fbpx

I 5 Migliori Interfoni per Moto del 2019

Ultimo aggiornamento: 12.10.19

Interfono per Moto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Ecco in breve i punti di forza dei due interfoni per moto che ci sono piaciuti di più: MIDLAND C1142.01 BT X1 FM è tra i più venduti perché vanta un’ottima qualità audio anche a elevate velocità. È Bluetooth, quindi può essere collegato al cellulare e può comunicare con altri interfoni, non importa di quale marca. Altrettanto valido è il SUAOKI T10, ovviamente Bluetooth, che viene venduto a coppie, e consente di comunicare con tre motociclisti, due alla volta, potendo parlare senza aspettare che l’altro abbia terminato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior interfono per moto?

 

Scopri nella nostra guida quali sono le caratteristiche che dovrebbe possedere un buon interfono per moto. Nella classifica in basso, invece, trovi la recensione dei modelli sul mercato più apprezzati quest’anno dai motociclisti. Confronta prezzi e prestazioni, potresti scoprire quello che stai cercando senza ulteriori ricerche.

Funzioni

Gli interfoni della migliore marca spiccano rispetto agli altri per la qualità dell’audio che assicurano anche a elevate velocità e per la ricchezza delle funzioni; tra queste, c’è la tecnologia che consente la soppressione del rumore di fondo per un ascolto migliore.

Molto utile è anche la possibilità di regolare il volume utilizzando diverse modalità, in base al tipo di casco: jet, modulare o integrale per ottenere i migliori risultati nelle conversazioni intercom.

Un buon interfono ha la funzione radio integrata e consente di memorizzare diverse stazioni per recuperarle rapidamente.

Inoltre deve potersi collegare al proprio dispositivo mobile abilitato Bluetooth per sfruttarne, a sua volta, le funzionalità. Per esempio, sarà possibile utilizzare la funzione GPS senza dover acquistare un navigatore separatamente.

Guidatore e passeggero potranno ascoltare la stessa musica durante il viaggio. Non solo, si potrà anche rispondere a una chiamata in arrivo, rifiutarla oppure ricomporre l’ultimo numero premendo solamente un tasto.

E se ti muovi in comitiva con altri motociclisti e vuoi comunicare con loro? Anche in questo caso un interfono Bluetooth consente questa possibilità. Occorre, però, verificare qual è il numero massimo di persone che possono interagire – comunque sempre due per volta – e qual è la distanza a cui bisogna tenersi per non perdere la connessione.

 

Bluetooth o a filo

Gli interfoni Bluetooth sono quelli più diffusi sul mercato, quelli che anche noi consigliamo perché, come abbiamo visto, ampliano notevolmente le potenzialità del dispositivo.

Certo, hanno un prezzo più elevato ma sono decisamente da preferire anche per un discorso di comfort. Poiché non c’è nessun collegamento fisico col pilota, il passeggero può scendere più liberamente e rapidamente dalla moto, pur continuando a mantenere il contatto. Per non parlare della possibilità di coordinarsi meglio con gli altri motociclisti per organizzare una sosta per ristorarsi o scattare delle foto ai colleghi che rombano sull’asfalto.

Gli interfoni a filo consentono solo la comunicazione tra pilota e passeggero che sono collegati fisicamente da un cavo. Ci sono però anche qui dei vantaggi: il costo inferiore, per esempio. Oppure il fatto che questi dispositivi, a differenza degli altri, non si scaricano mai perché non funzionano a batterie ma sono connessi alla moto.

Inoltre non sono attaccati all’esterno del casco, non ne modificano l’aerodinamicità e anche l’audio sarà migliore. In più non costringono a tenere un ricevitore vicino alla testa per tutto il tempo.

Altre caratteristiche

Prima di scegliere il tuo interfono assicurati che sia compatibile col casco che usi o userete. Poi fai attenzione a quanti dispositivi acquisti: alcune aziende preferiscono vendere un interfono singolo, solo per il pilota e quindi per comunicare col passeggero bisognerà acquistarne un altro, a meno che non lo si possegga già.

