fbpx

Il miglior termosifone elettrico

Ultimo aggiornamento: 20.07.19

 

Termosifoni elettrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

 

I termosifoni elettrici non richiedendo di essere allacciati agli impianti domestici, offrono il grande pregio di essere pratici e, all’occorrenza, facilmente trasportabili. Sul mercato sono disponibili numerosi modelli, che si diversificano non soltanto in base alla potenza e alle prestazioni, ma anche al principio di funzionamento. Per capire come scegliere un buon termosifone elettrico adatto alle vostre esigenze, potete consultare la nostra guida con le informazioni utili e la recensione di cinque modelli che, secondo gli acquirenti e sulla base delle prestazioni offerte, rappresentano i migliori termosifoni elettrici del 2019, disponibili nella fascia economica. Specialmente il Klarstein Skyscraper Heat, che si distingue per il design all’avanguardia, particolarmente curato, e il De’Longhi Radias TRRS 0715, per il suo eccellente rapporto qualità-prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior termosifone elettrico

 

Nel caso non abbiate abbastanza tempo a disposizione per approfondire la lettura, ma siete interessati direttamente ai nostri consigli d’acquisto per sapere quale termosifone elettrico comprare, allora potete avvalervi della nostra tabella di comparazione. La tabella, infatti, confronta i prezzi, le caratteristiche peculiari e anche i difetti, dei modelli che hanno ottenuto, rispettivamente, il primo, secondo e terzo posto della nostra classica per il miglior termosifone elettrico.

 

 

Guida all’acquisto

 

Caratteristiche del termosifone elettrico

La parola termosifone, in realtà, indica il fenomeno fisico per il quale, all’interno di un circuito idraulico, si genera una circolazione convettiva causata dalla differenza di densità tra volumi di fluido a temperature diverse.

Questa stessa parola, nell’uso comune, è utilizzata per indicare i radiatori, o caloriferi, anche nei casi in cui questi impianti non utilizzano l’omonimo principio, come per i termoventilatori, tanto per fare un esempio; quindi, quando parliamo di termosifoni elettrici è bene comprendere che, con questo termine, stiamo a indicare non soltanto i radiatori e i caloriferi, ma anche i termoventilatori e altri dispositivi di riscaldamento autonomo, che non necessitano di installazione, e che quindi si rivelano particolarmente utili per riscaldare anche gli ambienti privi di impianto termico.

Quindi i termosifoni elettrici sono utili non soltanto come supporto al riscaldamento domestico, ma sono particolarmente adatti all’uso in esterna, grazie alle loro doti di trasportabilità, per riscaldare gli ambienti di lavoro, gli autoveicoli come i camper e i caravan, oppure per essere usati in una piccola casa di montagna.

 

Tipologie e differenze

Nella categoria dei termosifoni elettrici, sul mercato, si possono trovare numerosi modelli che, però, si raggruppano sostanzialmente in due categorie principali: i termoventilatori e i radiatori.

I termoventilatori si distinguono per la loro estrema leggerezza e per le elevate doti di trasportabilità; questo tipo di termosifoni elettrici sono molto apprezzati dai consumatori, dal momento che occupano poco spazio e, generalmente, tendono a costare anche poco.

La loro efficacia, però, è strettamente collegata all’ampiezza della superficie che si desidera riscaldare; dal momento che sono alimentati a corrente, e che alcuni modelli offrono una potenza che può raggiungere perfino i 2.500-3.000 Watt, rendono molto di più se utilizzati in ambienti piccoli, o per riscaldare il bagno durante i mesi invernali, per potersi lavare in tutta comodità, infatti sono generalmente progettati per essere efficaci in ambienti che non superano i 25-30 metri quadri.

I radiatori, invece, sfruttano la resistenza elettrica per riscaldare un fluido contenuto nei loro elementi, che può essere acqua o olio a seconda del modello, e per questo motivo riescono a offrire un’efficacia maggiore, soprattutto in ambienti grandi, dai 30 ai 60 metri quadri.

 

 

I requisiti di un buon termosifone elettrico

Una volta deciso quale tipologia è la più adatta a rispondere alle vostre esigenze, è bene fermarsi a controllare le specifiche del produttore, e verificare che il modello scelto sia in possesso dei seguenti requisiti, fondamentali per la riuscita di un buon termosifone elettrico.

