I 6 Migliori Proiettori Portatili del 2022

Ultimo aggiornamento: 12.08.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Proiettore Portatile – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Luminosità, risoluzione e collegamenti sono alcuni aspetti da considerare per acquistare un buon proiettore portatile. I due che ti consigliamo sono: TENKER Q5 Mini che spicca per il prezzo accessibile, la classe di efficienza energetica A+++, la garanzia di tre anni, la luminosità pari a 1.500 lumen. Dispone di ingresso VGA, USB, HDMI, TF, AV, Audio. Una valida alternativa è OTHA M6 8G che, misurando solo 15 x 8 x 2 cm, più che portatile è tascabile: è come un cellulare che proietta.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior proiettore portatile?

 

Per lavoro o per goderti un film potresti avere la necessità di utilizzare un proiettore che, rispetto a qualche anno fa, è diventato un apparecchio più facilmente alla portata, visto che il suo prezzo di vendita è calato di parecchio. Ai tradizionali proiettori si sono poi affiancati anche i modelli portatili, ancora più comodi da utilizzare ovunque ti trovi.

Proprio a questi ultimi è dedicata la nostra guida che ti fornirà, oltre alle recensioni dei migliori modelli secondo noi, tutta una serie di informazioni per aiutarti a scegliere quale sia in grado di soddisfare le tue esigenze.

 

53

 

Luminosità e risoluzione

Tra tutti gli aspetti di cui tenere conto prima di comprare un proiettore portatile ce ne sono due che spiccano sugli altri e che si collocano indiscutibilmente ai vertici della classifica delle discriminanti d’acquisto. Parliamo di luminosità e risoluzione, rigorosamente in quest’ordine.

La luminosità determina direttamente la qualità dell’immagine che viene proiettata e dunque della visione espressa in lumen. Parlando di videoproiettori portatili è bene specificare che non potrai pretendere di ottenere una qualità dell’immagine paragonabile a quella dei modelli fissi, che hanno prezzi decisamente più elevati. È bene comunque sapere che maggiore è la luminosità, migliore sarà la visione anche in ambienti non perfettamente bui.

In generale la luminosità ambientale influisce pesantemente sulla bontà e sulla qualità di ciò che viene proiettato ma, trattandosi di modelli di piccole dimensioni, dovrai avere ancora di più l’accortezza di creare la maggiore oscurità possibile.

Anche la risoluzione che il videoproiettore è in grado di gestire è molto importante e influenza la resa dell’immagine, in particolare se la tua idea è quella di visualizzare film, magari in alta definizione. Sul mercato ci sono modelli Full HD ma è molto difficile trovarne di ridotte dimensioni. Dovrai perciò “accontentarti” di proiettori portatili con risoluzione HD o inferiore, perfetti per un utilizzo business (visualizzazione di presentazioni) o per filmati in streaming.

 

Dimensioni e peso

Nella scelta di un proiettore portatile le esigenze di trasportabilità prendono il sopravvento rispetto alle mere caratteristiche tecniche, visto che se ti sei indirizzato verso un acquisto di questo tipo, dimensioni e peso contenuti hanno per te una grande importanza.

Sul mercato è piuttosto semplice trovare modelli di tutte le migliori marche che si collocano con facilità su qualunque ripiano o tavolo e che, per venire incontro alle esigenze di mobilità, trovano posto altrettanto facilmente in una borsa o uno zaino.

Alcuni apparecchi, poi, riescono a fare ancora meglio, tanto da stare letteralmente sul palmo della mano, nonché nella tasca della giacca, pronti a essere sfoderati all’occorrenza. La miniaturizzazione si paga con una risoluzione più bassa nonché con un prezzo più elevato rispetto agli altri modelli portatili.

54

Collegamenti

Un ultimo aspetto di cui tenere conto è la capacità del proiettore di dialogare con la sorgente delle immagini. Maggiore sarà la dotazione di porte e di connettività, maggiori saranno le occasioni di utilizzo e la facilità d’uso.

Questo genere di prodotti è pensato per dialogare con computer e lettori multimediali, dunque valuta esclusivamente modelli che siano dotati di ingressi Vga e Hdmi (che ormai sta diventando lo standard per le connessioni video). Alcuni proiettori sono dotati di ingresso Usb che, a nostro giudizio, rappresenta un valore aggiunto perché consente di riprodurre i contenuti archiviati su una chiavetta in modo rapido e intuitivo.

