fbpx

I 5 Migliori Caricabatterie per Auto del 2019

Ultimo aggiornamento: 16.10.19

Caricabatteria per Auto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

I due migliori caricabatterie per auto secondo noi sono: Deca 0400204, dotato della spina per collegarlo alla rete elettrica, va quindi usato in casa o in officina. Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e dispone di ben 150 watt di potenza. Noco G1100EU Genius è, invece, un caricabatterie da tenere in auto molto versatile: è in grado di caricare quasi tutte le batterie, permette di ripristinare quelle non in perfette condizioni ed effettua una diagnosi per valutarne l’efficienza.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il migliore caricabatteria per auto?

 

A tutti crediamo sia capitato almeno una volta di vivere la non propriamente piacevole esperienza di provare ad accendere l’auto e scoprire che la batteria si è esaurita. Un tempo le uniche soluzioni erano: contattare un amico con un’auto e i cavetti di ricarica o sperare di trovare un elettrauto nelle vicinanze.

Adesso la soluzione è molto più semplice e passa attraverso il caricabatteria per auto, un dispositivo che permette di riportare in vita la batteria e che è disponibile in numerose versioni. Per cercare di fare un po’ di chiarezza abbiamo realizzato questa guida all’acquisto nella quale elenchiamo gli elementi da considerare prima di scegliere quale modello acquistare.

A.1 Deca 0400204

La potenza del caricabatteria

Se ti capita di utilizzare l’auto o la moto in modo sporadico e dunque di lasciarla spesso ferma per periodi di tempo prolungati, potrebbe capitare che la batteria si scarichi e che il mezzo dunque non sia in grado di avviarsi. Un caricabatteria rappresenta dunque una soluzione perfetta per ovviare a questo problema ed evitare di… restare a piedi. Tipicamente si presenta come una piccola valigetta o un parallelepipedo, meglio se equipaggiato con una maniglia che ne agevoli il trasporto, dotata di alimentazione e di cavi (muniti di pinze) per collegarsi ai poli della batteria da ricaricare.

Al primo posto della classifica degli aspetti da considerare prima di procedere all’acquisto di un prodotto di questo tipo ci sono due fattori: l’amperaggio della batteria da ricaricare e la velocità con cui desideri che la ricarica venga effettuata. Inoltre dovrai anche decidere se hai bisogno di un modello portatile, da avere sempre con te nel bagagliaio dell’auto in modo da poterlo sfruttare ovunque ti trovi in caso di necessità, oppure uno che necessita della corrente elettrica e da tenere nel garage.

 

Ricarica completa o veloce riavvio?

Come accennato, è molto importante che tu sappia esattamente che tipo di batteria è montata sulla tua macchina. Tanto per fare qualche esempio, se guidi una berlina a benzina è probabile che si tratti di un modello con alimentazione a 12 V mentre se sei al volante di un furgone con un motore diesel è facile che sia una da 24 V.

Esistono poi diverse tipologie di batterie, ognuna delle quali funziona in modo differente e presenta vantaggi e svantaggi. Le più comuni sono quelle al piombo-acido, poi ci sono batterie al nichel-zinco, le AGM e quelle con acido gelatinizzato (dette al gel). In linea generale tutte necessitano di una certa manutenzione e di essere messe in ricarica.

Ecco perché è importante, nella scelta di un caricabatteria, decidere se indirizzarti verso un modello per l’avviamento d’emergenza, da utilizzare appunto solo in casi eccezionali, oppure su un mantenitore di carica, da sfruttare di tanto in tanto per effettuare una ricarica completa della batteria che, inesorabilmente, con il passare del tempo tende a scaricarsi.

Questa operazione va effettuata utilizzando un caricabatteria ad hoc, capace di fornire un basso quantitativo di carica alla batteria ma per un periodo di tempo prolungato. Diciamo che un’operazione di questo tipo necessita di una dozzina di ore ed è consigliabile eseguirla lasciando l’apparecchio in funzione per tutta la notte, affidandosi a uno dei prodotti realizzati dalle migliori marche del settore.

