Il miglior ripetitore Wi-Fi

Ultimo aggiornamento: 26.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Ripetitori Wi-Fi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Hai bisogno di un buon ripetitore Wi-Fi per estendere il segnale in casa o in ufficio? Ecco i due prodotti che ti raccomandiamo più di tutti gli altri: il  TP-Link TL-WA854RE ha un prezzo competitivo e un’estrema facilità d’uso che ne consente l’istallazione rapida solo premendo un tasto. Un altro modello da prendere in considerazione è il Netgear WN3000RP-200PES: la presenza della porta Ethernet consente una rapida connessione con i dispositivi mobili più comunemente usati.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior ripetitore Wi-Fi

 

Se la rete wireless di casa non ha un’estensione sufficiente a coprire tutte le stanze è arrivato il momento di fare qualcosa. E la soluzione più semplice è quella di acquistare un ripetitore Wi-Fi, ovvero uno strumento in grado di ampliare la diffusione del segnale e consentirti di navigare su Internet anche… dal bagno.

In questa guida troverai le indicazioni da seguire per avere una panoramica completa su funzioni e opzioni offerte da questi dispositivi.

Guida all’acquisto

 

Velocità del segnale

Al primo posto della classifica degli aspetti di cui tenere conto al momento in cui ti trovi a scegliere quale ripetitore Wi-Fi comprare c’è sicuramente la compatibilità con il tuo modem. Questo non significa che dovrai acquistare un modello della stessa marca ma che dovrai prestare una certa attenzione alle caratteristiche tecniche del router già in tuo possesso.

A questo punto è indispensabile fare alcune considerazioni di natura tecnica, perché sul mercato esistono differenti classi di Wi-Fi ed è bene che tu scelga un repeater che supporti la stessa del modem. Le classi partono dalla 802.11b, che è la più lenta e datata, per arrivare alla più recente 802.11ac, passando per le 802.11g e n. Insomma è indispensabile che entrambi i dispositivi siano in grado di gestire gli stessi protocolli. I Wi-Fi extender delle migliori marche e più recenti supportano tutte le bande perciò possono eventualmente dialogare anche con un modem non recentissimo.

Nell’ottica di acquistare un ripetitore che non sia già superato, confronta prezzi e indirizzati verso un modello dual band, poco più caro ma in grado di supportare sia la banda a 2,4 Ghz sia quella a 5 Ghz. Questo ti permetterà di scegliere quale delle due utilizzare e dunque migliorare la ricezione del segnale.

 

Semplicità di configurazione

Mettere in comunicazione router e ripetitore Wi-Fi deve essere un’operazione semplice e, sebbene tu possa aiutarti con tutorial e recensioni disponibili online, il nostro consiglio è quello di optare per un prodotto che sia in grado di configurarsi praticamente da solo.

In quest’ottica opta per un apparecchio dotato della funzionalità WPS che, tramite la semplice pressione di un tasto, permette di aggiungere nuovi dispositivi alla rete wireless senza dover inserire stringhe di numeri, dati o informazioni. Naturalmente per poter sfruttare la configurazione automatica è indispensabile che anche il tuo router sia dotato della funzione WPS.

Scegli poi un ripetitore che sia dotato di almeno due o tre porte Ethernet, in modo che tu possa eventualmente collegarvi alcuni dispositivi (come computer, decoder satellitare o console per i videogame) utilizzando il cavo ad hoc.

Dimensioni

Un altro aspetto importante nella scelta di un ripetitore Wi-Fi, oltre al prezzo, è rappresentato dalle sue dimensioni che, in appartamenti sempre più affollati da dispositivi hi-tech, è bene siano piuttosto compatte.

Da questo punto di vista non avrai problemi a trovare il modello che soddisfa queste caratteristiche perché tutti i produttori hanno lanciato apparecchi particolarmente compatti, con dimensioni che variano da quelle di un router tradizionale a quelle solo leggermente più grandi di una spina elettrica. Questi ultimi modelli, infatti, sono tutt’uno con la spina d’alimentazione e si inseriscono nella presa elettrica assolvendo alla loro funzione senza occupare prezioso spazio su un tavolo o una mensola.

Nell’ottica del risparmio energetico, infine, opta per un Wi-Fi extender che sia dotato di tasto di accensione, in modo da poterlo eventualmente spegnere senza dover rimuovere la presa di corrente.

 

I migliori ripetitori Wi-Fi del 2020

 

Ormai non possiamo più fare a meno della connessione Internet. Se quando siamo in giro è il cellulare a garantirci di essere sempre online, tra le mura domestiche la rete Wi-Fi è semplicemente indispensabile. Capita però che la qualità del segnale wireless non sia ottimale, soprattutto negli appartamenti più grandi o disposti su più piani, oppure nelle abitazioni dotate di muri spessi. Per ovviare a questo fastidioso inconveniente sono disponibili sul mercato dei ripetitori che amplificano la portata del segnale, così da potersi collegare in ogni angolo della casa o dell’ufficio. Abbiamo pensato di farti cosa gradita mettendo in comparazione i cinque migliori ripetitori Wi-Fi attualmente in vendita.

Se questo tipo di prodotti non vi soddisfa, qui abbiamo raggruppato alcune delle migliori antenne Wi-Fi a lunga distanza, date un’occhiata anche lì.

 

Prodotti raccomandati

 

TP-Link TL-WA854RE

Principale vantaggio

Installazione estremamente semplice, non avrete bisogno di procedere con configurazioni lunghe e tediose per poter amplificare il segnale Wi-Fi in modo che raggiunga anche le stanze più remote di casa vostra.

 

Principale svantaggio

La velocità di collegamento, nonostante sia dichiarata per un valore di 300 Mbps, secondo le prove degli utenti difficilmente riesce a superare i 145 Mbps. Il decadimento prestazionale è inevitabile, tuttavia, è pur sempre preferibile alla completa mancanza di linea in aree non coperte.

