Il miglior casco mtb

Ultimo aggiornamento: 27.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Caschi mtb – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

La nostra guida illustra con semplicità e chiarezza cosa cercare in un buon casco per mtb, ma se vuoi sapere subito quali sono i due migliori modelli per noi, eccoli! Il primo è il AWE Aerolite, leggero e con un buon rapporto qualità/prezzo. L’altro casco è lo Shinmax Casco Bici con Luce di LED, anch’esso leggero ma a differenza del primo dotato anche di una luce LED posteriore.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior casco mtb

 

La velocità che si può raggiungere cavalcando la mountain bike non è da sottovalutare, specie se si considera che il terreno accidentato e gli ostacoli rendono ancora più difficile mantenere il controllo della bici in caso di incidente.

La giusta attrezzatura di sicurezza, come il casco mtb, offre protezione contro gli urti e una scelta adeguata rispetto alle proprie esigenze va fatta sapendo cosa ricercare in un casco ben fatto.

Eccoti la guida che descrive in modo rapido e semplice cosa non tralasciare e cosa ricercare in questa speciale tipologia di caschi protettivi.

1.AWE AeroLite

 

Guida all’acquisto

 

Grado di assorbimento degli urti

Quello che fa il casco da bici, quale che sia la specializzazione che preferisci o le mete abituali delle tue gite su due ruote e due pedali, è proteggere la testa dagli urti, specie quelli in apparenza più banali ma in grado di procurare ugualmente gravi traumi cranici, di fatto evitabili. Il prezzo che si paga, quindi, per avere in testa un casco di buona qualità è perfettamente compensato dalla sicurezza che infonde in chi lo indossa.

È importante scegliere modelli omologati; per quanto in Italia non viga l’obbligo per il ciclista di indossare il casco, è imprescindibile scegliere quelli che hanno passato le rigorose verifiche imposte dalla normativa europea per la loro omologazione. Confronta prezzi e ti accorgerai che prodotti non realizzati in Europa e che spesso sono venduti a prezzi bassi, non possiedono il riferimento normativo in etichetta: CE EN1078.

Individuato qual è il primo aspetto che scala la classifica degli imprescindibili, vediamo cos’altro concorre a rendere un casco mtb degno di questo nome.

 

Componenti del casco

Controlla bene la recensione del prodotto che stai acquistando e assicurati che sia realizzato con i materiali più performanti in grado di garantire una buona portabilità, associata alla leggerezza del caschetto, ma anche in grado di assorbire gli urti svolgendo al meglio il proprio compito.

Sul mercato i materiali più apprezzati sono quelli che garantiscono robustezza per la calotta che costituisce la parte più importante dell’intero casco. La parte esterna deve essere solida e quindi è realizzata in policarbonato, mentre quella interna fa da filtro e assorbe l’urto al posto della testa ed è realizzata in polistirene espanso, un materiale compatto ma meno duro e quindi in grado di assorbire lo stress del colpo.

I laccetti, le cinghie e il cinturino che fissano il casco alla testa devono essere regolabili al millimetro in modo da calzare bene e non perdere aderenza una volta fermi sul capo.

2.Prowell F59R

 

Deve essere comodo

La migliore marca dedica particolare attenzione anche alla buona vestibilità del casco che deve calzare come un guanto e quindi non dare alcun fastidio a chi lo indossa.

Anche la traspirabilità del miglior modello influenza le classifiche dei più venduti, infatti la capacità di far passare aria senza far sudare la testa concorre direttamente ad aumentare la vestibilità e la sensazione di comfort di chi indossa il casco.

 

I migliori caschi mtb del 2020

 

Per la propria sicurezza, quando si va in bici e in mountain bike si deve sempre indossare un buon casco. Impara a riconoscere i migliori grazie ai nostri consigli d’acquisto e alla comparazione da noi effettuata tra i modelli più venduti dell’anno.

