La migliore retrocamera per auto

Ultimo aggiornamento: 30.09.20

Retrocamere per auto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Se non hai tempo per una ricerca approfondita sul Web, ti anticipiamo brevemente quali sono le due retrocamere per auto più interessanti per noi: la prima è GrecoShop Parcheggio che ha una telecamera molto resistente, è dotata di monitor e visore notturno, e ha un prezzo imbattibile. La seconda è DNT 52147 che non prevede l’installazione fisica all’interno dell’auto ma solo il montaggio della telecamera sulla targa. Le immagini vengono trasmesse in Wi-Fi direttamente su smartphone o tablet.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore retrocamera auto

 

Una retrocamera è in grado di semplificare le manovre di parcheggio e renderle più veloci, oltre che molto più sicure perché offre una visione complessiva e da una prospettiva che per il guidatore è sempre un po’ scomoda.

Ma se è vero che un tempo le macchine si guidavano senza l’ausilio di tanti gadget, il prezzo da pagare era il rischio di urtare ostacoli nascosti alla vista e nel migliore dei casi dovere ricorrere all’aiuto del carrozziere.

Oggi è possibile scegliere tra diverse soluzioni che permettono di inquadrare con precisione anche i punti più ostici e consentire manovre rapide e in sicurezza. Alcune caratteristiche sono da ricercare nelle retrocamere migliori, come la facilità d’istallazione o la possibilità di vedere bene l’immagine inquadrata anche al buio o con mal tempo. Vediamole tutte in questa guida che ti aiuta nella scelta del modello ideale.

1.Tera OS02108+OS02110

 

Guida all’acquisto

 

Facilità d’istallazione

Prima di limitarti al confronto prezzi considera che questo dispositivo che si propone di semplificarti la vita al volante, deve essere collegato in modo da garantire una buona visuale e anche una buona connessione con il terminale video che deve restituire un’immagine chiara e nitida.

La classifica degli aspetti da non sottovalutare comincia dalla praticità con cui potere collegare la minitelecamera, che di solito va nel vano dove s’istalla la luce della targa, e la possibilità di inviare il segnale allo schermo che si trova sul cruscotto o in alcuni casi sostituisce lo specchietto retrovisore.

Esistono modelli che inviano il segnale tramite Bluetooth allo schermo oppure direttamente allo smartphone, in questo caso l’ingombro dei fili è ridotto a quello necessario per alimentare la telecamera.

In altri casi, i fili vanno fatti passare sotto la tappezzeria o il tettuccio dell’auto. Assicurati quindi che la retrocamera sia anche dotata di kit per l’istallazione per contare su supporti specifici per sorreggere peso e trasmettere dati e corrente.

 

[video_embbedids id=”73″]

 

 

Visore notturno

La recensione dei singoli modelli mette in luce anche un altro aspetto che è opportuno non sottovalutare: non tutti i dispositivi venduti sul mercato sono in grado di restituire un’immagine chiara e nitida anche in condizioni di scarsa visibilità.

Assicurati che il modello scelto sia dotato di luci LED per illuminare la zona in cui si fa manovra anche di sera o al buio. L’alternativa è rappresentata dai sensori di parcheggio, che avvisano con un segnale acustico della presenza di ostacoli. Molti utenti lamentano l’eccessiva sensibilità di questi sistemi di rilevamento che cominciano a lanciare l’allarme troppo in anticipo, e di fatto non aiutano a prendere le giuste misure per il parcheggio.

Specie se intendi montare la retrocamera su un camper, considera che quanto più chiara e dettagliata sarà l’immagine nello schermo, tanto meglio riuscirai a fare manovre complesse e delicate.

2.GrecoShop Parcheggio

 

Video integrato o no?

La migliore marca non è per forza quella che offre kit completi di tutto punto. È anche possibile desiderare di collegare la retrocamera ad altri dispositivi video in base alle proprie preferenze.

Ecco che si prestano per lo scopo anche altri strumenti, per questo più versatili, che si propongono anche come retrovisori: è il caso del classico smartphone, già citato in precedenza, ma anche autoradio 2 DIN o lettori DVD portatili oggi supportano facilmente e con compatibilità pressoché universali, la connessione con la telecamera istallata sul retro dell’auto o del van.