A.2 Noco G1100EU Genius

 

Un modello intelligente

I caricabatterie tradizionali non sono dotati di funzione di analisi della batteria. Per questo, mettendo a confronto i prezzi, noterai che il prezzo è decisamente inferiore a quello di altri modelli detti intelligenti. Ma in cosa differiscono questi apparecchi più cari ma anche più evoluti, al punto da meritarsi l’appellativo di… brillanti?

I normali apparecchi per la ricarica venduti sul mercato forniscono infatti energia finché sono collegati e non riescono a “capire” quando l’operazione è completata. Il rischio è che se dimentichi di scollegarlo, la batteria potrebbe venire caricata eccessivamente e subire dei danni. I modelli intelligenti, invece, prevedono differenti fasi per desolfatare, ricondizionare, ricaricare e mantenere tutti i tipi di batterie, perché “dialogano” con loro, riducendo al minimo il rischio di una carica eccessiva o non sufficiente.

La loro intelligenza deriva dal fatto che sono dotati di un microchip interno che si occupa di gestire i vari aspetti dell’operazione nonché di tecnologia inverter che assicura una corrente in uscita perfettamente stabile. Leggendo le schede tecniche e le recensioni troverai facilmente i modelli intelligenti e potrai optare per quello che risponde al meglio alle tue esigenze, anche di spesa.

 

I 5 Migliori Caricabatterie per Auto – Classifica 2019

 

Per non correre il rischio di restare con la batteria della macchina o della moto “a secco” è bene provvedere alla sua ricarica di tanto in tanto. Sul mercato sono disponibili vari modelli di caricabatterie per auto, alcuni pensati per un utilizzo in mobilità e nella più stringente emergenza, altri per essere collegati alla rete elettrica. Qui di seguito abbiamo messo in comparazione alcuni dei prodotti più venduti online e abbiamo stilato la nostra classifica dei migliori caricabatterie per auto del 2019.

 

1. Deca Caricabatteria Class 12A 12-24V

Principale vantaggio:

Una normale batteria per auto viene ricaricata in circa 8 ore, tempo decisamente molto buono. In pratica in una notte si potrà avere l’auto pronta a ripartire.

 

Principale svantaggio:

L’utilizzo è un po’ limitato in quanto per ricaricare la batteria è necessario collegarlo a una presa di corrente, e quindi non è un modello portatile. Qualche dubbio anche sul fusibile che sembra un po’ “leggero” per il compito che deve svolgere.

 

Verdetto: 9.6/10

Un caricabatterie che offre un buon rapporto qualità/prezzo e che ricarica la batteria dell’auto in tempi consoni, venduto a un prezzo adeguato rispetto a quello che offre.

Acquista su Amazon.it (€58,8)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Ricarica veloce

Uno dei pregi del caricabatterie per auto Deca 0400204 sono le ore che impiega a far tornare come nuova la batteria del proprio veicolo. Infatti, in circa 8 ore la batteria viene completamente ricaricata. Questo grazie anche alla potenza erogata che si attesta su 130 W.

Nelle ore di ricarica si può rimanere tranquilli che l’operazione avvenga senza in alcun modo danneggiare la batteria o il resto del sistema elettrico dell’auto. Questo grazie alla presenza di dispositivi di protezione attivi che tengono sotto controllo le fasi di carica. Anche le pinze da collegare ai morsetti della batteria sono protette da un sistema che previene l’eventuale inversione di polarità.

L’articolo, anche se considerato da molti utenti molto buono soprattutto in considerazione del prezzo di vendita, non è esente da difetti. Alcuni possessori del caricabatterie non sono ad esempio soddisfatti del fusibile da soli 15A che viene considerato sottodimensionato rispetto al suo compito che è quello di tenere attivi i sistemi di protezione.

