fbpx

Le migliori scarpe sportive

Ultimo aggiornamento: 25.08.19

 

Le migliori scarpe sportive – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Si fa presto a dire scarpe sportive: ne esistono per ogni sport. E, per ogni sport, ne esistono per diversi livelli di pratica. In questa guida abbiamo esaminato, principalmente, modelli pensati per attività ginnica, anche nella forma più semplice di lunghe passeggiate. Per oziare su una panchina o andare al mercato bastano delle sneaker o comode polacchine, per il cui acquisto una guida dovrebbe essere di tutt’altro genere. Siamo così arrivati a selezionare i primi due classificati: Nike Revolution 4, un modello oggi acquistabile a un buon prezzo, adatto a un’attività sportiva abbastanza intensa e varia, e un’alternativa un po’ più costosa per attività più frequente, Adidas SupernovaA seguire, marche e tipologie più specifiche, per attività su strada e su terreni accidentati, e infine il modello più economico, adatto al tempo libero. Perché appena si parla di sport, i consigli servono eccome, per orientarsi in un una offerta che ormai si adatta non solo al tipo di attività, ma anche al modo in cui poggiate i piedi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere le migliori scarpe sportive

 

A ogni piede la sua scarpa: sia che facciate sport a bassa intensità sia che siate maratoneti instancabili, la scelta delle calzature con cui correre o saltare può salvarvi da spiacevoli incidenti o da spese inutili. Vi spieghiamo, in breve, a cosa fare attenzione quando cercate la migliore scarpa sportiva. Una guida che confronta prezzi, ma anche e soprattutto prestazioni. Ricordandovi che in questo campo siamo tutti “cenerentole”: solo voi sapreste riconoscere la vostra ideale “scarpetta”.

 

 

Guida all’acquisto

 

Strada, palestra o sentiero

Le offerte sul mercato sono tante, e la prima domanda da porsi, per capire come scegliere una buona scarpa sportiva, è: come e quanto la userò? La scarpa è essenziale per ridurre possibili traumi alle articolazioni e alla intera ossatura, e può avere un impatto anche sulle prestazioni.

Le componenti principali a cui fare attenzione sono la tomaia, che è la parte esterna della calzatura, quindi l’intersuola, la conchiglia, che avvolge il tallone e, infine, il battistrada, che appoggia sulla strada.

I modelli possono variare molto in base alla superficie su cui si fa attività: strada, sterrato e sentieri di montagna, o palestra. In generale, per la palestra il battistrada deve essere particolarmente flessibile, meglio se diviso in due parti, la tomaia traspirante, l’intersuola sufficientemente ammortizzata.

Chi corre su strada dovrebbe scegliere modelli abbastanza robusti da sopportare le sollecitazioni dell’asfalto, ma se si devono affrontare lunghe distanze, la calzatura non può essere neppure troppo pesante.

Gli appassionati di CrossFit, al contrario dei corridori, dovrebbero orientarsi su modelli con meno ammortizzatori possibili, per sollecitare e rinforzare meglio il piede e la muscolatura.

 

A1, A2, A3, ovvero: come correte?

Esiste una precisa qualificazione delle scarpe da corsa, in base al loro peso ma anche al sostegno che possono dare a diverse posture del piede. Nella categoria A1 troviamo modelli inferiori ai 250 grammi, consigliati a chi corre a ritmi piuttosto alti e ha bisogno di scatto.

Il modello superiore, A2, non supera i 295 grammi ed è dedicato a chi gareggia a velocità più blanda e, magari, ha bisogno di correggere qualche difetto d’appoggio.

Danno ancora più comfort, e permettono anche l’uso di plantari personalizzati, le calzature in fascia A3, con un peso superiore ai 300 grammi e dotate di robusti ammortizzatori. Si tratta di scarpe senza particolari correttivi adatti alla maggior parte dei runner.

Infine, i modelli A4 sono particolarmente robusti, adatti a proteggere e sostenere piede e caviglia e a stabilizzare la corsa. Per la montagna e i sentieri accidentati è meglio passare alle A5: traspiranti, impermeabili, con battistrada rinforzato e suole con il giusto grip.

Soppesare: come scegliere le scarpe in base alla bilancia

Oltre a soppesare le scarpe, sarà bene pesare noi stessi. Anche la bilancia ci può dare utili suggerimenti su quale scarpa sportiva comprare. Gli uomini fino ai 65 kg e le donne fino ai 45 kg sono considerati leggeri.

Medio è chi pesa tra i 65 e gli 80 kg se uomo e tra i 45 e i 65 kg se donna. Bisogna considerarsi “pesanti” al di sopra di questi numeri. Diverse le tabelle per un bambino, che variano a seconda dell’età. Maggiore è il nostro peso, più solide devono essere l’intersuola, la conchiglia e, in generale, la tomaia, che devono supportare e contenere le nostre sollecitazioni.

Scarpe e plantari possono anche correggere eventuali difetti nella pronazione: si tratta del naturale movimento del piede verso l’interno, al momento dell’appoggio, che serve a scaricare il peso del corpo e ammortizzare l’impatto.

Esistono una pronazione cosiddetta neutra (senza difetti sostanziali), una iper-pronazione, troppo all’interno, e una ipo-pronazione, troppo all’esterno.

Potete capire qual è il vostro difetto controllando il modo in cui consumate le suole. Non pochi esperti, tuttavia, consigliano a chi fa intensa attività di corsa di non ricorrere a scarpe correttive, ma di imparare in autonomia a poggiare in modo corretto il piede.

 

Le migliori scarpe sportive del 2019

 

Prodotti raccomandati

 

Nike Revolution 4 eu

 

Principale vantaggio:

Queste scarpe sanno unire, a un prezzo accessibile, qualità di materiali, design elegante, versatilità e resistenza. Un’ottima scelta per attività sportiva indoor e outdoor.