Un accessorio che potrebbe fare comodo nell’abitacolo a chi non ha la connessione Bluetooth è un buon vivavoce per auto: se volete telefonare o ascoltare musica collegando il cellulare ma senza tenerlo in mano date un’occhiata alla pagina.

 

Le migliori retrocamere per auto del 2020

 

Fare manovra con la propria auto, o peggio ancora il proprio camper, non è sempre facile. Ecco uno dei tanti motivi per dotarsi di una buona retrocamera per auto. L’importante è capire quale scegliere tra i modelli più venduti, senza farsi tentare da offerte ingannevoli. Segui i nostri consigli d’acquisto e non avrai sgradite sorprese.

 

Prodotti raccomandati

 

GrecoShop Parcheggio

Principale vantaggio:

Questa resistente retrocamera consente una perfetta visione durante le ore diurne, ma non è da meno anche in quelle notturne.

 

Principale svantaggio:

Il monitor su cui vengono trasmesse le immagini, anche se di dimensioni estremamente compatte, deve trovare posto sul cruscotto dell’auto, e non in tutti i veicoli questo spazio potrebbe essere a disposizione.

 

Verdetto: 9.9/10

Da molti utenti è considerata come la migliore retrocamera sul mercato per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. Le immagini sono di buona qualità e nel kit è offerto anche un piccolo monitor dove visualizzarle.

Acquista su Amazon.it (€25)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Tutto quello che serve

Chi è alla ricerca di una retrocamera da installare sulla propria auto, camper o furgone, può tenere in considerazione per l’acquisto il kit Parcheggio proposto da GrecoShop. A un prezzo abbordabile l’azienda offre sia la retrocamera, sia un piccolo display dove vengono visualizzate le immagini in arrivo dalla videocamera, da installare nella parte posteriore del veicolo. La qualità delle immagini è molto buona, soprattutto durante le ore della giornata dove c’è più luce. Gli utenti che l’hanno acquistata sono comunque soddisfatti anche della loro qualità nelle ore notturne.

La retrocamera, visto il suo posizionamento esterno sul retro del veicolo, è studiata per resistere alle più estreme condizioni atmosferiche. Infatti non teme assolutamente pioggia, grandine, umidità e temperature elevate. In pratica una volta installata non necessita di alcun tipo di manutenzione, a parte una pulizia veloce della lente di tanto in tanto.

Display a scomparsa

Le immagini riprese dalla retrocamera vengono inviate a un piccolo display a colori con diagonale di 3,5 pollici molto compatto ed elegante. Questo display deve essere installato sul cruscotto e quando non è in uso si può chiudere su sé stesso per essere ancora meno ingombrante. Alcuni utenti l’hanno montato sul tettuccio, in pratica al contrario. L’unica accortezza, in questo caso, è quella di montare al contrario anche la telecamera per avere le immagini con la giusta visuale.

La retrocamera si attiva ogni qualvolta si inserisce la retromarcia. Molti utenti l’hanno acquistata per i loro camper, veicoli che appunto si prestano molto bene per l’utilizzo di una retrocamera, vista la poca visuale che offrono durante le manovre in retromarcia.

 

Installazione non per tutti

L’unico problema che potrebbe sorgere per chi acquista questo kit è la sua installazione. Infatti le immagini dalla videocamera al monitor corrono su un cavo che deve collegare i due dispositivi. Questo cavo, come è facile intuire, deve attraversare tutto il veicolo. Questa operazione di inserimento del cavo nel veicolo potrebbe non essere alla portata di tutti, visto che si dovranno smontare diversi pezzi dell’abitacolo per farlo scorrere.

Per questo motivo molti utenti si sono rivolti a un tecnico specializzato che, in massimo un paio d’ore, dovrebbe essere in grado di installare il kit a regola d’arte. Chiaramente bisogna prevedere un esborso ulteriore, ma visto il prezzo davvero conveniente del kit, anche questa spesa non andrà a incidere più di tanto sul prezzo finale del kit montato, e soprattutto lo si potrà utilizzare senza alcun problema.

