La migliore sega circolare

Ultimo aggiornamento: 21.09.20

Seghe circolari – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Due sono le seghe circolari che ti consigliamo di valutare con particolare attenzione: una è Einhell RT-CS 190/1, potente, robusta, taglia con disinvoltura anche i legni più duri e, in più, ha un prezzo molto competitivo. Sono presenti la linea guida e la luce a LED. L’altra è Bosch 601623000, compatta, ergonomica, spicca per la comodità d’uso e, in particolare, per il sistema che permette di cambiare lama con semplicità e rapidità.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore sega circolare

 

Se per lavoro o per passione ti trovi spesso ad avere la necessità di tagliare o incidere il legno in ogni sua forma (dalla semplice asse fino alle listarelle di parquet) o il metallo e vuoi che l’operazione venga eseguita con cura e precisione, lo strumento di cui hai bisogno è una sega circolare.

A seconda della frequenza di utilizzo e del tipo di lavorazione dovresti indirizzarti verso modelli precisi, che differiscono tra loro per funzioni, maneggevolezza e prezzo. Mettendo a confronto i prezzi e tutti gli utensili di questo tipo abbiamo trovato quali sono gli aspetti principali di cui tenere conto nel momento dell’acquisto. La nostra guida e la nostra classifica con le recensioni delle seghe circolari più apprezzate ti aiuteranno a trovare quella che fa per te.

1

 

Guida all’acquisto

 

Da banco o portatile

A seconda del tipo di materiale che ti troverai a tagliare ma anche del suo spessore avrai bisogno di un modello di sega circolare con dimensioni e potenza differenti. Questa valutazione è indispensabile per consentirti di puntare immediatamente sul prodotto giusto senza sprecare tempo e denaro.

Per i tagli più impegnativi e precisi, anche su metallo e legno con spessore elevato, la scelta più ovvia è quella di una sega circolare da banco che, di contro, ha dimensioni importanti e ingombranti. Assicura però una perfetta esecuzione dell’operazione in ogni ambito, anche quello professionale. Certo il prezzo spesso viaggia di pari passo con la sua efficacia…

L’altra opzione è rappresentata dalle seghe circolari portatili, ovviamente meno ingombranti e quindi facilmente trasportabili, nel caso tu abbia necessità di portarla con te per effettuare lavorazioni anche all’esterno. Rispetto a quelle da banco hanno un’efficacia di incisione inferiore e si prestano maggiormente per un utilizzo con spessori ridotti e per ottenere tagli dritti e lunghi.

Le seghe fisse sono equipaggiate con un motore elettrico che gestisce la rotazione della lama e che è ancorato al banco e dunque necessitano di essere costantemente collegate alla presa di corrente. Il motore di quelle portatili, invece, può essere alimentato con la corrente elettrica o con una batteria ricaricabile.

 

L’importanza delle lame

Il corpo e il motore della sega circolare sono importanti ma la grande differenza in termini di efficacia viene fatta dalle lame. Tutte le migliori marche di utensili di questo tipo propongono i loro dischi, adatti a diversi tipi di lavorazioni.

Fondamentalmente possiamo distinguere quattro diverse tipologie di lame presenti sul mercato tra cui scegliere: a dentatura fine per effettuare lavori di precisione con il legno, a dentatura grossa per tagliare di netto il legno, con dentatura in carburo per eseguire incisioni rapide e quelle per tranciare il metallo o la pietra.

I dischi possono essere realizzati in acciaio (cromato o vanadio) o in carburo: i primi sono mediamente più economici ma tendono a dover essere sostituiti piuttosto spesso mentre i secondi costano di più ma garantiscono una durata e una resistenza superiori.

2

 

Maneggevolezza e manutenzione

Se devi utilizzare la sega circolare per parecchio tempo è bene che tu scelga un modello pratico e maneggevole e, nel caso tu abbia questa specifica esigenza, che sia anche semplice da spostare.

Per assicurare una lunga vita all’attrezzo è bene effettuare sempre un minimo di manutenzione quando hai finito di utilizzarla, pulendo la lama o il banco di lavoro dai residui della lavorazione.