 

Principale svantaggio:

Questo modello non può soddisfare le esigenze di allenamento più intense e specialistiche. Tessuto della tomaia e suola non lo rendono adatto a un uso prolungato su strada o sterrati.

 

Verdetto: 9.8/10

La qualità Nike in un prodotto ben bilanciato, in grado di soddisfare un vasto pubblico di sportivi e di venire incontro anche a chi cerca, semplicemente, scarpe per blande attività all’aria aperta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

La scarpa per “tutti”

La definizione di scarpa sportiva è molto vasta e generica, per questo abbiamo deciso di premiare un modello che sapesse adattarsi al più ampio campo di necessità, con un prezzo abbastanza accessibile.

Le Nike Revolution 4 si sono guadagnate il primo posto in classifica per la loro versatilità e per l’ottimo rapporto qualità-prezzo, garantito soprattutto dalle diverse offerte online. Il tessuto traspirante che le avvolge, così come la suola flessibile e reattiva, le rendono adatte all’allenamento in palestra, ma possono tranquillamente accompagnarvi in blande corse su strada durante le stagioni più miti.

L’attenzione al design non vi farà sfigurare neppure se deciderete di usarla come capo d’abbigliamento sportivo per una tranquilla passeggiata all’aperto o per le normali attività informali della vita quotidiana.

Eleganti e discrete, potrete sfruttarle per ogni occasione senza troppi rimpianti, grazie alle proposte in Rete che mettono a disposizione questo modello alla metà del costo originario.

La scarpa è adatta sia agli uomini sia alle donne, ed è in vendita con una vasta gamma di numerazioni, dal 35 al 45, senza dimenticare i mezzi numeri che possono fare la differenza tra un completo comfort e una calzata imperfetta, soprattutto quando si fa sport.

Design e materiali

La casa di produzione le definisce scarpe da running, ma sono perfino più adatte ad attività in palestra. Non sono particolarmente indicate per chi ama i colori chiassosi, un design stravagante e, magari, desidera essere immediatamente notato in una palestra.

Le Nike Revolution 4 che consigliamo, sebbene disponibili in quattro colorazioni diverse, restano sobrie ed eleganti, realizzate in mesh leggero per garantire la massima traspirabilità. Il Mesh è infatti un tessuto traforato, molto usato nei materiali sportivi. Naturalmente, se il clima è particolarmente rigido o dovete affrontare una pioggia battente, questa non è la scarpa che fa per voi. Ne esiste tuttavia anche una versione invernale.

Il materiale su cui poggia il piede, l’intersuola, è composto da una schiuma particolarmente soffice, che dovrebbe restituire una piacevole sensazione di comodità, ma anche fornire la giusta elasticità per il vostro allenamento o la vostra corsa.

La suola è in in gomma con pod sagomati, adatti all’uso su diverse superfici.

 

Uomo, donna, bambino e… neonato

Sembra proprio che la Nike Revolution vi voglia accompagnare fin dalla culla. Questa linea di scarpe esiste per donna, uomo, bambino, ma è in vendita anche in una versione per i più piccoli, con una numerazione dal 17 al 27.

La linea per i ragazzi propone la scarpa anche nel colore rosa, mentre per le donne la gamma disponibile è nero con fascetta bianca, bianco con fascetta bianca e, infine, una tonalità tra il grigio e il bianco con la fascetta in rosa fluorescente.

Quando acquistate online, assicuratevi che accanto al nome del prodotto ci sia la sigla Eu (che sta per Europa), o potreste avere qualche inconveniente con la numerazione delle scarpe.

In ogni caso, questo modello raccoglie più di una recensione entusiasta dei clienti, motivo per cui si colloca nelle prime posizioni di vendita sui siti di e-commerce. In termini assoluti, naturalmente, non è la scarpa più economica che potrete trovare, ma dovete sempre valutare quanto e come la userete.

Una scarpa sportiva è pur sempre un capo d’abbigliamento nel quale starete a lungo, in cui probabilmente suderete, che sottoporrete a sforzi superiori rispetto a quanto fareste con un mocassino. Nei limiti del possibile, è meglio affidarsi a un prodotto di qualità medio-alta.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Adidas Supernova Glide 9

 

Questa scarpa fa il pieno di consensi tra chi le usa, principalmente, per allenarsi nella corsa, con ritmi costanti e intensi. Non la suggeriamo per passeggiare nel parco, considerato il prezzo e le importanti specifiche tecniche.

Rispetto ai modelli Adidas Supernova che l’hanno preceduta, comunque consigliabili a chi voglia risparmiare un po’ garantendosi ottima qualità, questa scarpa ha migliorato notevolmente l’ammortizzazione. Ciò la rende particolarmente adatta a lunghi allenamenti a ritmi medi.

La speciale conformazione della suola le permette di essere efficace su strada, ma anche su sentieri e strade sterrate, dove possono dimostrare notevoli doti di stabilità. Queste scarpe possono superare in scioltezza la soglia dei 600 km, anche con uso intenso, e conservare le doti di elasticità e di comodità. Ragione per cui si perdona loro il fatto di essere leggermente (e relativamente) pesanti.

Consensi entusiastici riscuote anche la tomaia, realizzata in un tessuto resistente e traspirante, che garantisce una straordinaria vestibilità e un comfort totale. Merita questa posizione tra le migliori scarpe sportive del 2019.

Ecco, in sintesi, i principali vantaggi di questo modello di scarpe, e i punti deboli, dalla versatilità al prezzo.

Pro
Di corsa ovunque:

Ammortizzate e stabili, realizzate in tessuto traspirante e resistente, adatte alla corsa su strada ma valide anche su superficie sterrata e sentieri.

