La migliore autoradio 2 DIN

Ultimo aggiornamento: 22.06.18

Autoradio 2 DIN – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Tra le autoradio 2 DIN che abbiamo recensito, ecco i due modelli che si sono distinti maggiormente: Pioneer SPH-DA120 è in grado di riprodurre molti formati, tra cui quelli video, ed è particolarmente indicata per i possessori di iPhone, dato che consente di controllarlo tramite il pannello dell’autoradio; JVC KW-V21BTE risulta semplice nell’installazione e nell’utilizzo, con un Bluetooth molto reattivo e una qualità sonora apprezzata dalla maggior parte degli utenti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore autoradio 2 DIN

 

Negli ultimi 20 anni l’autoradio ha subito un’evoluzione notevole, trasformandosi da una sorta di piccola e pesante valigetta da portarsi in giro anche fuori dalla macchina (non senza una certa fatica!) per paura che venisse rubata a un sottile frontalino estraibile e quindi a un dispositivo dalle spiccate funzionalità multimediali.

Se non sei soddisfatto del modello integrato nella tua auto o se ne hai uno datato, qui troverai tutte le indicazioni su come scegliere al meglio un’autoradio 2 DIN ma anche le recensioni di quelle più interessanti in vendita sul mercato.

7

 

Guida all’acquisto

 

DIN, che significa?

Il termine DIN non è certo di uso comune e dunque potrebbe lasciarti dubbioso su che cosa indichi e ingenerare dei dubbi sul modello giusto da acquistare. Per fugare ogni perplessità si tratta di uno standard che indica lo spazio presente sul cruscotto e nel quale collocare appunto l’autoradio. Se la larghezza dell’alloggiamento è sempre di 7 pollici, quella che varia è l’altezza che, nei modelli di auto più vecchi, era 1 DIN e che in quelle più recenti è doppia, 2 DIN. Esiste anche una misura intermedia tra le due (1 DIN e mezzo) ma è davvero poco diffusa.

Prima di effettuare l’acquisto dell’autoradio, dunque, il nostro consiglio è quello di consultare il libretto della tua macchina in modo da trovare la corretta indicazione ed essere sicuro di disporre dello spazio necessario per un modello 2 DIN.

Le autoradio 1 DIN, sebbene più datate e meno evolute tecnologicamente, offrono la possibilità di rimuovere il frontalino così da scoraggiare i malintenzionati dal tentare di rubarle. Questa possibilità, tranne pochissimi modelli dal prezzo non indifferente, è preclusa agli apparecchi 2 DIN che sono veri e propri centri multimediali e quindi spesso integrati nel cruscotto senza possibilità di rimozione di una parte.

 

 

 

Connettività a 360 gradi

Al primo posto della classifica degli aspetti di cui tenere conto per scegliere la giusta autoradio c’è la sua versatilità, ovvero la capacità di dialogare con altri dispositivi per riprodurne musica e contenuti video.

I modelli delle migliori marche, infatti, sono spesso dotati di un monitor sul quale visualizzare un film (così da intrattenere i bambini durante il viaggio) o comunque in grado di riprodurre file audio da differenti sorgenti, come chiavette USB, smartphone e tablet (via cavo o via Bluetooth) o sono dotati di navigatore satellitare.

Valuta con attenzione quali sono le tue esigenze e accertati che il modello che sceglierai sia dotato di tutti gli ingressi e delle tecnologie wireless necessari a connettersi con gli apparecchi che vuoi utilizzare in auto.

8

 

Accessori aggiuntivi

Per incrementare l’esperienza audio quando sei alla guida puoi valutare di installare anche un amplificatore e degli altoparlanti aggiuntivi, perciò controlla che l’autoradio offra tutti gli ingressi necessari alla creazione dell’impianto che desideri.

