La migliore sega elettrica

Ultimo aggiornamento: 17.10.18

 

Seghe elettriche – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

La sega elettrica è un utensile di cui esistono numerose varianti, a seconda del tipo di utilizzo che si desidera farne; la nostra guida vi fornirà ulteriori informazioni in merito alle differenze sostanziali che intercorrono tra i vari modelli. Oltre la guida all’acquisto, troverete anche la recensione di cinque diversi tipi di sega elettrica, in modo da poter offrire un’alternativa valida per ogni tipo di esigenza. I modelli selezionati per la nostra guida, sono considerati dagli acquirenti le migliori seghe elettriche del 2018, tra quelle appartenenti alla fascia dei prodotti economici. In particolare si sono distinte la Bosch PSA 700 E, per l’eccellente rapporto qualità-prezzo e l’ampia versatilità d’uso, la Makita UC3041A, una sega elettrica per legno che vanta una potenza di 1.800 Watt e assicura ottime prestazioni per soddisfare gli amanti del fai da te.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la miglior sega elettrica

 

Se volete tralasciare la guida introduttiva con le informazioni su come scegliere una buona sega elettrica, allora potete saltare direttamente alla tabella di comparazione e ai relativi consigli d’acquisto.

Nella tabella, infatti, potete confrontare prezzi, vantaggi e svantaggi dei modelli che si sono piazzati ai primi tre posti della nostra classifica relativa a quale sega elettrica comprare, in base al rapporto qualità-prezzo, ai loro punti di forza e alle esigenze d’uso personali.

Guida all’acquisto

 

Seghe elettriche per giardinaggio e potatura

Le seghe elettriche disponibili sul mercato si differenziano a seconda della destinazione d’uso per cui sono state progettate.

Quindi il primo aspetto di cui tenere conto, prima di cercare una buona sega elettrica da acquistare, è il tipo di utilizzo a cui la destinerete.

Generalmente, la prima sega elettrica che ci immaginiamo, quando ne parliamo, è quella classica usata per il giardinaggio, la potatura e il taglio dei tronchi; questo tipo si distingue per l’uso di una catena come strumento di taglio, l’estensione del supporto della catena incide sullo spessore che è possibile tagliare, le seghe elettriche professionali superano anche gli 80 centimetri, ma quelle destinate a un uso prettamente “domestico” o per la potatura, generalmente si aggirano dai 20 ai 30 centimetri.

Le seghe elettriche specifiche per la potatura, inoltre, sono agganciate su un’asta telescopica che permette di farle arrivare con facilità anche ai rami più alti.

 

Seghe elettriche alternative e circolari

Altri tipi di seghe elettriche disponibili sul mercato sono quelle alternative e quelle circolari; i seghetti alternativi elettrici sono particolarmente usati nel campo dell’hobbistica e dei lavori che richiedono un certo livello di rifiniture, dal momento che servono a incidere e creare disegni traforati, oltre che per tagliare pannelli o laminati di diversi tipi di materiale e spessore. Un buon modello di seghetto alternativo elettrico deve offrire un livello di potenza tra i 600 e i 1.000 Watt almeno, per garantire una buona versatilità, e deve essere accompagnato da una discreta dotazione di accessori

Le seghe circolari, invece, sono solitamente modelli da banco che permettono di eseguire tagli dritti, longitudinali, diagonali e obliqui in tavole di legno, o altri materiali, di vario spessore, e sono usate molto nella realizzazione di suppellettili e altri oggetti d’arredo.

Una buona sega circolare, anche economica, deve comunque poter offrire una certa qualità strutturale e una potenza oscillante dai 1.500 ai 2.000 Watt, per garantire prestazioni di livello accettabile.

Seghe elettriche multi-impiego

Una particolare tipologia di seghe elettriche sono le multi-impiego, ovvero quei modelli che, grazie al particolare disegno dell’impugnatura, come nel caso del saracco e del gattuccio tanto per fare un esempio, si prestano a un’ampia varietà di utilizzi e si adattano a lavori di falegnameria, carpenteria, giardinaggio, potatura, fai da te e altro.