 

Prodotti raccomandati

 

AWE Aerolite Casco Bici Adulto

 

Principale vantaggio

È un casco leggero e dunque comodo da indossare, la circonferenza si regola facilmente per una perfetta aderenza al capo che è adeguatamente protetto.

 

Principale svantaggio

Il frontalino anteriore potrebbe limitare la visione a quanti pedalano a testa bassa, tuttavia va comunque detto come sia removibile.

 

Verdetto: 9.7/10

Considerato anche il costo basso, possiamo ritenerci soddisfatti del casco AWE che comunque, è bene precisarlo, è adatto per i principianti e sentiamo di escluderlo per attività agonistica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Per ciclisti amatoriali

Proteggere la testa è molto importante, non solo quando si va in moto ma anche in bicicletta. Una caduta, un incidente, sono eventi da tenere in conto e un casco può fare la differenza tra la vita e la morte. Certo, i migliori sono sicuramente quelli per professionisti ma anche AWE Aerolite è un buon casco, pur se per i cosiddetti ciclisti della domenica. 

Il casco ha un’eccellente aerodinamica, dunque vi tornerà sicuramente utile in volata e non solo. La resistenza all’aria è minima e questo dettaglio non è passato inosservato ai ciclisti, soprattutto a quelli più esperti che quando salgono in sella non si limitano a fare la classica passeggiata. 

Si tratta di un casco per tutti gli usi nel senso che fa al caso di chi pratica MTB tanto di chi preferisce percorsi non accidentati e naturalmente è ottimo anche per chi la bici la prende per recarsi al lavoro o per andare a fare la spesa.

Calza bene

Il casco è comodo da indossare, a una buona resistenza si accompagna un altrettanto apprezzabile leggerezza. Il sistema di chiusura è affidabile, bene la regolazione della circonferenza ma il pulsante di sblocco risulta scomodo da azionare nel bel mezzo di una pedalata. 

Il frontalino può ostacolare un po’ la visuale se si pedala a testa bassa, è un problema che più di un ciclista ha ritenuto opportuno segnalare quindi riportiamo anche noi questa lamentela. Ad ogni modo il frontalino può essere rimosso. 

I fori di areazione lasciano che la testa “respiri” bene, certo, qualcuno li avrebbe voluti realizzati in modo tale da poter inserire le stecche degli occhiali quando si vuole metterli sul casco ma qui siamo proprio alla pignoleria.


Buon casco

Nel complesso è certamente un buon casco, lo diciamo anche tenendo in considerazione che il prezzo è basso. È chiaro che chi va in bici per agonismo, anche se non professionalmente, deve puntare su altro ma il rapporto qualità/prezzo resta alto nel caso del casco in esame. 

Vanno giudicati positivamente il mesh interno e la rete anti insetti così come l’imbottitura che è molto comoda. Altra cosa importante e al tempo stesso positiva da dire è che la pulizia del casco è molto semplice. Il design è gradevole, aggressivo e sportivo. Per quanto ci riguarda siamo sicuri che i ciclisti che decideranno di acquistare il casco AWE non resteranno delusi e lo sfrutteranno a lungo, per tantissimi chilometri e tante ore di pedalate.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Shinmax Casco Bici con Luce di LED

 

Lo Shinmax ci sembra proprio un buon casco per principianti. Ha una convincente aerodinamica, è leggero ma secondo noi l’imbottitura dovrebbe avere maggior spessore. C’è una visiera che si attacca magneticamente, facilissima da togliere così come da riposizionare. 

La visiera rappresenta una buona protezione dal sole e anche da qualche insetto volante che così non termina negli occhi. A proposito, gli insetti non entrano neanche nel casco grazie alla rete di protezione. 

Molto utile la luce posteriore a LED per segnalare la propria presenza, si possono attivare una delle tre seguenti modalità: luce fissa, lampeggiante lento e lampeggiante veloce. Il casco è resistente ed è in grado di proteggere dagli urti ma è poco stabile a causa di un laccetto inadeguato allo scopo.

