fbpx

La migliore lampadina LED

Ultimo aggiornamento: 26.05.19

 

Lampadine LED – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Serve un po’ di illuminazione in casa o in ufficio? O bisogna sostituire le dispendiose lampadine a incandescenza per risparmiare sulla bolletta della luce? La soluzione più adeguata è comprare un buon set di lampadine LED che potranno dare all’ambiente una luce rilassante o magari illuminarlo completamente, senza gravare sui costi di fine mese. Leggendo questa pagina si troveranno molte informazioni utili, oltre a una serie di modelli apprezzati dagli utenti per il loro rapporto qualità-prezzo. Nel caso non si possa leggere tutta a causa del poco tempo, consigliamo subito Philips Classic E27, ideale per chi vuole illuminare un ambiente con una calda luce rilassante. Le Osram Star Classic A8 invece sono adatte per un’illuminazione completa della casa. Entrambe possono essere acquistate risparmiando molto.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore lampadina LED

 

Scegliere una lampadina dovrebbe essere un compito facile no? In realtà lo è, però si deve sempre tenere conto di che tipo di ambiente bisogna illuminare e con quanta luce. Per questo abbiamo creato una guida che permetterà di capire quali sono le caratteristiche da cercare nel modello desiderato. Si potranno anche confrontare i prezzi delle lampadine in classifica per fare un buon investimento.

Guida all’acquisto

 

Calda,  fredda o naturale?

Prima di acquistare una lampadina occorre capire quale tipo di luce serve all’ambiente. Sul mercato ci sono diversi modelli, alcuni a luce calda e altri a luce fredda. I primi sono ideali per l’illuminazione di un ambiente rilassante, dato che la luce prodotta non illuminerà in modo troppo invadente la stanza.

La luce calda è adatta a un salotto o ad una lampada da tenere accesa mentre si guarda la televisione o si fa una cena tra amici o magari con una persona da conquistare. Le lampadine a luce fredda invece sono adatte per illuminare completamente un ambiente, quindi uno studio dove si devono leggere documenti o lavorare al computer senza stressare gli occhi.

La cucina può essere un luogo da illuminare a luce fredda, dato che si dovrà stare attenti a cosa si mette in pentola o magari leggere una ricetta. Ci sono anche lampadine che emettono una luce naturale, diciamo una via di mezzo tra quella calda e quella fredda, ideali per una stanza o magari per una vetrina in allestimento.

 

Risparmio energetico

Le lampadine LED si propongono come valida alternativa a quelle incandescenti, sia per la qualità della luce che per il risparmio. Come tutti i prodotti elettrici, anche le lampadine hanno una classe energetica, per questo conviene tenere conto di quanto tempo si dovranno tenere accese.

Chi ha un negozio o un’attività con delle vetrine dovrebbe optare per delle lampadine di classe energetica A+ o superiore, in modo da non avere poi la classica batosta a fine mese. In realtà queste possono tornare utili anche in un appartamento, specialmente nei mesi invernali quando le ore di buio aumentano. Nel caso invece si stia tutto il giorno fuori in ufficio, possono andare bene anche delle normali lampadine di classe B o A.

Durata e forma

Sebbene il prezzo delle lampadine sia abbastanza basso, questo non vuol dire che bisogna acquistarne in continuazione per la scarsa resistenza. È importante controllare quante ore possono durare e per quanti cicli, così non si dovranno comprare montagne di lampadine e sostituirle ogni volta che si fulminano. Di norma una buona lampadina dovrebbe poter durare 15.000 ore per 100.000 cicli, in modo da poterla utilizzare a lungo senza preoccuparsi di sostituirla.

Oltre alla durata, vale la pena anche controllare la forma della lampadina, dato che alcune hanno dei design particolari non sempre utili ai fini dell’illuminazione. Ci sono dei modelli con la parte inferiore avvolta da uno strato di plastica che potrebbe ostacolare la corretta propagazione della luce. Passiamo adesso alla recensione dei vari prodotti presentati nella nostra classifica.

 

Le migliori lampadine LED del 2019

 

Ci auguriamo che i nostri consigli d’acquisto su come scegliere una buona lampadina LED siano tornati utili per capire cosa può fare al caso proprio. Qui di seguito riportiamo le nostre recensioni, utili nel caso si vogliano conoscere le caratteristiche tecniche dei modelli più venduti presenti nella nostra classifica. Leggendole si potrà fare una comparazione delle offerte e scegliere la migliore lampadina LED.