 

Acquista su Amazon.it (€25)

 

 

 

DNT 52147 

 

1.DNT 52147Un primo vantaggio che la DNT offre all’utente è la notevole facilità di montaggio, anche per i non esperti. Ciò dipende in parte dal fatto che il sistema non prevede l’uso del display. Tutto quello che bisogna fare è montare la mini videocamera sulla targa posteriore – supporto per targa e kit di installazione sono già inclusi – e scaricare un’app (gratuita) per lo smartphone che funge quindi esso stesso da monitor.

Il tutto avviene naturalmente in modalità Wi-Fi senza l’ingombro di altri cavi.

Rispetto ad altri dispositivi simili, la DNT non è economica e quindi potrebbe risultare non adatta a chi ha un budget ridotto all’osso, tuttavia è in grado di garantire prestazioni notevoli anche a una distanza di 10 metri. Ideale per roulotte, camper, furgoni e altri veicoli.

Facile da installare, anche da chi di motori non se ne intende, la retrocamera progettata da DNT occupa uno spazio minimo, grazie alla sua struttura a serpentina, e si collega a qualsiasi dispositivo smart.

Pros
Retrocamera:

Il modello a serpente (“snake cam”) si sistema in maniera invisibile sul retro della targa, emergendo con un minuscolo obiettivo dall’alta risoluzione.

Smart:

Per le persone appassionate di tecnologia, che non vogliono affollare gli interni della propria auto di oggetti superflui, DNT ha realizzato un modello in grado di comunicare con cellulari smartphone e tablet, che possono quindi fungere da monitor.

Portata:

Con una portata pari a dieci metri, questa retrocamera è particolarmente adatta a veicoli di grandi dimensioni, come furgoni o camper, o agganciati a un rimorchio, anche lungo come una moderna roulotte.

Cons
Prezzo:

Le notevoli funzionalità del modello DNT, tra cui spiccano soprattutto il minimo ingombro e la discrezione della sua struttura, determinano un prezzo non tra i più economici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Easy Provider BK24 

 

4.Compre show 52Se ti stai chiedendo come scegliere una buona retrocamera per auto che non abbia il display integrato, dal momento che ne hai già uno che potresti utilizzare, eccoti su un piatto d’argento la risposta. La telecamera Auto Wayfeng BK24 è probabilmente la migliore con queste caratteristiche e si acquista a un prezzo quasi incredibile. Utilizzandola, ti sarà molto più facile parcheggiare e potrai effettuare lunghe retromarce in totale sicurezza.

La piccola telecamera si installa facilmente nella parte posteriore del veicolo, in corrispondenza del portatarga o altrove a seconda della vettura, non teme la pioggia essendo perfettamente impermeabile ed è dotata di visione notturna. Grazie ai sei LED integrati, anzi, la visione notturna è quasi chiara quanto quella diurna!

La telecamera è dotata di cavo video e cavo di alimentazione piuttosto lunghi e difficilmente avrai bisogno di una prolunga.

In questa fascia di prezzo è difficile pensare di poter trovare di meglio.

Nella nostra guida per scegliere le migliori retrocamere non poteva mancare il nuovo modello Auto Wayfeng BK24, che ti offre immagini colorate e nitide, anche nelle notti più buie.

Pros
LED:

La caratteristica che ha maggiormente impressionato gli utenti è la telecamera circondata da punti luminosi a LED, che garantisce la visione notturna, anche in luoghi completamente privi di illuminazione.

Cavo:

Pensato con un occhio di riguardo per macchine di grossa cilindrata e dimensioni, i cavi di collegamento al monitor e alimentazione sono sufficientemente lunghi da arrivare alla posizione del monitor, senza richiedere prolunghe.

Impermeabile:

Le persone avventurose o chi per lavoro si trova a fare un uso intensivo della propria auto, esponendola a temporali e nevicate, saranno liete di sapere che il materiale dell’involucro garantisce la completa impermeabilità della telecamera.

Cons
Monitor:

L’assenza di un monitor e l’essenzialità di un modello che, a fronte di un prezzo basso, non permette la connessione a un dispositivo smart ne richiedono il possesso o l’acquisto a parte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

Esky®EC 170-06

 

Siamo di fronte a uno dei modelli più economici tra tutti quelli in circolazione, che abbina a un prezzo estremamente contenuto una grande semplicità d’installazione.