Adatto anche alle officine

Il caricabatterie Deca per funzionare deve per forza di cose essere collegato a una presa elettrica. Questa caratteristica ne limiti un poco l’utilizzo. Infatti se si rimane in panne in zone prive di corrente non è in pratica utilizzabile. Al contrario, in garage o anche in officine, dove appunto è presente una presa elettrica, svolge a dovere il suo compito.

Il cavo in dotazione è lungo oltre due metri, e quindi difficilmente si avrà la necessità di una prolunga per poterlo utilizzare. Anche il peso di soli 4 chili consente di spostarlo in varie zone dell’officina, dove serve, senza grossi sforzi.

 

Pochi fronzoli

Il prodotto non offre molte funzioni che, invece, si trovano su caricabatteria per auto di altro livello. Oltre alla possibilità di vedere l’amperaggio, grazie a un indicatore posto nella parte frontale, non ci sono altre peculiarità che possano essere utili in certi frangenti come, per esempio, la regolazione della corrente erogata.

Nonostante questo ci si trova di fronte a un prodotto robusto (è costruito in metallo con prese d’aria poste su entrambi i lati) pensato per durare nel tempo e che diventa ideale per chi ha necessità di ricaricare la batteria in tempi ragionevoli e niente altro. La tensione di tale batteria deve essere tra 12 e i 24 volt. Tenete presente che, se il modello di batteria da ricaricare ha un voltaggio diverso, il prodotto è praticamente inutilizzabile.

 

Acquista su Amazon.it (€58,8)

 

 

 

2. Noco G1100EU 6V/12V 1.1 Amp Intelligente Caricabatteria

 

2.Noco G1100EU GeniusLa versatilità di un caricabatteria si vede dalla sua “intelligenza”, ovvero dalla sua capacità di interagire con varie tipologie di batterie ma anche di non intaccarne le prestazioni qualora restino collegati più del tempo strettamente necessario per completare l’operazione.

Il prodotto di Noco si può fregiare appieno dell’appellativo di smart, perché è compatibile con le batterie piombo-acido da 6 e 12 volt, comprese quelle start-stop, impedisce la generazione di scintille, protegge dal collegamento inverso della batteria e può essere lasciato collegato per periodi di tempo anche prolungati senza il rischio di sovraccarichi.

Tra le sue funzionalità, molti utenti hanno apprezzato la modalità recovery che permette il ripristino delle batterie non in perfetto stato mediante la riparazione delle aree danneggiate, nonché quella di diagnosi che aiuta a capire se una batteria sia ancora in grado di funzionare o debba essere buttata.

Rapporto tra qualità e prezzo ai massimi livelli rispetto ai vari modelli che abbiamo messo in comparazione.

Il nuovo modello proposto da Noco si caratterizza per un’elevata versatilità che ha conquistato numerosi utenti che l’hanno scelto nonostante non fosse il prodotto più economico sul mercato. Se siete interessati a dove acquistare il Genius, cliccate sul link qui sotto.  

Pro
Geniale:

Un dispositivo “intelligente”, che fa della versatilità la sua arma vincente, visto che è compatibile con le batterie piombo-acido da 6 e 12 volt, comprese quelle start-stop.

Azione prolungata:

Il caricabatterie può essere lasciato collegato per periodi di tempo anche prolungati, senza il rischio di sovraccarichi: è sufficiente premere il pulsante dedicato fino a quando non si illumina il led in corrispondenza del corretto voltaggio della batteria che volete caricare.

Diagnostica e riparazione:

Grazie alla modalità recovery potrete effettuare un check delle batterie non in perfetto stato ed eventualmente avviare la riparazione delle aree danneggiate. In questo modo vi segnala anche se una pila può essere “salvata” oppure se è da buttare.

Contro
Non resuscita:

Alcuni acquirenti hanno lamentato una scarsa capacità di “riportare in vita” le batterie completamente esauste e dunque ne sconsigliano l’utilizzo se è questa la vostra principale necessità.