Come detto, le lame sono molto importanti per garantire operazioni di taglio ben fatte perciò assicurati di pulirle bene e, a seconda del modello e del tipo, di sostituirle o farle affilare quando cominciano a perdere di efficacia. Naturalmente tutte queste operazioni devono essere eseguite a macchina spenta, per non incappare in pericolosi incidenti, anche se tutti i modelli più recenti sono dotati di sistemi di sicurezza particolarmente efficaci.

Questo per quanto riguarda le seghe circolari; poi abbiamo altre pagine su seghe elettriche di vario tipo, seghe a gattuccio, a mano, ecc. Date un’occhiata.

 

Le migliori seghe circolari del 2020

 

Tutti gli amanti del fai da te, prima o poi, sentono il bisogno di mettersi alla prova con una sega circolare. Scopri insieme a noi quale sega circolare comprare per soddisfare le tue esigenze, approfittando della comparazione che abbiamo effettuato tra i modelli più venduti e apprezzati.

 

Prodotti raccomandati

 

Einhell RT-CS 190/1 

 

1.Einhell RT-CS 190-1I nostri consigli d’acquisto si aprono con una sega circolare realizzata da Einhell e che rappresenta probabilmente la migliore sintesi tra un acquisto orientato verso il risparmio e uno mirato a ottenere il massimo da questa categoria di strumenti.

Quella che a nostro avviso è la migliore sega circolare del 2020 si fa forza di una serie di caratteristiche molto allettanti per chi è abituato a lanciarsi in mille lavoretti nel proprio garage.

Innanzitutto è molto potente, potendo contare su un motore da 1500 watt che di rado va in difficoltà. È anche molto robusta, con una suola in alluminio pressofuso con molte nervature, più resistente rispetto a quelle in lamiera di acciaio stampato, che non si deformerà facilmente.

I tagli (da 0 a 45 gradi) possono essere condotti con molta precisione, grazie all’indicatore preciso che ne segnala la linea e l’ampiezza e all’illuminazione LED che fa luce anche nei punti più nascosti.

Nella nostra guida per scegliere la migliore sega circolare, la Einhell piazza dunque un suo modello al primo posto. I vantaggi che offre all’hobbista sono, in effetti, numerosi. Eccoli riassunti in breve.

Pro
Potenza:

Grazie al potente motore da 1.500 watt, la Einhell non teme neanche i legni più duri, riuscendo a garantire invece ottimi risultati con tagli di ogni tipo, l’ideale anche per gli hobbisti più esigenti.

Robustezza:

I materiali di costruzione sono un punto di forza della sega circolare perché garantiscono robustezza e durata nel tempo. In particolare, la suola in alluminio pressofuso difficilmente si deforma, rivelandosi più resistente di quella in lamiera.

Prestazioni:

La presenza dell’indicatore di precisione per la linea e l’ampiezza del taglio, insieme all’illuminazione a LED che assicura visibilità anche nelle zone più problematiche, migliorano sensibilmente le prestazioni della macchina.

Qualità/prezzo:

Colpisce l’ottimo rapporto qualità/prezzo, specialmente se si fa riferimento al mercato online, come si può vedere cliccando sul link in basso dove acquistare dell’elettroutensile.

Contro
Peso:

Tra le macchine simili presenti sul mercato, la Einhell non è certo quella più leggera. A risentirne è la maneggevolezza.

Acquista su Amazon.it (€108)

 

 

 

Bosch 601623000 

 

2.Bosch 601623000Proseguiamo la nostra classifica con uno dei modelli più venduti online, realizzato da un marchio di sicuro affidamento come Bosch. La sega circolare qui recensita si fa apprezzare molto per i consumi ridotti accompagnati a prestazioni comunque di primo piano. Il motore che monta, infatti, ha una potenza di “soli” 600 watt ma nonostante questo funziona alla meraviglia, anche grazie a lame molto efficaci e durevoli, anch’esse piuttosto economiche.

La lama in dotazione, a 16 denti, è molto aggressiva e non è quindi adatta ai lavori di fino, per i quali farai bene a procurartene una apposita.

