Il migliore caricabatterie veloce

Ultimo aggiornamento: 20.02.19

 

Caricabatterie veloci – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Indispensabili per avere sempre con sé una fonte di energia, i caricabatterie veloci in più offrono la rapidità di una ricarica istantanea. L’importante è sceglierli tenendo conto delle caratteristiche tecniche dei dispositivi da ricaricare. Una buona norma prevede di combinare correttamente l’alimentatore alla reale potenza della batteria per scongiurare il rischio di sovraccarico o sovratensione. Comparare le diverse offerte, poi, ci permette di trovare l’articolo più adatto anche sotto il profilo del costo. Ma come fare quando il tempo scarseggia e si ha bisogno di dotarsi del giusto accessorio? Per scegliere il caricatore adatto, potete dare un’occhiata alla nostra guida e alla classifica di prodotti che abbiamo selezionato per voi. In particolare due vi consentiranno di fare un buon investimento. RAVPower Quick Charge 3.0 è parecchio rapido grazie alla presenza di due porte 3.0 QC che consentono di abbattere i tempi di ricarica di un terzo rispetto a modelli di generazione precedente. AUKEY PA-T15-FRA-B-FD è una postazione multipla per ricaricare fino a cinque dispositivi alla volta e dotata anche di un sistema che previene surriscaldamento e sbalzi di tensione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il migliore caricabatterie veloce

 

Si moltiplicano i dispositivi che necessitano di essere alimentati per essere sempre in funzione quando serve. Per questo è importante dotarsi del giusto caricabatterie e puntare alle innovazioni tecnologiche per essere al passo coi tempi. Ecco come funziona e cosa rende davvero performante un buon caricabatterie veloce.

 

 

Guida all’acquisto

 

Velocità per restare al passo coi tempi

Il prezzo di questi dispositivi si è ormai stabilizzato verso il basso ma la tecnologia che impiegano è sempre in continua evoluzione. Questo perché è risultato più semplice per le case di produzione riuscire a trovare un sistema di trasferimento di carica più rapido piuttosto che riuscire a perfezionare la tecnologia alla base del funzionamento delle batterie.

Anche le più performanti versioni agli ioni di litio soffrono il difetto di esaurire presto la loro carica residua. E per questo i dispositivi hanno bisogno di essere ricaricati sempre più di frequente per riuscire a sostenere il grande impatto che hanno le applicazioni sul consumo della batteria.

In un certo senso, i caricatori Quick Charge 3.0 aggirano il problema riuscendo a trasferire la carica alle vecchie batterie al litio con più rapidità. Quindi invece di avere batterie più performanti per adesso ci accontentiamo di cariche più rapide. Chi confronta prezzi potrebbe pensare che il gioco non valga la candela. Ma, per il momento, è l’unica partita che possiamo giocare.

 

Tecnologia Qualcomm Quick Charge

Sul mercato troveremo un gran numero di dispositivi che millantano di ricaricare in fretta il nostro dispositivo. Ma la sicurezza è data solo dall’adozione della tecnologia Qualcomm Quick Charge. Sono i primi ad aver sviluppato la possibilità di dimezzare e via via abbattere i tempi di ricarica rispetto ai vecchi alimentatori tradizionali, in commercio ancora adesso ma destinati a cedere presto il passo.

Non è difficile orientarsi tra le diverse soluzioni, basta puntare alla migliore marca in questo campo. Possiamo trovare accessori ben fatti a firma Aukey o RAVPower. Si tratta di dispositivi universalmente compatibili e anche venduti a prezzi stracciati.

 

 

L’importanza di disporre di più slot

Ogni porta in più per il caricabatteria significa ridurre il numero di cavetti in giro per casa. Si traduce anche nella possibilità di destinare un angolo della casa, della scrivania o persino un cassetto, all’ingrato compito di rianimare i device esausti. In classifica proponiamo numerosi esempi di questo tipo di caricatori. Ognuno può lavorare in un contesto diverso. Possiamo optare per i modelli da usare in auto, in grado di convertire la corrente a 12 volt presente in macchina per alimentare direttamente gli smartphone.

Un’altra soluzione frequente vede la possibilità di optare per le classiche power bank. Sono dispositivi in grado di accumulare l’energia e rilasciarla poco a poco alle batterie degli altri dispositivi. Sono perfetti per garantire la perfetta autonomia in mobilità specie quando si è lontani da una presa elettrica.

La recensione dei modelli domestici, invece, l’abbiamo riservata a quei modelli che funzionano direttamente collegati alla presa di casa ma con numerose porte micro USB che permettono di collegare un gran numero di dispositivi alla volta.

 

I migliori caricabatterie veloci del 2019

 

Ecco adesso la rassegna di prodotti che meritano di essere presi in considerazione in vista di un possibile acquisto. Sono scelti tenendo in considerazione il rapporto qualità/prezzo e le opinioni degli utenti che li hanno acquistati.

