Le 5 Migliori Cuffie Wireless per TV del 2020

Ultimo aggiornamento: 29.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Cuffie Wireless per TV – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 

 

Si parla di cuffie o auricolari wireless e si pensa subito a Bluetooth. L’associazione non è sbagliata, ma può essere fuorviante, soprattutto se si stratta di cuffie per tv. Nella guida approfondiremo come e perché siano preferibili tecnologie alternative, come dimostrano i tre prodotti che vi mostriamo in anteprima, tra i cinque selezionati. Per godere l’audio di un film o ascoltare musica (anche questa passa ormai dalla tv, con le radio e le app di audio streaming) a ogni ora e senza farsi nemici tra i vicini, le cuffie sono perfette, e le cuffie wireless consentono una libertà di movimento senza pari. Per esempio, le Sony MDR-RF855RK sono un modello basato sulla tecnologia a radiofrequenza, ottime per essere collegate alla tv. Se si è disposti a spendere un po’ di più, in alternativa abbiamo selezionato le Sennheiser RS 185.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore cuffia wireless per tv?

 

Una cuffia wireless comporta sempre una minima perdita di qualità nell’ascolto, rispetto a quelle collegate via cavo, anche se ci sono prodotti in cui la differenza è impercettibile anche a orecchi addestrati. I migliori modelli, inoltre, hanno costi mediamente un po’ più alti.

E tuttavia, hanno molti altri vantaggi, di cui parleremo, che bastano a convincere all’acquisto.

Questa è una guida per scegliere la migliore cuffia wireless per tv, quindi terremo in considerazione alcune caratteristiche che le rendono particolarmente adatte allo scopo.

Bluetooth e radiofrequenza

Occorre sempre ricordare che, se la sorgente audio è di bassa qualità, neppure la migliore cuffia wireless per tv potrà fare miracoli.

Per ascoltare l’audio del televisore senza l’ingombro di fili ci sono due fondamentali opzioni: le cuffie che usano trasmissione a radiofrequenza (RF) e quelle Bluetooth. 

Nel primo caso è necessario usare un trasmettitore che si collega, via cavo, al classico jack da 3,5 mm del vostro apparecchio. Entrambe comportano pro e contro. 

La trasmissione a radiofrequenza (rf) può essere sentita, in condizioni ottimali, fino a 100 metri di distanza, mentre quella Bluetooth (che di fatto usa comunque radiofrequenze) si ferma a circa 10 m.

Poiché parliamo di televisione si potrebbe obiettare che è raro allontanarsi di 100 metri dallo schermo, ma ricordiamoci che dai nostri televisori passa ormai anche l’ascolto di radio o di app di musica in streaming. 

Inoltre, la stessa tecnologia la potrete applicare a un impianto stereo, e potreste voler sentire musica su un balcone, o mentre lavorate in casa e vi spostate da una stanza a un’altra.

Le cuffie Bluetooth, oltre ad avere un raggio di azione più limitato, comportano una compressione dell’audio, ma hanno il vantaggio di poter essere usate in viaggio e accoppiate con molti altri dispositivi: cellulari, tablet, lettori mp3, computer.

Sono queste le principali fonti da cui si ascolta musica e, spesso, anche quelle su cui si guardano film e trasmissioni tv.

Sulle tv dotate di Bluetooth si possono usare senza l’intermediazione di un radiotrasmettitore, che è pur sempre un ingombro, e con un piccolo adattatore si possono collegare anche a vecchi apparecchi che non sono equipaggiati con questa tecnologia.

Benché rari, esistono ancora modelli di cuffie che adottano la trasmissione a infrarossi, ma a noi sembrano sostanzialmente superati. 

I pareri degli audiofili, generalmente, propendono verso le cuffie rf, purché di buona qualità, ma ognuno deve valutare le proprie specifiche esigenze.

 

Modelli e funzionamento

Negozi specializzati (purtroppo sempre più rari) e Internet sono i luoghi dove acquistare. I megastore sono piuttosto ben forniti, ma l’offerta è limitata a quella sui banconi e, se chiedete come scegliere una buona cuffia wireless per tv, non sempre i consigli degli addetti sono quelli giusti.

Partiamo dalla cosa più ovvia: l’aspetto. Design e forma suggeriscono già alcune informazioni per capire quale cuffia wireless per tv comprare.

I modelli detti circumaurali (over ear) sono quelli che coprono l’orecchio totalmente. Garantiscono il migliore isolamento e permettono un ascolto più raccolto. In estate, però, possono scaldare troppo l’orecchio e non tutti le tollerano a lungo.

In alternativa, ci sono le sovraurali (on ear), meno invasive nel coprire l’orecchio, ma comunque efficienti nell’escludere i rumori esterni.

Infine, i cosiddetti auricolari e intrauricolari (in ear) che, sia pure in modo leggermente differente, si inseriscono all’interno del padiglione. 

Il principale vantaggio è la leggerezza. Non isolano in modo perfetto dalle interferenze esterne, ma ci sono circostanze in cui è un vantaggio. Da un punto di vista igienico, non sono le più consigliate dai medici…

Le caratteristiche fondamentali

Le cuffie wireless devono garantire libertà di movimento, dunque avere un buon raggio d’azione. 

I prodotti a radiofrequenza dovrebbero permettere un ascolto a distanza di 100 metri,ma questa misura esclude muri a interferire tra una stanza e l’altra di una casa. La pratica di solito è diversa, e non sempre le promesse sono mantenute.

Per quanto riguarda la qualità del suono, bisogna tenere d’occhio le frequenze che una cuffia è in grado di ricevere e trasmettere. 

Come le casse, gli auricolari trasformano un segnale elettrico in uno acustico.

Questo segnale è misurato in Hertz (Hz): l’orecchio umano è, più o meno, in grado di percepire dai 20 ai 20.000 Hz, dove 20 è il suono più basso e 20.000 il più acuto.

