Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

Il miglior proiettore portatile

Ultimo aggiornamento: 24.09.18

 

Proiettori portatili – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Luminosità, risoluzione e collegamenti sono alcuni aspetti da considerare per acquistare un buon proiettore portatile. I due che ti consigliamo sono: TENKER Q5 Mini che spicca per il prezzo accessibile, la classe di efficienza energetica A+++, la garanzia di tre anni, la luminosità pari a 1.500 lumen. Dispone di ingresso VGA, USB, HDMI, TF, AV, Audio. Una valida alternativa è OTHA M6 8G che, misurando solo 15 x 8 x 2 cm, più che portatile è tascabile: è come un cellulare che proietta.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior proiettore portatile

 

Per lavoro o per goderti un film potresti avere la necessità di utilizzare un proiettore che, rispetto a qualche anno fa, è diventato un apparecchio più facilmente alla portata, visto che il suo prezzo di vendita è calato di parecchio. Ai tradizionali proiettori si sono poi affiancati anche i modelli portatili, ancora più comodi da utilizzare ovunque ti trovi.

Proprio a questi ultimi è dedicata la nostra guida che ti fornirà, oltre alle recensioni dei migliori modelli secondo noi, tutta una serie di informazioni per aiutarti a scegliere quale sia in grado di soddisfare le tue esigenze.

53

 

Guida all’acquisto

 

Luminosità e risoluzione

Tra tutti gli aspetti di cui tenere conto prima di comprare un proiettore portatile ce ne sono due che spiccano sugli altri e che si collocano indiscutibilmente ai vertici della classifica delle discriminanti d’acquisto. Parliamo di luminosità e risoluzione, rigorosamente in quest’ordine.

La luminosità determina direttamente la qualità dell’immagine che viene proiettata e dunque della visione espressa in lumen. Parlando di videoproiettori portatili è bene specificare che non potrai pretendere di ottenere una qualità dell’immagine paragonabile a quella dei modelli fissi, che hanno prezzi decisamente più elevati. È bene comunque sapere che maggiore è la luminosità, migliore sarà la visione anche in ambienti non perfettamente bui.

In generale la luminosità ambientale influisce pesantemente sulla bontà e sulla qualità di ciò che viene proiettato ma, trattandosi di modelli di piccole dimensioni, dovrai avere ancora di più l’accortezza di creare la maggiore oscurità possibile.

Anche la risoluzione che il videoproiettore è in grado di gestire è molto importante e influenza la resa dell’immagine, in particolare se la tua idea è quella di visualizzare film, magari in alta definizione. Sul mercato ci sono modelli Full HD ma è molto difficile trovarne di ridotte dimensioni. Dovrai perciò “accontentarti” di proiettori portatili con risoluzione HD o inferiore, perfetti per un utilizzo business (visualizzazione di presentazioni) o per filmati in streaming.

 

Dimensioni e peso

Nella scelta di un proiettore portatile le esigenze di trasportabilità prendono il sopravvento rispetto alle mere caratteristiche tecniche, visto che se ti sei indirizzato verso un acquisto di questo tipo, dimensioni e peso contenuti hanno per te una grande importanza.

Sul mercato è piuttosto semplice trovare modelli di tutte le migliori marche che si collocano con facilità su qualunque ripiano o tavolo e che, per venire incontro alle esigenze di mobilità, trovano posto altrettanto facilmente in una borsa o uno zaino.

Alcuni apparecchi, poi, riescono a fare ancora meglio, tanto da stare letteralmente sul palmo della mano, nonché nella tasca della giacca, pronti a essere sfoderati all’occorrenza. La miniaturizzazione si paga con una risoluzione più bassa nonché con un prezzo più elevato rispetto agli altri modelli portatili.

54

Collegamenti

Un ultimo aspetto di cui tenere conto è la capacità del proiettore di dialogare con la sorgente delle immagini. Maggiore sarà la dotazione di porte e di connettività, maggiori saranno le occasioni di utilizzo e la facilità d’uso.

Questo genere di prodotti è pensato per dialogare con computer e lettori multimediali, dunque valuta esclusivamente modelli che siano dotati di ingressi Vga e Hdmi (che ormai sta diventando lo standard per le connessioni video). Alcuni proiettori sono dotati di ingresso Usb che, a nostro giudizio, rappresenta un valore aggiunto perché consente di riprodurre i contenuti archiviati su una chiavetta in modo rapido e intuitivo.

Mettendo a confronto i prezzi dei modelli in vendita, valuta attentamente le differenti dotazioni e le caratteristiche tecniche, per non commettere l’errore di acquistare un modello molto economico ma che alla fine si riveli totalmente inadatto per l’uso che ne devi fare.

 

I migliori proiettori portatili del 2018

 

Le crescenti dimensioni dei pannelli dei televisori hanno reso i videoproiettori meno appetibili per quanti desiderano un’esperienza di visione paragonabile a quella cinematografica. Ma se i proiettori tradizionali hanno perso d’interesse, quelli portatili si rivelano preziosi alleati, sia in ambito lavorativo, per mostrare ai clienti una presentazione, sia in ambito familiare, per guardare in modo più spettacolare il filmino delle vacanze o come schermo alternativo per i bambini.
Operare una scelta non è affatto facile, vista la ricchezza dell’offerta. Noi speriamo di fornirvi utili indicazioni consigliandovi quelli che per noi sono i migliori proiettori portatili del 2018.