Potrete scegliere se collocare la retrocamera in corrispondenza della targa o sul vetro posteriore sfruttando il kit di montaggio presente in confezione e composto da un supporto, un cavo video da collegare al monitor all’interno dell’abitacolo e da un cavo di alimentazione da collegare alla luce della retromarcia. L’operazione non è di per sé complicata e viene spiegata dal manuale, che è in inglese ma anche corredato di varie illustrazioni.

La videocamera ha una risoluzione massima di 628×586 pixel che risulta adeguata per una visione confortevole sia nelle ore diurne sia la sera, in particolare nelle riprese ravvicinate, che poi sono quelle che vi servono durante le manovre, così da evitare di urtare una macchina parcheggiata o un altro ostacolo. Non particolarmente ampio l’angolo di visione che appare inferiore ai 170 gradi dichiarati dalla casa produttrice, attestandosi a non più di 100.

Pros
Installazione:

Il montaggio è semplice e, una volta installata, la retrocamera scompare, diventando praticamente invisibile.

Qualità dell’immagine:

Pur non garantendo una risoluzione HD riesce a fornire immagini sempre nitide, sia nelle ore diurne sia in quelle notturne, per manovre agevoli anche in presenza di ostacoli.

Prezzo:

Costa davvero poco e, considerata la qualità di visione e la scocca impermeabile, si tratta di uno dei prodotti con il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Cons
Angolo di visione:

Non è particolarmente ampio e si attesta più o meno attorno ai 100 gradi o comunque ben lontano dai 170 gradi dichiarati dal produttore.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

OSAN HD

 

Il modello proposto da Osan gareggia per il titolo di retrocamera più economica presente sul mercato e, nonostante per acquistarla sia necessario sostenere un esborso contenuto, garantisce una qualità più che discreta, al punto da aver sorpreso alcuni acquirenti che, per quella cifra, si attendevano un prodotto più scadente.

Certo non manca qualche difetto, a cominciare da una lente che sembra patire particolarmente i climi umidi e nebbiosi, con il concreto rischio di ottenere immagini nebulose o sfocate. Questo è probabilmente legato a un non perfetto isolamento assicurato dalla scocca, sebbene sia certificata IP68 e dunque impermeabile.

La risoluzione è di 640×480 pixel e dunque tutto sommato adeguata per avere una visione chiara, anche nelle ore notturne. Il montaggio è semplice e si può fare affidamento anche sul nastro biadesivo presente in confezione, valutando con attenzione dove collocare la retrocamera perché, una volta posizionata, risulterà difficile rimuovere il nastro senza andare a rovinare la carrozzeria.

Pros
Economica:

Uno dei modelli di videocamera per la retromarcia meno costosi tra quelli in vendita online. L’esborso contenuto consente comunque di portarsi a casa un prodotto più che discreto.

Visibilità:

La risoluzione non è tra le più elevate ma garantisce comunque una confortevole visione di quello che vi circonda, così da effettuare le manovre senza rischi.

Cons
Umidità:

La scocca non appare totalmente impermeabile e sembra patire in particolare la nebbia, con il rischio che l’umidità si faccia largo e impedisca una corretta visualizzazione dell’immagine

Nastro adesivo:

Permette di fissare facilmente la retrocamera ma, qualora la voleste spostare, difficilmente riuscirete a staccarlo dalla carrozzeria senza danni.

Acquista su Amazon.it (€18,95)

 

 

 

GrecoShop Parcheggio  

 

2.GrecoShop ParcheggioLa comparazione tra le caratteristiche delle migliori retrocamere per auto ci ha portati ad assegnare la seconda posizione a questo modello, davvero utilissimo al momento di parcheggiare la propria vettura, sia che si tratti di una semplice automobile che di un più ingombrante camion o caravan.

Il monitor – con un display di 3,5 pollici – durante il periodo di inutilizzo rimane chiuso e praticamente invisibile, per poi aprirsi e attivarsi non appena azioniamo la retromarcia. La telecamera, montata sul posteriore, è perfettamente resistente agli agenti atmosferici ed è dotata di visione notturna e diurna, in alta definizione.

Il prodotto viene conferito con cavetti rca già in dotazione, per una facile e veloce installazione, ma se davvero non sai dove mettere le mani è comunque meglio lasciar fare a un elettrauto. Tutte queste caratteristiche rendono questo prodotto, se non la migliore telecamera per auto in assoluto, sicuramente la più efficiente su questa fascia di prezzo.

