Il miglior elettrostimolatore

Ultimo aggiornamento: 12.12.18

Elettrostimolatori – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Il miglior elettrostimolatore per le tue esigenze potrebbe essere quello più versatile che ti consente un utilizzo sia per fini estetici che sportivi o riabilitativi. Fai una buona ricerca, magari cominciando dai due migliori modelli per noi: uno è il Panasonic EW6021 che, nonostante la ricchezza delle funzioni presenti, è molto facile da usare. Grazie alle tante diverse modalità di funzionamento, consente di personalizzarne l’uso. In alternativa, valuta I-Tech T-One EVO 2, più caro ma molto completo e particolarmente efficace.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior elettrostimolatore

 

Il dibattito sull’effettiva efficacia degli elettrostimolatori è ancora aperto ma non sarebbe corretto dire che si tratti di apparecchi poco utili. Dipende, infatti, dal tipo di utilizzo che pensi di farne, perché se credi che basti stare seduto con l’elettrostimolatore collegato ed evitare di andare in palestra o fare attività fisica sei fuori strada.

Per cercare di capire quali sono le reali motivazioni e i benefici di un prodotto del genere abbiamo realizzato questa guida all’acquisto nella quale evidenziamo le sue caratteristiche principali. Per aiutarti a scegliere il modello giusto, infine, abbiamo stilato anche una classifica con le recensioni di quelli che sono per noi i cinque migliori elettrostimolatori in vendita sul mercato, con un occhio al prezzo.

1

Guida all’acquisto

 

Programmi differenti

Ma a cosa serve e come funziona un apparecchio di questo tipo? Il suo utilizzo è studiato per stimolare elettricamente un muscolo, ovvero eccitarne le cellule nervose per mezzo di speciali elettrodi, a loro volta collegati a un dispositivo in grado di generare impulsi a bassa frequenza che fanno contrarre il muscolo.

Si tratta di un prodotto che deve essere utilizzato dunque per la rieducazione del muscolo dopo un infortunio o per trattamenti specifici, non certo per incrementare la massa muscolare e ottenere un fisico scolpito.

Gli elettrostimolatori delle migliori marche mettono a disposizione una serie di programmi pre-caricati indicati per differenti necessità: infortunio, estetica o attività sportiva. Valuta dunque qual è la finalità d’uso che utilizzerai maggiormente e scegli un modello più specifico, sapendo che quelli dedicati agli atleti sono preponderanti rispetto agli altri.

Una categoria a sé è poi quella degli apparecchi dedicati ad alleviare i dolori articolari e muscolari tramite una serie di programmi ad hoc. Il vantaggio di utilizzare un prodotto di questo tipo è che è possibile fare lavorare solo il muscolo interessato senza sforzarne altri e, soprattutto, senza assumere farmaci che alla lunga sono deleteri per il fisico.

 

 

 

Due o quattro canali

Oltre ai succitati programmi di elettrostimolazione, mettendo a confronto i prezzi dei vari modelli presenti sul mercato noterai che ne esistono di più o meno economici. Il loro costo è determinato anche dal numero di canali di uscita degli impulsi elettrici, ovvero dalla capacità di andare a interagire con un numero differente di muscoli nello stesso momento.

Tipicamente potrai trovare apparecchi da due o da quattro canali. I primi sono fondamentalmente in grado di interagire con un singolo gruppo muscolare mentre i secondi, più cari e tecnologicamente all’avanguardia, con due gruppi alla volta.

È altresì possibile dividere in due un singolo canale grazie all’utilizzo di cavetti sdoppiatori che però, è bene sottolinearlo, servono per stimolare il muscolo da differenti angolazioni e non per stimolarne due in contemporanea.

2

 

Intensità dell’impulso

I vari programmi hanno, a seconda del gruppo muscolare e del tipo di terapia necessaria, una durata variabile tra i 20 e i 45 minuti, con un’alternanza di fasi di contrazione, decontrazione e recupero.

La frequenza e la larghezza d’onda degli impulsi sono pre-impostate dal produttore e variano a seconda del tipo di programma scelto. Quello che invece puoi regolare personalmente è l’intensità dell’impulso elettrico, che deve essere tale da stimolare il muscolo in modo da portarlo alla giusta tensione… ma senza esagerare!

Tutti gli elettrostimolatori in vendita, comunque, sono dotati di manuali esaustivi che forniscono tutte le indicazioni per un utilizzo corretto e sicuro degli impulsi e dei differenti programmi.

