n n
n
n
▷ I migliori localizzatori gps per auto. Classifica e Recensioni

Il miglior localizzatore gps per auto

Ultimo aggiornamento: 05.12.19

 

Localizzatore gps per auto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

I localizzatori gps per auto consentono di rintracciare la propria auto in caso di furto in maniera veloce e precisa. Sono in pratica un sistema da affiancare al classico antifurto, perché anche se questo è ancora il metodo migliore per tenere al sicuro la propria auto, purtroppo non è infallibile e sapere dove si trova la propria auto dopo il furto può aiutare le forze dell’ordine a ritrovarla. Ecco due modelli che ci sentiamo di consigliarvi: il Lekemi TK905 che, grazie a una potente batteria da 5.000 mAh, garantisce circa due mesi di autonomia oppure il Mondocommercio TK-104 al cui interno si può inserire una Sim telefonica che ne estende le funzionalità.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior localizzatore GPS per auto

 

Confusi dalla quantità di modelli disponibili sul mercato? Niente paura, ci pensiamo noi di buonoedeconomico.it a darvi qualche dritta su come scegliere un buon localizzatore GPS per auto. Il primo consiglio generale è quello di non puntare subito sul prodotto più costoso prodotto dalla migliore marca e di confrontare i prezzi in modo da poter scegliere quello più adatto per le vostre esigenze, senza spendere troppo.

Per quanto riguarda le caratteristiche principali da cercare nei prodotti venduti online, queste sono le dimensioni, la durata della batteria e le funzioni. Andiamo ad analizzarle con più dettaglio nella nostra guida qui di seguito.  

Guida all’acquisto

 

Batteria

Il localizzatore GPS per auto è un dispositivo che può tornare molto utile per diverse ragioni, per esempio potreste utilizzarlo per trovare immediatamente il vostro veicolo dopo averlo parcheggiato in un luogo non familiare. Molto più importante però è la salvaguardia dell’automobile da eventuali furti, dato che potrete monitorare la posizione direttamente dal vostro smartphone o tablet e controllare che vada tutto bene. Essendo un apparecchio alimentato da una batteria è importante che abbia una buona autonomia, in modo da doverla ricaricare solo poche volte nell’arco di due settimane o addirittura di un mese.

Una batteria da 5.000 o 6.000 mAh consente un utilizzo di quasi due mesi, così potrete lasciare tranquillamente il GPS in auto senza doverlo ricaricare troppo spesso. Contate che questa caratteristica alza leggermente il prezzo ma se siete soliti viaggiare spesso in automobile per trasferte di lavoro vi converrà optare per uno di questi modelli.

 

Dimensioni

I ladri di automobili, quelli bravi, non sono degli sprovveduti e solitamente sanno riconoscere molto bene un localizzatore GPS, quindi lo possono disattivare, distruggere o semplicemente gettare via. È una buona idea optare per un prodotto di dimensioni non eccessive, così lo potrete occultare all’interno del veicolo nei posti meno in vista. Per esempio celato sotto uno dei sedili o nascosto per bene nel portabagagli.

Oltretutto più piccolo sarà il GPS e più avrete la possibilità di scegliere una posizione dove sistemarlo senza ingombrare troppo. La ricezione sarà comunque di ottimo livello, potete quindi optare per un prodotto dalle dimensioni ridotte senza preoccuparvi del fatto che questo possa influire negativamente sul segnale.

Funzioni

La funzione principale dei moderni localizzatori GPS per auto è quella di segnalare la posizione del vostro veicolo su smartphone e tablet con sistema operativo iOS o Android. Questo avviene tramite una app dedicata scaricabile gratuitamente, solitamente realizzata dalla stessa ditta produttrice del localizzatore. Alcuni GPS sono in grado di mostrarvi anche gli ultimi percorsi fatti nei vari spostamenti degli ultimi mesi, o magari avvisarvi se la batteria si sta per scaricare in modo da poter intervenire preventivamente.

Una funzione molto utile e presente nel migliore localizzatore GPS per auto è quella del ‘blocco motore’ che consente di arrestare il veicolo da remoto in caso di furto. Per attivarlo occorrerà installare il dispositivo nel vano motore, collegandolo al sistema elettrico, operazione che spesso è meglio far effettuare da un elettrauto.