Mettendo a confronto i prezzi noterai come i modelli dotati di display abbiano un costo più elevato ma compensano l’esborso superiore con numerose funzionalità aggiuntive. Installando, per esempio, una videocamera posteriore potrai utilizzare lo schermo per visualizzare il retro dell’auto durante le operazioni di parcheggio.

Nel momento dello stanziamento del budget per l’acquisto di un’autoradio 2 DIN tieni presente anche il costo dell’installazione, a meno che tu non sia in grado di provvedere da solo, ben sapendo che non si tratta di un’operazione semplicissima…

 

Le migliori autoradio 2 DIN del 2018

 

L’evoluzione tecnologica ha cambiato profondamente le autoradio. Da semplici dispositivi dall’ingombro elevato (che si trasportavano come valigette per non lasciarle in macchina alla mercé dei ladri) sono diventate poliedrici apparecchi hi-tech capaci di fare praticamente di tutto. Se le vostre esigenze sono quelle di trovare un’autoradio 2 din versatile e dotata di numerose funzionalità, siete nel posto giusto! Qui di seguito infatti trovate le cinque migliori autoradio 2 din del 2018 messe in comparazione, con l’obiettivo di aiutarvi a fare la scelta giusta.

 

Prodotti raccomandati

 

Pioneer SPH-DA120

Principale vantaggio:

Grazie alla presenza di un touchscreen e di un’interfaccia grafica chiara ed intuitiva l’utilizzo di questa autoradio risulta molto semplice.

 

Principale svantaggio:

Emerge qualche problema di compatibilità con alcuni smartphone Android, anche se in teoria dovrebbe funzionare con qualunque dispositivo.

 

Verdetto: 9.8/10

Più che una normale autoradio 2 DIN, questo modello di Pioneer integra la piattaforma Apple CarPlay per i dispositivi basati su sistema operativo iOS (iPhone e iPad). Funziona comunque anche con la stragrande maggioranza di smartphone Android.

Acquista su Amazon.it (€359)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Pensata per Apple

Definirla una semplice autoradio è abbastanza riduttivo. Non ha un lettore CD e può sintonizzarsi solo sulle bande radio AM e FM. Ma tutta la musica, e non solo, che si potrà sentire sarà messa a disposizione dal dispositivo mobile Apple (iPhone, iPod o iPad) che si potrà collegare.

Infatti la Pioneer SPH-DA120 integra la piattaforma Apple CarPlay, pensata dall’azienda americana come estensione dei propri dispositivi mobili quando si sale a bordo di un’automobile. Il collegamento è molto semplice: basta associare lo smartphone o il tablet all’autoradio tramite un cavo USB e il gioco è fatto.

L’ampio display da 6,2 pollici touchscreen mostra tutte le app compatibili CarPlay che si possono utilizzare, tra cui Spotify e Google Play Music per citare le più famose che trasmettono musica in streaming. Ovviamente si possono ascoltare le proprie playlist presenti sul dispositivo mobile, ma anche leggere SMS e chat in arrivo sullo smartphone.

Altri dispositivi

Essendo come detto presente una porta USB, l’autoradio consente anche di collegare smartphone con sistema operativo Android. Questo grazie alla tecnologia MirrorLink di cui dispone, anche se non tutti gli smartphone con l’OS di Google sono compatibili. In questo caso appare un’interfaccia diversa da quella CarPlay ma in sostanza molto simile a livello di funzioni. Anche in questo si può, ad esempio, sfruttare Google Maps come navigatore GPS.

Oltre a smartphone Android e iOS è possibile anche collegare una videocamera posteriore che inquadri quanto avviene dietro l’auto, molto utile nella manovre di parcheggio. Le immagini riprese saranno visualizzate sul display in modo chiaro e nitido.