 

I migliori elettrostimolatori del 2018

 

Gli elettrostimolatori hanno conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni passando da un uso riservato esclusivamente ai professionisti a una diffusione domestica imponente grazie anche al calo dei prezzi. Ne esistono numerosi tipi in base alla specifica finalità da conseguire: c’è l’elettrostimolatore per dimagrire, per recuperare tono muscolare, per combattere la cellulite, ecc. Ecco una guida che può aiutare a fare una comparazione tra i tanti modelli e le varie opportunità offerte dal mercato.

 

Prodotti raccomandati

 

Panasonic EW6021 TENS

Principale vantaggio:

Si tratta di un modello progettato appositamente per il trattamento dei problemi muscolari, come stiramenti o contratture, e altri tipi di guai, o lesioni, derivanti da traumi oppure da una postura scorretta, dovuta a cattive abitudini o a esigenze di natura lavorativa.

 

Principale svantaggio:

Non è assolutamente indicato per rassodare la muscolatura o per avere effetti dimagranti; se sono queste le vostre esigenze primarie, allora è bene orientarsi sull’acquisto di un modello differente, progettato per quello specifico scopo.

 

Verdetto 9.9/10

È molto apprezzato dai consumatori perché facile da usare, personalizzabile nei trattamenti e, soprattutto, in possesso di un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Dispositivo TENS

Il Panasonic EW6021 è uno stimolatore neuromuscolare che si distingue per il design compatto, che tende a prediligere soprattutto la funzionalità e la praticità; è un dispositivo progettato per la terapia TENS, Transcutaneous Electrical Nerve Stimulations, che mira ad alleviare il dolore tramite l’invio di piccoli impulsi elettrici alle varie zone da trattare.

Questo tipo di terapia rappresenta una valida alternativa all’uso dei farmaci analgesici, permettendo di alleviare il dolore senza fare uso di medicinali, in compresse o iniettabili; è un tipo di trattamento molto sicuro, dal momento che l’intensità degli impulsi elettrici è bassa e non ha alcun tipo di controindicazione.

In realtà l’unica limitazione della terapia TENS è di tipo cautelativo, ed esclude soltanto le persone portatrici di pacemaker, per evitare possibili interferenze con lo stimolatore cardiaco, i cardiopatici e le donne incinte o in fase di allattamento.

Facile da usare

L’elettrostimolatore Panasonic EW6021 si distingue anche per l’estrema facilità d’uso; è dotato di un ampio e chiaro display LCD che riporta una piccola mappa del corpo, con l’indicazione delle zone trattabili e i relativi controlli di attivazione per gli elettrodi.

Sullo schermo sono visualizzati anche la durata e il tipo di trattamento selezionato, quest’ultimo può essere scelto tra 8 diversi programmi automatici dalla durata standard di 15 minuti, che includono collo, spalle, braccia, gambe, piedi, parte alta e parte bassa della schiena, articolazioni, intorpidimento, nevralgia e forte dolore, e sei programmi di massaggio manuale.

I programmi sono attivabili tramite gli appositi pulsanti presenti sotto il display, al di sotto della riga dei pulsanti, invece, sono presenti due manopole, una per regolare la frequenza degli impulsi e l’altra per regolare il bilanciamento dell’intensità del massaggio, tra il lato destro e quello sinistro.

 

Dispositivo medico di classe 2

Il Panasonic EW6021 è alimentato da 4 batterie alcaline di tipo AA, che garantiscono un’autonomia di duecento trattamenti della durata di 15 minuti ognuno, le sue dimensioni sono contenute e occupa il minimo ingombro, soltanto 191 x 51 x 138 millimetri; la confezione include quattro elettrodi con adesivi lavabili, riutilizzabili fino a quattrocento volte, due elettrodi di ricambio e quattro batterie AA.

È il dispositivo ideale per il trattamento di traumi, distorsioni e contusioni, dolori cervicali, lombosciatalgie, tendiniti, periartriti, dolori alla schiena e alle articolazioni, stati flogistici a livello muscolare e neurale, e altro ancora; per questa ragione l’elettrostimolatore Panasonic, è stato classificato come dispositivo medico di classe 2 e quindi, in quanto tale, gode dei relativi sgravi fiscali.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

I-Tech T-One EVO 2

 

2.Iacer ITE-EVOIIA chi di voi si sta chiedendo quale elettrostimolatore muscolare comprare, noi consigliamo un buonissimo prodotto della I-Tech, il modello  T-One EVO 2 perché è polivalente (va bene per sport, fitness, bellezza e riduzione del dolore) con ben 101 programmi e 300 possibili applicazioni tra le quali ci si orienta facilmente grazie alla guida esplicativa chiara anche per i non esperti.