Il range di frequenza di una cuffia può essere perfino più ampio e coprire dai 9 ai 20.000 Hz, nei casi migliori. 

Un altro importante indicatore, per comprendere come scegliere la migliore cuffia wireless per tv, è la cosiddetta sensibilità, o efficienza. È un valore che calcola la pressione acustica, che si traduce poi in potenza del suono.

È misurata in decibel (dB) e tra gli 85 e 90 dB si può considerare più che sufficiente. 

Infine, da non trascurare, l’autonomia delle batterie. 

È pur vero che, nel caso dell’abbinamento alla tv, non è un problema provvedere alla ricarica, ma nessuno vuole restare senza cuffie nel bel mezzo di un film, né preoccuparsi troppo frequentemente delle pile.

In media, l’autonomia delle cuffie a radiofrequenza è superiore a quella dei modelli Bluetooth (con eccezioni, come leggerete nelle recensioni). Un valore più che accettabile è di circa 20 ore.

 

Le 5 Migliori Cuffie Wireless per TV – Classifica 2020

 

 

1. Sony MDR-RF855RK Cuffie Wireless, Radiofrequenza  

 

Principale vantaggio:

Il rapporto tra prezzo e qualità di questo modello di cuffie ha obiettivamente pochi rivali sul mercato. Indossabilità, qualità del suono, autonomia e portata sono complessivamente buoni e perfino sorprendenti considerata la spesa relativamente contenuta.

 

Principale svantaggio:

Si possono trovare alcuni difetti alla qualità sonora, che non sempre ha il vigore necessario. Alcuni utenti lamentano rumori di fondo, che tuttavia possono ridursi con una corretta regolazione delle frequenze.

 

Verdetto: 9.6/10

Queste cuffie sono sul mercato da qualche anno, con successo. La qualità Sony, in questo caso, si coniuga con un prezzo accessibile. Se lo scopo principale del vostro acquisto è l’ascolto della tv in casa, questa è una scelta di cui non ci si pente.

Acquista su Amazon.it (€61,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Il primo impatto

L’incoronazione come migliore cuffia wireless del prodotto di Sony merita qualche spiegazione preliminare.

Il nostro sito si chiama buono ed economico, perché il fattore risparmio è sempre molto importante nelle nostre valutazioni. Talvolta, diamo la precedenza a prodotti che hanno concorrenti tecnicamente superiori, ma sono penalizzati da prezzi troppo lontani dalla disponibilità della maggior parte delle persone.

In questo caso abbiamo potuto coniugare qualità e prezzi bassi, ma è evidente che non si tratta di un prodotto senza imperfezioni, sebbene si collochi in alto nelle classifiche dei più venduti.

Il primo impatto è subito positivo. Le cuffie si indossano comodamente, grazie a un archetto superiore morbido e ben regolabile.

Il trasmettitore non è ingombrante, ha un gradevole design e costituisce un’ottima base d’appoggio per le cuffie.

La portata del segnale è la cosa più difficile da valutare: la distanza teorica di 100 metri è sicuramente veritiera se non ci sono ostacoli, ma in una casa su più piani o in un grande appartamento con diverse stanze non ci si può contare con certezza.

L’esperienza della maggior parte degli utenti risulta comunque positiva, quindi si può pensare che le cuffie si adattino ottimamente all’uso in una normale situazione casalinga.

Autonomia e qualità sonora

L’azienda produttrice garantisce 18 ore di autonomia se si usano le batterie ricaricabili in dotazione, che potrebbero salire fino a 28 con batterie alcaline di Sony, non incluse.

Le promesse sono sostanzialmente mantenute, e per la ricarica non sono necessarie più di 8 ore.

Inoltre, le cuffie Sony si accendono e si spengono in base all’attività del trasmettitore, ed è quindi impossibile dimenticarle accese inutilmente.

È invece possibile ascoltare una gamma sonora che va da 10 a 20.000 Hz. Uno spettro teoricamente molto ampio, sia sui toni bassi sia su quelli alti.

In effetti, suoni e voci si sentono in modo nitido, sebbene in più di una circostanza manchi un po’ di vigore. 

Non è impossibile percepire nei padiglioni un lieve rumore di fondo, che tuttavia non pregiudica in modo sostanziale la qualità dell’ascolto e spesso può essere eliminato regolando meglio le frequenze di trasmissione.

 

Il prezzo è più che giusto

Non bisogna dimenticare che qui si valutano le migliori cuffie wireless per tv del 2019, quindi abbiamo privilegiato questo tipo di destinazione.

Per l’ascolto di musica sinfonica o grandi classici del rock, probabilmente è meglio puntare su altri modelli.

Il prodotto Sony è già sul mercato da circa sei anni, ed è anche per questa ragione che è possibile acquistarlo a poco più di 60 euro. Per questa cifra, le cuffie svolgono egregiamente il loro lavoro.

La tecnologia a radiofrequenza, in generale, garantisce una trasmissione del suono più fedele senza bisogno di spendere cifre da capogiro, ma è certamente meno duttile del Bluetooth. 

Se si sta cercando un paio di cuffie da destinare esclusivamente o principalmente all’ascolto della tv, questo è ancora un modello su cui puntare. 

Internet potrebbe essere il luogo giusto dove acquistare, perché è sempre ricco di offerte e perché, quando il sito è serio, consente di verificare le qualità del prodotto e, se è il caso, restituirlo.

 

Acquista su Amazon.it (€61,99)

 

 

 

2. Sennheiser RS 185 Cuffia Wireless, Tecnologia Digitale

 

Basta una veloce comparazione per verificare che il set di cuffie wireless Sennheiser RS185 non è certo il più economico sul mercato, sebbene secondo noi valga la spesa.

