I 5 Migliori Navigatori GPS per Moto del 2021

Ultimo aggiornamento: 08.12.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Navigatore GPS per Moto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione

 

Nella scelta del miglior navigatore GPS per moto sono molti gli elementi di cui tenere conto. Noi abbiamo provato a racchiuderli in questa pagina, aggiungendo qualche consiglio d’acquisto e la recensione dei prodotti più interessanti. Tra questi spiccano indubbiamente due modelli proposti da Garmin: il primo è il top di gamma Zümo 595 LM, che offre anche la funzione Drive Alerts per aiutare a prestare attenzione alle zone in cui c’è più pericolo, mentre ai motociclisti più esigenti consigliamo il nuovo Zümo XT che abbina al design leggero e ben rifinito un ampio schermo HD da 5,5 pollici facilmente utilizzabile anche quando si indossano ingombranti guanti da moto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte
2

Commenti
degli utenti

10

Prodotti
analizzati

10

Ore
investite

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior navigatore GPS per moto?

 

Analizziamo insieme gli aspetti da considerare nella scelta di un dispositivo da installare sulla vostra moto e che rende più semplice raggiungere le mete desiderate.

 

a-1-il-migliore-navigatore-gps-per-moto

 

Materiali

Facendo una comparazione tra i vari GPS per moto, si noterà che una delle caratteristiche più comuni tra i vari modelli è la scelta di materiali robusti. I viaggi in motocicletta espongono il dispositivo a vento e pioggia, per questo è assolutamente indispensabile che il modello desiderato sia impermeabile. Una buona protezione dagli schizzi impedirà che gocce di pioggia ed eventuali pozzanghere vadano a rovinare inevitabilmente i circuiti del navigatore, rendendolo inutilizzabile per tutta la durata del viaggio.

Chi vuole acquistare il miglior navigatore gps per moto, dovrà tenere conto anche della solidità dei materiali che conferiscono al dispositivo una buona durata nel tempo. I navigatori gps per moto più venduti dispongono di un touchscreen utilizzabile con i guanti e in grado di rispondere agli input anche se bagnato. A tal proposito è consigliabile acquistare un dispositivo con uno schermo abbastanza ampio e facilmente leggibile per controllare più facilmente la strada da percorrere e le eventuali svolte. Occorre tenere conto però che materiali e schermo di più alta qualità equivalgono a un prezzo più elevato, quindi occhio al risparmio!

 

Mappe

I navigatori gps per moto venduti online solitamente dispongono di mappe pre-installate che ne permettono un utilizzo immediato. Le più comuni sono quella dell’Italia e di tutta l’Europa, comprendendo un totale di 48 Paesi, ideali per pianificare lunghe avventure in motocicletta per tutto il vecchio continente.

I motociclisti amano viaggiare godendo anche del paesaggio che li circonda, per questo alcuni navigatori suggeriscono percorsi alternativi con divertenti strade piene di curve o magari strade panoramiche dove poter sostare e godere delle bellezze naturali.

Alcuni modelli danno la possibilità agli utenti di programmare il viaggio, una funzione molto utile per arrivare alla meta il prima possibile. Data la reattività non proprio eccelsa di alcuni navigatori, la pianificazione del viaggio sulla mappa permette di prevedere svincoli complessi ed evitare svolte improvvise potenzialmente rischiose.  

 

 

Opzioni

La configurazione è molto importante sia per la personalizzazione dell’interfaccia e dell’audio, sia per il viaggio stesso. Un buon navigatore gps per moto deve fornire la possibilità ai propri utenti di poter regolare il volume e selezionare la lingua della voce.

È indispensabile la possibilità di poter selezionare cosa visualizzare sulla mappa, ad esempio alberghi e stazioni di servizio nel caso si voglia programmare in anticipo una sosta. Per evitare multe torna molto utile il segnalatore di autovelox che permette al motociclista di rallentare in tempo per non prendere multe salate. Alcuni modelli dispongono della funzione per il controllo del traffico, grazie alla quale riescono a selezionare la strada meno trafficata da percorrere ed evitare eventuali rallentamenti.