 

Prodotti raccomandati

 

TENKER Q5 Mini

Principale vantaggio:

Si sa che i videoproiettori tendono a consumare molta elettricità, quindi spesso e volentieri è raro trovarne uno che superi la classe A nella tabella del rendimento energetico; il TENKER Q5, invece, ha il pregio di appartenere alla classe A+++.

 

Principale svantaggio:

I suoi difetti sono quelli comuni a quasi tutti i videoproiettori di questa fascia di prezzo: la rumorosità della ventola di raffreddamento e i margini dell’immagine proiettata, che non sono messi completamente a fuoco.

 

Verdetto 9.9/10

Nonostante le sue limitazioni, del resto comuni a quasi tutti i modelli analoghi, di altre marche, è uno dei videoproiettori più venduti, grazie all’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Acquista su Amazon.it (€59,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Videoproiettore a basso consumo elettrico

Il videoproiettore Q5 Mini, prodotto dalla ditta TENKER, è un modello progettato esclusivamente per l’impiego domestico, come parte integrante di un sistema Home Theater, e come tale quindi, non è assolutamente consigliato per l’uso aziendale e le presentazioni in PowerPoint. Gli aspetti più apprezzati di questo videoproiettore sono l’eccellenza del rapporto qualità-prezzo, il suo costo infatti è molto conveniente e le prestazioni sono a un ottimo livello, e il fatto di essere inserito nella classe A+++ di efficienza energetica, che attesta il suo basso consumo di elettricità; un altro punto di forza del Q5 Mini è proprio il suo brand, l’azienda TENKER, infatti, è una delle poche a concedere ai videoproiettori una garanzia di tre anni, quando in genere tutti i modelli analoghi, prodotti da altre aziende, hanno una garanzia di soli due anni.

Ideale per i sistemi Home Theater

Nonostante il suo ridotto consumo di elettricità, il videoproiettore Q5 Mini è dotato di una lampada LED che genera 1.500 lumen di intensità luminosa e ha una durata operativa di 20.000 ore. Ha una risoluzione nativa di 800 x 480 pixel, ma il sistema di upscaling integrato gli permette di supportare, in proiezione, risoluzioni HD a 720p e Full HD a 1080p; non poteva essere diversamente del resto, dato che è stato progettato esclusivamente per le videoproiezioni domestiche.

Per quanto riguarda questo aspetto, è bene ricordare che la resa migliore si ottiene soltanto se si dispone di un adeguato schermo per videoproiezioni, dato che sono realizzati con materiali particolari, trattati in modo da offrire un elevato grado di rifrazione della luce, a differenza di una semplice parete intonacata, priva delle adeguate proprietà rifrattive.

 

Eccellente rapporto qualità-prezzo

Le persone che hanno acquistato il videoproiettore TENKER Q5 Mini, lo hanno apprezzato soprattutto per il suo prezzo conveniente e per le ottime prestazioni, anche se tengono a sottolineare che sono comunque proporzionate alla fascia di mercato cui appartiene questo prodotto, che è quella economica appunto.

Infatti il Q5 Mini offre delle interessanti “features”, soprattutto in termini di risparmio energetico e qualità video; dispone anche di un audio abbastanza potente, ma ha la pecca di non supportare i formati audio Dolby, che dovranno essere disattivati se il proiettore viene usato per visualizzare contenuti video da Apple TV, per esempio, o da altre piattaforme che permettono di impostare il formato audio in uscita.

Per il resto è un ottimo videoproiettore, completo di adattatore, cavo RCA, telecomando e manuale delle istruzioni.

 

Acquista su Amazon.it (€59,99)

 

 

 

OTHA M6 8G

 

Questo proiettore misura 15 x 8 x 2 cm, quindi più che portatile è tascabile, l’ideale per chi è in cerca della massima comodità. Questa miniaturizzazione si paga, visto che il dispositivo costa più degli altri presenti in questa pagina.

Trattandosi di un prodotto così piccolo, bisogna mettere in conto che le prestazioni non saranno eccezionali: per esempio, la luminosità è di soli 100 lumen e la durata della batteria, che si aggira intorno alle due ore, potrebbe non essere sufficiente per qualcuno.

Per il resto, è un mini proiettore con supporto Wi-Fi e Bluetooth: questo significa che potrà essere collegato a un dispositivo compatibile, come le casse per aumentare la potenza dell’audio o a smartphone e tablet per proiettare senza fili foto e video memorizzati. Anzi, è possibile usare il cellulare come telecomando. Include un mini treppiede.

Rivediamo adesso quali sono le principali caratteristiche del nuovo proiettore commercializzato da Otha, molto apprezzato dagli utenti. Ecco perché.

Pro
Tascabile:

Misurando solo 15 x 8 x 2 cm, questo proiettore non è solo portatile ma tascabile, l’ideale per chi cerca la massima praticità.

Wi-Fi e Bluetooth:

La presenza del modulo Wi-Fi e Bluetooth permette di collegare il proiettore a dispositivi compatibili come le casse per aumentarne la potenza, o a cellulare e tablet per proiettare le immagini in wireless.

