La migliore scopa a vapore

Ultimo aggiornamento: 12.12.17

Scope a vapore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2017

 

Se ti manca il tempo per documentarti a fondo sulle varie scope a vapore, ecco subito i primi due modelli che spiccano sugli altri che abbiamo analizzato. La Black & Decker FSMH16151 piace parecchio perché è snodabile e snella, il getto è personalizzabile ed è possibile contare sulla funzione booster per ottenere maggiore potenza sulle macchie più incrostate. La Imetec Master Vapor SM01 ha una base piatta molto larga che consente di abbattere i tempi di pulizia anche su superfici estese.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore scopa a vapore

 

Prima di deciderti all’acquisto confronta le caratteristiche essenziali che deve avere una scopa a vapore: troverai quella che meglio risponde alle tue esigenze, senza rischiare di sprecare denaro o di rimanere deluso perché non compie le tue aspettative.

Ti proponiamo una guida per scegliere la migliore scopa a vapore di facile consultazione che riassume le caratteristiche salienti e cosa le rende migliori di altre meno performanti. Ti sarà più facile identificare la migliore marca di scope a vapore che più si adatta alle tue necessità.

1

 

Guida all’acquisto

 

Capacità della tanica

Il prezzo di solito è di per sé una discriminante da tenere in considerazione al momento della scelta: il prezzo più alto corrisponde a un prodotto più efficace. Ma quando si tratta di scegliere non basta un confronto dei prezzi, bisogna sapere a cosa prestare maggiore attenzione. La capacità della tanica determina l’autonomia della scopa, quindi se è in grado di pulire una stanza grande o più di una. Rabboccare continuamente la tanica può risultare frustrante e alla lunga anche demotivare l’uso della scopa.

Una buona capacità di solito si aggira intorno ai 750 ml, un buon compromesso tra il peso da portare in giro e la potenza di emissione del vapore continuo. Alcuni modelli offrono anche la possibilità di regolare la potenza di emissione del vapore, in modo da riservare il getto più intenso solo alle macchie più ostinate.

Nel caso di scope che funzionano come aspirapolvere ad acqua, la presenza di una tanica capiente consente di massimizzare la resa dell’elettrodomestico che in una sola passata leva polvere e macchie dal pavimento, lasciandolo pulito e igienizzato perché il vapore a 100° uccide i germi.

 

 

Due funzioni in una scopa

Le scope a vapore più accessoriate e appetibili sono quelle in grado di unire in un solo attrezzo altre funzioni utili per la pulizia della casa. Non è un caso che quelli che scalano le classifiche delle preferenze dei consumatori siano i modelli in grado di pulire oltre il semplice pavimento.

La nostra recensione si è concentrata sui modelli che lavorano anche in verticale, in questo modo ravvivano i tessuti e la tappezzeria, come le tende o i divani. La polvere si accumula anche sulle superfici verticali, alla lunga spegnendone i colori: una pulizia delicata fatta di sola acqua e nessun agente chimico può dare nuovo splendore anche al tappeto persiano che abbiamo appeso come arazzo in salotto.

Esistono poi modelli particolarmente versatili, che permettono di scollegare dal corpo principale un aspiratore portatile in grado di emettere vapore e di lavorare direttamente sulle superfici meno estese, raggiungendo i punti più difficili o i ripiani e le mensole. Una manna per tenere in ordine e brillante ogni angolo di casa con una sola passata.

2

 

Accessori

Molti i modelli di scope a vapore sul mercato, non tutti offrono gli stessi risultati in termini di versatilità o di prestazioni. Alcuni, per esempio, non lasciano il pavimento sufficientemente asciutto, cosa che potrebbe macchiare certi tipi di mattonelle. Un buon panno completa la dotazione della scopa, perché in grado di assorbire l’umidità e portare via la sporcizia senza lasciarsi dietro la scia d’acqua.

