I 5 Migliori Tosaerba del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.12.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Tosaerba – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Vuoi sapere quali sono i due tagliaerba più apprezzati da noi e dai consumatori quest’anno, che ti consigliamo subito di valutare? Murray EQ400 Tagliaerba a Spinta a Benzina è una delle soluzioni più interessanti presenti in commercio. Si tratta di un tosaerba che vanta un design robusto con una base in acciaio resistente, una borsa ampia da 60 L per la raccolta degli scarti e un motore Briggs & Stratton dalle alte performance. Bosch ARM 32, leggero e potente, invece, è in grado di effettuare perfino alcuni lavori di rifinitura grazie all’innovativo pettine di precisione.

3

Commenti
degli utenti

8

Prodotti
analizzati

18

Ore
investite

 

Tabella comparativa

 

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior tosaerba?

 

Per poter godere del piacere di un prato perfettamente curato hai due possibilità: affidarti a una ditta specializzata o provvedere personalmente utilizzando un tosaerba. Trattandosi di un’operazione faticosa e impegnativa è bene optare per un modello che la agevoli, assicurando comfort di utilizzo e risultati di rasatura impeccabili.

Per questo motivo nella guida in basso abbiamo messo in evidenza i dettagli a cui prestare attenzione nel momento in cui desideri comprare un tagliaerba. Di seguito, poi, trovi anche la classifica con le nostre recensioni: confronta prezzi e prestazioni.

A scoppio o elettrico

La prima grande discriminante, nel momento dell’acquisto, è decidere se affidarsi a un rasaerba con motore elettrico o a scoppio. La scelta ha una serie di ripercussioni, a cominciare dal prezzo, ed entrambe le tipologie vantano aspetti positivi e negativi.

I tosaerba elettrici sul mercato hanno una potenza che varia dai 1.000 ai 1.700 watt, hanno peso e dimensioni contenute, non obbligano a una particolare manutenzione e hanno costi mediamente abbordabili. Il loro punto debole è la libertà di manovra, che dipende dalla lunghezza del cavo da collegare alla presa di corrente. Si prestano dunque per essere utilizzati su prati e giardini di dimensioni contenute, meglio se senza alberi attorno ai quali il filo potrebbe attorcigliarsi.

I modelli con motore a scoppio, invece, hanno un’elevata potenza nonché totale libertà di movimento perché non sono vincolati ad alcuna presa di corrente. Sono particolarmente indicati, dunque, per ampie superfici e non pagano dazio all’eventuale presenza di alberi o siepi. Il rovescio della medaglia è rappresentato dalla necessità di rifornirli di carburante (che quindi va acquistato e del quale bisogna sempre avere una scorta, pena l’impossibilità di utilizzare il tosaerba), da un’elevata rumorosità e da maggior inquinamento.

Nei modelli a spinta il motore si limita ad azionare la rotazione delle lame mentre in quelli semoventi contribuisce a muovere anche le ruote, rendendo meno gravosa l’operazione di taglio.

 

Dove finisce l’erba?

Mentre eseguono la rasatura, la maggioranza dei tagliaerba delle migliori marche provvedono anche a incanalare l’erba tagliata all’interno di un cestello. Nel momento in cui ti troverai a scegliere quale apparecchio acquistare valuta anche le dimensioni di questo contenitore, che dovrebbero essere proporzionate alla grandezza del tuo prato.

In linea di massima il raccoglitore non supera i 70 litri di capienza. La scelta è legata alla manovrabilità del rasaerba, perché un cestello più ampio, sebbene permetterebbe di ridurre al minimo le operazioni di svuotamento, comprometterebbe la comodità e la semplicità d’utilizzo.

I modelli tecnologicamente all’avanguardia consentono di effettuare il mulching, ovvero sono in grado di lasciare sul terreno l’erba sminuzzata in modo che faccia da fertilizzante.

