Il miglior casco MTB enduro

Ultimo aggiornamento: 16.12.18

 

Come scegliere il miglior casco MTB enduro del 2018?

 

La disciplina enduro nel mondo della mountain bike richiede una protezione adeguata per la testa. Grazie alla nostra guida all’acquisto di quello che riteniamo il miglior casco MTB enduro del 2018 potrai valutare i punti di forza del prodotto scelto appositamente per te.

Le discipline relative all’ambito della mountain bike si sono moltiplicate nel tempo divenendo anche in alcuni casi simili a quelle del motocross, quindi tra boschi e sentieri sterrati gli atleti mettono alla prova la propria abilità e la propria resistenza. In gare come l’enduro, all-mountain e trail riding, il gioco si fa duro ed è necessario prendere le giuste precauzioni. Non solo tute tecniche, gomitiere e ginocchiere imbottite quindi ma soprattutto caschi disegnati appositamente per proteggere da cadute mentre si sfreccia in discesa lungo il tracciato.

Un valido casco MTB enduro deve fornirti un’adeguata sicurezza mentre pratichi il tuo sport preferito, proteggendo particolarmente l’area della nuca che è tra i punti più delicati e fragili del nostro corpo. Oltre alla sua resistenza, il casco deve anche darti una sensazione di leggerezza che non appesantisca troppo il capo.

Durante sport come l’enduro è molto importante mantenere la giusta concentrazione mentre si è in discesa su tracciati come il versante di una montagna, ricco di curve e sentieri rocciosi. Per questo motivo è importante che la testa non sia sottoposta al mantenimento di pesi eccessivi e che abbia una mobilità agevolata per poter guardarsi attorno in modo reattivo.

L’ultima caratteristica, anche se meno importante delle altre, è un fattore che può far pendere l’ago della bilancia a favore di un casco piuttosto che di un altro. Parliamo della ventilazione e respirabilità per tenere la testa aerata ed evitare di sudare troppo, a tal proposito un casco ottimale deve avere più di 10 fori d’aerazione per garantire il riciclo d’aria necessario.

Tieni inoltre sempre d’occhio che i prodotti rispettino le attuali norme di sicurezza europee identificate con il codice EN 1078. Vediamo ora insieme le caratteristiche principali del modello consigliato.

 

 

O’Neal 0616-00

Principale vantaggio

La tecnologia con cui è costruito rende l’Orbiter II leggero, resistente e ben aerato. Gli utenti che l’hanno acquistato sono entusiasti della compattezza offerta dalla tecnologia Inmold e Cone-Head. L’esperienza della casa produttrice risulta dunque essere un vantaggio fondamentale.

 

Principale svantaggio

Manca una mentoniera, che avrebbe potuto essere anche smontabile all’occorrenza per garantire una protezione aggiuntiva al viso che invece rimane scoperto. 

 

Verdetto: 9.6/10

Il casco di O’Neal unisce alla garanzia di protezione, una leggerezza e un sistema di aerazione che renderanno piacevole tenerlo addosso. Il pratico sistema di aggancio e sgancio è a prova di principiante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Sicurezza e protezione

O’Neal nell’ambito di caschi per mountain bike è una garanzia. Non tradisce quindi le aspettative il casco Orbiter II con il quale la ditta produttrice mira a una fascia d’utenza che ama discipline tecniche come l’enduro e all-mountain. Per offrire il miglior prodotto possibile punta alla sicurezza e il casco in questione ne offre davvero tanta.

A partire dalla tecnologia con cui sono realizzate le calotte, definita Inmold: entrambe le calotte, sia quella esterna che quella interna sono fuse insieme rendendo il casco più resistente. Ma non finisce qui, perché l’Orbiter II è dotato anche di tecnologia Cone-Head che permette di assorbire l’impatto ridistribuendolo su tutta la superficie.

Se la sicurezza è la tua preoccupazione principale non potresti acquistare prodotto migliore grazie anche al design che offre una protezione elevata alla parte occipitale del cranio, tenendo al sicuro la nuca e il collo da urti e cadute.

Leggerezza e aerazione

Un casco degno di nota deve anche essere leggero e per questo viene in aiuto ancora una volta la già citata e innovativa tecnologia Inmold. Grazie alla fusione delle due calotte è stato possibile non solo aumentarne la resistenza agli urti ma ridurne anche il peso complessivo portandolo sotto la media dei 650 grammi.

I fori di ventilazione presenti sono 17, considerato che non parliamo di un casco integrale sono sicuramente in numero sufficiente per garantire la corretta aerazione della testa e impedire una sudorazione eccessiva.

Non sottovalutare questi due fattori perché peso e sudorazione sono elementi che portano a perdere la concentrazione durante gare di resistenza e non a caso abbiamo scelto per te il prodotto che offre le migliori specifiche affinché tu possa competere sempre concentrato al massimo.

 

Comfort

Il comfort del casco, per gli acquirenti che l’hanno testato, è notevole. Sono tutti molto soddisfatti dell’aderenza del casco con la testa in modo impeccabile. A garantire una facile chiusura e apertura del casco è il sistema O’Neal Fidlock, costituito da una fascia magnetica che ti permette di agganciare e sganciare il casco semplicemente anche con una sola mano.

Il rinforzo presente sulla nuca non è per nulla ingombrante e non ostacola i movimenti del collo, infatti gli utenti apprezzano la vestibilità del casco e non hanno lamentato alcun difetto di sorta relativamente al comfort anche se avrebbero gradito una mentoniera per sostenere meglio la parte anteriore della testa.

Tuttavia, tenendo conto che sarebbe andato a scapito della leggerezza, non è considerato un gravissimo difetto.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Caschi mtb confronta prezzi e offerte

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.