Molti modelli includono un numero consistente di ricambi, ma è sempre possibile, e in molti casi consigliato, procurarsi i panni di scorta. Si lavano in lavatrice senza difficoltà e contribuiscono a migliorare le prestazioni della scopa. Accessori specifici per raggiungere punti difficili, o per pulire la moquette o il tappeto si trovano inclusi nelle confezioni dei prodotti più affidabili e di miglior fattura.

 

Le migliori scope a vapore del 2017

 

Uniscono il potere disinfettante del vapore a un’ampia base per pulire casa in modo ecologico e profondo, ecco perché le scope a vapore sono le più vendute tra tutti gli elettrodomestici.

Di seguito una rassegna dei migliori prodotti, sicuri che tra questi almeno uno rispetta le tue esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Black & Decker FSMH1621R-QS

 

1.Black & Decker FSMH1621R-QSAcari e allergeni rendono la vita di alcuni davvero difficile procurando difficoltà respiratorie da non trascurare. Questo elettrodomestico della Black&Decker è in grado di abbattere quasi completamente la presenza di batteri sulle superfici domestiche, riducendo al minimo l’uso di detergenti chimici per la pulizia della casa, tanto da meritare l’appellativo di migliore scopa a vapore del 2017.

Le prestazioni offerte sono numerose: semplicemente selezionando il tipo di superficie, dal parquet al linoleum o le comuni piastrelle, il getto di vapore cambia rispondendo in modo specifico a diverse necessità di pulizia. Le macchie più ostinate sul pavimento si levano senza doversi chinare azionando il pulsante booster, per avere un getto più potente durante dieci secondi. Si combina con il panno in microfibra per trattenere meglio lo sporco e scivolare con facilità sul pavimento.

È dotato di filtro anticalcare, che permette l’alimentazione con l’acqua del rubinetto ma senza il rischio che gli ugelli si tappino.

Agli utenti che l’hanno provata, questa scopa è piaciuta soprattutto perché riconosce automaticamente la posizione inclinata che consente il rilascio di vapore, flusso che si blocca quando è in verticale: una comodità perché non obbliga a tenere il pulsante premuto per azionarne il meccanismo. C’è anche chi consiglia l’uso di qualche goccia di olio essenziale nell’acqua del serbatoio o nel panno in microfibra perché liberi in casa un profumo davvero gradevole.

La nostra guida per scegliere la migliore scopa a vapore prosegue con un elenco di pro e contro di questo prodotto, che permettono di scegliere il modello giusto per le proprie esigenze e non semplicemente il più economico. Vediamoli insieme.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€134,99)

 

 

 

Imetec Master Vapor SM01 

 

3. Imetec 8137 Master Vapor SM01Tra le migliori scope a vapore vendute online, un posto di rilievo spetta a questo modello della Imetec.

Dalla sua ha il vantaggio di essere una scopa a vapore incredibilmente leggera, solo due chili, e facile da gestire: si parcheggia in verticale per entrare in uno sgabuzzino o nel vano della porta, mentre l’avvolgicavo permette di riporla senza avere intralci.

Comoda anche la funzione autopulente in grado di rimuovere le incrostazioni di calcare, garantendo una vita più lunga a questo elettrodomestico. Si riscalda in poco tempo e poi è pronta per essere usata regolando su due livelli l’intensità del getto di vapore per decidere se lasciare il pavimento più o meno bagnato.

Tanti gli utenti entusiasti che lodano la praticità d’uso combinata con un buon rapporto tra qualità e prezzo. Unico neo segnalato di frequente è la capacità ridotta della tanica, che da una parte rende la scopa ultra leggera ma, dall’altra richiede un uso oculato del vapore per riuscire a completare la pulizia di un piccolo appartamento con una sola carica.
Questo modello non poteva proprio mancare tra i nostri consigli d’acquisto.

Per aiutarvi a visualizzare più facilmente i pregi e i difetti della Imetec Master Vapor proponiamo di seguito un elenco dettagliato di pro e contro. Capirete perché è meglio affidarsi a prodotti con un buon rapporto qualità/prezzo che semplicemente a quelli venduti a prezzi bassi.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mediashopping H2O Plus

 

1.Mediashopping H2O PlusA differenza del tradizionale modello con tanica, ingombrante e poco maneggevole, Mediashopping propone una variante di scopa a vapore, comoda come una classica scopa elettrica con il vantaggio del potere sterilizzante dell’acqua a 100°.