A prescindere dal livello di potenza, e dalla possibilità o meno di poterlo regolare, un elemento fondamentale di un buon termosifone elettrico è la presenza di un termostato per la regolazione della temperatura; i modelli migliori portano, molto spesso, due termostati addirittura, uno per regolare la temperatura e un altro per misurare quella esterna, in modo da poter offrire ulteriori funzionalità, come l’accensione o lo spegnimento automatici, in base alla temperatura rilevata.

Se non avete esigenze di mobilità, potreste optare per un modello predisposto per il montaggio a parete, oppure puntare su un modello leggero e compatto, facilmente trasportabile, per poterlo usare ovunque vogliate.

 

I migliori termosifoni elettrici del 2019

 

I cinque tipi di termosifone elettrico che abbiamo sottoposto a un esame più approfondito offrono il meglio delle caratteristiche di cui abbiamo parlato prima; sia il termoventilatore, sia i radiatori.

Sono modelli la cui potenza varia dai 600-750 Watt fino ai 2.500 Watt, e ognuno di essi, nei limiti delle sue specifiche progettuali, offre ottime prestazioni, sia che si tratti di un modello fatto per essere usato in ambienti piccoli, sia in ambienti medi o grandi, ma l’aspetto principale che li accomuna tutti, è il loro ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

Prodotti raccomandati

 

Klarstein – Skyscraper Heat

 

Principale Vantaggio:

La linea e le forme proposte dal marchio Klarstein costituiscono un mix vincente di design e funzionalità. La ventola di calore è realizzata in ceramica, un materiale ottimo per la resistenza offerte anche ad alte temperature. In più il telecomando e il display innovativo consentono una gestione immediata di tutte le funzioni disponibili.

 

Principale Svantaggio:

A detta di alcune persone il costo del prodotto supera di molto la media delle altre torrette riscaldanti, con risultati in campo pratico che non giustificano una spesa di questo tipo.

 

Verdetto: 9.6/10

Robusto e con una realizzazione tecnica precisa e affidabile. In sintesi sono queste le carte vincenti calate dal marchio. Il risultato è una torretta dalla potenza adeguata e dall’ingombro minimo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Stile

La forma della torretta è studiata per unire da un lato versatilità e movimento, con una potenza variabile adatta a un’abitazione di medie dimensioni. Le linee non sono però solo belle da vedere, ma funzionali a quanto e come è stato progettato l’oggetto. Il movimento variabile e l’inclinazione si muovono rispetto a un asse che rimane stabile, per un’erogazione adeguata del calore in tutte le occasioni e con una variazione di potenza che riesce a riscaldare una zona di 25 m².

La base circolare possiede un’ampiezza che non guasta, con un filo lungo che consente di collocare dove meglio si crede il supporto, sfruttandolo anche come piacevole elemento d’arredo con cui decorare un ambiente. Il colore grigio metalizzato si sposa con arredamenti minimal, giocando anche di contrasto in un salone più rustico.

Funzionalità

Le diverse possibilità per gestire al meglio la torretta trovano in un display touch la prima ma non la sola soluzione con cui modificare parametri e situazioni.

È possibile gestire la temperatura entro un range compreso tra i 15 e i 28 gradi. Una volta scelto il valore di riferimento la torretta si attiverà fino al raggiungimento dell’obiettivo. Raggiunto il target si attiva una modalità di risparmio energetico e attraverso un termostato si procede a un controllo e al mantenimento del valore scelto qualora scendesse o salisse trascorso del tempo. L’aggiunta di un telecomando libera l’utente dall’obbligo di dover per forza alzarsi e raggiungere la torretta, gestendo attraverso un’interfaccia intuitiva le diverse funzioni a disposizione.

 

Potenza

La torretta lavora sfruttando una ventola di calore in ceramica. La scelta di questo supporto è volta a una robustezza e a una comodità d’uso che non perdono di vista in nessun momento la potenza massima erogabile. Si va da 1.600 Watt fino a un massimo di 2.500 Watt, ideali per mandare a temperatura in tempi brevi un ambiente di dimensioni contenute. La modalità oscillante permette poi una distribuzione adeguata, senza trascurare una zona piuttosto che un’altra, così da ottenere un calore uniformemente distribuito.

Gli utenti confermano gli effetti positivi e una reale percezione del cambiamento nella stanza, con un piacevole tepore che si mantiene tale grazie anche al termostato e alla funzionalità di autoregolazione. Il peso ridotto e una linea che premia la verticalità, aggiungono un tocco in più che non guasta, collegando in maniera piacevole forma e sostanza.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

De Longhi Radias TRRS 0715

 

Il termosifone elettrico Radias TRRS 0715 prodotto da De Longhi, invece, è un radiatore a olio a 7 elementi ad alta efficienza, di colore bianco lucido, con ruote pivotanti per poterlo spostare con estrema facilità, e cavo di collegamento integrato.

