I 5 Migliori Altoparlanti Wireless del 2020

Ultimo aggiornamento: 04.04.20

Altoparlante Wireless – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Chi ha bisogno di portare con sé buoni altoparlanti, sceglierà un modello wireless che può essere comodamente messo nello zaino o in valigia. Alcuni aspetti da considerare sono, per esempio, l’impermeabilità che consente di utilizzarli anche a bordo piscina o quando si fa la doccia. Da apprezzare la presenza del vivavoce integrato, che permette di rispondere a una chiamata quando il cellulare è distante. Importante la durata della batteria, che deve consentire un uso costante degli altoparlanti. Verificare che l’audio sia pulito e nitido è utile inoltre a determinare la scelta di uno o due elementi. La guida che abbiamo pensato per voi ha lo scopo di aiutarvi a individuare il modello migliore in commercio. Il Sony SRS-XB2 è quello che ci ha maggiormente convinto perché resistente all’acqua e vanta un’autonomia di ben 12 ore. Non male anche l’Anker A3143, in grado di memorizzare gli ultimi otto dispositivi ai quali è stato in precedenza collegato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior altoparlante wireless?

 

La nostra analisi sulle caratteristiche principali degli altoparlanti wireless ti guida alla scelta del modello più adatto alle tue esigenze tra tutti quelli presenti sul mercato. Nella classifica più in basso troverai la recensione di quelli che sono per noi i migliori diffusori. Dagli un’occhiata, potresti subito individuare quello che fa per te senza fare ulteriori ricerche.

a-1-altoparlanti-wireless

Versatilità

Le casse senza fili stanno riscuotendo un grande successo di vendita perché sono comodissime, non hanno bisogno del fastidioso cavo di alimentazione e, quindi, si possono usare ovunque, anche lontano dalla presa di corrente; in più, avendo dimensioni ridotte, vanno nello zaino e, in alcuni casi, perfino in tasca.

Per scegliere un diffusore che sia particolarmente versatile ti invitiamo a considerare almeno due elementi: il primo è l’impermeabilità. Non tutte le casse sono resistenti all’acqua e quelle che, invece, lo sono offrono parecchi vantaggi. Per esempio, si possono utilizzare sotto la doccia per farsi accompagnare ogni volta dalla propria musica preferita, oppure sotto la pioggia, per cui se scoppia un acquazzone improvviso non dovrai preoccuparti di metterle al riparo. Ma le situazioni in cui queste casse possono essere usate sono davvero numerose, in barca, a bordo piscina per rendere l’atmosfera ancora più rilassante o perché no? scatenata organizzando una festa. Inoltre, come puoi vedere nell’elenco in basso, questi modelli non hanno un prezzo necessariamente superiore agli altri.

Il secondo elemento che ti potrebbe interessare è la presenza del vivavoce integrato. Si tratta di un dettaglio di non poco conto perché permette di rispondere a una chiamata in arrivo più comodamente e senza prendere il cellulare che può essere distante e, quindi, senza neanche toccarlo, l’ideale quando si hanno le mani bagnate.

 

Alimentazione e connettività

La maggior parte dei diffusori senza fili funziona con la batteria e, quindi, la sua autonomia finisce per avere una notevole importanza. I modelli della migliore marca, anzi, si differenziano dagli altri proprio per la maggiore durata che riescono a garantire, per cui controlla sempre quante ore di divertimento ti assicurano, così non dovrai ricaricarla troppo spesso. In alternativa potresti valutare l’acquisto di un altoparlante che disponga anche di un alimentatore che, in presenza di una presa di corrente nelle vicinanze, è utile proprio per prolungare l’autonomia della batteria.

Per quanto riguarda la connettività, le casse utilizzano la tecnologia Bluetooth per permettere lo streaming audio da smartphone, tablet, ecc. I modelli più recenti sono dotati dell’ultima versione Bluetooth 4.0 che sembra garantire un collegamento più rapido e stabile. Molto apprezzati, inoltre, sono i diffusori che possono essere tenuti a decine o centinaia di metri di distanza, l’ideale quando si è in giardino e la sorgente è in casa.

Da sottolineare anche la connettività NFC presente in alcuni altoparlanti che permette di riprodurre la musica semplicemente avvicinando il cellulare o gli altri dispositivi abilitati.

a-2-altoparlanti-wireless

Audio

Meglio un solo altoparlante o due? In quest’ultimo caso confronta prezzi e prestazioni: dovrai, probabilmente, spendere di più ma otterrai centinaia di watt ed è quello che ti serve se hai bisogno di molta potenza. Se opti per l’acquisto di un solo diffusore cerca di capire, comunque, se l’audio sia pulito, nitido e senza distorsioni anche a volume alto.