Dispone di quattro canali ai quali è possibile collegare fino a otto elettrodi che, in caso di distacco accidentale, provocano lo stop dell’apparecchio (dispositivo medico certificato CE0476).

Compatto, pratico, leggero, è anche immediato nell’utilizzo mentre il prezzo può dirsi contenuto. La corrente viene generata in maniera sempre costante indipendentemente dai cambiamenti che possono verificarsi nella cute.

La tastiera “soft-touch” è semplice da leggere con pochi comandi intuitivi. Include batteria Ni-Mh ricaricabile, caricatore, valigetta.

I primi risultati sono visibili già dopo poche sedute: tutte caratteristiche che rendono questo prodotto I-Tech uno dei migliori elettrostimolatori venduti online.

Un altro splendido prodotto, come hai potuto vedere, è l’elettrostimolatore I-Tech che ha destato un’ottima impressione anche nei pareri di tanti consumatori. Di seguito ti riepiloghiamo le sue caratteristiche principali.

Pro
Polivalente:

L’elettrostimolatore I-Tech è un prodotto versatile perché può andare bene per te se fai sport e fitness ma anche se lo vuoi usare per ridurre dolori o per la bellezza.

Completo:

È un prodotto completo perché dotato di numerosi programmi e applicazioni che possono tranquillamente soddisfare le tue esigenze di tonificazione, recupero muscolare e molto altro ancora.

Facile da usare:

Anche se non sei un esperto e non hai mai usato un elettrostimolatore, non farti spaventare dall’apparente complessità del modello I-Tech perché in breve tempo, grazie anche alla guida esplicativa molto chiara, potrai impadronirti di tutti i segreti del prodotto.

Efficace:

L’elettrostimolatore si è dimostrato efficace sia per attenuare i dolori e sia per il miglioramento muscolare già dopo poche sedute di lavoro.

Contro
Impostazione potenza:

Potresti trovare leggermente noiosa l’impostazione della potenza degli elettrodi che va regolata per ogni programma.

Acquista su Amazon.it (€230)

 

 

 

Beurer EM 35 

 

3.Beurer EM 35Il modello EM35 della Beurer è, secondo noi, il miglior elettrostimolatore per addominali. Si tratta di una cintura ergonomica universale, regolabile per circonferenze vita da 75 a 140 cm, con chiusura a strappo.

Consente una tonificazione e rigenerazione dei muscoli addominali centrali e laterali (non bassi) mantenendoli attivi, anche se non può dirsi completamente sostitutiva di un allenamento specifico vero e proprio.

La cintura è piuttosto ingombrante ma risulta, comunque, facile e pratica da usare anche perché non occorrono fili, gelatine o altri elettrodi, oltre ai quattro già presenti. La qualità dei materiali di costruzione è valida e anche il prezzo può dirsi buono.

Vi sono cinque programmi di allenamento preimpostati e di diversa durata, mentre l’intensità è regolabile da 0 a 40. Dopo un certo numero di cicli, l’elettrostimolatore passa automaticamente al programma successivo ma l’utente può cambiare programma in qualsiasi momento. In generale, si tratta di un prodotto particolarmente adatto a chi ha lavorato sempre poco o per niente sui propri addominali.

Al terzo posto della nostra classifica si posiziona il più economico di tutti i cinque elettrostimolatori esaminati. Guarda brevemente quali sono le altre sue caratteristiche.

Pro
Prezzo:

Se stai cercando un elettrostimolatore ma non sai dove acquistare un prodotto di qualità che abbia anche prezzi bassi, il Beurer potrebbe decisamente fare al caso tuo.

Efficacia:

L’elettrostimolatore ti consente di ottenere buoni risultati, specialmente se non hai mai lavorato o hai lavorato pochissimo sugli addominali.

Facile da usare:

Basta applicare la cintura alla vita e attivarla, non servono elettrodi o gel e non ci sono fili di mezzo, quindi, la troverai particolarmente facile da usare.

Regolabile:

Grazie ai diversi programmi preimpostati, alla diversa durata e intensità che puoi regolare, riuscirai a trovare l’allenamento giusto per te in tutti i livelli che man mano toccherai avanzando con gli esercizi.