 

Centro multimediale

Se ascoltare musica in auto è una delle funzioni più sfruttate di un’autoradio, questo apparecchio è in grado anche di riprodurre file video che possono essere presenti su dispositivi compatibili. Riesce infatti a riprodurre i formati DivX, FLV, MKV e H.264 giusto per citare i più diffusi, mentre a livello audio non ci saranno problemi con i file AAC, FLAC, MP3, WMA e WAV. Chi ha un dispositivo Apple può anche sfruttare l’assistente vocale Siri per controllare una moltitudine di applicazioni presenti nel proprio smartphone o tablet semplicemente impartendo ordini vocali che saranno percepiti dal microfono integrato nell’autoradio.

Non manca anche una connessione Bluetooth per collegare lo smartphone ed utilizzarlo in vivavoce quando non si desidera collegarlo tramite USB o per qualche motivo non è compatibile con MirrorLink o Apple CarPlay. Da segnalare infine la configurazione surround a 4 canali di cui dispone per un totale di audio in uscita pari a 65 watt.

 

Acquista su Amazon.it (€359)

 

 

 

JVC KW-V21BTE

 

L’autoradio 2 DIN è funzionale, completa, ha tutto quello che serve per rendere l’esperienza di guida più piacevole e produttiva.

Uno degli elementi maggiormente apprezzati dagli automobilisti è la presenza dello schermo capacitivo da 6,2” che permette di visualizzare con grande qualità i DVD e tutte le altre informazioni desiderate. In più permette di collegare la retrocamera per avere un’immagine chiara e ampia della parte posteriore del veicolo per parcheggiare o effettuare altre manovre con maggiore comodità.

Anche l’estetica e la grafica di questo JVC sono state molto apprezzate dagli utenti, così come l’audio, ritenuto potente e pulito; certo, molto dipende dalle casse utilizzate. È, comunque, disponibile l’uscita per connettere un subwoofer, l’ideale per chi ama un suono particolarmente deciso.

La porta USB consente di collegare dispositivi esterni per ascoltare tutta la musica archiviata o guardare un DVD, mentre la connettività Bluetooth permette di fare e ricevere telefonate in vivavoce senza staccare le mani dal volante durante la guida.

In generale, le impostazioni e le funzioni presenti sono numerose e rendono l’autoradio completa e versatile. Come fanno notare molti utenti, inoltre, l’interfaccia è organizzata in maniera molto chiara e tutte le operazioni sono molto semplici da effettuare.

Riepiloghiamo in breve i principali vantaggi e svantaggi dell’autoradio 2 DIN JVC che, visto il considerevole apprezzamento ricevuto dagli utenti, non poteva mancare nella nostra classifica.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

JVC KW-AV61BT 

 

2. JVC KW-AV61BTCome scegliere una buona autoradio 2 din di JVC? Per rispondere a questa domanda innanzitutto dovete chiedervi se ne volete una “semplice” o una dotata di un display? In questo secondo caso il nostro consiglio d’acquisto, tra gli apparecchi più venduti online, è questo modello dotato di un touchscreen da ben 6,1 pollici.

In questo modo lo schermo può essere utilizzato per riprodurre contenuti multimediali come film e video in formato Dvix o Mpeg, archiviati su una pendrive Usb, così da intrattenere i bambini durante un viaggio particolarmente lungo. Il monitor è rimovibile, per  non correre rischi quando si lascia l’auto in sosta.

Grazie al Bluetooth, il modello di JVC si integra alla perfezione con la rubrica del vostro smartphone e può essere utilizzato come vivavoce per effettuare chiamate senza staccare le mani dal volante e anche per visualizzare gli sms ricevuti. È inoltre compatibile con numerose funzionalità dei dispositivi di Apple, dall’iPod all’iPhone (niente da fare invece per Android, gli smartphone con il sistema operativo di Google sono compatibili solo per quanto riguarda l’integrazione della rubrica dei contatti).