Molti modelli presentano una funzione per cui, premendo solo un tasto, vengono esaltati i bassi; ti potrebbe interessare se ami i suoni profondi o la musica dance ed elettronica.

 

I 5 Migliori Altoparlanti Wireless – Classifica 2020

 

Dopo aver esaminato le caratteristiche principali degli altoparlanti senza fili, passiamo adesso alla nostra classifica dei modelli che si sono distinti maggiormente quest’anno nel rapporto tra le prestazioni offerte e il prezzo di vendita. Sono anche quelli più apprezzati dai consumatori. Scopri quali sono, fai una comparazione e in pochi minuti potresti individuare il diffusore che stai cercando.

 

1. Sony SRS-XB2 Altoparlante Wireless Portatile

 

1-sony-srs-xb2Per i tanti vantaggi offerti, l’altoparlante Sony non poteva mancare nei nostri consigli d’acquisto. Si tratta di un modello compatto, portatile, disponibile in diversi colori per andare incontro ai gusti di tutti i consumatori. Grazie al grado di protezione IPX5 che lo rende impermeabile agli schizzi d’acqua, lo speaker può essere usato senza problemi sotto la doccia, trasportato sotto la pioggia, posizionato a bordo piscina per rendere più piacevole una nuotata o una festa.

Colpisce la notevole autonomia della batteria, 12 ore, superiore alla media degli altri altoparlanti. Il vantaggio è che non dovrà essere ricaricata troppo spesso e non lascerà gli invitati senza musica sul più bello.

Molto apprezzata è la funzione Extra Bass che, alla semplice pressione di un tasto, aumenta la potenza e la profondità dei bassi, l’ideale a chi piace la musica dance ed elettronica.

Da sottolineare, infine, la presenza della tecnologia NFC che, rispetto al Bluetooth, permette lo streaming da smartphone o altri dispositivi abilitati semplicemente avvicinando l’altoparlante.

Le sue qualità unite ai prezzi bassi hanno fatto guadagnare a questo altoparlante wireless di Sony un posto nella nostra classifica. Chi è interessato potrà trovare il link del negozio dove acquistare il prodotto nuovo, subito dopo la nostra consueta rassegna dei pro e contro.

Pro
Autonomia:

La batteria da ben 12 ore permette di utilizzare l’altoparlante per un lungo periodo senza ricarica. Ideale per quando si fa un pic-nic o una gita al mare senza doversi portare dietro una powerbank.

Extra Bass:

Premendo un tasto si potrà attivare un potenziamento delle frequenze basse che ne aumenterà la profondità.

NFC:

Grazie a questa tecnologia sarà possibile fare il pairing di smartphone e altri dispositivi semplicemente avvicinandoli all\'altoparlante, senza dover necessariamente attivare il Bluetooth.

IPX5:

Questo grado di protezione garantisce all’altoparlante una resistenza elevata agli schizzi d’acqua, in modo da poter ascoltare musica sotto la doccia o a bordo piscina.

Contro
Comandi:

L’altoparlante non presenta alcun comando per il controllo della riproduzione musicale o per cambiare traccia, cosa che si potrà fare solo tramite il dispositivo connesso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Anker Premium Bluetooth Speaker Altoparlante Portatile

 

2-anker-altoparlante-bluetooth-premium-a3143Questo modello realizzato dall’americana Anker è, secondo noi, tra i migliori altoparlanti wireless del 2020. Le dimensioni compatte non comportano alcun sacrificio a livello audio che, come conferma la maggior parte degli utenti, è sorprendente quanto a chiarezza del suono e potenza dei bassi.

Tra i punti di forza di questo diffusore c’è la connettività Bluetooth 4.0 che garantisce un collegamento più rapido e anche maggiore stabilità. Non solo ma, avendo in memoria gli ultimi otto dispositivi associati, li riconosce subito e vi si riconnette automaticamente.

La potente batteria integrata permette di riprodurre 200 brani con una sola carica e ha un’autonomia di dieci ore, l’ideale per ascoltare tutta la musica preferita senza preoccuparsi di doverla ricaricare nel bel mezzo della festa.

La garanzia di 18 mesi completa il quadro di un altoparlante molto apprezzato dagli utenti di tutto il mondo.

Ed in effetti sono molti i pareri positivi sul prodotto, specialmente per la sua praticità e il prezzo conveniente. Prima di acquistarlo però, consigliamo di dare un’occhiata alle sue caratteristiche positive e negative, riassunte brevemente qui di seguito.

Pro
Compatto:

Le dimensioni del prodotto permettono di portarlo ovunque si vada senza ingombrare troppo spazio. Può diventare un valido sostituto della vecchia autoradio, nel caso si ascolti musica esclusivamente dal proprio smartphone o tablet.