Chi dispone di uno smartphone potrà gradire un modello con bluetooth che permette di mettere in comunicazione i due dispositivi e attivare il vivavoce per le telefonate. Abbiamo altre pagine dedicate ai rider, come giacche e caschi da moto e motocross, oli motore, interfono per moto Cellular Line: date un’occhiata.

 

I 5 Migliori Navigatori GPS per Moto – Classifica 2021

 

La nostra guida su come scegliere un buon navigatore prosegue con la recensione dei prodotti più apprezzati dagli utenti per il loro rapporto qualità-prezzo.

Piccola parentesi: se cercate dei buoni occhiali da moto potete considerare quelli recensiti nella nostra pagina dedicata.

 

1. Garmin Zumo 595LM EU Navigatore per Moto Avanzato

 

Principale vantaggio:

Oltre alle normali funzioni di navigazione, tra le più recenti che questa tecnologia offre, il modello top di Garmin mette sul piatto anche nuove funzioni smart tra cui la possibilità di ascoltare musica tramite Spotify e la visualizzazione di notifiche dallo smartphone abbinato.

 

Principale svantaggio:

Nonostante consenta di impostare tra i vari criteri di percorsi da seguire anche quelli off road, non sempre utilizza strade sterrate e meno battute quando si vuole raggiungere un determinato punto. Inoltre tali strade sono poco visibili e non facili da visualizzare durante il viaggio.

 

Verdetto: 9.8/10

Prezzo un po’ alto ma non manca proprio nulla a questo navigatore GPS per moto di ultima generazione. Spiccano le funzioni smart, tra cui la possibilità di leggere le notifiche in arrivo sullo smartphone o l’ascolto di musica tramite il servizio Spotify.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Navigazione ad ampio schermo

Per avere una visione ottimale della strada da percorre, il navigatore Garmin Zumo 595 LM offre un luminoso display da 5 pollici, con funzioni touchscreen che possono essere utilizzate anche con i guanti.

Inoltre è perfettamente leggibile anche se la luce del sole lo colpisce direttamente. Quest’ultima caratteristica è comunque mitigata dalla possibilità di ricevere le informazioni riguardanti la strada da percorre, direttamente nell’auricolare Bluetooth, installato all’interno del casco.

Inoltre, sempre grazie a questo mezzo che permette di abbinarlo al proprio smartphone, è possibile utilizzare il navigatore per fare chiamate in vivavoce, o chiaramente utilizzando sempre l’auricolare sopra descritto. 

Se non si dispone dell’auricolare la chiamata può essere effettuata tramite microfono e speaker integrati, anche se in questo caso è meglio non essere in viaggio ma fermi in un luogo appropriato.

Funzioni smart

Come si conviene a un navigatore di ultima generazione, che è in grado di interagire con uno smartphone, il modello proposto da Garmin concede un’utilissima funzione: è possibile vedere direttamente sul display le notifiche di un SMS, email o chat ricevuta, e, ancora meglio, se si è persa una chiamata. 

Questo consente di decidere se fermarsi un attimo per procedere a rispondere ai vari metodi descritti o chiamare la persona che ci ha cercato inutilmente. Altra opzione che potrebbe essere apprezzata, è la possibilità di ascoltare tutta la musica offerta dal servizio di streaming Spotify. 

Volendo si possono ascoltare i brani preferiti presenti sullo smartphone senza quindi utilizzare la connessione a Internet.

 

Drive Alerts

Chi viaggia in motocicletta, forse anche di più di chi guida un’auto, ha la necessità di sapere alcune informazioni rispetto alla strada che sta seguendo. La funzione Drive Alerts avvisa quando si stanno per affrontare curve strette o ci si trova in prossimità di una scuola. 

Se il viaggio è molto lungo, il sistema avverte quando è ora di fare una pausa, indicando nella zona aree di sosta dove potersi riposare per qualche ora. Non da meno importante è l’indicazione di autovelox lungo il tragitto, che evita di prendere salate multe quando si apre troppo il gas.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Garmin Navigatore per Moto Zumo XT

 

Se non sapete quale navigatore GPS per moto comprare, perché ne cercate uno che presti grande attenzione alla sicurezza in sella, il Garmin Zümo XT potrebbe rivelarsi un’ottima opzione d’acquisto. Dai numerosi test degli acquirenti emerge la notevole resistenza del dispositivo alle sollecitazioni e alle cadute, mentre il display touch da 5,5 pollici con risoluzione HD si è rivelato estremamente reattivo anche ai tocchi più leggeri, senza dare problemi quando si indossano i guanti da moto.