Un po’ di cura

Indipendentemente dal modello di tosaerba scelto, per garantirgli lunga vita devi entrare nell’ordine di idee di effettuare sempre una piccola manutenzione, a cominciare dalla pulizia di lame e sottoscocca che devono essere “liberate” dai residui della rasatura. Il nostro consiglio è di eseguire l’operazione immediatamente dopo il taglio in modo che l’erba sia ancora fresca e si stacchi più facilmente rispetto a quando si secca.

Nel caso decida di comprare un modello con il motore a scoppio, di tanto in tanto dovrai eseguire la pulizia del filtro dell’aria e controllare il livello del carburante e dell’olio in modo che gli ingranaggi funzionino sempre al meglio.

Quando, in autunno e inverno, non avrai più la necessità di tagliare l’erba, riponi il rasaerba perfettamente pulito, così che sia già pronto per la primavera!

Sapete che l’erba del prato crescerà più forte e più sana se viene sgombrata da foglie e muschi periodicamente? Per eseguire questa operazione occorre un attrezzo come un arieggiatore elettrico che consente a concime e nutrienti di penetrare meglio nel terreno; molto apprezzato l’Al-Ko Comfort 38E.

 

I 5 Migliori Tosaerba – Classifica 2022

 

Hai voluto il giardino? E adesso tocca tenerlo in ordine! Tra i lavori domestici, la cura del verde ha i suoi vantaggi in termini di distensione e serve a scaricare lo stress accumulato durante il tran tran della vita di tutti i giorni. Una mano per svolgere al meglio i compiti di cura e manutenzione del verde non guasta, ecco che il giusto attrezzo fa la differenza.

Vi proponiamo un’attenta selezione tra i tosaerba elettrici più venduti, offrendo i nostri consigli d’acquisto per facilitare la comparazione tra le offerte più interessanti.

 

 

1. Murray EQ400 Tagliaerba a Spinta a Benzina 

Principale vantaggio

La proposta Murray è adatta anche per i principianti, perché dotata di un design robusto e di un sistema di pulizia pratico ed efficiente. In più, grazie al motore a benzina, potrete spostarvi senza intoppi perché ha un numero di giri costante.

 

Principale svantaggio

Nonostante l’azienda produttrice offra una garanzia, bisogna prestare attenzione a non rompere alcuni pezzi più fragili presenti sulla scocca, perché non c’è la possibilità di ricambio.

 

Verdetto: 9.8/10

Il buon rapporto qualità/prezzo e l’efficienza sono due elementi che contraddistinguono questo tosaerba Murray. C’è anche da sottolineare l’ampia borsa per gli scarti, che consente di accumulare fino a 60 L.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Alte prestazioni

Tra i pregi principali del tosaerba a scoppio Murray c’è la presenza di un motore a benzina Briggs & Stratton 450 E, della serie 125 CC, che può essere alimentato anche con il classico olio per auto presente in commercio.

Ciò significa che non dovrete spendere molto per poter utilizzare il dispositivo, ma anche che avrete a disposizione un mezzo con cui poter tagliare l’erba di terreni più ampi, perché è privo del cavo di alimentazione.

Le sue alte performance sono dovute anche a un altro motivo: la quantità di olio da utilizzare per il motore a benzina è circa 500 ml, perciò, anche se non è incluso nella confezione, non dovrete svuotare il portafoglio per prendervi cura del vostro giardino.

Infatti, non è da sottovalutare anche il risparmio in termini di energia elettrica che può offrire un dispositivo del genere.

Capacità e praticità

Il modello tosaerba Murray EQ 400 è pensato per garantire una buona esperienza di guida dell’apparecchio, perché la presa è confortevole ed ergonomica. L’altezza di taglio è facilmente regolabile in sei posizioni diverse, perciò potete ottenere un prato curato nei minimi dettagli e soprattutto omogeneo.

Dispone di un’ampia scelta tra 28 mm e 92 mm, quindi vi basterà optare per quella più giusta per il tipo di terreno e i vostri gusti. Oltre l’estrema praticità, l’apparecchio vanta anche un maggior comfort rispetto altre soluzioni, anche grazie a un design resistente all’usura e una base in acciaio robusta, che vi protegge in caso di eventuali danni.

