n n
n
n
▷ I migliori pulitori a vapore. Classifica e Recensioni

I 7 Migliori Pulitori a Vapore del 2019

Ultimo aggiornamento: 13.12.19

 

Pulitore a Vapore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Fra gli elettrodomestici progettati per offrirci un supporto nella cura e nella pulizia quotidiana della casa, ci sono i pulitori a vapore. Grazie alla facilità con cui rimuovono lo sporco senza ricorrere a detergenti e sostanze chimiche, ma sfruttando semplicemente l’alta temperatura del vapor d’acqua, hanno ottenuto il consenso dei consumatori. Nella guida mercato che segue, abbiamo preso in esame le tre tipologie di pulitori a vapore più diffuse (scope a vapore 2-in-1, pistole a vapore e generatori di vapore a traino), selezionando e valutando sette modelli per poi creare la nostra consuete classifica. Sul gradino più alto del podio abbiamo posizionato il pulitore a vapore a traino Ariete XVapor Deluxe 4146 per l’ottimo rapporto/qualità prezzo e per la caldaia in acciaio inox che garantisce un’autonomia di lavaggio di circa un’ora. Il secondo posto lo abbiamo invece assegnato alla pistola a vapore Kärcher SC 1 EasyFix, per le buone prestazioni, l’ottima qualità costruttiva e la capacità, sfruttando i tanti accessori a corredo, di trasformarsi in una pratica scopa a vapore con la quale lavare anche il pavimento. Al terzo posto troviamo infine la scopa a vapore “pura” Vileda Steam XXL che, a patto di utilizzarla in spazi e appartamenti ampi, può davvero far risparmiare tempo e fatica. Ciò grazie alla sua piastra e ai suoi panni larghi ben 40 cm.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

Il meglio del meglio!

Pregio

Malgrado le dimensioni dell’unità principale siano contenute, la caldaia in acciaio inox in essa contenuta ha una capacità di oltre un litro e mezzo. Gli utenti che lo hanno acquistato, assicurano che l’Ariete XVapor Deluxe 4146 può lavorare ininterrottamente per circa un’ora di tempo, quanto basta per lavare il pavimento di un appartamento di dimensioni medio-grandi. Buona la potenza con cui viene emesso il vapore (5 bar) e l’idea di posizionare il vano portaccessori trasparente nella parte bassa dell’elettrodomestico.

Difetto

Non dispone di un meccanismo interno avvolgicavo per cui dovrete arrotolare e srotolare a mano il cavo elettrico dopo aver finito e prima di iniziare a pulire. Tende molto a riscaldarsi, soprattutto in prossimità del tappo a vite della caldaia e del punto di fuoriuscita del vapore. Fate quindi attenzione se avete bambini che vi seguono per casa mentre lo utilizzate.

Conclusione

È un prodotto ben concepito e offerto a un prezzo davvero conveniente. L’Ariete XVapor Deluxe 4146 è infatti l’unico pulitore a vapore della nostra guida mercato a vantare una capiente caldaia d’acqua in acciaio inox. Basta prendere la giusta confidenza, per pulire ogni superficie di casa, dura o soffice, con semplicità e in poco tempo. Il primo posto in classifica è quindi meritato.

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior pulitore a vapore?

 

Prima di spiegarvi come scegliere un buon pulitore a vapore, preferiamo sgomberare il campo da due equivoci comuni. Analizzando le richieste di chiarimento che giungono alla nostra redazione e le domande pubblicate dai potenziali acquirenti sui vari siti di e-commerce, si intuisce come esistano due false convinzioni.

La prima è che i pulitori a vapore aspirino la polvere prima o in contemporanea all’erogazione del vapore; la seconda è che funzionino anche a batteria.

Entrambe, a meno di non considerare modelli più costosi e/o per uso professionale, sono errate. I pulitori a vapore in senso stretto, siano essi pistole a vapore, scope elettriche a vapore o generatori di vapore a traino, non integrano un motore di aspirazione e hanno bisogno di corrente elettrica, quindi di una presa a cui collegare la spina, per funzionare.

A tal proposito vi invitiamo a leggere con attenzione i nostri consigli d’acquisto e, in particolare, a non confondere la potenza in watt del motore che si occupa di riscaldare l’acqua per trasformarla in vapore, con quella tipica di un aspirapolvere, né l’autonomia in minuti (del vapore) con la durata di una eventuale batteria.  

 

Massima igiene senza detergenti o soluzioni chimiche

Nel titolo di questo paragrafo è riassunto il successo di questo particolare tipo di elettrodomestico. I pulitori a vapore sfruttano l’alta temperatura del vapor d’acqua (sempre superiore ai 100 °C) per pulire a fondo e igienizzare oggetti e superfici, rimuovendo oltre il 99,9% dei batteri che si accumulano su di essi.

Ciò che piace ai consumatori dei pulitori a vapore è quindi la possibilità di pulire senza usare detersivi in polvere o spray, sostanze chimiche o quant’altro possa risultare nocivo per la salute di adulti e bambini. Tutte le prove condotte in laboratorio dimostrano infatti che il potere pulente del vapore d’acqua supera quello dei comuni detergenti da supermercato. Se avevate quindi dubbi sulla capacità del vapore di rimuovere sporco e batteri, potete tranquillamente fugarli e decidervi per l’acquisto.

Affidarsi al vapore è per molti diventata non usa soluzione di comodo, ma una filosofia di vita. Un po’ come scegliere di mangiare biologico. Le offerte che fioccano online hanno inoltre contribuito alla diffusione dei pulitori a vapore risolvendo definitivamente il dilemma del dove acquistare al prezzo più basso. Potrete comprare online il pulitore della migliore marca senza investire grandi cifre. Vediamo adesso quanti tipi di pulitore a vapore esistono.   

 

Pistola a vapore, scopa elettrica 2-in-1 o generatori di vapore a traino?

Quando si parla di pulitori a vapore, è buona norma specificarne il tipo. Sul mercato si trovano infatti pistole a vapore, dispositivi due-in-uno e generatori di vapore a traino. In questo servizio – l’avrete già intuito – non tratteremo scope a vapore con aspiratore integrato, con lo scopo di offrirvi una panoramica di prodotti dal prezzo accessibile e di semplice utilizzo.

Le pistole a vapore sono pratiche, leggere, maneggevoli e comode da riporre praticamente ovunque grazie alle loro dimensioni estremamente ridotte. In più, sono spesso proposte a prezzi bassi. Stando alle recensioni pubblicate online, le pistole a vapore sono insuperabili quando si tratta di pulire rapidamente piani cottura, lavelli, lavabi, sanitari, divani, materassi, tende e qualsiasi altro oggetto si trovi ad almeno mezzo metro di altezza dal pavimento. Con una buona pistola a vapore si può igienizzare tutta la casa, finestre comprese, e addirittura, se munita dell’apposito accessorio, stirare e rinfrescare in verticale gli abiti sfruttando la capacità del vapor d’acqua di eliminare le pieghe dai tessuti senza danneggiarli. L’unico utilizzo per il quale le pistole a vapore non sono affatto indicate – ed è questo il principale svantaggio di questa categoria di prodotto – è il lavaggio del pavimento.

Le pistole a vapore che abbiamo deciso di inserire nella nostra classifica sono la Kärcher SC 1 EasyFix, la Kärcher SC 1 1.516-300.0, che dalla prima differisce per la più povera dotazione di accessori, e la Bissell Steamshot Titanium.

Se vi interessa invece ricorrere al potere igienizzante del vapore per far risplendere anche il pavimento, il tipo di pulitore che vi suggeriamo è rappresentato dal cosiddetto “due-in-uno”. Si tratta di una scopa elettrica a vapore che, all’occorrenza, si trasforma in un comodo portatile rimuovendo semplicemente il manico. I due dispositivi 2-in-1 trattati nella nostra comparazione sono il Polti Vaporetto SV440_Double e il già citato  Kärcher SC 1 EasyFix.  

Il terzo tipo di pulitore a vapore è rappresentato dai pulitori a traino, cioè dotati di ruote che ne permettono il trasporto a pavimento, come fossero normali aspirapolvere a carrello. 

Sono macchine più tradizionali, che fanno dell’efficienza il loro principale punto di forza. Dotate di prolunga flessibile, vi permettono di fare qualunque cosa e di raggiungere sia i punti bassi (nel lavaggio del pavimento sono eccellenti), sia quelli più alti. Non dovendo inoltre contenere al massimo le dimensioni complessive, dispongono di motori potenti e di taniche per l’acqua particolarmente capaci, a tutto vantaggio dell’autonomia. Uno dei modelli più venduti online è senza dubbio l’Ariete 4146 X-Vapor Deluxe. Potreste seriamente prenderlo in considerazione se vivete in un appartamento ampio e non avete problemi di spazio. Le sue soluzioni ingegneristiche sono davvero apprezzabili.  