Attraverso l’app Garmin Explore, oltre allo storage sul cloud di tutti i propri dati, si potranno creare nuovi contenuti e organizzarli in raccolte per averli a portata di mano in qualsiasi momento, ottenendo informazioni utili anche sui tracciati fuoristrada e i punti d’interesse sul percorso (ristoranti, luoghi panoramici, negozi e centri di assistenza).

Non manca all’appello la connettività Wi-Fi per poter scaricare gli ultimi aggiornamenti senza doversi collegare al computer e avere accesso a numerose funzionalità aggiuntive, come il traffico in tempo reale, le notifiche dei social, le condizioni meteorologiche e tanto altro ancora.

Pro
Display:

Oltre a un design leggero, compatto e ben rifinito, il Garmin Zümo XT vanta un ampio schermo HD da 5,5 pollici facile da leggere anche in condizioni di scarsa visibilità grazie alla retroilluminazione.

Versatile:

Chi punta alla qualità piuttosto che ai prezzi bassi non rimarrà deluso dalle prestazioni offerte dal dispositivo, che si può sincronizzare in modalità wireless con l'app dello smartphone per individuare i percorsi migliori, scaricare gli aggiornamenti disponibili ed effettuare chiamate durante la guida.

Sicuro:

Oltre ad allertare il pilota in caso di curve pericolose e zone dove è necessario prestare maggiore attenzione (scuole, passaggi a livello e autovelox), invia un messaggio con l’ultima posizione conosciuta ai contatti in memoria nell'eventualità di incidente stradale, con in più la possibilità di poter inoltrare una richiesta di soccorso attraverso la rete globale Iridium.

Contro
Autonomia:

A quanto pare l'unico tallone d'Achille del modello è la durata della batteria, visto che l’autonomia di tre ore dichiarata dal produttore tende a diminuire drasticamente quando il navigatore lavora a pieno regime.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. TomTom Rider 500 Navigatore per Moto

 

TomTom propone un modello di navigatore espressamente pensato per la moto ed è per questo che punta su caratteristiche particolari, che lo rendono confortevole da utilizzare in sella. Ecco dunque che con il display touchscreen da 4,3 pollici si può interagire anche indossando guanti, pesanti o leggeri che siano, e la reattività non cambia anche nel caso sia bagnato.

Questo perché tutto il navigatore è pensato per essere totalmente impermeabile, come certificato dallo standard IPX7. In moto non si va solo quando piove e fa freddo, per fortuna, ma soprattutto nelle belle giornate di sole quando, magari, scoprire qualche bella strada tortuosa e divertente da affrontare.

Il Rider 500 metto a disposizione un’opzione che consente di scegliere il livello di tornanti e di pendenze che deve avere la strada che desiderate affrontare, così che lui possa trovarla per voi.

Grazie al Wi-Fi integrato è semplice eseguire l’aggiornamento del software e delle mappe, meno stabilire via Bluetooth una connessione con lo smartphone, visto che molti utenti hanno avuto più di qualche grattacapo.

Pro
Impermeabile:

Nessun problema anche nel caso di acquazzone improvviso, visto che la scocca è resistente all’acqua e il display resta sensibile anche se bagnato.

Senza fili:

Grazie al Wi-Fi integrato è uno scherzo collegare il navigatore alla rete ed eseguire gli aggiornamenti del software e delle mappe.

Mappe e autovelox:

La cartografia è quella dell’Europa, dunque comprende ben 48 Paesi. Le indicazioni comprendono anche gli eventuali autovelox o i radar autostradali.

Contro
Compatibilità:

Non è sempre semplice stabilire la connessione via Bluetooth tra il navigatore e lo smartphone. Mettete in conto qualche tentativo in più…

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. TomTom Rider 400 GPS per Moto

 

Tra i migliori navigatori gps per moto del 2021 abbiamo incluso questo modello di TomTom per il suo ampio numero di funzioni.