Ammortizzate:

Le Adidas Supernova Glide 9 sono particolarmente ammortizzate grazie al sistema brevettato Boost, in particolare nell’area del tallone, e garantiscono dinamismo e comfort.

Resistenti:

Dopo un uso intensivo, superati i fatidici 600 km, dimostrano ancora efficienza e qualità. Un investimento.

Contro
Prezzo alto:

Il prezzo di questo modello non è per tutte le tasche, è vero, ma bisogna ricordarsi che si tratta di una scarpa destinata a resistere e ad alte prestazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mizuno Wave Rider 22

 

Anche le Mizuno Wave Rider 22 sono scarpe perfette per la corsa, principalmente su strada. Sono disponibili in versione da uomo e da donna, con un peso, rispettivo, di 283 e 241 grammi.

In questa recensione non possiamo che rilevare ottimi materiali di fabbricazione: dal battistrada in gomma al carbonio X10 alla gomma soffiata sull’avampiede, ideale per una buona ammortizzazione.

Nel complesso, il design e la struttura garantiscono flessibilità ed elasticità, senza incidere sulla robustezza della scarpa. La tomaia in mesh veste perfettamente e offre un totale comfort anche sulle lunghe distanze, per cui questa scarpa è stata pensata.

Anche l’elemento estetico è stato curato con attenzione: le Rider 22 sono a disposizione in una vasta gamma di colori vivaci e propongono trame e fantasie interessanti. Il prezzo è elevato, ma, se si vuole provare l’ottima qualità già ampiamente dimostrata da questo marchio e da questa linea in particolare, si può optare per le Mizuno wave Rider 21, in vendita a prezzi più convenienti.

In Rete, in ogni caso, si trovano offerte in grado di acquistare con notevole risparmio.

Le Mizuno Wave Rider 22 non sono per tutti. In questa tabella sono rappresentate le ragioni essenziali per sceglierle o cercare altrove.

Pro
Design accattivante:

Sono disponibili in diverse colorazioni e declinate in due diverse linee di produzione per uomo e per donna, con pesi differenti a parità di numerazione.

Resistenti e ammortizzate:

La scarpa è realizzata con materiali costruttivi di prima qualità, che garantiscono ammortizzazione e resistenza per allenamenti sostenuti e prolungati.

Contro
Prezzo:

Prezzo un po’ alto in termini assoluti, sebbene nella media rispetto alla qualità offerta. Si può risparmiare con i modelli precedenti della stessa linea.

Non adatte allo sterrato:

Questa scarpa è pensata principalmente per la corsa su strada, anche se si adatta a un blando allenamento su sterrati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Inov8 Mudclaw 300

 

Le Inov 8 Mudclaw 300 sono scarpe destinate a un uso specifico: il trail running. Sono progettate per sostenere il piede nelle corse campestri o in montagna.

Non c’è differenza di peso tra i modelli per uomo e per donna, 300 grammi circa. In questo tipo di scarpa è particolarmente importante la struttura della suola e il battistrada, che devono dimostrarsi solidi e leggeri.

Le Inov 8 si presentano perfette su superfici fangose e scivolose, grazie anche alla presenza di tacchetti da 8 millimetri che consentono di conservare aderenza anche in situazioni difficili.

L’ammortizzazione è importante, ma non deve essere esagerata, poiché può compromettere la stabilità su terreni accidentati. L’intersuola in Eva, in questo caso, si sovrappone a una suola interna moderatamente flessibile a cui si aggiunge una piastra di protezione, nella zona centrale.

Il tessuto esterno, sebbene sintetico, è traspirante, ma anche sufficientemente impermeabile, senza per questo togliere comfort al piede.Una delle migliori scelte per il trail running e uno dei modelli più venduti nella sua nicchia di mercato.

Le Inov 8 Mudclaw 300 possono fare la felicità degli appassionati di trail runner. Ma attenti a valutarne pro e contro, rispetto alle aspettative su un prodotto così impegnativo:

Pro
Aderenza al terreno:

Il design delle suole, il materiale usato e i tacchetti da 8 millimetri garantiscono aderenza anche nel fango e su terreni scivolosi.

Tessuto impermeabile:

Il trattamento impermeabilizzante usato sulla tomaia permette di conservare il piede all’asciutto. Dettaglio essenziali per corse campestri o in montagna.

Contro
Non adatta alla strada:

Non un difetto, ma una specifica: sistema di ammortizzazione e flessibilità della suola sono pensati per lo sterrato.

Attenti al grip:

Alcuni utenti lamentano una presa un po’ meno efficiente su muri e ostacoli di quanto avvenga nel fango. Si tratta, tuttavia, di un dettaglio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fexkean

 

Le Fexkean sono in coda alla classifica, ma in gara da outsider. Abbiamo lasciato spazio a un modello economico, alla moda, disponibile in una vasta gamma di colori, ma che, anche a giudicare dalle recensioni ricevute in rete, non delude dal punto di vista della qualità. È chiaro: chi svolge allenamenti impegnativi e ha esigenze specifiche deve rivolgersi ai piani alti dell’elenco, ma le Fexkean, tra i modelli più venduti online, sono scarpe sportive a tutti gli effetti.

Il sistema di cuscinetti sotto la suola serve ad ammortizzare il passo, ma gli dona anche un’aria sbarazzina quanto basta.

Le diverse colorazioni sono allegre, ma mai eccessive. Anche chi ha scelto questa scarpa per correre o fare attività in palestra si dimostra molto soddisfatto.

Il prezzo è tra i più bassi per una scarpa comunque adatta ad attività ginnica, ma avvicinerà anche chi sta cercando scarpe comode per lunghe ore di lavoro in piedi e ha bisogno di comfort magari solo per passeggiare non lontano da casa. Le potrete indossare in tuta, ma anche, semplicemente, abbinate a un abbigliamento casual, sicuri di restare eleganti.

