La migliore lampada a infrarossi

Ultimo aggiornamento: 19.10.18

 

Lampade a infrarossi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Una lampada a infrarossi può essere davvero un bel rimedio contro lievi raffreddori e dolori muscolari, inoltre si potrà utilizzare anche per il trattamento estetico della pelle. Dato che ci sono davvero tantissimi modelli venduti online, abbiamo pensato di creare questa guida in modo da dare ai nostri lettori l’opportunità di orientarsi verso l’acquisto giusto e investire bene i loro risparmi. Chi non ha tempo di leggere tutta la pagina, potrà subito dare un’occhiata alla lampada Philips HP3643/01 utilizzata anche dai professionisti e dotata di elevata potenza. In alternativa si potrà optare per Soloxte Termica  che vanta un ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore lampada a infrarossi

 

La lampada a infrarossi si presenta come uno strumento davvero utile per alleviare dolori muscolari o per la cura della pelle. Sul mercato si possono trovare modelli professionali per fisioterapisti, ma anche lampade di dimensioni ridotte da poter tenere comodamente in casa vendute a un prezzo conveniente. Vista la varietà, la scelta può non essere facile, per questo consigliamo di leggere i nostri consigli d’acquisto e la recensione dei modelli in classifica. Così sarà possibile confrontare i prezzi e acquistare la lampada a infrarossi della migliore marca, senza spendere troppo.

Potenza

Ogni modello di lampada a infrarossi ha una potenza diversa che si misura in watt. Questa caratteristica è di primaria importanza, dato che stabilisce l’effettiva efficienza di un prodotto e la sua capacità di riscaldare le parti del corpo interessate. Le lampade più potenti possono arrivare a un massimo di 2.000 watt, anche se questa potenza può tornare più utile per riscaldare un ambiente che per degli scopi terapeutici.

Diciamo che per lenire dolori muscolari o per i trattamenti della pelle saranno sufficienti 650 watt, anche perché così si potrà tenere la lampada puntata sul collo, sul volto o sulle spalle senza sentire troppo caldo. Alcuni modelli dispongono di diversi livelli di wattaggio che permettono di regolare il calore emanato dalla lampada, una funzione ideale per adattarla a diverse esigenze.

 

Settaggio

Oltre alla sopra citata possibilità di regolare il wattaggio, ci sono lampade a infrarossi che possono essere settate su diverse altezze e angolazioni. Questi articoli in particolare sono molto utili per chi lavora come fisioterapista o in un centro estetico dato che permetteranno di regolare la lampada in base alle necessità del cliente.

Inoltre modificare l’angolazione del dispositivo permette di far scorrere i raggi infrarossi emanati da una zona all’altra senza dover necessariamente spostare la lampada. Si potranno trovare lampade con la parte superiore snodabile e che quindi potrà essere regolata liberamente, ma anche dei modelli con livelli di altezza e angolazione già impostati. Dato che questa funzione non fa alzare troppo il prezzo, consigliamo di cercarla in un prodotto anche se lo si vuole utilizzare solo in casa.

Dimensioni e sicurezza

Come abbiamo detto nel paragrafo introduttivo a questa guida, si potranno trovare nei negozi online lampade a infrarossi di diversa dimensione. Quelle più comuni hanno una base sulla quale è montato il corpo della lampada e solitamente sono abbastanza ingombranti. Sono molto adatte a chi possiede una clinica per la fisioterapia o un centro di bellezza, in quanto sarà un po’ difficile tenerle in casa senza occupare troppo spazio.

Infatti nel caso si abiti in un piccolo appartamento consigliamo di optare per un modello portatile che potrà essere facilmente posizionato ovunque si voglia. Ovviamente per la praticità si sacrificherà la potenza, quindi è bene tenere conto di entrambi i fattori prima di procedere all’acquisto. In ultima analisi, nel caso si acquisti una lampada a infrarossi da tenere all’aperto, sarà meglio comprarne una con protezione IPX4 in modo da farla resistere alle intemperie per garantire una maggiore sicurezza.