Nella confezione è inclusa una borsa da 60 L per raccogliere gli scarti, oltre che un manuale di istruzioni intuitivo, utile per capire come effettuare la pulizia e la manutenzione ordinaria.

 

Efficiente e conveniente

Le lame del tosaerba Murray sono realizzate in acciaio temperato, perciò sono più resistenti e a prova di ruggine: un elemento da non trascurare quando si ha intenzione di scegliere l’articolo migliore tra quelli venduti online.

Un’altra caratteristica principale è che è un dispositivo dal costo contenuto se messo in relazione con altre proposte, infatti è l’ideale per chi vive in una villa con giardino ma non vuole svuotare il portafoglio per prendersene cura.

Come visto nei paragrafi precedenti, è un apparecchio pratico e dal buon comfort, quindi è adatto anche per i ragazzi che desiderano dare una mano ai genitori nella rasatura del prato ma senza affaticarsi troppo.

Il tosaerba riesce a tagliare fino a 46 cm di lunghezza: praticamente è la soluzione perfetta per giardini di grande ampiezza, cioè quelli che superano anche i 900 m².

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Bosch Home and Garden 0600885B03 Rasaerba, 1200 W

 

2.Bosch ARM 32Continuiamo con quello che tra i migliori tosaerba Bosch venduti online ci ha colpiti per prestazioni e rapporto qualità/prezzo.

Il motore ha una buona potenza, sono 1200watt che facilitano la manovrabilità e la capacità di questo tosaerba di districarsi anche tra l’erba alta. La potenza del motore facilita il movimento anche attraverso imperfezioni e dislivelli del terreno senza eccessivo sforzo. Il peso ridotto, meno di 7 chili, e l’impugnatura ergonomica facilitano la guida e l’operazione di pulizia del prato. La larghezza del taglio è di 32 cm e lavora bene anche sulle estremità, quindi rende facile rifinire il lavoro ai bordi delle siepi e radente al muro.

Sono tre le altezze a cui potere regolare il taglio, che va da 2 a 6 cm. Il sacco posteriore ha una capienza di 31 litri, grande abbastanza per garantire una buona autonomia senza necessità di svuotare spesso lo sfalcio. Funziona alimentato alla corrente elettrica, grazie all’apposita prolunga.

Bosch ha soddisfatto milioni di clienti in tutto il mondo grazie alla qualità e affidabilità dei suoi prodotti. Come confermato da numerosi pareri degli utenti, anche il suo tosaerba Arm ha colto nel segno.

Pro
Qualità/prezzo:

Le prestazioni offerte dal Bosch ARM sono di notevole livello, in grado di accontentare le necessità anche dei consumatori più esigenti. Non occorre, tuttavia, spendere un capitale per assicurarsele. Per scoprire come e dove acquistare si può far riferimento al link in basso con un’offerta interessante.

Potenza:

Il motore potente da 1.200 watt consente di tagliare anche l’erba più alta quasi senza sforzo e di completare tutto il lavoro in poco tempo e in maniera efficiente anche sui terreni più difficili.

Facile da usare:

Bosch ARM pesa solamente 7 kg e risulta, quindi, estremamente agevole da manovrare grazie anche all’impugnatura ergonomica. La leggerezza, unita al pratico manico, ne facilita inoltre il sollevamento.

Bordi:

L’innovativo pettine taglia con precisione il prato fino ai bordi ed evita al cliente di sprecare tempo e fatica per una migliore rifinitura.

Contro
Altezza taglio:

L’altezza del taglio non risulta molto comoda da regolare.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Alpina BL 380 E Tagliaerba Elettrico, 1400 W

 

Con i suoi 1.400 W di potenza il tagliaerba elettrico Alpina affronta senza grossi problemi un prato grande un centinaio di metri quadrati. Ha l’avanzamento a spinta ma ciò non deve preoccupare perchè è molto leggero, semplice da maneggiare e grazie alle sue dimensioni compatte riesce ad arrivare un po dovunque. 