Si tratta anche in questo caso di cuffie che si appoggiano a un trasmettitore di radiofrequenze, che funge anche da caricabatterie.

La qualità del prodotto è immediatamente visibile: il design assicura un comfort prolungato, grazie anche a due padiglioni in feltro che non scaldano e non infastidiscono.

Sono progettate per l’uso in casa, non garantiscono un isolamento totale e perfetto dai rumori esterni.

Il raggio d’azione teorico è di 100 metri, in assenza di ostacoli. In una casa di dimensioni normali, si può ascoltare da una stanza all’altra senza soffrire disturbi, interruzioni o distorsioni. L’autonomia dichiarata è di circa 18 ore, sostanzialmente rispettata.

La qualità del suono è davvero la caratteristica vincente di questo prodotto: senza distorsioni, privo delle compressioni tipiche del Bluetooth, con una resa piena e perfino calligrafica del suono, sia sui toni alti sia sui toni bassi. Sono adatte a qualunque tipo di sonoro, anche se hanno la tendenza a proporre un sound piuttosto scuro.

Il trasmettitore si può collegare alla tv sia tramite ingresso ottico digitale sia passando dalla classica presa da 3,5 mm del jack audio. Non è una caratteristica che si trova in tutti i prodotti.

Se si vuole, si può collegare anche una seconda cuffia al trasmettitore, per ascoltare e guardare musica in coppia. 

Rivediamo nella tabella qui riportata tutti i meriti e i demeriti di questo prodotto, realizzato da una storica marca del settore.

Pro
Qualità del suono:

se quel che si cerca è un audio pulito, ricco di sfumature, corposo, allora state scegliendo il prodotto giusto.

Design confortevole:

si possono indossare per lungo tempo, senza fastidio: è possibile controllare il volume e il bilanciamento del suono tra destra e sinistra direttamente dalle cuffie.

Contro
Costo:

il prezzo è di quelli che fanno riflettere a lungo prima dell’acquisto: bisogna essere davvero motivati e affezionati a un’alta qualità del suono.

Poco duttile:

non è una caratteristica di questo prodotto in sé: rispetto alle cuffie Bluetooth, la tecnologia a radiofrequenza prevede un uso più mirato ed esclusivamente casalingo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Artiste TV-2 Cuffie Wireless per TV a Radiofrequenze

 

La marca non è tra le più note, ma il prezzo è di quelli che si fanno (positivamente) notare e la qualità complessiva è più che accettabile.

Le cuffie Artiste sfruttano la tecnologia a radiofrequenza e hanno il vantaggio di poter collegare il trasmettitore sia a un ingresso rca (con gli spinotti bianco e rosso) sia alla classica presa per jack da 3,5 mm, grazie anche a un adattatore incluso nella confezione.

La portata dichiarata è di 30 metri, inferiore rispetto a quella di altri prodotti simili. Nella pratica non ha dimostrato di funzionare molto diversamente dai concorrenti, come dimostrano recensioni e consigli d’acquisto.

Le cuffie avvolgono morbidamente le orecchie, senza pesare eccessivamente. Non hanno la leggerezza delle cuffie Sony e di altri prodotti più costosi, ma regalano un comfort più che sufficiente per guardare la tv o ascoltare musica per qualche ora.

L’autonomia delle batterie, due ministilo inserite nel padiglione sinistro, dovrebbe coprire circa 20 ore, ed è quanto confermano utenti e specialisti. 

La base del trasmettitore, come è ormai standard per questi prodotti, funge anche da caricatore. 

Le cuffie garantiscono una gamma sonora che va da 25 a 20.000 Hz, teoricamente sufficienti a raccogliere i toni più bassi e più alti in modo corretto.

Nella pratica, la qualità audio è discreta, anche se più di un utente lamenta la persistenza di ronzii o fruscii. 

Pro
Prezzo interessante:

in vendita a meno di 60 euro, è un acquisto da tenere in considerazione.

Doppio uso:

il trasmettitore e predisposto per essere collegato alla presa jack e agli ingressi rca. Non è prevista l’uscita ottica digitale.

Contro
Suono migliorabile:

la qualità del suono è discreta, ma nulla di più. Alcuni utenti lamentano ronzii e fruscii, che però possono dipendere da difetti di sintonia.

Design e struttura:

le cuffie si indossano comodamente, ma la qualità complessiva del materiale usato è, secondo alcune recensioni, modesta.

Acquista su Amazon.it (€65,99)

 

 

 

4. Bose QuietComfort 35 II Cuffie Wireless, Bose Connect App

 

Aggiornamento della precedente, omonima, versione di cuffie wireless per TV realizzate da Bose.

Gli audiofili non amano troppo la qualità del suono Bluetooth, ma questo modello offre il meglio di questa tecnologia.

Il design sfiora la perfezione: sono leggere, ma resistenti, e ci si può dimenticare di indossarle. L’unico difetto riguarda le batterie, che non è possibile sostituire singolarmente in caso di malfunzionamento o deterioramento. 

La funzione attiva di cancellazione del rumore permette realmente di ascoltare con chiarezza sia in viaggio, sia in casa, in presenza di forte rumore, ed è regolabile tramite app.

Il microfono incorporato consente di usarle anche per parlare al cellulare ed è previsto un pulsante dedicato, sul padiglione, per collegarsi direttamente con Google Assistant (ma è programmabile per altre funzioni e dialoga anche con Siri, su iPhone o iPad).

Non si può pensare di usarle per ascoltare musica da una stanza all’altra della casa, perché la portata, come sempre per i dispositivi Bluetooth, non supera mai i 10 metri circa e fatica a superare le pareti. 

L’autonomia della batteria è di 20 ore, un valore francamente notevole, che permette di sceglierla per lunghi viaggi. Quando si scarica la batteria, è comunque possibile connettere la cuffia con il cavo, incluso nella confezione.