Smartphone come telecomando:

Un’altra interessante opzione è quella di poter utilizzare il proprio smartphone come telecomando che è comunque incluso. Presente anche un mini treppiede.

Contro
Luminosità:

Chi acquista questo dispositivo lo fa soprattutto per la praticità, non certo per le prestazioni che non possono essere eccezionali. La luminosità, per esempio, è di soli 100 lumen.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

QKK – 2200 Lumen

 

Si fa apprezzare per le sue dimensioni contenute, così come piccolo è il suo costo. È un buono strumento da dedicare all’intrattenimento, mentre è meno adatto per essere usato in ufficio.

Si fa notare per la buona fattura, robusta e solida nonostante sia quasi interamente in plastica, tanto la scocca come le ghiere per la regolazione dell’angolo della visuale e della luminosità. Ha una lampada Led da 2.200 Lumen che garantisce una buona qualità di visione, a patto che la stanza sia completamente al buio. La risoluzione massima supportata è di tipo Full HD mentre l’immagine restituita si ferma agli 800×480 pixel.

Buone le capacità di connessione grazie alle numerose porte, quello che non può essere collegato direttamente si può adattare grazie ai cavetti compatibili che convertono gli ingressi utili per PC, tablet e smartphone, ma da comprare a parte. La diagonale massima che riesce a restituire è di 170 pollici, ma gli utenti consigliano di diminuirne la portata per migliorare la qualità della visione.

Pro
Piccole dimensioni e piccolo prezzo:

Si tratta di un oggetto semplice la cui tecnologia è sufficiente a garantire una visione gradevole specie al buio completo. Si trasporta con facilità e costa molto poco, elementi che non dispiace trovare in un dispositivo del genere.

Ideale per l’home cinema:

La necessità di creare il buio completo lo rende perfetto per godere della visione di un film collegando con facilità il proiettore ai dispositivi per la riproduzione video più adatti.

Compatibile con tante fonti:

Sono numerose le porte d’ingresso attraverso le quali collegare quello che serve per avere accesso ai dati da proiettare, comprese le console di gioco e il decoder per la TV.

Contro
Non adatto per presentazioni aziendali:

Non bisogna sopravvalutare le possibilità di questo piccolo proiettore che rende il meglio solo se la stanza è perfettamente oscurata, negli uffici o durante le presentazioni ai clienti non è il caso di usarlo.

Acquista su Amazon.it (€89,99)

 

 

 

XuanPad 2200 Lumens

 

Ecco un piccolo proiettore destinato a risolvere con facilità le esigenze di chi ama vedere i film in pieno relax e dedizione. È dotato di una lampada Led da 2.200 Lumen, quindi in grado di riprodurre una buona qualità di visione specie al buio completo. Una soluzione compatta, maneggevole e versatile perché si collega praticamente a qualsiasi fonte di dati in cui si immagazzinano solitamente i file da vedere e rivedere, a patto di accettare che la risoluzione a schermo non sia HD.

Come ci si aspetta da questo tipo di lampade la loro vita utile è molto estesa nel tempo. Sono elementi che non si surriscaldano eccessivamente e riescono a garantire una buona stabilità di durata e funzionalità. La vita media utile è stimata in 55mila ore, quindi più che sufficienti per garantire tanto divertimento e intrattenimento.

Buona anche la connettività, il proiettore si può collegare a tanti dispositivi con facilità inclusi quelli che girano in ambiente Android o iOS.

Pro
Buona connettività:

Non si rilevano problemi di connettività di alcun tipo, quindi è possibile usare il proiettore con versatilità in base al tipo di contenuto che si preferisce guardare.

Lampada Led:

Questo tipo di lampade garantiscono una buona luminosità, in questo caso pari a 2.200 Led, seppure con dimensioni ridotte, oltre a una lunga durata nel tempo.

Ampia diagonale di proiezione:

Si può arrivare a un ingrandimento di 170 pollici anche se gli utenti consigliano di usare una diagonale inferiore per godere di contenuti più nitidi.

Contro
Meglio se al buio completo:

Questi dispositivi portatili potrebbero trarre in inganno chi cerca un proiettore da portare in borsa e da usare durante le presentazioni di lavoro. È indispensabile che la sala sia completamente oscurata per ottenere anche una buona visuale.

Acquista su Amazon.it (€87,59)

 

 

 

Deeplee DP310 LCD LED

Principale vantaggio

Permette la riproduzione di file anche da chiavetta USB, eliminando la necessità di avere sempre con sé anche un notebook o un dispositivo di dimensioni medio-grandi con i file da riprodurre. Può essere inoltre collegato a un powerbank per l’alimentazione.

 

Principale svantaggio

La risoluzione del dispositivo è eccessivamente bassa, parliamo infatti di 320×240 pixel. Chi cerca un prodotto performante farebbe bene a orientarsi su modelli dal costo leggermente più elevato.

 

Verdetto 9.4/10

Trovare un ambito in cui possa essere definito eccellente è una vera e propria sfida, tuttavia alcuni utenti sono soddisfatti del rapporto qualità/prezzo del prodotto, ben consci dunque dell’impossibilità di godere di una risoluzione elevata senza spendere qualcosina in più.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Semplice da usare

Il dispositivo di Deeplee è sicuramente molto intuitivo da utilizzare. Non si presenta infatti come un proiettore complicato e dispone di numerose uscite per collegarlo alla maggior parte dei dispositivi in vendita sul mercato. Sono presenti infatti ingressi HDMI, USB, AV e persino uno slot per schede SD.