Lo schermo dispone di una funzione poco comune, ovvero l’orientamento verticale. Grazie a questa tecnologia già conosciuta negli smartphone, la visuale della mappa varia a seconda della posizione verticale o orizzontale. Ideale per una più accurata visualizzazione delle curve durante il viaggio. In comparazione con altre marche,

TomTom si distingue con i suoi prodotti che danno all’utente la possibilità di pianificare l’itinerario sia direttamente tramite il dispositivo sia collegandolo a un PC per lavorare su uno schermo più grande. Non manca la selezione di strade più avventurose adatte a i motociclisti amanti delle curve e delle pendenze. Come ogni buon navigatore di marca, anche questo dispone di Bluetooth per il collegamento a smartphone o a caschi dotati di auricolari wireless.

Proseguiamo i nostri consigli d’acquisto con un riassunto delle caratteristiche principali e dei difetti di questo prodotto.

Pro
Display:

Lo schermo innovativo del navigatore TomTom consente di sistemare il navigatore in verticale o orizzontale per una lettura più comoda delle curve e per adattarsi meglio a diversi tipi di moto.

Percorsi:

La possibilità di selezionare tracciati con curve e discese può far gola ai motociclisti amanti dell’avventura e delle corse. Ideale anche per pianificare dei viaggi inserendo strade panoramiche mozzafiato.

Pianificazione:

Collegando il TomTom al laptop o al PC sarà possibile pianificare con accuratezza l’itinerario di viaggio. La funzione è utilizzabile anche tramite lo schermo del TomTom.

Contro
Prezzo:

La qualità di questo prodotto si fa pagare abbastanza cara, per questo chi cerca qualcosa di più economico dovrà guardare altrove.

Menu:

Alcuni utenti avrebbero gradito un menù più navigabile, dato che alcuni comandi non sono facilmente raggiungibili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Garmin Navigatore per Moto Zümo 396 LMT-S

 

Come tutti i suoi predecessori, anche il navigatore per moto Garmin Zümo 396 LMT-S si fa apprezzare per la buona qualità costruttiva e le numerose funzioni a corredo. Tra queste segnaliamo il Rider Alerts che avvisa il pilota quando sul tracciato ci sono curve a gomito, cambi di velocità, attraversamenti ferroviari e autovelox, mentre in caso di incidente la modalità di rilevamento automatico invierà un sms di allerta ai numeri presenti sulla rubrica.

Vi piace ascoltare la musica mentre siete in sella alle due ruote? Nessun problema, perché sincronizzando il dispositivo con lo smartphone o un lettore multimediale potrete visualizzare le vostre playlist direttamente sul display touchscreen da 4,3 pollici per viaggiare sempre accompagnati dalle vostre canzoni preferite.

Inoltre, grazie alla funzione Adventurous Routing si potranno scegliere i percorsi più emozionanti e panoramici, con la possibilità di includere nel proprio tragitto i punti di interesse segnalati sulle mappe già presenti in memoria e salvare l’itinerario percorso per condividerlo con gli amici.

Pro
Qualità/prezzo:

Se non sapete dove acquistare un navigatore per moto che offra un buon compromesso tra qualità, prestazioni e prezzo, vi suggeriamo di fare un pensierino sul Garmin Zümo 396 LMT-S, forte di un costo molto competitivo nonostante le numerose funzionalità da top di gamma.

Robusto:

La scocca esterna è progettata per sopportare gli urti e le sollecitazioni più intense, facendo affidamento su una protezione IPX7 che la rende resistente alla pioggia e alle intemperie.

Sicurezza:

In caso di urti e incidenti viene inviato un sms ai contatti in rubrica con le informazioni sulla propria posizione per ricevere soccorso, mentre la funzione Rider Alerts avvisa il motociclista di prestare attenzione nelle zone più pericolose.

Condivisione del percorso:

Grazie alla modalità Route Sharing si potranno pianificare e condividere gli itinerari GPX2 con i propri compagni di viaggio.

