Il miglior caricatore

Ultimo aggiornamento: 01.12.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Caricatori – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Chi si ritrova ad avere molti dispositivi portatili, potrebbe chiedersi quale caricatore comprare per limitare il numero di accessori da portare con sé. Leggendo la nostra guida riuscirete a trovare la risposta a questa domanda, non perdete tempo dunque e confrontate prezzi e caratteristiche con noi per scegliere il caricatore più adatto alle vostre esigenze. I prodotti più apprezzati dall’utenza, rispettivamente il primo e il secondo della nostra classifica, sono: RAVPower IT RP-UC12, un caricatore da muro con ben tre slot USB, e Anker AK-A1263011 , un powerbank da 10.000 mAh dalle dimensioni compatte.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior caricatore

 

Quando ci si trova spesso fuori casa, il rischio di ritrovarsi durante la giornata con lo smartphone senza abbastanza batteria residua è estremamente alto. Per ovviare a questo problema esistono prodotti che permettono di estendere la durata dei dispositivi portatili: i powerbank. Seguite la nostra guida per acquistare il miglior caricatore in vendita sul mercato.

 

 

Guida all’acquisto

 

Capacità

Se vi state chiedendo come scegliere un buon caricatore, anche chiamato powerbank o batteria esterna, il primo fattore da prendere in considerazione è sicuramente la capacità, espressa in mAh (milliampere/ora). In vendita è possibile trovarne di molto compatti con una capacità che oscilla da 2.000 a 5.000 mAh. Questi, seppur abbiano un costo esiguo e possano essere portati facilmente con sé, risultano però poco efficienti dal punto di vista della ricarica, permettendo di far sopravvivere la batteria per un periodo limitato.

I più popolari sono ormai i powerbank da 10.000 mAh, il cui costo è divenuto competitivo al punto da rappresentare l’unica vera scelta possibile. Inoltre, sono in grado di ricaricare completamente il proprio smartphone dalle quattro alle sei volte in base alla capacità della batteria, non sarete così costretti a ricaricarli ogni giorno ma potrete utilizzare il caricatore per un periodo di tempo più lungo.

 

Non solo powerbank

Con il termine caricatore non ci si riferisce unicamente ai powerbank ma esiste anche un’altra categoria di prodotti che andremo ad analizzare, ovvero i caricatori USB da muro. Piuttosto che usufruire del caricatore incluso nella confezione dei propri dispositivi portatili, questi prodotti mettono a disposizione un numero variabile di porte USB su un solo caricatore, permettendo quindi di collegare, per esempio, smartphone e tablet nella stessa presa, risparmiando sulla quantità di oggetti da portare con sé quando si è fuori casa.

Se aveste intenzione di optare per questa tipologia di prodotti, bisogna considerare diversi aspetti, innanzitutto la compatibilità con i propri dispositivi. Esaminate sempre attentamente la scheda tecnica per capire quali essi siano e l’attacco per la presa.

Se viaggiate molto e vi recate in paesi extraeuropei potreste dover fare affidamento anche su adattatori per poterli inserire correttamente nelle diverse prese di corrente.

 

 

Caricatori wireless

L’ultima categoria, ancora molto limitata per quanto riguarda il supporto agli smartphone, è quella dei caricatori wireless. Si tratta di vere e proprie stazioni, collegate alla corrente elettrica, che inviano il segnale di ricarica tramite induzione elettromagnetica. Trattandosi di una nuova tecnologia nel campo degli smartphone, non tutti ne sono dotati. Bisogna quindi esaminare attentamente la lista di compatibilità prima di procedere all’acquisto.

La comodità di poter appoggiare il proprio smartphone sulla base di ricarica senza dover collegare alcun cavo, stressando quindi lo slot USB e portandolo alla precoce rottura, è un vantaggio da prendere in considerazione.

Invitandovi a seguire i nostri consigli d’acquisto possiamo ora prendere in esame i prodotti che sono stati considerati tra i più soddisfacenti dai consumatori.

