La migliore gelatiera

Ultimo aggiornamento: 21.11.18

Gelatiere – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Per scegliere la gelatiera perfetta per te comincia dando un’occhiata ai due modelli migliori per noi: Gaggia 60468 è dotata di compressore per l’autorefrigerazione e prepara 1 chilo di gelato in soli 30 minuti; ha la comodità di avere un doppio cestello in dotazione così da poter produrre più gelato senza interruzioni. H.Koenig HF320 è un modello robusto in acciaio inox con capacità di ben 2 litri, autorefrigerante e dotato di coperchio trasparente per controllare lo stato della preparazione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore gelatiera

 

Basta sacrificare un minuto del proprio tempo per informarsi correttamente – magari leggendo la nostra guida per scegliere la migliore gelatiera – per risparmiarsi tutta la rabbia per un acquisto che non risponde alle nostre esigenze e alle nostre aspettative. Questa pagina ti aiuterà a scegliere, dopo un confronto delle caratteristiche indispensabili per una gelatiera, il modello perfetto per te.

gelatiera-scegliere

 

Guida all’acquisto

 

Tipologia di gelatiera

Quando si tratta di scegliere la gelatiera che fa per noi, prima ancora di procedere a un confronto dei prezzi è importante determinare la tipologia alla quale siamo maggiormente interessati. Le differenze tra i modelli autorefrigeranti e quelli ad accumulo sono infatti profonde, e un’ulteriore alternativa è data da particolari “ciotole” che possono essere collegate al mixer che possiedi già.

Analizziamo i due principali modelli di gelatiera sul mercato alla ricerca dei pro e dei contro che potrebbero aiutarti a compiere la scelta migliore.

I modelli autorefrigeranti sono dotati di compressore interno e basta collegarli alla corrente elettrica per mettere in moto il loro “frigorifero”. In questo modo il gelato viene lavorato a una temperatura sempre costante e non sono necessari lunghi tempi di preparazione. Nel giro di circa mezz’ora o un’ora, il gelato è pronto.

I modelli ad accumulo, invece, per l’operazione di raffreddamento sfruttano il freddo creato dal freezer. Le gelatiere ad accumulo sono tipicamente composte da due pezzi, il contenitore e il motore. Il contenitore va tenuto in freezer per molte ore (in genere, tra le otto e le ventiquattro) in modo da raffreddare il liquido refrigerante al suo interno. Il motore si occuperà poi di mescolare il tutto con una “paletta”.

 

Prezzo e consumi

Le due tipologie di gelatiere appena descritte si differenziano fortemente anche in termini di prezzo e di consumi.

Acquistare un modello dotato di compressore, infatti, richiedere un esborso iniziale decisamente superiore (spesso di molto superiore ai 100 euro per un modello di qualità). Anche i consumi di questi dispositivi sono elevati, tanto da doverne tenere conto nel calcolo degli elettrodomestici che possono stare contemporaneamente in funzione. Del resto, la possibilità di ottenere del gelato in 30-60 minuti senza alcuna preparazione antecedente è un vantaggio importante.

I modelli ad accumulo, dal canto loro, hanno un costo parecchio contenuto (tipicamente sotto i 100 euro, anche di molto) e il loro motore consuma davvero poco (ricordiamo che per il raffreddamento sfruttano il normale freezer) e non avrà praticamente alcun impatto sulla bolletta elettrica. Richiedono però una programmazione anticipata e possono essere usati, in pratica, soltanto una volta al giorno.

 

Capienza e velocità

Altri due aspetti molto importanti da considerare sono la capienza e la velocità. Sei l’unico amante del gelato in famiglia, o hai una nutrita schiera di bambini che non vedono l’ora di assaggiare il loro gelato quotidiano? In base a questa domanda, saprai scegliere il modello adatto alle tue esigenze. La capienza delle gelatiere può infatti variare parecchio e alcuni modelli permettono di ottenere più di 2 kg di gelato in una sola sessione.

Se hai una famiglia numerosa e amante del gelato, comunque, potresti considerare anche il fattore velocità. Poter rifare nel giro di un’ora un nuovo carico di gelato, infatti, potrebbe “salvarvi la vita” in più di una occasione!

Da questo punto di vista, le macchine autorefrigeranti non possono che essere in cima alla classifica.

gelatiera-guida

Conclusioni

Una volta informati a dovere sulle caratteristiche più importanti delle macchine per il gelato, dalla modalità di raffreddamento al prezzo e ai consumi, sei pronto a visualizzare la nostra recensione dei modelli migliori dell’anno a nostro giudizio. Prosegui nella lettura e scopri qual è risultata la migliore marca di gelatiere del 2018.