 

Acquista su Amazon.it (€44)

 

 

 

3. Black & Decker BDV090 Carica Batteria

 

3.Black & Decker Bdv090Nella scelta di quale caricabatterie per auto comprare incidono sicuramente l’efficacia nello svolgere il suo compito e il prezzo di vendita.

Il prodotto di Black & Decker, uno dei brand di riferimento nel settore degli utensili e degli elettroutensili, si fa apprezzare perché può essere utilizzato sia per la ricarica sia per la manutenzione di una batteria. Il suo tratto distintivo è rappresentato dal pratico selettore che permette di scegliere i 6 o i 12 volt, così da poter essere utilizzato anche con modelli non più recenti.

Tra coloro che l’hanno già acquistato, molti sono concordi nel rilevare come l’utilizzo sia semplice, visto che è sufficiente collegarlo alla batteria e, in pochi istanti, ne valuterà lo stato, impostando la giusta dose di corrente da erogare, a seconda che debba effettuare la ricarica, il recupero o il mantenimento.

In questa modalità offre il meglio di sé ma è comunque adatto per ricaricare da zero batterie di ogni tipo (comprese quelle gel), avendo l’accortezza di limitarsi a modelli con valori non superiori a 50 ampere/ora.

I pareri relativi a questo prodotto firmato Black & Decker sono concordi nel ritenerlo uno dei modelli più semplici da utilizzare, nonché uno dei migliori disponibili sul mercato, mettendolo in comparazione tra tutti quelli venduti a prezzi bassi. Vediamone dunque insieme i pregi e i difetti, per capire se può essere l’acquisto giusto.

Pro
Selettore:

Grazie a un comodo interruttore è possibile passare velocemente dalla carica delle batterie da 6 volt a quella dei modelli da 12 volt, in base alle vostre esigenze.

Autoregolazione:

Una volta collegato, in pochi secondi, valuta le condizioni di salute delle batteria, regolando in automatico la quantità di corrente da erogare, in base al tipo di operazione da eseguire: ricarica, recupero o mantenimento.  

Leggero:

Piccolo e maneggevole, non occupa molto spazio e potrete tenerlo sempre a portata di mano. Si propone come uno dei modelli con il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Contro
Più manutenzione:

Si tratta di un dispositivo pensato principalmente per mantenere in carica la batteria e non per ricaricarla da zero. Perciò se è questa la vostra esigenza, meglio guardare altrove.

 

Acquista su Amazon.it (€28,68)

 

 

 

4. Einhell 1056100 BT-BC 5 Caricabatteria per Auto

 

4.Einhell 1056100 BT-BC 5L’affidabilità di una casa produttrice può sicuramente essere un valido punto di partenza se non sai come scegliere un buon caricabatterie per auto.

Einhell è una garanzia dal punto di vista della qualità dei suoi prodotti e anche con questo apparecchio non delude le attese, visto che si tratta di un modello che può facilmente essere utilizzato con batterie dagli amperaggi più svariati: da un minimo di 16 a un massimo di 80 ampere/ora.

Pur non spiccando per soluzioni tecniche sorprendenti, il dispositivo assolve al meglio al suo dovere e, collegando una batteria esausta alla sera, la mattina sarà perfettamente carica e pronta a funzionare senza difficoltà per molte settimane a venire.

Considerato anche il prezzo davvero economico, si tratta di uno strumento che ci sentiamo di consigliarti se desideri avere sempre la possibilità di ricaricare la batteria senza dover chiedere aiuto a un amico o l’assistenza di un meccanico. 

Assolve a un solo compito: quello di ripristinare la batteria dell’auto qualora si scarichi. Non è un modello portatile, perciò dovrete tenerlo in garage e non nel bagagliaio, e vanta un convincente rapporto tra costo e qualità.  

Pro
Efficace:

Lo strumento giusto per ricaricare una batteria esausta: collegato alla sera, la mattina seguente completa perfettamente l’operazione, con pile da 16 fino a 80 Ah.