Spesso puoi trovare diverse opzioni e, cioè, la casa produttrice permette di selezionare il modello singolo o doppio.

Qualunque interfono deve poi essere impermeabile per permettere di comunicare anche sotto la pioggia senza rovinarsi. I tasti dovrebbero essere sempre belli ampi per poter essere premuti comodamente anche con i guanti.

Da valutare anche la durata della batteria, non sempre adeguata alle necessità di tutti i motociclisti.

 

I 5 Migliori Interfoni per Moto – Classifica 2019

 

Eccoci dunque ai nostri consigli d’acquisto su quale interfono comprare. Le opzioni possibili sul mercato sono numerose ma noi abbiamo selezionato solo i modelli che ci sono sembrati nettamente superiori agli altri per qualità offerte e prezzo di vendita. Non ti resta che scoprire quali sono e fare una comparazione.

 

1. Midland C1142.01 BTX1 FM Twin Interfono per Moto

Principale vantaggio:

Le elevate specifiche tecniche degli interfono BTX1 FM, prodotti da Midland, permettono di offrire eccellenti prestazioni audio, ma l’aspetto che gli acquirenti hanno apprezzato di più in assoluto, è la loro impermeabilità di classe IPX4, che li rende resistenti all’acqua, all’umidità e alla polvere.

 

Principale svantaggio:

Il fade out per passare dall’ascolto della musica a quello della voce del passeggero, non funziona se la musica è ricevuta tramite il segnale Bluetooth; questa, secondo gli acquirenti, è l’unica pecca della coppia di interfono BTX1 FM.

 

Verdetto 9.9/10

Nel complesso è una delle migliori coppie di interfono disponibili sul mercato, per le ottime prestazioni e le diverse funzionalità offerte, anche se è un po’ cara.

Acquista su Amazon.it (€175)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Ottima dotazione di accessori

BTX1 FM è una coppia di interfono prodotti dalla ditta Midland, progettata per permettere la comunicazione tra pilota e passeggero quando si viaggia a bordo di scooter o motociclette.

Sono compatibili con tutti i tipi di casco, da quelli integrali ai jet, e dal momento che vanno installati esternamente, sono dotati di un involucro che ha un un livello di resistenza classificato IPX4, ideale per isolarli anche dalle particelle di polvere trasportate dal vento.

Nella confezione di vendita, a parte i due dispositivi di comunicazione con relativi speaker, sono presenti anche due microfoni a braccetto rigido, due microfoni a filo, due sistemi di aggancio con bi-adesivo, due sistemi di aggancio con morsetto, un alimentatore da parete mini USB, una chiave a brugola e le spugne antivento.

La buona dotazione di accessori permette un’ampia versatilità di installazione, non solo per la presenza dei diversi sistemi di aggancio, ma soprattutto perché sono disponibili fin da subito entrambi i tipi di microfono.

Versatili e funzionali

Gli interfono Midland BTX1 FM sono alimentati da batterie interne che offrono un’autonomia di 12 ore prima di dover essere sottoposte a ricarica, quest’ultima operazione è facile da eseguire, dal momento che basta utilizzare l’apposito cavo USB fornito tra gli accessori.

Sono dotati di Bluetooth versione 3.0 per la connessione wireless, ma dispongono anche di un ingresso AUX da 3,5 millimetri, per collegarsi via cavo a lettori MP3 o a ricetrasmittenti PMR446; integrano, inoltre, la tecnologia AGC per la regolazione automatica del volume, la funzione VOX, riproduzione di messaggi vocali, la radio FM, la funzione di interfono universale Talk to All, la funzione GPS in background e l’audio stereo.

Possono essere collegati fino a un massimo di due smartphone contemporaneamente e sono facilmente programmabili tramite computer.