 

Le migliori gelatiere del 2018

 

Durante i mesi più caldi dell’anno l’idea di mangiare un bel gelato è ancora più allettante ma, se realizzato con ingredienti genuini e utilizzando una gelatiera di qualità, si può preparare e gustare tutti i giorni, anche d’inverno. Qui di seguito abbiamo messo in comparazione le migliori macchine per gelato professionali, così da aiutarvi a scegliere quella che risponde alle vostre esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Gaggia 60468

Principale vantaggio:

La Gelatiera Gaggia ha il vantaggio di offrire prestazioni eccellenti, sia per quanto riguarda i tempi di lavorazione e la rapidità nel raggiungere la temperatura ideale, sia per la quantità di gelato prodotta per ogni sessione, dato che dispone di doppio cestello.

 

Principale svantaggio:

Si tratta di una gelatiera ottima sotto tutti gli aspetti, tranne che per le sue dimensioni, quindi bisogna assicurarsi di avere abbastanza spazio in un armadio o una credenza, per riporla quando non viene utilizzata.

 

Verdetto 9.9/10

La Gelatiera Gaggia è una delle più amate dai consumatori, sia per le ottime performance sia per il cestello doppio, che permette di preparare un chilo di gelato per volta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Prodotto italiano di alta qualità

La Gelatiera Gaggia sembra progettata appositamente per soddisfare gli amanti del gelato più esigenti; non deve essere ragione di stupore, quindi, se questo piccolo elettrodomestico si colloca nella fascia alta di mercato.

Questa ditta italiana, infatti, nota soprattutto per le sue macchine da caffè, è un marchio di alta qualità sotto tutti gli aspetti, sia per quanto riguarda i materiali impiegati nella fabbricazione e l’assemblaggio delle sue macchina, sia per il loro livello di prestazioni; la gelatiera si impone subito all’attenzione per le sue dimensioni non proprio ridotte, 35 x 48 x 29 centimetri, e per il design moderno e interessante, con una interfaccia comandi intuitiva e facile da adoperare.

Le sue dimensioni, che alcuni ritengono alquanto massive, sono in realtà subordinate all’esigenza di offrire il massimo delle prestazioni mantenendosi nell’ottica di un utilizzo domestico, seppur intensivo come andremo adesso a vedere.

Ingombrante ma efficiente

La scelta di sacrificare la leggerezza e l’ingombro della Gelatiera Gaggia, è dovuta al fatto di essere un modello dotato di compressore; le gelatiere appartenenti alla fascia dei prodotti a basso costo, solitamente, sono prive di compressore e quindi non emettono freddo.

Il gelato preparato, quindi, va messo nel freezer con tutto il cestello per il tempo necessario a raggiungere la giusta densità; la Gelatiera Gaggia invece, possedendo il compressore, fa tutto in piena autonomia e riduce notevolmente i tempi di preparazione.

Dal momento che la spatola ruota costantemente durante tutto il tempo di raffreddamento, mantenendo tutti gli ingredienti sempre ben miscelati ed evitando la formazione di grumi o sedimenti, la qualità e la consistenza del gelato prodotto sono di gran lunga superiori rispetto ai modelli economici, nonostante le limitazioni dovute al maggiore ingombro e rumorosità.

 

Basso consumo energetico

Nel complesso, la Gelatiera Gaggia potrà sembrarvi grande, pesante e rumorosa, ma nella realtà dei fatti è un elettrodomestico solido, ben fatto e duraturo, capace di lavorare fino a un chilogrammo di gelato nel giro di una ventina di minuti soltanto, il che si traduce anche in un notevole risparmio energetico, visto che l’assorbimento di potenza è di soli 165 Watt.

Il cestello è sdoppiato, una parte in alluminio che rimane fissa nel corpo della Gelatiera, e una parte estraibile rivestita in teflon; la dotazione accessoria include due pale intercambiabili, la paletta per raccogliere il gelato quando è pronto, il manuale d’uso e un libro con numerose ricette per preparare tanti gusti diversi.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

H.Koenig HF320 

 

2.H.Koenig HF320

Tra le migliori macchine per gelato vendute online spicca quella di H.Koenig, un modello autorefrigerante con scocca in acciaio inox, cestello estraibile in alluminio e capacità di 2 litri, scelta che consente di preparare una quantità di gelato tale da soddisfare quattro o cinque persone.