Pro
Leggero:

Una volta messo in testa ci si rende conto di quanto questo casco sia leggero, non affatica portarlo e questo è sicuramente positivo.

Luce posteriore:

Dietro al casco c’è una luce a LED che serve per segnalare la propria presenza a chi sta dietro, non solo alle auto ma anche ad altri compagni di pedalata.

Visiera:

Il casco è dotato di una visiera che protegge dal sole e che si sgancia e aggancia facilmente grazie a un sistema di calamite.

Contro
Imbottitura:

Tutto perfetto se non fosse per una imbottitura che delude un po’ per il poco spessore che la caratterizza, inoltre il laccio è poco affidabile e inadeguato a svolgere la sua funzione di tenere fermo il casco.

Acquista su Amazon.it (€43,99)

 

 

 

IXS Trail RS

 

4.IXS 470-510-3110-007Questo modello è quello giusto per tutti coloro che al momento di decidere quale casco mtb comprare si affidano principalmente all’estetica. Non solo, infatti, è molto bello e farà fare un figurone durante le gare o le uscite di gruppo, ma è anche molto affidabile e resistente.

Garantisce una buona aerazione grazie alla presenza di ben 22 prese d’aria, che servono anche a renderlo piuttosto leggero e fresco.

Copre molto bene il capo, al punto da rimanere ben saldo al suo posto anche con il cinturino slacciato (ma tu tienilo comunque sempre allacciato!). A molti utenti risulta leggermente stretto sulle tempie, proprio per la sua forma. Nulla di fastidioso, ma un elemento da tenere comunque in considerazione, insieme ai lacci un po’ più lunghi del necessario.

Per il resto, non ha nulla da invidiare anche nei confronti di prodotti di una fascia prezzo superiore.

Alla guida della tua bici devi sempre prestare massima attenzione. Segui questi ultimi consigli degli utenti e lasciati affascinare dal casco IXS.

Pro
Ben aerato:

Immagina di trovarti una calda giornata d'estate e di desiderare una gita in bici ma di non sopportare il peso e il calore del casco. Supera pure questa diffidenza: col casco IXS gli utenti garantiscono che l'aerazione è totale.

Esteticamente curato:

Anche nelle linee, nei colori, negli abbinamenti gli utenti si sono ritrovati concordi nel ritenere questo casco uno tra i più curati tra tutti quelli presenti nel mercato. D'altronde, anche l'occhio vuole la sua parte!

Contro
Forma:

Alcuni utenti hanno lamentato il fatto che il casco sia stato progettato e realizzato seguendo una linea stilistica che preme sulle tempie, nonostante la misura del casco sia quella esatta. Si tratta di un problema cui ci si abitua comunque facilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Limar BCX-MTBCU.CE 

 

3.Limar BCX-MTBCU.CEIndividuare il miglior casco da ciclismo non è facile, dato che molti prodotti sul mercato vantano buone prestazioni e prezzi abbordabili. È il caso anche di questo modello Limar, tra i caschi venduti online più apprezzati.

Il ciclismo e la mountain bike in particolare sono attività che la maggior parte degli appassionati pratica principalmente in estate o comunque con il bel tempo. Per questo le prese d’aria molto ampie di questo casco mtb sono una delle sue caratteristiche più apprezzate da noi e dagli altri utenti, anche perché nella parte anteriore sono dotate di retine anti insetti, una vera manna dal cielo per chi si allena in zone infestate da animaletti.

Il casco è anche molto facile da regolare, grazie all’apposita rotellina e sarà facile farlo calzare alla perfezione. Per la nostra gioia e per quella dei nostri compagni di viaggio, tutte le imbottiture interne possono essere facilmente rimosse e lavate.

Finiture non eccezionali, ma visto il prezzo è un inconveniente accettabile.