Gli acquirenti apprezzano particolarmente la presenza dello slot USB, che permette di collegare anche chiavette o hard disk esterni con file da riprodurre, senza dover così collegare il proprio computer ogni qual volta si vuole riprodurre un contenuto multimediale.

Le note dolenti, però, arrivano proprio al momento della riproduzione. Come molti fanno notare, la risoluzione massima raggiungibile dal prodotto è di 320×240 pixel, poco o per nulla godibile se non si osserva l’immagine da lontano. Rappresenta un vero e proprio passo indietro rispetto allo standard odierno, visto che il Full HD ha una definizione di 1.920×1.080 pixel.

La scelta è giustificabile solo se consideriamo il prezzo che, effettivamente, è estremamente basso.

Utilizzi

Se non può essere usato al meglio per vedere film o video di varia natura, come può essere dunque utilizzato?

Tutto ciò che non è in movimento e non presenta scritte, può essere considerato passabile. Se volete dunque mostrare delle foto ai vostri amici o avete esigenza di mostrare delle immagini durante meeting di lavoro, potrebbe risultare una buona scelta.

Tenete comunque conto della necessità di usare il proiettore in una stanza che sia completamente buia per poter riuscire a vedere ciò che viene proiettato.

Da quanto riferiscono gli utenti, infatti, anche la minima presenza di luce, naturale o meno che sia, comprometterebbe seriamente la capacità di visualizzare le immagini proiettate.

 

Batteria esterna

Il proiettore non gode di batteria incorporata, questo significa che necessiterà sempre di una presa di corrente per poter funzionare. Un fattore che, considerata la natura “portatile” del dispositivo, ne limita molto le possibilità d’utilizzo.

È possibile, però, ovviare al problema collegando una batteria esterna che fornisca l’energia necessaria al funzionamento, come per esempio un powerbank che solitamente viene utilizzato per ricaricare smartphone quando non si ha a disposizione una presa di corrente. Un dettaglio che permette al DP310 di salvarsi in calcio d’angolo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

WIMIUS T4 3200 

 

Di questo modello vanno sottolineate le prestazioni davvero notevoli per un prodotto con queste dimensioni (30 x 22 x 10 cm). Spiccano, per esempio, i 3.200 lumen di luminosità che consentono di avere immagini luminose anche allontanando il proiettore.

Si tratta, inoltre, di un proiettore Full HD con risoluzione nativa di 1280 x 800 pixel ma capace di supportare anche quella 1920 x 1080, per immagini davvero nitide e pulite. I risultati migliori si ottengono proiettando le immagini da 2,5 a 3 metri ma il sistema è progettato per andare da 2 a 4 metri.

Il consumo di energia si attesta su livelli molto bassi, solo 100 watt come dichiara il produttore.

Tra le funzionalità più apprezzate c’è la possibilità di modificare l’angolo di proiezione di ± 15 gradi e quella di proiettare immagini in orizzontale, verticale e anche sul retro.

La ventola non è silenziosissima perché produce 45 dB vicino al proiettore che scendono a 25 a una distanza di 2 metri. Questo è un modello pensato per l’intrattenimento in famiglia, non per presentazioni aziendali.

Ecco quali sono i principali vantaggi e svantaggi di questo Wimius che abbiamo inserito nella nostra guida per scegliere il miglior proiettore portatile.

Pro
Luminosità:

Si tratta di un modello da 3.200 lumen, quindi molto luminoso. Le immagini sono luminose anche a distanza.

Risoluzione:

Il proiettore è Full HD (1280 x 800 pixel di risoluzione nativa ma supporta 1920 x 1080), per cui garantisce immagini molto nitide.

Funzioni:

Permette di regolare l’angolo di visione di ± 15 gradi e di proiettare immagini in orizzontale, sul tetto e sul retro.

Contro
Ventola:

La ventola non è silenziosissima perché produce 45 dB vicino al proiettore e 25 dB a una distanza di 2 metri.

Non per ufficio:

Il proiettore è pensato per un utilizzo casalingo, non per presentazioni aziendali in ufficio.

Acquista su Amazon.it (€169,99)

 

 

 

Deeplee DP310 LCD LED

 

Ci sono almeno due motivi per cui potrebbe interessarti questo piccolo proiettore: il primo è il prezzo, decisamente invitante come puoi vedere cliccando sul link in basso. Se vuoi spendere poco, dagli un’occhiata.

Il secondo sono le dimensioni: il proiettore Deeplee sta sul palmo di una mano ed è leggerissimo, non avrai nessun problema a trasportarlo da un posto all’altro.

Disponibile in diversi colori, presenta tutti gli ingressi più importanti: HDMI, USB, AV e slot per scheda SD. In questo modo sarà possibile collegare i vari dispositivi presenti in casa o in ufficio come PC, smartphone, tablet, lettori, console giochi, casse, cuffie.

Facile da usare, è stato molto apprezzato per l’ottimo rapporto qualità/prezzo: certo, non bisogna aspettarsi prestazioni di altissimo livello considerando la risoluzione di soli 320 x 240 pixel.