 

Le migliori lampade a infrarossi del 2018

 

Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo analizzato tutte le caratteristiche principali in modo da dare una mano ai nostri lettori su come scegliere una buona lampada a infrarossi. Adesso procediamo con la sezione della guida dove riportiamo la recensione di ogni modello presente nella nostra classifica, in modo da poter fare una comparazione delle offerte di quelli più venduti. Così sarà più facile comprare la migliore lampada infrarossi per le proprie esigenze, evitando di fare l’acquisto sbagliato.

 

Prodotti raccomandati

 

Philips HP3643/01

 

La lampada infrarossi Philips non è proprio la più economica sul mercato, ma si fa perdonare con delle ottime performance che permettono di ottenere risultati davvero soddisfacenti durante il suo utilizzo. Arriva a una potenza di 650 watt, producendo calore che penetra in profondità e che stimola la circolazione sanguigna con efficacia.

È stata realizzata per trattare il collo e le spalle, potrà infatti essere regolata con rotazione dai 0 ai 40 gradi ed estesa dai 62 ai 127 cm, così si potrà scegliere l’angolazione più adeguata. Vista la sua qualità sono in molti gli utenti che l’hanno apprezzata, utilizzandola anche a scopo professionale nel campo della fisioterapia.

L’unico neo del prodotto sta nella sostituzione della lampada che richiede obbligatoriamente l’assistenza da parte del personale Philips in negozio, operazione tra l’altro molto costosa.

Il nuovo modello prodotto da Philips ha riscosso notevole apprezzamento tra i consumatori. Consigliamo vivamente di tenerlo in considerazione. Ecco perché.

Pro
Efficacia:

Si tratta di una lampada con diffusione ad ampio spettro dei raggi infrarossi tipo A-B-C. Il vantaggio è che penetrano in profondità e, infatti, i pareri degli utenti concordano sull’effettivo giovamento che hanno ricevuto. Valida anche per uso professionale.

Regolabile, versatile:

La lampada Philips può essere regolata in altezza e tenuta in orizzontale o in verticale. In questo modo si possono trattare comodamente collo, schiena, spalle, cosce.

Ampia superficie di applicazione:

La superficie di applicazione è piuttosto ampia, 60 x 40 cm. Questo significa che si potrà trattare la zona desiderata in meno tempo.

Spegnimento automatico:

Non c’è pericolo che la lampada possa bruciarsi perché dopo 15 minuti di trattamento si spegne da sola.

Contro
Prezzo:

Il prezzo è piuttosto alto e anche la lampada di ricambio, che deve essere obbligatoriamente Philips, ha un costo considerevole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Soloxte Termica 

 

Tra le migliori lampade a infrarossi del 2018 abbiamo inserito questo modello per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo. A livello di potenza parliamo di 275 watt, più che sufficienti per un trattamento efficiente e sicuro della pelle o dei dolori muscolari. Si può utilizzare  infatti per favorire l’assorbimento di creme e lozioni o per preparare il corpo prima di un massaggio professionale.

La lampada a raggi infrarossi dispone di una lampadina IR che può durare fino a 6.000 ore, così non si dovrà sostituire dopo pochi utilizzi. Sarà possibile regolare l’intensità della lampada per poter accontentare le esigenze dei diversi utenti. L’angolazione del braccio potrà essere aggiustata anche se a riguardo ci sono state delle lamentele da parte dei consumatori che l’hanno trovata un po’ approssimata.

Riepiloghiamo adesso i pro e contro della lampada a infrarossi Soloxte. Chi non sa dove acquistare questo modello può cliccare sul link suggerito per accedere a un’ottima offerta.

Pro
Stabile:

Si tratta di una lampada a piantana da tenere a terra. Come conferma la maggior parte degli utenti, sia il corpo che la base sono molto stabili.

Potenza regolabile:

La lampada ha una potenza massima di 275 watt. Molto apprezzata è stata la possibilità di regolarla su due livelli.