Ecco perché potreste decidere che le Fexkean fanno al caso vostro, valutandone i limiti, ma anche le molte qualità.

Pro
Design:

Disponibile in una ampia gamma di colori, ha un design giovane e divertente, ma non sfacciato e, in più, funzionale a diverse attività sportive indoor e outdoor.

Buon prezzo:

Permettono di spendere meno di trenta euro per una scarpa che ottiene ottime recensioni anche sul fronte della qualità, con un discreto sistema di ammortizzazione.

Contro
Amatoriale:

Questo tipo di scarpe non è adatto ad affrontare impegnative sessioni di allenamento, sebbene sufficientemente solida ed efficiente.

Grip e battistrada:

Suola e battistrada sono chiaramente pensati per adattarsi a una blanda attività sportiva e a rendere confortevole la quotidianità. Ma non chiedete di più.

Acquista su Amazon.it (€32,99)

 

 

 

Manutenzione e valutazione delle scarpe sportive

 

La vostra scarpa ideale non è eterna: l’usura e, perché no, possibili trasformazioni del vostro corpo (peso, tono muscolare o forma del piede) la renderanno presto o tardi pensionabile. Esistono alcune accortezze per allungarne i preziosi anni di servizio, ma bisogna sapere cogliere i segnali del vostro corpo e delle calzature stesse per sapere quando è ora di cambiare.

 

 

La vita media di una scarpa: quando dirle addio

Secondo autorevoli recensioni, un paio di scarpe da corsa dovrebbe durare tra i 600 e gli 800 chilometri. Una media di vita che può rivelarsi piuttosto breve per chi si allena con regolarità (meno di 4 mesi) e allungarsi di molto per i più moderati.

Le tracce dell’usura sono particolarmente visibili, com’è ovvio, sulla suola, ma anche nell’intersuola.

Questa svolge l’importante attività di ammortizzazione, e se la vedete particolarmente schiacciata e poco elastica è probabile non svolga più nel migliore dei modi la sua funzione.

Identica considerazione si applica alle scarpe da palestra, che devono offrire sempre la giusta spinta e flessibilità, senza smettere di proteggere le articolazioni.

Se la vostra attività fisica consiste semplicemente in qualche lunga e tranquilla passeggiata, o in saltuarie visite alla palestra, potrete contare sulle vostre scarpe anche per ben più di un anno, ma proprio per questo potreste decidere di investire qualche euro aggiuntivo al momento della scelta.

 

C’è chi corre e chi cammina

Le regole generali per chi corre valgono anche per chi cammina. Battistrada e intersuola sono sottoposti a stress minori, poiché nella corsa l’impatto del piede con la superficie è più pesante e aumenta in proporzione alla velocità.

I difetti di postura e di pronazione si fanno sentire anche se si fanno lunghe passeggiate e, come detto, il modo in cui consumate le scarpe può darvi qualche suggerimento sulla vostra camminata.

Chi soffre di iperpronazione, cioè ruota troppo verso l’interno il piede nel contatto con il terreno, noterà segni di usura particolarmente accentuati sulla punta, nell’area dell’avampiede e vicino alle dita. Gli esperti consigliano modelli in grado di stabilizzare il vostro passo e correggerne il difetto.

L’ipopronazione vi restituirà calzature consumate sui bordi laterali esterni. In questo caso, meglio cercare un tipo di scarpa neutra, ma che assicura una buona ammortizzazione.

Lo stesso si dica se è, invece, il tallone a essere molto rovinato: segno che probabilmente impattate con insistenza e troppo pesantemente su quella parte del piede, quando forzate la corsa.

 

 

Quando è il piede a dire basta

Malgrado abbiate fatto un’attenta comparazione tra i modelli in vendita online e nei negozi, e pur avendo vagliato i vari consigli d’acquisto, potreste avere sbagliato la scelta della scarpa. E potrebbe essere il vostro piede a segnalarvelo.

Esistono infatti alcuni sintomi riconducibili (anche) a patologie provocate da calzature inadatte.

Se, per esempio, avvertite un dolore intenso, che dal tallone raggiunge pianta e dita del piede, potreste avere una fascite plantare, le cui cause risalgono a una eccessiva sollecitazione del tallone, prevenibile con scarpe adeguate e un plantare personalizzato.

Ma il dolore al tallone potrebbe essere sintomo anche di spina calcaneare, una infiammazione dei tendini che può essere provocata da scarpe non adatte al terreno su cui vi allenate, o da carichi eccessivi.

Calzature sbagliate potrebbero procurarvi anche tendinite achillea e altre patologie tibiali, segnalate, per l’appunto da dolori persistenti alla tibia. In questi casi, naturalmente, occorre rivedere i propri ritmi di allenamento e sottoporsi ad analisi mediche, ma non bisogna sottovalutare i possibili danni di un paio di scarpe usurate o scelte male all’origine.

 

 

 

Domande frequenti

 

Qual è il tessuto migliore per resistere all’acqua?

L’impermeabilità delle scarpe può diventare essenziale quando si svolge attività di trekking o corsa campestre e in montagna. Il materiale che garantisce meglio di conservare i piedi all’asciutto è il goretex, che ha anche il vantaggio di consentire una buona traspirazione e lasciare evaporare il sudore.

Il “trucco” è possibile grazie alla speciale composizione di questo materiale traforato e alla disposizione dei microfori che ne compongono la trama.

Un piccolo miracolo che si deve al politetrafluoroetilene espanso. I microscopici fori di questa sostanza sono oltre un miliardo per centimetro quadrato, e ognuno di esso è circa 20 mila volte più piccolo di una goccia d’acqua.

Per essere un materiale perfettamente impermeabile, garantisce una buona traspirazione, ma certo non perfetta. Non è adatto a temperature molto calde, per le quali esistono materiali e scarpe più adatte.