Contro
Ingombro:

Pur essendo facile da usare, la fascia addominale Beurer è piuttosto ingombrante da indossare.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€47,36)

 

 

 

Beurer EM 41 

 

4.Beurer EM 41Proseguendo con i nostri consigli d’acquisto, vogliamo qui presentare un altro valido elettrostimolatore della Beurer, il modello EM41.

Ha due canali ai quali si possono collegare quattro elettrodi con gel autoadesivo. Dispone di cinquanta programmi in totale (divisi in EMS, TENS e massaggi): alcuni sono regolabili individualmente, altri sono già inseriti in memoria; in più vi è una guida che, in maniera chiara, spiega come usare tutti questi programmi in base alle diverse zone del corpo che si vanno a trattare. È possibile regolare e personalizzare la frequenza e la durata degli impulsi, nonché la durata del trattamento.

La macchina è piccola, leggera, facilmente trasportabile. Pur non essendo eccessivamente potente, svolge egregiamente il proprio compito, specialmente quanto a recupero del tono muscolare e alleviamento del dolore (per esempio, alla cervicale o alle spalle). Il materiale utilizzato per la costruzione ha una resistenza sufficiente così come il gel che ricopre gli elettrodi. Il prezzo, complessivamente, può dirsi molto conveniente.

La Beurer riesce a piazzare un altro dei suoi prodotti nella nostra classifica ma il modello in questione è significativamente diverso da quello visto in precedenza. Ecco in breve quali sono i suoi pregi e i suoi difetti.

Pro
Rapporto qualità/prezzo:

Anche il modello della Beurer di cui hai appena letto le caratteristiche principali è economico e quindi adatto a te se, pur non volendo spendere molto per un elettrostimolatore, cerchi comunque un prodotto di buona qualità.

Facile da usare:

L’elettrostimolatore Beurer è molto compatto e leggero, si tiene in mano molto agevolmente e altrettanto agevole risulta il suo utilizzo grazie alle funzioni che sono tutte chiaramente descritte nella guida.

Versatilità:

Grazie ai numerosi programmi divisi in EMS, TENS e massaggi, troverai l’elettrostimolatore Beurer in grado di adattarsi alle diverse esigenze tue e degli altri membri della famiglia.

Contro
Potenza:

Pur trattandosi di un elettrostimolatore efficace, il modello Beurer non è tra i più potenti presenti sul mercato.

Elettrodi:

Potresti trovare la qualità degli elettrodi inferiore a quella di altri prodotti simili.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€267,25)

 

 

 

Globus elite s ii

 

5.Globus elite s iiInfine, vogliamo dare un consiglio su come scegliere un buon elettrostimolatore anti cellulite. Deve trattarsi di un prodotto con caratteristiche ben precise che, a nostro parere, si ritrovano nel modello “elite s ii” della Globus.

L’elettrostimolatore, in realtà, ha ben 100 programmi (30 sport – 44 fitness e bellezza – 16 dolore e Tens – 6 prevenzione – 3 riabilitazione -1 incontinenza); quelli più specifici per la cellulite prevedono drenaggio di glutei e fianchi, gambe, fascia addominale, arti superiori; in più, c’è tutta una serie di programmi relativi a tonificazione e rassodamento delle varie zone indicate; lipolisi anti cellulite su queste stesse aree, modellamento, ecc.

Insomma, si tratta di una gamma completa di programmi e applicazioni specifiche per uomo o donna. Alcuni risultano già preimpostati mentre altri si possono programmare.

Naturalmente, l’elettrostimolatore agisce anche in altri ambiti, per esempio, la riabilitazione muscolare (dopo un intervento chirurgico o un lungo periodo di immobilizzazione), la terapia del dolore e, addirittura, l’incontinenza.

L’ultimo elettrostimolatore che ti abbiamo consigliato è il modello prodotto dalla Blobus i cui pro e contro ti andiamo a riassumere brevemente.

Pro
Versatile:

Puoi usare l’elettrostimolatore della Globus per tonificazione e riabilitazione muscolare, utile, per esempio, dopo un intervento ma anche come terapia del dolore e perfino per l’incontinenza.

Cellulite:

Probabilmente i risultati migliori l’elettrostimolatore li raggiunge, però, nel trattamento della cellulite grazie ai numerosi programmi specifici presenti che potrai adattare alle varie zone del corpo da trattare.

Contro
Tasti:

Potresti registrare qualche problema con alcuni tasti che dopo un certo utilizzo potrebbero bloccarsi.