La necessità di dotarsi di casco è molto sentita al giorno d’oggi. Con la guida e con i pro e i contro ci auguriamo tu possa trovare quello che meglio risponde alle tue esigenze.

Pro
Prese d'aria:

La peculiarità che fa di questo casco uno dei più apprezzati sul mercato è quasi certamente il suo design incentrato sulle esigenze dell'utente: tante prese d'aria nei punti più sensibili della testa, per garantirti il massimo comfort.

Facilmente regolabile:

Lamentele di tuoi amici che, comprato il casco, non possono regolarlo finemente secondo le loro necessità ne avrai sentite tante volte. Peccato che, con questo casco, i tuoi amici non sentiranno tue lamentele.

Contro
Finiture spartane:

Quando effettui un acquisto relativo alla sicurezza devi valutare innanzitutto la durata del suo livello di qualità. In altre parole non è tanto l'estetica che conta in questo caso, quanto la sicurezza. Però il fabbricante poteva trovare un design leggermente più accattivante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ventura 731135

 

5.Ventura 731135Chiudiamo la nostra top 5 con uno dei caschi per bici più economici del lotto, pensato per chi ha pochi soldi da investire. Pur mantenendo tutte le caratteristiche fondamentali di un buon casco, con l’aggiunta di una mentoniera che è possibile smontare con qualche minuto di lavoro, questo modello denota comunque una qualità generale più scadente, sia nella comodità una volta indossato sia nella robustezza dei materiali utilizzati.

Buono per principianti e amatori, è fornito di visiera anch’essa smontabile, è molto leggero e come detto economico. Se sei alla ricerca di un casco che faccia più “scena” che altro, o che essendo più chiuso protegga meglio dal freddo in inverno, questo modello va benissimo. Non aspettarti però le capacità protettive offerte dai primi modelli di questa classifica.

Si presta a molti sport diversi: alcuni utenti dichiarano di averlo acquistato, per esempio, per lo sci e per lo snowboard!

Prima di cliccare sul link da dove acquistare il casco Ventura, ti consigliamo di leggere pro e contro dedotti dai pareri degli utenti sparsi per il web.

Pro
Prezzo:

Se sei un attento osservatore avrai già notato dalla relativa pagina web che questo casco è tra i più economici nel mercato. Si tratta di un aspetto naturalmente positivo, tenuto anche conto che i livelli minimi di sicurezza sono salvaguardati.

Mentoniera:

A differenza di tantissimi altri modelli, che si limitano a proteggere la sola calotta cranica, questo casco è stato concepito per salvaguardare anche il mento e la mascella.

Contro
Per uso principalmente amatoriale:

Gli utenti esperti nel settore sanno che ogni casco è appropriato a un determinato tipo di attività. Non è un caso che i loro pareri si soffermino, nel recensire questo prodotto, sul fatto che esso protegga solo da urti lievi e non da urti che possono verificarsi in attività agonistiche o in sport estremi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un casco MTB

 

La passione per la bicicletta non conosce età ed è una pratica da incoraggiare, perché oltre a essere divertente è anche salutare, e aiuta a mantenere il corpo in un perfetto stato di salute e forma fisica.

Un particolare tipo di bicicletta, la Mountain Bike, è andata affermandosi sempre di più nel corso degli ultimi venti anni, grazie alle sue doti All-Terrain, che le permettono di affrontare senza problemi sia il fondo pavimentato delle strade di città, sia quello sconnesso dei sentieri di campagna; l’elevato numero di rapporti di cui è dotato il suo sistema di trasmissione, inoltre, le permette di affrontare le pendenze più impegnative, sia in salita sia in discesa, motivo per il quale la Mountain Bike, o più semplicemente MTB, riesce a offrire elevate prestazioni anche in termini di velocità.