Per la maggior parte degli acquirenti, generalmente, questo tipo di sega elettrica è la scelta ideale, proprio perché può trovare molti campi di applicazione e quindi non soffre di alcuna limitazione, fin quando si rimane nell’ottica di un uso non professionale ovviamente.

Un ulteriore vantaggio di questo tipo di seghe elettriche, è proprio il design della loro impugnatura e la collocazione della lama, che le rendono molto facili da usare anche per i principianti e per chi non è avvezzo a questo tipo di utensili.

 

Le migliori seghe elettriche del 2018

 

Le cinque seghe elettriche inserite nella nostra classifica, elencate in ordine numerico a partire dal primo all’ultimo posto, sono le seguenti.

In testa la Bosch PSA 700 E, una sega elettrica potente ma soprattutto versatile, con un eccellente rapporto qualità-prezzo; segue la Makita UC3041A, ideale per i possessori di camino o stufa a legno; al terzo posto il Tacklife PJS02A, invece, un seghetto alternativo elettrico ottimo soprattutto per gli hobbisti.

Al quarto e quinto posto, rispettivamente, si collocano la sega elettrica telescopica Black+Decker PS7525 e quella circolare Einhell TC-TS 2025 U, due modelli più economici ma di qualità medio-bassa.

 

Prodotti raccomandati

 

Bosch PSA 700 E

Principale vantaggio:

Il top del rendimento nel rapporto qualità-prezzo e la storica affidabilità del marchio Bosch, sono gli aspetti che i consumatori apprezzano di più della PSA 700 E; è uno strumento di lavoro ideale per l’uso domestico e per gli amanti del fai da te.

 

Principale svantaggio:

L’unica pecca, secondo alcuni acquirenti, è la mancanza di un sistema di sicurezza che blocchi il pulsante d’avvio, in modo da evitare l’avviamento accidentale dell’utensile quando non viene usato, ma rimane comunque collegato alla corrente.

 

Verdetto 9.9/10

La Bosch PSA 700 E è la regina delle seghe elettriche disponibili sul mercato nella fascia economica, uno dei modelli più venduti e apprezzati dai consumatori.

Acquista su Amazon.it (€90,89)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Linea Bosch Hobby

La sega elettrica PSA 700 E appartiene alla famiglia Hobby degli elettroutensili prodotti da Bosch; né il brand, né la linea in particolare, hanno bisogno di ulteriori presentazioni dato che parliamo di un marchio storico e di uno dei leader globali nel settore di produzione degli elettroutensili.

La scocca verde della PSA 700 E è una delle caratteristiche estetiche primarie della linea Hobby, e serve a indicare soprattutto il tipo d’uso per cui la sega elettrica è stata progettata, e cioè i piccoli lavori di artigianato, ristrutturazione domestica e cura delle piante; a differenza degli elettroutensili Bosch Professional, che si distinguono invece per la scocca blu e per le prestazioni, nonché costo, superiori.

Anche se il livello di prestazioni della sega elettrica è inferiore rispetto alle sue sorelle della linea professionale, offre comunque il grande vantaggio di essere più economica e ottimizzata per le esigenze d’uso domestico e non intensivo.

Versatilità d’impiego

La sega elettrica PSA 700 E è un modello a gattuccio universale, adatta a tagliare qualsiasi materiale, come legno, plastica, metallo e compositi, ed è compatibile con tutte le lame fornite di attacco a S, di composizione standard oppure quelle realizzate in struttura bimetallica flessibile.

La lama ha una capacità di taglio di 150 millimetri, nel legno, e fino a 10 millimetri nell’acciaio, inoltre si avvale del sistema SDS Bosch, che ne rende la sostituzione facile e veloce da eseguire, senza la necessità di dover usare attrezzi particolari; la sega è azionata da un motore elettrico della potenza di 710 Watt, quanto basta per offrirle un’ampia versatilità d’impiego, dai lavori di restauro e ristrutturazione fino al giardinaggio e alla potatura di piccole piante.