Misura soltanto 16 x 39,2 x 65 centimetri, ma dispone di una batteria dal nuovo design che gli permette di incrementare l’efficienza della superficie radiante del 35% rispetto ai modelli tradizionali, infatti è ottimo per riscaldare anche ambienti grandi, di circa 50 metri quadri.

Ha tre livelli di potenza: 700, 800 e 1.500 Watt, termostato di sicurezza, termostato ambientale, interruttore con spia luminosa, maniglia per lo spostamento, ruote preassemblate e un comodo avvolgicavo.

Secondo gli acquirenti è un termosifone elettrico a olio con un’ottima resa, anche negli ambienti più grandi; l’unica pecca è che, usandolo al massimo della potenza, emette un sottile odore di olio che alcuni potrebbero trovare fastidioso.

Se cercate qualcosa di più economico, potrebbe interessarvi il De Longhi Radias TRRS 0715, un modello che ha soddisfatto parecchie persone.

Pro
Costo:

A detta di molti il termosifone elettrico proposto da De\'Longhi ha un buon rapporto tra il prezzo e la qualità.

Termostato:

Il modello dell’azienda italiana è dotato di un termostato ambiente che consente di impostare la temperatura e mantenerla costante.

Contro
Odore:

Secondo alcuni, quando è in funzione, l’apparecchio emana un cattivo odore probabilmente dovuto all\'olio presente al suo interno quando raggiunge le alte temperature.

Raffreddamento:

A quanto pare, una volta spento, il termosifone si raffredda rapidamente, dunque se ne deduce che non è in grado di trattenere il calore.

Acquista su Amazon.it (€76,79)

 

 

 

Klarstein HT005CV

 

Il Klarstein HT005CV è un radiatore elettrico portatile che, però, è predisposto anche per il montaggio a muro, in modo da poter fungere tranquillamente da termosifone elettrico a parete.

È alimentato da rete elettrica e dispone di tre livelli di potenza: 750, 1.250 e 2.000 Watt, controllo automatico della temperatura, termostato regolabile, timer 24 ore, spia luminosa di controllo, protezione da surriscaldamento e maniglie per il trasporto facilitato.

Le persone che lo hanno acquistato, lo hanno apprezzato innanzitutto per il suo prezzo economico, decisamente allettante; in termini di efficienza ha una buona resa in ambienti fino a 30 metri quadri circa, dove può dare il meglio di sé a bassa e media potenza, ma ad alta potenza tende a consumare più di quanto rende.

Per queste ragioni, gli acquirenti, lo ritengono adatto a riscaldare soprattutto la stanza da bagno, oppure i piccoli uffici.

Sempre per chi è interessato a un termosifone venduto a prezzi bassi, c’è il Klarstein HT005CV che richiede poche decine di euro per l’acquisto. Ma ne varrà la pena? Scopriamolo leggendo i pro e i contro.

Pro
Economico:

Si tratta di un termosifone che costa davvero poco, difficilmente si trova qualcosa a cifre inferiori.

Leggero:

Pesa davvero molto poco e questo va tutto a vantaggio del trasporto quando lo si deve spostare da una stanza all’altra.

Contro
Materiali:

Per la sua costruzione non sono stati usati i migliori materiali disponibili, come si può intuire dal costo, solitamente una cartina di tornasole in questo senso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Heliom Léa DIO080921

 

Anche il radiatore Léa, prodotto dall’azienda Heliom, è un modello di termosifone elettrico a parete, ma che non necessita di essere collegato all’impianto dell’acqua, dal momento che i suoi elementi riscaldanti, realizzati in alluminio, integrano un fluido termovettore.

Ha una potenza di 1.800 Watt, quanto basta per riscaldare in maniera efficace ambienti fino a 35-40 metri quadri circa; è dotato di termostato regolabile e tre diverse modalità di funzionamento: antigelo, comfort e a risparmio energetico.

Secondo gli acquirenti si tratta di un modello con una buona resa, ma ha la pecca di essere progettato per il mercato francese, di conseguenza il cavo di collegamento è privo di spina ma ha solo i tre fili, uno dei quali non è la classica messa a terra, ma è un filo pilota a 6 vie che, per consentire il corretto funzionamento sulla nostra rete elettrica, non va assolutamente montato, ma lasciato libero.