 

Qual è la migliore marca di scarpe sportive?

Sull’argomento leggerete molti pareri diversi. Inutile negare che le marche più note e da più tempo sul mercato offrono, effettivamente, buone garanzie. Oltre a Nike e Adidas, sono marchi di garanzia Salomon, Brooks, Asics, Mizuno, Saucony e sempre più interesse suscitano le Hoka one one. Se cercate un marchio italiano, Lotto propone qualità abbinata a prezzi più che accessibili.

E tuttavia, sconsiglieremmo di decidere quale scarpa sportiva comprare sulla base esclusiva del marchio di produzione. Abbiamo illustrato in questa guida quante variabili soggettive dovrebbero orientare la vostra scelta. La marca può rappresentare un punto di partenza, ma non bisogna chiudere le porte a nessuna potenziale offerta del mercato.

 

Ci si può fidare di modelli di scarpe sportive unisex?

In questa guida abbiamo spiegato che la scelta delle scarpe giuste può dipendere dall’uso che se ne fa e dalle vostre caratteristiche fisiche, il peso in particolare. Se si parla dei modelli più tecnici, è normale trovare molte proposte unisex, con una gamma di numerazione che può passare dal 36 al 45. A certi livelli di allenamento, le scelte puramente estetiche passano in secondo piano, e i difetti di calzata sono corretti da solette se non plantari personalizzati.

Eppure, gli studi in questo settore evidenzierebbero effettive differenze strutturali tra i piedi femminili e quelli maschili. Sembrerebbe che le donne abbiano non solo piedi più sottili, ma anche malleoli più bassi, un avampiede sorprendentemente più largo e collo mediamente più alto.

 

Quali sono le scarpe più ammortizzate?

I sistemi di ammortizzazione sono spesso brevettati dalle aziende produttrici. Adidas, Nike, Saucony, Salomon, Asics, offrono tutte ottime garanzie da questo punto di vista. La ricerca continua, quindi il migliore consiglio che si può dare è quello di tenersi costantemente aggiornati.

L’attenzione a questo specifico dettaglio delle calzature sportive non è ingiustificato, poiché può realmente fare la differenza tra una scarpa adatta alla corsa o al walking e un modello che vi procurerà infiammazioni e fastidi.

 

Ho sentito parlare di un materiale che si chiama Eva, cos’è?

Dietro l’acronimo E.v.a. si nasconde l’etilene vinil acetato. Si tratta si un tipo di materiale, come il poliuretano, composto da polimeri e divenuto ormai quasi uno standard nella realizzazione delle intersuole delle scarpe.

Le scarpe più tecniche e adatte all’allenamento inseriscono proprio nell’intersuola il loro sistema di ammortizzazione, essenziale per ridurre al minimo i problemi articolari provocati dall’impatto pesante e prolungato con la strada e a dare dinamismo.

 

Se acquisto delle scarpe online, come scelgo il numero giusto?

I migliori siti di e-commerce permettono la restituzione rapida e indolore di un capo d’abbigliamento, scarpe incluse, nel caso non sia di taglia giusta. In ogni caso, ci si può affidare ai consigli dei clienti, con domande specifiche. In Rete si trovano numerosi suggerimenti sul modo in cui i diversi modelli calzano, anche rispetto ad altre marche. Il rischio, in ogni caso, è spesso giustificato da offerte particolarmente convenienti.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Scarpe sportive – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Sono tante le scarpe sportive disponibili sul mercato. Quali scegliere dunque? Noi ti consigliamo di dare un’occhiata a queste due, in particolare: Nike Downshifter 6, un paio di scarpe sportive versatili da usare in palestra o per fare passeggiate. A un prezzo più basso si trovano le Diadora Hawk 5 che gli utenti hanno apprezzato per la loro grande comodità. Tutti e due i modelli sono disponibili in taglie e colori differenti.

 

Come scegliere le migliori scarpe sportive

 

Con l’estate arriva il bel tempo e con il bel tempo arriva il momento di rimettersi in forma per fare bella figura in spiaggia, perdere quei chili di troppo ed entrare nel vecchio costume da bagno. La corsa può essere l’ideale per fare un po’ di attività fisica all’aperto, godendo del sole e degli spazi aperti. Per farlo però sarà necessario un nuovo paio di scarpe sportive, in modo da fare esercizio nel modo giusto senza riportare dolori muscolari o alla schiena. Dato che sul mercato esistono tanti modelli, abbiamo preparato questa guida con classifica e recensioni di quelli più apprezzati dai consumatori per dare un aiuto a chi non sa proprio come scegliere. Confrontando i prezzi sarà possibile fare l’acquisto più adeguato alle proprie esigenze e non svenarsi troppo.

Guida all’acquisto

 

Non sono tutte uguali

Molto spesso si commette l’errore di prendere una scarpa sportiva qualsiasi perché si pensa che si adattino a qualunque attività atletica. Purtroppo acquistare il modello sbagliato può costare caro ai poveri piedi che si vendicheranno della scelta causando dolori davvero poco piacevoli.

Prima di comprare un nuovo paio di scarpe sportive quindi è necessario capire se si hanno particolari esigenze. Per esempio con una scarpa con un peso minore ai 300 grammi sarà possibile allenarsi o correre con più flessibilità, lavorando allo stesso tempo su alcuni problemi di postura. Al contrario le scarpe da 300 grammi sono quelle più adatte per la corsa, dato che hanno un’ottima ammortizzazione e permettono di inserirvi plantari personalizzati. Infatti le migliori marche solitamente producono questo tipo di scarpe, quindi se l’obiettivo è correre consigliamo di orientarsi su queste.

Chi ha il piede che ruota sul terreno invece di spingere (pronazione) farebbe meglio a comprare un modello da meno di 300 grammi per un maggiore sostegno.