Caratteristico è l’oblò trasparente che copre pale e cestello e che permette di controllare la consistenza del gelato durante la lavorazione ma anche, eventualmente, di aggiungere altri ingredienti. La potenza del motore di 180 W supporta al meglio sia l’azione delle pale per mantecare il gelato sia la creazione del freddo da parte del compressore. La macchina si spegne automaticamente quando ha completato la preparazione e mantiene la temperatura per un certo lasso di tempo, in modo che il gelato resti compatto anche se non lo servite subito.

Come gli altri modelli con compressore, anche l’HF320 ha dimensioni importanti di cui tenere conto al momento della scelta. Il prezzo è quello di una gelatiera professionale ma online è facile trovare interessanti offerte.

Un’esigenza molto sentita che emerge nei pareri espressi dai consumatori è quella di poter controllare il processo di raffreddamento della miscela in modo da intervenire in ogni fase della preparazione. Vediamo come questo modello della Koening ha risolto il problema.

Pro
Oblò trasparente:

Consente di vedere in ogni momento la consistenza del gelato e di aggiungere altri ingredienti. Sei tu ad avere il controllo.

Potente:

Grazie al motore a 180 Watt, questa macchina è ben supportata sia nella creazione del freddo che nell’azione delle pale.

Cestello estraibile:

Realizzato in alluminio può essere facilmente tolto e lavato senza bisogno di smontare la macchina.

Contro
Il prezzo:

Non è certo il più economico della rassegna, presentandosi come una vera e propria gelatiera professionale.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€219,99)

 

 

 

De’Longhi IC8500 

 

3.De'Longhi IC8500

Se pensate di acquistare una buona macchina per gelato De’Longhi e non sapete quale scegliere, il nostro consiglio è quello di optare per il modello IC8500. Si tratta di una gelatiera dal design compatto e dunque adatta anche alle cucine nelle quali lo spazio scarseggia. Questo modello non è dotato di compressore, perciò prima della preparazione del gelato è necessario riporre il cestello nel freezer (almeno una dozzina di ore) in modo che il liquido refrigerante sia completamente solido.

Anche gli ingredienti necessari devono essere miscelati e posizionati nel frigo per qualche ora prima di inserirli nella vaschetta per mantecarli e ottenere un gelato freddo e cremoso. Con questi due piccoli accorgimenti si agevola il lavoro della macchina e si evita di sprecare alimenti e tempo.

La De’Longhi è una scelta consigliata per chi cerca una gelatiera ma non vuole spendere troppo: il prezzo di partenza è già molto interessante ma online è possibile trovare offerte ancora più vantaggiose.

Spesso il problema di chi deve acquistare un elettroutensile per la casa è che non ha il posto dove metterlo. Le dimensioni sono quindi un fattore da prendere sempre in considerazione quando si progetta una gelatiera per uso domestico. Con questo modello, De’Longhi sembra averci letto nel pensiero. E i contro?

Pro
Non ingombra:

Grazie alla forma molto compatta e all\'ottimizzazione dei volumi spinta al massimo, trova posto anche nella cucina più minuscola e nelle credenze più intasate.

Costa poco:

Dopo le gelatiere di fascia alta finalmente un modello accessibile a tutti. Il prezzo è infatti veramente contenuto, tra i più economici della nostra rassegna.

Versatile:

Può essere utilizzato anche come porta ghiaccio o cestello per tenere in fresco le bottiglie di vino durante un pranzo di gala o una cenetta intima con una persona speciale.

Contro
Non ha il compressore:

È quindi necessario refrigerare preventivamente la gelatiera in freezer per 12 ore, e la miscela per la preparazione del gelato per circa un\'ora.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€45)

 

 

 

Philips HR2304/70

 

4.Philips HR2304-70

Tra le gelatiere Philips più vendute c’è questo modello che riesce nella non facile impresa di offrire dimensioni estremamente contenute, facendosi così apprezzare da chi non ha un freezer capiente nel quale riporre la vaschetta, e una capacità di produzione abbondante, utilizzando un litro di ingredienti.