Mettendo a confronto i prezzi dei modelli in vendita, valuta attentamente le differenti dotazioni e le caratteristiche tecniche, per non commettere l’errore di acquistare un modello molto economico ma che alla fine si riveli totalmente inadatto per l’uso che ne devi fare.

Volete collegare una console giochi al proiettore? Avete già un buon controller Wii in casa?

 

 

I 6 Migliori Proiettori Portatili – Classifica 2022

 

Le crescenti dimensioni dei pannelli dei televisori hanno reso i videoproiettori meno appetibili per quanti desiderano un’esperienza di visione paragonabile a quella cinematografica. Ma se i proiettori tradizionali hanno perso d’interesse, quelli portatili si rivelano preziosi alleati, sia in ambito lavorativo, per mostrare ai clienti una presentazione, sia in ambito familiare, per guardare in modo più spettacolare il filmino delle vacanze o come schermo alternativo per i bambini.
Operare una scelta non è affatto facile, vista la ricchezza dell’offerta. Noi speriamo di fornirvi utili indicazioni consigliandovi quelli che per noi sono i migliori proiettori portatili del 2022.

 

1. TENKER Q5 2200 Lumens Proiettore Portatile Full HD

Principale vantaggio:

Si sa che i videoproiettori tendono a consumare molta elettricità, quindi spesso e volentieri è raro trovarne uno che superi la classe A nella tabella del rendimento energetico; il TENKER Q5, invece, ha il pregio di appartenere alla classe A+++.

 

Principale svantaggio:

I suoi difetti sono quelli comuni a quasi tutti i videoproiettori di questa fascia di prezzo: la rumorosità della ventola di raffreddamento e i margini dell’immagine proiettata, che non sono messi completamente a fuoco.

 

Verdetto 9.9/10

Nonostante le sue limitazioni, del resto comuni a quasi tutti i modelli analoghi, di altre marche, è uno dei videoproiettori più venduti, grazie all’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Videoproiettore a basso consumo elettrico

Il videoproiettore Q5 Mini, prodotto dalla ditta TENKER, è un modello progettato esclusivamente per l’impiego domestico, come parte integrante di un sistema Home Theater, e come tale quindi, non è assolutamente consigliato per l’uso aziendale e le presentazioni in PowerPoint. Gli aspetti più apprezzati di questo videoproiettore sono l’eccellenza del rapporto qualità-prezzo, il suo costo infatti è molto conveniente e le prestazioni sono a un ottimo livello, e il fatto di essere inserito nella classe A+++ di efficienza energetica, che attesta il suo basso consumo di elettricità; un altro punto di forza del Q5 Mini è proprio il suo brand, l’azienda TENKER, infatti, è una delle poche a concedere ai videoproiettori una garanzia di tre anni, quando in genere tutti i modelli analoghi, prodotti da altre aziende, hanno una garanzia di soli due anni.

Ideale per i sistemi Home Theater

Nonostante il suo ridotto consumo di elettricità, il videoproiettore Q5 Mini è dotato di una lampada LED che genera 1.500 lumen di intensità luminosa e ha una durata operativa di 20.000 ore. Ha una risoluzione nativa di 800 x 480 pixel, ma il sistema di upscaling integrato gli permette di supportare, in proiezione, risoluzioni HD a 720p e Full HD a 1080p; non poteva essere diversamente del resto, dato che è stato progettato esclusivamente per le videoproiezioni domestiche.

Per quanto riguarda questo aspetto, è bene ricordare che la resa migliore si ottiene soltanto se si dispone di un adeguato schermo per videoproiezioni, dato che sono realizzati con materiali particolari, trattati in modo da offrire un elevato grado di rifrazione della luce, a differenza di una semplice parete intonacata, priva delle adeguate proprietà rifrattive.

 

Eccellente rapporto qualità-prezzo

Le persone che hanno acquistato il videoproiettore TENKER Q5 Mini, lo hanno apprezzato soprattutto per il suo prezzo conveniente e per le ottime prestazioni, anche se tengono a sottolineare che sono comunque proporzionate alla fascia di mercato cui appartiene questo prodotto, che è quella economica appunto.