 

Prodotti raccomandati

 

Lekemi TK905

 

Principale vantaggio:

Si distingue per la sua batteria interna di ben 5.000 mAh che garantisce un utilizzo del localizzatore per due mesi senza ricarica. Ideale per chi usa molto l’automobile per viaggi e trasferte.

 

Principale svantaggio:

Secondo i pareri degli utenti, il dispositivo pecca un po’ in precisione. Niente di compromettente per l’utilizzo o per la sicurezza del veicolo, inoltre visto il prezzo al quale viene venduto è difficile aspettarsi qualcosa di più.

 

Verdetto: 9.8/10

Uno dei migliori localizzatori GPS per auto del 2019 che unisce una batteria di lunga durata ad una serie di funzioni utili attivabili tramite l’app dedicata. Una scelta ideale per chi cerca un apparecchio capace di funzionare per un lungo periodo di tempo senza ricariche.

Acquista su Amazon.it (€52,98)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Batteria

Quando non si sa quale localizzatore GPS comprare, una delle caratteristiche più importanti è senza dubbio la batteria grazie alla quale si potrà utilizzare il dispositivo per un determinato periodo di tempo senza alcuna ricarica. Il prodotto di Lekemi su questo aspetto non delude, con una batteria di ben 5.000 mAh. L’autonomia elevata consente di tenere il localizzatore GPS attivo per quasi due mesi di tempo senza la necessità di ricaricarlo.

È la soluzione ideale per chi utilizza l’automobile o il furgone ogni giorno per spostarsi da un luogo all’altro della propria città, regione o addirittura paese. In questo modo si potrà tenere traccia degli spostamenti, trovare immediatamente il veicolo dopo averlo parcheggiato e prevenire eventuali furti, il tutto senza essere costretti a ricaricare il dispositivo ogni settimana. La ricarica può avvenire facilmente tramite il cavo Micro USB incluso nella confezione, da attaccare a qualsiasi fonte di energia.

Installazione

Le dimensioni estremamente compatte del localizzatore GPS consentono di posizionarlo in qualsiasi posizione dell’automobile. Grazie al comodo magnete sul retro sarà possibile sistemarlo nei posti più impensabili, in modo da occultarlo per non farlo trovare ad eventuali ladri che potrebbero disattivarlo o distruggerlo. Sarà possibile installarlo sia all’interno dell’automobile sia all’esterno.

Ideale quindi per posizionarlo sotto il sedile del passeggero o magari nel portabagagli o in un vano portaoggetti al suo interno. Per quanto riguarda l’installazione esterna è consigliabile installarlo sulla lamiera inferiore del veicolo, un posto poco facilmente raggiungibile. Le misure compatte inoltre consentono di portarlo in tasca senza alcun problema, nel caso lo si voglia portare in casa per ricaricarlo o magari utilizzarlo su un altro veicolo.

 

Funzioni

Nonostante questo modello non abbia l’utile funzione del blocco motore, si fa perdonare con una serie di opzioni interessanti attivabili tramite l’app dedicata. Questa si può scaricare gratuitamente su smartphone Android e iOS per individuare subito la posizione del veicolo, ovunque si trovi. Il tempo di risposta però non è perfetto, almeno stando a quanto dichiarato dagli utenti. Risulta molto utile la possibilità di memorizzare i vari percorsi effettuati nell’arco di tre mesi, in modo da monitorare l’attività del proprio veicolo.

Utile quando si presta l’automobile ai propri figli o magari per controllare gli spostamenti del proprio partner. Inserendo una SIM (non compresa nel prezzo) si potrà attivare la funzione degli avvisi tramite SMS e della vibrazione che vi avviserà nel caso l’automobile verrà spostata. Sarà anche possibile avvalersi della funzione Geofence, delimitando un’area di azione entro la quale l’automobile può girare. Se superata verrete avvisati dal dispositivo e potrete intervenire prontamente.

 

Acquista su Amazon.it (€52,98)

 

 

 

Mondocommercio TK-104

 

Questo localizzatore gps ha la particolarità di fungere anche da antifurto satellitare, offrendo la possibilità di bloccare il motore da remoto in caso l’auto venga rubata. Oltre a questo, ovviamente, invia la posizione della propria auto, grazie all’inserimento di una qualsiasi SIM GSM (non compresa nella dotazione).

Per poter bloccare il motore, il localizzatore deve essere inserito nel vano motore e collegato al sistema elettrico, operazione che è meglio far eseguire da un elettrauto di fiducia. La batteria interna da ben 6.000 mAh consente un’autonomia di oltre 60 giorni, ma molto dipende dal suo utilizzo.

