Tre trucchi per combattere germi e batteri in casa

Ultimo aggiornamento: 15.06.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

All’interno della nostra abitazione si possono creare diversi agenti nocivi per la salute, per questo può tornare utile sapere come fare a eliminarli in modo efficace. 

 

La nostra casa è il luogo più sicuro al mondo, dove si può sempre tornare per rilassarsi e stare insieme ai propri familiari. Negli ultimi mesi in molti hanno riscoperto il valore delle cose più importanti e hanno dovuto un po’ reinventare il loro stile di vita. Ora più che mai bisogna fare molta attenzione alla pulizia di casa in modo da scongiurare qualsiasi rischio di infezione che può provenire dall’esterno. 

Di consigli su come fare a tenere i virus lontani dalle nostre abitazioni ce ne sono molti, il primo fra tutti è lavarsi spesso le mani ma può essere una buona idea anche togliersi le scarpe e lasciarle all’entrata di casa, in modo da evitare di far girare germi e batteri di qualsiasi tipo. Queste però non sono le uniche accortezze, infatti ci sono diversi metodi per mantenere l’ambiente di casa più salubre possibile. 

 

Pulire con cura gli oggetti 

A volte dopo aver utilizzato determinati oggetti per la pulizia della casa o per l’igiene personale si tende a rimetterli al loro posto. In realtà alcuni di questi all’apparenza completamente innocui, possono trasportare germi e batteri che si depositano facilmente specialmente in alcune zone della casa. 

Il bagno è una delle stanze con più alta concentrazione di agenti poco salutari, in quanto dal gabinetto si possono spargere tantissimi batteri che possono poi finire sugli asciugamani e sugli spazzolini. In linea di massima è sempre una buona idea tenere la tavoletta abbassata e a buona distanza gli asciugamani. Questi vanno lavati e cambiati con una certa costanza, in quanto l’umidità è uno dei primi fattori di creazione di germi e batteri. 

Allo stesso modo occorre avere una certa cura anche dello spazzolino da denti che andrà pulito dopo ogni utilizzo. Anche il portaspazzolini dovrà essere costantemente pulito, in quanto l’acqua al suo interno ristagna e favorisce la creazione dei batteri. Altra buona idea è pulire con cura il mocio dopo averlo usato e lasciarlo ad asciugare all’aperto quando possibile. Se avete animali domestici in casa assicuratevi di pulire bene i tappeti di casa, specialmente se i vostri amici a quattro zampe amano stendersi e farsi delle belle dormite. 

Far arieggiare le stanze

Il riciclo di aria in casa è importantissimo sia d’inverno sia d’estate. L’aria consumata non è per niente salutare in quanto carica di ioni positivi che a discapito del nome sono quelli più nocivi per la nostra salute. Spossatezza, sonnolenza e debolezza fisica quando si sta in casa sono spesso attribuibili ad uno scarso ricircolo di aria. Può sembrare scontato, ma basta aprire un po’ la finestra della stanza per poter cambiare un po’ l’aria. Questo soprattutto se siete in smart working e passate otto o più ore nello stesso ambiente domestico a lavorare. 

Ogni tanto alzatevi dalla sedia, sgranchite le gambe e aprite la finestra o il balcone, vedrete che il vostro fisico e la vostra mente ne gioveranno. In questo modo potrete anche eliminare i batteri e i germi nell’aria che si possono poi accumulare sui mobili e gli oggetti. L’umidità interna generata dal calore esterno o dai termosifoni può contribuire alla formazione di muffa, quindi è bene tenere sempre la casa arieggiata. 

La cosa migliore da fare e tenere aperte tutte le finestre della casa per almeno mezz’ora in modo da avere un circolo d’aria ottimale. Sebbene questa pratica sia comune in estate, in realtà occorre farla soprattutto durante l’inverno quando si tengono i riscaldamenti accesi per tutta la giornata. Bisogna quindi resistere un po’ e sopportare qualche minuto di freddo, importante però per avere un po’ di buona aria pulita all’interno della casa. 

 

 

Utilizzare dispositivi come deumidificatore e ionizzatore

Avvalersi della tecnologia per combattere germi e batteri è sempre una buona idea, specialmente perché ormai si possono trovare dispositivi efficaci a prezzi molto convenienti. Un buon deumidificatore ad esempio può tornare molto utile per diminuire l’umidità presente nell’aria durante l’inverno, in modo da eliminare quella creata dai termosifoni. Usando il deumidificatore potrete rendere l’ambiente domestico molto più vivibile, dovete solo considerare i metri quadri che vorrete deumidificare in modo da comprare il giusto dispositivo. 

Lo ionizzatore è molto meno conosciuto rispetto ad altri prodotti per la sanificazione dell’aria, ma in realtà risulta davvero efficace. Fondamentalmente si occupa di trasformare gli ioni positivi in eccesso in ioni negativi, equilibrando così il rapporto tra i due e rendendo l’aria più pura. Bisogna contare che in casa elettrodomestici e dispositivi per l’intrattenimento come televisori e console di gioco possono creare un surplus di ioni positivi, quindi uno ionizzatore è lo strumento adatto per contrastarli.

Una forte presenza di ioni negativi potrà darvi molti benefici, aumentando il vostro metabolismo e migliorando la qualità del sonno, influendo di conseguenza sulla vostra reattività. Anche uno ionizzatore d’aria economico può risultare molto efficace, inoltre potrà funzionare in maniera silenziosa al punto che sarà possibile usarlo anche di notte. Gli ionizzatori possono disporre anche di depuratore e funzione aromatizzante, in modo da poter rispettivamente eliminare le particelle allergeniche e spargere nell’ambiente aromi piacevoli eliminando i cattivi odori.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status