Cerotti:

Col tempo tendono a perdere l’adesività risultando quindi difficili da applicare sul corpo.

Acquista su Amazon.it (€153,99)

 

 

 

Panasonic EW6021 

 

1.Panasonic EW6021Un’attenta terapia sostenuta dal giusto elettrostimolatore è in grado di migliorare gli effetti delle sedute di fisioterapia e riabilitare al meglio la muscolatura stressata da un incidente o simili. Per essere sicuri di scegliere il giusto attrezzo più adatto ai propri bisogni è necessario informarsi sulle caratteristiche offerte da ogni modello, vediamo in dettaglio cosa propone il Panasonic che tanto successo ha avuto tra gli acquirenti durante l’anno.

Il sistema di funzionamento è basato sulla stimolazione elettrica di muscoli e nervi grazie agli appositi cerotti da posizionare sui punti doloranti per alleviare il dolore e disperdere la tensione post-traumatica.

Non si tratta di un prodotto pensato per potenziare la muscolatura quanto piuttosto di un apparecchio studiato per rendere più efficace un trattamento antalgico per sciogliere contratture o alleviare dolori muscolari nelle zone critiche, come spalle o schiena.

Le istruzioni in italiano sono chiare e permettono di utilizzare il dispositivo nel modo più efficace e migliorare la propria condizione fisica riducendo il ricorso a medicinali analgesici.

Scopri se le caratteristiche del Panasonic rendono questo modello l’elettrostimolatore adatto allo scopo che hai prefissato, confrontando l’elenco dei principali pro e contro che lo distinguono da altri modelli.

Pro
Facile da usare:

Nonostante le numerose funzioni e la possibilità di applicare gli elettrodi a bassa frequenza su numerose parti del corpo, l’uso risulta semplice e intuitivo anche grazie alle spiegazioni chiare fornite nel manuale compreso nella confezione.

Indicato per sciogliere tensioni muscolari:

Invia un segnale a bassa frequenza che agisce direttamente su muscoli e nervi in modo da sciogliere le contratture, dovute a eccesso di attività fisica o movimenti bruschi, oppure tensioni causate da posizioni scorrette.

Diverse modalità di funzionamento:

Gli impulsi sono inviati in modo da personalizzare l’effetto in base alle reali necessità e all’effetto che possono suscitare nei diversi soggetti in base alla patologia.

Contro
Non rassoda né sviluppa i muscoli:

Attenzione! Se stai cercando un elettrostimolatore per potenziare l’effetto degli esercizi sugli addominali devi dirigerti su un’altra tipologia di prodotto, questo non aiuterà la tua tartaruga a venire allo scoperto.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare un elettrostimolatore

 

A chi di voi non è capitato di fare zapping e ritrovarsi la pubblicità di un elettrostimolatore? Lo schema è sempre lo stesso, un ragazzo muscoloso accompagnato da una bella ragazza, anch’essa in perfetta forma, con gli addominali ben definiti. Sono sorridenti e per nulla affaticati: manca solo che si mettano a mangiare un hamburger con patatine fritte e maionese, facendoci credere che anche così, i loro colpi resteranno scolpiti.

A cosa non serve

Se la ragione che spinge a comprare un elettrostimolatore è quella di avere un corpo scultoreo ma senza sudare in palestra e seguire una dieta ferrea ma equilibrata, allora preparatevi ad andare incontro a una sonora delusione. Non basta applicare un paio di elettrodi! Un elettrostimolatore, usato per questioni meramente estetiche, diciamo così, può essere utile nel dare una mano a definire il muscolo, tonificarlo, dare quel tocco in più, l’ultima pennellata dell’artista. Ma per buttare giù la pancia o avere il corpo da adone serve lavoro, sacrificio e disciplina.

 

La rieducazione dei muscoli

Ma cosa fa un elettrostimolatore? Detto in parole semplici stimola il muscolo o meglio, il gruppo di muscoli. Infatti questo dispositivo lavora sui gruppi di muscoli anche perché lavorando su uno solo, avrebbe effetti controproducenti. Il suo impiego principale si ha nel campo della rieducazione muscolare, tipica di chi è reduce da un infortunio o di altri trattamenti specifici.

 

Il numero dei canali

Uno degli aspetti che differenzia un elettrostimolatore dall’altro è il numero di canali, che può variare da due a quattro. Un elettrostimolatore a due canali può agire solo su un gruppo muscolare per volta mentre quelli a quattro canali possono lavorare su due gruppi muscolari contemporaneamente. Il numero di canali è una delle discriminanti che influenzano il prezzo.