  

Capacità del serbatoio e tempo di riscaldamento

Chi di voi vorrebbe interrompere continuamente le pulizie per rabboccare il serbatoio e avere nuovo vapore a disposizione? 

La domanda nasce quando dei pulitori a vapore si considera la capacità della tanica da riempire d’acqua e l’autonomia media garantita (da non confondere, come già detto nella introduzione, con l’autonomia energetica dei dispositivi a batteria). Per fortuna, i modelli che questa guida agli acquisti prende in esame vantano un’autonomia sufficiente a eseguire la gran parte delle operazioni di pulizia ordinaria. Il fatto poi che il vapore venga erogato solo se il pulsante che ne permette la fuoriuscita viene premuto, garantisce sulla totale assenza di sprechi. 

Questa particolarità, che contraddistingue la quasi totalità dei pulitori a vapore, è a onor del vero croce e delizia degli stessi. Se da un lato, come appena sottolineato, evita che del vapore venga disperso inutilmente nell’aria, dall’altro costringe a tenere il dito costantemente in tensione. Per alcuni utenti, in particolare di sesso femminile, ciò risulta un po’ stancante (da questo punto di vista, i pareri online parlano chiaro).

Quanto al tempo di riscaldamento, ossia al tempo necessario al pulitore a vapore affinché l’acqua contenuta nella tanica si riscaldi al punto da essere emessa sotto forma di vapore, non tutti i pulitori sono uguali. Alcuni impiegano più tempo di altri. I nostri consigli d’acquisto riguardano modelli il cui tempo di riscaldamento è compreso fra i 15 secondi del Polti Vaporetto SV440_Double e della scopa Vileda Steam XXL e gli 8 minuti del H.Koenig NV6200. Un bella differenza. Decidete voi se questo particolare aspetto sarà un discrimine nel processo che vi condurrà all’acquisto del miglior pulitore a vapore. Il nostro consiglio è di considerare i tempi di riscaldamento importanti ma non fondamentali. Talvolta è meglio attendere qualche minuto in più e disporre di un elettrodomestico affidabile. L’immediatezza del vapore non garantisce infatti sulla sua qualità e potere pulente (temperatura, pressione e via discorrendo).      

 

Pressione del vapore e accessori

La scheda tecnica della gran parte dei pulitori a vapore comprende la voce “pressione del vapore”. Si tratta della pressione esercitata dal vapore nel punto esatto di uscita ed è misurata in bar (unità di misura del Sistema CGS – sitema centimetro-grammo-secondo).

Un bar è all’incirca pari alla pressione che l’atmosfera terrestre esercita su ogni centimetro quadrato del nostro corpo, al livello del mare, a una latitudine di 45° e alla temperatura di 0 °C. Più alta la pressione del vapore in uscita, maggiore la capacità pulente del nostro nuovo elettrodomestico. Considerate tuttavia che è sufficiente collegare al vaporizzatore un tubo di prolunga rigido o flessibile, se previsto dal parco accessori, per ottenere un getto di vapore a pressione più bassa.

Non confondete inoltre la pressione con la temperatura del vapore, caratteristiche fisiche nettamente distinte. Per comprendere al meglio l’efficacia di una maggiore pressione, pensate all’acqua che fuoriesce da un normale manicotto per irrigazione e a quella emessa da una comune pistola ad alta pressione progettata per il lavaggio delle auto. Il vapore ad alta pressione pulisce meglio soprattutto nei punti difficili da raggiungere, negli spazi ristretti e lungo le fughe delle piastrelle. In alcuni casi vi risparmia anche la fatica di passare lo straccio, dopo aver sciolto lo sporco, per rimuovere ogni sua traccia.

La pressione del vapore emesso dai pulitori in commercio è mediamente compresa fra 3 e 5 bar. Per rendere più facile la ricerca dei migliori pulitori a vapore del 2019 e la lettura delle loro schede tecniche, vi spieghiamo come ottenere il valore della pressione in bar qualora questa sia riportata in un’altra delle unità di misura più diffuse, ossia il Pascal (Pa).

100.000 Pa (100 kPa) = 1 bar

Altrettanto importanti nel conferire al pulitore a vapore maggiore efficienza sono gli accessori. Che si tratti di un “due-in-uno”, di un pulitore “a pistola” o “a traino”, gli accessori possono fare la differenza, fino a sopperire a una pressione di erogazione del vapore non da primato. Prolunghe, bocchette piatte, bocchette dotate di setole e testine in microfibra lavabile possono trasformare il nostro nuovo pulitore a vapore in un elettrodomestico tuttofare del quale non poter più fare a meno. Le testine di pulizia a cui si applicano i panni in microfibra sono, per esempio, comode per l’igienizzazione di divani, cuscini, materassi e imbottiti in generale.      

 

Raggio d’azione e peso

Sono altri due aspetti da valutare prima di confrontare i prezzi dei vari modelli o acquistare il pulitore a vapore più economico. Il raggio d’azione è strettamente legato alla lunghezza del cavo elettrico. Può sembrarvi strano eppure le aziende cercano di ridurre i costi di produzione in ogni modo, risparmiando anche sui cavi elettrici. Un cavo corto costringe a un continuo cambio di presa, uno più lungo al contrario consente di lavare superfici diverse senza dover interrompere il lavoro. La lunghezza del cavo elettrico, quindi il raggio d’azione, assume particolare importanza soprattutto con i pulitori a vapore del tipo “due-in-uno” e con quelli a traino.

Non meno importante è il peso, soprattutto se la scelta del vostro nuovo pulitore a vapore rientra nella categoria dei portatili. Con questi infatti, il peso dell’apparecchio sarà interamente a carico del braccio.

Valutate bene perché oltre i due chilogrammi, le braccia dei soggetti di corporatura esile o delle donne anziane potrebbero risentirne già dopo qualche minuto di lavoro. Minore importanza assume il peso se siete interessati a una scopa elettrica a vapore 2-in-1 oppure a un modello a traino. In entrambi i casi, sarà il pavimento ad assorbire i grammi di troppo anche se sarete voi a imprimergli il movimento nelle varie direzioni.

I pulitori a vapore riscaldano l’ambiente?

La risposta è sì. Erogando vapore a temperatura di oltre 100 °C che, per differenza di densità rispetto all’aria circostante, sale verso l’alto, i pulitori a vapore tendono a riscaldare e a rendere più umido l’ambiente in cui vi trovate a operare.

E questo effetto collaterale, se passa del tutto inosservato di inverno, autunno e primavera, può invece farsi sentire durante l’estate.

Da questo punto di vista, le pistole a vapore in particolare, emettendo getti di vapore relativamente sottili, sono più “indolori”. Qualche effetto del riscaldamento potreste invece avvertirlo se passate la scopa elettrica a vapore o se usate quella a traino.

Nulla di insopportabile o dannoso, sia chiaro, ma è bene descrivere anche questo aspetto in una guida mercato che pretende di offrirvi informazioni complete ed esaustive.

 

I 7 Migliori Pulitori a Vapore – Classifica 2019

 

1. Ariete 4146 X-Vapor Deluxe Pulitore Vapore a Traino

 

Pulitore a vapore a traino, quindi dotato di ruote, l’Ariete XVapor Deluxe è progettato per raggiungere e pulire ogni punto della casa, dal pavimento agli oggetti sopraelevati, senza costringere ad alcuno sforzo fisico. I due tubi di prolunga rigidi sono da questo punto di vista di grande aiuto, ma tenete in conto che aumentando la distanza tra il punto di emissione del vapore e quello di uscita effettiva, la pressione del flusso si riduce in modo sensibile.

Anche se le dimensioni complessive sono contenute, gli ingegneri Ariete sono riusciti a prevedere una caldaia in acciaio inox di capacità pari a oltre un litro e mezzo. Tanto basta per godere di un’autonomia di circa un’ora, valore impensabile per qualsiasi pulitore portatile.

A un primo sguardo, la parte trasparente inferiore potrebbe confondersi proprio con la tanica d’acqua (che è invece in acciaio inox) e invece è un comodo vano destinato a ospitare tutti gli accessori a corredo. Il tempo di riscaldamento, anche se non dichiarato dal produttore, è di circa un paio di minuti: le recensioni online si esprimono favorevolmente al suo riguardo. Merito del motore elettrico la cui potenza è di 1500 watt.    

 

» Scheda Tecnica

Tipo: pulitore a vapore a traino 

Pressione del vapore: 5 bar 

Capacità della tanica d’acqua: 1,6 litri 

Filtro anticalcare: No 

Tempo di riscaldamento: alcuni minuti 

Potenza: 1.500 watt 

Raggio d’azione: n.d. 

Peso: n.d. 

Accessori: 14 pezzi (tubi di prolunga, beccuccio adattatore, adattatore spazzola, spazzola, lavavetri, spazzolino rotondo grande, spazzolino rotondo piccolo, imbuto, misurino, beccuccio a 90°, spazzola per tessuti con panno cuffia, panno in microfibra per pavimenti).