 

Maneggevole e facile da usare

Con un peso complessivo di soli tre chilogrammi, la sega elettrica Bosch PSA 700 E è anche molto maneggevole; può essere sollevata senza grande sforzo e, grazie alla doppia impugnatura ergonomica, permette di lavorare in modo confortevole e, soprattutto, molto sicuro.

L’unica pecca in tal senso, secondo alcuni acquirenti, è la mancanza di un sistema di blocco per il pulsante dell’avviamento, per fare in modo di evitare la messa in moto accidentale nel caso in cui si lasciasse l’utensile collegato e inattivo durante una pausa; fatta eccezione per questo piccolo dettaglio, fatto notare solo dai più esigenti a dire il vero, la sega elettrica PSA 700 E, prodotta da Bosch, è un utensile affidabile ed efficiente con un eccellente rapporto qualità-prezzo.

 

Acquista su Amazon.it (€90,89)

 

 

 

Makita UC3041A

 

Makita, ritenuta da molti consumatori la migliore marca nel campo della produzione di elettroutensili, propone questo modello di sega elettrica per legno con lama a catena da 30 centimetri, ideale per i lavori di potatura, sramatura e taglio dei tronchi.

È alimentata da un motore elettrico della potenza di ben 1800 Watt, quanto basta per tagliare con estrema facilità anche rami e tronchi di medie e grandi dimensioni, dispone di doppia impugnatura ergonomica e di leva di tensionamento della catena dal funzionamento semplificato.

Nel complesso, secondo le persone che l’hanno acquistata, è un prodotto dalle ottime prestazioni amatoriali, ma non è una sega elettrica professionale.

L’apparecchio di Makita è maneggevole, facile da usare, ben fatto, potente e ottimo per un uso prettamente domestico ma, seppur di buona qualità e fattura, l’ampio uso di componenti di plastica lo rende anche più fragile rispetto a un modello professionale dal costo maggiore.

La descrizione della sega a catena Makita potrebbe esserci d’aiuto per decidere se si tratta oppure no di quello che stiamo cercando per la cura del nostro giardino. Di seguito riprendiamo, sintetizzandoli, i diversi aspetti che la caratterizzano.

Pro
Ideale per il legno:

La sega è stata disegnata per offrire il meglio di sé sui rami medi o grossi da tagliare a misura per fare scorta per l’inverno se in casa c’è il camino. Oppure per potare i tronchi più sporgenti di grosse piante del giardino.

Motore piuttosto potente:

Sono ben 1,8 kW di potenza distribuiti su una lama con catena da 30 cm di lunghezza. Quindi in grado di aggredire con slancio anche i legni più densi e duri.

Con doppia impugnatura:

La possibilità di afferrarla saldamente con due mani e di posizionarla sulla spalla per dargli maggiore stabilità, è utile per eseguire un lavoro preciso e che non stanchi troppo.

Contro
Solo per uso amatoriale:

Le caratteristiche altisonanti non devono trarre in inganno. La sega non si presta a essere impiegata da un professionista che deve farne un uso frequente. Meglio destinarla a un uso sporadico per evitare di sovraccaricare la scocca e le altre parti di plastica.

Acquista su Amazon.it (€88,89)

 

 

 

Tacklife PJS02A

 

Il Tacklife PJS02A, invece, è un seghetto alternativo elettrico con un motore della potenza di 800 Watt, capace di generare una velocità di rotazione regolabile da un minimo di 800 a un massimo di 3.000 giri al minuto.

Può tagliare facilmente tutti i tipi di legno e altri materiali, con profondità massima di taglio di 10 centimetri, e il metallo fino a 1 centimetro di spessore; può eseguire tagli curvi, dritti e con inclinazione di 45°, con quattro diverse regolazioni di posizione.