La qualità del suono, parametrata agli standard Bluetooth, è davvero sorprendente e potrebbe soddisfare anche i più esigenti.

Il costo è alto, e non si discute, ma questo modello non ha concorrenti con prezzi vistosamente inferiori e in grado di garantire le stesse prestazioni complessive.

Nella tabella qui sotto, abbiamo sintetizzato pregi e difetti di una cuffia che potrebbe essere la giusta alternativa se si desidera la duttilità del Bluetooth, ma si esige pulizia e vigore nel suono.

Pro
Design impeccabile:

isolano dal rumore senza essere né pesanti né troppo ingombranti. 

Qualità del suono:

per essere una cuffia Bluetooth, restituisce un suono limpido e preciso, migliore di molte auricolari con cavo.

Duttilità:

si possono usare anche in viaggio, funzionano con cavo e possono dialogare direttamente con Google Assistant.

Contro
Prezzo:

la qualità costa. Questa guida seleziona cuffie wireless per tv, quindi si esige un’alta qualità del sonoro, che queste cuffie garantiscono.

Acquista su Amazon.it (€265)

 

 

 

5. Sony WH-1000XM3 Cuffie Wireless On Ear con HD Noise Cancelling

 

Le cuffie Sony WH 1000XM3 gareggiano alla pari per qualità e comfort con il modello di Bose, che le precede in classifica.

La posizione nella nostra cinquina è dovuta al fatto che, nel momento in cui recensiamo, gli auricolari Sony sono venduti online a un prezzo superiore (di circa 20 euro). 

Molto dipende dalle esigenze di chi acquista. E in parte dai gusti personali.

La tecnologia di riduzione del rumore è eccellente: si possono regolare i parametri a seconda dell’ambiente in cui ci si trova nonché variare i valori che riguardano la pressione atmosferica per i viaggi in aereo. 

Il dettaglio di queste regolazione arriva a filtrare i rumori e a far passare le voci. 

L’autonomia della batteria può toccare le 30 ore in modalità wireless e ne promette 40 se usata con collegamento via cavo.

Inoltre, è possibile ottenere con 10 minuti di ricarica una autonomia di circa un’ora. 

Numeri che, nella sostanza, ci dicono che si possono usare le cuffie per diverse ore e per più giorni, senza pensare alle batterie.

Lo diciamo per questo modello, ma vale anche per le cuffie Bose: se lo scopo è esclusivamente ascoltare la tv in casa, non vale la pena spendere tanto. Ma se si prende in considerazione l’alternativa Bluetooth per la sua duttilità e le diverse opportunità che offre, è giusto considerare il meglio offerto dal mercato. 

Anche la qualità audio garantita da questo prodotto Sony è tra le migliori: gli altoparlanti pescano senza problemi tra le frequenze più basse e quelle più alte e restituiscono un suono dettagliato ed energico.

Il design non ha nulla da invidiare alla concorrenza: si indossano comodamente, anche per alcune ore, senza provare nessun fastidio. 

Ripercorriamo per punti, nella tabella che trovate qui sotto, i principali punti di forza e di debolezza di queste cuffie wireless. 

Pro
Qualità del sono:

l’inevitabile compressione del suono, tipica della tecnologia Bluetooth, è ridotta al minimo.

Riduzione rumore di fondo:

la tecnologia per la riduzione del rumore di fondo permette una regolazione dettagliatissima, che consente di ascoltare le voci e filtrare il frastuono.

Contro
Prezzo:

se lo scopo è esclusivamente ascoltare la tv, il prezzo è troppo alto ed è meglio guardare alla parte alta della nostra classifica.

Portata:

la portata dei dispositivi Bluetooth non permette di ascoltare a più di 10 metri circa dalla fonte del suono. 

Acquista su Amazon.it (€264,24)

 

 

 

Come si usano le cuffie wireless per tv

 

Alla fine di questo itinerario tra le migliori cuffie wireless per tv del 2019, vagliati i consigli d’acquisto, speriamo abbiate le idee più chiare, e non resta che collegarsi alla tv.

Viva la radio(frequenza)

Collegare una cuffia wireless alla tv non è un’operazione particolarmente complicata. 

Se vostra scelta è caduta su un modello a radiofrequenza, è tutto ancora più facile.

Il trasmettitore, con qualche variazione, ha l’aspetto di una piccola colonnina o di una sottile antenna installata su una base rotonda o quadrata. 

Una volta caricate le cuffie, si tratta di connettere il trasmettitore radio al televisore.

Per farlo, solitamente si deve inserire il cavo con il jack da 3,5 mm nell’apposito ingresso, presente su tutte le tv più datate, ma scomparso su qualche modello nuovo. 

Alcune cuffie wireless, in compenso, prevedono già il collegamento all’uscita ottica digitale, che si trova sulle tv più recenti.

In genere, il trasmettitore deve essere alimentato via cavo, ma nei pressi dell’apparecchio televisivo non mancano mai le prese.

Gli strumenti di invio e ricezione del segnale devono essere impostati sullo stesso canale radio: in questo caso si tratta della cuffia e del trasmettitore, ma l’operazione non è diversa da quella che si effettua con due walkie-talkie. 

Se siete fortunati, quando accenderete il televisore sentirete l’audio in cuffia senza troppe interferenze, e non dovrete fare altro che verificare che il segnale arrivi dove voi desiderate, nelle stanze più lontane o su un terrazzo.

Se ci sono problemi, potete provare a cambiare la frequenza su cuffia e trasmettitore.

 

Il Bluetooth sulla TV

Prima di scegliere una cuffia Bluetooth verificate che il vostro televisore sia equipaggiato con questa tecnologia. Non tutti gli apparecchi, anche recenti, lo sono.