Il prodotto ha riscontrato pareri entusiasti da chi ha avuto modo di provarlo, per via dei suoi molti pregi e dei difetti piuttosto trascurabili. Di seguito, ne trovi una rapida panoramica che potrà servirti a compiere la scelta migliore.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€312,53)

 

 

 

Pioneer MVH-AV270BT 

 

3.Pioneer MVH-AV270BTPioneer è un brand riconosciuto e autorevole nel mondo delle autoradio e la conferma della bontà dei suoi prodotti arriva da questo modello dotato di display da 6,2 pollici e piena compatibilità con tutti i più diffusi formati di riproduzione video: Dvix, Xvid e Mpeg.

La versatilità di questa autoradio 2 din è data dalla capacità di interfacciarsi con praticamente ogni tipo di dispositivo multimediale: dalle chiavette Usb agli smartphone con qualunque sistema operativo. Merito dell’ingresso Usb e del Bluetooth, con quest’ultimo che permette l’utilizzo della Pioneer anche come vivavoce per le conversazioni telefoniche.

In questo trionfo di tecnologia non manca ovviamente il sintonizzatore radio Fm per ascoltare le proprie stazioni preferite mentre ci ha stupito in negativo l’assenza dell’ingresso per i Cd, sebbene siano ormai un formato sempre meno utilizzato. Il prezzo è di fascia media e appare calibrato alle funzionalità proposte e inoltre spesso online questa autoradio di Pioneer è proposta con alcuni interessanti offerte che la rendono ancora più appetibile.

Ecco di nuovo, di un modello dotato di un buon rapporto tra qualità e prezzo, pensato per chi non ha una nutrita collezione di CD e DVD che ama portare con sé. Vediamo nel dettaglio i suoi pregi e difetti.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Xomax XM-2DTSBN6216 

 

5.Xomax XM-2DTSBN6216Rispetto agli altri modelli presenti nella nostra classifica, quello di Xomax si distingue perché dotato di modulo Gps integrato che gli consente di poter essere utilizzato anche come navigatore satellitare e fornirvi così le indicazioni per giungere alla vostra meta senza rischio di perdervi.

Le informazioni stradali sono visualizzate sull’ampio display da 6,2 pollici mentre la versatilità dell’autoradio è assicurata dalla ricchezza degli ingressi: Usb, schede microSD e quelli per l’installazione di una telecamera per la visualizzazione degli ostacoli durante la retromarcia o per i comandi al volante. Riproduce tutti i più diffusi formati audio e video compressi: dall’Mp3 all’Avi, dall’Mpeg al Dvix con l’accortezza di non utilizzare supporti di dimensioni superiori ai 32 GB.

Grazie al Bluetooth dialoga con tutti gli smartphone, ne riproduce la musica archiviata in memoria e si trasforma in vivavoce per le conversazioni telefoniche. Il prezzo è quello di un modello di fascia media ma la ricchezza di funzionalità, a cominciare dal software di navigazione, la rendono la miglior autoradio 2 din con navigatore Gps tra quelle in vendita online e un acquisto consigliato, per chi non è in cerca del top e vuole risparmiare.

L’ultimo modello della nostra rassegna non è quindi, certamente, il più economico sul mercato, ma ha una lista di pregi interessanti che potrebbero fare al caso tuo. Eccoli nel dettaglio, insieme ai difetti principali.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€209)

 

 

 

Sony XAV-65  

 

4. Sony XAV-65Se state valutando di sostituire la vostra autoradio con un modello 2 din con innovative funzioni multimediali ma non siete disposti a svenarvi, il dispositivo di Sony rappresenta una valida alternativa, grazie a un buon rapporto tra qualità e prezzo. Certo bisogna fare qualche rinuncia ma è lo scotto da pagare per risparmiare qualche decina di euro.

L’autoradio dell’azienda nipponica dispone di numerosi ingressi, tra cui l’Usb per collegare dispositivi compatibili da cui riprodurre file nei più diffusi formati audio e video compressi: due Aux-in, un mini-jack e una Rca posteriore. Insomma come versatilità, il modello di Sony non è inferiore a quelli che la precedono nella nostra classifica delle migliori autoradio 2 din del 2018.