Dispone di LED per l’avviamento automatico e luce laser per la marcatura della linea di taglio; la valigetta degli accessori include una guida parallela, sei lame di ricambio, un adattatore per l’aspiratore, una chiave a brugola e il manuale utente.

Secondo gli acquirenti ha un prezzo accessibile, è maneggevole, potente ma con poche vibrazioni; l’unica pecca è la valigetta troppo piccola, dove attrezzo e accessori sono schiacciati.

Se state cercando un nuovo attrezzo per eseguire i vostri lavori di fai da te con precisione e dettaglio, potreste aver trovato quello che fa per voi. Ecco di seguito gli aspetti che la rendono particolarmente interessante. Li abbiamo individuati anche tenendo in alta considerazione i pareri degli utenti che l’hanno recensita.

Pro
Ideale per i lavori di precisione:

Con una spesa molto contenuta è possibile portarsi a casa un seghetto in grado di lavorare di fino su tanti materiali e con risultati sorprendenti.

Velocità regolabile:

Il numero di rotazioni per minuto è regolabile in base alla necessità e al tipo di lavoro che si vuole eseguire. Da un minimo di 800 fino a 3.000 rpm.

Versatile:

Il metallo alto fino a 1 cm e gli altri materiali meno ostici e duri fino a 10 cm di spessore possono essere trattati con questa macchina, solo in apparenza di piccola portata.

Contro
Custodia poco capiente:

Nei dettagli si vede tanto, qui la custodia non è sufficiente a contenere il necessario per usare la sega anche in trasferta e non troveranno posto gli accessori indispensabili per fare il proprio lavoro.

Acquista su Amazon.it (€59,99)

 

 

 

Black+Decker PS7525

 

La Black+Decker PS7525 è una sega elettrica telescopica con testa orientabile, progettata appositamente per il giardinaggio e la potatura.

Ha un motore della potenza di 800 Watt, che muove la catena a una velocità di 11,5 metri al secondo, e può tagliare con facilità rami con uno spessore massimo di 25 centimetri; la catena, inoltre, è dotata di un sistema di lubrificazione automatico a olio, e la capacità del relativo serbatoio è di 60 millilitri.

L’asta telescopica ha un impugnatura chiusa ergonomica molto comoda e un’estensione massima di 2,7 metri, il che permette di raggiungere abbastanza facilmente anche i rami più alti.

Le persone che l’hanno acquistata gli riconoscono buone prestazioni di taglio, con spessori anche superiori a quelli consigliati, ma trovano che sia abbastanza pesante, quindi faticosa da utilizzare in modo intensivo; un’altra pecca è la facilità della catena a uscire dai cardini, specie se si sbaglia l’inclinazione del taglio.

La sega Black+Decker che abbiamo appena visto presenta delle caratteristiche molto interessanti. Se volete sapere dove acquistare questo modello vi suggeriamo di seguire il link alla fine della recensione. Una breve rassegna delle sue qualità vi aiuterà nella comparazione con gli altri modelli.

Pro
Telescopica e orientabile:

Non sono i prezzi bassi a caratterizzare questa sega, ma la possibilità di poterla usare in diversi contesti e soprattutto di poterla estendere fino a 2,7 metri da terra. In più la testa è direzionabile in base a dove è il ramo che bisogna tagliare.

Autolubrificante:

La catena si mantiene in perfetto stato da sé grazie alla riserva di olio contenuto all’interno del meccanismo che la lubrifica costantemente durante il lavoro.

Potente e in grado di dare grandi soddisfazioni:

Il diametro massimo dei rami da tagliare e che la casa consiglia è di 25 cm, una dimensione notevole che corrisponde a quelli più importanti della pianta.

Contro
Pesante:

Anche se è possibile eseguire potature a livello professionale con questa sega, bisogna considerare che il peso di questo attrezzo tende a far stancare presto chi lo usa.