Contro
Aggiornamenti:

Per sfruttare al meglio tutte le potenzialità del navigatore è necessario aggiornare il software e le mappe con una certa frequenza, cosa che non è stata vista di buon occhio dai più pigri e da chi non ha molta dimestichezza con questo genere di operazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare un navigatore gps per moto

 

Anche chi va in moto ha la necessità di avere un navigatore gps che gli indichi la strada migliore da percorrere. Per questo motivo le più famose case produttrici di gps per auto hanno messo a listino dei modelli specifici per essere utilizzati (e montati) sulla motocicletta. Questi dispositivi hanno quindi caratteristiche essenziali che non si trovano sulle versioni per auto, in primis robustezza e totale protezione dalle intemperie.

Lo schermo

Anche per il navigatore gps per moto è importante il display dove saranno visualizzate mappe, svincoli, autovelox e via dicendo. La dimensione non deve essere troppo piccola, meglio che sia tra 4 e i 5 pollici, ma soprattutto deve essere dotato di uno schermo antiriflesso per dare modo al centauro di vedere sempre bene le indicazioni, anche se lo schermo è colpito direttamente dai raggi del sole. Inoltre il prodotto deve essere anche molto robusto, molto di più di un modello pensato per le auto, perché sollecitazioni e intemperie lo espongono maggiormente a problemi di malfunzionamento.

 

Bluetooth

Visto che difficilmente si potranno sentire le indicazioni vocali in arrivo dal navigatore, che saranno sovrastate dal rumore del motore e dell’aria, è importante che il navigatore gps pensato per le moto sia dotato di connessione Bluetooth. In questo modo si potrà collegare un auricolare dotato della stessa interfaccia, e ascoltare senza problemi le direttive in arrivo dalla voce guida. Inoltre qualche modello funge anche da vivavoce per le chiamate se lo smartphone può essere interfacciato con il navigatore gps.

 

Alimentazione

I modelli più attuali mettono a disposizione degli speciali cavi, da connettere direttamente alla batteria della moto, per acquisire l’energia necessaria. In questo modo non vedrete terminare la batteria sul più bello del viaggio. L’installazione però non è delle più semplici, e se non vi intendete di batterie della moto, meglio rivolgersi a un tecnico specializzato per evitare spiacevoli problemi all’impianto elettrico della vostra due ruote. Importante quindi è anche la qualità della cavetteria che viene fornita in dotazione con il navigatore gps.

Touchscreen per guanti

Altra caratteristica da non sottovalutare e da tenere presente al momento dell’acquisto è la possibilità offerta dallo schermo touchscreen di consentire la gestione di tutte le funzioni, e il classico inserimento dell’indirizzo da raggiungere, anche se sulle mani si indossano i guanti. Questa è importante perché permette di non toglierli ogni qualvolta ci fosse la necessità di interagire con il dispositivo, anche eventualmente, ma non consigliato, durante la marcia.

 

Itinerari ad hoc

Molti dei modelli di navigatori per gps consentono, una volta scelta la destinazione, di inserire dei percorsi adatti alle moto, ovvero con molte curve e magari meno trafficati di quelli che si farebbero in auto. Alcuni modelli hanno anche delle caratteristiche “social” che consentono di condividere gli itinerari percorsi con altri motociclisti, segnalando punti di interesse, bellezza del tragitto e altri notizie che possono essere di interesse per i centauri.

 

 

Bibliografia

1) TomTom Rider

2) Garmin zūmo

3) Qual è il miglior navigatore per moto?

4) Young Choppers – best motorcycle GPS

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

TomTom Rider 400

 

Principale vantaggio:

Offre la cartografia completa di tutta Europa, aggiornabile a vita gratuitamente. Ideale quindi per i centauri che non vogliono cimentarsi solo con le strade italiane.

 

Principale svantaggio:

Nella schermata principale non viene visualizzata l’icona relativa alla durata residua della batteria, cosa che rende difficoltoso capire se il navigatore dispone dell’autonomia necessaria per completare il viaggio.