Infatti il Q5 Mini offre delle interessanti “features”, soprattutto in termini di risparmio energetico e qualità video; dispone anche di un audio abbastanza potente, ma ha la pecca di non supportare i formati audio Dolby, che dovranno essere disattivati se il proiettore viene usato per visualizzare contenuti video da Apple TV, per esempio, o da altre piattaforme che permettono di impostare il formato audio in uscita.

Per il resto è un ottimo videoproiettore, completo di adattatore, cavo RCA, telecomando e manuale delle istruzioni.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. OTHA Mini Proiettore Portatile WiFi Android 7.1

 

Questo proiettore misura 15 x 8 x 2 cm, quindi più che portatile è tascabile, l’ideale per chi è in cerca della massima comodità. Questa miniaturizzazione si paga, visto che il dispositivo costa più degli altri presenti in questa pagina.

Trattandosi di un prodotto così piccolo, bisogna mettere in conto che le prestazioni non saranno eccezionali: per esempio, la luminosità è di soli 100 lumen e la durata della batteria, che si aggira intorno alle due ore, potrebbe non essere sufficiente per qualcuno.

Per il resto, è un mini proiettore con supporto Wi-Fi e Bluetooth: questo significa che potrà essere collegato a un dispositivo compatibile, come le casse per aumentare la potenza dell’audio o a smartphone e tablet per proiettare senza fili foto e video memorizzati. Anzi, è possibile usare il cellulare come telecomando. Include un mini treppiede.

Rivediamo adesso quali sono le principali caratteristiche del nuovo proiettore commercializzato da Otha, molto apprezzato dagli utenti. Ecco perché.

Pro
Tascabile:

Misurando solo 15 x 8 x 2 cm, questo proiettore non è solo portatile ma tascabile, l’ideale per chi cerca la massima praticità.

Wi-Fi e Bluetooth:

La presenza del modulo Wi-Fi e Bluetooth permette di collegare il proiettore a dispositivi compatibili come le casse per aumentarne la potenza, o a cellulare e tablet per proiettare le immagini in wireless.

Smartphone come telecomando:

Un’altra interessante opzione è quella di poter utilizzare il proprio smartphone come telecomando che è comunque incluso. Presente anche un mini treppiede.

Contro
Luminosità:

Chi acquista questo dispositivo lo fa soprattutto per la praticità, non certo per le prestazioni che non possono essere eccezionali. La luminosità, per esempio, è di soli 100 lumen.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. QKK AK-80 Proiettore 1080P FHD

 

Si fa apprezzare per le sue dimensioni contenute, così come piccolo è il suo costo. È un buono strumento da dedicare all’intrattenimento, mentre è meno adatto per essere usato in ufficio.

Si fa notare per la buona fattura, robusta e solida nonostante sia quasi interamente in plastica, tanto la scocca come le ghiere per la regolazione dell’angolo della visuale e della luminosità. Ha una lampada Led da 2.200 Lumen che garantisce una buona qualità di visione, a patto che la stanza sia completamente al buio. La risoluzione massima supportata è di tipo Full HD mentre l’immagine restituita si ferma agli 800×480 pixel.

Buone le capacità di connessione grazie alle numerose porte, quello che non può essere collegato direttamente si può adattare grazie ai cavetti compatibili che convertono gli ingressi utili per PC, tablet e smartphone, ma da comprare a parte. La diagonale massima che riesce a restituire è di 170 pollici, ma gli utenti consigliano di diminuirne la portata per migliorare la qualità della visione.

Pro
Piccole dimensioni e piccolo prezzo:

Si tratta di un oggetto semplice la cui tecnologia è sufficiente a garantire una visione gradevole specie al buio completo. Si trasporta con facilità e costa molto poco, elementi che non dispiace trovare in un dispositivo del genere.

Ideale per l’home cinema:

La necessità di creare il buio completo lo rende perfetto per godere della visione di un film collegando con facilità il proiettore ai dispositivi per la riproduzione video più adatti.

Compatibile con tante fonti:

Sono numerose le porte d’ingresso attraverso le quali collegare quello che serve per avere accesso ai dati da proiettare, comprese le console di gioco e il decoder per la TV.