 

Compatta e installabile ovunque

Grazie alla loro versatilità e alle numerose funzioni, gli interfono Midland sono l’ideale per coloro che usano spostarsi prevalentemente in motocicletta, soprattutto in coppia, ma sono estremamente utili anche quando si viaggia da soli.

Infatti danno l’opportunità, collegandoli allo smartphone, di chiamare, rispondere alle telefonate e ascoltare i messaggi vocali senza doversi dist rarre dalla guida; la radio FM è completa di RDS e può memorizzare fino a sei stazioni, per non contare la possibilità di collegarlo a un lettore MP3, tramite cavo o Bluetooth.

 

Acquista su Amazon.it (€175)

 

 

 

2. Suaoki Cuffie Interfono per Moto Bluetooth Impermeabile

 

Chi non ha la possibilità e la voglia di spendere cifre considerevoli, per dotare il proprio casco da moto di un interfono, può prendere in considerazione il modello T10 proposto da SUAOKI. Cominciamo col dire che, nella confezione, sono offerti due interfoni, quindi è una soluzione ideale per chi ha la necessità di dover parlare con il proprio passeggero, oltre che con altri centauri che siano nel raggio di 500 metri circa. 

L’interfono, come da prassi, si collega allo smartphone via Bluetooth, e consente di rispondere alle chiamate in arrivo, il tutto in modo molto semplice, vista la presenza di ampi tasti predisposti a questa operazione. 

L’installazione risulta intuitiva, anche se bisogna prestare attenzione al posizionamento dei fili che, essendo molto fini, se non ben tirati, rischiano di far gracchiare sia il microfono sia l’auricolare. 

Si può anche abbinare a un navigatore GPS per sentire, via voce, le indicazioni da seguire per raggiungere la meta desiderata.

Pro
Doppio interfono:

Nella confezione sono proposti due interfoni, che sono quindi la soluzione perfetta per chi ha necessità di dotare due caschi con questo prezioso accessorio.

Audio:

Nonostante un prezzo abbastanza basso, la qualità dell’audio in entrata è ritenuta più che soddisfacente dai motociclisti che hanno installato questo interfono sul proprio casco.

Facile da montare:

Le esaurienti istruzioni in allegato al prodotto consentono di installare l’interfono in pochi minuti. Volendo si possono trovare sul web anche una serie di video tutorial che spiegano visivamente come montarlo.

Radio:

Se si viaggia da soli potrebbe essere interessante ascoltare un po’ di musica tramite il ricevitore radio FM integrato, attivabile tramite un tasto predisposto.

Contro
Velocità:

Per ricevere una voce chiara e ben udibile senza interferenze i motociclisti consigliano di non superare gli 80 km/h, perché oltre l’interfono viene sensibilmente disturbato dal rumore dell’aria.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Veetop Citofono Intercom Moto Bluetooth 1000m Impermeabile

 

Tra i migliori interfoni per moto del 2019, a nostro giudizio, rientra anche questo Veetop. Ha tutto quello che serve al motociclista esigente, è disponibile in diverse versioni e può essere acquistato a un prezzo competitivo, come si può vedere cliccando sul link.

È un modello Bluetooth comodo, pratico e veloce da collegare, permette la comunicazione fino a tre persone – ma solo due per volta – e può essere usato da guidatore e passeggero o fra piloti distanti ben 1.000 metri.

Può essere collegato anche a walkie talkie – da acquistare a parte – e in questo caso è possibile parlare con un numero maggiore di persone.

Come tutti i migliori modelli, permette di collegarsi a smartphone, chiamare, ricevere o rifiutare le chiamate e di ricomporre l’ultimo numero. Non manca la possibilità di ascoltare la radio o la musica presente sul proprio cellulare.

Si tratta di un dispositivo realizzato con materiali resistenti e comodi da indossare, è impermeabile e può quindi essere usato tranquillamente anche sotto la pioggia. È pratico da maneggiare anche con i guanti.