Rivediamo adesso in breve le principali caratteristiche del piccolo proiettore Deeplee appena analizzato.

Pro
Prezzo:

Sei in cerca di un proiettore a basso costo? Dai un’occhiata a questo modello cliccando sul link in basso, troverai un’offerta imbattibile.

Dimensioni:

Il proiettore è piccolissimo, sta nel palmo di una mano e pesa meno di 300 grammi per cui potrai trasportarlo ovunque con estrema comodità.

Collegamenti:

Dispone di tutti i possibili ingressi come HDMI, USB, AV e slot per scheda SD. Questo significa che sarà possibile collegare tutti i dispositivi presenti in casa.

Facile da usare:

Come testimonia la maggior parte degli utenti, si tratta di un piccolo dispositivo facile da usare, grazie anche al menu impostabile in italiano.

Contro
Risoluzione:

La risoluzione di 320 x 240 pixel è decisamente bassa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un proiettore portatile

 

Il proiettore portatile, o videoproiettore, è un dispositivo elettronico capace di proiettare su uno schermo, o superficie, di dimensioni variabili, video e foto disponibili su una sorgente collegata, come per esempio un computer o un dispositivo mobile.

Può essere usato sia per lavoro, per proiettare presentazioni, progetti, relazioni o altro materiale documentale audio-video durante le riunioni aziendali e durante le lezioni dei corsi di formazione e aggiornamento interni, sia per il tempo libero, sfruttandolo per godervi i vostri film o serie TV preferite, alla stregua di una sala cinematografica personale.

Trattandosi di un dispositivo portatile, sul mercato sono disponibili numerosi modelli che si differenziano per costo, tipologia e dimensioni; da un punto di vista tecnico, invece, gli elementi importanti di un proiettore portatile sono: la potenza della lampada, la risoluzione video e il tipo di collegamenti disponibili.

Lampada e illuminazione

Le varie tipologie di proiettore portatile prevedono differenti soluzioni di proiezione, alcuni sono LCD, altri CRT, altri ancora DLP, ma a prescindere da questi dettagli, l’elemento che hanno in comune è la sorgente di luce che illumina e proietta le immagini sullo schermo.

Le lampade che si usano a questo scopo, devono fornire un elevato numero di lumen, e questo perché la qualità della visione, nell’ambiente della proiezione, dipende moltissimo dall’intensità della luce e dal contrasto che si viene a creare con la luce ambiente.

Nel caso in cui, per esempio, ci si trovasse a utilizzare un proiettore portatile di tipo tascabile, dalle dimensioni molto ridotte, si dovrà tener conto della bassa potenza illuminante della sua lampada, che è dovuta alla necessità di dover evitare il surriscaldamento in un dispositivo così piccolo; questo tipo di proiettori portatili, per rendere al meglio, hanno bisogno di essere usati in ambienti decisamente bui, mentre con un proiettore portatile di dimensioni standard è possibile proiettare anche in pieno giorno, senza oscurare le finestre, e avere lo stesso una potenza di illuminazione capace di garantire una buona visione.

 

Risoluzione video

La risoluzione video è importante per la qualità della visione; essendo per lo più usati in ambito didattico e lavorativo, i proiettori portatili hanno una risoluzione video che può variare dai 320 x 240 pixel, fino ai 1920 x 1080 pixel, che rappresentano il formato di base dell’alta definizione.

Se state puntando sull’acquisto di un proiettore portatile per un uso prettamente domestico e di intrattenimento, allora è preferibile scegliere un modello che sia capace di spingersi fino a quest’ultimo valore, se non a superarlo anche, dato che ormai esistono anche i formati Full HD e Ultra HD; se invece dovete destinare il vostro proiettore portatile a un uso prettamente lavorativo, allora potete anche considerare di spendere un po’ di meno e mantenervi su un modello dalla risoluzione medio-bassa.

Interfacce

Le interfacce di collegamento determinano la versatilità del proiettore; meglio prediligere i modelli che hanno tutti gli ingressi standard HDMI, AV, SD e USB.

Così potrete collegare il proiettore a una qualsiasi fonte: computer fissi o portatili, smartphone, tablet, lettori DVD, console di videogames, fotocamere e telecamere digitali e perfino le TV.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Crenova XPE470

 

Le immagini visualizzate sono nitide e hanno un buon risalto che permette di godere a pieno della visione dei contenuti proiettati. La risoluzione è di 800×480  RGB , cosa che comporta una buona definizione e immagini non sfocate. Sfrutta la tecnologia Led per avere una buona luminosità che non affatica la vista ma dona immagini nitide e gradevoli.

È pensato per lavorare bene su schermi grandi, almeno 37  pollici fino 60 e ha una portata che arriva a 2 metri, anche se la distanza migliore da cui proiettare è leggermente inferiore.

Le caratteristiche tecniche ci hanno convinti a ritenere questo proiettore adatto a tutti gli appassionati di home cinema che adorano ricreare la stessa suggestione del megaschermo anche in casa. I 1200 Lumen e la capacità di contrasto in rapporto 1000:1 sono di per sé indice di un affidabilità e godibilità della visione dei film.

Il proiettore di cui ci occupiamo è tra i migliori della categoria, offre una buona varietà di aspetti irrinunciabili combinati con un prezzo interessante.