Il display è da 6,2 pollici e consente di visualizzare filmati e informazioni sui brani in riproduzione. Grazie all’ingresso per la telecamera con commutazione automatica quando s’inserisce la retromarcia, può esser utilizzata, previa installazione del sistema, per visualizzare gli ostacoli in fase di parcheggio. Per quanto riguarda le succitate rinunce per contenere il costo, l’autoradio di Sony è priva di funzione vivavoce e, in generale, i materiali utilizzati appaiono di qualità solo discreta.

L’autoradio Sony, venduta a prezzi relativamente bassi, rappresenta una scelta solida e affidabile per chi non ha molta confidenza con le tecnologie più avanzate. Ha dalla sua alcuni pregi che potrebbero conquistarti.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pioneer SPH-DA120

 

Come evidenziato dalla maggior parte degli automobilisti, l’autoradio Pioneer assicura grande versatilità. Si integra perfettamente con iPod e iPhone che possono essere controllati direttamente dallo schermo sul cruscotto per gestire comodamente le proprie playlist ma con un audio di qualità superiore.

È, comunque, compatibile con dispositivi Android. In più, grazie all’AppRadio Mode sarà possibile gestire decine di applicazioni senza dover ricorrere allo smartphone che, una volta connesso, viene ricaricato.

Per gli iPhone è presente, in particolare, la funzione CarPlay che scatta automaticamente quando si collega il dispositivo e consente di effettuare chiamate, consultare mappe, ascoltare musica, accedere ai messaggi e molto altro semplicemente con un tocco. È supportato anche il sistema Siri e, quindi, la possibilità di controllare il dispositivo tramite comandi vocali.

Le due porte USB permettono di collegare due dispositivi contemporaneamente, sia quello del conducente che quello del passeggero per raddoppiare la musica riproducibile.

Naturalmente non manca il supporto alla connettività Bluetooth per poter utilizzare il proprio cellulare senza mani e fare/ricevere chiamate senza dover lasciare le mani dal volante, un’opzione fondamentale durante la guida.

È presente un display capacitivo da 6,2” al quale si può collegare anche la telecamera posteriore per ricevere un aiuto notevole in caso di parcheggi o altre manovre particolarmente impegnative.

Le tante funzioni e la qualità complessiva dell’autoradio 2 DIN Pioneer ne fanno un prodotto molto apprezzato dagli utenti. Rivediamone le caratteristiche principali.

 

Acquista su Amazon.it (€359)

 

 

 

Come utilizzare un autoradio 2 Din

 

La scelta di una modello di radio, capace di puntare in maniera forte sulla multimedialità è uno dei motivi che spinge alcuni utenti a passare a un modello denominato 2 Din, il più delle volte integrato nel cruscotto della macchina e di difficile rimozione. Nelle righe che seguono abbiamo inserito alcune note di buon senso su un utilizzo consapevole e funzionale.

Controllate la grandezza dell’alloggiamento

Il primo consiglio che ci sentiamo di darvi riguarda la giusta grandezza dell’alloggiamento in cui collegare l’autoradio. Non tutte le macchine dispongono della grandezza necessaria per l’alloggiamento di un modello 2 Din. Per questo è bene prima consultare un professionista e un elettrauto di fiducia per avere informazioni precise e puntuali sulla compatibilità più o meno marcata.

 

Inserite eventuali fonti esterne negli alloggiamenti deputati

In caso l’autoradio permette l’inserimento di una penna usb o una fonte esterna è bene utilizzare gli appositi spazi pensati e dedicati a questa funzione, non forzando e trovando la giusta misura per tutte le fonti collegabili.

 

Consultate il manuale per sfruttare tutte le potenzialità

Un’autoradio 2 Din si configura come un centro multimediale, la cui funzionalità sta tutta nelle possibili applicazioni che includono riproduzioni video e un navigatore, oltre ai formati audio compatibili. La lettura e conoscenza del manuale possono così illuminare sulle opzioni a disposizione dell’utente, consentendo di sfruttare appieno quanto offerto.