Ecco perché è importante dotarsi del giusto equipaggiamento di sicurezza, cominciando da un buon casco MTB, per assicurarsi di proteggere la testa dagli urti sia in caso di cadute accidentali, sia per ripararla dal pericolo costituito dai rami bassi di alberi e cespugli, nel caso in cui si abbia l’opportunità di pedalare su percorsi boschivi.

Un buon casco MTB deve innanzitutto calzare in modo corretto, è importante utilizzare la taglia giusta, in maniera tale che le imbottiture aderiscano perfettamente alla testa, senza scivolare via; di conseguenza anche il sistema di fissaggio deve essere all’altezza del suo compito, confortevole da indossare ma sicuro al tempo stesso, per fare in modo che rimanga ben saldo e allacciato anche nel caso in cui venga sottoposto alle forti sollecitazioni che subirebbe durante una caduta.

Alcuni modelli offrono anche la protezione per il mento, che è un ulteriore e benvenuto accorgimento di cui tenere conto nel momento in cui andrete a scegliere quello che soddisfa in pieno le vostre esigenze.

Materiali e caratteristiche

I modelli disponibili sul mercato si differenziano per qualità e affidabilità dei materiali di costruzione, grado di protezione offerta e eventuali dotazioni accessorie, come placche riflettenti e luci LED per l’utilizzo notturno.

Per quel che riguarda i materiali, oggi si fa largo uso delle schiume poliuretaniche espanse a freddo, che risultano ideali per fabbricare le imbottiture e le parti più morbide; per la parte esterna invece, a maggior densità, si usano generalmente polimeri termoplastici, come il policarbonato, l’ABS e il PVC, oppure materiali compositi come il carbonio, il kevlar, il Dineema o la vetroresina, questi ultimi hanno il pregio di essere più leggeri, ma sono anche più costosi rispetto ai polimeri termoplastici.

Le cinghie invece sono fabbricate in fibra di poliestere, così da garantire il giusto grado di elasticità, resistenza e comfort.

La percentuale di protezione offerta, invece, dipende dalla foggia del casco; alcuni infatti proteggono soltanto la sommità della testa e sono dotati anche di molte prese d’aria, altri invece offrono una protezione intermedia, coprendo anche le orecchie, mentre esistono dei caschi MTB che hanno, come dotazione accessoria, anche una protezione per il mento, che si può montare o smontare con facilità, e che li rende molto simili ai caschi delle moto da cross.

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Scarpe da bici

Casco da sci

Casco per motocross

La migliore lampada frontale

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

AWE AeroLite

 

Principale vantaggio:

Traspirabilità e comodità la fanno da padrone per questo casco, semplice da indossare e dal buon rapporto qualità/prezzo.

 

Principale svantaggio:

Alcune persone hanno riscontrato un certo deterioramento dei componenti che formano l’involucro del casco, specie se esposto per lunghe ore alla luce solare.

 

Verdetto 9.6/10

Il casco AWE realizza un connubio tra sicurezza e versatilità che ha lasciato pochi insoddisfatti. La semplicità con cui si regola e la buona ventilazione interna si occupano del resto, con buona pace di chi ama pedalare in tutta sicurezza.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Linea

In molti sono stati attirati dal design curato del casco. Le linee e i colori scelti infatti si dimostrano vincenti, con una sagomatura complessiva che protegge la parte posteriore del capo e avvolge in modo completo la testa del ciclista. In alcun modo la visibilità dell’ambiente circostante viene compromessa, così che ognuno può godersi in pace un giro per le vie cittadine o lungo percorsi più accidentati senza mettere a rischio la propria incolumità.

Il design poi non è meramente estetico ma ha una sua ricaduta sulla tenuta e la distribuzione degli urti in caso di colpi improvvisi. Diversi utenti hanno avvertito un rumore tipico ma nessun dolore o fastidio a seguito di un incidente.