Pro
Luminosità:

Impressionante la luminosità di questo proiettore che ha un buon rapporto 1000:1 per quanto riguarda il contrasto.

Alta definizione:

Anche i dati riguardo la capacità di proiettare in alta definizione sono interessanti. Non proprio come vedere un film sullo schermo del televisore, ma di certo una gran bella esperienza.

Distanza di proiezione:

Pensato per potere proiettare sulla parete già da un metro di distanza e fino a 2 metri.

Contro
Rumore:

Per poter funzionare al meglio deve essere costantemente refrigerato da una ventola, il cui ronzio potrebbe infastidire chi occupa i primi posti al tuo cinema in terrazza.

button-IT

 

 

 

Philips PicoPix PPX 2055

 

2. Philips PicoPix PPX 2055Come si fa a scegliere un buon proiettore portatile? Innanzitutto valutando il tipo di utilizzo che ne dovete fare, se professionale o di puro intrattenimento. Il modello PicoPix è pensato per un’utenza principalmente business, visto che funziona esclusivamente collegato a un Pc e dunque si presta per proiettare presentazioni o slide di Powerpoint. Il tutto mantenendo un’eccezionale portabilità: le dimensioni sono di poco superiori a quelle di un pacchetto di sigarette.

La risoluzione massima è di 480p, la lampada promette una durata di oltre 30mila ore e la luminosità è di 55 lumen, avendo però l’accortezza di alimentare il videoproiettore di Philips tramite presa di corrente e non sfruttando l’energia fornita dal computer via Usb (in questo caso la potenza illuminante è inferiore). La visione è confortevole, anche in stanze non completamente buie.

Il Philips PicoPix è il miglior mini videoproiettore portatile in ambito lavorativo. Qualità che ne giustifica il prezzo di fascia alta, sebbene le prestazioni offerte non facciano rimpiangere il grosso investimento.

Continuiamo la nostra guida per scegliere il migliore proiettore portatile passando in rassegna i pregi e i difetti del prodotto appena recensito.

Pro
Portatile:

Si parla di mini proiettore non a caso. Con le sue dimensioni di 72 x 72 x 27 mm potrai portarlo sempre con te, non solo nella tua borsa di lavoro ma anche in una semplice tasca della giacca.

Installazione:

Il dispositivo si installa facilmente su Windows e si controlla agevolmente tramite il software messo a disposizione. Nessuna lunga curva d’apprendimento!

Qualità:

La qualità della proiezione è davvero buona, soprattutto se si considerano le dimensioni ridotte del dispositivo. Regge l’alta risoluzione, trasmette immagini molto nitide e se alimentato da corrente ha una luminosità ancora maggiore.

Contro
Supporto Mac:

Se il dispositivo è facilmente utilizzabile e installabile in computer dotati di sistema operativo Windows, chi è in possesso di un Mac rischia di avere molti grattacapi in più, tali da impedire del tutto l’uso del dispositivo.

button-IT

 

 

 

Tec.Bean Mini

 

1.Tec.Bean MiniNon è il proiettore più piccolo della categoria, ma il prezzo davvero mini e le prestazioni offerte contribuiscono a collocarlo in alto alle classifiche di preferenze accordate dai consumatori.

Il modello Tec.Bean Mini è affidabile perché consente una visione gradevole delle immagini e dei video anche grazie al software che consente la decodifica dei principali formati e dispone delle interfacce più diffuse per avere accesso a fonti di dati di ogni genere, in questo modo è possibile collegarlo anche ad altri lettori diversi dal classico computer.

La risoluzione nativa è di 800×640 ma è compatibile fino al formato 1080p, poco potente la lampada che ha una capacità di 120 Lumen e un contrasto complessivo proporzionale di 1000 a 1. Ma le dimensioni ridotte e la facilità con cui si trasporta da un luogo a un altro ne fanno un valido alleato quando è necessario offrire contenuti, di tipo professionale o ludico, al proprio pubblico ovunque si trovi.

La stima della durata della lampada è interessante e la casa produttrice garantisce 20.000 ore di visione, mentre i consumi sono molto contenuti.

Un dispositivo interessante e che conquista parecchi pareri positivi da parte del pubblico più interessato al prezzo contenuto che alla nitidezza delle immagini. Vediamo cosa colpisce di più gli acquirenti.

 

Pro

Prezzo competitivo: Non c’è da nascondere che l’aspetto più allettante per questo mini proiettore è proprio il prezzo contenuto che consente a chi decide di farsi un regalo di avere sempre con sé una fonte tramite cui accedere ai propri contenuti con una diagonale compresa tra 20 e 80 pollici a seconda della distanza di messa a fuoco.

Risoluzione: Quella nativa è di 800×640 ma è presente anche la porta HDMI e quindi è possibile riprodurre contenuti archiviati in formato HD fino a 1080p.

Compatibilità con le sorgenti: Tante le porte e gli accessi per dialogare con vari tipi di dispositivo in cui sono archiviati i documenti, video o le foto da proiettare, dalla USB alla SD passando per la porta VGA e HDMI.