L’ampiezza di taglio è di 38 cm mentre l’altezza si regola su tre livelli mediante un sistema semplice. È molto discreto quando è in funzione; l’erba tagliata trova sistemazione in un raccoglitore da 40 litri che però, stando alle testimonianze dei consumatori, giunto alla metà o poco più della sua capacità va un po’ in difficoltà, così l’erba comincia a ricadere al suolo. 

È costruito per lo più in plastica ma va detto che è un tagliaerba tutt’altro che costoso. Certo, ciò non giustifica un problema capitato a più persone: le ruote potrebbero staccarsi a causa di un sistema di aggancio evidentemente non perfetto. Soffre l’erba alta e quella umida: in questo caso la qualità del taglio ne risente parecchio.

Pro
Economico:

Per fare vostro questo tagliaerba non è richiesto un impegno economico rilevante: il prezzo da pagare è piccolo.

Silenzioso:

A differenza di un tagliaerba con motore a scoppio, questo è molto più silenzioso e lo è anche più di altri modelli con alimentazione a batteria.

Contro
Materiali:

Il tagliaerba Alpina è stato costruito badando a non sprecare ogni centesimo, per tenere il suo costo basso si è lesinato un po’ sulla qualità dei materiali.

Ruote:

Il problema che affligge le ruote probabilmente è diretta conseguenza della qualità dei materiali: è capitato che queste si staccassero.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Al-Ko 112805 Classic 3.22 Se Rasaerba Elettrico, 1000 W

 

4.Al-Ko 112805Il telaio di plastica e la potenza leggermente inferiore rispetto agli altri modelli già visti, giustifica il prezzo più contenuto di questo modello. D’altro canto, questo tosaerba riesce a compiere bene il proprio lavoro grazie alle prestazioni efficaci e alla tecnologia di punta supportata.

Ha una potenza di 1000 watt, in grado di far girare le lame 3700 volte al minuto, una forza tale da riuscire a tagliare anche l’erbaccia che ha preso il sopravvento in giardino. Sono tre le altezze di taglio, regolabili da 2 a 6 cm, dettaglio che permette di adattare la funzione del tosaerba al tipo di prato scelto e non viceversa. La capacità del vano per la raccolta dell’erba è di 30 litri, ideale per i giardini di piccole e medie estensioni.

Pesa circa 10 chili e va spinto a forza di braccia, visto che non ha sistema di trazione automatica, ma è un buon modo per coniugare anche l’esercizio fisico al giardinaggio, il manubrio ben alto e maneggevole semplifica il lavoro.

Elenchiamo di seguito i maggiori punti di forza e debolezza del tosaerba prodotto dalla Al-Ko risultato comodo, pratico e sufficientemente performante.

Pro
Prezzi bassi:

Coloro i quali stanno cercando un tosaerba a buon mercato farebbero bene a dare un’occhiata a questo modello, decisamente il meno caro presente nella nostra classifica.

Altezza di taglio:

Al-Ko dà all’utente la possibilità di regolare l’altezza di taglio su tre posizioni ma, soprattutto, quest’operazione risulta quanto mai agevole e non c’è bisogno di usare attrezzi.

Cesto:

La capienza del cesto è pari a 30 litri, sufficiente per piccoli giardini. Da sottolineare la facilità e rapidità con cui può essere svuotato.

Contro
Prati piccoli:

Il tosaerba è pensato per un utilizzo su superfici di piccole dimensioni.

Perde erba:

L’erba non viene tutta raccolta nell’apposito cesto ma una parte tende a fuoriuscire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

5. Bosch Indego Robot Rasaerba

 

5.Bosch INDEGOVediamo insieme quale robot tosaerba comprare per rispondere alle esigenze di chi non ha intenzione di sudare per manutenere il proprio giardino. Questo modello comodo e compatto farà il lavoro sporco, mentre dalla sdraio ci godiamo un drink ghiacciato. Il computer di bordo è dotato di tecnologia Logicut, un sistema di navigazione in grado di aggirare gli ostacoli e tagliare il prato in completa autonomia. È lo stesso robot a calcolare il percorso ottimale e più efficiente per percorrere tutta la superficie del giardino, senza incappare in ostacoli o bloccarsi prima di avere finito il lavoro. Un sensore d’urto lo blocca automaticamente prima che si scontri con un ostacolo.