» Scheda Tecnica

Pro

Buona pressione del vapore e soprattutto eccellente autonomia. Diversi utenti confermano che, utilizzando l’XVapor Deluxe nel modo opportuno, si riesce a pulire la casa per circa un’ora senza rabboccare il serbatoio d’acqua. Bella la trovata di alloggiare i vari accessori nella “pancia” del pulitore a vapore. Così sono sempre a portata di mano. Nel complesso, il rapporto qualità/prezzo è ottimo.

Contro

Il cavo elettrico non è riavvolgibile: tenetene conto se dovete riporlo in un ripostiglio di piccole dimensioni. La manopola e le pistole del vapore da tenere in mano tendono a scaldarsi molto rendendo le operazioni di pulizia talvolta difficoltose. Qualcuno ha infatti deciso di utilizzarlo con dei guanti isolanti. Alcuni accessori sembrano fragili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Kärcher SC 1 Easyfix Pulitore a Vapore

 

È il modello di ingresso, ossia entry-level, che l’azienda tedesca Kärcher offre al suo pubblico. Ed è l’evoluzione, in termini di accessori, del […] trattato in questa comparazione. Si chiama Kärcher SC 1 EasyFix ed è una pistola a vapore che, dotata di tubo di prolunga e piastra di pulizia per pavimenti duri, si trasforma in una scopa a vapore.

Dei pulitori a vapori firmati Kärcher è uno dei pochi, fra quelli oggi in commercio, a essere sprovvisti di ruote per il traino.  L’SC 1 EasyFix nasce quindi come portatile e tale resta anche se equipaggiato, come potete leggere in seguito, da un completo kit di accessori. Il termine EasyFix utilizzato nel definire il modello non è casuale: potete comprenderlo se guardate con attenzione il panno in microfibra che si attacca alla piastra per pavimenti.

Presenta una linguetta sulla quale si posa il piede per esercitare pressione e consentire l’aggancio e lo sgancio senza chinarsi e senza toccare il panno sporco con le mani. Il prodotto, stando ai pareri espressi online da chi lo usa ogni giorno con soddisfazione, va abbastanza bene, ma come abbiamo immaginato durante le nostre analisi, si presta soprattutto alle piccole superfici o a quelle verticali (piccole stanze, fuochi, vetri di finestra, poltrone, cuscini, etc…).

Ha una caldaia con capacità di appena 0,2 litri, quanto basta per il lavaggio accorto del pavimento di una sola stanza di circa 15/20 metri quadrati. Preparatevi quindi, se decidete di acquistare questo prodotto, a rabboccare almeno un paio di volte se volete portare a termine la pulizia dell’intero appartamento.

Per quanto riguarda la velocità di riscaldamento, il Kärcher SC 1 Easyfix non si può proprio definire una scheggia: con i suoi 3 minuti circa di attesa non si attesta certo in prima posizione (nella guida mercato che state leggendo, il Polti Vaporetto SV440_Double e la scopa Vileda Steam XXL sono gli unici pulitori a vapore a non superare la soglia psicologia dei 15 secondi di attesa).  

 

» Scheda Tecnica

Tipo: scopa a vapore 2-in-1 

Pressione del vapore: 3 bar 

Capacità della tanica d’acqua: 0,2 litri 

Filtro anticalcare: NO 

Tempo di riscaldamento: 3 minuti 

Potenza: 1.200 watt 

Raggio d’azione: 4 m (lunghezza del cavo) 

Peso: 1,6 kg (solo unità principale) 

Accessori: 2x tubi di prolunga, 1x testina di pulizia per pavimenti, 1x panno in microfibra per pavimenti, 1x spazzola piccola setole, 1x cuffia in microfibra per spazzola piccola con setole, 2x ugelli sottili (giallo e nero), 1x ugello rotondo con setole, 1x misurino.

» Scheda Tecnica

Pro

È piccolo e leggero per cui se cercate un pulitore a vapore affidabile che offra anche questi vantaggi, il Kärcher SC 1 EasyFix è una delle migliori soluzioni che possiate prendere in considerazione. Pulisce abbastanza bene e se usato nel modo opportuno produce anche poca acqua (di condensazione). Molto buona la dotazione di accessori e la possibilità di trasformare quella che nasce come una pistola a vapore in una comoda scopa (a vapore).

Contro

Il limitato ingombro del prodotto è solo una faccia della medaglia. L’altra, quella che piace meno, è la limitata capacità del serbatoio dell’acqua (0,2 litri) che costringe a continui rabbocchi. Per far sì che eroghi continuamente vapore, il pulsante dell’SC 1 EasyFix va tenuto costantemente premuto. Per molti, ciò causa dolori all’articolazione della mano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Vileda Steam XXL Scopa a Vapore, con Testa Snodabile

 

Con la Steam XXL, Vileda conferma il suo impegno nella realizzazione di scope a vapore minimaliste. Non un prodotto 2-in-1, che si trasformi cioè in pistola a vapore con un semplice clic, ma una scopa pura. Che però offre un grande vantaggio. La testina di pulizia, quella cioè alla quale si fissa il panno in microfibra, è larga ben 40 centimetri, per un lavaggio del pavimento più veloce. Una caratteristica da valutare però con un minimo di attenzione e che indirizza questo prodotto soprattutto a chi vive in appartamenti ampi e con pochi mobili che ne intralcino il passaggio. Se amate infatti portagiornali, puffi sparsi qua e là, colonne e quant’altro poggi sul pavimento, un panno largo 40 centimetri potrebbe avere difficoltà a inserirsi negli spazi. 

Se invece preferite gli ambienti minimal e il pavimento sgombro da oggetti e ostacoli di qualsiasi genere, la scopa a vapore Vileda Steem XXL può davvero semplificarvi la vita, coprendo a parità di tempo una maggiore superficie. Quanto al resto, segnaliamo la buona facilità d’uso e la velocità con cui l’acqua aggiunta alla tanica si riscalda trasformandosi in vapore: appena 15 secondi. Ciò significa che se durante l’igienizzazione del pavimento di casa o del negozio, il vapore si esaurisce, basta aggiungere altra acqua, attendere una manciata di secondi, e riprendere a pulire in un men che non si dica. 

L’operazione di rabbocco è resa facile dal misurino in dotazione che permette di ricaricare senza che si versi dell’acqua sul pavimento. Il cavo elettrico è lungo 6 metri facendo della Vileda Steam XXL una delle scope a vapore con il più ampio campo d’azione della sua categoria. Non trascurate questo aspetto perché cambiare continuamente presa a muro può rivelarsi davvero fastidioso.

In più di una recensione, gli utenti fanno notare come questa scopa sia più efficiente di altre proposte a un costo decisamente più alto. Non aspettatevi però un kit di accessori che vi lasci a bocca aperta: nella confezione troverete due panni Vileda in microfibra e un panno Vileda Power Pad aggiuntiva composto da microfibre bianche e rosse, queste ultime con maggiore potere abrasivo, da usare in caso di sporco particolarmente ostinato. 

 

» Scheda Tecnica

Tipo: scopa a vapore 

Pressione del vapore: n.d. 

Capacità della tanica d’acqua: 0,4 litri 

Filtro anticalcare: NO 

Tempo di riscaldamento: 15 secondi 

Potenza: n.d. 

Raggio d’azione: 6 metri (lunghezza del cavo) 

Peso: 2,5 kg 

Accessori: 2x panni in microfibra di colore bianco, 1x panno in microfibra bianco e rosso (con maggiore potere abrasivo).

» Scheda Tecnica

Pro

È pronto in circa 15 secondi, dopo aver riempito il serbatoio d’acqua, e permette di regolare l’intensità di erogazione del vapore in funzione delle superfici da pulire e della quantità di sporco da rimuovere. Il pavimento ci mette inoltre poco per asciugarsi.

Contro

Non vi sono parti trasparenti che lascino intravedere il livello dell’acqua contenuta nel serbatoio, in modo da valutare, con un colpo d’occhio, l’autonomia residua di vapore. A molti utenti la scopa sembra poco robusta, essendo costruita interamente in plastica. Come già detto nella recensione, il panno da 40 cm di larghezza può risultare scomodo se utilizzato in ambienti piccoli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. H.Koenig NV6200 Generatore di Vapore

 

È inutile negarlo: il colore giallo canarino che caratterizza i pulitori a vapore H.Koenig richiama alla mente il più diffuso marchio Kärcher. E anche se i due brand sono entrambi tedeschi, in come fra i due vi è davvero poco. H.Koenig produce anche elettrodomestici per la cucina, dai forni alle cantinette per il vino, alle gelatiere, includendo nella sua (a dire il vero molto ampia) collezione anche pulitori a vapore.

Quello che abbiamo considerato in questa comparazione è il modello NV6000 che, come potete constatare le recensioni pubblicate online da chi lo ha già acquisto, incontra il gradimento del pubblico. Questo perché concentra in un corpo di dimensioni contenute la tecnologia necessaria a chi vuole con soddisfazione pulire la propria casa con il vapore, senza utilizzare sostanze e detergenti chimici. La collezione di accessori che troverete dentro la scatola rende l’elettrodomestico particolarmente versatile e indicato per igienizzare non solo le superfici dure, ma anche divani e poltrone imbottite.