Altra funzione molto utile è quella che tramite una semplice telefonata al localizzatore (visto che c’è una SIM inserita) attiva il microfono integrato e consente di sentire quanto avviene in prossimità del dispositivo come voci e rumori che potrebbero allertare il proprietario in caso di un furto imminente.

Concludiamo la nostra recensione con il confronto tra i pro e contro del prodotto in classifica grazie alla quale potrete rendervi conto dei vantaggi e degli svantaggi. Se non sapete dove acquistare questo nuovo localizzatore GPS per auto, cliccate sul link del negozio online riportato qui di seguito.

Pro
Blocco motore:

Uno dei principali vantaggi del dispositivo sta nella possibilità di montarlo nel vano motore e collegarlo al sistema elettrico, attivando così la spia del blocco motore da remoto nel caso di furto.

Batteria:

Con 6.000 mAh a disposizione, la batteria può durare oltre 60 giorni a seconda dell’utilizzo che si farà del dispositivo.

Microfono:

Con una SIM sarà possibile attivare il microfono integrato per sentire voci e rumori in prossimità del veicolo, in modo da prevenire imminenti furti.

Contro
App:

A differenza di altri dispositivi con app, questo ne è sprovvisto, infatti si potrà monitorare il veicolo solo attraverso un portale web.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carlock Localizzatore di auto avanzato

 

Nella nostra guida per scegliere il miglior localizzatore auto abbiamo inserito questo modello di Carlock comodamente collegabile alla porta OBD, ovvero quella adibita alla diagnostica dell’automobile che dovrebbe essere presente in tutti i veicoli prodotti dopo il 1996. Una volta montato il dispositivo potrete monitorare gli spostamenti l’automobile e venire avvisati in caso di attività sospetta. Utile per rendersi conto se il proprio mezzo di trasporto viene rimorchiato dal carro attrezzi o se è in corso un furto.

La localizzazione è gestibile attraverso un’app dedicata scaricabile su dispositivi Android e iOS. Una funzione interessante è quella che consente di rilevare frenate brusche, accelerazioni improvvise e curve prese ad alta velocità, così quando prestate la macchina ai vostri figli adolescenti potrete verificare che utilizzo ne stanno facendo. Oltre al GPS, Carlock tiene monitorati anche alcuni parametri del veicolo come ad esempio il livello o il consumo della batteria.

Facciamo un confronto tra i pro e contro del prodotto per vedere se può valere la pena comprare questo prodotto o magari dare un’occhiata ad altre offerte a prezzi bassi.

Pro
OBD:

Il prodotto si può comodamente installare nella porta OBD dedicata alla diagnostica del veicolo. In questo modo si alimenterà direttamente dalla batteria dell’automobile e potrà anche monitorare i suoi livelli di consumo.

Localizzatore:

Grazie alla comoda app scaricabile gratuitamente su dispositivi iOS o Android sarà possibile monitorare facilmente gli spostamenti del proprio veicolo.

Controllo totale:

Grazie al monitoraggio di frenate, accelerazioni e virate il Carlock vi permette di tenere sotto controllo il veicolo anche quando lo prestate ad altre persone.

Contro
Abbonamento:

Oltre al prezzo di vendita abbastanza alto per un prodotto simile, sarà necessario pagare un abbonamento mensile per tenere il servizio di localizzazione attivo.

Acquista su Amazon.it (€75)

 

 

 

Punto 1 – TKR1 Evo Mini GPS Tracker

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non poteva mancare un localizzatore GPS dal prezzo conveniente e dalle dimensioni compatte come questo modello di Punto 1. Sebbene non sia un dispositivo esclusivo per automobili, si potrà utilizzare per diversi scopi molto utili viste le sue misure estremamente ridotte ed il suo peso leggero. Si potrà infatti sfruttare per localizzare animali domestici, bambini, persone anziane e anche bagagli, tenendo tutto sotto controllo ed evitando potenziali rischi.

Per utilizzare il prodotto è necessaria una Micro-SIM non inclusa nel prezzo che vi invierà messaggi e avvisi. È disponibile gratuitamente un’App con memorizzazione percorsi per 3 mesi che funzionerà con Google Maps. Grazie alla comoda applicazione si potrà impostare un perimetro virtuale, superato il quale sarete avvisati via SMS. Gli utenti sono rimasti molto soddisfatti dal prodotto, alcuni lo hanno anche applicato alla propria imbarcazione per tenere traccia della rotta percorsa in mare.