 

I migliori caricatori del 2020

 

Per creare la seguente classifica abbiamo effettuato una comparazione non solo tra i prodotti delle migliori marche o i più venduti ma anche tra quelli che, a detta degli utenti, offrono il miglior rapporto qualità/prezzo. Grazie alle nostre recensioni riuscirete a individuare in modo rapido e veloce il dispositivo adatto alle vostre esigenze ed effettuare una scelta consapevole senza sperperare il vostro denaro. Vediamo dunque i migliori caricatori del 2020.

 

Prodotti raccomandati

 

RAVPower IT RP-UC12

 

Tra i prodotti venduti online, il più apprezzato dagli utenti sembra essere questo caricatore USB da muro di RAVPower. Dotato di tre porte USB vi dà la possibilità di caricare simultaneamente tablet e telefono cellulare con un notevole risparmio di tempo e soprattutto spazio poiché non sarete costretti a portare un caricatore per ogni vostro dispositivo.

L’attacco è adatto a qualsiasi presa di corrente italiana, qualora vogliate usarlo all’estero potrebbe essere necessario acquistare un adattatore che vi permetta di inserirlo in prese di tipo diverso.

L’unico neo riscontrato dagli utenti è una maggiore lentezza nel caricare le batterie rispetto ai caricatori originali dei vari dispositivi. Trattandosi comunque di un prodotto multi-USB, che deve quindi distribuire l’energia ricevuta dalla presa elettrica in modo uniforme, è un dettaglio con cui bisogna necessariamente fare i conti.

Il rapporto tra qualità e prezzo è estremamente elevato e pertanto abbiamo deciso di collocarlo al primo posto della nostra classifica.

Al primo posto della nostra guida per scegliere il miglior caricatore in vendita sul mercato, troviamo un prodotto RAVPower. Il prezzo è estremamente competitivo, fattore che gli acquirenti hanno particolarmente apprezzato ma vediamo insieme quali sono le caratteristiche più interessanti.

Pro
Multi-USB:

Il caricatore è dotato di tre ingressi USB per permettere ai consumatori di collegare contemporaneamente più dispositivi senza dover portare con sé diversi apparecchi, che occuperebbero molto spazio in borse e valigie.

Leggero e compatto:

Nonostante disponga di spazio sufficiente per tre cavi diversi, si rivela compatto e dal peso esiguo, garantendovi quindi un trasporto semplice.

Prezzi bassi:

I consumatori più attenti al portafoglio non resteranno delusi dal prezzo che si rivela estremamente competitivo.

Contro
Velocità di ricarica:

Uno degli elementi che ha invece fatto storcere il naso è la velocità di ricarica, non equiparabile a quella dei caricatori originali dei vari dispositivi. Un piccolo prezzo da pagare per non dover portarne con sé di diversi.

Acquista su Amazon.it (€13,99)

 

 

 

Anker AK-A1263011

 

Al secondo posto troviamo un powerbank di Anker da 10.000 mAh, una batteria esterna che, nonostante abbia un’elevata capacità, risulta estremamente compatta. Il prodotto risulta molto semplice nel design, con bordi arrotondati e quattro piccole luci LED che indicano lo stato della batteria. È presente un tasto di accensione laterale che illumina tali spie per tenere sotto controllo il livello di carica e capire quando è necessario provvedere al collegamento all’energia elettrica per ripristinare la batteria.

All’interno della confezione, oltre al powerbank, troverete un cavo USB/Micro-Usb e un sacchetto di stoffa per il trasporto della batteria esterna. Per la ricarica dovrete dunque affidarvi a un computer o acquistare separatamente un caricatore che vi consenta di collegarla direttamente alla presa elettrica.

Unico fattore poco convincente riscontrato dall’utenza è la presenza di una sola porta USB in uscita, limitando quindi a uno il numero di dispositivi collegabili.

Il prezzo è in linea con quanto offerto, aumentando leggermente per colorazioni diverse da quella classica nera.