Chi cerca un nuovo interfono per moto un po’ più economico, potrebbe rimanere davvero soddisfatto da questo prodotto che garantisce un buon livello di qualità audio e dispone di diverse funzioni. Oltre ai pro e contro, qui di seguito si troverà il link che porterà alla pagina dove acquistare il prodotto a un’ottima offerta.

Pros
Qualità-prezzo:

Può essere ideale per chi non vuole spendere troppo per un prodotto simile, ma non vuole rinunciare a una buona qualità dei materiali.

Collegamenti:

Si può collegare a smartphone, ma anche a dei walkie-talkie. Ideale per parlare con più persone nel caso si stia viaggiando in gruppo.

Funzioni:

Non manca la funzione radio o la possibilità di ascoltare la musica sul cellulare.

Pratici:

Si possono indossare comodamente, maneggiare con i guanti e utilizzare in caso di pioggia.

Cons
Velocità:

L’interfono potrebbe avere qualche problema con l’audio quando si viaggia a una velocità superiore ai 70 km/h.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Avantree BTHS-HM100P-BLK Interfono per Moto

 

Tra gli interfoni più venduti sul mercato troviamo questo modello Avantree che ha un costo decisamente competitivo, ottimo per chi ha un budget risicato.

Attenzione però, si tratta di un apparecchio singolo, serve solamente per un casco. Perciò per comunicare con il passeggero bisogna acquistarne due, ma il prezzo rimane comunque accessibile.

Molti motociclisti hanno apprezzato la buona qualità audio sia delle telefonate – il dispositivo supporta la funzionalità Bluetooth – che della riproduzione dei brani musicali.

Utilizzando i tasti – anche senza togliersi i guanti – permette di regolare il volume e ricomporre l’ultimo numero del proprio smartphone. È compatibile anche con iPhone.

Durata della batteria così così e assenza del manuale in italiano non hanno fatto piacere agli utenti più esigenti.

In conclusione possiamo dire che questo interfono è l’ideale per chi non ha un gran budget e si accontenta di un prodotto funzionale. Vediamo adesso in sintesi quali sono i suoi pregi e i difetti.

Pros
Economico:

Potrebbe essere molto attraente per i prezzi bassi ai quali viene venduto.

Qualità:

Nonostante il costo ridotto, vanta una buona qualità audio per telefonate e per l’ascolto della musica.

Guanti:

Può essere usato facilmente anche con i guanti.

Cons
Batteria:

La durata della batteria potrebbe non soddisfare chi vuole usarlo per dei viaggi particolarmente lunghi.

Istruzioni:

Il manuale non è in italiano, quindi si dovrà masticare un po’ l’inglese per poter capire bene come funziona il dispositivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Cellular Line Bteasytp Kit Interfono per Moto

 

Come scegliere un buon interfono per moto economico ma di qualità? Un’ottima soluzione potrebbe essere questo modello della Cellular Line, azienda molto conosciuta e apprezzata dai motociclisti, anche se non è certo questo il modello di punta.

Il prezzo accessibile, tuttavia, potrebbe suscitare il tuo interesse. Si tratta di un dispositivo doppio, adatto per la comunicazione tra pilota e passeggero ed è idoneo per tutti i tipi di casco.

Collegato al cellulare, permette di rispondere alle chiamate in entrata e di sfruttare le funzioni presenti: per esempio, è possibile ascoltare la radio anche se l’interfono non ce l’ha integrata.

Compatibile con tutti i caschi, impermeabile, è facile da installare e da usare. Ecco il link al manuale d’uso in italiano: http://www.interphone.com/documents/10244/47927/ISTR_BTEASY.pdf/7e84aef2-45dd-4be1-b005-31c91da46fb1

Prima di fiondarsi all’acquisto del dispositivo, magari attratti dalla buona offerta, consigliamo comunque di dare un’occhiata ai suoi pro e contro riportati qui di seguito.