Suono:

Il dispositivo si difende bene anche a livello sonoro, sebbene le sue dimensioni possano far pensare il contrario.

Bluetooth 4.0:

La versione aggiornata del Bluetooth permette di collegare smartphone e tablet fino a 10 metri di distanza.

Memoria:

Può memorizzare fino a 8 dispositivi, così non si dovrà fare il pairing tramite Bluetooth ad ogni utilizzo.

Batteria:

L’autonomia della batteria di 10 ore permette una riproduzione ininterrotta di interi dischi e playlist senza frequenti ricariche.

Contro
Bassi:

Le frequenze basse dell’altoparlante a volte risultano troppo invadenti e oscurano quelle più alte, non il massimo per chi ascolta musica più elaborata di quella da discoteca.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. JBL GO Diffusore Bluetooth Portatile, Ricaricabile

 

3-jbl-go-ultra-speaker-bluetoothStudiando le caratteristiche di questo altoparlante JBL non si fa fatica a capire come mai sia uno dei più venduti online. Si tratta di un modello che ha un prezzo molto conveniente e prestazioni di tutto rispetto. Per esempio, è dotato di vivavoce che permette di rispondere al cellulare senza dover spegnere il diffusore e, grazie alla tecnologia che consente di eliminare il rumore di fondo, la voce è sempre chiara e nitida.

Se il tuo cellulare o lettore non ha il Bluetooth e non sai come scegliere un altoparlante compatibile, il JBL può fare al caso tuo perché è dotato di ingresso audio che serve proprio per collegarlo ai dispositivi più obsoleti.

È un diffusore molto compatto che può essere trasportato ovunque senza problemi e, in più, è disponibile in una gamma di colori particolarmente ampia in modo da soddisfare i gusti di tutti.

Chi cerca un prodotto più economico, ma che allo stesso tempo non deluda in termini di prestazioni, potrà optare per questo altoparlante wireless di JBL. Concludiamo la recensione con un riepilogo dei suoi pregi e difetti che consigliamo di leggere per avere un quadro completo del prodotto.

Pro
Versatile:

Oltre alla riproduzione musicale, il diffusore può essere utilizzato per il viva voce grazie a un riduttore di rumore che garantisce conversazioni chiare e senza disturbi.

Ingresso audio:

Non tutti i dispositivi hanno il Bluetooth incorporato, per questo JBL ha pensato di dotare il suo altoparlante di un ingresso audio per collegare anche quelli più datati.

Compatto:

Le dimensioni dell’altoparlante permettono di portarlo ovunque senza ingombrare troppo spazio.

Prezzo:

Difficile trovare sul mercato un diffusore di buona marca a questo prezzo conveniente.

Contro
Batteria:

L’autonomia di sole 5 ore è poca se paragonata a quella di altri prodotti in commercio, d’altra parte più costosi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. TaoTronics Altoparlante Bluetooth Impermeabile da Doccia

 

4-altoparlante-bluetooth-impermeabile-da-docciaSono diversi i motivi che fanno del TaoTronics uno degli altoparlanti più venduti sul mercato. Rispetto agli altri dispositivi simili, è stato costruito per essere usato sotto la doccia, in barca, a bordo piscina o in altre situazioni dove è presente l’acqua in modo da non far mancare mai il divertimento. Un’altra particolarità che contraddistingue il Tao Tronics è la ventosa integrata che permette di fissarlo alla parete o su un’altra superficie in modo da tenere lo smartphone, il tablet o il lettore al riparo dall’acqua e poter ascoltare comunque la musica.

Un altro vantaggio è la presenza del vivavoce che permette di rispondere a una telefonata senza toccare il cellulare, un sistema non solo più comodo ma anche più sicuro quando si hanno le mani completamente bagnate. Se, dunque, non puoi stare senza la tua musica preferita in piscina, in vasca, sotto la doccia e stai cercando altoparlanti wireless buoni, il TaoTronics potrebbe fare al caso tuo.

Nella nostra guida per scegliere il miglior altoparlante Bluetooth abbiamo inserito anche questo altoparlante Taotronics, una marca che riesce a creare prodotti per tutte le tasche. Continuiamo la recensione con i suoi pro e contro.

Pro
Impermeabile:

Il prodotto è stato pensato proprio per essere utilizzato sotto la doccia senza alcun problema, ma si potrà anche portare in piscina o in barca.

Ventosa:

La ventosa integrata permette di attaccarlo alla parete o altre superfici, in modo da tenerlo distante dai dispositivi portatili e proteggerli dall’acqua.

Vivavoce:

L’altoparlante funziona anche da speaker per il vivavoce, attivabile tramite la semplice pressione di un tasto.

Contro
Audio:

Non ci si potranno aspettare miracoli per quanto riguarda la qualità audio che si attesta su livelli discreti.