È una delle migliori seghe circolari per legno e materiali simili, ovviamente per un uso amatoriale e non professionale, offre grande stabilità e un taglio molto profondo.

Piuttosto compatta, ha un design ergonomico che permette di usarla anche per lunghi periodi di tempo senza affaticarsi troppo.

È difficile che un marchio come Bosch non si classifichi sempre ai primi posti di tutte le classifiche sui migliori utensili professionali o per hobbistica. Del resto, i numerosi pareri di utenti soddisfatti sono lì a confermare l’affidabilità garantita dall’azienda tedesca.

Riassumiamo in breve i punti di forza e di debolezza di questo modello.

Pro
Efficacia:

Come gli altri utensili della linea blu di Bosch, anche la sega circolare garantisce grande efficacia e precisione su tutti i tipi di legno grazie al motore da 600 watt e i 16.000 giri/min.

Comodità d’uso:

Il design compatto ed ergonomico offre all’utente il vantaggio di un utilizzo confortevole anche dopo un periodo di tempo prolungato. La profondità di taglio si regola con estrema velocità e semplicità.

Materiali:

La struttura solida in alluminio garantisce resistenza, robustezza e durata nel tempo.

Woodrazor:

Si tratta del sistema brevettato Bosch per sostituire le lame. Il duplice vantaggio che l’utente ricava è la grande velocità con cui si esegue l’operazione e il costo competitivo come pochi altri sul mercato.

Contro
Aspirazione:

Il raccordo in plastica e i gancetti che si collegano alla macchina non sono all’altezza della qualità complessiva del prodotto.

Acquista su Amazon.it (€120,19)

 

 

 

 

Black & Decker CD601 

 

3.Black & Decker CD601Come scegliere una buona sega circolare portatile? Sicuramente partendo da un elemento fondamentale: il peso. La sega circolare qui recensita, prodotta da un marchio di prestigio nel settore come Black & Decker, pesa appena 2,3 chili e si presta bene al trasporto.

Nonostante il focus sulla portabilità vanta caratteristiche di primo piano per uno strumento pensato per l’hobbistica, come un potente motore da 1100 watt capace di far raggiungere alla lama una velocità di 5000 giri al minuto e una lama dal diametro di 170 mm, che riesce a tagliare con una profondità di 55 mm.

La sega circolare recensita è particolarmente adatta per realizzare tagli longitudinali e trasversali, grazie anche alla guida parallela fornita al momento dell’acquisto, insieme alla lama in TCT.

Grazie all’apposito attacco per l’aspirazione esterna della polvere, si riesce a tenere sempre pulita l’area di lavoro.

Come si vede, sono diversi i vantaggi che la sega circolare Black & Decker, azienda leader nel settore a livello mondiale, può offrire all’utente.

Eccoli riepilogati brevemente per avere un quadro d’insieme veloce delle sue caratteristiche.

Pro
Prezzo:

Più economico dei prodotti visti prima, il modello realizzato dall’azienda tedesca ha il vantaggio di unire alla grande qualità un prezzo che farà felici gli utenti che vogliono spendere il meno possibile per un utensile del genere.

Leggerezza:

Con i suoi 2,3 kg di peso, la Black & Decker può facilmente essere sollevata, caricata e scaricata dalla macchina. L’ideale per coloro che la devono trasportare spesso o che cercano la massima maneggevolezza.

Prestazioni:

A dispetto delle ridotte dimensioni, le prestazioni che si ottengono sono di tutto rispetto. Ciò è possibile grazie al potente motore da 1.100 watt, ai 5.000 giri/min e alla lama da 170 mm che consente una buona profondità di taglio pari a 55 mm.

Aspirazione:

La superficie dove si sta operando rimane sempre pulita grazie all’attacco per l’aspirazione dei trucioli. In questo modo il lavoro risulta più confortevole ed efficace.

Contro
Lama:

Se occorre eseguire lavori di precisione, una lama aggressiva come quella montata qui può non rivelarsi adatta e va sostituita.