Pros
Qualità-prezzo:

Si tratta di un prodotto venduto a un prezzo conveniente, ma che garantisce una buona comunicazione mentre si viaggia.

Pratico:

Si installa con facilità, inoltre può essere utilizzato anche sotto la pioggia.

Cons
Funzioni:

Può sfruttare le funzioni dello smartphone al quale è collegato, ma non ha niente di integrato.

Limitato:

Non va bene se si vogliono effettuare connessioni multiple con altri interfoni di marche diverse.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Midland C1142.01 BTX1 FM Twin Interfono per Moto

 

L’ottima qualità audio anche a elevate velocità è una delle ragioni che ci spinge a considerare questo Midland il miglior interfono per moto del 2019 per rapporto prestazioni/prezzo.

La maggior parte dei motociclisti sottolinea con soddisfazione questa caratteristica e il dispositivo, non a caso, è uno dei più apprezzati e venduti online.

Si tratta, inoltre, di un interfono ricco di funzioni: per esempio, è possibile ascoltare la radio e memorizzare sei stazioni per poterle recuperare più velocemente. Si può collegare il proprio cellulare e ascoltare la musica preferita archiviata.

Quando si desidera comunicare con il passeggero basta cominciare a parlare e il volume della musica viene automaticamente abbassato. L’audio è ottimo anche per quanto riguarda le comunicazioni dal navigatore dello smartphone.

È, inoltre, compatibile con interfoni di qualunque altra marca. Perfetto da usare sotto la pioggia perché ha un elevato grado di impermeabilità, ha nella notevole autonomia della batteria un altro punto di forza.

L’azienda permette di scegliere tra il modello singolo e quello doppio per guidatore e passeggero. In ogni caso, all’interno della confezione si trova tutto l’occorrente per il fissaggio e non occorre acquistare niente separatamente.

La nostra guida per scegliere il miglior interfono per moto include un elenco dei vantaggi e svantaggi di ogni prodotto in classifica, compresi quelli di questo modello che secondo i pareri di molti utenti è il migliore venduto online.

Pros
Multifunzione:

Si potranno memorizzare le stazioni radio e collegarlo al cellulare per ascoltare la propria musica preferita.

Volume:

Se si sta ascoltando la radio o della musica, il volume verrà automaticamente abbassato quando si inizia a parlare con il passeggero.

Audio:

La qualità audio è di alto livello, ideale per comunicare con chiarezza o sentire le comunicazioni del navigatore.

Impermeabile:

Può essere utilizzato sotto la pioggia senza rischiare che si rovini.

Cons
Ricezione:

A quanto pare la ricezione della radio non è proprio il massimo.

Acquista su Amazon.it (€175)

 

 

 

Come utilizzare un interfono per moto

 

L’interfono è un piccolo dispositivo, il più delle volte multifunzionale, che offre la possibilità di svolgere diverse funzioni, senza creare disturbo mentre si è alla guida. Il suo compito è quindi anche quello di migliorare la sicurezza quando si viaggia con la moto, anche nel caso ci siano due passeggeri a bordo. Il mercato offre numerose proposte, e per assicurare un utilizzo appropriato, è necessario valutare determinate caratteristiche tecniche.

Scegliete modelli comodi da usare…

Se sapete già qual è il tipo di modello che potrebbe rispondere al meglio alle vostre esigenze, speriamo non vi siate dimenticati di considerare uno tra gli aspetti più importanti, ovvero la comodità di utilizzo dell’interfono. Consigliamo di valutare questo parametro perché incide sulla funzionalità stessa dell’accessorio. Un interfono che non si aggancia nel modo giusto o con un tipo di auricolare che non si inserisce adeguatamente, potrebbe compromettere la sua utilità. Quindi, affrontate la vostra scelta considerando questo dettaglio che passa spesso inosservato.