Ideale per pulire i pavimenti, lavora bene anche su moquette e tappeti senza lasciare aloni di umidità dove è stata usata. Gli usi a cui si presta il vapore sono tanti, tutti diretti a sterilizzare, ravvivare e pulire in profondità senza fare ricorso a sostanze chimiche, e qui la speciale forma della scopa consente di arrivare bene non solo per terra, ma anche sui vetri o per dare una rinfrescata ai capi appesi alle grucce, magari quelli che da tanto tempo stavano chiusi in armadio.

In dotazione insieme alla scopa, il kit è fornito di accessori specifici per il trattamento delle diverse zone. Così, oltre al panno in microfibra triangolare, tra le altre cose si trovano anche l’accessorio speciale per la pulizia della moquette, dei vetri e il panno speciale per la pulizia degli indumenti.

Economica, pratica e maneggevole ecco come si presenta questa scopa a vapore ideale per le pulizie quotidiane che vanno in profondità senza richiedere grossi sforzi. L’elenco di vantaggi e svantaggi ne mette subito in luce le caratteristiche essenziali.

Acquista su Amazon.it (€69,9)

 

 

 

Hoover SSNB 1700 Steamjet 

 

2.Hoover SSNB 1700 SteamjetAppena un po’ più lenta a riscaldare, 30 secondi contro i 15 del modello appena visto, ma ugualmente interessante grazie alla sua autonomia di 25 minuti grazie al comodo serbatoio da 700 ml, ecco a chi tocca il secondo posto nella nostra classifica, ma vediamo in dettaglio perché e come scegliere una buona scopa a vapore Hoover.

Maneggevole e leggera, poco più di 3kg, questa scopa regge bene la comparazione con altri modelli grazie al prezzo interessante e alla corposa dotazione di accessori. Ha un manico facilmente removibile, per migliorarne la manovrabilità e facilitare il raggiungimento di ogni punto da pulire, l’impugnatura è ergonomica e il peso è distribuito in modo da potere essere facilmente trasportata da un punto all’altro della casa. Anche i due spazzoloni intercambiabili, uno triangolare e uno rettangolare, aiutano a pulire proprio ogni angolo di casa.

La potenza del vapore si può regolare in intensità permettendo di agire con maggiore decisione sui punti più critici come le fughe delle mattonelle.

La nostra recensione non potrebbe dirsi completa senza un pratico elenco di pro e contro per questo modello, che vi aiuteranno a prendere una decisione ponderata. Vediamoli insieme.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ariete AR4160 

 

4.Ariete AR4160È possibile che siate arrivati alla nostra classifica perché indecisi su quale scopa a vapore Ariete comprare, è comprensibile: si tratta di un marchio affidabile, presente da tempo sul mercato e prolifico di elettrodomestici ben fatti.

Si riscalda velocemente e ha un’autonomia di 20 minuti grazie al serbatoio removibile da 600ml.

Raggiunge con facilità tutti i punti da pulire e igienizzare grazie alla testa snodabile fino a 180° che si combina con l’attrezzo specifico per la pulizia di tappeti e tessuti per ravvivarne le fibre.

In dotazione ha due panni in microfibra lavabili in lavatrice, interessante la modalità di fissaggio del panno alla bocca della scopa tramite linguette a strappo studiata in modo da non dover usare, e quindi sporcare o bruciare, le mani. Raggiunge i 100° facilitando la rimozione di incrostazioni e patacche facendo risplendere il pavimento in breve tempo.

Comoda da riporre, questa scopa si ripiega su se stessa per occupare il minimo spazio in un angolo dello sgabuzzino o della lavanderia.