Acquista su Amazon.it (€83)

 

 

 

 

Skil 5740CA

 

4.Skil 5740CAAppena al di fuori del nostro podio personale troviamo una sega circolare a mano, un’ottima alternativa al modello precedente per chi è alla ricerca di un attrezzo da poter portare con sé per lavoretti al di fuori del proprio garage.

Tra tutte le seghe circolari che ti proponiamo nella nostra guida, questa è la più economica e non ha affatto bisogno di offerte per tentarti con il suo prezzo.

Ovviamente, abbiamo avuto cura di verificare che a un costo basso non corrispondesse una scarsa qualità. La sega circolare by Skil si difende bene, permettendo di svolgere tanti lavori di fai da te che non richiedano strumenti professionali.

Ha un design compatto e si manovra bene grazie alla maniglia ergonomica, con un’angolazione simile a quella di un seghetto a mano che permette di ottimizzare la posizione della mano e del braccio. Riuscirai a lavorare senza grandi sforzi e senza che insorgano fastidi.

I pareri di numerosi utenti confermano l’ottimo rapporto qualità/prezzo della sega circolare Skil, quarta classificata nella nostra chart.

Ecco le altre sue caratteristiche principali riassunte in breve.

Pro
Prezzi bassi:

Se stai cercando un elettroutensile di qualità ma soprattutto economico, dai un’occhiata alla Skil. Si tratta della macchina meno costosa delle cinque che abbiamo selezionato per te.

Prestazioni:

Nonostante il prezzo accessibile a tutte le tasche, la Skil arriva a una profondità di taglio di 40 mm. Il potente motore da 700 watt e la velocità pari a 4.300 giri/min garantiscono prestazioni di buon livello.

Maneggevolezza:

Grazie al design molto compatto ed ergonomico, e alla maniglia con angolazione simile a quella di un seghetto, la Skil offre all’utente il vantaggio di una notevole manovrabilità.

Contro
Rumorosità:

Qualche utente ha lamentato un’eccessiva rumorosità della macchina durante l’uso.

Trucioli:

Senza sacchetto raccogli polvere la produzione di trucioli è eccessiva rendendo il lavoro molto difficile da eseguire.

Acquista su Amazon.it (€57,03)

 

 

 

 

Makita 5704RJ

 

5.Makita 5704RJNel corso della nostra guida abbiamo già avuto modo di analizzare diversi modelli di qualità posizionati su fasce di prezzo diverse. Concludiamo in bellezza con un prodotto dal buon rapporto qualità prezzo, che si ferma a non troppa distanza da una sega circolare professionale e che permette di svolgere lavori anche molto impegnativi.

La sega circolare Makita può contare su un potente motore da 1200 watt e su una sega dal diametro di 190 mm, una delle più grandi tra quelle viste finora. Permette di tagliare con grande facilità e non richiede lunghi tempi di apprendimento. Data una lettura al manuale, si è pronti per sporcarsi le mani!

La sega è molto apprezzata anche perché è piuttosto silenziosa (ovviamente nei limiti di un prodotto di questo tipo). Il peso è nella media, così come le dimensioni.

Makita è uno dei grandi marchi internazionalmente riconosciuto e apprezzato per la qualità di tutti i suoi prodotti. Ecco in breve le caratteristiche del nuovo modello di sega circolare col quale si conclude la nostra guida.

Pro
Prestazioni:

Il potente motore da 1.200 watt e la lama con ben 190 mm di diametro assicurano all’utente prestazioni notevoli anche sui materiali più impegnativi.

Silenziosità:

Rispetto a numerosi altri elettroutensili simili, la Makita si distingue per la particolare silenziosità dimostrata durante i vari tipi di lavorazione.

Contro
Prezzo:

L’articolo è di qualità, ma se stai cercando un prodotto che sia prima di tutto economico, probabilmente questo non fa al caso tuo.