 

Prodotti raccomandati

 

RAVPower Quick Charge 3.0

 

Ecco probabilmente il migliore caricabatterie veloce attualmente in circolazione. Per via anche di un prezzo davvero competitivo e una forma molto compatta. Ha in dotazione il cavetto microUSB e USB, e dispone di due porte Quick Charge 3.0 che promettono una ricarica completa dei dispositivi in poco più di mezz’ora. Tempi da record specie se si considerano i vecchi dispositivi 2.0 caratterizzati da una certa lentezza.

Sono presenti due porte e questo significa piena libertà di ricarica anche di due dispositivi alla volta. Si collega direttamente all’accendisigari dell’auto e da qui trasferisce rapidamente l’alimentazione verso il cellulare, il tablet o qualsiasi altro dispositivo con porta micro USB.

Le dimensioni sono chiaramente molto compatte e compatibili con lo standard in uso in ogni automobile. La buona fattura e l’attenzione per i particolari lo rende diverso dalla solita struttura dozzinale di questo tipo di alimentatori per auto. Tutti questi aspetti concorrono a renderlo tra i migliori caricabatterie veloci del 2019.

Di seguito riepiloghiamo le caratteristiche principali di questo caricabatterie dalle funzioni molto interessanti e versatile.

Pro
Tecnologia 3.0 QC:

Questo particolare caricabatterie possiede la tecnologia che gli permette di dosare il livello di carica ottimale fino a due dispositivi alla volta.

Costo molto contenuto:

Il prezzo è davvero interessante, uno tra i più bassi in questo momento. Per questo vale la pena valutare il suo acquisto anche se si può usare solo in auto.

Compatibile con la 12v:

Quello che sembra il suo maggior limite è anche un grosso vantaggio perché consente di sfruttare i tempi morti del viaggio in auto per effettuare la ricarica dei dispositivi che serviranno una volta arrivati a destinazione.

Contro
Funziona solo collegato all’accendisigari:

Non è dotato anche di presa per collegarsi alla corrente di casa o di USB per collegarsi ad altri dispositivi per essere alimentato a sua volta.

Acquista su Amazon.it (€12,99)

 

 

 

AUKEY PA-T15-FRA-B-FD

 

Quando serve caricare più dispositivi contemporaneamente una buona stazione di ricarica è quel dispositivo che soddisfa questa esigenza. Il modello proposto da AUKEY è senza dubbio uno dei più performanti e sicuri, vista la presenza di alcune tecnologie pensate innanzitutto per non rovinare i vari apparecchi che verranno collegati.

Si alimenta tramite una presa elettrica a muri, ed offre, in uscita, ben cinque porte USB da 5V a cui collegare un cavetto, ovviamente USB con terminale la porta di alimentazione del dispositivo che si vuole ricaricare.

Una delle cinque porte, ben evidenziata dal colore arancione (le altre sono verdi) consente di ricaricare velocemente tutti i device che sono compatibili con la tecnologia Quick Charge 3.0. Molto utile la tecnologia AIPower che è in grado di capire il voltaggio e amperaggio di cui necessita il dispositivo collegato e, in totale autonomia, si adatta per offrire la giusta ricarica senza il rischio di rovinare quanto collegato.

Anche se non è in assoluto il caricabatterie più economico è di certo uno tra i più comodi per le tante possibilità d’uso a cui si presta. Rivediamole in sintesi di seguito.

Pro
Dieci postazioni di ricarica:

Qui si può mettere a ricaricare qualsiasi cosa tanto lo spazio abbonda. Infatti si possono concentrare qui tutti i dispositivi ed evitare di avere cavetti sparsi ovunque in casa o in ufficio.

Protezione contro la polvere:

Le prese che non sono in uso si possono coprire con gli appositi tappi di gomma che le proteggono dalla possibilità che si riempiano di polvere.

Buon rapporto tra qualità e prezzo:

Chi ha tanti dispositivi con batteria ricaricabile apprezza molto la possibilità di contare su una sola dock station e non dover spendere una fortuna per il suo acquisto.

Contro
Ingombrante:

Le dimensioni sono importanti e la plastica usata per il rivestimento del caricabatterie non è la più resistente agli urti. Se pensate di posizionare il dispositivo in un punto preciso della stanza, questo potrebbe essere il nuovo caricabatterie che fa per voi.

Acquista su Amazon.it (€31,39)

 

 

 

Samsung – Qi Docking Station

 

La scelta su come scegliere un buon caricabatterie veloce si riduce drasticamente quando si ha a disposizione una docking station compatibile. Questo perché la tentazione di rinunciare ai cavi per ricaricare il telefono è troppo alta e quando si presenta l’occasione è impossibile resistere. La postazione è compatibile con la serie Galaxy, quindi dal Samsung S6 in poi sono tutti perfettamente ricaricabili su questo dispositivo.