 

Prodotti raccomandati

 

Philips LED Classic Warm White

 

Principale vantaggio

Le lampadine Philips, a prescindere dal modello, dalla tipologia e dalla potenza, sono tutte caratterizzate da un’elevata qualità sotto tutti gli aspetti, a partire dalla progettazione e dai materiali impiegati nella fabbricazione, fino ad arrivare alla resa, alla durata e all’efficienza energetica.

 

Principale svantaggio

Rispetto alle lampadine LED prodotte da altre ditte, le Philips sono molto più costose; se ve ne occorrono parecchie quindi, dovrete fare molta attenzione alla spesa complessiva, che potrebbe rivelarsi abbastanza onerosa.

 

Verdetto 9.9/10

Nonostante il costo elevato sono le lampadine più richieste sul mercato, perché durano molto e l’elevata resa nell’illuminazione non perde di efficacia nel tempo.

Acquista su Amazon.it (€5,49)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tecnologia a elevata efficienza

Nonostante la tecnologia LED risalga ai primi anni ’60, la produzione di massa delle relative lampadine è iniziata soltanto in tempi relativamente recenti, attualmente però, sono diventate di largo consumo a causa delle loro eccellenti caratteristiche.

Il problema principale dell’illuminazione, a partire dal campo domestico fino a quello industriale, è sempre stato quello dell’elevato consumo di elettricità. Col passare degli anni quindi, sono state ricercate e messe a punto diverse tecnologie allo scopo di migliorare l’efficienza delle lampadine, e i primi modelli a risparmio energetico, hanno rappresentato il un passo avanti in tal senso.

A partire dagli anni 2000 poi, la tecnologia LED, che fino ad allora era riuscita a produrre soltanto diodi a emissione di luce colorata, riesce a mettere a punto i primi diodi a emissione di luce bianca. Il vantaggio introdotto dalla tecnologia LED è basato proprio su questi diodi, che emettono luce mediante il passaggio di corrente attraverso materiali semiconduttori.

Lampadine di classe A++

Il primo valore aggiunto offerto dalle lampadine LED è il ridotto consumo energetico; i diodi di emissione, infatti, a parità di intensità luminosa, consumano una quantità di energia elettrica di gran lunga inferiore. Per ottenere la stessa intensità di luce prodotta da una lampadina a incandescenza da 100 Watt, tanto per fare un esempio, basta una lampadina LED da circa 11 Watt di potenza.

La lampadina LED prodotta dalla ditta Philips è un modello da 7 Watt di potenza, ma genera la luminosità di una lampadina a incandescenza da 60 Watt, di conseguenza rientra nella classe A++ di efficienza energetica.

Montando tre lampadine LED Philips nel lampadario di un salone o di una cucina, quindi, otterrete un’intensità luminosa di 180 Watt, equivalenti a più di 2.400 lumen, ma con un consumo di soli 21 Watt.

 

Alta qualità e durata

L’ulteriore vantaggio delle lampadine LED è l’estrema durata delle componenti elettroniche e dei materiali, questo aspetto però, nella pratica, dipende in gran parte dal tipo di prodotto e dalla fascia economica di appartenenza.

Quelle di alta qualità, come le Philips LED Classic, hanno un costo decisamente alto, ma offrono il massimo della resa in termini di durata e qualità dei materiali e dell’assemblaggio. Le più economiche, invece, sono tendenzialmente realizzate con materiali di qualità mediocre, se non addirittura scarsa, e tendono a generare fastidiosi sfarfallamenti e a possedere una durata a dir poco effimera.

 

Acquista su Amazon.it (€5,49)

 

 

 

Osram Star Classic A 8

 

Tra le migliori lampadine LED del 2019 abbiamo voluto includere anche questo conveniente pacchetto di Osram che, ad un prezzo modico, permette di ottenere ben dieci lampadine. Proprio quello che ci vuole per rimettere a posto l’illuminazione di un appartamento o ufficio, magari tenendone anche qualcuna come scorta.

Il consumo energetico delle lampadine di 8 kWh/1000h all’anno, cosa che permetterà di fare un po’ di sana economia sulla bolletta della luce. Sebbene siano LED, le Osram si accendono immediatamente senza creare quell’effetto sfarfallio che potrebbe non essere proprio piacevolissimo.