Una volta riempita la tanica d’acqua – la capacità è di 1,5 litri – potrete pulire ininterrottamente per circa 45 minuti. Diversi utenti assicurano che con le dovute interruzioni, nell’erogazione del vapore, l’autonomia dell’apparecchio supera anche l’ora. L’H.Koeing NV6200 piace per la buona potenza del vapore (la pressione dichiarata è di 4 bar), per l’alta temperatura alla quale fuoriesce, quindi per l’ottima capacità pulente. Ciò che all’unisono si fa notare è che il pulsante di erogazione del vapore è parecchio duro da premere, tanto da causare del dolore in chi ha poca forza nelle dita.

Qualcuno ha dovuto ingegnarsi con strisce in velcro per tenerlo premuto senza dover necessariamente infliggere dolore alla propria mano. Un vero peccato, perché dagli altri punti di vista il prodotto riscuote essenzialmente consensi. Quanto alla solidità dei materiali utilizzati per costruirlo, questa è nella media.    

 

» Scheda Tecnica

Tipo: generatore di vapore a traino •

Pressione del vapore: 4 bar •

Capacità della tanica d’acqua: 1,5 litri •

Filtro anticalcare: NO •

Tempo di riscaldamento: 8 minuti •

Potenza: 2.000 watt •

Raggio d’azione: 4 metri (lunghezza del cavo) •

Peso: 3,8 kg •

Accessori: 2x tubi di prolunga, 1x tubo flessibile con pistola a vapore, 1x testina di pulizia grande per pavimenti, 1x panno in microfibra per pavimenti,  1x spazzola piccola per vetri con cuffietta in microfibra, 1x spazzole piccole rotonde con setole, 1x supporto in plastica per tappeti, 1x gancio, 1x imbuto, 1x caraffa per il riempimento del serbatoio d’acqua.

» Scheda Tecnica

Pro

Se il pulsante di erogazione è tenuto premuto, il getto di vapore è continuo (circa 45 minuti con una sola ricarica d’acqua, grazie al serbatoio la cui capacità è di 1,5 litri). Visto il prezzo a cui questo pulitore a vapore è venduto, la dotazione di accessori è da considerarsi eccellente.

Contro

Il pulsante di emissione del vapore è abbastanza duro da premere. Questo è l’aspetto “negativo” che emerge maggiormente dalla recensioni pubblicate online. Va detto, tuttavia, che un pulsante difficile da premere fa del generatore di vapore un elettrodomestico sicuro, soprattutto se in casa ci sono dei bambini. Pare però che H.Koenig abbia esagerato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Polti Vaporetto SV440 Double Scopa a Vapore con Pulitore Portatile

 

È il Vaporetto 2-in-1 per eccellenza: basta staccare il manico per trasformare la scopa a vapore SV440_Double di Polti in un pulitore a vapore portatile con il quale rinfrescare divani, tende, oggetti sopraelevati e interni d’auto. Con la manopola del vapore è possibile regolare l’intensità del getto, adattandolo alle varie superfici da trattare: piastrelle, parquet, tessuti, vetri, metalli e via dicendo.

Da record i tempi di riscaldamento (appena 15 secondi), grazia alla potenza del motore di 1.500 watt, e la dotazione di accessori pensati per mettervi in condizioni di pulire davvero qualsiasi cosa. Non a caso, dalla casa madre l’apparecchio viene addirittura considerato un 15-in-1.

Dal punto di vista della maneggevolezza, il pulitore a vapore Polti si rileva abbastanza scorrevole e leggero, perdendo invece in praticità non appena, rimosso il manico, lo si trasforma in un pulitore portatile. Il corpo motore resta infatti un po’ grande e pesante, soprattutto per le braccia più esili. Occorre inoltre tenere premuto il pulsante di emissione del vapore durante le pulizie, come per la stragrande maggioranza dei pulitori a vapore.  

Il Polti Vaporetto SV440_Double è infine uno dei pochi pulitori a vapore a integrare un filtro anticalcare che si occupa di filtrare l’acqua prima di riscaldarla e trasformarla in vapore. Ciò si traduce nella possibilità di utilizzare normale acqua del rubinetto senza che si formino al suo interno nocivi depositi di carbonati.  

 

» Scheda Tecnica

Tipo: 2-in-1 (scopa e pistola a vapore portatile

Pressione del vapore: n.d. 

Capacità della tanica d’acqua: 0,3 litri 

Filtro anticalcare: Sì 

Tempo di riscaldamento: 15 secondi 

Potenza: 1.500 watt 

Raggio d’azione: 7,5 metri 

Peso: 2,4 kg (in modalità scopa a vapore) 

Accessori: 10 pezzi (2x panni per pavimenti; accessorio tappeti/moquette; spazzolini tondi con setole in nylon; accessorio per le fughe; concentratore di vapore; lancia per vapore; spazzola piccola con tergivetro; cuffia in spugna, tubo flessibile con lancia per vapore).

» Scheda Tecnica

Pro

Mantiene le promesse per quanto riguarda il tempo di riscaldamento: in soli 15 secondi il Vaporetto è pronto per erogare vapore. Né delude nella pulizia ordinaria del pavimento. Da questo punto di vista è apprezzato anche per il profumo rilasciato dal deodorante (che però va comprato a parte). Il raggio di azione di 7,5 metri non limita i movimenti.

Contro

Alcuni utenti trovano che la qualità costruttiva, in relazione al costo, non sia eccellente. Gli accessori risultano poco stabili dopo averli montati e tendono a deteriorarsi, utilizzo dopo utilizzo, a causa del vapore. I ricambi inoltre sono costosi (e a quanto pare non sono disponibili ricambi universali). Un po’ pesante in modalità portatile. Per i più alti di statura, il manino è corto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Bissell Steamshot Titanium Pistola a Vapore Portatile

 

Le recensioni online di questa pistola a vapore sono abbastanza contrastanti. Ci sono utenti infatti che ne esaltano le potenzialità e che lo utilizzano con soddisfazione negli ambiti più diversi (dentro e fuori casa), altri che invece lamentano una scarsa pressione del vapore e soprattutto la sua bassa temperatura. È evidente che qualche esemplare accusi difetti di fabbricazione, mentre altri assicurano quanto promesso dalle caratteristiche tecniche. Che, almeno sulla carta, sono tutt’altro che deludenti: la potenza di oltre 1.000 watt per una pistola a vapore portatile non è male, ancor meno lo è la pressione del vapore dichiarata: 4,5 bar.

Fosse confermata, sarebbe in termini di prestazioni al pari dei pulitori a vapore a traino. Rispetto a questi ultimi, il Bissel Steamshot Titanium assicura una maneggevolezza decisamente superiore, anche se, fanno notare alcune recensioni, il cavo elettrico, essendo abbastanza spesso, appesantisce un po’ l’apparecchio. I suoi 4,8 metri di lunghezza garantiscono però un eccellente raggio di azione.

Dal punto di vista estetico, il prodotto si presenta essenziale: il manico, comodo da impugnare, si trova immediatamente al di sotto del pulsante di azionamento, a sua volta posto accanto al tappo della caldaia. La capacità di quest’ultima (poco più di 0,36 litri) conduce a un’autonomia teorica di 15 minuti, ma gli utenti fanno spesso riferimento a una durata inferiore ai 10 minuti.   

 

» Scheda Tecnica

Tipo: pistola a vapore 

Pressione del vapore: 4,5 bar 

Capacità della tanica d’acqua: 0,36 litri 

Filtro anticalcare: No 

Tempo di riscaldamento: 60 secondi 

Potenza: 1.050 watt 

Raggio d’azione: 4,8 metri 

Peso: 1,5 kg 

Accessori: 9 pezzi (1x dosatore, 1x tubo allungabile, 3x spazzole con differenti colori, 1x spazzola per angoli, 2x panni in microfibra, 1x spazzola per vetri).

» Scheda Tecnica

Pro

La buona dotazione di accessori rende la pistola a vapore versatile. Un sistema di sicurezza spegne automaticamente l’elettrodomestico poco dopo l’esaurimento dell’acqua nella caldaia.

Contro

Diversi utenti sono rimasti un po’ delusi dalla temperatura del vapore, a loro dire non alta come ci si aspetterebbe. Questa limita l’efficacia della pistola a vapore soprattutto quando chiamata a pulire i vetri delle finestre. Una volta riempito d’acqua, il peso sfiora i due chilogrammi (non un peso piuma se non si è più giovanissimi o si hanno le braccia esili). Visti i limiti evidenziati, il prezzo è considerato un po’ alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Kärcher SC 1 1.516-300.0 Limpiadora de Vapor, 1200 W

 

Il giallo limone che caratterizza i prodotti dell’azienda tedesca Kärcher rende inconfondibile anche le pistole a vapore della serie SC 1. Conosciuta in tutto il mondo per l’ottimo rapporto qualità/prezzo delle sue idropulitrici, il produttore di Winnendenn non delude neanche quando propone piccoli elettrodomestici per la pulizia quotidiana della casa. È questo lo scopo per cui la piccola ma potente pistola a vapore Kärcher è stata progettata.