 

Verdetto 9.7/10

Il costo del prodotto è uno dei fattori che spinge maggiormente l’utenza all’acquisto, nonostante abbia altre frecce al suo arco come la semplicità di aggancio alla linea grazie al pulsante di auto configurazione WPS.

Non è esente da difetti ma difficilmente riuscirete a trovare in vendita sul mercato un ripetitore Wi-Fi con un migliore rapporto qualità/prezzo.

Acquista su Amazon.it (€19,99)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Semplice da installare

Quando si acquistano strumenti di rete, come router, modem o ripetitori Wi-Fi, è sempre bene avere ben chiaro come funziona una connessione cablata e wireless. Non è necessario essere esperti informatici ma alcune nozioni di base sono consigliate per poter procedere all’installazione senza troppi intoppi.

Sul mercato sono disponibili oggigiorno dei dispositivi molto user friendly, che riescono ad avvicinare alla tecnologia anche chi non ha mai utilizzato strumenti del genere, grazie alle configurazioni automatiche che gestiscono protocolli, porte e indirizzi IP in modo completamente autonomo.

È il caso del dispositivo TP-Link, grazie al pulsante WPS si aggancia al modem automaticamente e vi permette di ampliare immediatamente la copertura del segnale Wi-Fi.

Per i più esperti sono disponibili sistemi di crittografia più sicuri come WPA e WPA2, rendendo quindi la scelta idonea anche a chi vuole uno strumento più performante.

Velocità

La velocità di trasmissione del segnale è indicata dal produttore come 300 Mbps, acronimo che sta per “megabyte per secondo”, tuttavia, alcuni utenti che hanno effettuato diverse prove, sostengono che difficilmente riuscirete a superare i 150 Mbps.

Bisogna tener conto di questo limite soprattutto se il deterioramento della velocità rappresenta un problema per chi lavora con una mole di dati elevata e ha bisogno di una trasmissione dati all’altezza.

Ne sconsigliano quindi l’utilizzo in uffici particolarmente rivolti ai business online mentre può essere una buona idea per raggiungere semplicemente aree della casa che resterebbero scoperte a causa di mura troppo spesse o raggio d’azione del modem/router troppo limitato.

 

Prezzo competitivo

Non bisogna infine dimenticare uno degli elementi che sta più a cuore ai consumatori, il costo dei prodotti. Da questo punto di vista, il ripetitore Wi-Fi in questione è più che apprezzato, rappresentando forse la migliore scelta a basso costo in vendita sul mercato.

Se il vostro budget è limitato o semplicemente non avete alcun bisogno di un dispositivo troppo complicato o eccessivamente professionale, potrebbe essere la scelta ideale.

Non dovrete far altro che collegarlo a una presa di corrente e premere il pulsante WPS per utilizzarlo immediatamente.

 

Acquista su Amazon.it (€19,99)

 

 

 

Netgear WN3000RP-200PES 

 

2.Netgear WN3000RP-200PESNetgear è uno dei marchi di riferimento nel mercato dei router e dei ripetitori di segnale. Se sei in cerca di quale modello dell’azienda californiana acquistare, consigliamo di puntare su quello qui indicato, in virtù della sua capacità di ampliare la rete domestica così da includere le aree dove prima il segnale proprio non voleva saperne di arrivare.

Il dispositivo, che fa della semplicità e dell’immediatezza della configurazione il suo tratto distintivo, è in grado di migliorare la qualità generale del segnale, così da agevolare la connessione tramite computer, smartphone o tablet da qualunque stanza. Merito anche delle due antenne orientabili, nonché della presenza di una porta Ethernet alla quale collegare dispositivi come console, decoder o smart Tv.

Compatibile con la stragrande maggioranza di router, modem e access point in commercio, è venduto a un prezzo reso decisamente appetibile.

La nostra guida sui prodotti migliori continua con il modello Netgear, una marca che è una garanzia del settore. Vediamo adesso i pregi e i difetti del prodotto.

Pros
Porta Ethernet:

Non tutti questi dispositivi possiedono una porta Ethernet. Ecco perché ci sembra una comodità non da poco, potendovi collegare consolle, decoder o altro.

Antenne:

Le due antenne incorporate e direzionabili, rendono la connessione più semplice e fluida.

Configurazione:

Molto semplice e immediata. In pochi semplici passi, illustrati chiaramente anche nel manuale, sarete in grado di navigare agevolmente.

Cons
Potenza segnale:

Non tutti gli angoli della tua casa saranno coperti. Dispiace dirlo, ma se cerchi qualcosa che ti faccia collegare anche dallo sgabuzzino, non è la soluzione che fa per te.

Acquista su Amazon.it (€24,9)

 

 

 

 

D-Link DAP-1320 

 

3.D-Link DAP-1320Se oltre ad ampliare il range della rete wireless hai la necessità di un prodotto che abbia nelle dimensioni contenute il suo tratto distintivo, il D-Link fa secondo noi assolutamente al tuo caso. È infatti così piccolo da poter stare nel palmo della mano, integra una spina per poterlo collegare direttamente alla presa di corrente così da eliminare la presenza di fastidiosi cavi o di un altro dispositivo ingombrante a cui dover trovare posto.

Questo ripetitore garantisce una velocità fino a 300 Mbps ed è molto semplice da configurare: a te scegliere se affidarvi all’app gratuita Qrs Mobile, compatibile con smartphone e tablet Android e Apple iOS, oppure se utilizzare il pulsante Wps per associarlo al router.

Rispetto ai modelli che lo precedono nella nostra classifica, si fa preferire per l’ingombro minimo e la possibilità di portarlo anche in viaggio mentre paga qualcosa in termini di potenza dell’estensione del segnale.

Fra i modelli più economici, il ripetitore che recensisce ora la nostra guida è difficilmente superabile. Le sue dimensioni e la facilità di configurazione lo rendono un prodotto da valutare sicuramente.

Acquista su Amazon.it (€19,9)

 

 

 

 

Netgear EX2700-100PES 

 

4.Netgear EX2700-100PESAnche Netgear propone un ripetitore Wi-Fi pensato per essere connesso direttamente alla presa di corrente e dotato di due antenne orientabili per ampliare il segnale wireless e andare a eliminare eventuali “zone morte”. Una volta messo in comunicazione con il router crea una nuova rete, con lo stesso nome della precedente, seguita dal suffisso ext, in modo che sia facile trovarla e riconoscerla.