Se ti stai chiedendo dove acquistare un’ottima telecamera, da installare sul retro dell’auto per aiutarti nelle retromarce, GrecoShop ha realizzato un modello “chiavi in mano”, che ti fornisce tutti gli strumenti che ti servono.

Pros
Visione notturna:

Una delle più importanti qualità della retrocamera è la visione notturna, che ti permette di usufruirne in qualsiasi momento della giornata, una caratteristica da non dare per scontata.

Monitor:

Con le giuste dimensioni per limitare l’ingombro, senza però affaticarti gli occhi, e un’alta definizione per immagini nitide, il monitor incluso nel pacchetto è un ottimo alleato.

Resistenza:

La telecamera è stata progettata per resistere a tutte le condizioni climatiche, dal sole che picchia alle rigidità dell’inverno, tenendo conto della sua posizione esposta.

Cons
Installazione:

La presenza di un monitor, situato sulla plancia di comando della tua auto e collegato con un lungo cavo alla retrocamera, richiede una mano esperta per l’installazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una retrocamera per auto

 

Le automobili di ultima generazione stanno quasi tutte integrando ormai, nella loro dotazione strumentistica, telecamere per l’ausilio alla navigazione, e soprattutto alle manovre da eseguire in condizioni difficili, come quando ci si trova nel traffico, oppure quando si deve parcheggiare o fare retromarcia in spazi ridotti.

Allo stato attuale della tecnologia, però, siamo perfettamente in grado di equipaggiarle anche su un’auto di vecchio modello; allo stesso modo in cui è possibile montare una dash cam su qualsiasi veicolo, infatti, è possibile anche installare una retrocamera per facilitarvi la vita durante le manovre di parcheggio e retromarcia, rendendole più sicure.

Basta scegliere una delle tante soluzioni disponibili sul mercato, in tutte le fasce di prezzo, a seconda delle vostre possibili esigenze.

Bisogna tenere conto, infatti, delle diverse tipologie di retrocamera; se sono da collocare internamente o esternamente al veicolo, se sono del tipo wireless o hanno bisogno di cavi, se integrano oppure no il video, se sono dotate di LED per la visione notturna e sensori di prossimità, e via dicendo.

È importante ricordare, inoltre, che le retrocamere possono essere usate non soltanto sulle automobili, ma anche sui camper, furgoni e camion, dove risultano ancora più utili e necessarie, a causa delle dimensioni di questi veicoli e della facilità con cui possono creare ingombro quando bisogna fare manovre o muoversi in retromarcia.

Aspetti da valutare

La facilità di installazione è uno degli aspetti a cui, generalmente, si presta maggior attenzione.

Nel caso delle retrocamere cablate, infatti, questa risulterà un po’ più complicata da eseguire, dato che bisognerà posizionare i cavi in maniera tale da non creare fastidi all’interno dell’abitacolo, e assicurarsi che i contatti tengano bene.

Per le telecamere wireless le cose sono più semplici invece, ma bisogna considerare la configurazione della connessione.

Un altro aspetto fondamentale, nella scelta del modello, è quello di avere uno schermo LCD disponibile in auto, i possessori di veicoli con schermo integrato nel cruscotto, o autoradio 2 DIN, non hanno problemi in tal senso e possono orientarsi anche verso l’acquisto di una retrocamera priva di video, dal costo più economico; nel caso in cui si sia sprovvisti di schermo, allora bisognerà cercare un modello di telecamera dotata anche di pannello con display LCD.

La retrocamera può essere interna o esterna, nel secondo caso è bene verificare che sia progettata per resistere all’acqua e alle escursioni termiche; alcune retrocamere esterne sono integrate nella placca della targa, questi modelli sono facili da installare e si adattano a qualsiasi tipo di veicolo, dato che basta inserirle fra la targa e il pannello sottostante.

Fra le dotazioni della camera, oltre al sensore di prossimità che fa scattare un segnale acustico per avvisare del rischio di urto, si possono trovare anche i sensori di movimento e i LED per la visione notturna; il sensore di movimento è utile per avvisare se qualche animale, persona o altro veicolo, sbucano improvvisamente mentre stiamo facendo retromarcia, mentre i LED per la visione notturna vi permetterà di avere una buona visuale anche in condizioni di scarsa illuminazione, o di notte.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona la retrocamera per auto?