Si può usare pressoché con ogni tempo, non teme sole o pioggia, indomito va e lavora al posto tuo. Non è dotato di sacca per la raccolta dell’erba perché strategicamente taglia solo una piccola quantità di erba alla volta, in modo che possa ricadere a terra pacciamando il terreno, cioè restituendo al suolo uno strato protettivo d’erba coi suoi nutrienti così da non impoverirlo.

Il sistema di sicurezza va ben oltre l’autobloccaggio delle lame quando viene sollevato da terra, il pin e il sistema di allarme scoraggia il furto di questo apparecchio estremamente tecnologico e le prestazioni esaltanti.

Bosch Indego ha caratteristiche molto diverse dagli altri tosaerba visti finora poiché si tratta di un robot. Rivediamo allora i maggiori pro e contro di questo modello.

Pro
Comodità:

Il vantaggio di un robot è che non bisogna fare nessuna fatica per tagliare il prato. Fa tutto lui. Il Bosch, in particolare, è dotato di tecnologia Logicut che permette di studiare il percorso più efficiente ed è in grado anche di evitare gli ostacoli. Quando la batteria sta per terminare, ritorna automaticamente alla stazione di ricarica.

Pacciamatura:

Un sistema intelligente adottato dalla Bosch fa sì che il suo robot tagli sempre e solo una piccola quantità di erba alla volta consentendo allo sfalcio di ricadere sul prato fungendo da pacciamatura e rendendo superfluo l’utilizzo del rastrello.

Contro
Prezzo:

Chi cerca un tosaerba economico sarà scoraggiato dal prezzo elevato del robot Bosch.

Rumorosità:

Secondo alcuni pareri degli utenti, la rumorosità di Indego è superiore alle aspettative.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

McCulloch M46-125R Raserba a Scoppio

 

1.McCULLOCH M46-125RCominciamo subito la nostra carrellata di prodotti dal top di gamma, ecco il miglior tosaerba del 2022 secondo i nostri esperti.

Facile da usare, fluido nella guida ecco come scegliere un buon tosaerba a scoppio, tutto il resto aggiunge ulteriore valore a un prodotto dalle prestazioni eccellenti. Una volta avviato il motore tramite leva a fune, la trazione semovente imprime il movimento che si governa facilmente senza dover esercitare forza nella spinta per dirigere il tosaerba. Il telaio è in acciaio verniciato anticorrosione, quindi non teme l’usura per colpa dell’umidità del terreno.

Le lame si possono regolare manualmente su sei altezze di taglio, da 3 a 8 cm. Il cesto di raccolta dello sfalcio ha una capacità di 50 litri, ampio abbastanza per garantire autonomia fino alla fine del lavoro. Il serbatoio dell’olio e del carburante sono separati, hanno una capacità rispettivamente di 0,6 e 0,9 litri. Dettagli nella fabbricazione del motore fanno la differenza garantendo la durabilità del prodotto anche se sottoposto a un uso particolarmente intensivo.

Il nuovo McCulloch potrebbe rappresentare la soluzione giusta per numerosi utenti grazie ai benefici che è in grado di assicurare. Rivediamo brevemente quali sono.

Pro
A scoppio:

Trattandosi di un modello a scoppio e non elettrico, presenta il vantaggio di poter arrivare ovunque poiché non vincolato al cavo di alimentazione, risultando ideale per i prati più estesi.

Semovente:

La trazione semovente rende il tosaerba McCulloch estremamente facile e agevole da manovrare perché non bisogna esercitare nessuna pressione sul manico ma basta solo direzionarlo.

Resistente:

Il motore del McCulloch è pensato per resistere a un uso anche intensivo del tosaerba. Il telaio in acciaio e il rivestimento anticorrosione sono ideali per garantire durevolezza nel tempo e resistenza all’umidità del terreno.

Cesto:

Il cesto di raccolta ha una capacità notevole di 50 litri che dovrebbe garantire nella maggior parte dei casi l’autonomia sufficiente per completare il lavoro.