Snodabile:

La parte alta della lampada è flessibile. Questo significa che la si potrà indirizzare efficacemente sulla zona da trattare

Qualità/prezzo:

In definitiva è una lampada a infrarossi che ha soddisfatto le aspettative degli utenti. La lampada ha una buona durata pari a circa 6.000 ore. Il prezzo competitivo è un plus sempre ben accetto.

Contro
Spegnimento automatico:

Sarà bene ricordarsi sempre di spegnerla perché non ha lo spegnimento automatico. 

Acquista su Amazon.it (€64,99)

 

 

 

Primrose riscaldante con piedistallo

 

Questo modello di Primrose si distingue dagli altri venduti online per la sua protezione IPX4 che permette di utilizzarla anche all’esterno. Ideale per chi ha un giardino e vuole godersi il proprio spazio aperto anche nei periodi più freddi dell’anno, magari invitando amici o parenti per mangiare e bere insieme. La lampada potrà essere settata su tre livelli di potenza con un massimo di 2.000 W raggiungibili e un minimo di 650 W.

Così sarà possibile regolare il calore generato in base alla temperatura esterna o alle proprie esigenze personali. Questa lampada riscaldante a infrarossi può essere montata con facilità, inoltre dispone di una base molto stabile che le permette di rimanere posizionata senza il rischio di farla cadere anche in caso di forte vento. A livello di sicurezza inoltre, la lampada non emette CO2 ed è completamente elettrica. Avvisiamo i nostri lettori che le istruzioni dell’articolo sono in tedesco.

Nella nostra guida per scegliere la migliore lampada a infrarossi trova posto questo modello pensato non per uso terapeutico ma per riscaldare gli ambienti. Rivediamone le caratteristiche salienti.

Pro
Esterno:

Questa lampada è stata utilizzata dagli utenti con profitto per riscaldare sia gli ambienti interni che quelli esterni. È infatti possibile tenerla fuori grazie alla certificazione IPX4.

Regolabile:

La lampada può essere regolata in altezza fissando l’asta con il fermo quando si raggiunge il livello desiderato, e anche la testa oscilla di 45° per concentrare i raggi con maggior efficacia sulla zona interessata.

Potente:

Si tratta di un modello piuttosto potente perché arriva a 2.000 watt assorbiti. Molto utile, comunque, la possibilità di regolare la potenza su tre livelli: 675, 1.350 e 2.000 watt. Va bene per ambienti fino a 15 metri quadrati.

Stabile:

La costruzione in acciaio rende la lampada solida e resistente e la base pesante assicura la necessaria stabilità anche in presenza di vento.

Contro
Istruzioni:

Le istruzioni solo in tedesco hanno infastidito più di un acquirente.

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

 

Beurer IL 11 

 

La lampada infrarossi portatile di Beurer unisce il prezzo molto conveniente alla praticità d’uso e le dimensioni compatte. Una soluzione ideale per chi non dispone di molto spazio in casa, ma vuole comunque provare un trattamento a infrarossi per dolori muscolari e contratture dovute all’attività fisica o al freddo.

La potenza ridotta di 100 Watt potrebbe far storcere il naso ai professionisti in cerca di un modello più performante, ma per un utilizzo domestico possono andare più che bene. La si potrà inclinare su cinque livelli, in modo da poter trovare l’angolazione giusta per il trattamento. Tra i difetti riscontrati dai consumatori riportiamo l’assenza di un tasto on/off che costringe a staccare la spina per spegnere la lampada, inoltre i materiali in plastica non sembrano particolarmente resistenti e duraturi nel tempo.

Pratica, compatta, maneggevole: ecco un’altra lampada che potrebbe interessare i nostri lettori. Costa anche poco, per cui è adatta a chi sta cercando il modello più economico sul mercato.

Pro
Ingombro ridotto:

È una lampada molto maneggevole con un ingombro ridotto, per cui è pratica da utilizzare e da riporre.

In mano:

La lampada è talmente comoda che si può anche tenere in mano. La plastica della scocca, infatti, non si riscalda.

Inclinazione:

La possibilità di inclinarla su cinque livelli permette di raggiungere in maniera piuttosto mirata la zona da trattare.