La scelta di limitare gli ingombri è apprezzabile perché permette di risparmiare spazio ed elimina il fastidio dei cavi di alimentazione. Se però i cavi non rappresentano un problema, il prodotto dispone anche di una LAN alla quale collegare, via cavo, un dispositivo come il decoder satellitare o la console di gioco.

La compatibilità è praticamente universale e questo accelera ulteriormente la configurazione e la velocità di utilizzo. Il prezzo è nella media dei prodotti di questo tipo, un motivo in più per tenerne conto durante la scelta.

Il nuovo Netgear inserito alla presa di corrente ti permetterà di avere un segnale wireless più ampio in tutta la casa. Quello che devi fare è leggere i suoi punti di forza e quelli di debolezza e valutarne l’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€38)

 

 

 

 

Techly I-WL-Repeater 

 

5.Techly I-WL-RepeaterChi lo dice che un ripetitore Wi-Fi debba essere solo sostanza (e quindi estendere la portata della rete wireless) e non anche apparenza? Techly con il suo modello prova a dimostrare che anche i prodotti di questo tipo possono essere piacevoli alla vista, grazie a un originale design arcuato e alla presenza di una spina nella parte posteriore così da facilitarne l’inserimento in una presa a muro.

Al di là dell’estetica, il Repeater consente sia di creare una rete Wi-Fi, nel caso sia associato a un router che non dispone di questa funzionalità, sia di estenderne una già esistente. Interessante la possibilità di impostare una pianificazione settimanale in modo da decidere quando il dispositivo deve essere accesso e quando spento, così da risparmiare sul consumo di corrente quando l’estensione wireless non viene sfruttata.

A nostro giudizio il Techly si colloca al quinto posto della nostra classifica causa di una stabilità non ottimale che, talvolta, obbliga a effettuarne il reset per ripristinarne il funzionamento.

Una forma accattivante non è l’unico punto di forza di questo nuovo prodotto che andremo a recensire. Come sempre daremo una panoramica dei suoi pregi e difetti.

Acquista su Amazon.it (€26,5)

 

 

 

 

TP-Link TL-WA854RE 

 

1. TP-LINK TL-WA854RETi stai domandando quale ripetitore Wi-Fi comprare? Una scelta intelligente, tendendo conto soprattutto del rapporto tra prestazioni e prezzo, è rappresentata da questo modello di TP-Link, progettato per estendere la copertura del segnale della rete senza fili evitando così la presenza di zone d’ombra, grazie alla modalità range extender, che si attiva premendo l’apposito tasto.

Assicura perfetta compatibilità con tutti i più diffusi standard dei router Wi-Fi, velocità fino a 300 Mbps e quindi la possibilità di sfruttare la rete per scaricare o visualizzare video in alta definizione in streaming o per giocare online.

Semplice da attivare, è pensato per essere installato sul muro ed è dotato di un sensore che indica la potenza del segnale proveniente dal access point, così da stabilire con esattezza in quale punto dell’appartamento collocarlo. Il prezzo economico e le funzionalità offerte ci hanno portato a valutare il TP-Link come il miglior ripetitore Wi-Fi del 2020.

Considerando quanto sia importante oggi avere una buona ricezione internet a casa, il Wi-Fi diventa indispensabile. L’uso di un ripetitore, come quello che la nostra guida sta recensendo, potrà aiutarti ad avere una migliore connessione a internet. Qui ti diciamo anche dove potrai acquistarlo.

Acquista su Amazon.it (€19,99)

 

 

 

 

Come usare un ripetitore Wi-Fi

 

Non di rado capita di non essere soddisfatti della copertura della rete Wi-Fi. Una casa troppo grande, tanti ostacoli e modem o router di scarsa portata hanno come conseguenza degli angoli ciechi dove non è possibile navigare su Internet o farlo molto lentamente. La soluzione a questo problema è rappresentata dal ripetitore Wi-Fi il quale riceve il segnale del modem e lo amplia, aumentando così la portata e la potenza del segnale.

La configurazione

Innanzitutto cerchiamo di capire come si configura un dispositivo del genere e come si aggancia al modem router. Ci sono due sistemi, uno è semplice e l’altro è semplicissimo. Ma iniziamo dal semplice. In alcuni casi è necessario collegare il repeater, precedentemente collegato a una presa della corrente, al computer via cavo ethernet. A questo punto, dal computer si apre il browser e si inserisce un indirizzo IP che si trova indicato nel libretto delle istruzioni. Il repeater individua le reti wireless, che andranno selezionate manualmente.

A questo punto si clicca su avanti e si immette la chiave di protezione. Se il repeater e il router hanno il tasto WPS, allora diventa tutto ancora più semplice: si clicca il pulsante WPS su entrambi i dispositivi e in pochi secondi si stabilirà il collegamento.

 

Dove posizionare il repeater

La domanda che in molti si pongono riguarda il dove posizionare il repeater. Il consiglio è di piazzarlo a metà strada, metterlo dove il segnale del router sia ancora forte in modo tale che da quel punto possa diramarlo al resto della casa. Alcuni modelli presentano delle reti orientabili, molto utili a ottenere una migliore ricezione del segnale.

 

La forza del repeater

Se ci sono repeater che costano 30 euro e altri 50 o più, un motivo ci sarà e sta tutto nella forza del segnale. Ora, nella maggior parte dei casi un repeater N300 è più che sufficiente in una casa di 80 o 120 metri quadrati, anche se disposta su due piani. Dunque non è necessario spendere troppi soldi. Se invece l’idea è di ripetere il segnale in una struttura grande, come potrebbe essere un albergo, allora è chiaro che serve qualcosa di più potente e costoso.