Compatto e leggero:

Contrariamente da quanto potrebbe sembrare osservando le immagini, il prodotto di Einhell si caratterizza per dimensioni contenute e un peso che consente di spostarlo con estrema naturalezza.

Non costa molto:

Uno dei prodotti con il miglior rapporto tra qualità e prezzo, motivo che ha spinto numerosi utenti a sceglierlo.

Contro
Lancetta ballerina:

L’amperometro non brilla per precisione e l’affidabilità delle indicazioni fornite dalla lancetta è messa in discussione da molti utenti che hanno già acquistato il prodotto di Einhell.

 

Acquista su Amazon.it (€45)

 

 

 

5. Einhell 1041115 Caricabatterie per Auto BT-BC 4/1 P

 

5.Einhell 1041115 BT-BC 4-1 P

Se non avete molto spazio a disposizione nel box ma volete comunque avere a disposizione un caricabatterie da sfruttare in caso di emergenza, Einhell propone questo modello estremamente compatto e dotato anche di una maniglia che ne agevola gli spostamenti.

Nonostante le apparenze, però, non è un dispositivo portatile, nel senso che non potrete tenerlo nel bagagliaio e sfoderarlo nel caso la batteria della vostra auto vi abbandoni mentre siete in giro. Per erogare l’energia, infatti, deve essere collegato a una presa di corrente, perciò potrete utilizzarlo solo nel garage o in officina.

Pensato per averlo sempre a portata di mano in garage, si tratta del classico dispositivo che è in grado di riportare in vita una batteria esausta. Sebbene le sue dimensioni compatte possano ingannare, non è un modello da viaggio, perché necessita comunque di alimentazione tramite presa di corrente.  

Pro
Portatile:

Le dimensioni estremamente compatte permettono di sistemarlo nel garage senza che occupi uno spazio eccessivo, pronto all’utilizzo in caso di necessità, per rimettere in sesto la batteria se avete dimenticato le luci della macchina accese.

Tipologie di batteria:

Può essere utilizzato con quelle al piombo, con una potenza variabile da un minimo di 12 Ah a un massimo di 60 Ah.

Contro
Economico:

Il prezzo di vendita è basso e questa scelta impatta sulla qualità dei materiali utilizzati sia per la scocca sia per quanto riguarda i cavi di collegamento.

Non rapidissimo:

I tempi di ricarica sono piuttosto lunghi, in virtù di una potenza non elevata. Entrate nell’ordine di idee di dover lasciare la batteria in carica per più di 12 ore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Deca Caricabatteria Class 12A 12-24V

 

1.Deca 0400204Nella scelta del miglior caricabatteria per auto è importante che tu stabilisca se desideri un modello portatile, da avere sempre nel bagagliaio nel caso tu debba riavviare la batteria perché, per esempio, hai dimenticato le luci accese, oppure un prodotto da utilizzare nel garage o in officina.

Quello realizzato da Deca appartiene a questa seconda categoria ed è dunque dotato di spina per essere collegato alla presa di corrente dalla quale attinge l’energia necessaria a fornire la carica. Dal punto di vista tecnico, il dispositivo vanta la regolazione della corrente di carica, una potenza di 150 Watt e la capacità di fornire una carica di corrente media di 6 Ampere.

Per quel che riguarda la sicurezza di funzionamento, vanta una protezione termostatica per evitare corti circuiti e inversioni di polarità.

Considerato il prezzo di vendita si tratta di uno dei nostri consigli d’acquisto nel caso tu stia cercando un caricabatterie con queste caratteristiche.

Un modello pensato per essere tenuto in officina o in garage, pronto per dare nuova linfa alla batteria della vostra auto o a quella dei vostri clienti. Non si tratta dunque di un caricabatterie portatile ma ha un certo peso e deve essere collegato alla presa di corrente. La nostra guida per scegliere il miglior caricabatterie per auto prevede anche la descrizione dei pro e dei contro di questo prodotto.  