 

Indossabilità

Sul fronte delle regolazioni non c’è molto di cui lamentarsi, le cinghie presenti si serrano a dovere, chiudendo il supporto e mantenendolo al suo posto nel corso delle lunghe pedalate.

La particolare conformazione crea una sorta di fungo a protezione della testa del ciclista.

Un avvolgimento che però non pesa e non infastidisce, risultando ottimale grazie allo spessore che lo caratterizza. Se esternamente quindi può sembrare eccessivo la forma è giustificata dalla scelta del produttore di una resistenza e robustezza che possono tornare decisamente utili nel corso di una gita.

 

Rapporto qualità/prezzo

A detta di numerose persone, il prodotto si adatta bene, mantenendo anche una certa freschezza grazie alle zone aperte e agli spazi traspiranti che attraversano la superficie per tutta la sua lunghezza.

Dal confronto con altri prodotti si capisce dunque come il marchio AWE abbia prodotto un oggetto al tempo comodo e sicuro, semplice da indossare e che garantisce una protezione adeguata in contesti più o meno a rischio. La fodera interna si può rimuovere senza problemi, per una pulizia e un lavaggio che eliminano odori sgradevoli e permettono di mantenere ogni componente al meglio.

 

 

Prowell F59

 

Non solo nella mountain bike, ma anche nel ciclismo da strada gli urti sono ormai frequenti e pericolosi. Per questo è opportuno sapere come scegliere un buon casco mtb che ci protegga su tutte le superfici e in ogni tipo di incidente. Questo prodotto è uno dei più robusti sul mercato, grazie alla scelta di utilizzare una schiuma di materiale EPU tra due gusci esterni. Questo materiale è comunemente utilizzato sui paraurti delle vetture tedesche ed è più affidabile del materiale EPS, diffusissimo presso altri produttori.

La calotta esterna dei caschi Prowell è dotata anche di una maggiore densità che li rende più resistenti.

Comprensivo di faretto rosso, che può essere asportato e montato dietro la sella, è molto leggero e calza alla perfezione, grazie alle ampie possibilità di regolazione.

In definitiva, un altro prodotto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, a cui manca soltanto qualche optional come la retina anti insetti e forse una maggiore imbottitura.

Una sana passeggiata per i boschi o una più intraprendente attività escursionistica presuppongono entrambe che la tua incolumità non sia messa in discussione: col casco Prowell puoi andare tranquillo.

Pro
Schiuma antiurto:

La peculiarità costruttiva di questo casco risiede nella sua nuova filosofia di realizzazione, incentrata sull'uso di una particolare schiuma nell'intercapedine tra le strutture antiurto interna ed esterna del casco.

Faretto rosso integrato:

Quando all'imbrunire la luce si dirada, per garantire la tua sicurezza in strada il fabbricante ha pensato bene di accessoriare il casco con un utilissimo faretto rosso di segnaletica.

Comodo:

Gli utenti, nei loro pareri, hanno apprezzato molto la comodità di questo casco: una volta indossato, infatti, sembra proprio di non aver nulla indosso.

Contro
Visiera troppo sottile:

Alcuni utenti, pur soddisfatti di ricevere la visiera inclusa nel prezzo, hanno lamentato il fatto che essa sia troppo sottile e tenda a danneggiarsi rapidamente o, comunque, a deteriorarsi.

 

 

 

 

AWE AeroLite

 

Quando c’è in ballo la propria sicurezza, non bisogna badare alle offerte quanto alla qualità dei prodotti acquistati. Ecco perché ti consigliamo questo modello AWE, a nostro avviso il miglior casco mtb del 2020.

Caratterizzato da un design moderno e sicuramente accattivante, è ultra leggero e grazie alle numerose aperture non dà fastidio neanche nelle giornate più calde e dopo aver pedalato per tante ore. Soprattutto, è molto robusto e resistente e proteggerà al meglio da eventuali urti.