Il nuovo radiatore Lèa prodotto da Heliom non mancherà di conquistare qualcuno dei nostri lettori, dopotutto è un articolo che vende bene. Ma ragioniamo sui pro e contro per capire se vale effettivamente la spesa.

Pro
Riscaldamento:

Il termosifone ha soddisfatto per la sua capacità di riscaldamento che, tra l\'altro, può essere impostato secondo sei livelli, in modo da trovare quello perfetto per le proprie esigenze.

Veloce:

Non occorre attendere troppo per avvertire il tepore; il termosifone, infatti, si riscalda rapidamente.

Contro
Istruzioni:

Il libretto incluso nella confezione è scritto in francese e neanche in modo tanto chiaro, come evidenziato da chi mastica la lingua.

Cavo:

Aprendo la confezione vi accorgerete che c\'è il cavo ma non la spina che va comprata a parte e collegata ai cavetti scoperti. Tra l\'altro, uno deve restare scollegato perché adatto ai soli impianti elettrici francesi.

Acquista su Amazon.it (€168,47)

 

 

 

Ardes Oilo Mini AR4R07M

 

Concludiamo la nostra classifica con il radiatore a olio AR4R07M Oilo Mini, prodotto dalla ditta italiana Ardes; un termosifone elettrico a basso consumo con una potenza di soli 600 Watt.

Dispone di 7 elementi radianti, spia di funzionamento, termostato di regolazione della temperatura, protezione antisurriscaldamento e maniglie integrate, per spostarlo in modo facile e sicuro; la sua potenza gli permette di consumare poco ma ne limita anche l’efficacia, rendendolo adatto soltanto ad ambienti che non superano i 20 metri cubi di volume, equivalenti a un’area di soli 7 metri quadri.

Secondo gli acquirenti, in realtà, la sua resa è insufficiente anche per il volume dichiarato e, di fatto, questo particolare modello di termosifone elettrico, anche se ben realizzato, viene consigliato soprattutto per riscaldare piccoli bagni, o meglio ancora, i camper e i caravan, in modo da evitare di lasciare la stufa del veicolo perennemente accesa, e per il campeggio.

In chiusura di questa nostra panoramica sui termosifoni elettrici più interessanti, c’è l’Ardes Oilo Mini AR4R07M, un articolo che è “mediamente” piaciuto.

Pro
Compatto:

Il termosifone elettrico è stato molto apprezzato da chi cercava qualcosa di piccolo, da sistemare facilmente in casa e spostare senza difficoltà all\'occorrenza.

Prezzo:

Il dispositivo non costa molto, il suo prezzo è alla portata di tutti ed è dunque adatto a chi cerca qualcosa di economico.

Veloce:

La temperatura impostata viene raggiunta molto velocemente, il che permette di non dover soffrire il freddo troppo a lungo.

Contro
Calore insufficiente:

Diversi clienti ritengono che non riscaldi a sufficienza, riesce a dare il meglio negli ambienti piccoli mentre in una stanza grande va in difficoltà.

Acquista su Amazon.it (€38,99)

 

 

 

Klarstein Skyscraper Heat

 

Il termosifone elettrico Skyscraper Heat, prodotto dall’azienda tedesca Klarstein, come lascia intuire anche il suo nome, si distingue soprattutto per un design decisamente avanzato dal punto di vista stilistico, con le forme che riproducono le fattezze di un moderno grattacielo.

Si tratta, in particolare, di un termoventilatore in ceramica a torre, alimentato a corrente tramite il cavo di collegamento integrato, con due impostazioni di riscaldamento: 1.600 e 2.500 Watt, quanto basta per coprire in modo efficace un ambiente di circa 25 metri quadri; la temperatura può essere regolata a piacimento, entro un range che va dai 15° ai 28°C, e una volta raggiunta la temperatura selezionata, il termoventilatore si spegnerà automaticamente per poi riaccendersi non appena il sensore integrato rileva un abbassamento di 2°C.

È dotato anche di timer programmabile di ora in ora, fino a un massimo di 12 ore, e di un comodo telecomando per controllarlo da remoto.

Se non sopportate il freddo vi consigliamo di leggere la nostra guida per scegliere il miglior termosifone elettrico così eviterete di battere i denti durante tutto l’inverno e potrete godervi un dolce tepore. Se vi interessa sapere dove acquistare il Klarstein Skyscraper Heat, cliccate sul link sottostante, ma non prima di aver preso visione dei pregi e dei difetti.

Pro
Design:

Se non vi basta che il termosifone vi tenga al caldo ma volete che sia anche un bel complemento d\'arredo, questo modello non vi deluderà secondo noi.