La retrocamera per auto è un dispositivo che permette di semplificare alcune manovre di parcheggio o di retromarcia, perché si connette a un display su cui è possibile guardare ciò che accade dietro il veicolo, senza l’ausilio degli specchietti.

In questa maniera riuscirete a cogliere anche quegli ostacoli che altrimenti potrebbero creare danni alla vostra auto o a un’altra. Infatti, questo strumento funziona grazie a un cavo collegato spesso a uno schermo integrato nel cruscotto, oppure tramite un sensore acustico, nel caso in cui siate sprovvisti di un display LCD funzionante. 

 

Come collegare la retrocamera alla retromarcia?

L’installazione di una retrocamera non è molto difficile, nonostante sia consigliato chiedere una mano a un professionista, altrimenti il rischio è di spezzare involontariamente qualche cavo.

In ogni caso, chi si vuole cimentare nell’impresa, la prima cosa da fare è leggere il libretto di istruzioni, su cui è indicata la legenda della corrispondenza dei colori di ogni cavo con la funziona relativa.

In linea generale, per collegare la retrocamera alla retromarcia, dovrete installarla essenzialmente sulla targa posteriore, mentre il monitor lo potrete agganciare allo specchietto retrovisore. Utilizzate una prolunga video e uno spinotto per creare i giusti attacchi, e infine collegateli a una presa di alimentazione da 12 volt controllata.

 

Come collegare la retrocamera all’autoradio?

Quando si guida con scarsa visibilità, per evitare di creare danni a oggetti e persone durante le manovre di parcheggio, è bene installare sull’auto una retrocamera. Chi vanta una quattro ruote con l’alloggiamento per un’autoradio 2 din, allora non avrà grossi problemi durante il procedimento di montaggio, perché è già incluso il display su cui poter osservare le immagini.

Quindi, per collegare la retrocamera, munitevi innanzitutto di un cacciavite e smontate l’autoradio, in modo da poter accedere con più facilità alle prese situate dietro il dispositivo. Infine, collegate il cavo rosso seguendo il manuale di istruzioni incluso nella confezione e assicuratevi di intercettare i fili della luce della retromarcia.

 

Come parcheggiare con la retrocamera?

Fino a qualche anno fa, quando ancora non esistevano dispositivi e strumenti in grado di aiutare gli automobilisti a parcheggiare correttamente, tutto dipendeva dalla bravura di questi ultimi.

Oggi però è possibile eseguire le manovre in modo corretto e veloce, senza paura di tamponare o rovinare la propria quattro ruote. Per parcheggiare con la retrocamera, dovrete semplicemente scegliere un posto libero, quindi iniziare a fare retromarcia per riuscire ad attivare il display e i sensori incorporati.

Durante tutte le operazioni sarete guidati da un classico suono, che aumenterà di intensità quando vi avvicinerete troppo a un ostacolo. Infine, non resta che ricordare le manovre imparate a scuola guida e parcheggiare in maniera corretta.

 

Si può usare lo smartphone come retrocamera?

Gli appassionati di tecnologia sapranno già la risposta, ma per tutti gli altri è bene sapere che sì, si può utilizzare anche lo smartphone come retrocamera. Ma questo vale solamente se si ha intenzione di sfruttare lo schermo del dispositivo come mezzo con cui poter vedere le immagini durante la retromarcia.

Grazie a un semplice collegamento dei cavi alle porte USB dello smartphone, chi non dispone di un’autoradio 2 din, e quindi nemmeno di un display incorporato sul cruscotto, potrà utilizzare tutte le funzionalità audio e video della nuova retrocamera.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Carchet IN47

 

3.Carchet IN47Se stai cercando una retrocamera wireless per auto ma il primo prodotto non ti ha convinto, dai uno sguardo a questo modello, più economico e “tradizionale”. Con una spesa irrisoria si riceve a casa un kit completo per svolgere in tutta sicurezza ogni retromarcia. Il pacco che riceverai conterrà una telecamera, un monitor da 4,3 pollici, un ricevitore e un trasmettitore.