 

Sfruttate i collegamenti per connettere smartphone e tablet

Chi non si vuole sobbarcare l’acquisto di una autoradio con Gps integrato prò sfruttare i collegamenti a disposizione, così da sfruttare un cellulare o un tablet come navigatore satellitare esterno.

 

Seguite le istruzioni di montaggio

Chi vuole imbarcarsi nell’installazione della propria autoradio, deve essere consapevole della cura e della precisione di certi step, che vanno seguiti nel corso di tutto il montaggio. Il consiglio è di munirvi degli strumenti necessari e, una volta appurato questo punto preliminare, seguire attentamente quanto riportato nel manuale.

Puntate a un display di qualità

La scelta di uno schermo di 7 pollici permette una buona visualizzazione dei menù e informazioni dettagliate sui brani musicali in programmazione. Meglio puntare a display con una buona definizione, specialmente per quanti vogliono sfruttare anche il lettore Dvd  presente nel dispositivo per allietare i più piccoli con un film durante un lungo viaggio.

 

Impostate e regolate l’audio

L’importanza di un audio di qualità dipende da diversi fattori, alcuni dei quali comprendono anche la qualità delle casse presenti sull’auto. Spulciate a dovere le opzioni e la presenza di un equalizzatore con cui scegliere e ottimizzare alti, medi e basse frequenze.

 

 

 

Domande più frequenti

 

Q1: Cosa posso collegare a un’autoradio 2 DIN?

Dipende dai vari modelli e dagli ingressi disponibili. Frontalmente dovrebbero essere presenti uno slot per scheda SD e una o due porte USB. Il vantaggio è poter riprodurre film, video e altri contenuti archiviati su questi supporti. Naturalmente è possibile collegare dispositivi mobili come smartphone e tablet tramite gli ingressi posti frontalmente ma lo si può fare anche via Bluetooth; in questo modo, per esempio, si possono effettuare e ricevere telefonate in vivavoce mentre si è alla guida.

Molti modelli presentano anche altre porte per connettere un subwoofer esterno e dare maggiore potenza ai bassi, o una telecamera posteriore per facilitare parcheggi e altre manovre impegnative.

 

Q2: Posso usare il GPS dello smartphone sull’autoradio 2 DIN?

Il vantaggio di un’autoradio con funzione GPS è che consente di ascoltare musica, vedere film e avere informazioni stradali in un unico apparecchio, senza dover ricorrere a un altro dispositivo specifico come il navigatore o il cellulare. Lo svantaggio è il costo che potrebbe superare il budget preventivato. Una soluzione è utilizzare le varie applicazioni – non tutte – presenti sullo smartphone, tra cui il GPS, sfruttando lo schermo dell’autoradio.

Questo è possibile ma occorre verificare che sia il cellulare che lo stereo supportino la tecnologia MirrorLink. È questo il sistema che permette di trasferire funzioni e comandi dal dispositivo mobile all’autoradio.

 

Q3: Come fissare un’autoradio 2 DIN?

Chi non è un esperto e vuole installare un’autoradio 2 DIN deve sapere che c’è il rischio di rovinare l’apparecchio e anche alcune componenti dell’automobile, pertanto è consigliabile rivolgersi a un tecnico. Chi ha già una buona esperienza può contare sul fatto che molte autoradio hanno ormai la predisposizione per connettori universali e l’utente, per effettuare i collegamenti, deve acquistare gli adattatori per l’auto, anch’essi universali.

Prima di smontare del tutto la vecchia autoradio potrebbe essere utile fare una fotografia dei vari collegamenti che andranno ripetuti ma sempre seguendo rigorosamente le istruzioni del produttore.

 

Q4: Come nascondere un’autoradio 2 DIN?