Nonostante le valutazioni positive, noi vi consigliamo comunque di dare un’occhiata ai pro & contro del prodotto riportati qui di seguito e magari dare anche un’occhiata alla pagina del negozio online.

Pro
Pratico:

Le dimensioni estremamente compatte e il peso ridotto del prodotto permettono di utilizzarlo per localizzare veicoli, bagagli, bambini, persone anziane ed animali domestici.

Funzioni:

Sarà possibile impostare un perimetro virtuale entro il quale il localizzatore GPS si può aggirare, superato il quale verrà mandato un avviso via SMS sul proprio smartphone.

App:

Non manca la possibilità di scaricare l’App gratuita per la localizzazione, grazie alla quale si potranno monitorare i vari spostamenti e memorizzare quelli degli ultimi tre mesi.

Contro
Autonomia:

Limitata a 450 mAh, la batteria non durerà per più di due o cinque giorni a seconda dell’utilizzo e si dovrà ricaricare con una certa frequenza. Poco adatta quindi a chi cerca un dispositivo da utilizzare esclusivamente con la propria automobile.

Acquista su Amazon.it (€39,99)

 

 



Likorlove Tracker GPS

 

In comparazione con altri prodotti, questo Likorlove è probabilmente il più economico sulla piazza. Oltre al prezzo ridotto, il prodotto garantisce una buona ricezione grazie all’antenna integrata e un collegamento diretto con la batteria dell’auto che elimina la necessità di ricaricarlo.

Per il tracciamento ci si può avvalere di un App per Android o iOS, ma anche di un portale web nel caso si voglia controllare il veicolo mentre si sta lavorando o navigando su internet. Le dimensioni ridotte del prodotto consentono anche di installarlo su delle motociclette, una soluzione che molti utenti hanno apprezzato dato che permette di controllare gli spostamenti dei propri figli. Per il montaggio basterà collegare i cavi del prodotto alla batteria e inserire la SIM (non inclusa) nell’apposita porta.

Tutto sommato possiamo dire che si tratta di un buon prodotto, sebbene manchino molte funzioni utili presenti in altri modelli, venduti però ad un prezzo più alto.

Vi lasciamo al confronto tra pro & contro del prodotto e al link della pagina del negozio online.

Pro
Dimensioni:

Le misure compatte consentono di installare il dispositivo anche su una motocicletta o uno scooter. È ideale per controllare gli spostamenti dei propri figli nel caso possiedano tale mezzo di trasporto.

Prezzo:

Se volete risparmiare sull’acquisto di un localizzatore GPS per auto, allora questo è il modello che fa per voi.

Carica:

Il dispositivo si installa collegandolo ai cavetti della batteria del veicolo, quindi non ci sarà bisogno di ricaricarlo.

Contro
Funzioni:

Un po’ limitato a livello di funzioni utili, come ad esempio il Geofence o la registrazione dei percorsi.

Acquista su Amazon.it (€21,99)

 

 

 

Lekemi TK905 

 

Il tracciatore di posizione GPS Lekemi è uno dei modelli più venduti sul web, soprattutto perché ad un prezzo accessibile offre le caratteristiche tecniche migliori che deve avere un dispositivo del genere. A cominciare da una potente calamita che permette di collocarlo in pratica dove si vuole, scegliendo la posizione più nascosta per celarlo alla vista dei malintenzionati.

La batteria integrata da 5.000 mAh consente di averlo in funzione per quasi due mesi. Appena tale batteria è in via di esaurimento, il dispositivo avvisa il proprietario che è giunto il momento di effettuare una ricarica. I tempi di autonomia sono molto variabili, e dipendono da quanto l’auto dove è installato il localizzatore si muove. Infatti, se ferma, il dispositivo entra in modalità stand-by, per riattivarsi al minimo movimento.

Un’app gratuita per dispositivi iOS e Android consente di vedere su una mappa dettagliata la posizione della propria auto. È anche possibile visionare anche gli ultimi percorsi fatti e i vari spostamenti eseguiti negli ultimi tre mesi. Non è prevista nella confezione una SIM dati, che però è bene acquistare per sfruttare al massimo le potenzialità del localizzatore.