Peso:

La Makita non eccelle per leggerezza rispetto agli altri elettroutensili simili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare una sega circolare

 

Affinché non manchi proprio nulla nella vostra piccola officina, non si può non prendere in considerazione l’acquisto di una sega circolare, molto utile per eseguire tagli in modo netto, preciso e con grande rapidità. In commercio si trovano prodotti davvero molto interessanti che possono fare al caso anche dei non professionisti.

Sega manuale o da banco

Primo dilemma da affrontare: meglio una sega circolare manuale o da banco? In vero, se si potesse disporre di entrambe sarebbe meglio ma, a parte questa considerazione, tutto sommato scontata, la scelta va fatta in base alle specifiche esigenze. È chiaro che chi ha la necessità di portarsi dietro gli attrezzi, dovrà optare per un modello manuale.

Ma è importante essere consapevoli che una sega del genere presenta alcuni limiti. Tra questi segnaliamo lo spessore massimo del materiale che si può tagliare ma anche l’impossibilità di eseguire con precisione dei tagli obliqui. Quanto alla sega da banco è indispensabile avere un posto fisso e dunque, un certo spazio a disposizione.

 

Usare la lama giusta

La lama è uno degli elementi essenziali per una sega circolare, indipendentemente che sia un modello manuale oppure da banco. L’elettroutensile è venduto già munito di lama ma innanzitutto un solo tipo a disposizione può essere insufficiente per i tipi di taglio che si devono eseguire, inoltre, molto spesso si tratta di lame economiche e adatte a eseguire tagli grossolani.

Da cosa lo capiamo se una lama può assicurarci un taglio di fino oppure no? Dal numero di denti. In genere la lama compresa nella confezione ne ha 28, dunque va bene per tagli grezzi ed è buona per operare in lunghezza e sulle venature del legno. Se c’è l’esigenza di eseguire tagli trasversali, allora è bene montare una lama di almeno 40 denti.

La profondità di taglio

Quando compriamo una sega circolare dobbiamo conoscerne la profondità di taglio, un dato che è indicato nelle specifiche dell’elettroutensile. Ma la profondità di taglio va anche impostata in base al pezzo da lavorare. Attenzione, la profondità di taglio non deve mai essere superiore di 10 mm rispetto allo spessore del pezzo da tagliare.

 

I residui

Quando si opera con una sega circolare, inevitabilmente si producono dei residui. Le seghe circolari manuali hanno un aspiratrucioli al quale va aggiunto un sacchetto raccoglitore ma se si lavora molto materiale, la scelta più conveniente è quella di collegare un bidone aspiratutto al posto del piccolo sacchetto contenitore in dotazione.

 

 

 

Domande frequenti

 

Chi ha inventato la sega circolare?

Come capita spesso quando si parla degli utensili artigianali, la paternità dell’invenzione raramente può essere attribuita in modo certo. In alcuni casi, poi, è capitato addirittura che lo stesso tipo di attrezzo sia stato messo a punto quasi in contemporanea in luoghi diversi del mondo.

Nel caso della sega circolare, la sua invenzione è attribuita a due persone diverse in due differenti momenti storici; secondo alcuni il primo è stato il falegname Walter Taylor, che l’avrebbe inventata nel 1775, secondo altri invece, l’invenzione è da attribuire a una donna, Tabitha Babbitt, che l’avrebbe messa a punto nel 1813. Ovviamente nessuna delle due ipotesi è stata ancora verificata con certezza.

 

Come costruire una guida per la sega circolare?

Costruire una guida di taglio per la propria sega circolare è un’operazione relativamente semplice, basta soltanto procurarsi un pannello di multistrato da 3 millimetri di spessore e un listello di legno.

La lunghezza della guida andrà in funzione delle proprie esigenze; una volta scelti i pezzi, quindi, procedete innanzitutto prendendo la misura della distanza che intercorre tra la lama della sega e il bordo del piano d’appoggio dal lato più largo.

Alla misura ottenuta aggiungete un mezzo centimetro in più, se la distanza è di 10 centimetri, per esempio, arrivate a 10,5 o 11; segnate questa misura sulle estremità del pannello multistrato e tracciate una linea retta tra i due punti. A ridosso di questa linea fisserete quindi il listello usando colla e viti, il listello farà da battuta per il piano di appoggio della sega circolare.