 

Verdetto: 9.8/10

Navigatore GPS pensato appositamente per i motociclisti che offre alcune opzioni molto interessanti come la possibilità di scegliere itinerari tortuosi rispetto a un percorso che preveda solo autostrada.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Oltre i confini italiani

Il modello TomTom Rider 400 diventa un dispositivo molto utile per chi si appresta ad affrontare un viaggio al di fuori dei confini italiani. Infatti offre la cartografia completa di tutta Europa, che può essere aggiornata senza costi aggiuntivi per tutta la durata di vita del prodotto.

Utile la possibilità di programmare il proprio viaggio direttamente da PC utilizzando il software MyDrive disponibile gratuitamente, per poi inviarlo al navigatore collegato allo stesso Pc. Sempre tramite questo software si può impostare in anticipo l’itinerario più emozionante, dove siano previste curve e pendenze (queste ultime si possono scegliere tra tre livelli: media, bassa o alta), per mettere alla prova la propria abilità in sella alle due ruote.

 

Tante funzioni

Tra le tante opzioni messe a disposizione dal navigatore TomTom spicca quella che consente di calcolare tappe e giorni necessari per completare un viaggio, in base al tempo che si ha a disposizione. Questa caratteristica permette di pianificare il giro in moto durante le vacanze, sapendo con precisione dove fermarsi e quando, dando così la possibilità di prenotare in anticipo alberghi o ostelli per passare la notte.

La funzione che segnala gli autovelox presenti sul tragitto è un’altra di quelle che possono fare la differenza tra un buon navigatore e uno di bassa fattura. Tale opzione è disponibile gratuitamente e per sempre, anche se per essere attiva necessità di una connessione dati che deve essere attiva sullo smartphone associato al navigatore tramite bluetooth.

La connessione con lo smartphone consente anche di rispondere alle chiamate in arrivo o di effettuarne senza doverlo prendere in mano.

 

Facile da usare

Per sentire nel migliore dei modi le indicazioni vocali in arrivo dal navigatore, il dispositivo può essere associato ad auricolari o caschi che integrino un sistema audio bluetooth. Essendo un prodotto pensato per le moto viene offerta nella confezione una comoda staffa da fissare al manubrio della propria due ruote.

Il display touchscreen da 4,3 pollici consente di essere utilizzato anche se si portano i guanti da motociclista, caratteristica importante per non doversi ogni volta fermare per togliere i guanti per impostare qualche funzione del navigatore.

Inoltre, a seconda delle proprie esigenze, il display si può orientare o in verticale o in orizzontale. Il navigatore TomTom Rider 400 non teme le intemperie e per questo è totalmente impermeabile. Molti utenti apprezzano lo schermo antiriflesso che consente di vedere sempre molto bene la strada che si sta percorrendo anche se il display è esposto direttamente ai raggi del sole.

 

 

TomTom Rider 45

 

Quando un prodotto è valido, resta sul mercato anche dopo l’uscita dei modelli più recenti ed è proprio il caso di questo navigatore.

La cosa che si nota subito è lo schermo protetto da una visiera sul lato superiore, che aiuta la visibilità nelle giornate di sole insieme alla funzione antiriflesso. Nei modelli successivi hanno sacrificato la visiera parasole sull’altare del design più accattivante, ma più di un utente si è lamentato di questa scelta.

È possibile tracciare i tuoi itinerari sul computer con il software dedicato Tyre, oppure cercarli su Internet, per poi trasferirli sul navigatore.

Le funzioni più interessanti sono quella di bussola per orientarsi da veri maestri dell’avventura, e quella di segnalazione pericoli, che si prende cura della tua sicurezza anche se dovessi avere un momento di distrazione.

La nostra guida per scegliere il miglior navigatore GPS per moto include anche i pro e contro di questo TomTom dal design innovativo. Ti invitiamo a leggerli per capire se questo può diventare il tuo nuovo assistente di viaggio.

Pro
Design:

Il modello è protetto da una visiera che impedisce ai raggi solari di riflettersi sullo schermo, disturbando la visibilità.

Viaggio:

Con il software Tyre o con Internet potrai programmare il tuo viaggio usando il PC e in seguito trasferire i dati sul navigatore.