Come ogni gelatiera ad accumulo, il disco nel quale il gelato verrà mescolato deve essere fatto raffreddare nel congelatore per almeno 12 ore prima dell’utilizzo, soluzione meno comoda rispetto a quella offerta dalle gelatiere con compressore ma che consente un netto contenimento dei costi. Pur appartenendo alla fascia bassa del mercato, la Philips vanta un motore di buona potenza, pensato per un utilizzo duraturo e in grado di offrire un gelato con giusta consistenza e temperatura.

Positiva, secondo il nostro parere, la possibilità di smontare i vari elementi della gelatiera così da poterli pulire con cura. In confezione, oltre alle istruzioni, viene fornito un ricettario ideale per scoprire o inventare gusti originali.

Come conciliare dimensioni ridotte e alti volumi di prodotto? È la sfida che si è posta Philips con questo nuovo modello di gelatiera che tra l’altro offre il grande vantaggio di essere veramente economica. Scopriamone insieme i pregi e, ovviamente, i difetti.

Pro
Piccola:

Le dimensioni sono così ridotte che oltre a trovare facilmente posto in qualche anta della credenza riesce a stare anche nei freezer più minuscoli. Per questo motivo è uno dei modelli più venduti online.

Capace:

Riesce a sfornare un litro di gelato, cosa tutt’altro che facile dato il design dai volumi estremamente contenuti. Per fare un confronto, considera che le gelatiere di fascia alta arrivano si e no a un litro e mezzo, occupando il doppio dello spazio.

Economica:

Qui il prezzo scende veramente, attestandosi nella fascia bassa. Se vuoi risparmiare sei sulla strada giusta.

Contro
Processo di produzione lento:

Tutto ciò è ottenuto eliminando il compressore, con la conseguenza che dovrai collocare il prodotto in freezer parecchie ore prima dell’utilizzo per raffreddarlo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ariete Gran Gelato Gelateris

 

5.Ariete Gran Gelato Gelateris

La gelatiera Ariete si caratterizza per essere dotata di compressore ed è dunque in grado di raffreddarsi autonomamente, senza la necessità di posizionare il cestello in freezer. In questo modo, una volta inseriti gli alimenti, non dovrete fare altro che attendere che il gelato venga lavorato, da un minimo di 30 a un massimo di 60 minuti (impostabili con il timer), con la certezza che Gran Gelato Gelateris manterrà costante la temperatura e uniforme il composto, evitando la formazione di ghiaccio.

La manutenzione della gelatiera Ariete necessita di un minimo di cura, soprattutto perché è necessario inserire dell’alcol o dell’acqua tra i due cestelli, in modo da facilitare l’abbassamento della temperatura. Degna di nota la modalità prolungata di raffreddamento che assicura che il gelato si mantenga freddo per un’ora, nel caso non vi accorgiate che il dispositivo abbia completato il suo ciclo di lavorazione.

Come tutti i modelli con compressore, il prezzo della gelatiera Ariete è piuttosto elevato ma su Internet è possibile trovare interessanti sconti e offerte.

È un modello che punta sulla velocità, consentendo di sfornare un litro di prodotto finale in un’ora. In sostanza, non dovrai pianificare l’operazione con qualche giorno d’anticipo e potrai produrre tutto il gelato che vuoi seguendo l’estro del momento. Tutto bello? Un prezzo si paga sempre, vediamo quale.

Pro
Veloce:

Grazie alla tecnologia a compressore, non è più necessario raffreddare nel freezer la gelatiera il giorno prima. Il risultato è la riduzione dei tempi di preparazione fino addirittura a mezz’ora, ottenendo nel contempo una qualità finale degna di una gelateria artigianale.

Raffreddamento prolungato:

Questa particolare modalità consente di mantenere il gelato freddo per un’ora.

Bello:

L’estetica è un grande punto di forza per questo modello che esprime tutto il buon gusto e il fascino del made in Italy.

Contro
Manutenzione complessa:

Purtroppo l’apparecchio è delicato e necessita di particolare cura e attenzione. Non è adatto a chi cerca una gelatiera da sbarco, pronta a tutte le evenienze.

Acquista su Amazon.it (€187)

 

 

 

Gaggia 60468 

 

1.Gaggia 60468

La migliore gelatiera del 2018 è per noi quella realizzata da Gaggia, un modello di fascia alta dotata di compressore e dunque in grado di abbassare automaticamente la propria temperatura (senza necessità di posizionarla diverse ore prima nel freezer per farla raffreddare), così da ottenere un gelato compatto e cremoso.