Garantendo infatti prestazioni degne da prima della classe, rende le operazioni di pulizia un po’ più piacevoli. Con un prezzo neanche troppo elevato, lascia infatti soddisfatti gli utenti che decidono di acquistarlo. Il parco accessori è limitato ma comprende quanto occorre per pulire le fughe fra le piastrelle, i punti di contatto fra i sanitari e la rubinetteria, gli imbottiti e i divani (grazie alla spazzola larga con setole in nylon alla quale è possibile applicare il panno in microfibra lavabile).

Fra gli accessori da acquistare a parte si trova un kit perfetto per i pavimenti, composto da due tubi di prolunga rigidi e da una spazzola larga, in grado di trasformare la pistola a vapore in una comoda scopa elettrica a vapore.

Questo accessorio è in realtà in dotazione al modello che di recente ha affiancato l’SC 1, ossia il Kärcher SC 1 EasyFix di cui abbiamo diffusamente parlato in questa comparazione. Le differenze stanno solo nella dotazione di accessori (il modello più recente è progettato per trasformarsi in una compatta scopa a vapore).

 

» Scheda Tecnica

Tipo: Pistola a vapore 

Pressione del vapore: 3 bar 

Capacità della tanica d’acqua: 0,2 litri 

Filtro anticalcare: No 

Tempo di riscaldamento: 15 secondi

Potenza: 1.200 watt 

Raggio d’azione: 4 metri 

Peso: 1,6 kg 

Accessori: 6 pezzi (dosatore, spazzola piccola tonda con setole, spazzola larga con setole, copri-spazzola in microfibra, erogatore sottile diritto, erogatore sottile ricurvo).   

» Scheda Tecnica

Pro

Affidabile sia dal punto di vista costruttivo, sia del funzionamento, ha soddisfatto le aspettative di chi lo ha acquistato. Il pulitore a vapore, basato su un motore da 1.200 watt, è in grado di generare una pressione del vapore di 3 bar effettivi. La pistola Kärcher SC 1 1.516-300.0 è abbastanza leggera, grazie anche al serbatoio d’acqua di soli 0,2 litri.

Contro

La dotazione di accessori in dotazione è minima. Per disporre quindi di un sistema completo, con il quale pulire per esempio anche i vetri delle finestre, occorre acquistarli separatamente (procurarseli online tuttavia è molto semplice). La caldaia è la meno capace della categoria con i suoi soli 0,2 litri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare un pulitore a vapore

 

Utilizzare un pulitore a vapore, sia esso un 2-in-1, una pistola a vapore o un generatore di vapore a traino (quello che impropriamente viene detto “vaporetto” o “vaporella”, termini che invece identificano i prodotti Polti), è piuttosto semplice. 

Ricordate che il vapor d’acqua ha una temperatura superiore ai 100 °C (in alcuni modelli 120 gradi o anche di più), per cui fate attenzione a non bruciarvi. Avrete letto dentro questa guida mercato che alcuni pulitori a vapore scaldano in prossimità del tappo della caldaia e/o del punto di fuoriuscita del vapore, per cui adottate le dovute accortezze. Ed evitate, soprattutto, di affidare questi piccoli elettrodomestici ai bambini o di lasciarli incustoditi, quando sono in uso, in loro prossimità.

 

 

Acqua del rubinetto, demineralizzata e filtri anticalcare

Fatte le giuste premesse relative alla sicurezza di adulti e bambini, gli altri suggerimenti riguardano l’uso più adeguato dei pulitori a vapore. 

Una delle domande più frequenti, per esempio, riguarda il tipo di acqua da utilizzare: demineralizzata oppure normale acqua di rubinetto? Il buon senso suggerisce di usare acqua demineralizzata visti anche i prezzi bassi a cui la si può acquistare online oppure al supermercato. Eviterete che le condutture interne del generatore di vapore con il tempo si ostruiscano a causa dei carbonati che precipitano dalla normale acqua. Usare però sempre e solo acqua demineralizzata è un impegno, soprattutto dal punto di vista pratico. Una buona soluzione è rappresentata dal mescolare in parti uguali acqua demineralizzata e normale acqua del rubinetto. Valutate anche in base alle indicazioni riportate nel manuale di istruzioni del vostro nuovo pulitore a vapore. 

Alcuni modelli, come il Polti Vaporetto SV440_Double, integrano speciali filtri anticalcare che, almeno sulla carta, dovrebbero occuparsi di ridurre la quantità di carbonati disciolti nell’acqua prima che questa venga trasformata in vapore. Altri produttori mettono a disposizione delle soluzioni da mescolare periodicamente all’acqua, formulate per dissolvere il calcare in eccesso.  

Se proprio volete approfondire la questione, potreste contattare il vostro acquedotto di riferimento per chiedere informazioni circa il chimismo delle acque distribuite. Ci sono aree dell’Italia in cui l’acqua è più “dura”, nel senso che contiene calcare disciolto al suo interno (in particolare ioni di calcio e magnesio), e aree con acqua più “tenera”.

Per quanto riguarda le prestazioni, non vi sono differenze significative: il vostro pulitore a vapore si comporterà allo stesso modo, sia che usiate acqua demineralizzata sia che usiate normale acqua del rubinetto. Almeno fino a quando, nel secondo caso, le sue condutture non si saranno otturate.  

 

 

I pulitori a vapore fanno “miracoli”?

Questa è una delle domande che più spesso ci si pone prima di acquistare un pulitore a vapore. La risposto è “no”, nel senso che i pulitori a vapore sono di grande aiuto ma da soli non possono risolvere ogni problema legato alle pulizie domestiche.

I pulitori a vapore, come detto più volte in questa guida, sfruttano solo l’alta temperatura del vapor d’acqua per rimuovere sporcizia e incrostazioni.

Se sono perfetti per rimuovere lo sporco ordinario e le incrostazioni appena accennate, potrebbero deludervi con quello più ostinato o con i depositi di calcare accumulatisi col tempo nei lavandini, nei piatti delle docce e soprattutto sui vetri delle finestre.

Le incrostazioni, ovvero i depositi di carbonato di calcio (calcare), per essere totalmente rimosse, necessitano di solventi chimici sviluppati ad hoc o di prodotti naturali come l’aceto di vino o il limone, o ancora della famosa miscela di aceto e bicarbonato di sodio (realizzata secondo le dovute proporzioni).

Se acquistate il vostro nuovo pulitore a vapore partendo da questa consapevolezza, affiancando quando necessario alla potenza del vapor d’acqua l’uso di straccio e opportune soluzioni chimiche o naturali, scoprirete un nuovo e meno faticoso modo di pulire e resterete soddisfatti del vostro ultimo acquisto.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Neatec EUM18C

 

La struttura a baricentro alto fa della scopa a vapore 2-in-1 di Neatec un pulitore comodo e maneggevole, anche quando utilizzato come portatile. È costruito bene, sfruttando plastiche resistenti, sia per quanto riguarda l’unità principale, sia per gli accessori. Molto comoda e funzionale risulta la testina di pulizia per i pavimenti, quella cioè a cui si fissano i panni in microfibra.

È a sua volta composta da due unità a delta, l’una più grande, l’altra più piccola. Quella interna si sfila facilmente e permette, senza interrompere le pulizie, di raggiungere i punti più difficili. Molto comodi inoltre gli accessori per pulire i vetri di finestre e librerie, gli interni di auto e imbarcazioni e le fughe annerite tra le piastrelle.

Alcuni degli accessori in dotazione sono disponibili sia con setole in nylon, sia con setole metalliche. I due tubi rigidi a incastro permettono di configurare la scopa a vapore in funzione della propria altezza. Il prezzo non è particolarmente basso ma allineato a quello di altri elettrodomestici di pari categoria.    

 

» Scheda Tecnica

Tipo: 2-in-1 (scopa e pistola a vapore portatile) 

Pressione del vapore: n.d. 

Capacità della tanica d’acqua: 0,3 litri 

Filtro anticalcare: No 

Tempo di riscaldamento: 20 secondi 

Potenza: n.d. 

Raggio d’azione: 5 metri 

Peso: 2,4 kg (in modalità scopa a vapore) 

Accessori: 12 pezzi (due tubi di prolunga rigidi, spazzola per pavimenti modulare, spazzola per vetri, spazzola per divani e imbottiti, spazzola piccola tonda con setole in nylon, spazzola piccola tonda con setole in metallo, spazzola a doppie setole in nylon per le fughe, spazzola a doppie setole in metallo per le fughe, tre differenti erogatori sottili).