Compatibilità

Generalmente non si riscontrano problemi di compatibilità, tuttavia, prima dell’acquisto è bene verificare che il repeater e il modem in possesso abbiano la stessa classe di Wi-Fi. Ma lo ripetiamo, a meno che non si abbia un modem obsoleto, non dovrebbero presentarsi problemi.

 

La posizione del modem

Anche la posizione del modem ha la sua importanza e trovare quella giusta permette di migliorare ulteriormente le prestazioni del repeater. Bisogna cercare di mettere il modem in una zona dove ci siano quanto meno ostacoli possibili. Se può stare posizionato a mezz’aria è anche meglio.

 

 

 

Domande più frequenti

 

Q1: Come collegare i vari dispositivi a un ripetitore Wi-Fi?

Dal numero e dal tipo di porte presenti sul ripetitore Wi-Fi dipende la quantità dei vari dispositivi che si possono collegare. Per esempio, a una porta USB si può connettere una stampante o un hard disk esterno utilizzando semplicemente un normale cavo USB; a un ingresso audio si può collegare un altoparlante o altro impianto audio per riprodurre in streaming la musica dal proprio dispositivo mobile.

Più numerose dovrebbero essere le porte Ethernet alle quali poter collegare altri apparecchi che non supportano la connessione wireless come computer, decoder, televisori e altro ancora. Attenzione anche al tipo di porte Ethernet presenti: ci sono quelle normali, le Fast Ethernet che arrivano a 100 Mbps e le Gigabit con punte di 1.000 Mbps, ideali per chi cerca la massima velocità nel trasferimento dei dati.

 

Q2: Come installare un ripetitore Wi-Fi?

Prima di acquistare un ripetitore Wi-Fi è necessario verificarne la compatibilità e, nel dubbio, preferire i modelli universali, quelli cioè che funzionano con qualsiasi router e Internet Service Provider. È bene controllare anche se la distanza coperta sia sufficiente per tutto l’ambiente e se la velocità di trasferimento sia adeguata alle proprie necessità, per esempio per avere streaming video e videochiamate via Internet. Fatto questo, occorre connettere il dispositivo a una presa di corrente che non sia troppo lontana dal router e dove il segnale sia ancora forte, con una copertura pari almeno al 50%.

In caso contrario, i risultati potrebbero non essere quelli sperati. I ripetitori da parete sono molto compatti ma chi ha bisogno di un numero maggiore di connessioni potrebbe optare per un modello più voluminoso che, generalmente, va collocato sulla scrivania.

 

Q3: Come configurare il ripetitore Wi-Fi?

Trattandosi di un dispositivo elettronico che bisogna necessariamente configurare prima di essere utilizzato, i meno esperti potrebbero storcere il naso. Prima di acquistare il modello giusto, è bene verificare che sia presente una procedura guidata che spieghi le operazioni da compiere – poche, in realtà – per completare la configurazione. Questa guida si avvia non appena viene collegato il ripetitore al computer e illustra passo passo tutto quello che c’è da fare, anche con l’ausilio di immagini e schermate.

Bastano pochi minuti. Chi ama la massima semplicità potrebbe preferire i modelli dotati della funzione WPS: ogni volta che bisogna associare un nuovo dispositivo alla rete Internet basta premere un tasto. Non c’è bisogno di digitare password o codici: un sistema facile e veloce che non pregiudica la sicurezza della connessione.

 

Q4: A cosa serve il ripetitore Wi-Fi?

Il ripetitore Wi-Fi, detto anche range extender o repeater, è un piccolo apparecchio molto diffuso sia in casa che in ambienti di lavoro come uffici e attività commerciali. Il motivo è che spesso la connessione wireless a Internet assicurata dal router non riesce a coprire adeguatamente tutte le aree dell’abitazione o dell’ufficio, specialmente se si tratta di ambienti particolarmente estesi o che si sviluppano su più livelli.

Un buon ripetitore potenzia il segnale del router e lo estende anche nei punti più lontani e difficili da raggiungere, le cosiddette zone d’ombra. Molti ripetitori Wi-Fi sono versatili perché fungono anche da punto di accesso e, quindi, consentono di trasformare la rete Internet cablata in rete wireless. In tal modo il segnale viene ricevuto direttamente dal ripetitore e non dal router.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Il miglior ripetitore di rete

Adattatore powerline wi fi

Router wifi

Migliore kit adattatore

Scheda di rete

 

 

 

Principale vantaggio

Il tasto WPS consente di connettersi in Wi-Fi in maniera molto semplice e rapida: basta premerlo e ci si collega immediatamente alla rete, senza digitare ogni volta password e chiavi d’accesso.

 

Principale svantaggio

Non essendo presente il tasto di accensione/spegnimento, il ripetitore va staccato dalla presa di corrente quando lo si vuole disattivare.

 

Verdetto: 8.9/10

Il prezzo competitivo e le buone prestazioni fanno del Techly un Wi-Fi range extender meritevole d’attenzione. Dotato di due antenne interne che lo rendono più compatto, assicura una buona portata del segnale in tutta la casa o attività commerciale. Tra i maggiori punti di forza c’è la grande facilità di configurazione, l’ideale per i meno esperti.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Prestazioni

Il ripetitore Wi-Fi Techly si caratterizza per il buon rapporto tra le prestazioni offerte e il prezzo di vendita competitivo.

Comprende una porta Ethernet – con relativo cavo di rete in dotazione – che permette di utilizzare il dispositivo come access point e, quindi, di ricevere la connessione a Internet direttamente dal ricevitore.

È compatibile con lo standard che permette di raggiungere una velocità di trasferimento di 300 Mbps, quella che normalmente si trova nella maggior parte dei ripetitori Wi-Fi.

Le antenne sono due per la doppia frequenza 2.4 GHz e 5 GHz, entrambe interne, e assicurano maggiore compattezza a tutto il design, oltre a migliorarne notevolmente le prestazioni.

Da sottolineare la presenza del tastino WPS – non tutti i dispositivi ne sono dotati – premendo il quale ci si connette in maniera rapida e semplice senza digitare ogni volta password e chiave d’accesso, pur essendo assolutamente mantenuta la massima sicurezza.