Acquista su Amazon.it (€52,98)

 

 

 

Come utilizzare un localizzatore GPS per auto

 

Non essendo un dispositivo particolarmente comune, potreste chiedervi come funziona un localizzatore GPS per auto. In realtà il suo utilizzo è molto semplice, fondamentalmente permette di individuare la posizione del veicolo ovunque si trovi, proprio come farebbe un navigatore satellitare.

I vantaggi che garantisce un localizzatore sono molteplici, inoltre alcuni modelli mettono a disposizione dell’utente una serie di utili funzioni. Questi prodotti si possono trovare anche di dimensioni estremamente compatte, ideali per legarli al collare del proprio animale domestico o darli a bambini e persone anziane per tenere d’occhio i loro spostamenti. Si tratta di oggetti utili venduti a prezzi contenuti, vediamo come poterli utilizzare al meglio.

 

 

Installazione

Partiamo dal montaggio del dispositivo che può variare da modello a modello. Ci sono dei localizzatori GPS con batteria ricaricabile che si possono comodamente sistemare ovunque in macchina. Questi sono quelli più facilmente occultabili per non farli trovare dai ladri e potranno essere sistemati sotto il sedile dell’auto, nel portabagagli o all’esterno sotto la lamiera posteriore.

Non richiedono alcuna installazione o collegamento con i cavi della macchina, dovrete solo caricare la batteria ogni volta che si scarica. In alternativa potete optare per dei localizzatori GPS da inserire nel vano motore e collegare alla batteria del veicolo e che dunque non avranno bisogno di carica. Basterà effettuare i giusti collegamenti e il gioco sarà fatto e avrete così il vostro localizzatore GPS pronto all’uso.



Localizzatore

L’attivazione del localizzatore GPS richiede una serie di passaggi obbligatori che dovrete effettuare dopo l’acquisto. Prima di tutto dovrete accertarvi che il modello acquistato richieda o meno un abbonamento al servizio di localizzazione. Assicuratevi che i costi mensili non siano troppo alti e soprattutto di poter rescindere l’abbonamento senza problemi nel caso vogliate cambiare localizzatore. In secondo luogo dovrete scaricare l’app dedicata sul vostro smartphone o tablet per poter vedere la mappa con la posizione del vostro veicolo. Alcune ditte produttrici non dispongono di tale funzione e consentono la visualizzazione della mappa solo su browser web.

Il terzo passaggio che dovrete fare è procurarvi una SIM e inserirla nel localizzatore. La maggior parte dei modelli ne richiedono una per poter attivare il servizio di avvisi tramite SMS, indispensabile per l’antifurto.

 

 

Funzioni

Molti localizzatori GPS dispongono di una serie di funzioni molto utili, ma come fare a utilizzarle? Partiamo dal perimetro virtuale entro il quale il veicolo può girare senza che vengano inviati allarmi via SMS. Per settarlo si dovrà accedere all’App e scegliere l’opzione apposita, in seguito tracciare il perimetro con lo schermo touch. Per esempio potete selezionare l’area cittadina, nel caso prestate la macchina ai vostri figli e vogliate controllare se vanno fuori città senza il vostro permesso.

Il Geofence invece è molto simile, ma invece di mandare il segnale d’allarme quando la macchina esce fuori dal perimetro stabilito, invierà un SMS d’allerta quando qualcuno entra in quello delimitato intorno al veicolo stesso. Questa funzione è molto utile e viene attivata automaticamente da alcuni localizzatori GPS, sebbene se usate in città non sia molto affidabile dato che intorno al veicolo possono passare molte persone.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona un localizzatore GPS per auto?

Fondamentalmente un localizzatore GPS per auto non è altro che un dispositivo in grado di individuare la posizione del vostro veicolo su una mappa digitale come Google Maps o Waze, un po’ come il navigatore satellitare vi mostra la posizione esatta mentre state guidando.

Di solito sono abbinati ad un’App dedicata e mettono a disposizione dell’utente un servizio di allarmi via SMS attivabile tramite una SIM card che andrà inserita nel localizzatore stesso. Vi arriverà un messaggio non appena il localizzatore avvertirà un movimento sospetto del veicolo o, se dotato di geofence, sarete avvisati anche quando supererà il perimetro stabilito.

 

Dove si mette il localizzatore GPS per auto?