I programmi

Gli elettrostimolatori hanno una serie di programmi impostati tra i quali poter scegliere in base alle proprie necessità. Naturalmente ci sono modelli con più programmi e altri meno. Come nel caso dei canali, anche la quantità (e naturalmente la bontà) dei programmi ha una influenza sul prezzo di vendita. È opportuno scegliere un modello con un buon numero, così da avere un dispositivo versatile ed efficiente.

 

Seguire il programma

La programmazione è molto importante: è necessario stilare una tabella per le sedute di elettrostimolazione e attenervisi con scrupolo. È superfluo dire che una tabella va stilata con cognizione di causa e dunque, se non si è esperti, sarebbe il caso di rivolgersi a chi di queste cose ne capisce. Per esempio, nel caso di recupero da infortunio, dovrebbe essere un fisioterapista a stilare il programma da seguire.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Compex Energy mi-READY

 

1.Compex Energy mi-READYIl miglior elettrostimolatore del 2018, a nostro giudizio, è l’Energy mi-READY della Compex.

Si tratta di un modello versatile perché può essere usato da chi fa sport, fitness, cross-training ma anche per massaggi e bellezza, riabilitazione o per uso vascolare e antalgico, in grado, cioè, di alleviare i dolori. Insomma, è adatto a tutta la famiglia grazie alle tre categorie di programmi presenti (per sport, salute e bellezza).

È un prodotto completo, facile da usare, con connettori che si inseriscono in un attimo anche con una mano sola. Tuttavia, tra le caratteristiche che colpiscono maggiormente, c’è il prezzo che è estremamente competitivo. Del resto, stiamo parlando di uno tra gli elettrostimolatori Compex più venduti.

Sono presenti quattro canali di stimolazione e sette zone del corpo sulle quali poter agire in maniera specifica. L’elettrostimolatore ha, infine, la funzione mi-scan preinstallata che permette di sondare il gruppo muscolare scelto all’inizio della seduta di lavoro, regolare automaticamente i parametri e agire su di esso in maniera, di fatto, personalizzata.

Versatile ed efficace, l’Energy mi-READY della Compex è il prodotto che si classifica al primo posto nella nostra guida per scegliere il migliore elettrostimolatore del 2018. Ecco quali sono le altre sue principali caratteristiche.

 

Pro

Versatilità: Il nuovo modello della Compex ha programmi per sport, salute e bellezza e, quindi, anche se in famiglia ci sono esigenze diverse, può essere usato da tutti.

Facile da usare: Pur essendo un prodotto completo e innovativo, non è difficile da usare e anche l’applicazione sul corpo risulta agevole.

Funzionale: Grazie ai quattro canali di stimolazione e alle sette zone del corpo che è possibile impostare, l’elettrostimolatore Energy mi-READY è progettato per agire in maniera specifica sulle varie aree e ottenere così i migliori risultati sempre.

Mi-Scan: Si tratta di una tecnologia brevettata che sonda il muscolo prima della seduta di lavoro e, come farebbe un personal trainer, ti fa fare un esercizio particolareggiato ogni volta.

 

Contro

Connettori: Si inseriscono subito ma potrebbe verificarsi col tempo il distacco della protezione intorno agli elettrodi.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Bastone da massaggio

Il miglior massaggiatore cervicale

Massaggiatore elettrico

Migliore poltrona elettrica

Massaggiatore anticellulite

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
Laura EditorFrancesco Scarati I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Francesco Scarati
Ospite
Francesco Scarati

Meglio il beurer em 41 o em 49?

Laura Editor
Admin
Laura Editor

Buongiorno Francesco,

il Beurer em49 è la versione aggiornata dell’em41. Le differenze che notiamo sono:
– 64 applicazioni preprogrammate e 6 programmi personalizzati per l’em49 contro le 30 applicazioni preprogrammate e
i 20 programmi personalizzati dell’em41;
– timer da 5 a 100 minuti nell’em49 e timer da 5 a 90 minuti nell’em41;
– impulsi leggermente diversi (50 – 450 µs per fase nell’em49 e 40 – 250 µs nell’em41);
– il prezzo: l’em 49 attualmente costa meno (https://www.amazon.it/Beurer-Elettrostimolatore-Digitale-Funzione-Massaggio/dp/B01KUJ1VMG/ref=dp_ob_title_hpc).

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (42 votes, average: 4.55 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.