Pairing:

Il pairing Bluetooth non avviene immediatamente con alcuni dispositivi quando si utilizzano applicazioni particolari come Spotify.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Auna Loft 30 Coppia Altoparlanti Wireless UHF

 

5-auna-loft-30Dove comprare altoparlanti wireless potenti e con una buona portata? Clicca sul link in basso, i diffusori Auna potrebbero essere proprio quelli che stai cercando. Normalmente gli speaker, a causa delle dimensioni ridotte, hanno una potenza poco elevata. Non è il caso di questi due Auna che, grazie ai 400 watt totali in uscita, riproducono un suono molto forte. La funzione Bassboost, inoltre, sottolinea ed enfatizza, in particolare, i bassi.

Un altro vantaggio che differenzia queste casse dalle altre è l’alimentatore in dotazione che può essere usato al posto delle pile per evitare che queste si esauriscano.

Uno dei punti di forza è la notevole distanza, ben 100 metri, a cui si possono collocare gli altoparlanti rispetto alla sorgente. Questo significa che è possibile tenere lo smartphone, il lettore o un altro dispositivo in casa e ascoltare la propria musica preferita comodamente in giardino, in terrazza o in un ambiente piuttosto distante. Nel caso in cui si presentassero delle interferenze è possibile selezionare un altro canale di trasmissione.

Sebbene si tratti di una coppia di altoparlanti non proprio comodissima da portare ovunque si vada, questi Auna possono essere una buona soluzione per chi ha bisogno di amplificazione sonora in casa o nella propria attività. Qui di seguito si potranno trovare i pro e contro del prodotto.

Pro
Coppia:

A differenza di altri altoparlanti wireless, gli Auna vengono venduti in coppia per una riproduzione stereo dei propri brani preferiti.

Alimentazione:

Possono essere collegati alla presa elettrica per un utilizzo continuo, senza dover ricaricare per forza la batteria.

Contro
Portabilità:

Il prodotto è composto da tre pezzi, cosa che non lo rende proprio portatile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un altoparlante wireless

 

Un altoparlante wireless non è altro che una cassa senza fili, per poter ascoltare la musica comodamente in qualsiasi stanza senza dover spostare il proprio pesante e scomodo impianto stereo oppure per amplificare la musica riprodotta dal vostro smartphone. Se avete dubbi riguardo la potenza e pulizia del suono di questi prodotti vi invitiamo a ricredervi, dal momento che la tecnologia utilizzata è perfezionata al punto tale da restituire un’esperienza musicale degna di un impianto apposito.

Che uso ne farete?

Prima di scegliere il prodotto che fa per voi, bisogna però prendere in considerazione diversi fattori, solitamente derivanti dal tipo di utilizzo che ne farete.

Chi è spesso fuori casa e vuole ascoltare musica mentre è in giro, in piazza, con gli amici, in campeggio e così via, dovrebbe optare per un modello impermeabile. Rovinare l’altoparlante a causa di un acquazzone imprevisto sarebbe una svista imperdonabile.

Se invece preferite usarlo in casa, per potenziare l’ascolto musicale senza dovervi affidare alle casse del vostro laptop, smartphone o tablet, avrete una scelta più ampia, magari risparmiando anche sul costo finale.

 

Utilizzo

Vediamo ora insieme come utilizzare al meglio questa tipologia di prodotti.

Innanzitutto controllate che il dispositivo sia integro e che non vi siano parti usurate o mal assemblate. Spesso si sottovaluta questo passaggio e si finisce per ritrovarsi con un apparecchio funzionante ma con una durata potenzialmente inferiore rispetto a uno privo di difetti.

 

Fase di ricarica

Dopo esservene assicurati, dovrete provvedere alla ricarica. Solitamente gli altoparlanti wireless sono dotati di batteria interna, scaricata la quale è necessario lasciarli in carica per qualche ora.

La prima ricarica va eseguita da spento, nel frattempo, sfogliate il libretto di istruzioni e cercate di evidenziare sul prodotto i vari pulsanti e il loro funzionamento.

Pulsanti e funzioni

Ogni altoparlante ha tasti diversi che svolgono però, sostanzialmente, la stessa funzione. Troverete il pulsante di accensione, quelli per alzare o abbassare il volume, il tasto play/pause per interrompere o far ripartire da remoto la traccia musicale, e, infine, il pulsante per attivare la ricerca di ricevitori Bluetooth.

Il manuale è in grado di fornirvi informazioni anche sui tempi di ricarica e particolari accorgimenti per far funzionare al meglio il dispositivo, leggetelo quindi attentamente.

 

Accensione dell’altoparlante

Una volta terminata la ricarica, potrete premere il tasto di accensione. Adesso spostatevi sul trasmettitore musicale prescelto, può essere sia un computer sia un dispositivo mobile, e attivate la funzione Bluetooth.