» Scheda Tecnica

Pro

Ha colpito i suoi utenti per la leggerezza, la praticità d’uso e la potenza del getto di vapore. Buoni i materiali impiegati per costruirlo e altrettanto pratici e resistenti sono i suoi (tanti) accessori. È inoltre una delle pochissime scope a vapore 2-in-1 a vantare una posizione di parcheggio, nel senso che sta in piedi da sola. È comodo e leggera anche come portatile. Tempo di riscaldamento di appena 20 secondi confermato da chi lo sta già utilizzando.   

Contro

Come tutti i pulitori a vapore progettati per trasformarsi in portatili, la capacità della tanica d’acqua è limitata (nel caso del Neatec è di 0,3 litri). Con panni in microfibra un po’ più grandi sarebbe possibile pulire a filo di battiscopa o alla base dei sanitari posati a pavimento. Se il raggio d’azione fosse di un paio di metri in più, il 2-in-1 di Neatec consentirebbe di pulire superfici maggiori senza cambiare presa di corrente.

 

 

Hoover Steamjet Handy Pod SSNH1000

 

Se non sapete quale pulitore a vapore comprare o volete testare le potenzialità del vapore applicate alle pulizie domestiche, senza spendere troppi soldi, la pistola a vapore Hoover Steamjet Handy Pod è una delle migliori scelte che possiate fare. Non per le prestazioni eccellenti (gli utenti la definiscono infatti nella media), ma perché qualora restaste poco soddisfatti, avreste la consolazione di aver investito una cifra davveri minima.

Questa premessa, insieme al basso costo, ha forse fatto di questo pulitore uno dei più venduti in Italia. La scheda tecnica fa riferimento a un motore da 1.000 watt, a 12 minuti di autonomia del vapore e a un cavo lungo 4 metri. Quanto basta per godere di una buona affidabilità nelle piccole pulizie di ogni giorno, facilitate da un parco accessori tutt’altro che trascurabile (ben 12 pezzi in tutto, inclusa una spazzola tonda con setole metalliche).  

 

» Scheda Tecnica

Tipo: pistola a vapore 

Pressione del vapore: 4 bar 

Capacità della tanica d’acqua: 0,4 litri 

Filtro anticalcare: No 

Tempo di riscaldamento: 12 minuti 

Potenza: 1.000 watt 

Raggio d’azione: 4 metri 

Peso: 1,6 kg 

Accessori: 12 pezzi (tubo flessibile, coprispazzola in microfibra, spazzola per imbottiti, spazzola per finestre con coprispazzola in microfibra, becco piatto, due erogatori sottili, spazzola piccola tonda con setole in nylon, spazzola piccola tonda con setole in metallo, spazzola a doppie setole per le fughe).

» Scheda Tecnica

Pro

Se si considera il basso prezzo a cui è proposto, il giudizio nel suo complesso è positivo. Concordano tutti sulle sue buone prestazioni in relazione alla spesa necessaria per farselo spedire a casa e alla facilità d’uso. Quanto alla dotazione di accessori, la pistola a vapore Hoover Steamjet Handy Pod non fa rimpiangere i modelli concorrenti più costosi.  

Contro

Più che di veri e propri contro, sarebbe più corretto parlare di limiti. La pistola a vapore di Hoover mette infatti in evidenza gli stessi limiti delle pistole di pari prezzo (e talvolta più costose), ossia: getto di vapore poco potenze e a temperatura moderata, tendenza a lasciar cadere gocce d’acqua dal beccuccio tra una erogazione e l’altra. Il tempo di riscaldamento dell’acqua supera i 10 minuti.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Pulitori a vapore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

 

La pulizia a vapore è efficace e non prevede detergenti. Ti raccomandiamo due pulitori a vapore che si sono distinti rispetto a tutti gli altri: Karcher SC 2 ha una potenza notevole di 1500 watt ed è dotato di un’ampia gamma di accessori per far splendere anche gli angoli più difficili da raggiungere; se desideri un accessorio più compatto, Polti Vaporetto First può essere usato con una sola mano e grazie al serbatoio compatto è pronto in soli 3 minuti.

 

 

Come scegliere il miglior pulitore a vapore

 

I vantaggi dell’uso del vapore sono ben noti: minore fatica, pulizia più profonda perché vengono eliminati efficacemente germi e batteri – l’ideale in presenza di bambini – e anche maggiore tranquillità e sicurezza perché non sono necessari detergenti. Per scegliere il pulitore più adatto alle tue esigenze leggi la nostra guida. Qui esaminiamo alcune delle caratteristiche che ti potranno aiutare a individuare il modello migliore sul mercato. Per facilitarti ulteriormente la ricerca abbiamo selezionato nella nostra classifica i prodotti più apprezzati, ognuno con relativa recensione. Scopri quali sono.

Guida all’acquisto

 

Tipologia

L’espressione “pulitore a vapore” comprende prodotti molto diversi ma che sono accomunati dall’utilizzo dell’acqua ad alta temperatura.

I pulitori professionali, per esempio, hanno dimensioni notevoli, sono molto pesanti e hanno un prezzo significativamente elevato ma si rivelano spesso indispensabili per pulire a fondo ambienti dove è richiesta per legge la massima igiene, come quelli del settore sanitario e alimentare.

Per l’uso domestico le soluzioni a disposizione dell’utente sono numerose: un pulitore dotato di tubo flessibile e spazzola può essere utilizzato per pulire efficacemente anche i pavimenti. Anzi, i modelli più versatili integrano anche la funzione di aspirazione e si comportano, quindi, come veri e propri aspirapolvere. Anche se non altrettanto potenti, non si limitano a pulire ma aspirano e asciugano, e tutto con una sola passata, l’ideale per chi cerca il massimo della comodità.

Più spesso quando si parla di pulitori a vapore il riferimento è ai modelli compatti, portatili, che sono leggeri e hanno dimensioni simili a quelle di un aspirabriciole e, quindi, possono essere usati praticamente ovunque. Sono la soluzione ottimale per pulire con efficacia, per esempio, le pareti interne del forno, le fughe di piastrelle in bagno e cucina, fornelli a gas e tutte le altre superfici dove si annida lo sporco più ostinato.

 

Prestazioni e serbatoio

Due fattori da prendere in considerazione per quanto riguarda le prestazioni sono la potenza e il tempo di riscaldamento, strettamente collegati tra loro. Maggiore sarà la prima – che viene espressa in watt – e meno tempo impiegherà il pulitore a riscaldare l’acqua e, quindi, a rendere l’elettrodomestico pronto per l’uso.

La pressione – espressa in bar – è un altro importante parametro di riferimento perché ha a che fare non con la quantità di vapore che fuoriesce dall’ugello o dalla bocchetta, ma con le dimensioni delle particelle. In sostanza, maggiore è la pressione e più il vapore sarà fine e in grado di rimuovere sporco e incrostazioni efficacemente.

Il serbatoio costituisce un elemento non secondario e, anzi, per alcuni utenti la migliore marca di pulitori potrebbe rivelarsi proprio quella con una tanica più capiente e, quindi, più comoda perché non costringe a un rabbocco troppo frequente, il che significa non dover interrompere la pulizia e aspettare che l’acqua si riscaldi nuovamente.

Accessori

Confronta prezzi, tipologia e prestazioni dei pulitori a vapore ma non dimenticare di dare un’occhiata alla dotazione di accessori che, anzi, potrebbe rivelarsi determinante per la tua scelta perché possono renderlo davvero completo e versatile. Un pulitore per pavimenti, come detto, se viene fornito con l’apposita bocchetta può essere usato anche per pulire piccole superfici. Un tubo flessibile è fondamentale per arrivare a pulire anche i punti più alti della casa, mentre ugelli di diverse angolazioni sono ideali per arrivare in tutti gli angoli, anche quelli più difficili.

Cuffie adeguate consentono, poi, di pulire anche tessili come tende, divani e poltrone, riportandoli a nuova vita. Utilissima è anche la spazzola specifica per i vetri e la spazzolina per rimuovere lo sporco più duro che neanche il vapore riesce a eliminare e a cui bisogna aggiungere un’azione abrasiva.

 

I migliori pulitori a vapore del 2019

 

Per ottenere l’igiene accurata che ti aspetteresti dai migliori pulitori a vapore, è fondamentale che tu possa esaminare le offerte presenti sul mercato e scegliere quale fa al caso tuo. La nostra guida vuole aiutarti proprio a capire quale pulitore a vapore comprare con il budget che hai a disposizione.

 

Prodotti raccomandati

 

Karcher SC2

Principale vantaggio

Grazie ai suoi 1.500 Watt di potenza e a una caldaia capace di produrre vapore in soli sei minuti e mezzo, il Karcher SC2 è uno dei migliori pulitori a vapore per uso domestico, tra tutti quelli disponibili nella categoria dei prodotti a basso costo.