Se così non fosse, niente panico: si può acquistare un trasmettitore Bluetooth da attaccare alla tv tramite i cavi rca o l’ingresso per il jack delle cuffie.

Le Smart tv prevedono quasi tutte la connessione Bluetooth, ma si tratta sempre di capire quale protocollo supportano.

Per collegare le cuffie alla tv, le procedure possono essere un po’ diverse a seconda dei modelli, che usano sistemi operativi differenti.

In realtà, i passaggi sono praticamente identici e possiamo sintetizzarli in modo semplice.

Dopo avere acceso sulla cuffia wireless la modalità di “pairing”, vale a dire quella che permette di connettere via Bluetooth due dispositivi, la vostra tv sarà in grado di individuarla. 

Per l’avvio della modalità di accoppiamento o di pairing, alcuni modelli di cuffie mostrano un tasto con il simbolo o la scritta Bluetooth, altri, la maggioranza, prevedono si tenga premuto il pulsante di accensione finché una spia o un segnale acustico non ci avvisano che si è entrati nella fase di rilevamento.

Samsung e LG

Vediamo quindi cosa occorre fare sul vostro apparecchio televisivo perché riesca a sintonizzarsi con le cuffie.

Se possedete un televisore Samsung, basta premere il tasto “menu”, quindi selezionare con i tasti direzionali la voce “suono”.

A quel punto, dovreste trovare l’opzione “impostazione altoparlanti”: date l’ok con l’apposito pulsante del telecomando e, tra le opzioni che compaiono, selezionate le vostre cuffie Bluetooth. 

Se non compaiono tra le opzioni, significa che la tv non è provvista della tecnologia necessaria. 

I televisori LG adottano spesso un sistema WebOS, che prevede una procedura quasi identica. 

Sul telecomando bisogna cercare il pulsante con una rotella, quindi selezionare la voce “impostazioni” e dare l’ok dal tasto centrale.

Ancora uno sforzo per trovare il comando “audio”, quindi non resta che scegliere “uscita audio”.

Da lì si può effettuare l’accoppiamento con la cuffia wireless: nella schermata che vi appare andate su “Selezione dispositivo”.

La tv dovrebbe cercare automaticamente i dispositivi disponibili, tra cui, se avete fatto tutto correttamente, le vostre cuffie. 

 

 

 

Domande frequenti 

 

Come funzionano le cuffie wireless per tv?

Come prima cosa bisogna precisare che esistono due tipi di cuffie wireless: a radiofrequenza (RF) e Bluetooth (BT). Le cuffie RF si servono delle frequenze radio per la trasmissione del segnale audio. Al TV va collegato un trasmettitore che converte il segnale audio e lo invia alle cuffie. Una serie di fattori differenziano le cuffie BT da quelle RF; il primo è il protocollo di comunicazione. La tecnologia BT, infatti, crea una rete privata su una banda che va dai 2.4 GHz ai 2.485 GHz. L’altro fattore di distinzione è la portata che nel caso del BT non supera i 10 metri. Infine il trasmettitore si trova all’interno delle cuffie. 

 

Come collegare le cuffie wireless alla tv?

Si accede al menù del televisore per poi passare alle impostazioni audio dove è possibile attivare il Bluetooth. Fatto ciò, si accendono le cuffie, parte la ricerca automatica e si dà l’ok all’accoppiamento TV – cuffie.

 

È possibile collegare due cuffie contemporaneamente?

Nel caso di cuffie RF è possibile ma bisogna comprare un modello con trasmettitore multifunzione. Diverso il discorso per quanto riguarda le cuffie Bluetooth, perché la possibilità di effettuare il doppio collegamento è possibile solo grazie al protocollo più recente, ovvero il 5.0. Il procedimento varia in base al dispositivo con cui si vogliono accoppiare le due cuffie, visto che è un’operazione possibile sia con i computer Windows, sia con i Mac sia ancora con gli smartphone, siano Android o Apple iOS. Se dunque la vostra esigenza è quella di un doppio ascolto, la base di partenza dev’essere quella di comprare due auricolari Bluetooth 5.0. 

 

Collegando un trasmettitore Bluetooth alla tv è possibile collegare due cuffie contemporaneamente?

Sì è possibile ma spesso si dimostra un’operazione che richiede diversi passaggi e molta pazienza, perché capita che il secondo dispositivo non venga riconosciuto. Un modello come il TaoTronics TT-BA09 Trasmettitore ricevitore 2-in-1 Bluetooth 5.0 per esempio lo consente ma bisogna associare la prima cuffia, quindi spegnerla e poi ripetere l’operazione con la seconda cuffia e spegnerla. A questo punto riaccendendole entrambe, una per volta, dovrebbero essere viste dall’adattatore. Diciamo che è un passaggio empirico che richiede una certa pazienza e un pizzico di fortuna. 

 

Le cuffie wireless si possono collegare a tutti i televisori?

Le cuffie wireless RF possono essere collegate a tutti i TV dotati di apposita uscita. È possibile, inoltre, usare cuffie Bluetooth anche con quei televisori che non sono dotati di suddetta tecnologia, basta servirsi di un apposito adattatore che converte il segnale audio in uscita e lo invia alle cuffie.

 

 

Bibliografia
1- Cuffie wireless: 10 modelli di design – icondesign.it
2- Pulizia delle cuffie – bose.it
3- Come pulire le cuffie – tecnologia.libero.it
4- Ripristino delle cuffie – sony.net

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Cuffia Wireless per TV – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Ecco quali sono le prime due cuffie wireless per TV nella nostra classifica: le Sony – WH-l600 Cuffia TV senza Fili possiedono degli ottimi padiglioni, utili per un ascolto ideale della tv e con tutti i comfort per un suono nitido e chiaro. Meritano grande attenzione, sempre dalla casa giapponese, anche le Sony MDR-RF855RK, molto più economiche ma di grande qualità. Da sottolineare la notevole portata e la semplicità di funzionamento.