Molto flessibile, si regola con facilità anche durante l’uscita fino a trovare le impostazioni perfette per la propria testa e ha una comodissima imbottitura nella cinghia che va posta sotto il mento.

La fodera interna è removibile, quindi si può procedere a lavarla quando se ne sente il bisogno. Inoltre viene fornita anche una retina anti insetti, utile anche a proteggersi dalle foglie e dai rametti quando ci si avventura all’interno di un bosco.

Pro
Leggero e robusto:

Un buon casco si caratterizza tanto per essere leggero e assolutamente non invadente quanto per essere robusto e resistente anche agli urti più difficili. Questo prodotto, dunque, ti garantirà entrambe queste caratteristiche simultaneamente.

Fodera interna rimovibile:

La principale afflizione di molti ciclisti è quella di non poter togliere la fodera interna di rivestimento del casco. Con questo casco tale problema non si pone: tutte le volte che vuoi, estrai la fodera, la lavi e la reinserisci.

Accessori:

Acquistando il casco ti assicuri anche di ricevere a casa una comodissima e utilissima retina che ti permetterà di inoltrarti con la bici anche nei boschi più fitti senza rischiare di essere infastidito da insetti o da fogliame vario.

Contro
Deperibilità dei materiali:

A star sotto il sole, il materiale con cui è realizzato il casco tende a deteriorarsi. Dunque, anche se lo tratti con estrema cura e attenzione, dopo qualche anno devi sostituirlo.

 

 

O’Neal 0616-00

 

Principale vantaggio

La tecnologia con cui è costruito rende l’Orbiter II leggero, resistente e ben aerato. Gli utenti che l’hanno acquistato sono entusiasti della compattezza offerta dalla tecnologia Inmold e Cone-Head. L’esperienza della casa produttrice risulta dunque essere un vantaggio fondamentale.

 

Principale svantaggio

Manca una mentoniera, che avrebbe potuto essere anche smontabile all’occorrenza per garantire una protezione aggiuntiva al viso che invece rimane scoperto.

 

Verdetto: 9.6/10

Il casco di O’Neal unisce alla garanzia di protezione, una leggerezza e un sistema di aerazione che renderanno piacevole tenerlo addosso. Il pratico sistema di aggancio e sgancio è a prova di principiante.

 

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Sicurezza e protezione

O’Neal nell’ambito di caschi per mountain bike è una garanzia. Non tradisce quindi le aspettative il casco Orbiter II con il quale la ditta produttrice mira a una fascia d’utenza che ama discipline tecniche come l’enduro e all-mountain. Per offrire il miglior prodotto possibile punta alla sicurezza e il casco in questione ne offre davvero tanta.

A partire dalla tecnologia con cui sono realizzate le calotte, definita Inmold: entrambe le calotte, sia quella esterna che quella interna sono fuse insieme rendendo il casco più resistente. Ma non finisce qui, perché l’Orbiter II è dotato anche di tecnologia Cone-Head che permette di assorbire l’impatto ridistribuendolo su tutta la superficie.

Se la sicurezza è la tua preoccupazione principale non potresti acquistare prodotto migliore grazie anche al design che offre una protezione elevata alla parte occipitale del cranio, tenendo al sicuro la nuca e il collo da urti e cadute.

 

Leggerezza e aerazione

Un casco degno di nota deve anche essere leggero e per questo viene in aiuto ancora una volta la già citata e innovativa tecnologia Inmold. Grazie alla fusione delle due calotte è stato possibile non solo aumentarne la resistenza agli urti ma ridurne anche il peso complessivo portandolo sotto la media dei 650 grammi.

I fori di ventilazione presenti sono 17, considerato che non parliamo di un casco integrale sono sicuramente in numero sufficiente per garantire la corretta aerazione della testa e impedire una sudorazione eccessiva.

Non sottovalutare questi due fattori perché peso e sudorazione sono elementi che portano a perdere la concentrazione durante gare di resistenza e non a caso abbiamo scelto per te il prodotto che offre le migliori specifiche affinché tu possa competere sempre concentrato al massimo.