 

Principale svantaggio

Il beccuccio della pistola, stando alle testimonianze di alcuni acquirenti, tende a far gocciolare acqua durante l’utilizzo, soprattutto nella fase iniziale; il pulsante per l’emissione di vapore, inoltre, manca del fermo.

 

Verdetto 9.7/10

Nonostante soffra di qualche piccola limitazione, è uno dei pulitori a vapore di fascia economica più venduti, grazie al livello delle sue prestazioni.

Acquista su Amazon.it (€149)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Estremamente versatile

Il pulitore a vapore Karcher SC2 è un modello decisamente economico che ha il pregio di offrire delle ottime prestazioni, considerando la sua categoria.

È progettato appositamente per offrire una resa ottimale su aree fino a 75 metri quadri, ma le sue aree di applicazione non si limitano soltanto alle superfici; può essere usato anche per la pulizia delle rubinetterie, pomelli, lavelli, vasche da bagno, piastrelle, specchi, vetri e cappe della cucina.

Il set di pulizia EasyFix, infatti, comprende una dotazione di accessori, che andremo ad approfondire in seguito, che gli garantisce un’estrema versatilità d’uso e, di conseguenza, rende il suo rapporto qualità-prezzo ancor più favorevole.

È lo strumento ideale per la pulizia domestica, anche nelle case di grandi dimensioni, dal momento che è facile e intuitivo da usare, è abbastanza rapido nella produzione di vapore e permette di igienizzare tutta la casa senza dover usare prodotti chimici.

Potente e accessoriato

Il segreto della sua efficienza risiede in un motore della potenza di 1.500 Watt, che permette di riscaldare il litro d’acqua contenuto nel serbatoio del pulitore, in soli sei minuti e mezzo circa, e generare un getto di vapore con una pressione massima di 3,2 Bar, inoltre, l’intensità del getto è regolabile tramite l’apposito comando sull’impugnatura; oltre a essere decisamente potente, per il suo livello, è anche sicuro, grazie alla chiusura speciale per i bambini e alla valvola di sicurezza integrata.

La sua dotazione di accessori include i due segmenti che costituiscono il tubo principale di emissione, ognuno lungo 50 centimetri, la bocchetta a pistola manuale, l’ugello puntiforme, la spazzolina tonda piccola da utilizzare sui tessuti e sui tappeti, la spazzola principale e il panno in microfibra da applicare a quest’ultima.

 

Pratico e funzionale

Il pulitore a vapore Karcher SC2, oltre a essere economico e prestante, offre anche una grande praticità; il suo design, infatti, lo rende simile a un normale aspirapolvere a traino e gli conferisce un’analoga maneggevolezza, ulteriormente migliorata da piccoli accorgimenti, come il vano per gli accessori e la posizione parking, per le pause durante il lavoro.

La sua maggiore funzionalità, tra l’altro, risiede proprio nell’uso del vapore come sistema pulente; è risaputo, infatti, che il vapore è estremamente efficace non soltanto nel disgregare le particelle di sporcizia, ma elimina anche il 99,99% di germi e batteri e, considerando l’ampia dotazione accessoria, il pulitore a vapore Karcher SC2 è efficiente non soltanto nell’igiene dei pavimenti, ma di qualsiasi superficie domestica, inclusi rubinetti e pomelli.

 

Acquista su Amazon.it (€149)

 

 

 

Polti Vaporetto First 

 

Dal marchio più famoso in Italia nel settore, questo pulitore a vapore portatile è il complemento perfetto al fratello maggiore in quanto è leggero e maneggevole e aiuta a perfezionare le pulizie di casa nei luoghi difficili da raggiungere con uno strumento più ingombrante.

Ha una buona dotazione di accessori, tra cui segnaliamo in particolare la spazzola di setole in ottone che consente di rimuovere anche le incrostazioni più ostinate. L’acqua raggiunge la temperatura necessaria a produrre il vapore in soli 3 minuti, consentendoti di usarlo al volo ogni volta che ne hai bisogno, anche in caso di piccole emergenze casalinghe.

La caldaia è in alluminio, quindi non appesantisce l’apparecchio, ed è dotata di tappo di sicurezza per evitare scottature accidentali. Alcuni utenti lamentano che sia un po’ troppo piccola e che sia necessario rabboccarla spesso.

La nostra guida per scegliere il miglior pulitore a vapore continua con i pro e contro di questo modello di Polti che potrai acquistare a prezzi bassi.

Pro
Prezzo:

Si tratta di un pulitore a vapore più economico rispetto ad altri modelli, ideale se non vuoi spendere troppo.

Pratico:

Essendo portatile, il prodotto può vantare una buona maneggevolezza oltre a essere molto leggero grazie alla caldaia in alluminio.

Veloce:

La produzione del vapore avviene in pochi minuti, così potrai usarlo anche per delle pulizie domestiche rapide.

Contro
Caldaia:

Secondo i pareri di alcuni utenti, la caldaia è un po’ troppo piccola.  

 

Acquista su Amazon.it (€34,99)

 

 

 

Hoover SSNH1000

 

Considerato che si tratta di uno strumento particolarmente leggero di soli 1,6 chili, questo pulitore portatile stupisce sia per la capienza della caldaia, di quasi mezzo litro, che per la potenza vapore di ben 4 bar. L’autonomia di 12 minuti ti consente di effettuare con calma le pulizie senza dover rabboccarlo in continuazione.

Con queste caratteristiche non stupisce che sia tra i prodotti del genere più venduti, anche grazie alla dotazione di accessori davvero ricca, con diversi tipi di bocchettoni, spazzole e panni per poter igienizzare una grande varietà di superfici. Il cavo di 4 metri consente di muoversi liberamente e di non dover cambiare continuamente presa durante le pulizie di ambienti diversi.

L’unica scomodità è che una volta finito di pulire bisogna aspettare che si raffreddi prima di poter svuotare il serbatoio, dato che il tappo di sicurezza fa bene il suo lavoro e rimarrà chiuso per qualche minuto per evitare che ti possa scottare.

Continuando la lettura potrai trovare i pro e contro di questo prodotto, inoltre potrai anche cliccare sul link per andare sulla pagina del negozio online e acquistarlo nel caso tu sia convinto.

Pro
Leggero:

I soli 1,6 chili di peso ti permettono di usarlo senza fare alcuna fatica. Nonostante le dimensioni compatte, questo modello può vantare una caldaia capiente da quasi mezzo litro.

Accessori:

In dotazione potrai trovare diversi accessori come bocchettoni, spazzole e panni.

Cavo:

4 metri di lunghezza sono più che sufficienti per pulire diversi ambienti della casa senza cambiare presa elettrica.

Contro
Raffreddamento:

Questo pulitore a vapore ci mette un po’ di tempo a raffreddarsi dopo ogni utilizzo.

 

Acquista su Amazon.it (€49,9)

 

 

 

Karcher SC1 

 

Il Karcher SC1, rispetto all’SC2, è un pulitore meno performante ma anche molto più piccolo ed economico. Anche questo modello, comunque, è stato estremamente gradito dai consumatori che ne hanno apprezzato la maggiore praticità e velocità nel pulire piccole superfici, a casa come al lavoro.

È inoltre completo perché le bocchette e la spazzolina incluse in dotazione permettono di igienizzare con la forza del vapore diverse superfici come cappe aspiranti, piani cottura e fughe delle piastrelle. Questi accessori possono essere riposti nella comoda sacca inclusa.

Lo sporco viene rimosso efficacemente perché la pressione di 3 bar è sufficiente. Il serbatoio da 0,2 litri basta per pulire una superficie di circa 20 m² (un po’ poco per qualcuno), mentre il vapore è pronto in tre minuti: insomma, si tratta di prestazioni soddisfacenti per un utilizzo domestico, anche se rimangono inferiori a quelle di altri modelli Karcher che, di contro, sono anche più costosi.

Ecco un altro modello Karcher che abbiamo inserito nella nostra classifica perché molto apprezzato dagli utenti. Rivediamo perché.

Pro
Pratico:

Rispetto all’altro Karcher, l’SC1 è molto più compatto e pratico da spostare e usare per pulire le superfici a casa.

Prestazioni:

La maggior parte degli utenti si è detta soddisfatta delle prestazioni di questo pulitore che è pronto in tre minuti e permette di scrostare con buona potenza sporco e residui. La pressione massima è di 3 bar.

Dotazione:

Si rivelano molto utili le due bocchette e la spazzolina tonda perché permettono di pulire bene superfici diverse come piani cottura, cappe aspiranti, fughe delle piastrelle. Questi accessori possono poi essere riposti nella loro sacca.

Contro
Capacità del serbatoio:

Il serbatoio è da 0,2 litri, quindi non troppo capiente. Dovrebbe comunque bastare per pulire una superficie di circa 20 m².

Prezzo:

Rispetto agli altri modelli con cui l’abbiamo messo in comparazione, il Karcher SC1 costa un po’ di più.