 

Distanza

Per ottenere i migliori risultati bisogna collocare il ripetitore – tutti, non solo il Techly – in una zona dove il segnale è ancora buono, diciamo non inferiore alle tre barrette che ne indicano l’intensità perché, in caso contrario, potrebbe non essere potenziato in maniera adeguata.

Fatto questo, è importante considerare il range e, cioè, la distanza che il dispositivo riesce a coprire con efficacia. Nel caso del Techly, l’azienda produttrice dichiara una portata massima notevole, fino a 300 metri senza ostacoli, come potrebbe essere nel caso di open space o capannoni industriali. Per gli ambienti domestici, naturalmente, bisogna mettere in conto la presenza di pareti che riducono significativamente questo valore. Sul mercato esistono modelli sicuramente più potenti ma per chi non ha esigenze particolari, il range coperto dovrebbe essere sufficiente. Per esempio, il ripetitore è utile per estendere efficacemente il segnale all’esterno, l’ideale se hai un giardino e vuoi connetterti d’estate comodamente all’aria aperta, oppure se hai un’abitazione su più piani e vuoi una copertura efficace su tutti i livelli.

 

Facilità d’uso

Come conferma la maggior parte dei consumatori, il ripetitore non dovrebbe rivelarsi difficile da installare e configurare. All’interno della confezione è presente un piccolo manuale d’istruzioni in italiano e su Internet non mancano consigli e guide, anche su YouTube, che danno una grossa mano specialmente a chi è poco esperto. Nell’interfaccia di gestione sul PC – quella che compare quando si inserisce l’indirizzo del ripetitore sul browser – una procedura guidata indica tutti i (pochi) passi che bisogna compiere.

I quattro piccoli LED che si trovano sulla parte anteriore segnalano in ogni momento il funzionamento e lo stato del ripetitore.

I tasti presenti sono soltanto due, quello reset per riavviare il dispositivo in caso di problemi e il WPS che, come abbiamo visto, facilita ancora di più la connessione e la configurazione. Non c’è nemmeno quello di accensione e spegnimento e, pertanto, per disattivarlo va staccato dalla presa di corrente.

 

 

 

Principale vantaggio

Uno dei ripetitori Wi-Fi più piccoli e compatti attualmente sul mercato, sta nel palmo di una mano. È in pratica poco più grande di un caricabatterie per cellulari. Grazie alla presa di corrente integrata viene risolto anche il problema dei fili penzolanti: basta inserirlo nella presa di corrente e praticamente non lo si nota più.

 

Principale svantaggio

Le ridotte dimensioni di questo ripetitore Wi-Fi si pagano in termini di propagazione del segnale. Infatti rispetto ai concorrenti che hanno superfici irradianti ben più ampie, ha un estensione del segnale piuttosto limitata, anche se sempre buona. Ma si sa, non si può avere tutto dalla vita, soprattutto senza spendere una fortuna.

 

Verdetto: 9.4/10

Non è il top sul mercato ma veramente per poco. Come già detto le ridotte dimensioni penalizzano il raggio d’azione del segnale ma è un compromesso accettabile se si considera che lo si può trasportare con estrema facilità da un appartamento all’altro senza il fastidio di dover trasportare oggetti ingombranti o con fili penzolanti.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Facile da configurare

Questo dispositivo colpisce positivamente per la semplicità di configurazione. Dopo un minuto dall’accensione, tempo necessario al completo avvio del dispositivo, basta scaricare la relativa applicazione gratuita QRS Mobile, disponibile per iPhone, iPad o device AndroidTM, avviare la configurazione direttamente dal cellulare (rendendo superflua la presenza del PC) e inserire tutti i parametri della linea Wi-Fi che vogliamo ampliare. Per rendere ancora più semplice l’operazione è possibile inoltre allineare il ripetitore mediante l’utilizzo del tasto WPS, sempre che questa funzione sia disponibile anche sull’attuale router. In pratica dopo appena 2/3 minuti il gioco è fatto, ed è già possibile collegarsi alla nuova rete.

 

Compatto

Le sue dimensioni ridotte sono davvero il tocco in più per questi minuscoli ripetitori Wi-Fi della D-Link, di certo una caratteristica che non ci si aspetta da tale tipologia di dispositivo. La totale assenza di fili lo rende un oggetto molto elegante e discreto, ciò consente di installare l’apparecchio in una qualsiasi presa elettrica, anche in ambienti più raffinati, senza pregiudicare l’estetica della stanza. Inoltre sempre grazie alle sue ridotte dimensioni risulta essere molto maneggevole, al punto di stare nel palmo di una mano, e quindi di facile trasporto. In tanti hanno sfruttato questa sua caratteristica per portarlo in una casa al mare o anche in ufficio rendendo la qualità della linea esistente di gran lunga superiore.

 

Prezzo basso

Prezzo decisamente concorrenziale per questo ripetitore, specie considerati i tanti pregi come le dimensioni ridotte e totale assenza di fili, la velocità di trasmissione Wireless N fino a 300 Mbps, l’estrema compatibilità con i router attualmente in commercio, tutti aspetti che troverai comodi.

Con un investimento di poche decine di euro si porta a casa uno strumento davvero molto valido e versatile. Molto spesso si ha la tendenza a credere che maggiore sia il prezzo e migliore sia la qualità, ma in questo caso non è assolutamente così.

 

 

Come scegliere i migliori amplificatori Wi-Fi Netgear del 2020?

 

Non è raro che per motivi architettonici ci si ritrovi ad avere poca copertura in casa della propria linea Wi-Fi. Naturalmente l’opzione di cambiare completamente casa non può essere presa in considerazione e bisogna adattarsi con soluzioni di altro tipo come acquistare il miglior amplificatore Wi-Fi Netgear del 2020.

Quando si parla di amplificatori Wi-Fi ci si riferisce a dispositivi dotati di antenne in grado di agganciarsi al segnale emesso dal modem ed estenderlo fino anche a 10 metri. Naturalmente non sono in grado di ampliare il segnale affinchè anche altri appartamenti ne possano beneficiare, tuttavia è più che sufficiente per raggiungere stanze lontane dalla sorgente, piani aggiuntivi di una villa o taverne particolarmente isolate.