Unico neo: non ha sistema di rimozione del calcare, qualche attenzione in più come l’uso esclusivo di acqua demineralizzata eviterà le incrostazioni prolungandone la vita. Il vapore esce a flusso costante non regolabile, comodo perché il pavimento si asciuga in fretta, ma poco adatto a rimuovere incrostazioni particolarmente dure.

In definitiva, questo modello della Ariete è decisamente ben fatto e ha dalla sua un maggior numero di pregi rispetto ai difetti. Ricapitoliamoli insieme per maggiore praticità.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

H2O X5

 

5.H2O X5Vediamo ora le caratteristiche principali di questo modello piuttosto essenziale e che forse non può dirsi la migliore scopa a vapore H2O, pur soddisfacendo le necessità di chi cerca un prodotto mediamente potente ma particolarmente economico.

La forma di questa scopa consente di usarla, oltre che per pulire pavimenti e tappezzeria, anche in verticale lavando vetri e vaporizzando indumenti: chi lavora a maglia, per esempio, sa che il getto di vapore distendendo le fibre è capace di rendere impeccabile un maglione fatto a mano.

La caratteristica del vapore è quella di sterilizzare e quindi deodorare senza ricorrere ad agenti chimici, la forma di questa scopa, dalla testa triangolare e discreta, permette usi meno convenzionali come la pulizia dei giochi dei bambini che, specie quelli dei più piccoli, finiscono spesso in bocca.

Chi la usa in generale lamenta la scarsa capacità della tanica e quindi la limitata autonomia. In definitiva, si tratta di un dispositivo ideale per l’uso frequente, un alleato per la pulizia quotidiana, ma non per pulire superfici particolarmente sporche o estese.

Anche la H2O X5, come tutti i modelli precedenti, può vantare pregi e difetti che influenzeranno le vostre decisioni. Di seguito, ricapitoliamo i principali motivi per i quali questo prodotto ci ha convinti e le lacune evidenziate.

 

Pro

Multifunzione: Questa scopa a vapore può assolvere diversi compiti, tra cui la pulizia dei vetri e la vaporizzazione degli indumenti.

Compatibile: Perfetta per pulire un gran numero di superfici diverse senza controindicazioni: pietra, marmo, parquet, ceramica, linoleum e altro ancora.

Sterilizza: Potete usarla semplicemente per sterilizzare oggetti e superfici, uccidendo un gran numero di acari e batteri.

 

Contro

Serbatoio: Con i suoi 400 ml di capienza, è davvero troppo piccolo per chi vuol pulire qualcosa di più grande di un piccolo bilocale.

Fragile: La robustezza di questa scopa a vapore non è il suo punto forte e bisogna maneggiarla con cura se non si vuole rischiare di piegarla durante un esercizio troppo energico.

 

 

 

Domande più frequenti

 

Q1: Come si pulisce un tappeto con la scopa a vapore?

Prima di cominciare a pulire col vapore il tappeto o la moquette – ma anche il pavimento – è sempre consigliabile aspirare la superficie, dopodiché all’estremità dell’elettrodomestico va montato l’accessorio specifico per i tappeti che consente una pulizia più efficace e non rovina il tessuto. Dovrebbe essere presente nella maggior parte dei modelli, ma è sempre meglio verificare prima dell’acquisto. Alcune scope a vapore, invece, hanno una guida in dotazione all’interno della quale va inserita la spazzola quando si vuole pulire il tappeto.

Nelle istruzioni dovrebbe essere specificato a quale potenza regolare il vapore, generalmente si preferisce un livello inferiore rispetto alle superfici dure come i pavimenti. Alcune case produttrici consigliano di erogare il vapore su un panno a parte prima di passare sul tappeto. L’azione del vapore non solo pulisce la superficie ma ravviva anche i colori.

 

Q2: Come si usa una scopa a vapore?

Per prima cosa bisogna riempire la tanica d’acqua e poi collegare la scopa a vapore a una presa di corrente. In pochi secondi la resistenza elettrica trasforma l’acqua in vapore e, a questo punto, si può usare l’elettrodomestico come un normale aspirapolvere. I modelli più efficaci eliminano lo sporco anche con una sola passata, consentendo di risparmiare tempo e fatica. Per le macchie più ostinate è disponibile – ma non sempre – una funzione che permette di aumentare il getto e la potenza del vapore. È possibile regolare anche l’erogazione per igienizzare le diverse superfici come piastrelle, parquet e laminati.

