Materassi in memory foam: pregi e difetti

Ultimo aggiornamento: 03.07.20

Se volete sostituire il vostro vecchio materasso, ma non sapete quale acquistare, vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro articolo che vi spiegherà tutto sui memory foam

 

Vorreste cambiare materasso ma non sapete quale modello scegliere? Tra i più innovativi troviamo quelli in memory foam, ovvero formati da una particolare schiuma in poliuretano, alla quale sono aggiunti altri componenti chimici che ne modificano la densità. 

Fu progettata durante gli anni ’80 dalla NASA, per supportare maggiormente la schiena degli astronauti durante le fasi di atterraggio e di decollo. È un materiale elastico che cambia la sua struttura in base al peso e al calore, riuscendo ad adattarsi meglio alla forma del corpo durante il riposo. 

Proprio come suggerisce il nome, i materassi con questa caratteristica “memorizzano” il profilo della persona, rendendo il sonno più comodo e tranquillo. Effettuando una comparazione con i modelli classici, come quelli a molle, si può immediatamente percepire una sostanziale differenza in quanto a morbidezza. 

Ciò nonostante, è importante ricordare che non sono sempre adatti a tutti, infatti, il memory foam potrebbe rivelarsi scomodo per chi ha problemi di deambulazione, dunque, prima di acquistarne uno, è sempre bene tenere conto del proprio stato di salute.

Rivolgetevi al medico di fiducia o a un esperto nel campo dell’ortopedia per chiedere maggiori informazioni.

 

Tipologie

Nonostante ci siano numerosi materassi in memory venduti online tra cui scegliere, consigliamo di provarne prima uno in un negozio specializzato, per constatare se effettivamente tale modello possa venire incontro alle vostre esigenze. 

Ogni brand realizza materassi in memory foam che si differenziano tra di loro non solo in base al prezzo e alla qualità, ma anche per la quantità di materiale presente all’interno delle strutture, che spesso sono combinate con altre tipologie. 

Un buon prodotto dovrebbe contenere almeno uno o due strati in memory foam e, per riuscire a dare l’effetto memorizzante, questo non dovrebbe essere più sottile di 5 cm. Tuttavia, non esiste un materasso realizzato completamente con questa schiuma, che non potendo sostenere un peso troppo elevato, si appiattirebbe e ci farebbe sprofondare al suo interno. 

Alcuni modelli hanno una fodera provvista di due lati: uno estivo, di solito composto da un tessuto più leggero e traspirante, e un altro invernale, dove invece è presente la schiuma che, riuscendo a modificarsi grazie al calore del corpo, è più indicata durante le stagioni fredde. 

Altri invece sono formati da più zone, che potrebbero essere in water foam, una sostanza molto simile al memory ma a base di molecole di acqua, o in poliuretano espanso, che dà maggiore consistenza al materasso. 

Un valido esempio potrebbe essere un prodotto venduto da Emma Original, che è stato recentemente testato e premiato dall’associazione Altroconsumo come il migliore del 2019. Oltre allo strato in memory, questo articolo ne ha uno superiore, composto da un materiale brevettato chiamato Airgocell, che migliora la traspirabilità della zona sottostante. 

Tra i modelli più costosi, ma che riescono a sostenere meglio il corpo senza rinunciare alla morbidezza avvolgente di questa materia, troviamo quelli che presentano internamente una struttura in molle insacchettate singolarmente, e una superiore in schiuma, maggiore di 5 cm. 

Uno dei migliori potrebbe essere quello di marca Famar, che oltre ad avere una fascia in memory, ha circa 1600 molle posizionate in base a sette zone differenziate, che consentono di adattare perfettamente il letto a ogni parte del corpo.
Per quanto riguarda gli articoli caratterizzati da un prezzo più accessibile, potreste valutare l’acquisto di uno venduto da Materassimemory.eu, il Memory05, avente un’altezza complessiva di 21 cm di cui 4 cm in memory foam, sagomato in modo tale da formare delle onde massaggianti, e il restante strato in water foam. 

Il rivestimento esterno invece, è in aloe e fibre d’argento, studiate appositamente per non lasciare penetrare la polvere.

 

Vantaggi

Se siete abituati a dormire su materassi molto rigidi, forse questa tipologia potrebbe non piacervi inizialmente, tuttavia, se doveste soffrire di frequenti mal di schiena, reumatismi o insonnia, è molto probabile che riusciate a trarre dei benefici da uno in memory, realizzato proprio per chi è soggetto a tali problematiche. 

Ciò accade perché, grazie al materiale che si deforma a contatto con il calore e a seconda del peso, un materasso che presenta una struttura memorizzante, si modella in base a ogni parte del corpo, risultando più accogliente per la schiena, allineando la spina dorsale e le spalle. 

Non a caso, la maggior parte di questo tipo di prodotti è certificata come presidio medico sanitario, dunque, durante l’acquisto, potrete beneficiare delle detrazioni fiscali. Inoltre, è una sostanza anti acaro, ovvero non permette alla polvere di penetrare e di formare allergeni. 

Mentre sceglierete il nuovo materasso in memory, potreste imbattervi in alcuni prodotti dal prezzo interessante, ma che in realtà sono realizzati con materiali scadenti. Dunque, prima di decidere quale sia quello più adatto alle vostre esigenze, vi consigliamo di non soffermarvi solo nella valutazione del prezzo, ma di controllare innanzitutto se tale articolo sia provvisto di certificazione Oeko-Tex.
Quest’ultima è un’associazione che testa tutti i prodotti tessili, ne controlla la provenienza, garantisce la conformità e verifica l’eventuale presenza di sostanze nocive. Un materasso privo di tale documentazione non può ritenersi idoneo e, quindi, sarebbe da evitare.

Svantaggi

Se siete molto sensibili alle alte temperature, forse questo non è il prodotto che fa per voi: la schiuma in memory è realizzata per riuscire a modellarsi e a mantenere quella forma in base al calore del corpo. 

Durante l’estate quindi, l’effetto riscaldante potrebbe essere troppo elevato e, di conseguenza, potrebbe arrecarvi fastidio. Per porre rimedio a tale problematica, la maggior parte dei produttori realizza materassi combinati con altri materiali più traspiranti, come il poliuretano espanso, oppure il water foam. 

Infine, non si rivela una buona scelta nel caso in cui siate affetti da obesità oppure abbiate dei gravi problemi di deambulazione: l’eccessiva morbidezza del materasso potrebbe limitare i movimenti, renderli più difficoltosi e impedirvi di rialzarvi con facilità.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status