Gli elementi da considerare attentamente prima di procedere all’acquisto sono innanzitutto la compatibilità del dispositivo con il proprio modem. Normalmente non è necessario acquistare un dispositivo dello stesso brand ma è importante assicurarsi che i protocolli siano compatibili. I ripetitori Wi-Fi più moderni, in particolare quelli del brand Netgear che abbiamo qui deciso di recensire, riescono a supportare diverse tipologie di modem, rendendo la scelta leggermente più semplice e basata su aspetti tecnici.

Il nostro consiglio, inoltre, è quello di puntare su prodotti Dual Band, in grado di supportare sia i 2,4 GHz sia i 5 GHz. In base al dispositivo che utilizza la rete potrai così scegliere quello più adatto.

Va poi valutata anche la velocità del segnale trasmesso dal ripetitore. I più economici riescono a raggiungere i 700 Mbps, ripartiti solitamente in 300 per le connessioni a 2,4 GHz e 400 per quelle a 5 GHz. Se avete esigenza di velocità maggiore potrebbe essere necessario investire una somma maggiore e accaparrarsi dispositivi in grado di raggiungere anche i 2.000 Mbps totali.

Analizziamo ora insieme i prodotti scelti dagli utenti per evidenziare il miglior amplificatore Wi-Fi Netgear per le vostre esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Netgear EX7000 Nighthawk

 

Lo stile di questo amplificatore di fascia alta è innegabile. La finitura nera e il design sottile lo rendono simile, proprio come sottolinea il nome, al famoso aereo stealth statunitense. Dal punto di vista delle caratteristiche tecniche ci troviamo di fronte a un dispositivo estremamente potente, dual band con velocità fino a 1.900 Mbps. Questo lo rende particolarmente idoneo per gli utenti che gestiscono applicazioni impegnative come streaming e gaming online.

Il costo è naturalmente in linea con quanto offre, consigliamo quindi l’acquisto unicamente a chi ha intenzione di sfruttarlo al meglio. L’installazione è molto semplice e immediata secondo gli acquirenti, andando a sfatare il mito dei prodotti Netgear difficili da configurare e rivolti solo a esperti del settore.

Rappresenta il meglio degli amplificatori del brand, se cercate un prodotto potente e affidabile difficilmente troverete di meglio.

Tra gli elementi più apprezzati troviamo anche una porta USB 3.0 per la condivisione e l’accesso in modalità wireless a file archiviati su disco rigido esterno.

 

 

Netgear EX3700

 

EX3700 è la nostra scelta a basso costo. Rappresenta uno dei modelli di amplificatori Netgear più acquistati in assoluto grazie all’elevato rapporto qualità/prezzo.

Come molti altri prodotti Netgear è necessario avere un minimo di competenze in ambito di connessioni Wi-Fi per riuscire a installarlo correttamente e far sì che comunichi con il modem al meglio. Tuttavia vi consigliamo di non lasciarvi scoraggiare dal momento che il prodotto è munito di libretto di istruzioni in grado di aiutarvi nel procedimento.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche ci troviamo davanti a un ripetitore dual band, in grado di supportare sia il Wi-Fi a 2,4 GHz sia quello a 5 GHz.

Per avere un prezzo competitivo va tuttavia sacrificato qualcosa, in questo caso la velocità raggiungibile, parliamo di circa 750 Mbps disponibili, ripartiti in modo più o meno equo per le due diverse frequenze.

Ideale per gli utenti che hanno semplicemente bisogno di estendere di qualche metro la propria connessione per ricevere e-mail e navigare in zone distanti dalla sorgente.

 

 

Netgear EX6120

 

L’ultimo prodotto della nostra lista è forse quello col miglior rapporto qualità/prezzo, offrendo una velocità maggiore rispetto al modello EX3700 a un prezzo lievemente maggiore. In questo caso parliamo infatti di 1.200 Mbps, rientrando quindi negli acquisti da tenere in considerazione per chi gioca molto online e ha bisogno di una connessione Wi-Fi più stabile a una distanza notevole dalla sorgente.

È bene sottolineare che se la connessione internet di casa ha qualche problema relativo all’impianto o al provider, l’amplificatore non sarà in grado di bypassare il problema.

Consigliamo quindi di verificare, prima di bollare il prodotto come poco utile alle proprie esigenze, di avere una linea internet stabile e che l’unico problema da risolvere sia la distanza coperta dalle onde Wi-Fi emesse dal proprio modem.

Per chi non è in grado di configurarlo manualmente è disponibile il pulsante WPS in grado di aprire una connessione protetta con il modem tramite la semplice pressione dello stesso.

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Amplificatore di segnale wifi

 

 

 

Come scegliere il miglior ripetitore wireless del 2020?

 

Il segnale Internet fa spesso brutti scherzi perché non arriva perfettamente in tutte le zone della casa o dell’ufficio, specialmente se sono molto spaziosi o divisi su più livelli. Un buon ripetitore wireless può risolvere questo problema e offrire altre interessanti soluzioni. Scopri nella nostra guida quali sono le caratteristiche principali di questi dispositivi e il modello che consigliamo.

I ripetitori Wi-Fi sono molto diffusi sul mercato perché sono tanti gli utenti che sperimentano una copertura deficitaria. Non tutti i modelli, però, sono uguali. Quelli più economici presentano solo le funzioni base e hanno una minore velocità di trasferimento dei dati ma, per chi non ha grosse esigenze, potrebbero essere sufficienti. Gli utenti più esigenti saranno, invece, interessati a un modello più versatile in grado di estendere il segnale su una distanza maggiore, con dual band simultaneo, tecnologia FastLane, porte Gigabit.

Sono da preferire i ripetitori universali perché compatibili con tutti i router e gli Internet Service Provider, mentre un accorgimento per aumentare le prestazioni in tutti i modelli è di collocare il dispositivo nelle vicinanze del router o, comunque, dove la copertura del segnale è ancora buona, diciamo oltre il 50%, perché solo in questo modo verrà potenziato in maniera davvero adeguata.