 

Comfort

Il comfort del casco, per gli acquirenti che l’hanno testato, è notevole. Sono tutti molto soddisfatti dell’aderenza del casco con la testa in modo impeccabile. A garantire una facile chiusura e apertura del casco è il sistema O’Neal Fidlock, costituito da una fascia magnetica che ti permette di agganciare e sganciare il casco semplicemente anche con una sola mano.

Il rinforzo presente sulla nuca non è per nulla ingombrante e non ostacola i movimenti del collo, infatti gli utenti apprezzano la vestibilità del casco e non hanno lamentato alcun difetto di sorta relativamente al comfort anche se avrebbero gradito una mentoniera per sostenere meglio la parte anteriore della testa.

Tuttavia, tenendo conto che sarebbe andato a scapito della leggerezza, non è considerato un gravissimo difetto.

 

 

Cratoni C-Maniac

 

Questo motore casco per mountain bike offre una mentoniera removibile. È adatto a chi usa la mountain bike per diletto ma comunque affronta percorsi anche difficoltosi e dove il rischio di cadute possono essere dietro l’angolo. È leggero, ma al tempo stesso molto resistente.

Una sottile rete all’interno del casco non permette agli insetti di colpire la testa o di insinuarsi all’interno e pungervi. La mentoniera può essere rimossa molto facilmente grazie al sistema di innesco Step Lock appositamente studiato per questa necessità. Il casco è dotato di alcune zone catarifrangenti che permettono al ciclista di essere più visibile anche al buio.

La calzata del casco può essere regolata tramite il sistema di adattamento Light Fit che in pratica permette di arrangiare il casco nel modo migliore possibile alla testa del ciclista. Dispone anche di una visiera rimovibile che protegge, quando necessario anche dai riflessi del sole oltre agli schizzi di fango che si possono verificare su terreni non asciutti.

 

 

 

 

Uvex Jakkyl Hde

 

 

Chi cerca un casco per mountain bike di alto livello, che si possa utilizzare anche a livello professionistico o semiprofessionistico può prendere in considerazione il modello Uvex Jakkyl Hde. Questo casco è realizzato in con materiali normalmente utilizzati nel mercato aeronautico, quindi resistenti ma al tempo stesso leggeri.

Il sistema di cinghie FAS consente di personalizzare a piacimento la calzata del casco in base alla dimensione e forma della propria testa. Questa caratteristica consente quindi di avere un casco perfetto per la propria testa, cosa che lo rende molto sicuro da indossare.

La chiusura della cinghia posta sotto la gola può contare sulla tecnologia Uvex Monomatic che consente di aprila con l’utilizza di una sola mano, agendo su un comodo pulsante posto al centro della cinghia quando viene chiusa. Il casco è dotato anche di una protezione più ampia nella zona lombare, a tutto beneficio della propria sicurezza..

 

 

 

 

Eulant –  bambini

 

 

Questo casco è indicato per bambini che hanno un’età compresa trai due e sei anni. Infatti è disponibile solo in due misure, S e M rispettivamente per circonferenze della testa da 48 a 53 cm e 52 a 56 cm. La struttura è realizzata in PC e ABS, quindi si rivela molto leggero (solo 420 grammi) ma resistente agli urti.

Al suo interno è presente una cuffia in schiuma rimovibile per poter essere lavata. Questa protegge ulteriormente la testa del bambino in caso di caduta. La mentoniera removibile viene fissata facilmente al casco tramite due pulsanti di blocco/sblocco.

Una rotella posta nella parte posteriore del casco consente di adattare la dimensione in in base alla circonferenza della testa del bambino per ottenere la giusta calzata che non sia né troppo stretta né troppo larga. La fibbia che si allaccia sotto il mento è dotata di un sistema di sgancio rapido.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status