Una volta fissato il listello, eseguite il primo taglio appoggiandovi alla battuta, in modo da eliminare il mezzo centimetro in più che avevate lasciato in precedenza; a questo punto avrete la vostra guida ben rifilata, in modo da ottenere tagli dritti e precisi in lunghezza.

 

Come bisogna fissare una sega circolare?

La piastra di appoggio delle seghe circolari possiede dei fori e delle asole che permettono di fissare la sega a un supporto, in posizione capovolta, per usarla come una sega da banco.

Nonostante questa predisposizione, però, la sega circolare è progettata per lavorare con la lama rivolta verso il basso; fissando la sega al supporto con la lama rivolta verso l’alto, quindi, il peso del motore farà flettere leggermente la piastra e l’inclinazione della lama non sarà più perfettamente perpendicolare. Di conseguenza è bene tenere conto di questo fattore, e cercare di creare un ulteriore supporto da posizionare perfettamente sotto il motore, in modo da non farlo pendere.

 

Come scegliere la lama per la sega circolare?

Le caratteristiche fondamentali a cui bisogna fare attenzione sono il numero di denti, il diametro e il tipo di materiale di cui è fatta la lama. Il numero di denti può variare dai 12 agli 80 e oltre, mentre il diametro può variare dai 205 ai 355 millimetri a seconda del tipo di utensile su cui andrà montata. 

Il materiale usato per realizzare le lame, invece, nella maggior parte dei casi è l’acciaio al carbonio; esistono però anche delle lame speciali con placchette in Widia, ovvero carburo di tungsteno, caratterizzate da una maggiore durezza. La scelta va quindi fatta in base allo spessore e al tipo di materiale da tagliare, che può essere legno, plastica o metallo.

 

Quanti denti deve avere una buona sega circolare?

Le lame con un numero di denti inferiore a 25 sono adatte per tagliare il legno molto spesso, mentre quelle con un numero maggiore di denti sono usate per gli spessori sottili. Anche il tipo di materiale da tagliare influisce sul numero di denti che la lama deve possedere per garantire dei risultati ottimali e una buona finitura del taglio. La plastica e l’alluminio, per esempio, richiedono lame con un elevato numero di denti, da 40 a 80 o anche di più a seconda dei casi specifici.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Altri articoli popolari scritti da noi:

 

Seghe a mano

Il miglior seghetto alternativo

Sega da banco

La migliore motosega

Banco da lavoro

 

 

 

 

1.1 Bosch 601623000

Principale vantaggio

Questa sega circolare si contraddistingue dalle altre della stessa categoria per la praticità di impugnatura e per la facilità di mantenere la direzionalità desiderata, pur in assenza di un supporto adibito come un sistema a guide parallele.

 

Principale svantaggio

Rispetto ad altri modelli, questa sega circolare non contempla un adeguato raccoglitore della segatura o degli scarti dovuti al taglio. Peccato, perché durante la lavorazione è fondamentale avere il piano di lavoro completamente pulito e libero da impurità.

 

Verdetto: 9.4/10

Potenza, controllo ed ergonomia sono tre caratteristiche molto apprezzate ma che raramente si ritrovano insieme in uno stesso prodotto. Questa sega circolare fa parte, dunque, del piccolo mondo delle eccezioni, dal momento che le garantisce tutte e simultaneamente.

Acquista su Amazon.it (€120,19)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Potenza e prestazioni

Questa sega circolare, concepita per essere utilizzata in uno scenario amatoriale e del fai-da-te piuttosto che in ambito professionale, è uno dei prodotti più performanti presenti oggi sul mercato per quanto riguarda il taglio di legno e materiali analoghi di largo consumo.

Alcune specifiche tecniche di notevole interesse sono le seguenti: la potenza complessiva è di 1400 Watt, il diametro del disco è di 190 millimetri e la leva del blocco di profondità è regolabile, in modo da permetterti l’ampliamento delle possibilità di taglio.