 

Materiali

La qualità di una scarpa si vede principalmente dai materiali utilizzati per la sua creazione. L’intersuola in questo caso è di primaria importanza, dato che si occuperà dell’ammortizzazione quando il piede impatta con il terreno.

In questo modo si eviteranno traumi e dolori muscolari che possono trasformarsi in infortuni più o meno compromettenti per l’attività fisica o la vita di tutti i giorni. Le parti interne della scarpa devono essere comode in modo da poterle calzare senza fatica, mentre quelle esterne devono garantire un buon livello di traspirazione così si eviteranno dermatiti o irritazioni dovute all’eccessiva sudorazione.

Tallone e battistrada si occuperanno della stabilità e della resistenza della scarpa, ma all’interno devono essere morbidi per un maggiore comfort.

Design

La scelta di una scarpa sportiva dipende dal prezzo ma anche dal design del modello, quindi la si può acquistare in base alla fantasia o ai colori. Attenzione però a non farsi abbagliare troppo dal look, andando a comprare magari un modello di bassa qualità.

Ovviamente se si desidera usare la scarpa sportiva anche per uscite informali o per stare comodi durante una passeggiata all’aperto, allora è importante abbinarla al proprio modo di vestire. I modelli più diffusi sono quelli sobri ma non mancano le scarpe decisamente vistose con colori sgargianti.

 

Le migliori scarpe sportive del 2019

 

Adesso dai un’occhiata ai nostri consigli d’acquisto su quali scarpe sportive comprare leggendo la recensione dei modelli più venduti e apprezzati e facendo una comparazione tra le offerte di scarpe sportive di marche diverse. In pochi minuti potresti trovare quelle che stai cercando.

 

Prodotti raccomandati

 

Nike Downshifter 6

Principale vantaggio:

Scarpa che viene apprezzata dagli utenti soprattutto per la sua comodità che la rende ideale per essere utilizzata in palestra ma che diventa una buona anche per passeggiate in piano su asfalto o terreni compatti.

 

Principale svantaggio:

Non sono assolutamente adeguate per chi pratica il jogging. Chi è alla ricerca di scarpe adatte a questo sport deve rivolgersi verso altri modelli, magari sempre Nike, più specifici.

 

Verdetto: 9.8/10

Scarpa che piace soprattutto per la sua comodità una volta calzata. SI può utilizzare in palestra ma anche nella vita di tutti i giorni. Il suo look moderno consente di abbinarla a un abbigliamento sportivo di tendenza. La traspirazione offerta dai materiali la rende ideale da calzare anche quando le giornate sono molto calde.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Confort ai piedi

Spesso, quando si cerca una scarpa sportiva da utilizzare tutti i giorni, la caratteristica che più deve corrispondere a questa esigenza è senza dubbio la comodità una volta calzata. Il piede deve avere la giusta ammortizzazione sul tallone e la pianta non deve risultare troppo stretta a tal punto da rendere la circolazione sanguigna del piede problematica.

Questo modello a marchio Nike risponde perfettamente a questa caratteristica, stando a quanto dichiarato dalla maggior parte degli utenti. Il modello Downshifter 6 è comunque adatto a chi utilizza un tapis roulant ma anche se si devono fare lunghe camminate in città o comunque su strade asfaltate dove il terreno è liscio e senza asperità evidenti.

Al contrario non è adatta a chi pratica jogging, visto che per questa disciplina sportiva i marchi più famosi propongono modelli specifici e sicuramente più adatti di questo.

Ideale in estate

La leggerezza della scarpa, dovuta alla presenza di materiali tecnici, la rendono ideale per chi cerca una scarpa da indossare tutti giorni e che non stanchi troppo i piedi anche se viene calzata per molte ore di fila.

La scarpa sportiva Nike Downshifter 6 è anche molto traspirante, caratteristica che sarà apprezzata soprattutto d’estate quando i piedi tendono a sudare maggiormente. È però da tenere presente che questa qualità diventa un problema quando piove: infatti non sarà impossibile trovarsi il piede bagnato se le precipitazioni sono abbondanti, nonostante una suola in gomma di buon spessore.

 

Adatte a più sport

Chi non vuole spendere troppo per acquistare una scarpa sportiva da utilizzare in palestra può prendere in considerazione questo modello. Inoltre piace anche per il suo design, moderno, al passo con i tempi, ma sobrio al punto giusto per chi non cerca scarpe troppo appariscenti.

Il suo utilizzo in palestra va ad abbracciare un po’ tutte le discipline che si praticano in questo specifico luogo. Dal crossfit, passando per le arti marziali, per finire con la classica sala pesi, le Nike Downshifter 6 potranno soddisfare al meglio le esigenze di chi vuole una scarpa versatile e adatta a più utilizzi.

Oltre al jogging, non sono indicate per chi pratica pallacanestro o pallavolo in modo professionale o semi professionale. Anche in questo caso è meglio cercare scarpe specificatamente pensate per questi sport.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diadora Hawk 5

 

Non tutte le scarpe da ginnastica devono essere usate necessariamente per fare sport. Questo modello Diadora si adatta molto bene alle esigenze di chi sta cercando una calzatura comoda e informale, ideale per passeggiare all’aperto o uscire a fare delle commissioni.

Il prezzo decisamente conveniente d’altronde si adatta molto bene alle tasche di tutti, sebbene sia sconsigliato utilizzarle per correre o per fare sport con una certa costanza.

Essendo leggere, queste scarpe sportive sono ottime per camminare evitando tendiniti o dolori muscolari, infatti gli utenti le hanno trovate confortevoli anche appena calzate, cosa che di solito non avviene con la maggior parte dei modelli.

Il materiale sintetico potrebbe non convincere tutti, ma viene compensato da una buona impermeabilità che permette di usarle anche se fuori pioviggina.