Funzioni:

Il TomTom ha una funzione di bussola e di segnalazione pericoli, così potrai trovare sempre la strada e soprattutto viaggiare con sicurezza.

Contro
Interfaccia:

Sembra che il menu non sia molto intuitivo e si debba navigare un po’ anche per trovare le funzioni di base.

 

 

TomTom Rider 400

 

TomTom è il marchio leader nel settore dei navigatori e questo modello è l’ideale quando si tratta di esplorare nuove strade in sella a una moto.

Prima di tutto include la mappa virtuale dell’intera Europa, e già questo è un buon motivo per acquistarlo se sei un viaggiatore compulsivo e ti piace esplorare il vecchio continente su due ruote. Dal computer di casa potrai progettare il tuo viaggio in anticipo, prevedendo le soste e i percorsi fino al minimo dettaglio, e se invece non hai idea della strada da prendere, il software TomTom ti consiglierà un itinerario e una serie di alternative.

Se ami la guida sportiva e provare nuove strade emozionanti che mettano alla prova te e la tua moto, allora puoi usare le ottime funzioni che ti permettono di scegliere fra tre livelli di tortuosità e tre livelli di pendenza, così il divertimento è assicurato e potrai cimentarti in sfide sempre più emozionanti.

Passiamo adesso in rassegna le qualità e i difetti di questo prodotto, così potrai avere un’idea più completa prima di comprarlo. Se non sai dove acquistare questo navigatore al miglior prezzo, clicca sul link del negozio riportato qui di seguito.

Pro
Mappa:

La soluzione ideale per i viaggiatori incalliti, questo TomTom ha una mappa virtuale di tutta l’Europa.

Programmabile:

Collegando il dispositivo al computer potrai programmare il tuo viaggio meticolosamente, decidendo anche dove fare sosta.

Per sportivi:

Il navigatore ti potrà proporre le strade più tortuose o pendenti su tre diversi livelli.

Contro
Autovelox:

Secondo i pareri degli utenti che lo hanno provato, il navigatore rileva gli autovelox solo se connesso a Internet tramite uno smartphone.

 

TomTom Rider 420

 

Principale vantaggio:

Molto ricca la dotazione di servizi inclusi nel pacchetto: dalle mappe aggiornate di tutta Europa, alla segnalazione sulla presenza di autovelox fissi e mobili, fino ad arrivare alla indicazioni sul traffico e su eventuali percorsi alternativi.

 

Principale svantaggio:

Non sempre il navigatore si rivela fluido e, purtroppo, talvolta questa lentezza avviene in concomitanza con gli svincoli autostradali più complessi, con conseguente rischio di sbagliare strada.

 

Verdetto: 9.6/10

Per i motociclisti si tratta di uno dei modelli più efficaci, vista anche la possibilità di calibrare lo schermo e l’impermeabilità. Il prezzo appare un po’ elevato e una ritoccatina verso il basso renderebbe il prodotto più appetibile.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Perfetto per la moto

TomTom ha voluto pensare ai motociclisti e cercare di soddisfare le loro esigenze di navigazione, quindi non si è limitata ad adattare uno dei suoi navigatori per auto ma ne ha realizzato uno espressamente per gli appassionati delle due ruote.

Gli accorgimenti riguardano sia la parte costruttiva sia quella del software, in modo da soddisfare chiunque si sposta in moto. Ecco dunque che il Rider 420 è realizzato con una scocca impermeabile, in modo da sopportare senza problemi anche gli scrosci d’acqua più violenti. Anche il display touchscreen è in grado di rispondere agli input impartiti quando è bagnato, inoltre può essere utilizzato indossando i guanti.

Non solo, tra le impostazioni c’è quella che permette di selezionare il tipo di sensibilità del touch così da avere una risposta corretta quando si indossano guanti leggeri o quelli più pesanti.

 

Per il Vecchio Continente

I viaggi in moto non sono semplicemente partire da un punto A e arrivare in uno B perché, molto più che con l’automobile, i motociclisti vedono nello spostamento l’occasione di godere della strada e del paesaggio. Ecco dunque che il TomTom Rider 420 propone una serie di percorsi che tengono conto di quello che piace ai bikers e segnala loro strade panoramiche o ricche di curve.