Contro
Prezzo:

Il McCulloch non è di certo il tosaerba più economico presente sul mercato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

Come utilizzare un tosaerba

 

Il lavoro sul prato o su un giardino di dimensioni diverse, spinge un buon numero di utenti a ricercare in un tosaerba il compagno di lavoro pratico ed efficiente. Per un utilizzo corretto di questa macchina, vi invitiamo a non trascurare alcune norme di buon senso e accortezze, qui di seguito riassunte.

Capite le dimensioni del prato da lavorare

Una buona comprensione della grandezza della zona di lavoro è uno degli aspetti essenziali da prendere in considerazione prima di mettere in funzione il tosaerba. Se avete optato per un modello elettrico è bene comprendere la lunghezza complessiva del filo, così da non rischiare di trascurare una parte del campo.

 

Modificate l’altezza delle lame

A seconda del tipo di prato che andrete a lavorare, è possibile selezionare una differente altezza delle lame, modificandola attraverso una leva laterale o un sistema collocato nella parte inferiore. Per procedere a queste operazioni vi consigliamo sempre di spegnere la macchina.

 

Controllate il livello dell’olio

Nei modelli a motore, la manutenzione è un aspetto assai delicato e di cui non scordarsi.

In caso di un prolungato tempo di inutilizzo, vi suggeriamo di controllare il livello dell’olio rimasto, sfruttando gli indicatori presenti e in caso di valori bassi, procedere a un rabbocco.

 

Monitorate l’ambiente circostante

L’utilizzo di un tosaerba deve procedere mettendo in sicurezza l’area circostante, liberando il campo da oggetti che possono intralciare il lavoro. Fate attenzione che non ci siano persone nei paraggi, così da poter lavorare in tranquillità e senza rischio.

 

Sfruttate le lame per un lavoro di rifinitura

La presenza di una lama ampia nella parte inferiore della macchina, consente di poter rifinire alcune zone del giardino, all’altezza di una siepe o di un muretto che separa un gruppo di piante dall’altro. Passaggi studiati con il tosaerba in quelle zone particolari permettono operazioni di rifinitura dettagliate e precise.

 

Pulite il macchinario

Una volta completate le operazioni di taglio, vi suggeriamo di provvedere alla rimozione delle parti erbose che si possono bloccare all’interno delle pale. Facendo ciò potete assicurare un funzionamento continuato e senza danni eccessivi alla macchina, la cui efficienza e capacità di taglio si manterranno invariate nel tempo.

Riponete in un luogo asciutto il tosaerba

A fine stagione, quando non ci sarà più bisogno del macchinario, è bene procedere a una manutenzione e pulizia finale, avendo cura di svuotare il serbatoio della benzina da residui eventuali. Una buona pratica consiste poi anche nel coprire con un telo il tosaerba, a riparo dagli agenti atmosferici.

 

Sfruttate le maniglie per alleggerire il carico

La presenza di modelli semiautomatici, obbliga l’utenza a spingere il macchinario nel suo procedere alla pulizia delle aree verdi. Per fare ciò, assicuratevi una buona presa sulla maniglia e la vicinanza dei dispositivi di comando, allentando la fatica e lo sforzo complessivi grazie a un adeguato appoggio.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

6 COMMENTI

Chiara

June 3, 2021 at 9:55 am

Buongiorno, sono Chiara e stavo cercando un tosaerba valido per poter fare un po’ di giardinaggio semplice. Non ho un giardino molto grande, però mi piace tenerlo in ordine, mi rilassa specialmente di questi tempi dove sono comunque in smart working e non mi muovo mai. Cosa consigliate? Ho visto un po’ di prezzi e pensavo di acquistare un modello Stihl. Sono buoni o magari c’è qualcosa di meglio sul mercato?

Risposta
BuonoedEconomico

June 8, 2021 at 7:21 pm

Ciao Chiara,

l giardinaggio è sicuramente un’attività rilassante, specialmente in questo periodo dove magari si esce poco. I tosaerba Stihl sono di ottima qualità, però costano anche parecchio e forse per le tue esigenze si può trovare qualcosa di più economico. Puoi provare a dare un’occhiata a questo Stihl oppure in alternativa noi consigliamo il Bosch.