Non è invece stata contemplata dal fabbricante la comoda utility della tecnologia laser per rendere più precise le delicate operazioni di taglio. Inoltre, rimanendo in tema di precisione di taglio, gli utenti hanno segnalato nelle loro recensioni la possibilità di utilizzo della guida parallela ma l’impossibilità dell’integrazione, anche acquistandolo a parte, di un sistema di guide a binario.

1.2 Bosch 601623000

 

Design e comodità d’uso

Compatta e maneggevole, questa sega circolare può essere tranquillamente utilizzata anche per effettuare lavorazioni ininterrotte prolungate nel tempo.

La presenza del copri-lama rende più sicura l’interazione con questo utensile da taglio: si apre in automatico al momento del taglio e si richiude non appena il taglio è concluso, in modo da garantire sempre la massima sicurezza anche per gli operatori più distratti e disattenti. Alla sicurezza contribuisce anche la stessa posizione da lavoro che prevede, durante le operazioni di taglio, che entrambe le mani stiano collocate nella parte superiore del dispositivo, lontane dalla scena del taglio.

La basetta d’appoggio al piano di taglio è realizzata in alluminio perforato, in modo tale da mantenersi regolare anche dopo anni di intenso utilizzo.

 

Accessori

La lama in dotazione è un disco a 16 denti con spessore di taglio di circa due centimetri: si tratta di una dentatura particolarmente adatta per i tagli paralleli a venatura. Nel caso in cui le tue esigenze siano differenti, provvederai in maniera autonoma ad acquistare le lame a te più congeniali.

Altro accessorio che troverai all’interno della confezione è l’adattatore per l’aspirazione, grazie al quale potrai evitare di disperdere nell’aria o nel banco di lavoro i residui del taglio, nel caso del legno la segatura.

Per quanto altri modelli della stessa casa produttrice la prevedano inclusa nel prezzo, purtroppo per questo modello non è compresa in dotazione la valigetta.

 

Acquista su Amazon.it (€120,19)

 

 

Come scegliere la migliore sega circolare da banco?

 

Se hai bisogno di tagliare pezzi di grosse dimensioni, per essere certo di lavorare in assoluta comodità ma soprattutto con precisione, è bene fornire la tua piccola officina di una valida sega circolare da banco. Se hai le idee poco chiare sull’argomento, la guida che stai leggendo potrà darti una mano nella scelta di una buona macchina.

A breve ti presenteremo un attrezzo che si fa apprezzare per prezzo e qualità – secondo noi la migliore sega circolare da banco del 2020 – ma innanzitutto ci preme chiarire alcuni punti da valutare bene prima di fare un acquisto, anche se a basso costo.

Innanzitutto suggeriamo di comprare un utensile del genere se solitamente ti capita di effettuare tagli longitudinali con pezzi di legno particolarmente lunghi. Va da sé che se tagli dei pezzi lunghi devi avere una lunghezza del banco adeguata alle tue esigenze.

Questo è un aspetto fondamentale che dovrai verificare prima di completare l’acquisto. È importante scegliere la giusta dimensione perché un banco troppo piccolo ti limiterà inevitabilmente, ma è altrettanto vero che un banco troppo grande potrebbe causarti problemi di spazio all’interno dell’officina o del garage.

Molto utile è la possibilità offerta da alcuni modelli di montare delle estensioni aggiuntive così da avere un piano più ampio all’occorrenza. Scegli modelli che consentano di effettuare anche tagli obliqui; suggeriamo un’angolazione di almeno 60°.

Se ti stai chiedendo quanto deve essere potente una macchina del genere, diciamo che per un hobbista può andar bene un modello da 1500 W come valore minimo.

Ultimo aspetto da considerare prima di comprare una buona sega circolare da banco, è la qualità dei materiali: meglio una struttura interamente in metallo.

 

 

Einhell TC-TS 2025 U

Principale vantaggio

È un utensile molto potente che permette di tagliare con facilità anche pezzi di legno particolarmente grossi.

 

Principale svantaggio

Il sistema di raccolta delle polveri non riesce a fare un lavoro soddisfacente. Finito di tagliare, ci saranno da ripulire parecchi residui che si spargeranno un po’ ovunque.