Leggerezza e un buon supporto al piede, queste le specifiche di punta del modello Diadora. Di seguito i pregi e dove ha convinto in misura minore, con un link a fine articolo su dove poter acquistare.

Pro
Vestibilità:

Dai pareri raccolti si tratta di un paio di scarpe comode sia per passeggiare che per chi svolge una moderata attività sportiva, con un supporto e una base stabile che lasciano il piede riposato e supportato al meglio.

Morbidezza:

Le scarpe si comportano bene e non risultano troppo rigide al piede, consentendo una buona traspirazione anche se il materiale con cui sono realizzate è per lo più sintetico.

Resistenti:

In tanti hanno optato per questo modello, convinti dalla tempra che le scarpe dimostrano, una qualità che ne fa un prodotto da combattimento, perfetto per quanti non hanno grosse esigenze in termini di resa per corsa professionale.

Contro
Numero:

Anche in questo caso si consiglia di puntare a una taglia superiore rispetto al proprio numero di scarpe.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Saucony Ride 8

 

Tra le migliori scarpe sportive del 2019 abbiamo inserito anche questo modello adatto per il running.

Il suo design garantisce un ottimo ammortizzamento che però non rallenta la reattività del piede. Sarà quindi possibile correre con un buon ritmo senza che l’impatto del piede col terreno risulti troppo pesante, evitando così di danneggiare le articolazioni.

Alcuni utenti hanno utilizzato queste scarpe anche per maratone o mezze maratone e sono rimasti davvero soddisfatti dei risultati ottenuti.

Pertanto ci sentiamo di consigliare questo modello a tutti gli amanti della corsa che cercano delle scarpe performanti, anche se per acquistarle si potrebbe dover spendere una cifra considerevole.

Nel caso si abbiano particolari esigenze estetiche, sarà possibile scegliere tra diversi colori che vanno dal blu scuro all’arancione.

Chi cerca un prodotto più economico e prezzi bassi è difficile rimarrà soddisfatto dalle scarpe Saucony. Il marchio infatti punta decisamente alto, con un rapporto qualità/prezzo molto soddisfacente e giustificato dalla resa nel tempo.

Pro
Ben ammortizzate:

La suola possiede una tenuta e un feeling unico, con una supporto per l’utente ideale, sia per chi corre come agonista sia per quanti desiderano un prodotto che duri a lungo anche sotto sforzo.

Leggera:

La sensazione che restituisce al piede ne fa un oggetto dalla buona resistenza che però non si fa sentire troppo, anche durante sessioni di running. Donando così al corridore una sensazione di supporto che c’è ma è ben nascosto.

Colorate:

I colori a disposizione dell’utente sono diversi, in modo da poter scegliere anche una tonalità che ben si abbina e che unisce forma e sostanza, in un tutt’uno funzionale.

Contro
Prezzo finale:

La scelta di un paio di scarpe come le Saucony risponde e identifica un corridore attento. In tal senso chi vuole una scarpa entry level potrebbe considerare eccessiva la spesa.

Acquista su Amazon.it (€118,42)

 

 

 

Santiro Uomo

 

Abbiamo selezionato questo modello di scarpe sportive per uomo per tutti gli amanti della moda che cercano una scarpa sportiva elegante, per poter uscire la sera o fare delle passeggiate rimanendo comunque in tono con il proprio stile ricercato e soprattutto stando comodi.

I materiali della scarpa sono allo stesso tempo leggeri e resistenti, cosa che ne permette un utilizzo intensivo senza che il piede si affatichi troppo. Trattandosi di scarpe calde, sono sconsigliate per l’estate soprattutto se si cammina sotto il sole o si fanno esercizi in palestra.

Possono essere anche un buon prodotto da regalare ai propri figli per le loro ore di educazione fisica a scuola, anche se non sono dei veri e propri sportivi.

D’altra parte non sono delle scarpe da running, quindi è meglio evitare di utilizzarle per la corsa a meno che questa non venga fatta su un tapis roulant.

Chi cerca un modello di scarpa che unisca l’aspetto curato di una calzatura da uomo con la leggerezza e il supporto di un oggetto sportivo, ha trovato il prodotto che fa per lui. Vediamo pro e contro dell’oggetto qui preso in esame.

Pro
Stile:

Le scarpe hanno una linea e motivi eleganti, ideali per chi vuole uscire una sera senza sacrificare la comodità. In questo modo si unisce l’utile al dilettevole, con un comfort leggero e piacevole.

Buon supporto:

La base della scarpe è in gomma, buona per scaricare il peso e distribuirlo lungo tutta la superficie del piede. In prossimità del tallone c’è poi un tacco di un cm, per attutire la camminata e rendere il tutto più comodo.

Pratica:

La chiusura è stringata, assicurando all’utente una buona tenuta che fascia al meglio il piede e lo avvolge mantenendo la naturale traspirazione.

Contro
Zona punta:

Alcuni utenti hanno riscontrato una linea troppo allungata nella zona delle dita del piede, con una certa scomodità complessiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diadora Shape 7

 

Chi si sta avvicinando al mondo della corsa e non sa come scegliere una buona scarpa sportiva, potrebbe trovarsi un po’ in difficoltà con i prezzi a volte molto alti dei modelli adatti a questo tipo di attività.

Fortunatamente Diadora ha pensato anche alle esigenze dei corridori in erba, con una scarpa running dal prezzo conveniente che garantisce delle buone performance.

Si tratta di un modello estivo leggero, traspirante e comodo, una soluzione ideale per chi vuole fare del running giusto per rimettersi in forma prima della tanto temuta prova costume.

Questo non toglie che se ci si allena con costanza possano essere usate d’inverno, anche se poi camminarci potrebbe non essere il massimo per i propri piedi che patiranno un po’ il freddo.