Allo stesso tempo premete il pulsante Bluetooth sull’altoparlante e aspettate che il nome appaia sul trasmettitore. Potete ora selezionarlo e attendere che venga eseguito l’accoppiamento automatico.

Terminata questa procedura l’altoparlante sarà collegato al trasmettitore e potrete iniziare ad ascoltare la vostra musica preferita.

 

Avvertenze

Abbiate cura di posizionare sempre l’altoparlante su superfici stabili e abbastanza grandi per prevenire cadute accidentali. Non avvicinatelo inoltre a fonti di calore intense come fornelli o lampade troppo potenti né tantomeno a rubinetti o acqua, nel caso non sia un modello impermeabile.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Altoparlanti – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Anker AK-A7910011 è un cubo progettato per essere trasportato facilmente, in grado di suonare la musica da diversi dispositivi grazie al Bluetooth e dotato di una batteria performante che garantisce fino a 12 ore di musica continua. Il prezzo competitivo lo pone al vertice della nostra classifica. AmazonBasics BTV1 è realizzato in alluminio leggero ma resistente, e ha il vantaggio di poter essere usato anche come dispositivo vivavoce associato al cellulare o al tablet.

 

Come scegliere il miglior altoparlante

 

Godere di un ascolto gratificante passa per un impianto composto da elementi di qualità, dall’amplificatore, al riproduttore musicale fino agli altoparlanti. In questa guida evidenziamo quali sono gli aspetti di cui tenere conto prima di scegliere un modello piuttosto che un altro. Dai anche un’occhiata ai diffusori che per noi spiccano per rapporto tra qualità e prezzo.

1

Guida all’acquisto

 

L’ambiente

Prima di cominciare la ricerca sulla base delle caratteristiche dei vari altoparlanti presenti sul mercato c’è una valutazione ancora più importante da fare, ovvero analizzare la stanza nella quale li posizionerai. L’ambiente, infatti, si colloca al primo posto nella classifica degli aspetti di cui tenere conto, visto che influenza in modo importante la scelta del tipo di diffusori da comprare.

Il punto nel quale installerai i diffusori influenzerà la qualità del suono che saranno in grado di riprodurre perché, per esempio, superfici dure come le finestre e i pavimenti in legno tendono a riverberare il suono e dunque a distorcerlo modificando profondamente la resa dello speaker. Superfici più morbide come tende e tappeti, invece, tendono ad assorbire il suono e a loro volta possono modificare la resa dei dispositivi.

Scegliendo modelli portatili ti garantirai un’elevata flessibilità di posizionamento, così da poter ascoltare la musica in tutte le stanze della casa. Alcuni hanno perfino una batteria ricaricabile che permette di spostarli a piacimento senza nemmeno preoccuparsi della vicinanza di una presa di corrente.

In questi casi, però, siamo di fronte a modelli che privilegiano la trasportabilità a discapito della qualità sonora. Valuta dunque se per te è più importante un ascolto impeccabile o la comodità di dispositivi da posizionare ovunque o da portare sempre con te.

 

Il tipo di altoparlanti

Tutte le migliori marche di altoparlanti propongono modelli pensati per soddisfare ogni esigenza di spazio. Ci sono dunque i diffusori da pavimento, pensati tipicamente per essere posti ai lati di un televisore e assicurare un miglior realismo sonoro durante la visione di un film, e quelli da scaffale, più compatti ma comunque in grado di garantire un ascolto gratificante.

Alcuni altoparlanti sono studiati per essere utilizzati nella creazione di un sistema home theatre, altri per creare un effetto surround, altri ancora sono semplici docking station alle quali collegare, anche in modalità wireless, un riproduttore portatile come uno smartphone o un tablet.

Ognuno di noi ha una sensibilità diversa nei confronti dell’esperienza audio e dunque spesso le recensioni non sono sufficienti per farsi un’idea. Questo perché la configurazione dell’impianto e della resa sonora degli altoparlanti è strettamente personale. Ci sono diffusori che offrono il meglio di sé nella riproduzione degli alti, altri nella resa dei bassi e così via.

2

 

Dettagli tecnici

Mettendo a confronto i prezzi dei vari altoparlanti, non potrai non notare anche grandi differenze di costo, spesso legate alle caratteristiche tecniche di ognuno. Al di là dell’esperienza d’ascolto, infatti, ci sono una serie di dati che consentono di valutare in che modo un diffusore suonerà.

La risposta di frequenza misurata in Hertz, per esempio, si riferisce alla gamma di frequenze che un altoparlante è in grado di riprodurre. L’impedenza, invece, è espressa in ohm e descrive la resistenza del diffusore a una corrente elettrica alternata; la maggior parte sono progettati con impedenza di 8 ohm che permette loro di lavorare bene con quasi tutti gli impianti audio.