Tra i caricatori non poteva mancare un powerbank, scelta sempre più popolare dal momento che funge da batteria esterna e, una volta caricata, non è necessario collegarla a una presa di corrente. Perfetta dunque per chi viaggia spesso.

Pro
10.000 mAh:

Ciò che è necessario prendere in considerazione, oltre alla compattezza, è la capacità della batteria stessa. Con i suoi 10.000 mAh il powerbank di Anker vi assicurerà ricariche multiple del vostro smartphone o tablet prima di dover provvedere a collegare la batteria alla corrente.

Cavo incluso:

Nella confezione è presente, oltre a un sacchetto di stoffa nel quale riporre la batteria quando non in uso, anche un cavo USB/Micro-USB, permettendovi di risparmiare sull’eventuale acquisto separato.

Stato batteria:

Quattro luci LED presenti sulla parte superiore del caricatore vi indicheranno lo stato di carica in ogni momento, rendendo immediatamente comprensibile l’energia residua della stessa.

Contro
Porta USB:

Lo slot USB per collegare dispositivi è uno solo. Una brutta notizia quindi per coloro che vogliono collegare simultaneamente più device come smartphone, tablet, e-reader e così via.

Acquista su Amazon.it (€18,99)

 

 

 

EasyAcc FBA_10000-BO

 

Al terzo posto troviamo ancora una volta un powerbank, prodotto da EasyAcc con capacità di 10.000 mAh. Sebbene sia più grande della nostra precedente scelta, risulta più sottile, ricordando quindi in tutto e per tutto uno smartphone.

Il vantaggio, in questo caso, è rappresentato dal doppio output USB, quasi uno standard ormai per quanto riguarda i powerbank, elemento che dà la possibilità di ricaricare due dispositivi simultaneamente. Molti utenti sottolineano come sia un vantaggio da non sottovalutare poiché chi si ritrova ad avere due smartphone o ha sempre anche un tablet con sé, preferisce ricaricarli entrambi contemporaneamente per evitare perdite di tempo e limitare la possibilità di ritrovarsi con uno dei due completamente privo di carica.

Non si tratta di un prodotto che possa essere definito “tascabile”, unica vera lamentela degli utenti che evidenziano come sia necessario avere uno zaino o una borsa per trasportarlo agevolmente.

Il prezzo, considerato quanto offre, rientra nella media dei prodotti simili.

Anche al terzo posto troviamo un powerbank da 10.000 mAh, questa volta prodotto da EasyAcc. Se siete convinti dal suo design e vi interessa la possibilità di caricare più dispositivi contemporaneamente potrete cliccare sul link sottostante per capire dove acquistare il prodotto.

Pro
Porte USB:

Data la diffusione di prodotti ricaricabili tramite USB, non sorprende che gli utenti apprezzino la possibilità di collegarne diversi alla stessa batteria. In questo caso gli slot disponibili sono due.

Stile:

Rispetto ad altri powerbank monocolore, la batteria di EasyAcc presenta una bicromia interessante, con inserti di colore arancione che spezzano la monotonia del nero.

Prezzo:

Si tratta di un prodotto più economico rispetto a quanto visto in seconda posizione. Chi vuole risparmiare potrebbe quindi prenderne in considerazione l'acquisto senza troppe preoccupazioni.

Contro
Dimensioni:

Pur risultando molto sottile, la batteria si estende in larghezza, non è possibile quindi affermare che si tratti di un prodotto tascabile. Da valutare solo se trasportato in borse o zaini.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

CHOETECH T511-000

 

Tra le offerte più interessanti non poteva mancare un caricatore wireless di nuova generazione. Il dispositivo di Choetech si avvale infatti della nuova tecnologia per trasmettere energia tramite induzione elettromagnetica. Avendo uno smartphone compatibile non dovrete far altro che posizionarlo sulla base e attendere che la batteria si ricarichi. Una vera e propria comodità che elimina la necessità di collegare manualmente qualsivoglia cavo, operazione che, col tempo, danneggia la porta USB dello smartphone.