Realizzate in cotone nella parte esterna, le Diadora sono ideali per il periodo estivo. In particolare il nuovo modello vince grazie a un equilibrio tra fabbricazione e costo contenuto.

Pro
Fodera:

La parte esterna è realizzata in ecopelle, per una protezione che non rinuncia a una piacevolezza dell’aspetto anche per chi di solito indossa le scarpe non solo per lo sport.

Comodità:

Da quanto raccolto tra gli utenti, le scarpe possiedono un grip e una tenuta funzionale a una corsa moderata, che non sollecita in modo esagerato il piede, mantenendo la caviglia ben stabile.

Leggerezza:

Una volta indossate, non risultano stringere troppo, facilitando e accompagnando bene la camminata tranquilla come un andatura più sostenuta.

Contro
Resistenza:

Alcuni utenti hanno constatato poco spessore nella zona della punta, con conseguenti rotture e danneggiamenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Nike Downshifter 6

 

Questo modello Nike è probabilmente la migliore scarpa sportiva venduta online e in effetti lo testimoniano anche le opinioni positive degli utenti che l’hanno acquistata e provata.

Sono disponibili anche le scarpe sportive per donna in una vastissima gamma di colori, in modo da adattarsi a tutte le esigenze estetiche di chi le vuole usare per fare sport o semplicemente delle passeggiate.

Sebbene non siano proprio indicate per la corsa all’aperto, possono essere utilizzate per andare in palestra e allenarsi sul tapis roulant con comodità. Questo perché sono davvero leggere e hanno una buona traspirazione che le rende adatte anche a un utilizzo estivo senza rischiare eccessive sudorazioni che possono sviluppare odori fastidiosi o dermatiti.

Alcuni consumatori consigliano di comprare un modello di una o due taglie superiore perché calzano piuttosto strette.

Il buon rapporto qualità/prezzo e una calzata piacevole rendono le scarpe Nike tra le offerte più interessanti del momento. In una guida per scegliere le migliori scarpe sportive, trovano il loro posto in classifica. Scopriamo in dettaglio perché.

Pro
Comodità:

Dai pareri emersi online, le scarpe si segnalano per un comfort che copre anche un’intera giornata, con un buon supporto a chi si muove in città come per quanti praticano una moderata attività sportiva, come il jogging.

Leggerezza:

Da quanti hanno avuto occasione di provarle emerge con forza la sensazione di una calzata che non appesantisce la camminata, conferendo a chi le indossa un feeling piacevole e che non stringe troppo il piede.

Qualità materiali:

La suola in gomma e il tacco rialzato di un cm sostengono in modo equilibrato il piede mentre il rivestimento esterno protegge la scarpa da polvere e pioggia.

Contro
Scelta numero:

Alcuni utenti confermano una calzata leggermente più stretta, con necessità di prendere un numero più grande rispetto alla propria misura.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare le scarpe sportive

 

“Scarpe sportive” è un termine che può definire diversi tipi di calzature. Sono quelle che usiamo tutti i giorni per uscire, andare a scuola o dove ci pare ma lo sono anche, e probabilmente ancor di più, quelle che si usano, ad esempio, per il running. Ma è chiaro che in questo ultimo caso si cercano caratteristiche ben diverse rispetto alle prime.

 

 

L’usura delle scarpe

Questo discorso vale sia per chi le scarpe sportive le indossa pur oziando sia per chi le usa per fare dello sport, agonistico o meno. Le scarpe sono soggette a usura, dunque prima o poi arriva il momento di doverle cambiare, anche se magari ci si è particolarmente affezionati.

Indossare delle scarpe troppo usurate potrebbe avere anche delle conseguenze per la salute dei piedi e della schiena. Ragioniamo: qual è la parte della scarpa che più tende a consumarsi? La suola. Una suola troppo consumata non permette di appoggiare in modo corretto il piede.

Per avere la controprova dell’usura della suola basta fare un semplice controllo: si adagiano le scarpe su un piano dritto e si verifica la presenza o meno di una certa pendenza. Questa, inoltre ci dirà, anche se poggiamo male il piede a terra.

 

La taglia giusta

Le scarpe devono calzare bene ecco perché è importante scegliere bene il numero che non deve essere né grande né piccolo. Purtroppo non c’è una vera e propria uniformità quando si parla di scarpe e capita che due modelli diversi, entrambi dello stesso numero, possono non calzare bene.

A volte è necessario prendere una taglia più grande, altre volte una più piccola. Se l’acquisto viene fatto in un negozio fisico, la scarpa può essere provata ma nel caso delle compere online bisogna aspettare di ricevere il modello e provarlo per poi, eventualmente restituirlo. Indubbiamente si tratta di una scocciatura, soprattutto se c’è una certa urgenza.

Un modo per capire in anticipo che numero comprare del modello “X” è affidarsi ai commenti che di solito si trovano online. Bisogna leggerli e cercare informazioni sul modo di calzare delle scarpe, sicuramente c’è chi suggerirà di prenderle un numero in più, in meno ecc.

 

 

La scelta delle scarpe

Poco più su abbiamo detto di come “scarpa sportiva” sia un termine generico ma a secondo dell’uso delle scarpe bisogna tener conto di uno o più fattori. Se non si è intenzionati a fare sport si può dare la priorità all’aspetto estetico ma se siete dei runner o dei tennisti, dovrete badare a ben altro.

Nel caso di chi corre bisogna affidarsi a delle calzature che non soltanto siano resistenti ma anche leggere oltre ad avere una suola che assicuri buona aderenza. Le scarpe da tennis possono anche essere indossate tutti i giorni, lontano dai campi ma è chiaro che in questo caso non potranno essere impiegate per fare attività sportiva, perché servono calzature esclusivamente dedicate a questo scopo.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status