Come molte altre lampadine di questo tipo, si propongono come alternativa alle classiche lampade a incandescenza che consumano molto di più. La luce emessa è abbastanza forte, quindi si potranno illuminare bene anche gli ambienti più grandi. L’unico problema del modello riscontrato è che la plastica alla base della lampadina crea ombra.

In una guida per scegliere la migliore lampadina LED, il set di sei esemplari proposto da Osram. brilla per la convenienza e una qualità che hanno fatto proseliti tra gli utenti. Scopriamo come e perché, anche attraverso i loro pareri.

Pro
Convenienza:

All’interno della confezione sono incluse sei lampadine. Si tratta di un numero adatto a chi vuole sostituire quelle alogene che ha al momento in casa, o da utilizzare in un secondo tempo come scorta.

Gamma cromatica:

La tipologia della luce si assesta su toni caldi, per un’illuminazione che ama richiamare un certo calore domestico ma senza calcare troppo la mano sui colori eccessivamente forti.

Praticità:

A differenza delle altre lampadine, il modello LED si accende ed esprime subito il massimo della luminosità. L’utente può fare a meno di tempi morti o dell’attesa per il raggiungimento della luminosità ideale.

Contro
Concentrazione luce:

Alcuni utenti hanno riscontrato una gamma poco ampia del raggio luminoso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SHINE HAI G9 LED

 

Diffuse in uffici o negozi, le lampadine alogene LED sono quello che ci vuole per avere un illuminazione omogenea senza spendere troppo. Questo pacchetto di sei lampadine Shine Hai permette di rinnovare l’illuminazione della propria attività o della propria casa, con un occhio di riguardo al risparmio.

La classe energetica A permette di tenere accese le lampadine per un buon periodo di tempo, senza preoccuparsi che la bolletta di fine mese sia troppo salata. Producono una luce calda da 3.000k con un fascio di luce a 360 gradi, inoltre sono molto resistenti a urti o vibrazioni, così potranno durare nel tempo.

Ovviamente, viste le dimensioni, non sono proprio indicate per illuminare grandi spazi, ma chi vuole allestire una vetrina di un negozio o dare luce a un piccolo spazio potrà rimanere molto soddisfatto.

Prezzi bassi e una buona resa luminosa. Queste le doti messe in campo dal marchio per questi sei faretti. Scopriamo insieme pro e contro del prodotto.

Pro
Convenienza:

La resa luminosa e la potenza della luce si mantengono stabili a lungo così da non lasciare al buio anche una volta trascorso molto tempo. Una volta installate e verificato il corretto funzionamento quasi ci si dimentica di loro.

Potenza:

Con 3000K, la luce emessa si assesta su tonalità calde, piacevoli per un ambiente di lavoro ridotto o una zona della casa a cui dedicare un’atmosfera intima e accogliente.

Scelta più economica:

Il prezzo e la quantità delle lampadine vengono incontro ai desideri di quegli utenti che amano avere a portata di mano una o più lampadine di ricambio così da far fronte a ogni evenienza.

Contro
Grandezza:

Alcuni utenti hanno riscontrato una grandezza superiore a quella tradizionale, con una difficoltà a inserire la lampadina nell’apposito alloggiamento.

Acquista su Amazon.it (€17,09)

 

 

 

Osram Base Classic  E27

 

Osram produce spesso lampadine con un ottimo bilancio tra qualità e risparmio energetico, non a caso i suoi modelli sono tra i più venduti online. Lo stesso si può dire di questo economico set da tre lampadine LED E27 da 11.5W. La loro classe energetica A+ assicura un notevole risparmio sui costi e le pone come validissima alternativa alle classe lampade a incandescenza.

Possono durare fino a 15.000 ore per 100.000 cicli, cifre a dir poco alte che conferiscono alle lampadine grande affidabilità e durevolezza nel tempo. Emettono una luce calda molto piacevole ideale per illuminare salotti, cucine o la sala di un negozio. Tra l’altro non scaldano, quindi si possono usare senza problemi con delle lampade evitando di far diventare incandescente la copertura.

Nonostante tutte queste ottime caratteristiche, alcuni utenti hanno riportato problemi a farle funzionare correttamente, affermando che ogni tanto devono essere riavvitate quando si spegne e accende la luce.

Un tris di lampadine dal buon impatto economico e con una durabilità che non delude. Queste alcune delle specifiche messe in campo dal prodotto Osram.