Ciò che bisogna valutare, però, sono i tempi di ricarica, più lunghi rispetto all’utilizzo di un caricatore direttamente collegato alla presa di corrente. Sebbene per alcuni utenti non rappresenti un problema insormontabile, chi ha poco tempo a disposizione per ricaricare il proprio smartphone potrebbe non essere entusiasmato da questa limitazione. Fattore che non ci permette di posizionare il T511-000 più in alto nella nostra classifica.

Rappresenta comunque una scelta interessante e a basso costo per chi volesse avvalersi di questa nuova tecnologia anche se non ancora particolarmente efficiente.

Se siete stanchi dei soliti grovigli di cavi, il caricatore proposto da Choetech è la scelta ideale. Si tratta infatti di un nuovo dispositivo che utilizza l’induzione elettromagnetica per ricaricare smartphone compatibili con tale tecnologia.

Pro
Wireless:

La tecnologia senza fili si evolve e compie passi da gigante, permettendo la ricarica di smartphone di nuova generazione appoggiandoli semplicemente sul caricatore. Una comodità per chi odia i cavi.

Costo contenuto:

Una vera sorpresa, secondo i pareri espressi dagli utenti, è il prezzo, estremamente contenuto. Non dovrete quindi spendere cifre folli per poter approfittare di questa nuova tecnologia.

Performance:

Il modulo, secondo gli acquirenti, risulta potente e in grado di attraversare anche eventuali cover del vostro smartphone, siano in plastica gommata, rigida, legno o acciaio.

Contro
Velocità:

Chi è abituato alla tecnologia Quick Charge, disponibile solo tramite cavo, potrebbe restare deluso dalla velocità di ricarica del dispositivo. È consigliato quindi usarlo solo quando non si ha fretta di caricare lo smartphone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Surwell SWL-ADATR

 

Surwell con il suo SWL-ADATR offre la possibilità a tutti i viaggiatori di avere un caricatore universale da poter utilizzare in ben 180 paesi diversi. Oltre a svolgere la funzione di adattatore è dotato di un doppio slot USB sulla parte laterale per collegare direttamente smartphone e tablet.

Il prodotto è soddisfacente, secondo quanto riferito dagli utenti e non sembra vi siano problemi notevoli per quanto riguarda l’utilizzo intensivo. Ciononostante, alcuni acquirenti evidenziano una certa fragilità della plastica. Consigliano quindi di maneggiarlo con cura ed evitare urti e cadute che potrebbero comprometterne il funzionamento.

Non può essere utilizzato per elettrodomestici impegnativi come per esempio phon, microonde o altri prodotti ad alto consumo energetico. Si consiglia quindi di limitarsi al collegamento di dispositivi portatili per evitare sovraccarichi.

Il basso costo del prodotto Surwell ci permette di sostenere che il rapporto qualità/prezzo è tutto sommato apprezzabile.

L’ultimo caricatore della lista è un prodotto Surwell, pensato per poter essere usato in numerosi paesi grazie ai diversi connettori in dotazione. Se viaggiate molto potrebbe essere il prodotto adatto alle vostre esigenze.

Pro
Compatibilità:

Grazie ai suoi diversi connettori il caricatore Surwell è in grado di essere agganciato a prese diverse per un totale di 180 paesi. Senza dimenticare il doppio slot USB posizionato lateralmente che convoglierà l’energia elettrica a due dispositivi.

Costo:

Anche in questo caso non ci troviamo di fronte a un prodotto eccessivamente costoso, riuscirete a dotarvi di un adattatore universale con funzione di caricatore USB senza spendere cifre importanti.

Peso:

Un viaggiatore conosce bene l’importanza di portare con sé dispositivi leggeri e compatti. Il caricatore riesce a soddisfare tali requisiti rappresentando così una scelta ideale per chi si trova sempre in giro per il mondo.

Contro
Plastiche:

La realizzazione tecnica del prodotto lascia leggermente a desiderare, con plastiche esterne eccessivamente fragili. Tale difetto non ci ha permesso di assegnargli una posizione più alta in classifica.

Acquista su Amazon.it (€11,32)

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status