Contro
Potenza:

La lampada può trovare impiego in diversi tipi di trattamento, per esempio è utile per combattere la sinusite, il raffreddore e qualche doloretto muscolare. Ma con soli 100 watt di potenza non si possono pretendere miracoli.

Tasto on/off:

Manca il tasto di accensione/spegnimento, per cui toccherà ogni volta staccare la spina.

Acquista su Amazon.it (€25,57)

 

 

 

Medisana 88258 IRH

 

Chi non sa quale lampada a infrarossi comprare spendendo il meno possibile potrà optare per questo modello di Medisana dal costo basso. Il vantaggio di questa lampada sta nelle sue dimensioni che permettono di posizionarla ovunque in casa senza ingombrare troppo spazio. Si potrà spostare facilmente da una stanza all’altra visto il suo peso leggero, così si potrà fare un trattamento anche mentre si sta comodamente seduti in cucina o in salotto.

Il suo utilizzo terapeutico può combattere dolori muscolari, reumatismi e lievi raffreddori grazie al calore emanato, inoltre si potrà abbinare a cure estetiche del viso o della pelle. A livello di potenza parliamo di 100 W, davvero pochi per chi cerca un prodotto professionale, inoltre non dispone di un tasto on/off quindi si potrà disattivare solo staccando la spina.

Di seguito una breve panoramica di questa piccola lampada prodotta dalla tedesca Medisana.

Pro
Prezzi bassi:

Uno dei vantaggi più apprezzati di questa lampada è il prezzo accessibile a tutte le tasche, l’ideale per chi è in cerca del massimo risparmio.

Dimensioni:

Si tratta di un modello particolarmente compatto, maneggevole e pratico da riporre. Ideale da posizionare su un tavolo o su un comodino per irraggiare la zona interessata.

Contro
100 watt:

100 watt non sono il massimo della potenza ma, come confermano tanti utenti, bastano per avere un effettivo sollievo sulle parti del corpo afflitte da risentimenti e piccoli dolori.

Accensione/spegnimento:

Anche qui manca il tasto on/off e ogni volta bisogna inserire e togliere la spina per accendere e spegnere la lampada.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare la lampada a infrarossi

 

Le lampade a infrarossi trovano diversi impieghi terapeutici perché sono utili per lenire i dolori di varia natura. In commercio ne esistono sia per professionisti sia per uso casalingo. Queste ultime hanno dimensioni più contenute ma ciò non vuol dire che siano meno efficaci.

 

 

In quali casi si usa

Vediamo innanzitutto quali sono i casi per i quali si può impiegare una lampada a infrarossi. Buoni risultati si ottengono nell’alleviare i dolori tipici delle contratture muscolari, nel contrastare il dolore provocato dall’artrosi ma anche dalle piaghe da decubito.

 

La distanza della lampada

Ci si chiede a quale distanza dalla zona dolente debba essere posizionata la lampada a infrarossi. Diciamo che in linea di massima non si dovrebbe andare oltre i 40 cm. È anche importante che i raggi irradiati siano perpendicolari alla zona dolente del corpo.

 

La durata della seduta

Il tempo di esposizione ai raggi della lampada, generalmente, varia in base alla terapia e ai problemi fisici che affliggono la persona. Tuttavia possiamo dire che nella maggior parte dei casi 15 minuti di esposizione ai raggi infrarossi dovrebbero dare dei buoni risultati.

Poi è chiaro, bisogna autoregolarsi in base alle sensazioni, seduta dopo seduta, se non si ha la possibilità di chiedere un parere specifico a un esperto.

 

 

La cura della pelle e del viso

La lampada a infrarossi può anche essere usata per la cura della pelle e del viso. La prima cosa da sapere e di proteggere gli occhi con degli occhiali specifici. Nel trattamento del viso, prima di esporsi ai raggi, è importante rimuovere qualsiasi traccia di prodotti cosmetici, dunque, lavatelo bene.

L’esposizione ai raggi deve essere di 5 minuti, non di più, mentre non bisogna spingersi oltre a una sessione giornaliera.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.