Acquista su Amazon.it (€102,49)

 

 

 

Defort Dsc-1200

 

Se ti stai chiedendo come scegliere un buon pulitore a vapore, ti consigliamo di ricercare due caratteristiche importanti, la leggerezza e la potenza, che in questo modello vanno a braccetto.

La potenza di ben 1200 watt e il peso di soli 1,5 chili sono rari da trovare in un prodotto solo, così come il tempo di riscaldamento di soli 2 minuti prima di iniziare a produrre vapore.

Se vuoi ridurre l’uso di detergenti chimici che possono rivelarsi dannosi per la salute tua e della tua famiglia, questo prodotto potrebbe essere d’aiuto e diventare insostituibile per le pulizie casalinghe. Molto utenti non riescono a farne più a meno ed è tra i pulitori a vapore più venduti online, nonostante il prezzo superiore alla media, quindi possiamo dedurre che la qualità dei materiali e le prestazioni giustifichino il prezzo leggermente elevato.

Visto che si tratta di un modello più costoso rispetto agli altri, prima di acquistarlo è bene vedere una panoramica dei suoi pro e contro che riportiamo qui sotto.

Pro
Potente e veloce:

Questo modello arriva a una potenza di 1200 watt per una pulizia rapida ed efficace degli ambienti. Può essere usato dopo soli due minuti di riscaldamento dell’acqua.

Leggero:

Oltre a essere performante, il pulitore a vapore di Defort può essere adoperato senza alcuna fatica visto il peso di 1,5 chili.

Materiali:

Il prezzo elevato del prodotto è giustificato anche dalla qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione.

Contro
Durata:

La durata del getto di vapore è abbastanza breve, quindi l’utensile dovrà essere ricaricato spesso.

Prezzo:

Il prezzo del Defort è leggermente superiore alla media.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ariete 4133

 

Tra i nostri consigli per l’acquisto non poteva mancare il marchio Ariete, uno dei più popolari quando si parla di piccoli elettrodomestici. La potenza di 900 watt e il serbatoio da 250 cc si attestano nella media, senza particolari note negative da parte degli utenti per quanto riguarda le prestazioni, ma al contempo senza lodi sperticate.

Fa bene il suo lavoro, gli accessori in dotazione non sono molti ma sufficienti per i compiti principali che di solito si svolgono con un pulitore portatile.

Due dettagli segnalati dagli utenti potrebbero essere migliorati, ovvero l’attuale assenza di un tasto di accensione, che costringe a staccare completamente la spina prima di poter rabboccare la caldaia, e il fatto che il pulsante per l’erogazione del vapore va tenuto costantemente premuto, tenendo di fatto una mano occupata per tutto il tempo.

In definitiva il prodotto ha un costo un po’ elevato rispetto alle effettive prestazioni, quindi consigliamo di cercare delle offerte speciali prima di acquistarlo.

Dai un’occhiata ai pro e contro del prodotto riportato qui di seguito per vedere se può davvero fare al caso tuo.

Pro
Essenziale:

Ha una buona potenza e un serbatoio capiente, sufficienti per fare una pulizia efficace degli ambienti.

Accessori:

Il pulitore a vapore viene venduto con degli utili accessori.

Contro
Accensione:

Non è presente il tasto di accensione quindi per spegnerlo bisognerà staccare la presa elettrica.

Scomodo:

Per erogare il vapore si dovrà tenere un tasto premuto, cosa che oltre a ridurne la maneggevolezza può anche affaticare non poco la mano.

Acquista su Amazon.it (€36,79)

 

 

 

Karcher SC 2 

 

Il modello proposto da Karcher può essere considerato il miglior pulitore a vapore del 2019, grazie alla ricca dotazione di accessori e alla potenza superiore alla media dei concorrenti.

Con i suoi 1500 watt la produzione di abbondante vapore è assicurata, senza perdite di acqua o di efficacia. In comparazione ai pulitori a vapore più diffusi, ha il vantaggio di essere progettato come un aspirapolvere, quindi ha un tubo estensibile diviso in due moduli, che permette di raggiungere anche i punti più nascosti della tua abitazione senza fatica.

Il vapore può essere regolato a due potenze differenti e i bocchettoni di differenti dimensioni aiutano a renderlo un elettrodomestico davvero versatile. Utilizzando la spazzola grande con il panno incluso, potrai pulire le superfici ampie come i pavimenti senza dover usare detergenti chimici aggressivi, dato che la forza del vapore è sufficiente a uccidere i germi.

Gli utenti avvertono che può produrre un po’ di acqua appena acceso, ma poi l’emissione di vapore asciutto rimane costante fino alla fine delle pulizie.

Per un riassunto completo delle caratteristiche del prodotto ti consigliamo di leggere i pro e contro riportati qui di seguito. Se non sai dove acquistare questo pulitore a vapore clicca sul link del negozio online.

Pro
Potente:

Il nuovo Karcher può vantare di ben 1500 watt di potenza per una produzione del vapore superiore.

Tubo estendibile:

Essendo progettato come un aspirapolvere, questo prodotto ti permette di pulire anche negli angoli più nascosti.

Accessori:

Potrai trovare in dotazione bocchettoni di varie dimensioni e un panno per pulire i pavimenti senza usare detergenti.

Contro
Acqua:

Appena acceso potrebbe produrre un po’ d’acqua. 

 

Acquista su Amazon.it (€149)

 

 

 

Come usare un pulitore a vapore

 

Rendere linda qualsiasi superficie utilizzando la potenza del vapore consente una pulizia più profonda, in quanto germi e batteri non hanno scampo alle alte temperature. Inoltre non c’è bisogno di utilizzare detergenti chimici che possono portare allergie o altri problemi.

I modelli

I pulitori a vapori si suddividono in quelli con un tubo flessibile, che sono molto simili agli aspirapolvere, e quelli portatili. I primi modelli, almeno i più evoluti, sono dotati di una spazzola che consente di aspirare la polvere, oltre ad usare la potenza del vapore per pulire soprattutto i pavimenti, senza danneggiarli. I pulitori a vapore per antonomasia sono però quelli portatili che si usano per agire su fughe delle piastrelle, vetri, fornelli a gas e via dicendo.

 

Prestazioni

Come per ogni prodotto, anche in questo caso bisogna valutare alcune specifiche che possono determinare se un dispositivo è ideale per le nostre esigenze. Per quanto riguarda i pulitori a vapore, molto importante è la potenza, espressa in watt, che ogni pulitore mette a disposizione. Più questo valore sarà alto più il pulitore sarà veloce nel riscaldare l’acqua all’interno del serbatoio e trasformarla così in vapore da utilizzare per pulire la casa.

 

Il serbatoio

Un pulitore a vapore è formato da un serbatoio che contiene una resistenza elettrica che scalda l’acqua fino a portarla alla temperatura di ebollizione, trasformandola quindi in vapore. Molto importante è la capienza del serbatoio, in quanto si potrà capire quanto sarà l’autonomia di vapore a disposizione per le pulizie di casa. Un serbatoio capiente, soprattutto per i modelli destinati alla pulizia dei pavimenti, potrà garantire un buon tempo di utilizzo, senza dover rabboccare l’acqua per finire il lavoro. Tenete anche conto che questa operazione non è immediatamente possibile perché, per una questione di sicurezza, è necessario attendere per poter aprire il serbatoio.

 

La valvola di sicurezza

Come accennato è molto importante in ogni pulitore a vapore la presenza di una valvola di sicurezza. Questa consente la fuoriuscita di vapore nel caso la pressione all’interno del serbatoio diventi troppo alta. Questo avviene grazie anche alla presenza di un termostato che tiene sotto controllo questo aspetto, importante per garantire la totale sicurezza del dispositivo durante l’utilizzo. Inoltre impedisce scottature, non consentendo l’apertura del serbatoio finché la temperatura non si è abbassata.

Gli accessori

Sia i pulitori a vapore più grandi, sia quelli portatili, di norma, vengono venduti con una serie di accessori che facilitano alcune pratiche di pulizia e sono pensati per essere adoperati su vari di tipi di superficie. Ad esempio, per quelli portatili è indispensabile una bocchetta sottile, che consente di togliere lo sporco ostinato nelle fughe delle piastrelle. I modelli più grandi possono avere delle speciali spazzole che, abbinate a un panno, consentono di pulire i vetri senza fatica.

 

Cavo elettrico

Tutti i pulitori, sia quelli per i pavimenti, sia quelli portatili, per poter scaldare la resistenza all’interno del serbatoio sono dotati di cavo da inserire in una spina elettrica. Questo limita un poco i modelli portatili, perché necessariamente si dovrà avere una presa di corrente nelle vicinanze per poter eseguire la pulizia preventivata. Per questo motivo è indispensabile valutare la lunghezza del cavo, anche se con una prolunga si può ovviare a questo problema nel caso il filo fosse troppo corto.

 

 

Altri articoli popolari scritti da noi:

 

Robot tagliaerba

Il miglior tosaerba

Mini drone

Il miglior scaldasonno

Soffiatori

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (162 voti, media: 4.75 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status