Se stai per acquistare un’autoradio 2 DIN e vuoi ridurre il rischio che malintenzionati infrangano il vetro dell’auto e te lo rubino valuta queste due alternative: una consiste nell’acquistare un modello con frontalino estraibile.

Potrebbe avere un costo maggiore e sicuramente è scomodo da portarsi dietro ogni volta, ma almeno ti farà stare più tranquillo. Un’altra soluzione decisamente più pratica ed economica – costa pochi euro – è acquistare un pannello da sovrapporre alla tua autoradio. Si tratta di una mascherina, in genere universale e adatta a tutti i modelli, che ha l’aspetto di uno stereo a singolo DIN poco appetibile: potrebbe bastare a scoraggiare un ladro non troppo esperto.

 

Q5: Cosa significa autoradio 2 DIN?

DIN è l’abbreviazione di Deutsches Institut für Normung, l’ente tedesco che si occupa di definire norme. Il suo nome è legato, tra l’altro, allo standard relativo alle dimensioni delle autoradio. I modelli tradizionali sono a singolo DIN, cioè hanno una lunghezza di 180 mm e un’altezza di 50 mm.

Quelli a due DIN mantengono la stessa lunghezza ma hanno un’altezza doppia pari a 100 mm. Le vecchie automobili potrebbero non essere predisposte per accogliere le autoradio a due DIN, meglio verificare prima di fare un acquisto di cui ci si potrebbe pentire.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Pioneer FH-X720BT 

 

1.Pioneer FH-X720BTSe volete allietare il vostro viaggio con musica di qualità, proveniente praticamente da qualunque dispositivo in vostro possesso e vi state chiedendo quale autoradio 2 din di Pioneer comprare, questo modello dell’azienda giapponese è davvero un’ottima opzione.

È dotata di ingressi Aux-in e Usb nonché di tecnologia Buetooth che le consentono di dialogare facilmente con chiavette Usb, lettori Mp3 e smartphone, sia Android sia Apple iOS. Ha inoltre la possibilità di riprodurre Cd audio e di sintonizzare le stazioni radio Fm. Insomma mai più un viaggio senza la vostra musica preferita! La porta Usb, ed è una bella comodità, permette anche di mettere in carica il cellulare o il tablet.

La tecnologia Advanced Sound Retriver è studiata per dare maggiore enfasi all’audio dei brani nei formati compressi mentre grazie al Bluetooth può essere utilizzata anche come vivavoce per le conversazioni telefoniche (vi si possono abbinare fino a due telefoni). Il prezzo è di fascia media ed è proporzionato a quanto l’autoradio è in grado di offrire in termini di versatilità e prestazioni. Per questo si tratta di uno dei modelli più venduti.

La nostra guida per scegliere la migliore autoradio non ti suggerisce soltanto dove acquistare il modello scelto a un prezzo difficile da battere, ma ti fornisce tutti gli strumenti per selezionare l’acquisto con attenzione. Ecco un’utile lista dei pregi e dei difetti del modello recensito.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Per chi è alla ricerca di prestazioni buone, questa è con tutta probabilità quella che può vantare il miglior rapporto qualità/prezzo, dato che offre tante funzioni avanzate a un prezzo contenuto.

Dispositivi portatili: Dà il suo meglio quando si tratta di riprodurre i file audio che conservi nel tuo dispositivo portatile. Grazie agli ingressi sulla parte anteriore è facile collegare il proprio smartphone, tablet, lettore MP3 ecc.

Bluetooth: Un must per chi utilizza spesso il telefono in auto. In caso di chiamata la musica si ferma automaticamente e la qualità dell’audio è ottima e si può facilmente regolare il volume in entrata tramite quello dell’autoradio.

 

Contro

Display: In pieno giorno, in una giornata con molto sole, il display diventa un po’ difficile da leggere.

 

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Come scegliere il migliore caricabatterie portatile

Termoconvettori

Torcia LED

Il miglior videocitofono

Il miglior ripetitore Wi-Fi

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (22 votes, average: 4.86 out of 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.