Acquista su Amazon.it (€96,18)

 

 

 

Einhell TC-TS 2025 U

 

L’Einhell TC-TS 2025 U, invece, è una sega circolare completa di banchetto e supporto di spinta, capace di eseguire tagli longitudinali e inclinati in pannelli di legno massiccio, masonite e altri materiali in maniera semplice e veloce.

Il banco è realizzato in alluminio ed è dotato di rotaie di guida e prolunghe laterali in plastica; la lama a 24 denti è regolabile in altezza fino a 85 millimetri, e in inclinazione da 0° a 45°, e il motore da 1.800 Watt di potenza le consente una velocità massima, a vuoto, di 5.000 giri al minuto.

Secondo gli acquirenti si tratta di una sega circolare progettata soprattutto per coloro che praticano molto il bricolage, dal momento che offre buone prestazioni in termini di potenza, ma sia il livello di precisione nel taglio sia la qualità dei materiali, sono ben lontani dall’essere alla pari di quelli richiesti per l’uso professionale.

Gli appassionati di falegnameria forse non sognano altro: dotare il loro laboratorio di un banco con sega circolare per tagliare a misura le tavole di legno e lavorare ai progetti più impegnativi. Questo modello presenta alcune pecche e tanti vantaggi che lo rendono meritevole di entrare a far parte della nostra guida per scegliere la migliore sega elettrica. Vediamo quali sono.

Pro
Un intero banco da lavoro:

Realizzato in alluminio e dotato di tutte le componenti che servono per portare il pezzo da tagliare verso la lama con precisione, quindi di rotaie, guida e prolunghe laterali.

Lama regolabile:

Si può decidere se tagliare longitudinalmente, a che altezza fino a 85 mm, e con che inclinazione fino a 45°.

Motore potente:

La potenza di 1,8 kW corrisponde a una capacità di eseguire 5 mila giri al minuto a vuoto.

Contro
Solo per uso hobbistico:

Ancora una volta, tanto scalpore si traduce in un articolo destinato solo all’uso di amatori e non adatto a un pubblico di professionisti che richiedono maggiore precisione.

Acquista su Amazon.it (€129)

 

 

 

Bosch PSA 700 E

 

La sega elettrica Bosch PSA 700 E è un modello universale adatto per qualsiasi materiale, incluso il metallo, compatibile con tutti i tipi di lame dotati di attacco a S.

Il peso e le dimensioni sono ottimizzati per garantire un elevato comfort e facilità d’uso; anche la sostituzione della lama è semplice e veloce, grazie al sistema SDS Bosch, mentre la potenza di 710 Watt la rende adatta a essere impiegata per lavori di restauro, ristrutturazione, giardinaggio e potatura.

Strutturalmente è robusta e molto ben fatta, secondo gli standard Bosch, facile da utilizzare anche dai principianti.

Le persone che l’hanno acquistata riferiscono che, in termini di qualità e prestazioni, la sega elettrica Bosch è un ottimo prodotto e anche quello che offre il miglior rapporto qualità-prezzo, dal momento che è una sega elettrica multi-impiego; l’unica pecca, però, è la mancanza della chiusura di sicurezza per impedire l’avvio accidentale della lama.

Una sega elettrica Bosch non poteva di certo mancare nella nostra classifica alla ricerca del miglior articolo in questo settore. Adesso, in breve, vediamo gli aspetti essenziali che ci permetteranno di compararla con facilità agli altri articoli proposti in questa guida.

Pro
Molto versatile:

Si presta bene a compiere diversi lavori in altrettanti contesti, promettendo di diventare presto un attrezzo insostituibile e in grado di seguire il suo possessore in giardino, in officina in casa, tagliando rami, laminati e persino tubolari di metallo sottile.

Il prezzo è imbattibile:

Vista la quantità di ambiti in cui è spendibile la sega, il prezzo si ripaga da sé in fretta e con un uso frequente in base al tipo di attività che ci piace svolgere nel tempo libero.

Ergonomica:

L’impugnatura è disegnata in modo da essere facile e il motore ha un ridotto livello di vibrazioni, quindi non stanca tenerla in funzione neanche nelle sedute di lavoro più impegnative.  

