene per il mio smartphone? Il caricatore si è dimostrato compatibile con una gran quantità di marche e modelli, in particolare quelli di ultima generazione che supportano lo standard Qi. Ma per citare qualche brand e relativo modello, iPhone dal 5 in poi ma a patto di usare un adattatore, Nexus dal 4 in poi, Samsung Galaxy S7 e successivi.

Semplice da usare

Il caricatore è di semplice utilizzo e non presenta difficoltà rispetto a quelli a muro cui siete stati abituati fino ad ora. Unico piccolo difetto è che il telefono deve essere poggiato nella giusta posizione, può bastare poco perché il processo di ricarica non si attivi.

Una questione molto importante riguarda i tempi di ricarica. Scordatevi che possa restituire l’energia al vostro smartphone nello stesso tempo impiegato dal vecchio caricabatteria: i tempi si allungano e anche di parecchio ma almeno il produttore giura che tra i caricabatteria wireless, questo è tra i più veloci. La buona notizia è che non c’è il rischio di sovraccaricare la batteria che in questo modo avrà lunga vita e prosperità.

 

Bel design

A nostro avviso uno dei punti di forza o quantomeno, uno dei punti di maggiore interesse è il design. Dobbiamo dire che ci ha colpito favorevolmente. È un dispositivo utile ma anche bello da vedere, aspetto che secondo noi non guasta mai.

Ha una forma circolare, è spesso e appare come molto solido. Lo si capisce anche dal peso non indifferente per un oggetto del genere. Una luce LED indica lo stato della ricarica oltre a creare un piacevole effetto visivo, apprezzabile soprattutto se si è al buio.

Quanto alle dimensioni, forse si sarebbe potuto fare uno sforzo in più per cercare di contenerle; sia chiaro, non stiamo parlando di un oggetto ingombrante ma non neghiamo che, per gusti personali, avremmo preferito fosse più piccolo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.