Contro
Non adatto per presentazioni aziendali:

Non bisogna sopravvalutare le possibilità di questo piccolo proiettore che rende il meglio solo se la stanza è perfettamente oscurata, negli uffici o durante le presentazioni ai clienti non è il caso di usarlo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. XuanPad Mini Proiettore, 55000 ore

 

Ecco un piccolo proiettore destinato a risolvere con facilità le esigenze di chi ama vedere i film in pieno relax e dedizione. È dotato di una lampada Led da 2.200 Lumen, quindi in grado di riprodurre una buona qualità di visione specie al buio completo. Una soluzione compatta, maneggevole e versatile perché si collega praticamente a qualsiasi fonte di dati in cui si immagazzinano solitamente i file da vedere e rivedere, a patto di accettare che la risoluzione a schermo non sia HD.

Come ci si aspetta da questo tipo di lampade la loro vita utile è molto estesa nel tempo. Sono elementi che non si surriscaldano eccessivamente e riescono a garantire una buona stabilità di durata e funzionalità. La vita media utile è stimata in 55mila ore, quindi più che sufficienti per garantire tanto divertimento e intrattenimento.

Buona anche la connettività, il proiettore si può collegare a tanti dispositivi con facilità inclusi quelli che girano in ambiente Android o iOS.

Pro
Buona connettività:

Non si rilevano problemi di connettività di alcun tipo, quindi è possibile usare il proiettore con versatilità in base al tipo di contenuto che si preferisce guardare.

Lampada Led:

Questo tipo di lampade garantiscono una buona luminosità, in questo caso pari a 2.200 Led, seppure con dimensioni ridotte, oltre a una lunga durata nel tempo.

Ampia diagonale di proiezione:

Si può arrivare a un ingrandimento di 170 pollici anche se gli utenti consigliano di usare una diagonale inferiore per godere di contenuti più nitidi.

Contro
Meglio se al buio completo:

Questi dispositivi portatili potrebbero trarre in inganno chi cerca un proiettore da portare in borsa e da usare durante le presentazioni di lavoro. È indispensabile che la sala sia completamente oscurata per ottenere anche una buona visuale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. APEMAN Mini Proiettore Portatile Cellulare Home Theater

 

È un buon proiettore se usato a livello domestico; supporta immagini Full HD ma la risoluzione nativa è 800 x 400 pixel. La qualità delle immagini, complessivamente è buona ma sui bordi si perde nitidezza e c’è chi, per tale ragione, trova difficoltà a leggere eventuali sottotitoli. Ad ogni modo, cercando di ricreare una condizione di buio totale, il fenomeno dovrebbe attenuarsi. 

Va detto, poi, che il proiettore non è compatibile con il Dolby Digital che, dunque, per un corretto funzionamento del proiettore va disattivato al fine di poter ascoltare l’audio correttamente. E, visto che siamo in tema, la qualità non è male. È interessante la possibilità di poter proiettare quanto si sta guardando, per esempio sullo smartphone. A tale scopo è necessario procurarsi un adattatore. 

Trattandosi di un proiettore mini ci saremmo aspettati delle dimensioni più contenute invece secondo noi è abbastanza ingombrante per essere definito mini, insomma, ha le misure di un normale proiettore o poco meno.

Pro
Qualità delle immagini:

Con le giuste condizioni di luce nell’ambiente, la qualità delle immagini è buona, almeno centralmente.

Connettività:

Buona, con la possibilità di collegare anche lo smartphone e proiettare le immagini da lì. L’unica cosa da sapere è che bisogna procurarsi un adattatore.

Contro
Dolby:

Cosa non di poco conto è l’incompatibilità del proiettore con l’audio Dolby, ciò limita la fruizione di programmi e film con tali caratteristiche.

Immagini ai bordi:

C’è da segnalare che ai bordi le immagini non sono molto nitide, qualche piccolo miglioramento si ottiene oscurando al massimo la stanza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Elephas Mini Proiettore Portatile 4000 Lumen

 

È un proiettore da 4000 Lumen con definizione supportata Full HD, anche se quella nativa è 800 x 400 pixel. Discreta è la qualità dell’immagine e anche se non c’è il buio totale si riesce a godere di una buona visione, sebbene sui bordi la situazione peggiori e non ci sia regolazione di messa a fuoco che tenga. 

La qualità dei materiali è buona e lo si intuisce anche dal peso del proiettore. È possibile condividere lo schermo dello smartphone ma bisogna procurarsi un adattatore. Da segnalare anche la compatibilità con Fire TV Stick di Amazon, Google Chromecast e Playstation 4. 