Saluti

Team BeE

Risposta
Carlo

June 1, 2021 at 9:08 am

sto cercando un buon tosaerba Honda. Mi sono informato e mi sembrano molto buoni, però visto che costano molto, mi chiedevo se magari ci sono delle alternative valide. Voi cosa consigliate? mi conviene spendere molto per un tosaerba, anche se ho un giardino di piccole dimensioni e faccio una manutenzione sporadica (quando non sono troppo stanco nel fine settimana, per intenderci).

Risposta
BuonoedEconomico

June 2, 2021 at 8:20 pm

Ciao Carlo,

i tosaerba Honda sono di ottima qualità, però come giustamente fai notare, sono anche molto costosi. A nostro parere non conviene spendere così tanto per la manutenzione di un piccolo giardino, soprattutto se fai giardinaggio per ‘dovere’ e non per piacere. Il modello Bosch consigliato nella nostra guida può andare più che bene per le tue esigenze.

A presto

Team BeE

Risposta
Lucio

September 17, 2018 at 8:04 am

Io ho acquistato un MCculloch M51-110 da Agrieuro. Il prezzo sembrava conveniente. Arrivato e montato, mi ha dato una pessima impressione per la qualità dei materiali utilizzati. Alla prova dei fatti tagliava discretamente però notavo alcuni inconvenienti. I tappi benzina e olio erano di una orribile plastica e avvitarli era un’impresa difficile perchè si rischiava di danneggiare il filetto. Per la pulizia si doveva inclinare solo da un lato (sono al quarto tosaerba ed è la prima volta che noto un simile inconveniente), pena l’uscita copiosa dell’olio con imbrattamento della carrozzeria. La vernice della parte inferiore della scocca ha iniziato a staccarsi già al secondo utilizzo e dopo un paio di mesi ne è rimasta ben poca. Le ruote danno un’impressione di estrema fragilità. Dopo un paio di mesi si è rotto il tubo di gomma che collega il serbatoio al carburatore (una crepa molto marcata, con fuoriuscita copiosa della benzina), per fortuna me ne sono accorto prima di metterlo in moto, altrimenti avrei rischiato un incendio o una esplosione del tosaerba. Staccato il tubetto di gomma notavo che la rottura era causata da un filtro inserito al suo interno, troppo grosso per le dimensioni del tubo (difetto di progettazione) e probabilmente anche dallala pessima qualità della gomma del tubo stesso. Recatomi nel centro di assistenza più vicino con il tubo, (io abito a Treviso) mi sono sentito rispondere dal titolare che se volevo avvalermi della garanzia dovevo avviare una procedura complessa e lenta che avrebbe richiesto tempi lunghi per la riparazione, chiedendo allora di poter acquistare a mie spese il tubicino mi ha detto che non intendeva certo fare un ordine per un pezzo che poteva valere un euro, avrei dovuto aspettare che accumulasse ordini per almeno 150 euro, con una previsione di attesa di almeno un paio di mesi, vale a dire che per il resto dell’estate dovevo arrangiarmi, sarebbe tornato a mia disposizione per la primavera dell’anno successivo. Mi ha consigliato di rivolgermi ad un meccanico che ripara motorini, anche perché in negozio non aveva nulla che potesse fare al caso mio. Alla fine ho risolto acquistando per un euro un tubicino da un altro rivenditore di una diversa marca. Notavo comunque un secondo problema, il tubo aveva due sezioni diverse alle due estremità, forse un errore dei progettisti o forse un’astuzia per obbligare ad acquistare il loro pezzo, che data la pessima qualità sapevano si sarebbe rotto ogni due mesi e magari imponendo per questo un prezzo esorbitante.
In conclusione. “Mai più McCulloch”, a fine estate butterò in discarica questo pessimo prodotto e ne acquisterò uno più affidabile.

Risposta
BuonoedEconomico

September 17, 2018 at 8:54 am

Buongiorno Lucio,

riceviamo e volentieri pubblichiamo la tua testimonianza.

Saluti

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status