 

Guida all’acquisto – Come scegliere le migliori cuffie wireless per TV?

 

Godersi l’audio dei tuoi programmi preferiti in totale libertà senza disturbare chi vive con te o i vicini particolarmente insofferenti. È questo quello che è possibile ottenere acquistando un paio di cuffie wireless per TV.

Mettendo a confronto i prezzi e le caratteristiche tecniche è facile accorgersi come siano disponibili prodotti davvero per ogni capacità di spesa ed esigenza. Per questo abbiamo realizzato una guida per aiutarti a scegliere il modello che fa per te, attraverso un’analisi delle caratteristiche più importanti.

 

Tre diverse connessioni wireless

In un’ipotetica classifica delle valutazioni da fare prima dell’acquisto di una cuffia senza fili per TV, oltre al prezzo c’è senza dubbio il tipo di connettività che utilizza per dialogare con la base di ricarica e ascoltare l’audio della televisione.

Tutte le migliori marche di dispositivi di questo tipo propongono soluzioni differenti affidandosi ai raggi infrarossi, al Bluetooth o alla radiofrequenza. Com’è facile immaginare, ognuna di queste tecnologie porta in dote aspetti positivi e negativi che le rendono più o meno adatte all’utilizzo che ne vuoi fare.

I modelli a infrarossi sono quelli più economici e il tipo di connettività non è soggetto a interferenze perciò assicura una qualità d’ascolto nel complesso buona. Di contro, però, la portata è ridotta e perciò dovrai utilizzare le cuffie senza allontanarti dal ricevitore. Più o meno lo stesso tipo di considerazione può essere applicato ai modelli Bluetooth: la connessione wireless è stabile e semplice da eseguire ma anche in questo caso la portata è limitata, sebbene più ampia rispetto ai raggi infrarossi (intorno agli 8/10 metri).

Le cuffie a radiofrequenza, invece, permettono una libertà di movimento elevata, al punto che è possibile utilizzarle anche in stanze differenti rispetto a quelle dov’è collocato il ricevitore se non addirittura in giardino o sul terrazzo. Sono più care e talvolta la trasmissione può essere disturbata da altre connettività wireless presenti nella stanza.

 

Portata e autonomia

Come accennato, la portata è la capacità della cuffia di restituire il sonoro anche a una certa distanza dal ricevitore. Se la tua necessità è quella di un ascolto esclusivamente nella stanza dove si trova il televisore è inutile optare per i più costosi modelli a radiofrequenza ma potrai tranquillamente sceglierne uno a infrarossi.

Se invece pensi di abbinare le cuffie non solo al TV ma anche, per esempio, a un impianto stereo e goderti la musica passeggiando per casa o su una sdraio in giardino, avrai necessariamente bisogno di un modello con una portata più ampia.

Valuta anche se optare per un dispositivo con batteria ricaricabile, che tipicamente necessita di essere messo sotto carica dopo una quindicina d’ore d’uso, oppure di uno alimentato con pile stilo, che dovranno ovviamente essere sostituite una volta esaurite.

 

Design e portabilità

Indossare per alcune ore un paio di cuffie può risultare faticoso: un modello troppo voluminoso e pesante può infatti affaticare i muscoli del collo mentre un altro dotato di padiglioni realizzati con materiali di scarsa qualità può generare un fastidioso surriscaldamento delle orecchie.

Opta quindi per una cuffia wireless leggera, scegliendola magari tra quelle di cui ti proponiamo la recensione, che abbia un archetto sottile, un design studiato per adattarsi facilmente alle dimensioni della testa e padiglioni ergonomici e in materiale traspirante.

Se poi dai importanza anche all’estetica, sul mercato ci sono modelli con un design ricercato, che strizza l’occhio all’hi-tech e alle linee più moderne e futuristiche, proposti anche in colorazioni differenti dal “solito” nero.

 

Le 5 Migliori Cuffie Wireless per TV – Classifica 2020

 

Ascoltare l’audio della televisione al volume che desideri, senza doverti preoccupare di disturbare i vicini, svegliare i bimbi che dormono o infastidire tua moglie che sta leggendo. Se questo è il tuo desiderio, dunque, è arrivato il momento di comprare un paio di cuffie senza fili per la Tv che ti permetteranno di goderti film e partite senza importunare nessuno.

Per aiutarti nella scelta abbiamo messo in comparazione quelle che, secondo il nostro parere, sono le cinque migliori cuffie wireless per la Tv del 2020, analizzandone pregi e difetti.

 

1. Sony WH-l600 Cuffia TV Senza Fili

 

 

Principale Vantaggio:

Compattezza delle cuffie e una serie di profili di ascolto che seguono le esigenze e le note specifiche di un determinato ambiente.

 

Principale Svantaggio:

Il volume complessivo non raggiunge mai picchi estremi, un aspetto che ha fatto storcere il naso a quegli utenti che desiderano un suono molto corposo.

 

Verdetto: 9.8/10

Pratiche da indossare e con una resa audio adatta ai gusti differenti. Questi gli aspetti su cui Sony ha costruito il successo delle sue cuffie, gestendo in modo personalizzato ascolto e intrattenimento.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Profili

Sony ha avuto la buona idea di gestire e adattare il tipo di ascolto secondo le esigenze e i bisogni dei diversi utenti. In questo modo si realizza un prodotto adattabile scegliendo senza difficoltà tra la modalità Cinema o quella Game, pensate per chi vuole evocare le emozioni di una sala cinematografica o tuffarsi in un’avventura tutta al digitale.