Temperatura:

Avete modo di impostare la temperatura che preferite e quando questa viene raggiunta, il termosifone si spegne per riaccendersi quando il termometro scende.

Contro
Prezzo:

A nostro modo di vedere il termosifone è venduto a un costo alto, questo potrebbe far desistere qualcuno dall\'acquisto.

Rumorosità:

Secondo alcuni pareri raccolti in rete, il termosifone produce un fastidioso rumore quando è in funzione, disturbando soprattutto nelle ore notturne.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un termosifone elettrico

 

I termosifoni elettrici sono un’ottima soluzione per riscaldare gli ambienti della casa, sia come fonte di calore supplementare al riscaldamento centralizzato sia in sostituzione all’impianto tradizionale, in quanto non producono fumi, non richiedono una manutenzione particolare e possono essere installati facilmente offrendo un’elevata efficienza.

Tra i tanti modelli offerti dal mercato, oltre alle caratteristiche e alle qualità estetiche del prodotto, non bisogna dimenticarsi di prestare attenzione anche alla sicurezza e ai consumi, in modo da individuare la soluzione che possa fare al proprio caso.

 

 

Le tipologie

Le soluzioni ideali per riscaldare piccoli ambienti sono i termoventilatori, che generano calore per mezzo di una resistenza per poi diffonderlo attraverso un sistema di ventilazione, ed essendo dotati di specifiche protezioni contro acqua e umidità, possono essere tranquillamente installati anche in bagno.

I radiatori, invece, sebbene siano alimentati a corrente, sono simili ai caloriferi tradizionali, ed erogano calore attraverso il riscaldamento di un liquido al loro interno, riscaldando l’ambiente circostante in modo uniforme e costante.

Esistono anche i radiatori a infrarossi, al quarzo o in ghisa, che si servono di un particolare sistema a irraggiamento, per riscaldare in modo diretto persone e oggetti nelle vicinanze.

 

Le caratteristiche

Visto che i termosifoni elettrici possono essere adoperati in integrazione o in sostituzione all’impianto di riscaldamento, è importante valutare determinate caratteristiche volte a migliorare l’efficienza e la praticità di utilizzo.

La prima cosa da fare è scegliere articoli che siano facilmente trasportabili, muniti di ruote per poterli agevolmente spostare da una stanza all’altra, e di un apposito vano dove riporre il cavo di alimentazione.

Molti prodotti, in particolare i più innovativi e performanti, sono equipaggiati di griglie frontali e laterali per cedere all’ambiente circostante fino al 20-30% in più di aria calda. Alcuni sono provvisti anche di un umidificatore, in modo da mantenere costante il tasso di umidità e impedire che l’aria diventi troppo secca.

Da non dimenticare, infine, la dotazione di un termostato, grazie al quale sarà possibile impostare la temperatura ideale e, in alcuni casi, scegliere anche l’orario di accensione per godere di una stanza adeguatamente riscaldata in ogni momento della giornata.

 

Potenza e consumi

Purtroppo, i termosifoni elettrici non offrono grandi performance in fatto di consumi, ma adottando alcune piccole accortezze sarà possibile ottimizzare sia il risparmio sia l’efficienza.

Per farsi un’idea dei consumi reali bisogna considerare che un modello con sei elementi riscaldanti ha un dispendio di circa 1,2 kW/h, mentre con dieci si arriva anche oltre i 2 kW/h.

Ovviamente, i consumi dipenderanno anche dall’utilizzo, ed è chiaro che più grande sarà l’ambiente che si vuole riscaldare, maggiore sarà l’energia che l’apparecchio dovrà gestire.

Oggi, fortunatamente, esistono dispositivi a basso consumo energetico, la cui peculiarità è quella di consumare relativamente poco in proporzione alla loro potenza. Ciò è possibile grazie a un sistema di programmazione intelligente, che riesce a rilevare la temperatura del locale impostando la potenza al minimo possibile.

 

 

Sicurezza

In qualità di dispositivi elettrici, i termosifoni devono offrire anche idonee garanzie di sicurezza.

A tal proposito, è molto importante che il prodotto sia realizzato in conformità ai requisiti stabiliti dalle direttive comunitarie, riportando obbligatoriamente la certificazione CE o TUV.

Il nostro consiglio è anche quello di diffidare da prodotti troppo economici, in quanto spesso e volentieri vengono realizzati con materiali scadenti o di bassa qualità che difficilmente possono garantire un adeguato livello di sicurezza ai consumatori.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 4.67 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status