Infine la potenza, misurata in watt, esprime la capacità dell’altoparlante di gestire un determinato livello di volume. Utilizzare un amplificatore molto potente abbinato a un diffusore non sufficientemente performante potrebbe danneggiarlo in modo irreparabile.

 

I migliori altoparlanti del 2020

 

La musica sempre più spesso viene riprodotta dallo smartphone, sia perché è archiviata nella memoria in formato Mp3 sia perché si ascolta in streaming via Web. Le casse dei cellulari, però, garantiscono una qualità mediamente modesta perciò è meglio associarli a un altoparlante esterno, come quelli che ti presentiamo qui di seguito.

Abbiamo infatti messo in comparazione i cinque migliori modelli venduti online, evidenziandone pro e contro.

 

Prodotti raccomandati

 

Anker AK-A7910011

 

1.Anker AK-A7910011Un cubo dalle dimensioni davvero contenute ma dall’elevata qualità sonora, grazie all’integrazione di un driver da 3W e di un subwoofer passivo. È questo, secondo noi, il miglior altoparlante del 2020, in virtù anche di un’elevata autonomia della batteria: 12 ore di riproduzione continuativa prima di doverlo mettere in carica. La ricarica avviene tramite la porta micro Usb e si completa in circa 3 ore.

Le succitate dimensioni compatte e il peso inferiore ai 100 grammi ti consentono di portare lo speaker di Anker sempre con te, infilandolo senza problemi nella tasca del giubbotto o della giacca.

Il dialogo con la fonte sonora avviene sia tramite il classico cavo Aux sia senza la necessità di fili, grazie al supporto per il Bluetooth e l’Nfc, standard che consentono di connetterlo a tutti gli smartphone e i tablet più venduti. Il prezzo estremamente contenuto è la canonica ciliegina sulla torta.

La nostra guida per scegliere il miglior altoparlante si arricchisce di un elenco di pregi e difetti, scopri se questo modello fa al caso tuo e di seguito puoi trovare il link dove acquistare ai prezzi più bassi.

Pro
Qualità suono:

Considerando anche le sue piccole dimensioni, la qualità del suono è davvero stupefacente. Grazie al driver da 3W e al subwoofer passivo godrai di una resa audio invidiabile che supererà qualsiasi aspettativa.

Dimensioni e forma:

Il peso e le dimensioni sono davvero contenute e la forma a cubo lo rende compatto e tascabile. Il materiale poi è di ottima qualità.

Durata della batteria:

Faticherai a scaricarla, si tratta di una batteria a densità ultra-elevata che supera abbondantemente le 12 ore di riproduzione Bluetooth garantite dalla casa produttrice.

Contro
Nessun microfono:

Purtroppo manca un microfono per il vivavoce. Neo non da poco, considerando che quasi tutti i nuovi altoparlanti ne hanno uno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

AmazonBasics BTV1

 

2.AmazonBasics BTV1Nell’ottica di ascoltare la musica ovunque ti trovi, un modello wireless è la migliore risposta alla domanda su quale altoparlante comprare. Questo genere di prodotti fanno delle dimensioni contenute e della trasportabilità le loro armi migliori, alle quali abbinano la connettività Bluetooth che li svincola dalla necessità dei collegamenti via cavo.

Una libertà assicurata dal BTV1 che, in più, aggiunge anche un piacevole design a parallelepipedo e una scocca disponibile in un paio di sgargianti colorazioni. La batteria, che si ricarica tramite il classico cavo micro Usb, garantisce 8 ore di ascolto musicale. È inoltre possibile, una volta associato al cellulare, utilizzare il dispositivo come vivavoce per le conversazioni telefoniche.

Chi ha già avuto occasione di provarlo rileva come, nonostante le dimensioni compatte, la qualità sonora sia di buon livello così come la cura nella scelta dei materiali e nel loro assemblaggio. Per questo è uno dei nostri consigli d’acquisto.

La nostra guida per scegliere l’altoparlante migliore sul mercato prosegue ed ecco la descrizione, secondo i pareri di tanti acquirenti, di pregi e difetti più evidenti.

Pro
Scocca esterna:

Bel design in alluminio, molto rifinito e curato nei dettagli e i vari colori lo rendono anche un gradevole soprammobile da sfoggiare con gli ospiti. Pratico nel trasporto da un luogo all’altro e molto stabile.

Microfono integrato:

Puoi usare il microfono incluso con la tecnologia Clear Voice Capture (CVC) per fare telefonate e rispondere con il computer e senza dover necessariamente utilizzare le mani.