È caratterizzata dalla presenza di un doppio cestello, uno in teflon l’altro in acciaio, scelta azzeccata visto che permette di preparare due gelati con gusti differenti in successione, senza bisogno di perdere tempo a lavare il cestello. La manutenzione è estremamente semplice: tutti i componenti possono essere estratti e lavati in lavastoviglie.

I tempi di preparazione sono di circa 30 minuti per 1 chilo di gelato, un risultato ottimo che rende la 60468 caldamente consigliata a chi è indeciso su quale gelatiera autorefrigerante comprare.

Come altri modelli con compressore, anche la Gaggia ha dimensioni importanti e necessita di un po’ di spazio ai lati per l’areazione, dunque valutate con attenzione in base alla vostra cucina.

Proseguiamo con la nostra guida per scegliere la migliore gelatiera dell’anno dando un’occhiata ai pro e contro di questo modello di fascia alta che si è aggiudicato una buona posizione nella nostra classifica. Di seguito troverai anche il link che ti rinvia a dove acquistare a prezzi bassi.

Pro
Gelato cremoso e compatto:

Grazie alla presenza del compressore è in grado di abbassare automaticamente la temperatura senza dovere essere posizionato nel freezer qualche ora prima. Il risultato è un prodotto finale che resta morbido e cremoso.

Doppio cestello:

Consente di preparare due differenti gusti in rapida successione senza perdere tempo a lavare il cestello.

Facile da pulire:

Si smonta senza problemi e le varie componenti possono essere comodamente messe in una comune lavastoviglie.

Contro
Ingombro:

Purtroppo questa macchina occupa parecchio spazio. Bisogna quindi vedere se c’è posto in cucina.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare una gelatiera

 

In Italia di certo non mancano le gelaterie artigianali ma dobbiamo ammettere che non sempre, per la preparazione dei gelati, vengono impiegati prodotti freschi. Spesso, per praticità ma anche per contenere i costi, c’è chi si avvale di alimenti in polvere per realizzare i gelati. Chi vuole essere sicuro di mangiare un gelato interamente preparato con prodotti freschi, dovrà pensarci da solo, magari comprando una gelatiera.

Preparare gli ingredienti

Il primo passo è di disporre di tutti gli ingredienti necessari, qui c’è la libera scelta se avvalersi di prodotti freschi oppure, per chi non vuole complicarsi la vita, in polvere. Tanto, come abbiamo detto, sono usati dalla stragrande maggioranza delle gelaterie artigianali. Dunque, latte, panna, frutta, acqua e tutto quello che ritenere opportuno o che è previsto dalla ricetta che avete sotto mano.

 

La miscelazione

Gli ingredienti che avete preparato in precedenza, naturalmente, vanno miscelati. Ora, la miscelazione può avvenire a freddo oppure a caldo. Se, per esempio, la ricetta che avete scelto prevede l’uso di uova, sarà indispensabile una miscelazione a caldo. Tenete, inoltre, presente, che è quella utilizzata dalle gelaterie artigianali ma al contempo dobbiamo informarvi che per tale tipo di miscelazione serve una certa maestria, che comunque potrete acquisire anche voi con un po’ di pratica.

La mantecazione

La vostra miscela è bella pronta ma il gelato ancora no. Manca il cosiddetto processo di mantecazione. La domanda che adesso ci poniamo è la seguente: la vostra gelatiera è autorefrigerante oppure no? Se la risposta è no, dovrete lasciare nel congelatore, per alcune ore, il suo contenitore; se invece è autorefrigerante, questo passaggio può essere saltato. Se, inoltre, avete fatto una miscelazione a caldo, dovrete far raffreddare il composto per un paio d’ore nel frigorifero.

Naturalmente sapete che nel frigo non vanno mai inseriti alimenti caldi, pertanto, prima sarà necessario far raffreddare il tutto. Trascorso il tempo necessario, il composto va versato nel cestello della gelatiera per la mantecazione. La durata del processo di lavorazione varia in base alla ricetta e ad altri elementi ma in generale possiamo affermare che bisogna attendere tra i 20 e i 50 minuti.

 

A riposo nel congelatore

La gelatiera ha terminato il suo lavoro ma, come potrete notare voi stessi, il gelato è ancora troppo morbido. Il consiglio e di lasciarlo riposare per almeno mezz’ora all’interno del congelatore prima di servirlo.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Porzionatore per gelato

Macchina zucchero filato

La migliore yogurtiera

Estrattore di succo

Fontana di cioccolato

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (25 votes, average: 4.64 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.