La selezione Sport esalta l’ambiente circostante mentre attivando il profilo Voice si esaltano dialoghi e il parlato, non perdendo dettagli e discorsi così da capire al meglio lo svolgimento di quanto sta passando sullo schermo. La scelta di ognuno di questi profili è comoda e funzionale, gestita in maniera semplice anche da chi non ha grande familiarità con queste impostazioni.

 

Audio

Grazie alla qualità interna degli auricolari, l’ascolto risulta incentivato ed esaltato, con un buon livello di insonorizzazione e un driver a cupola da 40 mm, ideale per ricevere bassi e una risposta in frequenza molto soddisfacente. La copertura e la qualità dell’ascolto restano tali anche se ci si sposta dalla stanza, gestendo così l’ascolto e non perdendo nulla di quanto sta accadendo su schermo, almeno a livello di conversazione.

Buona anche la durata della batteria, con un sistema di ricarica che consente di posizionare al meglio le cuffie sulla base, con un buon numero di prese ideali per una connessione con altri dispositivi, come console da gioco o lettori Blu-ray.

 

Rapporto qualità/prezzo

Se si guarda al costo finale potrebbe risultare eccessiva la proposta Sony. Analizzando tuttavia più nel dettaglio la questione, si nota come gran parte del supporto si adatta a profili differenti, mantenendo una qualità costante dell’ascolto.

Non mancano poi altri elementi interessanti come una cura costruttiva e una buona robustezza, supportate in seguito anche da un range ampio del segnale wifi e dell’ascolto della fonte sonora anche a distanza considerevole.

 

 

 

2. Sony MDR-RF855RK Cuffie Wireless per TV

 

Rispetto al modello che le precede in classifica, queste cuffie wireless per Tv di Sony si caratterizzano per un design più tradizionale, un peso superiore ma anche un prezzo di vendita più economico. Se ti stai chiedendo come scegliere un prodotto di questo tipo sappi che il modello dell’azienda giapponese è in grado di abbinare prestazioni di tutto rispetto a un prezzo conveniente.

Il merito va ascritto sia ai due driver al neodimio da 40 mm che garantiscono un’elevata qualità nella riproduzione della musica e del parlato, sia alla portata del trasmettitore che permette di allontanarsi con le cuffie in testa fino a circa 100 metri continuando a ricevere il segnale.

Molto semplice il loro funzionamento: si indossano e si accendono, si tolgono e si spengono. Per le funzionalità offerte e per il buon rapporto tra qualità e prezzo, le cuffie di Sony sono uno dei nostri consigli d’acquisto tra tutti i modelli più venduti online.

Come hai visto, le cuffie Sony offrono tutto quello che ti può servire per un ascolto comodo e di grande qualità. Riepiloghiamone dunque i maggiori pro e contro.

 

 

 

3. Sennheiser RS120 II Cuffie Wireless per TV

 

Sennheiser è uno dei marchi di riferimento quando si parla di accessori audio e dunque non stupisce che tra le cuffie wireless più vendute ci siano due suoi modelli. Rispetto a quello che occupa il primo posto della nostra classifica, questo sfoggia un design più tradizionale, un prezzo più economico e una stazione di ricarica che assicura un raggio d’azione di circa 100 metri.

Alimentate da due pile stilo, si attivano semplicemente indossandole e si ricaricano poggiando l’archetto nell’apposito alloggiamento del trasmettitore. I due cuscinetti che si poggiano sulle orecchie sono morbidi e, coloro che le hanno già provate hanno rilevato come permettano di indossare le RS120 II anche per periodi di tempo prolungati senza affaticarsi o avvertire un eccessivo surriscaldamento del padiglione.

La qualità audio è discreta tenendo conto che si tratta di un modello di fascia media, venduto a un prezzo aggressivo e che vanta una semplicità d’installazione e di utilizzo davvero degna di nota.

Nella realizzazione di dispositivi wireless la tedesca Sennheiser si è imposta a livello prima europeo e poi internazionale per la qualità e affidabilità dei suoi prodotti. Rivediamo i principali vantaggi e svantaggi delle sue cuffie, con il consueto consiglio su dove acquistare questo modello a un prezzo concorrenziale.

Pro
Comode da indossare:

I due cuscinetti a contatto con le orecchie sono molto morbidi; le cuffie sono inoltre leggere e possono essere indossate per periodi di tempo prolungati senza causare problemi.

Facili da usare:

Le cuffie Sennheiser sono anche facili da usare perché si attivano semplicemente indossandole e altrettanto semplici da ricaricare visto che è sufficiente appoggiare l’archetto sul supporto.

Performance:

La distanza di trasmissione è notevole, arriva a 100 metri e può accontentare le esigenze della maggior parte dei consumatori. L’audio è di buona qualità e non si avvertono fruscii di sottofondo.

Contro
Rotelline:

Le rotelline poste sulle cuffie per regolare volume e sintonia non sono certo all’avanguardia, basta toccarle inavvertitamente per perdere l’impostazione desiderata.

 

 

4. Philips SHC5100 Cuffie Hi-Fi FM Wireless per TV

 

Se la discriminante più importante nella scelta di un paio di buone cuffie wireless per Tv è che il loro prezzo sia particolarmente basso, difficilmente sul mercato potrai trovare un modello più economico di quello di Philips. Non farti però ingannare, perché nonostante il costo contenuto, le SHC5100 hanno una qualità audio di buon livello assicurata dai driver dell’altoparlante da 32 mm.

Anche il comfort è stato tenuto in debita considerazione soprattutto grazie all’utilizzo di una fascetta con regolazione automatica che si adatta alla conformazione della testa una volta indossata. Inoltre il peso e l’utilizzo di materiali di buona qualità, in particolare il tessuto traspirante in corrispondenza delle orecchie, le rendono idonee per un utilizzo anche per un periodo di tempo prolungato.