Pro
Gestione potenza:

Il dispositivo è dotato di regolazione della corrente di carica, vanta una potenza di 150 Watt e la capacità di fornire una carica di 6 Ampere. In questo modo può essere utilizzato con batterie sia da 12V sia da 24V.

Scelta dei materiali:

Realizzato in metallo, nonostante la sensazione che sia un po’ “leggerino”, assolve al meglio al suo compito, anche in modo non eccessivamente rumoroso.

Sicurezza d’uso:

Il caricabatterie può essere utilizzato in totale tranquillità, visto che vanta una protezione termostatica per scongiurare il rischio di corti circuiti e inversioni di polarità.

Contro
Assenza di un interruttore:

Per poter avviare e spegnere il dispositivo si devono collegare/scollegare i cavi che vanno alla batteria e quello d’alimentazione. Un tasto di accensione sarebbe stato gradito.

 

Acquista su Amazon.it (€58,8)

 

 

 

Come usare un caricabatterie per auto

 

Chiunque possieda un veicolo, magari fermo da parecchio tempo, sa che verrà il momento nel quale si presenterà la necessità di ricaricarne la batteria. Ma un problema del genere può verificarsi anche di punto in bianco, quando uno meno se lo aspetta perché magari la sera prima ha lasciato l’auto con le luci accese. Situazioni come queste suggeriscono di essere in possesso di un buon caricabatterie per auto.

Portatile o non

Un caricabatterie per auto può essere di due tipi: portatile oppure no. Un modello portatile offre il vantaggio di poterlo avere sempre in auto o su qualunque altro veicolo che disponga di una batteria. Un dispositivo del genere è detto jumper, una unità provvista di cavi che si collegano ai poli della batteria. Il jumper, sfruttando la sua batteria interna, darà la possibilità di ripartire. Ma ci sono situazioni in cui un modello portatile non va bene: è il caso di un’officina che si serve di strumenti volti alla ricarica delle batterie che hanno dimensioni molto più grandi rispetto ai modelli portatili.

 

Evitare i caricabatterie usati

A volte, per risparmiare si decide di comprare un caricabatterie per auto usato. Tale acquisto è sconsigliato perché le parti elettroniche di questo dispositivo sono soggette a usura e controllare lo stato di tutte le componenti è praticamente impossibile. Il rischio è di portare a casa un caricabatterie che ha già dato tutto quello che poteva e prossimo alla rottamazione.

La corretta procedura di ricarica

Chi compra un caricabatterie è perché magari non ha né tempo né voglia di recarsi presso un’officina specializzata. Ma il possedere un caricabatterie non vuol dire esimersi da una procedura precisa che comprende anche piccole misure di sicurezza. Innanzitutto l’operazione di ricarica va fatta all’interno di un locale ben ventilato e al coperto, a debita distanza da fiamme e scintille. Dopo aver preso le misure di sicurezza necessarie, si può smontare la batteria ai cui poli vanno collegati i morsetti del caricatore.

Alla batteria va fornita una corrente pari al 10% della capacità nominale. A questo punto si può scegliere tra una ricarica lenta oppure una rapida. Il consiglio è di scegliere la modalità più lenta. La batteria va lasciata in carica per circa 10 ore o comunque fino a quando la corrente assorbita non presenti valori minimo di mAh e con tensione pari a 13,5 V.

 

Mantenere la carica

Un consiglio a quanti prevedono un lungo periodi di inutilizzo della batteria. In questo caso è bene affidarsi a un mantenitore di carica. Per fare ciò non è necessario smontare la batteria la quale riceverà una corrente a tensione costante di pochi mA per tutto il periodo di inattività.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il caricabatterie per auto?