Contro
Manca il blocco in caso di avvio involontario:

Questo è forse un difetto che ci si aspetta da un prodotto più economico, non di certo da un colosso leader nel campo degli elettroutensili da lavoro, tanto hobbistico come professionale.

Acquista su Amazon.it (€90,89)

 

 

 

Come utilizzare una sega elettrica

 

La sega elettrica si usa per tagliare legno e altri materiali in maniera rapida ed efficiente ma, a seconda del tipo di impiego, si differenzia per la lunghezza e il tipo della lama, per il tipo di motore e alimentazione utilizzata e, ovviamente, per il prezzo.

Fondamentalmente sono strumenti semplici da usare, basta regolare la tensione della catena e poi avviare il motore utilizzando l’apposito pulsante; sull’impugnatura principale è posto il pulsante per la regolazione della velocità, più a fondo lo si preme e più la lama accelera la sua corsa.

 

 

Perché acquistare una sega elettrica?

Acquistare una sega elettrica può rivelarsi molto utile; i possessori di giardino, per esempio, potranno usarla per la potatura periodica delle piante, oppure può essere utile per tagliare i tronchi da ardere; esistono anche seghe elettriche dalle dimensioni estremamente compatte, le seghe a gattuccio, utilizzate quasi esclusivamente per il fai da te e i piccoli lavori di artigianato.

 

Come scegliere la sega elettrica

I diversi tipi di seghe elettriche disponibili sul mercato sono tutti ampiamente utilizzati, ognuno nel suo ramo, quindi la scelta del modello da acquistare è subordinata innanzitutto al tipo di utilizzo che si intende farne.

La motosega elettrica, meglio nota come elettrosega, è ottima per il giardinaggio, mentre quella a gattuccio può essere usata tanto per il giardinaggio quanto per il fai da te; se invece le vostre esigenze sono più complesse e di tipo artigianale, allora sarà meglio orientarsi verso uno dei diversi modelli progettati a questo scopo, come le seghe circolari, le radiali, le troncatrici, le seghe a nastro o i seghetti alternativi, tutti disponibili con la motorizzazione elettrica.

 

Alimentazione

Dato che stiamo parlando di seghe elettriche, la categoria si separa in due rami distinti: i modelli ad alimentazione diretta, che possiedono un cavo di collegamento integrato, e quelli alimentati a batteria, invece, che utilizzano diversi tipi di celle di energia, a seconda del modello scelto.

Lo differenza sostanziale sta nella continuità delle prestazioni, che è ovviamente maggiore nei modelli ad alimentazione diretta, mentre le seghe elettriche alimentate a batteria hanno una potenza di esercizio non sempre costante, con dei cali a seconda dello stato di carica e delle condizioni della batteria.

 

Seghe elettriche portatili

Le seghe elettriche portatili, inoltre, quindi elettroseghe, potatori telescopici, seghe a gattuccio, seghetti alternativi e seghe a tazza, sono dotate di impugnature ergonomiche perché vanno utilizzate in maniera dinamica; le altre caratteristiche, invece, variano in base al modello.

 

 

Seghe elettriche da banco

le seghe elettriche “da banco”, cioè tutti quei modelli dotati di base di supporto, come le seghe a nastro o le troncatrici, vengono utilizzati poggiando direttamente i pezzi da tagliare sul piano di lavoro, in corrispondenza delle relative guide di taglio, per poi spingerli direttamente sulla lama.

 

Come gestire una sega elettrica

Essendo degli elettroutensili non richiedono una particolare manutenzione, almeno per quanto riguarda il motore; i modelli a batteria necessitano delle dovute ricariche, per funzionare, ma per il resto la gestione di una sega elettrica, a prescindere dalla tipologia, non è particolarmente gravosa e richiede solo una regolare pulizia.

L’unica spesa accessoria sono le lame, che vanno sostituite periodicamente a causa dell’usura.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.