Fin dalla prima accensione noterete il rumore generato dalla ventola di raffreddamento, il che potrebbe infastidire. Il telecomando c’è ma la portata è piuttosto scarsa. Infine, il proiettore non ha il Wi-Fi.

Pro
Materiali:

Ha sorpreso non poco la loro qualità, il proiettore è solido, resistente e lo si capisce anche dal peso.

Compatibilità:

Quella del proiettore è buona, può essere usato con dispositivi quali smartphone ma anche Amazon Fire Tv, Chromecast e Sony PS4.

Contro
Telecomando:

La portata è limitata e obbliga a restare a una distanza parecchio ravvicinata per poterlo usare senza problemi.

Wi-Fi assente e rumoroso:

Il proiettore è privo di Wi-Fi, inoltre è rumoroso fin dalla sua accensione in quanto la ventola “attacca” immediatamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un proiettore portatile

 

Il proiettore portatile, o videoproiettore, è un dispositivo elettronico capace di proiettare su uno schermo, o superficie, di dimensioni variabili, video e foto disponibili su una sorgente collegata, come per esempio un computer o un dispositivo mobile.

Può essere usato sia per lavoro, per proiettare presentazioni, progetti, relazioni o altro materiale documentale audio-video durante le riunioni aziendali e durante le lezioni dei corsi di formazione e aggiornamento interni, sia per il tempo libero, sfruttandolo per godervi i vostri film o serie TV preferite, alla stregua di una sala cinematografica personale.

Trattandosi di un dispositivo portatile, sul mercato sono disponibili numerosi modelli che si differenziano per costo, tipologia e dimensioni; da un punto di vista tecnico, invece, gli elementi importanti di un proiettore portatile sono: la potenza della lampada, la risoluzione video e il tipo di collegamenti disponibili.

Lampada e illuminazione

Le varie tipologie di proiettore portatile prevedono differenti soluzioni di proiezione, alcuni sono LCD, altri CRT, altri ancora DLP, ma a prescindere da questi dettagli, l’elemento che hanno in comune è la sorgente di luce che illumina e proietta le immagini sullo schermo.

Le lampade che si usano a questo scopo, devono fornire un elevato numero di lumen, e questo perché la qualità della visione, nell’ambiente della proiezione, dipende moltissimo dall’intensità della luce e dal contrasto che si viene a creare con la luce ambiente.

Nel caso in cui, per esempio, ci si trovasse a utilizzare un proiettore portatile di tipo tascabile, dalle dimensioni molto ridotte, si dovrà tener conto della bassa potenza illuminante della sua lampada, che è dovuta alla necessità di dover evitare il surriscaldamento in un dispositivo così piccolo; questo tipo di proiettori portatili, per rendere al meglio, hanno bisogno di essere usati in ambienti decisamente bui, mentre con un proiettore portatile di dimensioni standard è possibile proiettare anche in pieno giorno, senza oscurare le finestre, e avere lo stesso una potenza di illuminazione capace di garantire una buona visione.

 

Risoluzione video

La risoluzione video è importante per la qualità della visione; essendo per lo più usati in ambito didattico e lavorativo, i proiettori portatili hanno una risoluzione video che può variare dai 320 x 240 pixel, fino ai 1920 x 1080 pixel, che rappresentano il formato di base dell’alta definizione.

Se state puntando sull’acquisto di un proiettore portatile per un uso prettamente domestico e di intrattenimento, allora è preferibile scegliere un modello che sia capace di spingersi fino a quest’ultimo valore, se non a superarlo anche, dato che ormai esistono anche i formati Full HD e Ultra HD; se invece dovete destinare il vostro proiettore portatile a un uso prettamente lavorativo, allora potete anche considerare di spendere un po’ di meno e mantenervi su un modello dalla risoluzione medio-bassa.

Interfacce

Le interfacce di collegamento determinano la versatilità del proiettore; meglio prediligere i modelli che hanno tutti gli ingressi standard HDMI, AV, SD e USB.

Così potrete collegare il proiettore a una qualsiasi fonte: computer fissi o portatili, smartphone, tablet, lettori DVD, console di videogames, fotocamere e telecamere digitali e perfino le TV.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status