La comodità di questo caricabatterie Samsung veloce sta nell’inclinazione che assume il telefono. Da qui è possibile continuare a usare il dispositivo per leggere e inviare messaggi, vedere video e farlo comodamente.

Anche altri dispositivi possono essere ricaricati su questa postazione che funziona col solo contatto. Purché siano compatibili con la tecnologia Qi possono andare in modalità Fast Charge. Altrimenti ricaricano alla velocità normale che corrisponde a questo sistema wireless.

Tante opinioni entusiaste premiano la fiducia riposta in questo dispositivo così innovativo e performante. Una buona proposta intrapresa dalla casa coreana verso la strada che vedrà la progressiva eliminazione dei fili per il collegamento ai device di casa più energivori.

Pareri positivi e prestazioni interessanti fanno da corollario a un prodotto di alta qualità e grandi prestazioni. Vediamo in breve i pro e i contro che lo contraddistinguono.

Pro
Ricarica in fretta i Samsung:

Il dispositivo è pensato in maniera specifica per i telefoni e gli altri dispositivi della casa coreana.

Design esclusivo:

L’aspetto è il punto forte di questa postazione di ricarica rapida che salta subito all’occhio. Eccentrico e piacevole allo stesso tempo.

Con o senza Fast Charge:

Funziona specificamente per i dispositivi dotati di funzione di ricarica rapida, ma gli altri possono essere ricaricati lo stesso a velocità normale.

Contro
Si deve togliere la cover:

Per essere certi che la ricarica abbia luogo è necessario rimuovere l’eventuale cover del telefono prima di posizionarlo sulla base. Se questo non rappresenta un grosso limite, ecco il link dove acquistare questo bel modello.

Acquista su Amazon.it (€26,99)

 

 

 

RAVPower Quick Charge 3.0

 

La comparazione prosegue ed è il turno di questo bel modello proposto da RAVPower. Una vera e propria riserva di carica da portare con sé per avere sempre a disposizione una fonte energetica ovunque serva. Si carica e poi alimenta a sua volta fino a due dispositivi alla volta grazie alla potenza di accumulo complessiva pari a 20.100mAh. Questa grande capacità di accumulo si traduce nella possibilità di ricaricare più volte un dispositivo prima di dover ricaricare la power bank a sua volta.

Lo includiamo tra i nostri consigli d’acquisto per via della buona tecnologia che mette a disposizione. È compatibile con la ricarica veloce perché le uscite sono entrambe 3.0 Quick Charge, anche l’ingresso in realtà. Quindi si ricarica e alimenta i dispositivi in pochissimo tempo. È compatibile con le ricariche fino a 5 volt / 3 ampere, questo si traduce nella perfetta compatibilità con dispositivi come la console Nintendo Switch, i Macbook da 12 pollici e buona parte dei telefoni attualmente in circolazione. Neanche a dirlo è perfetto come caricabatterie veloce Huawei o Samsung.  

Passiamo in rassegna le principali caratteristiche di questa stazione di ricarica particolarmente rapida e versatile.

Pro
Portatile e sempre pronto all’uso:

Le dimensioni sono compatte, anche se il peso può sembrare importante specie se la si vuole portare con sé per avere la scorta di energia sempre disponibile.  

Buona capacità d’accumulo:

Nominalmente sono 21.000 mAh, che si traducono nella capacità di ricaricare i dispositivi elettronici mediamente quattro o cinque volte prima di dover ricaricare il power bank.

Tanti dispositivi compatibili:

Si può usare con telefoni o console di gioco, se dotati di funzione di ricarica veloce i tempi sono molto contenuti e l’efficacia incontrastata.

Contro
Meno rapida a ricaricarsi:

Non è contrassegnata da prezzi bassi in assoluto e forse anche per questo si fa sentire la lentezza di ricarica della stessa batteria prima di poter essere utilizzata a sua volta e ricaricare altri dispositivi.

Acquista su Amazon.it (€39,99)

 

 

 

Anker – Quick Charge 2.0

 

Tra i modelli venduti online questo si distingue per essere certificato Qualcomm. Quindi mette le mani avanti specificando la buona capacità di reggere la ricarica dei dispositivi più venduti come il Samsung Galaxy S6 o il Note 4 e 5.

Non è il miglior caricabatterie per smartphone veloce dal momento che impiega la tecnologia un po’ desueta del 2.0 Quick Charge, ma le persone sono entusiaste di questo acquisto. Specie chi ha ancora qualche modello vecchio che tarda a uscire fuori dal mercato.

Si fissa direttamente alla presa a parete e da qui consente di ricaricare fino a sei dispositivi alla volta attraverso l’uscita micro USB. Il costo è ben proporzionato alla qualità del prodotto e la sua efficacia non si discute.