I ripetitori possono presentare porte USB ed Ethernet – con diversa velocità di trasferimento dati – per connettere alla rete via cavo memorie esterne o PC. I migliori fungono anche da access point per trasformare la rete Internet cablata di casa/ufficio in rete wireless e ricevere il segnale direttamente dal ripetitore e non dal router.

La facilità d’installazione è un altro parametro importante per molti utenti, specialmente per quelli meno esperti, che vogliono una buona copertura del segnale ma senza “smanettare” troppo. Ecco perché le aziende produttrici hanno realizzato modelli molto semplici da configurare, con procedure guidate chiare e, soprattutto, hanno introdotto in molti casi la funzione WPS. Si tratta di un tastino che va premuto ogni volta che si vuole connettere alla rete un nuovo dispositivo, senza digitare password o chiavi d’accesso.

 

 

Netgear Nighthawk 4X EX7300

 

Principale vantaggio

Rispetto a molti altri ripetitori Wi-Fi, il Netgear spicca per le prestazioni superiori in termini di velocità di trasferimento dei dati, l’ideale per il gioco e lo streaming HD, e per la presenza di numerose funzioni che lo rendono completo e versatile.

 

Principale svantaggio

Se stai cercando un ripetitore a basso costo, il Netgear non fa per te.

 

Verdetto: 9.8/10

Netgear è sempre sinonimo di qualità: anche in questo caso, il suo ripetitore non crea difficoltà nella configurazione e ha funzioni suppletive che lo rendono un prodotto più che completo.

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Prestazioni

Il Netgear potrebbe essere ideale per chi cerca il miglior ripetitore wireless del 2020 in termini di prestazioni. Come tutti i modelli più avanzati utilizza il dual band simultaneo e la tecnologia FastLane. In altre parole, dispone di due bande, quella da 2,4 GHz e quella da 5 GHz che è meno soggetta a interferenze. Permette di selezionare una o l’altra ma, a differenza di altri ripetitori, possono essere utilizzate contemporaneamente per potenziare il trasferimento dei dati e arrivare alla straordinaria velocità di 2,2 Gbps, ideale per il gioco online e lo streaming in HD.

Un altro vantaggio del Netgear che non è presente in molti altri ripetitori è l’utilizzo della tecnologia Beamforming+, un’importante innovazione che evita di diffondere il segnale in tutte le direzioni per concentrarlo, invece, solo verso il dispositivo interessato. Il risultato finale sarà una connessione ancora più stabile e affidabile.

 

Versatilità

Tra i punti di forza del Netgear c’è la ricchezza di funzioni che lo rende particolarmente completo e versatile. Questo ripetitore Wi-Fi può fungere anche da access point per ricevere, come abbiamo detto, la connessione a Internet direttamente da lì e non dal router. Un altro vantaggio del ripetitore è che dispone di una porta Gigabit per collegare PC, decoder, console di gioco, smart TV alla rete tramite cavo. Ma, a differenza delle normali porte Ethernet o Fast Ethernet che arrivano a una velocità massima di 100 Mbps, qui si arriva fino a 1.000 e, dunque, non c’è paragone quanto a rapidità di trasferimento dei dati.

Un altro fattore che rende il Netgear ideale per chi vuole collegarvi più apparecchi è l’innovativa tecnologia MU-MIMO. Il vantaggio consiste nel poter gestire simultaneamente più dispositivi senza pregiudicare la velocità della comunicazione. È quello che ci vuole in un’abitazione o ufficio con un elevato traffico di rete.

 

Configurazione

Pur essendo un ripetitore completo e ricco di funzioni, il Netgear non è difficile da configurare. Un chiaro manuale di istruzioni in italiano spiega le poche operazioni che bisogna eseguire, ma basta leggere le recensioni degli utenti per capire che si tratta di un’operazione semplice, alla portata di tutti.

In particolare, va ricordata la presenza della funzione WPS. Come abbiamo accennato, è una tecnologia che semplifica al massimo la connessione di nuovi dispositivi al ripetitore perché tutto quello che bisogna fare è premere un tasto. Non occorre inserire codici o password: un sistema pratico, veloce ma che non pregiudica la sicurezza.

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Amplificatore di segnale wifi

 

 

Come scegliere il miglior ripetitore wireless del 2020?

 

Il segnale Internet fa spesso brutti scherzi perché non arriva perfettamente in tutte le zone della casa o dell’ufficio, specialmente se sono molto spaziosi o divisi su più livelli. Un buon ripetitore wireless può risolvere questo problema e offrire altre interessanti soluzioni. Scopri nella nostra guida quali sono le caratteristiche principali di questi dispositivi e il modello che consigliamo.

I ripetitori Wi-Fi sono molto diffusi sul mercato perché sono tanti gli utenti che sperimentano una copertura deficitaria. Non tutti i modelli, però, sono uguali. Quelli più economici presentano solo le funzioni base e hanno una minore velocità di trasferimento dei dati ma, per chi non ha grosse esigenze, potrebbero essere sufficienti. Gli utenti più esigenti saranno, invece, interessati a un modello più versatile in grado di estendere il segnale su una distanza maggiore, con dual band simultaneo, tecnologia FastLane, porte Gigabit.

Sono da preferire i ripetitori universali perché compatibili con tutti i router e gli Internet Service Provider, mentre un accorgimento per aumentare le prestazioni in tutti i modelli è di collocare il dispositivo nelle vicinanze del router o, comunque, dove la copertura del segnale è ancora buona, diciamo oltre il 50%, perché solo in questo modo verrà potenziato in maniera davvero adeguata.

I ripetitori possono presentare porte USB ed Ethernet – con diversa velocità di trasferimento dati – per connettere alla rete via cavo memorie esterne o PC. I migliori fungono anche da access point per trasformare la rete Internet cablata di casa/ufficio in rete wireless e ricevere il segnale direttamente dal ripetitore e non dal router.