 

Verdetto: 9.8/10

Anche se è molto potente, questa sega di Einhell è pensata per gli hobbisti alle prime armi, che non vogliono impazzire con sistemi eccessivamente complicati. La sua stabilità ne fa un prodotto di grande valore.

Acquista su Amazon.it (€159,9)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Per hobbisti che cercano la potenza

Diciamolo subito, considerato il prezzo di vendita, possiamo dirci soddisfatti della sega circolare Einhell. Sul mercato esistono alternative più potenti, certo, ma a cifre ben diverse.  

È un macchinario da destinare a uso hobbistico, ma per dilettanti particolarmente esigenti. Nonostante il suo carattere amatoriale, ha una notevole potenza (1800 W) che però è accompagnata da un livello di rumore considerevole. La sega Einhell permette di fare tagli angolari e longitudinali e non teme di affrontare legni particolarmente duri come il massello.

La lama da 250 mm può essere regolata sia in altezza sia in inclinazione (massimo 45°). Il piano di lavoro è sufficientemente ampio, anche grazie alle prolunghe.

Semplice da utilizzare

La sega proposta dalla Einhell non è solo un macchinario economico e potente ma anche semplice da utilizzare. Anche per questa ragione è caldamente consigliata a chi è alle prime armi perché davvero basta inserire la presa nella corrente per iniziare a lavorare.

Vorremmo sottolineare la comodità offerta dal volantino per la regolazione della lama. Meno comoda la guida che, come hanno sottolineato alcuni clienti, è piuttosto piccola e macchinosa quando c’è da spostare il pezzo in lavorazione. Non ha soddisfatto neanche la placca scanalata dove passa la lama perché tende a flettere.

Evidentemente la scelta della plastica come materiale non è stata indovinata, serviva qualcosa di più duro. Soddisfazione per la lama in dotazione, anche se consigliamo di arricchire la dotazione con un’altra lama con più denti quando c’è da eseguire lavori di maggior precisione.

 

Un macchinario stabile

Nonostante si tratti di un prodotto entry level realizzato con materiali di qualità non esaltante, non abbiamo potuto fare a meno di apprezzare la stabilità della sega circolare da banco Einhell.

Si tratta di un fattore che aiuta l’utente a terminare il lavoro con precisione e comodità. La struttura è realizzata in alluminio.

C’è un attacco per l’aspirazione di trucioli e polveri varie che normalmente si producono durante i tagli ma il sistema di aspirazione non è molto efficace, anzi, le polveri si spargono nell’ambiente dove si sta lavorando.

 

Acquista su Amazon.it (€159,9)

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Sega circolare Bosch

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Salvatore
Salvatore
December 13, 2019 11:32 am

Salve, Vi chiedo un consiglio riguardo all’acquisto di una sega circolare manuale per legno di cui avendo due occasioni non saprei valutare quale acquistare una delle due.
La prima è marca CMI C-HKS – W1200 – Disco 185 mm. Taglio 65 mm.
Mentre la seconda è: marca FERM KS160 – W1050 – prof. taglio 52 mm. – 4000 giri m. costruita Paesi Bassi.
Per un uso sia hobbistico che professionale quale dei due dovrei scegliere.
Grazie anticipatamente per il consiglio.
Cordiali saluti.
Salvatore.

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
December 14, 2019 9:21 am
Reply to  Salvatore

Ciao Salvatore, entrambe le marche citate (CMI e FERM) sono qualitativamente discrete, visto che si tratta comunque di produttori di elettroutensili di costo medio-basso. tra i due modelli di sega circolare di cui hai chiesto, quello CMI è un po’ più potente e ha una profondità di taglio maggiore, ma il FERM è un po’ più affidabile. Tutti e due, però, sono utensili economici che vanno bene per l’uso hobbistico; per l’uso professionale, invece, sarebbe meglio orientarsi su un elettroutensile di fascia medio-alta, più costoso ma sicuramente più adatto all’impiego intensivo, come la sega circolare manuale Makita HS7601J per esempio,… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status