Un caricabatterie per auto è molto semplice da utilizzare ed ha la funzione di riavviare l’automobile quando la batteria è scarica, per evitare l’intervento dell’elettrauto o chiedere aiuto ad altri automobilisti. Per farlo funzionare basta collegare i cavi positivo\negativo alla batteria, accendere il caricabatterie e in seguito mettere in moto la macchina. Alcuni modelli mostrano la carica della batteria, così sarà possibile verificare la sua condizione e valutare se è il caso di cambiarla o meno. Si potranno trovare anche articoli con torcia integrata per le segnalazioni, utile nel caso il veicolo rimanga fermo in una strada poco illuminata.

 

Come collegare un caricabatterie per auto?

Con il caricabatterie si dovrebbero ricevere anche i cavi per il collegamento. Non si dovrà fare altro che collegarli correttamente alla batteria dell’auto. Aprendo il vano motore dovreste trovare la batteria con i due poli, dove dovrete attaccare i cavi. Attenzione ad eseguire l’operazione in modo corretto o potreste generare un corto circuito e danneggiare irreparabilmente il vostro mezzo di trasporto. Per una maggiore sicurezza, indossate guanti di gomma e tenete il volto lontano quando effettuate il collegamento, perché potreste causare qualche scintilla. Ovviamente il tutto dev’essere fatto a motore spento con le chiavi disinserite dal cruscotto. Se non vi sentite troppo sicuri la prima volta fatevi aiutare o assistere da qualcuno più esperto.

 

Come testare un caricabatterie per auto?

Alcuni caricabatterie dispongono di sistemi per il controllo della carica della batteria grazie ai quali sarà possibile verificare le fasi di carica. Per questo potete verificare lo stato della batteria facilmente, per valutare se può essere riavviata o se è il caso di cambiarla. Tenete conto che alcuni caricabatterie non riescono a ‘resuscitare’ una batteria esausta, ma semplicemente a farla ripartire nel caso abbia ancora carica. Se volete invece testare il caricabatterie e vedere quanto è potente vi dovrete munire di un voltometro o di altri utensili. In alternativa potete leggere le caratteristiche sulla scheda del prodotto o le nostre opinioni sui prodotti più venduti online.

 

Qual è la differenza tra caricabatterie per auto e mantenitore di carica?

Il mantenitore di carica è un dispositivo che permette di tenere la batteria al 100% anche nel caso questa sia già stata utilizzata per molto tempo. Bisogna contare che la maggior parte delle batterie ‘entry level’ durano dai 3 ai 4 anni prima di dover essere cambiate, quindi un mantenitore non potrà certo fare miracoli. Il caricabatterie invece serve a far ripartire la batteria quando questa si scarica a causa delle basse temperature, dei faretti lasciati accesi o per cali di tensione. La differenza sta proprio qui: il caricabatterie si utilizza per riaccendere l’auto, mentre il mantenitore di carica per non farla spegnere. È utile avere entrambi i dispositivi in macchina, specialmente se la batteria è un po’ vecchiotta.

 

È pericoloso utilizzare un caricabatterie per auto?

No, in realtà è un dispositivo molto sicuro, ma ovviamente dovete stare molto attenti a collegare i cavi in modo giusto rispettando il polo positivo e il polo negativo. Sebbene questa sia un’operazione molto semplice, se siete alle prime armi leggete bene il manuale d’istruzioni oppure fatevi consigliare da chi è più esperto. Tenente conto anche della posizione della batteria nel vano motore dell’automobile che può variare in base alla tipologia di veicolo, al modello e alla ditta produttrice. Controllate sul manuale dell’automobile per vedere se ci sono particolari indicazioni. Infine usate sempre dei cavi nuovi, magari quelli che trovate in dotazione con il caricabatterie.

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Caricatore wireless

Lucidatrice per auto

Avviatore di emergenza per auto

Il miglior caricabatterie auto

Caricabatterie veloce

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedeconomicoAndrea I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Andrea
Ospite

Io specificherei meglio il titolo. Ero arrivato qui pensando fossero caricabatterie per smartphone.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (44 voti, media: 4.89 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status