La facilità d’installazione è un altro parametro importante per molti utenti, specialmente per quelli meno esperti, che vogliono una buona copertura del segnale ma senza “smanettare” troppo. Ecco perché le aziende produttrici hanno realizzato modelli molto semplici da configurare, con procedure guidate chiare e, soprattutto, hanno introdotto in molti casi la funzione WPS. Si tratta di un tastino che va premuto ogni volta che si vuole connettere alla rete un nuovo dispositivo, senza digitare password o chiavi d’accesso.

 

 

Netgear Nighthawk 4X EX7300

 

Principale vantaggio

Rispetto a molti altri ripetitori Wi-Fi, il Netgear spicca per le prestazioni superiori in termini di velocità di trasferimento dei dati, l’ideale per il gioco e lo streaming HD, e per la presenza di numerose funzioni che lo rendono completo e versatile.

 

Principale svantaggio

Se stai cercando un ripetitore a basso costo, il Netgear non fa per te.

 

Verdetto: 9.8/10

Netgear è sempre sinonimo di qualità: anche in questo caso, il suo ripetitore non crea difficoltà nella configurazione e ha funzioni suppletive che lo rendono un prodotto più che completo.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Prestazioni

Il Netgear potrebbe essere ideale per chi cerca il miglior ripetitore wireless del 2020 in termini di prestazioni. Come tutti i modelli più avanzati utilizza il dual band simultaneo e la tecnologia FastLane. In altre parole, dispone di due bande, quella da 2,4 GHz e quella da 5 GHz che è meno soggetta a interferenze. Permette di selezionare una o l’altra ma, a differenza di altri ripetitori, possono essere utilizzate contemporaneamente per potenziare il trasferimento dei dati e arrivare alla straordinaria velocità di 2,2 Gbps, ideale per il gioco online e lo streaming in HD.

Un altro vantaggio del Netgear che non è presente in molti altri ripetitori è l’utilizzo della tecnologia Beamforming+, un’importante innovazione che evita di diffondere il segnale in tutte le direzioni per concentrarlo, invece, solo verso il dispositivo interessato. Il risultato finale sarà una connessione ancora più stabile e affidabile.

 

Versatilità

Tra i punti di forza del Netgear c’è la ricchezza di funzioni che lo rende particolarmente completo e versatile. Questo ripetitore Wi-Fi può fungere anche da access point per ricevere, come abbiamo detto, la connessione a Internet direttamente da lì e non dal router. Un altro vantaggio del ripetitore è che dispone di una porta Gigabit per collegare PC, decoder, console di gioco, smart TV alla rete tramite cavo. Ma, a differenza delle normali porte Ethernet o Fast Ethernet che arrivano a una velocità massima di 100 Mbps, qui si arriva fino a 1.000 e, dunque, non c’è paragone quanto a rapidità di trasferimento dei dati.

Un altro fattore che rende il Netgear ideale per chi vuole collegarvi più apparecchi è l’innovativa tecnologia MU-MIMO. Il vantaggio consiste nel poter gestire simultaneamente più dispositivi senza pregiudicare la velocità della comunicazione. È quello che ci vuole in un’abitazione o ufficio con un elevato traffico di rete.

 

Configurazione

Pur essendo un ripetitore completo e ricco di funzioni, il Netgear non è difficile da configurare. Un chiaro manuale di istruzioni in italiano spiega le poche operazioni che bisogna eseguire, ma basta leggere le recensioni degli utenti per capire che si tratta di un’operazione semplice, alla portata di tutti.

In particolare, va ricordata la presenza della funzione WPS. Come abbiamo accennato, è una tecnologia che semplifica al massimo la connessione di nuovi dispositivi al ripetitore perché tutto quello che bisogna fare è premere un tasto. Non occorre inserire codici o password: un sistema pratico, veloce ma che non pregiudica la sicurezza.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Amplificatore di segnale wifi

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
4 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
roberto
roberto
April 6, 2020 2:43 pm

Salve io devo acquistare un amplificatore di segnale wi-fi per una linea linken cosa mi consigliate? (il segnale non arriva nelle stanze) grazie.

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
April 7, 2020 9:17 pm
Reply to  roberto

Salve Roberto, prima di acquistare un amplificatore di segnale, vogliamo suggerirti un paio di passaggi per valutare se effettivamente ne hai bisogno o se puoi risolvere in un altro modo. In merito alla rete di Linkem potresti provare a scegliere un altro canale di trasmissione del Wi-Fi, in modo da non avere problemi di interferenza del segnale, che potrebbero farlo arrivare troppo debole nelle altre stanze. Prova a seguire questo procedimento: apri il browser internet dal computer e digita 192.168.1.1 e premi invio, quindi inserisci le tue username e password, clicca su Wi-Fi e poi Impostazioni. Qui prova a cambiare… Read more »

michele liguori
michele liguori
April 24, 2020 1:33 pm

HO FASTWEB CON MODEM FASTGATE LINEA ADSL ,LA CONNESSIONE CONNESSIONE è LENTISSIMA TALVOLTA SE CI SONO PIU DISPOSITIVI CONNESSI NON RIESCE A CARICARE NEMMENO GLI STREAMING (NETFLIX ECC.).SE INSTALLO UN BOOSTER WI-FI LA SITUAZIONE MIGLIORA O NON SERVE A NIENTE.GRAZIE

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
April 27, 2020 2:19 pm

Salve Michele, da quello che ci dici l’impressione è che il problema sia all’origine, ovvero che la rete per qualche ragione sia lenta. Hai provato per prima cosa a fare un test con servizi gratuiti come questo: https://www.speedtest.net/it ? Inoltre, i dispositivi che provi a collegare alla rete sono lontani dal modem o vicini? Sono connessi via Wi-Fi o con il cavo? Nel caso tu abbia la possibilità prova con il cavo, così da vedere se la velocità migliora. Altro dettaglio può essere quello di cambiare la frequenza del Wi-Fi, passando dalla 2.4 GHz alla 5 GHz o viceversa (sempre… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status