Dipende dal modello. Ci sono dei dispositivi senza fili con batteria ricaricabile che si possono sistemare in diversi punti del veicolo per occultarli. Prendiamo come esempio un’automobile: potete metterli sotto il sedile del passeggero, nel portabagagli o magari sotto la lamiera posteriore.

Altri modelli invece vanno collegati direttamente alla batteria dell’automobile dalla quale riceveranno energia e non avranno quindi bisogno di ricariche. Questi sono meno occultabili, visto che si dovranno necessariamente montare nel vano motore. In commercio ci sono anche dispositivi da collegare al sistema di diagnostica del veicolo OBD, ma sono rari e costano di più degli altri.

 

Sento parlare di GSM e GPRS in un localizzatore, di cosa si tratta?

La rete GSM (Global System for Mobile Communications) è un sistema di comunicazione mobile, fondamentalmente quello che utilizzano i cellulari per lo scambio dati e per le chiamate. Questa tecnologia si è evoluta nel corso degli ultimi anni fino a raggiungere i 43,2 kbit/s di velocità di trasmissione.

Il GPRS è una tipologia di connessione, antenata dei più recenti 3G e 4G e, in questi prodotti, viene sfruttata per inviare gli SMS. Entrambe si interfacciano con il localizzatore GPS per un trasferimento dati veloce ed efficace.

 

Esistono localizzatori GPS per auto senza SIM?

Si, ma dispongono di meno funzioni rispetto a quelli con SIM. Questi modelli si possono posizionare in auto, ma non riceverete alcun allarme SMS se questo verrà spostato. Solitamente i localizzatori GPS di questo tipo richiedono un abbonamento mensile per attivare il servizio, avvalendosi della sola App per tutti gli avvisi possibili. Per esempio i prodotti da collegare al OBD non avendo un’entrata per la SIM richiedono spesso un abbonamento.

Nel caso dei localizzatori per animali domestici o persone, questi non avranno il servizio SMS date le dimensioni ridotte che rendono impossibile l’inserimento di una SIM card. Sarà quindi necessario abbonarsi per poter tenere attivo il servizio.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

TKSTAR GT02A

 

Questo localizzatore GPS è tra i più compatti in commercio, tanto che esistono modelli adatti a monitorare altri veicoli come biciclette, scooter o moto. Come altri localizzatori la posizione può essere visualizzata o tramite app (disponibile però solo per dispositivi Android) o tramite internet utilizzando il Web Monitor Center se viene utilizzato un notebook, un Pc o un qualsiasi device iOS che disponga di un browser.

Tra le varie funzioni spicca quella denominata Geo-Fance, che in pratica è una sorta di “recinzione elettronica” impostabile dall’utente, che limita il movimento del veicolo all’interno di una zona delimitata. Se il veicolo oltrepassa questa zona, una messaggio di avviso viene inviato alla persona che ha impostato tali limitazioni.

Questo modello di localizzatore GPS è sprovvisto di batteria. Per funzionare deve per forza di cose essere collegato alla batteria dell’auto, operazione che è meglio affidare alle mani esperte di un tecnico. L’unico inconveniente è che se l’auto è spenta il localizzatore non viene alimentato e quindi non funziona.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Come scegliere i migliori localizzatori gps per auto del 2019?

 

Il localizzatore gps per auto è un prodotto relativamente nuovo sul mercato. Come è chiaro si collega ai satelliti gps per fornire la posizione esatta del mezzo, visibile tramite una mappa che si può avere su un dispositivo portatile, quale uno smartphone o un tablet, ma anche su un Pc o un notebook. Per i primi due device di solito è necessario scaricare un app che consente di accedere a tale mappa, mentre con il computer è possibile di norma consultare un sito web dove sarà possibile visualizzare la mappa.

I localizzatori gps sono dispositivi molto piccoli che di norma, oltre a integrare un modulo GPS, sono anche dotati di scheda SIM con connessione dati per poter inviare notifiche al possessore dell’auto quando questo fa una richiesta di verifica della posizione del veicolo. Il fatto di essere molto compatti è dovuto al fatto che il localizzatore gps non deve essere trovato dai malfattori. Quindi è necessario trovare un posto nell’abitacolo dell’auto dove nasconderlo per bene.

La maggior parte dei localizzatori gps per auto sono dotati di una potente calamita che consente di posizionare il dispositivo in svariati luoghi all’interno dell’auto poco visibili, come ad esempio sotto il sedile del guidatore. In questo modo il ladro non saprà della presenza del localizzatore e molto presto si potrà trovare le forze dell’ordine alle costole, con tutto quello che ne consegue.