Rapporto qualità prezzo:

Per quello che fa e per come lo fa, questo prodotto ti garantisce qualità a un prezzo sicuramente competitivo. Alla fine è ciò che tutti cerchiamo quando spendiamo i nostri soldi.

Contro
Suoni bassi:

i pareri degli utenti concordano sulla debolezza nei suoni bassi, cosa che farà storcere il naso ai cultori del suono e a quelli che dei suoni bassi fanno una ragione di vita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Anker AK-A3143011

 

3.Anker AK-A3143011Anker è specializzata nel produrre speaker wireless ed è dunque un marchio da tenere in considerazione se ti stai chiedendo come scegliere un buon altoparlante Bluetooth. Questo spiega perché nella nostra classifica puoi trovare ben due modelli dell’azienda, con caratteristiche differenti ma ugualmente interessanti.

Quello che occupa il terzo gradino del podio si contraddistingue per la connettività senza fili Bluetooth in versione 4.0 e dimensioni non proprio ridotte. Se questo incide in negativo sulla trasportabilità, di contro ha permesso di integrare due altoparlanti da 10 Watt l’uno, per una qualità del suono che sorprende. È inoltre dotato di tecnologia MaxxBass che, abbinata a due subwoofer passivi, assicura bassi più corposi e gratificanti.

Questo altoparlante dialoga senza fili con tutti gli smartphone e i tablet in commercio e assicura 10 ore di riproduzione musicale prima che sia necessario collegarlo al carica batteria.

Per un miglior quadro d’insieme delle caratteristiche salienti del prodotto appena descritto, ecco di seguito un utile quadro riassuntivo.

Pro
Ottimi bassi:

I bassi pomperanno che è una bellezza, assicurando quei suoni profondi e avvolgenti che non avevi ancora provato.

Uscita combinata a 20 W:

Considerata la fascia di prezzo, non il più economico è una qualità da non ignorare. Non molti prodotti garantiscono una tale potenza.

Tecnologia Bluetooth:

Anker offre la nuova tecnologia Bluetooth, garantendo la massima compatibilità e un’alta velocità di connessione del dispositivo. Anche questo lo rende un apparecchio appetibile. Non si vive di solo suono.

Contro
Peso:

Il peso è eccessivo rispetto ad altri prodotti. Ciò lo rende meno maneggevole e più ingombrante rispetto a strumenti simili. Insomma, se sei fra coloro che vogliono spostarlo da un luogo all’altro farai meglio a concentrarti su altri prodotti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rokono B10 BASS+

 

4.Rokono B10 BASS+Se tra le caratteristiche offerte da un altoparlante portatile per te il design ha grande importanza, questo modello di Rokono non potrà che soddisfare il tuo gusto estetico. Ha infatti l’originale forma di un semicono, alla cui base sono collocati i tasti per la gestione delle tracce audio e al vertice la griglia dalla quale fuoriesce il suono.

Si connette a smartphone e tablet sia via Bluetooth sia tramite il classico jack da 3,5 millimetri. In questo modo è compatibile anche con i player Mp3 meno recenti che potrebbero essere privi di connettività wireless.

Estremamente piccolo, il B10 può essere facilmente tenuto in mano e dunque è semplice portarlo con sé e azionarlo ovunque ti trovi, sia al chiuso sia all’aperto. Merito della buona potenza e della qualità audio che, nonostante le dimensioni compatte, è in grado di regalare.

Ti interessa il modello proposto da Rokono? Allora consulta di seguito l’elenco di pro e contro.

Pro
Prezzo:

Il prezzo è fra i più bassi sul mercato e considerata la qualità del prodotto è una notizia fantastica per coloro che cercano ottimi prezzi senza dover rinunciare all’eccellenza. Questo nuovo modello Rokono li offre entrambi.

Suono:

Lo troverai cristallino e dall’altissima qualità. Ideale per tutti gli ambienti e anche all’esterno farà un lavoro egregio, garantendo party in spiaggia indimenticabili.

Contro
No radio:

La mancanza della radio dispiace. Alcuni utenti hanno mostrato il loro disappunto una volta acquistato il prodotto. Ritenevano la radio inclusa e per loro è stata una spiacevole sorpresa accorgersi del contrario.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TaoTronics TT-SK03

 

5.TaoTronics TT-SK03La peculiarità che differenzia l’apparecchio che fa parte della nostra classifica da tutti quelli che lo precedono è la sua capacità di funzionare anche sotto l’acqua. Lo speaker di TaoTronics, infatti, è impermeabile e resistente agli schizzi d’acqua e dunque si presta per esser utilizzato senza alcuna preoccupazione a bordo piscina, in barca o persino nel box doccia.