Questo non solo in Italia ma in tutta Europa, visto che le mappe precaricate sono quelle di ben 48 Paesi del Vecchio Continente. Compreso nel prezzo d’acquisto ci sono anche gli aggiornamenti, il che giustifica solo in parte un costo che non è tra i più economici. Anche in virtù di una reattività del navigatore che non è sempre impeccabile e che, se spesso passa inosservata, talvolta crea qualche difficoltà nel districarsi correttamente in corrispondenza di uscite autostradali o svincoli particolarmente complessi.

 

Niente ingorghi

Acquistando il navigatore da moto di TomTom avrete a disposizione anche una serie di servizi tesi a rendere l’esperienza di viaggio più rilassante, a cominciare dal servizio Traffic che, monitorando ora per ora la situazione stradale, è in grado di segnalarvi per tempo eventuali ingorghi e fornirvi, ove possibile, un’alternativa in modo da evitare il rischio di rallentamenti, anche se per fortuna in moto è più difficile restare incolonnati per ore.

Più facile è invece eccedere con la velocità, ecco perché la presenza della segnalazione di radar e autovelox vi consentirà di evitare qualche multa di troppo. Ultima funzionalità apprezzabile è quella legata alla presenza del Bluetooth. Potrete così mettere in comunicazione smartphone e navigatore e sfruttarlo anche come vivavoce, quando la situazione lo permette ovviamente.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

4 COMMENTI

Andrea

March 10, 2021 at 5:08 pm

Sto cercando un navigatore che si preciso al millesimo quando vado in moto e che posso gestire facilmente anche con i guanti. Ho sempre avuto TomTom e quindi vorrei continuare con questa marca: ho letto molto bene del Tomtom 550, voi me lo consigliate? Oppure un modello che abbia le caratteristiche che ho chiesto ma di un altro marchio affidabile. Non ho problemi di spesa perché voglio la qualità e la sicurezza quando viaggio. Grazie Andrea

Risposta
BuonoedEconomico

March 11, 2021 at 8:15 pm

Ciao Andrea,

Tomtom è un marchio molto valido tra quelli disponibili per chi viaggia in moto, per cui puoi continuare a servirti dei suoi prodotti. Per quanto riguarda il TomTom 550, sembra proprio che sia molto facile da gestire con i guanti grazie alla schermo touch molto sensibile e che la sua affidabilità, per quanto concerne le mappe, sia altrettanto al top. Potrai infatti usare MyDrive, una funzione utile a pianificare viaggi lunghi sul computer, da trasferire poi sul navigatore. L’unica pecca sembra invece la grafica, non molto allettante da un punto di vista estetico: se questo aspetto non è importante per te, hai trovato quello che cerchi.

Saluti

Team BeE

Risposta
Giovanni

March 8, 2021 at 12:33 pm

Buonasera, mi interessa il garmin Zumo ma non so quale dei modelli scegliere: dite che il 595LM può andare bene anche in macchina o è meglio il 340LM? Che differenze ci sono per la connessione con il cellulare? Non ho capito cosa cambia tra i due bluetooth….e quanto costa se devo aggiornare le mappe? Se il prezzo è alto preferisco prendere quello meno caro. Fatemi sapere, grazie e buonasera.

Risposta
BuonoedEconomico

March 9, 2021 at 8:05 pm

Salve Giovanni,

i due modelli da te indicati sono entrambi validi, anche se il Garmin 595LM è molto più completo, perché consente di ricevere notifiche dello smartphone direttamente sullo schermo del navigatore tramite Bluetooth. Il secondo, il 340LM, utilizza lo stesso canale ma per riconoscere, attraverso la pronuncia, il nome della strada che si sta cercando. Se cerchi un prodotto che vada bene anche per l’automobile, ti consigliamo di optare per qualcosa di diverso, visto che questi sono pensati appositamente per rendere più semplice il viaggio in moto. Per quanto riguarda il costo di aggiornamento delle mappe Garmin, basterà visitare il sito http://www.garmin.com per cambiare quelle già presenti con le nuove, senza spendere neppure un euro.

Saluti

Team BeE

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status