Il monitor può essere disposto sul cruscotto, in un punto diverso a seconda della vettura di cui si dispone. L’importante è scegliere una posizione nella quale non ostacoli la visuale anteriore. Anche la telecamera esterna si installa facilmente, senza bisogno di intervenire sulla macchina, ed è costruita per resistere all’esterno.

La telecamera è dotata di sette LED che rendono facile il parcheggio anche in piena notte.

È uno dei prodotti più facili da installare e far funzionare correttamente, ottimo per chi vuole qualcosa di pronto utilizzo. La trasmissione wireless funziona bene anche su camper piuttosto grandi.

 

 

 

Tera OS02108+OS02110 

 

1.Tera OS02108+OS02110Ad aggiudicarsi il nostro titolo di migliore retrocamera per auto è un modello chiaramente dotato di caratteristiche superiori rispetto agli altri del lotto. La grande particolarità della retrocamera Tera sta nella possibilità di collegarla direttamente allo specchietto retrovisore. In questo modo da accesa vi assiste durante la retromarcia, mentre da spenta sostituisce egregiamente lo specchietto (è soltanto un po’ più scura).

Ha un display full color con retroilluminazione a LED che si può montare direttamente sopra lo specchietto. Trasmette i dati attraverso un trasmettitore wireless. La fotocamera è facile da installare e non richiede alcuna foratura.

La retrocamera è progettata per poter resistere bene all’aperto: è impermeabile, antipolvere, antiurto e non teme il calore.

Chi è pratico può riuscire a installare la retrocamera da solo, mentre a tutti gli altri si consiglia una breve puntata da un elettrauto. L’apparecchio funziona egregiamente ed è davvero difficile non esserne soddisfatti.

Integrata sullo specchietto retrovisore, come un accessorio dei film di James Bond, la retrocamera Tera è stata incoronata dagli utenti per praticità, qualità dell’immagine e, soprattutto, robustezza.

Pros
Specchietto:

Il dettaglio più avveniristico è senza dubbio il duplice uso, che consente l’installazione del display direttamente sopra allo specchietto retrovisore, di cui simula quasi perfettamente l’azione quando è spento.

Wireless:

Per un’installazione accessibile a tutti, Tera ha dotato il monitor di un ricevitore wireless, attraverso il quale ricevere le immagini provenienti dalla telecamera, senza l’ingombro dei fili.

Resistenza:

Il materiale con cui è stato realizzato l’involucro esposto alle intemperie garantisce impermeabilità e resistenza a urti, infiltrazioni e calore.

Cons
Istruzioni:

Pur riconoscendone i numerosi pregi, i pareri di alcuni utenti hanno lamentato l’assenza di istruzioni per l’uso, che richiede una certa pratica per acquisire dimestichezza.

 

 

 

 

 

 

Sungle C11_IT 

 

5.Sungle C11_ITQuale telecamera WiFi comprare quando si dispone già di un display o lettore DVD in macchina? Investendo qualche euro in più dello strettamente necessario, potresti optare per questo modello, che abbiamo deciso di inserire in classifica soprattutto per le dimensioni molto contenute della telecamera e per la facilità d’installazione.

Alcuni dei modelli precedenti e soprattutto l’ultimo, infatti, hanno una telecamera non proprio piccolissima, più adatta a un camper o a un camion che a una macchina. La telecamera Sungle, invece, è davvero minuta e ti sarà comodo montarla sul telaio della targa.

Ovviamente la telecamera è del tutto impermeabile e molto resistente agli agenti atmosferici e trasmette video di buona qualità, sfruttando la codifica del colore PAL. La trasmissione avviene per mezzo del trasmettitore e del ricevitore forniti con la telecamera.

Si tratta di uno dei prodotti più venduti dell’anno, ben accetto a un pubblico esigente come quello degli automobilisti e dei camionisti.

Per chi possiede un veicolo con monitor integrato o ne ha già uno a disposizione, Sungle ha progettato una retrocamera wireless dalle dimensioni adatte a un veicolo di piccole dimensioni.

Pros
Dimensioni:

La forma miniaturizzata della telecamera, paragonabile a certi modelli di webcam, ne permette un inserimento discreto sul bordo della targa della tua automobile.

Resistenza:

Con questo prodotto non dovrai preoccuparti dei cambiamenti climatici, perché il materiale dell’involucro lo protegge da pioggia e sbalzi di temperatura.