È dotato di una particolare ventosa che consente di attaccarlo dove preferisci, così è semplice usarlo davvero ovunque, con l’unica limitazione di posizionarlo a una distanza che sia a “portata” di Bluetooth. L’altoparlante utilizza infatti questa tecnologia per dialogare con smartphone e tablet e assicurare circa 6 ore di riproduzione di brani musicali.

La qualità sonora è nella media e si fa preferire più per la potenza che per la resa del suono che risulta un po’ inscatolata sebbene mai distorta.

Eccoti un breve elenco dei vantaggi e di qualche svantaggio che caratterizza questa TaoTronics, una tra quelle vendute a prezzi più bassi della lista.

Pro
Impermeabilità:

La possibilità di ascoltare la musica mentre si fa la doccia non è cosa da poco, ma addirittura usarlo sotto la doccia è uno spasso. Grazie alla ventosa potrai poi adattarlo ovunque preferisci.

Tasto telefono:

Quando suona il telefono basta premere un tasto e sarai subito collegato con l’altra persona. Se sei poi sotto la doccia, il microfono integrato permetterà di parlare senza dover toccare il telefono con le mani bagnate.

Contro
Qualità audio:

i bassi sono insufficienti, e del resto l’oggetto è piccolo per riprodurli fedelmente. I puristi poi storceranno il naso non solo per il suono non proprio cristallino, ma per una potenza insufficiente.

Ventosa:

Purtroppo col tempo la ventosa tende a staccarsi e a perdere aderenza. Si corre così anche il rischio di far cadere il proprio altoparlante e con tutta probabilità di vederlo rompersi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare un altoparlante

 

Per ascoltare la musica dove meglio si preferisce il dispositivo deputato a soddisfare questa esigenza è l’altoparlante, magari che si collega via bluetooth o Wi-Fi al riproduttore musicale dove sono contenute playlist e canzoni. Sul mercato non c’è che l’imbarazzo della scelta, ma con i nostri consigli vi diamo l’opportunità di scegliere quello che più fa al caso vostro.

La potenza

Gli altoparlanti non sono tutti uguali e si differenziano in primis per la potenza audio che possono esprimere. Il valore che indica questa caratteristica è il watt. Infatti, più elevato è il numero di watt, più si potrà ascoltare la musica preferita ad alto volume. È chiaro che altoparlanti di piccole dimensioni difficilmente potranno raggiungere la potenza di uno pensato per essere affiancato a una Tv e probabilmente alimentato a corrente.

Per ogni tipo di esigenza in pratica esiste un modello e la potenza in watt è di norma in linea con quanto serve. Ovviamente, anche in ogni categoria, ci saranno altoparlanti di buona qualità ed altri meno buoni. È anche da tenere presente che se siete alla ricerca di un prodotto da accoppiare a un amplificatore, dovrete acquistarne uno che sia in grado di diffondere i watt in uscita da tale dispositivo.

 

I diffusori portatili

Negli ultimi tempi sono sempre di più le aziende che propongono altoparlanti portatili, da utilizzare principalmente in abbinamento a uno smartphone o a un tablet. Come è risaputo l’altoparlante integrato in questi device non è di buona qualità per riprodurre l’audio. Ma spesso le canzoni sono proprio immagazzinate su questi dispositivi. Ecco il motivo del proliferare di altoparlanti portatili. Molti di questi sono dotati di batteria ricaricabile e quindi non serve una presa di corrente nelle vicinanze per utilizzarli.

Di norma, un altoparlante portatile, consente di sentire la musica da smartphone e tablet senza collegarli direttamente con un cavo, quindi tramite una connessione wireless, sia questa bluetooth o Wi-Fi. Anche in questo caso, la qualità dell’altoparlante si dovrà per lo più verificare di persona. Non c’è da aspettarsi un audio ad alta risoluzione, ma per sentire decentemente, e comunque meglio di quanto possa offrire lo speaker dello smartphone, vanno più che bene.

Hi-fi casalingo

Chi ama ascoltare musica in casa, dovrà attrezzarsi con altoparlanti di buon livello. Allo stesso modo gli amanti dei film, si dovranno concentrare su un sistema surround, ovvero una serie di altoparlanti specifici per avere un suono coinvolgente come se si stesse al cinema. Esistono anche altoparlanti da salotto che consentono di collegare (spesso via wireless) smartphone, tablet e player musicali portatili. Questi particolari altoparlanti sono accattivanti anche a livello di design visto che appunto andranno inseriti in un arredamento già presente.

Per funzionare, almeno la maggior parte, devono essere collegati alla rete elettrica, e integrano in alcuni casi sia i tweet, per enfatizzare i suoni alti, sia il subwoofer per esaltare i toni bassi. Molti di questi altoparlanti sono dotati di un telecomando che consente di gestire comodamente seduti sul divano le canzoni presenti nel device collegato.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status