Il tubo flessibile non manca mai perché consente di arrivare anche negli angoli più difficili. Non tutti i modelli, invece, presentano un generatore di vapore staccabile che è utile, invece, per igienizzare comodamente anche poltrone, divani, tende, tessuti ma anche vetri e fornelli.

 

Q3: Come funziona una scopa elettrica a vapore?

Le scope elettriche a vapore sono dotate di un serbatoio per l’acqua che può essere più o meno capiente. All’interno di questa tanica si trova una resistenza elettrica che riscalda l’acqua e in pochi secondi la trasforma in vapore. La temperatura viene mantenuta costante e la produzione di vapore è, quindi, ininterrotta e prosegue fino a quando non si esaurisce tutta l’acqua nel serbatoio. Alcuni modelli consentono di regolare l’erogazione per adattarla alle diverse superfici e i vari accessori in dotazione rendono questo elettrodomestico estremamente versatile.

Il vantaggio di pulire diverse superfici con il vapore e non con acqua fredda è evidente: non occorre usare detersivi perché la forza del vapore in sé è già in grado di eliminare praticamente tutti i germi e i batteri, l’ideale specialmente in presenza di bambini in casa. Aggiungendo qualche goccia di olio essenziale, il risultato è ancora più apprezzabile. Rispetto al mocio, inoltre, la fatica è considerevolmente inferiore.

 

Q4: Che differenze ci sono tra una scopa a vapore Black & Decker e una Hoover?

Black & Decker e Hoover sono marchi che non hanno bisogno di presentazioni; sono entrambe delle multinazionali e Hoover è specializzata maggiormente nella produzione di elettrodomestici per la casa, mentre Black & Decker realizza anche e soprattutto utensili e macchine per amanti del fai da te e professionisti. Prendiamo due dei modelli maggiormente apprezzati dai consumatori: Black & Decker FSMH16151 e Hoover SSNC 1700. Il primo ha un serbatoio da 350 ml, non molto capiente, ma è potente, ha un getto extra di vapore per lo sporco ostinato e trasforma l’acqua in vapore in soli 15 secondi. Particolarmente apprezzata è la possibilità di staccare il corpo centrale per pulire anche piastrelle, fornelli, vetri e altro ancora.

La scopa a vapore Hoover costa tre volte meno ed è ideale, quindi, per chi vuole spendere il meno possibile. È anch’essa molto potente – 1.700 watt – e ha un serbatoio particolarmente capiente da 700 ml. Non sono presenti altre funzioni o caratteristiche più avanzate come il generatore di vapore staccabile.

 

Q5: Come decalcificare una scopa a vapore?

Sono da preferire le scope a vapore che presentano all’interno uno speciale filtro che impedisce o, per lo meno, ritarda fortemente la formazione del calcare. Il vantaggio è che non bisognerà acquistare ogni volta acqua demineralizzata perché si potrà usare tranquillamente quella del rubinetto. Per rimuovere i depositi di calcio che si formano, molte case produttrici consigliano di aggiungere nel serbatoio con l’acqua un paio di cucchiai di aceto bianco e far agire questa soluzione per alcune ore senza accendere la scopa a vapore. La tanica, a questo punto, va svuotata, riempita e svuotata di nuovo fino a quando l’acqua non appare chiara.

Potrebbe essere necessario rimuovere il calcare anche dalle parti metalliche, oltre che dal serbatoio, specialmente nelle località in cui l’acqua è più dura. In questo caso, sempre con l’elettrodomestico spento, si può utilizzare un raschietto e un ago per pulire l’ugello da cui fuoriesce il vapore.

 

 

 

Leave a Reply

Be the First to Comment!

Notify of
avatar
wpDiscuz
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (60 votes, average: 4.47 out of 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2017. All Rights Reserved.