La portata massima è di 12 ampere se tutte le porte sono occupate, mentre è in grado di dosare l’energia adatta con la carica più veloce possibile fino a 2,4 ampere per singola porta.

Adesso riprendiamo le caratteristiche principali di questo modello per facilitarvi la comparazione tra le diverse possibilità d’acquisto presentate in questa guida per scegliere il migliore caricabatterie veloce.

Pro
Certificazione Qualcomm:

Questo elemento ne attesta la buona qualità e la perfetta compatibilità con la maggior parte dei dispositivi in commercio senza rischiare di danneggiarli.

Sei dispositivi alla volta:

Si possono caricare comodamente collegando alla presa di casa il solo spinotto del caricabatterie, riducendo l’ingombro dei cavi nella camera.

Dosa l’energia da erogare a ogni dispositivo collegato:

Dosa automaticamente la potenza massima da elargire a ognuno dei dispositivi che si devono caricare. Quindi i tempi di ricarica sono rispettati anche quando funziona a pieno regime.

Contro
Quick Charge ma 2.0:

Lo standard attualmente in commercio è il 3.0, ma non tutti i dispositivi ancora in uso lo posseggono.

Acquista su Amazon.it (€25,99)

 

 

 

Come utilizzare un caricabatterie veloce

 

Quando compriamo uno smartphone ci viene strombazzato di come abbia tantissime ore di autonomia. Ma, prestando più attenzione, si scopre che i dati sventolati sono riferiti alla modalità in stand-by. In realtà è difficile che una carica superi le 24 ore.

Molto dipende dall’uso che si fa del telefono. Se effettuiamo e riceviamo chiamate diverse volte al giorno, se utilizziamo e magari lasciamo aperte le applicazioni o abbiamo la luminosità dello sfondo impostata al massimo, la durata della batteria sarà di gran lunga inferiore a quella che ci si aspettava al momento dell’acquisto dello smartphone.

Per molti un telefono scarico può dare il via a vere crisi di panico. Come facciamo a condividere la foto del panino che stiamo per mangiare durante la pausa pranzo con gli amici sui social network se il telefono è scarico? Non possiamo e il pranzo, per quanto fugace, è rovinato, a meno che non siamo in possesso di un caricabatterie veloce.

 

 

Tempo di ricarica

Se avete bisogno di una ricarica a tempi record, per far fronte alle emergenze o comunque non arrivare a fine giornata con il telefono spento, è probabile che vi accontentiate di una ricarica pari al 50% della batteria. Ed è ciò che generalmente fa un caricabatterie veloce. Vi assicura una ricarica del 50% in circa 30 minuti.

 

Cosa serve

La prima cosa da valutare è la compatibilità del vostro smartphone con la ricarica veloce. Tale tecnologia è presente nei modelli più recenti ma per scrupolo fate un controllo veloce. Nelle specifiche, cercate la voce Quick Charge. Se c’è, allora avete il via libera per comprare il caricabatteria adatto. Permetteteci una vena polemica, anche se avete speso tantissimi soldi per il vostro nuovo smartphone, difficilmente avrete in dote un caricabatterie adatto alla ricarica veloce.

Dunque, mettete in conto una spesa supplementare, anche perché oltre al caricabatterie dovete munirvi di un cavetto USB che possa supportare un voltaggio superiore rispetto a quello in dotazione con il vostro smartphone.

 

 

Il collegamento

A questo punto l’operazione da compiere non è dissimile da quella per il caricabatterie comune. Collegate il cavo USB sia al caricabatterie sia allo smartphone e inseritelo nella presa della corrente. Dopo circa mezz’ora noterete un considerevole incremento della carica.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

AUKEY PA-T8 Quick Charge 3.0

 

Ecco quale caricabatterie veloce comprare se l’obiettivo è liberarsi di miriadi di alimentatori per ogni dispositivo di cui si è in possesso. Per questo è preferito da tanti, consente di concentrare in un solo posto tutte le operazioni di ricarica delle diverse batterie. Ha quattro piedini di gomma alla base che gli consentono di trovare un appoggio solido e stabile anche quando si collegano tanti dispositivi alla volta.

Le finiture non sono di poco conto. Pur essendo un prodotto di fascia piuttosto economica è presente l’interruttore per accenderlo o spegnerlo. Quindi può benissimo restare collegato alla presa di corrente e funzionare da stazione di ricarica fissa. Compreso nella confezione c’è un solo cavo USB-microUSB, ma non sarà certo difficile trovare gli altri da usare per collegare ogni dispositivo che gira per casa.

Rappresenta di certo una delle offerte da non farsi scappare quest’anno. Comodo, veloce ed efficace, impiega poco tempo per portare a compimento il proprio dovere anche lavorando con più dispositivi collegati.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.