 

Contro

Contrasto poco convincente: Non si tratta certo del proiettore più adatto per ricreare l’atmosfera del cinema in casa, il contrasto e la definizione delle immagini non sono delle migliori.

button-IT

 

 

 

 

HappyGo LED

 

1.HappyGo LEDGià dal nome si capisce come questo modello sia pensato per un utilizzo ludico, in particolar modo per consentire ai bambini di guardare, ovunque si trovino, film e cartoni animati su uno schermo di grandi dimensioni proiettato su una parete. Ma non fatevi ingannare dal nome e dalle dimensioni estremamente contenute perché l’HappyGo LED potrebbe anche dirsi il miglior videoproiettore portatile del 2018.

Merito innanzitutto della semplicità d’uso: è sufficiente inserire negli appositi slot una scheda SD o una chiavetta Usb sulla quale avete archiviato uno o più file video, per avviare la riproduzione. Inoltre la presenza di un ingresso Hdmi e di uno Vga consentono di connettere il proiettore a numerosi device, dalla console di gioco al lettore Dvd.

La lampada assicura una durata di oltre 20mila ore e l’immagine proiettata ha una risoluzione di 240p. Trattandosi di un prodotto non professionale e venduto a un prezzo davvero molto economico, l’HappyGo ha tutte le carte in regola per fare la gioia dei vostri figli, che resteranno incantati ad ammirare le immagini proiettate sulla parete.

 

 

DB Power E03

 

3.DB Power E03Qual è la discriminante da tenere in considerazione nel momento in cui volete acquistare un videoproiettore? Nel caso del DB Power è, a nostro giudizio, la combinazione tra dimensioni e peso, che lo rendono facilmente trasportabile e utilizzabile ovunque, e il prezzo di vendita, estremamente competitivo.

Se le vostre esigenze sono di tipo professionale non è questo il videoproiettore che fa per voi ma se state pensando a quale proiettore portatile comprare senza spendere molto così da intrattenere i bambini in modo alternativo rispetto alla Tv, allora fateci un pensierino. Dialoga con i dispositivi come computer e lettori Dvd tramite Hdmi e Vga ma ha anche ingressi per schede di memoria e pendrive Usb.

La risoluzione nativa è di 240p, dunque non particolarmente elevata, ma la buona luminosità assicura prestazioni valide nella proiezione di filmati e cartoon in ambito casalingo. Realizzato in plastica, ha un prezzo di fascia media che rende questo mini videoproiettore ancora più appetibile.

I pareri di tantissimi utenti concordano nell’assegnare al modello DB Power voti molto alti. Per questo, oltre a un elenco dei pregi e dei difetti, di seguito trovi un link che ti suggerisce dove acquistare il prodotto.

 

Pro

Trasportabile: Pur non essendo minuscolo come il dispositivo precedente, ha peso e dimensioni molto contenuti che lo rendono facile da portare con sé. Ottimo per tutti quelli che hanno bisogno di intrattenere i bambini in vacanza!

Economico: Più economico del prodotto che guida la nostra classifica, viene venduto a prezzi bassi che faranno gola a molti. Soprattutto perché consente comunque una vasta gamma di utilizzi!

Film e cartoni animati: È un ottimo strumento per visualizzare sul grande schermo film e, soprattutto, cartoni animati per i più piccini.

 

Contro

Documenti: Non è molto adatto alla proiezione di documenti e quindi a un utilizzo professionale, dato che i dettagli si perdono oltre una certa distanza.

Regolazione trapezio: La regolazione del trapezio, purtroppo, tende a mandare fuori fuoco i bordi dell’immagine.

button-IT

 

 

 

Koolertron TYYB03

 

4.Koolertron TYYB03Tra i videoproiettori portatili che abbiamo messo in comparazione per questa nostra classifica, il modello di Koolertron è quello che concede qualcosa di più all’estetica, sia in virtù di un design ovaleggiante sia per una ricca scelta cromatica per la scocca, con variazioni dal verde acido al rosso.

Assicura una luminosità di 60 lumen, anche se, alla prova dei fatti, buoni risultati in termini di nitidezza dell’immagine proiettata si ottengono solo in ambienti completamente bui. Se state valutando quale proiettore portatile comprare, dunque, tenete conto di questo aspetto: se è piuttosto facile oscurare completamente una stanza di un appartamento, lo è molto di meno con un’aula scolastica o un ufficio.

Il proiettore è versatile e consente di utilizzare dispositivi esterni come chiavette o schede SD per visualizzare velocemente i filmati desiderati. Certo al Koolertron manca sicuramente qualcosa in termini di potenza ed efficacia di proiezione per sperare di insidiare i modelli che occupano i primi tre posti della nostra classifica.

Concludiamo di nuovo la recensione del prodotto con una panoramica sui punti di forza e di debolezza che siamo stati in grado di individuare. Sono informazioni fondamentali per procedere a una scelta ragionata e felice.

 

Pro

Ingressi: Il proiettore portatile Koolertron ha una serie nutrita di ingressi, per cui permette di visualizzare contenuti provenienti da fonti diverse. Tra le porte a disposizione: HDMI, USB, VGA, SD, AV.

Design: Molto compatto e piuttosto leggero (meno di mezzo chilo), ha un design moderno e molto accattivante, pensato soprattutto per i giovani. È disponibile in numerose colorazioni vivaci, tra cui rosso, verde, giallo e blu.