Pro
Luce calda:

con i suoi 1.055 lumen la lampadina produce una fonte di illuminazione dal colore caldo, piacevole come zona luminosa per ambienti non troppo estesi come un salone o l’ingresso di casa.

Ottimizzazione consumo:

Una volta sistemate al loro posto, le lampadine migliorano la spesa in bolletta. Grazie alla tecnologia LED la luce emessa non incide in maniera significativa sui consumi.

Sicurezza:

Il montaggio e la sostituzione di questo tipo di lampadine non risulta problematico. Emettono una luce fredda che non scalda, evitando all’utente di dover attendere che si raffreddi prima di procedere alla sostituzione.

Contro
Accensione:

In alcune occasioni, gli utenti si sono trovati a dover svitare e avvitare le lampadine perché non si accendevano immediatamente.

Acquista su Amazon.it (€13)

 

 

 

AmazonBasics E14

 

Chi vuole davvero risparmiare e non sa quale lampadina comprare, può puntare sul prodotto AmazonBasics che si presenta con un prezzo davvero basso e un risparmio energetico elevato grazie alla classe energetica A+.

Emettono una luce bianca molto calda da 2.700 K che crea un effetto incandescente molto accogliente, inoltre possono illuminare anche ambienti grandi come un salotto o una cucina. La forma elegante e sinuosa permette di montarle anche su una lampada o lampadario elegante, in modo da colpire i propri ospiti o i propri clienti.

La durata di questa lampadina led E14 è abbastanza elevata, sebbene non siano le più resistenti sul mercato. Inoltre alcuni utenti hanno notato un lievissimo ritardo nell’accensione, un pelo nell’uovo che comunque ci teniamo a segnalare.

Convenienza e una nota positiva sul fronte del risparmio. Queste alcuni dei meriti posseduti dalla lampadina AmazonBasics.

Pro
Luminosità:

La luce forte e brillante espressa da queste lampadine le colloca tra i dispositivi per illuminazione che trovano il loro giusto posto all’interno di un salone o in un’area ampia della casa.

Forma:

Il disegno allungato e la linea a goccia costituiscono una buona opzione per chi desidera utilizzare le luci per un lampadario o per un’illuminazione in cui il design riveste un suo ruolo specifico.

Convenienza:

Il numero di lampadine incluse nella confezione si dimostra equilibrato, specialmente se rapportato al costo e alla qualità media di ogni singolo elemento. Gli utenti che hanno puntato sul prodotto si dicono contenti della scelta effettuata.

Contro
Tipo di luce:

Alcuni clienti non hanno apprezzato il tono freddo della luce emessa dalle lampadine, considerandolo poco adatto alla stanza e all’ambiente.

Acquista su Amazon.it (€7,49)

 

 

 

Philips Classic E27

 

Questa lampadina LED e27 di Philips unisce il risparmio energetico ad un’illuminazione naturale che potrà rendere più accoglienti gli ambienti domestici. Diffonde una luce calda rilassante, ideale per creare atmosfere particolari e rilassarsi sul divano di casa.

Rispetto alle lampade a incandescenza, quelle di Philips utilizzano l’85% di energia in meno, facendo risparmiare parecchio sulla bolletta di fine mese. Una soluzione ideale per chi deve illuminare una casa nuova, o sostituire vecchie lampadine ormai fulminate. La durata delle lampadine LED tra l’altro è molto più alta di quelle a incandescenza, così non le si dovrà sostituire troppo spesso e si potrà ammortizzare ulteriormente sul costo della spesa.

Visto che non emettono troppa luce, queste lampadine non sono consigliate per illuminare spazi molto ampi come uffici o cucine dove è necessario leggere documenti o vedere bene cosa si sta facendo.

Per chi vuole unire un prezzo accattivante a un risparmio sul lungo periodo, puntare su una lampadina come quella Philips potrebbe essere una scelta azzeccata. Vediamo insieme pregi e difetti del prodotto, con un link su dove acquistare.

Pro
Luce naturale:

Il tipo di illuminazione offerta da questo nuovo modello di lampadina, sposa la causa di quanti amano ricreare una luminosità soft o vicina a quella di una giornata assolata. I toni e gli accenti luminosi che ne escono favoriscono una collocazione in ambienti raccolti.