Come ogni dispositivo elettronico, anche il localizzatore gps deve essere alimentato. Molti modelli consentono di essere collegati alla batteria dell’auto e quindi sono sempre attivi (anche a macchina ferma) e di norma vengono nascosti all’interno del vano motore. Altri modelli più economici sono forniti con una batteria ricaricabile cha varia da 1.000 mAh a 5.000 mAh.

Essendo un dispositivo che per sua natura richiede molta energia per essere alimentato, a titolo d’esempio un modello con batteria da 5.000 mAh arriva fino 60 giorni di utilizzo senza la necessità di doverlo ricaricare. È chiaro che bisogna ricordarsi di ricaricalo periodicamente e per questo motivo i modelli più sofisticati inviano un allarme al possessore dell’auto dove è installato nel momento che la batteria si sta per esaurire.

Per chi volesse spendere meno esistono localizzatori GPS che comunicano con uno smartphone associato via bluetooth. Questi dispositivi però hanno un raggio d’azione molto limitato e sono utili solo se si vuole sapere tempestivamente se la propria auto, parcheggiata sotto casa, si sta muovendo, grazie alla presenza al loro interno di sensori di movimento.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

8
Leave a Reply

avatar
4 Commentare le discussioni
4 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
5 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoClaudio levaEmanueleClaudioBuonoedEconomico I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
michelangelo
Ospite
michelangelo

buongiorno che sim bisogna usare e con che opzioni
grazie michelangelo

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Michelangelo, prendiamo il Lekemi (https://www.amazon.it/Tracciatore-Posizione-Veicoli-Gratuita-Batteria/dp/B01N64JCQ8?SubscriptionId=AKIAIPRV2RONOZOG7U4Q&tag=buonoapi-21&linkCode=xm2&camp=2025&creative=165953&creativeASIN=B01N64JCQ8): va bene una normale SIM (GSM band 850/900/1800/1900Mhz con piano dati GPRS) ma assicurati che, oltre alla connessione internet, sia predisposta per le reti GSM, GPS e GPRS, sia abilitata a ricevere e inviare SMS e chiamate e che siano state disattivati tramite uno smartphone il PIN, la segreteria telefonica e il trasferimento di chiamata. È incluso l’adattatore per micro e nano SIM. Per quanto riguarda le funzioni, con la calamita lo attacchi alla lamiera dell’auto, sotto al sedile del passeggero, nel vano portaoggetti. Dopodiché ti fornisce la posizione dell’auto in tempo reale e… Read more »

Claudio
Ospite
Claudio

Salve io ho fastweb…che sim devo prendere per il gps lekeni?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Claudio,

praticamente vanno bene tutte le SIM che supportino 2G GSM, GPRS e SMS, quindi anche quella Fastweb va bene. Un’altra potrebbe essere Vodafone Easy Control, Tim. Poi bisogna valutare i vari piani tariffari.
Qui ci sono informazioni di vario tipo che potresti trovare utili: https://www.facebook.com/pg/Lekemi-Italia-1966292260286854/posts/

Saluti

Emanuele
Ospite
Emanuele

Buona sera posso usare il lekemi tk 905 senza SIM?
Grazie.

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Emanuele,

no, senza SIM non funziona. Questo modello, invece, sì: https://www.spiare.com/localizzatore-gps-senza-sim.html

Saluti

Claudio leva
Ospite
Claudio leva

Ho bisogno di un localizzatore con batteria propria e ricaricabile con quella della autovettura dove posso posizionarlo anche in modo occultato nel vano motore ma non rilevabile dal conducente del mezzo in modo che possa solo io monitorarlo..grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Claudio, di localizzatori GPS è davvero pieno il mercato e già quelli che abbiamo segnalato nella nostra pagina di riferimento sono molto validi e pure economici. La tua richiesta di un prodotto che si alimenti direttamente con la batteria della macchina è già più complicata, perché i dispositivi GPS tipicamente hanno una batteria agli ioni di Litio che necessita di essere ricaricata di tanto in tanto (diciamo a seconda del modello e dell’utilizzo ogni 10-30 giorni). Le dimensioni molto contenute e la presenza di una calamita consentono di collocare il localizzatore in modo che non possa essere trovato. La… Read more »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 voti, media: 4.80 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status