 

…E compatibili con il vostro casco

La comodità è una caratteristica che va di pari passo con la compatibilità di questo piccolo accessorio da moto. Ci sono tipologie di interfono realizzate per caschi di forme o marchi specifici, ed è quindi più facile scegliere in questo modo. Inoltre, verificate la presenza di un manuale di istruzioni e degli strumenti per montarlo sul casco, per assicurare un funzionamento perfetto ed evitare spese aggiuntive.

La durata della batteria è importante

I viaggi in moto possono essere anche lunghi ed è per questa ragione che la durata della batteria risulta un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione. Per poter fare il migliore utilizzo dell’interfono è fondamentale che abbia una durata di almeno 6 o 7 ore, lasso di tempo che si può classificare come una buona autonomia. Ma se cercate modelli più efficienti, ce ne sono molti che superano le 10 ore di vita. Meglio ancora se l’interfono è provvisto di un segnale acustico che avverte quando la batteria sta per finire, in modo tale da poterla caricare, senza rimanere sprovvisti delle sue funzioni.

 

Con o senza optional?

Per poter usare al meglio il vostro interfono, è importante seguire le istruzioni che spiegano la funzionalità dei tasti e la loro collocazione, in maniera tale da poter fare tutto ciò in maniera semplice e automatica. I modelli base offrono la possibilità di regolare il volume, per esempio, mentre quelli più sofisticati permettono di rispondere e riagganciare una telefonata, oppure di ascoltare un po’ di musica.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

CellularLine F4Mc

 

Un ottimo interfono Bluetooth per moto che ti consigliamo di valutare è quello realizzato da CellularLine. Il primo vantaggio che garantisce è proprio l’assenza di fastidiosi cavi di connessione in modo che guidatore e passeggero possano muoversi più liberamente, senza contare la possibilità di comunicare tra più moto.

In questo caso, trattandosi di un interfono per moto F4, permette di parlare fra quattro motociclisti, una coppia per volta.

Sono tante le funzioni presenti che giustificano il notevole apprezzamento da parte degli utenti: tra queste, l’innovativa Anycom che permette la comunicazione fra dispositivi Bluetooth di tutte le marche in modalità full duplex (cioè si può parlare senza aspettare che l’interlocutore abbia finito, come al telefono) fino a 800 metri.

È possibile ascoltare la radio, memorizzare otto stazioni, le cui frequenze migliori vengono scelte automaticamente in base alla zona in cui ci si trova.

Pilota e passeggero possono condividere la stessa musica. Naturalmente, si può associare un cellulare, fare e ricevere telefonate, ma anche rifiutarle o ricomporre automaticamente il numero.

Insomma, si tratta di un dispositivo completo, versatile, è disponibile singolo o doppio e viene anche fornito con due microfoni, uno per caschi jet e uno per quelli integrali.

Vediamo adesso quali sono le quattro caratteristiche principali di questo ottimo Cellularline con connessione Bluetooth, insieme all’unico difetto riscontrato dai consumatori.

Pros
Bluetooth:

La connessione via Bluetooth con altri dispositivi permette di usare l’interfono con prodotti di altre marche o con smartphone.

Radio:

Come altri dispositivi dello stesso tipo, anche questo permette di ascoltare la radio e memorizzare fino a otto stazioni.

Condivisione:

Il pilota e il passeggero potranno ascoltare la stessa musica trasmessa da un singolo dispositivo portatile.

F4:

Permette di parlare tra quattro motociclisti, ideale quando si viaggia in gruppo.

Cons
Non semplice:

Alcuni utenti lo hanno trovato piuttosto complicato da utilizzare, soprattutto all’inizio.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Radiosveglie

Il miglior deumidificatore portatile

Sacco da boxe

Come scegliere la migliore asciugatrice Bosch del 2019?

Cuscini per allattamento

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (144 voti, media: 4.88 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status