Durata:

L’utilizzo di luci con tecnologia LED guarda con un occhio al risparmio energetico e dall’altro all’efficienza. In molti hanno apprezzato la capacità espressa da queste lampadine di durare a lungo, con un notevole risparmio sull’acquisto di eventuali sostituti.

Praticità:

Il montaggio e l’installazione di queste luci non richiedono competenze particolari, fosse anche per la mancanza di calore che la lampadina produce e che evita quindi rischi di scottature alle dita.

Contro
Potenza:

La ridotta capacità luminosa ha scontentato quanti pensavano di poter utilizzare le lampadine per illuminare un’ampia zona della casa.

Acquista su Amazon.it (€5,49)

 

 

 

Come usare la lampadina led

 

Scegliere di utilizzare una lampadina led, come ormai è risaputo, consente di risparmiare un po’ di euro sulla bolletta elettrica. Ma quale scegliere in base alle proprie esigenze? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza con questa guida valutando caratteristiche e prezzi dei tanti modelli in commercio.

 

 

Quale luce serve

Innanzitutto la prima cosa da tenere presente quando si va ad acquistare una lampadina led è quale tipo di ambiente andrà ad illuminare. Questi oggetti si dividono sostanzialmente in due tipologie: a luce calda e a luce fredda.

Le prime lampadine sono indicate per luoghi come salotti o camere da letto, dove possono essere installate in lampade da tenere attive mentre si guarda la TV, oppure nel lampadario che illumina la zona dove è posizionato il tavolo dove di norma si cena con amici e parenti.

Le lampadine a luce fredda sono ideali per luoghi dove è necessaria un’illuminazione totale, magari per molte ore al giorno. Tra questi, per esempio, ci sono gli studi, dove la luce fredda aiuta anche a leggere vari documenti e utilizzare il PC. La cucina è senza dubbio un altro luogo che dovrebbe essere illuminato con led a luce fredda, visto che avere una buona illuminazione serve per quando si cucina o per tutte le altre operazione che normalmente si fanno in questo spazio della casa.

 

Risparmia euro

Come detto una della qualità migliori della lampadina a led, rispetto a quella classica denominato “incandescente”, è il suo consumo in watt. Infatti, come tutti i prodotti che vengono alimentati a elettricità, anche la lampadina led ha una sua classe energetica corrispondente. Per questo motivo, una volta scelto il tipo di luce che dovrà emanare, bisognerà considerare quanto tempo durante la giornata dovrà, o dovranno, rimanere accese.

Ad esempio un negozio, che è aperto per circa 9 ore al giorno, dovrebbe pensare a lampadine led a luce fredda corrispondenti alla classe energetica A+, le migliori come efficienza. Anche se hanno di norma un costo più alto rispetto ad altri modelli, l’investimento sarà presto ripagato con una bolletta elettrica meno costosa. Se invece le ore che devono rimanere accese le lampadine led sono poche, diciamo intorno alle 2-3 al giorno, si può tranquillamente optare per quelle di classe energetica A, o se si vuole risparmiare qualche euro, anche per quelle di classe B.

 

 

Durata e attacco

Come le normali lampadine incandescenti anche quelle a led si differenziano tra di loro per il tipo di attacco e per la potenza espressa in watt. Per quest’ultimo dato non sarà impossibile vedere sulla scatola un wattaggio di quella led corrispondente a un modello incandescente.

Una lampadina led ha un ciclo di vita che viene si misura in quante volte può essere accesa. Inoltre, visto che ci sono lampadine che non vengono mai spente o quasi, viene indicata anche la durata. IN generale una buona lampadina led ha un ciclo di accensione pari almeno a 100.000, mentre le ore di durata sono intorno alle 15.000.

 

 

3
Leave a Reply

avatar
2 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
3 Gli autori dei commenti
giuseppeLaura Editortoldo I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
toldo
Ospite
toldo

Troppe imprecisazioni tecniche, articolo puramente commerciale.
Peccato non siano presenti veri prodotti migliori!

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Toldo,

riceviamo e volentieri pubblichiamo il tuo commento.

Saluti

giuseppe
Ospite
giuseppe

Le philips saranno buone ma le osram no, osram veramente pessime si bruciano dopo un anno, meglio le cinesi del discount. Ho reclamato con Osram per questo difetto in garanzia, l’ho restituita a loro carico ma non mi è stata sostituita : alla larga Osram .

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (36 voti, media: 4.69 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status