Qualità:

Nonostante le dimensioni ridotte al minimo, la qualità delle immagini riprese, trasmesse con il codice PAL utilizzato anche a livello cinematografico, è nitida e piuttosto chiara.

Cons
Monitor:

Non è necessariamente un punto debole, ma è opportuno ricordare che, a fronte di un risparmio sul prezzo complessivo, questo prodotto non è fornito di monitor.

 

 

 

 

Altri articoli popolari scritti da noi:

 

Telecamera per auto

La migliore dash cam per auto

Poggiatesta dvd auto

Caricatore per auto

Autoradio 2 din

 

 

 

 

1.1 Compre show 52

Principale vantaggio

Solo poche retrocamere per auto, come la Auto Wayfeng BK24, permettono effettuare con la massima comodità una manovra, un parcheggio o una retromarcia anche in condizioni di visibilità precarie o addirittura col buio pesto.

 

Principale svantaggio

La retrocamera che qui ti presentiamo non dispone di un display integrato. Pertanto, qualora decidessi di acquistarla, assicurati di averne uno già a tua disposizione o di poterne acquistare uno pienamente compatibile con questo modello.

 

Verdetto: 9.2/10

Anche per acquisire sicurezza durante le fasi più delicate della guida, la tecnologia può assumere un ruolo fondamentale. Questa retrocamera, facilmente installabile e con una resa molto buona anche nelle condizioni visive più difficili, rappresenta un valido aiuto in ogni circostanza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Facilità di installazione

Ogni volta che acquisti un nuovo prodotto potresti vivere alcuni o parecchi momenti di agitazione nel caso in cui l’installazione e il corretto utilizzo del medesimo non risultino chiari come avevi preventivato in fase di lettura delle recensioni online da parte di altri utenti.

Per questa volta, puoi stare tranquillo: non troverai nessuna grossa difficoltà nell’installare la telecamera nella parte posteriore della tua autovettura, nel disporre un opportuno display in prossimità del tuo cruscotto e nel collegare tramite un cavo, in dotazione con la retrocamera, queste due componenti.

Durante la fase di collocazione della telecamera nel porta targa posteriore, o comunque in una zona limitrofa, non devi porti alcun problema circa la protezione dalle intemperie: infatti, essa è totalmente impermeabile all’acqua e a qualsiasi altro agente atmosferico.

1.2 Compre show 52

Visione in notturna

Grazie alla presenza di sei led integrati, la visione che è possibile ottenere da questa telecamere, anche nelle situazioni più delicate in termini di luminosità, è davvero molto soddisfacente.

I led, posizionati lungo la circonferenza dell’obiettivo, creano un cono di luce che, illuminando in maniera focalizzata parte dell’ambiente circostante, permette al display di poter visualizzare un’immagine nitida e puntuale degli eventuali ostacoli che si trovano in direzione di marcia.

L’importanza di questa caratteristica si nota in misura assai più ampia quando dall’automobile si passa al camper, al furgoncino, al camioncino, al minibus: più grandi diventano le dimensioni da manovrare e più utile si rivela una retrocamera con queste caratteristiche.

 

Rapporto qualità/prezzo

Gli utenti che hanno acquistato, installato e utilizzato questa retrocamera tendono a valutare positivamente, anche a distanza di tempo, l’acquisto effettuato. A parte infatti tutti i vantaggi e le caratteristiche positive già elencati in precedenza (led integrati, cavo sufficientemente lungo), bisogna segnalare anche un ulteriore contributo al miglioramento della qualità complessiva del prodotto: si tratta, nello specifico, della tanto apprezzata linea rossa che indica al conducente la soglia di prossimità a un ostacolo intercettato dalla retrocamera.

Di contro a tutte queste interessanti caratteristiche, il prezzo di vendita è decisamente abbordabile e capace di suscitare, anche nei più scettici, la voglia di acquistare questo prodotto.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
moreno
moreno
September 2, 2019 7:56 am

Io ho una puegeot 3008 GTLINE posso installare una telecamera posteriore e collegarla direttamente al mio display interno?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
September 4, 2019 4:47 pm
Reply to  moreno

Salve Moreno,

probabilmente qualche modello c’è ma non lo conosciamo. Vediamo se qualche nostro visitatore sa darti una mano…

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status