 

Contro

Luminosità: La luminosità di 60 lumen permette una buona visione soltanto in ambienti molto ben oscurati. Meglio, quindi, utilizzarlo in casa e non per effettuare dimostrazioni in stanze che non conosciamo in anticipo.

Potenza: La potenza del proiettore portatile Koolertron è piuttosto limitata e di conseguenza la qualità della proiezione ne risente.

 

 

Excelvan UC28

 

2.Excelvan UC28È disponibile in bianco oppure nero e spesso è venduto a un prezzo davvero accattivante, si tratta di un proiettore dalle dimensioni contenute ma dalle buone performance grazie ad alcune caratteristiche costruttive che lo rendono interessante.

I file supportati sono parecchi e tra i più comuni per la riproduzione di audio, video e immagini, in questo modo gran parte dei tuoi contenuti archiviati su supporti di memoria diversi possono essere riprodotti sul telo bianco con una diagonale compresa tra 20 e 60 pollici.

È fatto per proiettare l’immagine quando è collegato frontalmente alla parete quindi non sono previste regolazioni dell’angolazione, attenzione a controllare che lo spazio subito di fronte al pannello sia libero.

Piccolo e leggero si distingue da altri dispositivi simili perché, oltre al prezzo davvero contenuto, ha anche un ingombro minimo ed è facile da trasportare. Ma è bene tenere in considerazione che le caratteristiche qualitative non sono tali da consentirne l’uso in ambito professionale. È poco indicato per proiettare presentazioni, specie a clienti o a una classe di alunni, perché la qualità della visione non è delle migliori.

Un proiettore adatto soprattutto per regalare ai più piccoli il piacere della visione dei propri cartoni animati preferiti in grande formato, oppure per ingrandire lo schermo di una partita con al Xbox o altre piattaforme simili. Vediamo in dettaglio cosa caratterizza il modello UC28.

Pro
Prezzo accattivante:

Quello che salta subito all’attenzione degli acquirenti è il prezzo di vendita davvero vantaggioso, certamente inferiore a quello di una TV dello stesso polliciaggio!

Ideale per l’intrattenimento domestico:

Tante le fonti compatibili per potere proiettare i propri contenuti con facilità da parecchi dispositivi, meno indicato per le presentazioni e risultare ben fruibile anche per un pubblico nutrito.

Caratteristiche tecniche:

La lampada Led ha una durata stimata in 20mila ore e una potenza di 48 Lux, anche il contrasto non è dei migliori, 300:1, e quindi si presta soprattutto per uso a scopo di intrattenimento.

Contro
Non professionale:

Le caratteristiche tecniche parlano chiaro e mostrano un prodotto non pensato per il pubblico dei professionisti che devono presentare i propri lavori ai colleghi o clienti.

button-IT

 

 

 

Ivation IV-MP70

 

5.Ivation IV-MP70Principale vantaggioiettori, rispetto a un televisore, hanno bisogno di più oscurità per rendere al meglio e produrre immagini di qualità elevata. La luminosità dunque è uno dei fattori più importanti per valutare la bontà di un prodotto di questo tipo. Il modello di Ivation da questo punto di vista non delude, anzi, in virtù di un valore di 85 lumen, si colloca ai vertici nella categoria dei mini videoproiettori.

Perché allora non lo troviamo in una posizione più alta nella nostra classifica? Fondamentalmente per una questione di prezzo, visto che si tratta di un prodotto di fascia alta, con un costo non alla portata di tutti ma essenzialmente di chi ha precise esigenze professionali.

Compatibile con la maggior parte dei riproduttori multimediali ma anche di smartphone e tablet (con un adattatore opzionale può essere utilizzato anche con l’iPad), ha una batteria ricaricabile e dimensioni paragonabili a quelle di una confezione di fazzoletti di carta. La qualità d’assemblaggio dei materiali è buona, così come quella di visione. In questo caso, lo ribadiamo, è il prezzo a fare la differenza.

Anche l’ultimo prodotto della nostra lista ha un suo elenco di pregi e difetti che ti suggeriamo di analizzare. Con una spesa maggiore, potresti assicurarti prestazioni di livello professionale!

Pro
Caratteristiche di primo piano:

Le dimensioni davvero ridotte, la grande leggerezza, la batteria integrata e ricaricabile, la possibilità di collegarlo a molti modelli di smartphone e tablet, sono tutte caratteristiche molto utili e apprezzabili.

Luminosità:

Con i suoi 85 lumen, è in grado di proiettare immagini nitide e ben visibili anche in condizioni non ottimali.

Contro
Costo:

Non tutti hanno a disposizione un budget del genere per un prodotto portatile. È più probabile che lo acquisti un’azienda piuttosto che un privato.

Cavi:

Pur essendo un prodotto di fascia alta e pur richiedendo un esborso notevole, il proiettore portatile non compie quel passo in più che l’avrebbe reso irrinunciabile. Non ha, infatti, una funzione wireless che ci liberi dall’utilizzo dei cavi.

 

 

Se questo ti è piaciuto, crediamo che tu non possa proprio perderti i prossimi articoli:

 

Mini proiettore

Puntatore per presentazioni

Schermo per proiezioni

Puntatore laser

Il miglior proiettore

 

 

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (11 votes, average: 4.73 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.