La presenza di due canali di trasmissione permette sia di scegliere quello che assicura una ricezione migliore del segnale sia, eventualmente, di acquistare due cuffie e utilizzarle con un unico ricevitore FM wireless.

Un’autorità nel campo dell’elettronica, Philips ha realizzato un modello di successo che accontenta la maggior parte degli utenti, specialmente coloro che vogliono spendere il meno possibile.

Pro
Prezzi bassi:

A volte non si è interessati tanto alle prestazioni o agli ultimi ritrovati della tecnologia, quanto alla possibilità di risparmiare. Se sei tra questi, guarda il prezzo delle Philips, davvero allettante.

Due canali di trasmissione:

Nonostante il costo accessibile, le cuffie mantengono una discreta qualità. Da sottolineare, in particolare, la presenza di due canali di trasmissione che permette di passare facilmente da uno all’altro per avere sempre la migliore ricezione possibile del segnale.

Comodità:

La comodità è, naturalmente, uno dei fattori chiave che ogni cuffia valida deve possedere. Da tale punto di vista, stando ai pareri della maggior parte dei consumatori, questo è un modello che non delude le aspettative.

Contro
Fruscio:

A volume basso, potrebbe essere avvertito un fruscio di sottofondo.

Comandi:

Potresti trovare l’accesso ai comandi poco pratico.

 

 

 

5. Meliconi HP 300 Professional Cuffie Stereo Wireless per TV

 

Questi auricolari wireless per Tv, dalla forma tradizionale, consentono l’ascolto dell’audio proveniente da differenti sorgenti come per esempio televisori, lettori Blu-ray, sistemi hi-fi e così via. Rispetto alle cuffie Bluetooth per la Tv, quelle di Meliconi dialogano con un trasmettitore, scelta che assicura una più ampia possibilità di movimento mantenendo stabile il segnale. Il trasmettitore funziona anche come base di ricarica.

Tra gli utenti che hanno avuto già modo di provare queste cuffie, molti hanno rilevato come offrano un ottimo isolamento acustico dai rumori ambientali e un buon comfort garantito dagli ergonomici padiglioni ovoidali. Alcuni però hanno anche rilevato come la vestibilità sia penalizzata dalle dimensioni e dal peso che, alla lunga, tendono a farsi sentire.

Le tre differenti frequenze di trasmissione e un buon rapporto tra prezzo di vendita e qualità costruttiva rendono queste cuffie wireless per la Tv di Meliconi una buona opzione soprattutto nel caso tu non voglia spendere molto.

Diventata famosa per il guscio salva telecomando, l’italiana Meliconi realizza anche tanti altri accessori e prodotti che gravitano nel mondo dell’audio-video. Ecco in sintesi i pro e contro del nuovo kit che ha riscosso enorme successo sul mercato online.

Pro
Qualità/prezzo:

È questo uno dei segreti che hanno determinato il grande apprezzamento delle cuffie Meliconi: buona qualità nella costruzione e nelle prestazioni e prezzo di primissima fascia.

Versatili:

Si tratta di un modello versatile che garantisce un ascolto efficace in wireless non solo del televisore ma anche di tanti altri lettori e fonti audio.

Contro
Ingombro e peso:

La voluminosità e il peso maggiore di altri modelli potrebbero farsi sentire con un utilizzo prolungato.

Interferenze:

Le cuffie non sono di tipo professionale, potrebbero essere avvertite fastidiose interferenze.

 

 

 

Come utilizzare le cuffie wireless per TV

 

Le cuffie rappresentano il modo ideale per godersi musica, programmi televisivi e videogiochi con immersione pressoché totale. Ci permettono di isolarci e gustare il nostro media di intrattenimento preferito.

L’evoluzione che le cuffie hanno subito negli ultimi decenni è notevole. Un tempo, per esempio, era impensabile poter ascoltare musica tramite cuffie prive di alcun collegamento cablato. Come altrettanto impensabile era la possibilità di miniaturizzare le casse al punto da nasconderle nel padiglione auricolare senza ingombrare eccessivamente.

 

I vari modelli di cuffie

Tra i modelli in vendita sul mercato è possibile evidenziare fondamentalmente tre gruppi di cuffie: quelle on ear, quelle over ear e infine quelle in ear.

Le prime hanno casse di medie dimensioni e si appoggiano sulle orecchie senza coprire tuttavia in modo completo il padiglione. Si tratta di prodotti pensati per gli utenti che non vogliono spendere un capitale per accaparrarsi cuffie di qualità elevata. Un ottimo compromesso quindi tra qualità e prezzo.

Le cuffie over ear sono forse tra le più costose, si tratta di prodotti pensati appositamente per isolare in modo totale il padiglione auricolare e restituire una qualità audio elevata. Il loro unico difetto è la grandezza e pesantezza che potrebbe stancare se utilizzate per periodi di tempo prolungati.

Le cuffie in ear, infine, sono definite anche auricolari dal momento che vengono inserite nella parte iniziale del padiglione, nascondendosi spesso alla vista. Hanno il pregio di pesare poco e poter essere portate quindi sempre con sé.

 

Con cavo o senza?

Ognuno di questi tre gruppi di cuffie ha poi all’interno ulteriori prodotti, cablati o meno. In questo frangente prendiamo in esame le cuffie wireless per televisori, pensate quindi per offrire il massimo comfort quando si è seduti in poltrona e non vogliamo essere disturbati né da suoni molesti né tantomeno dagli ingombranti cavi.

Il loro utilizzo è in realtà molto semplice. Solitamente sono dotate di una base, collegata alla presa elettrica, che funge da stazione di ricarica. Qualora non vengano utilizzate è importante posizionarle all’interno dell’apposito vano per tenerle in carica pronte al prossimo utilizzo.

In base alla distanza dal televisore vi consigliamo inoltre di analizzare in modo attento le schede tecniche per capire la portata massima che solitamente va da 50 a oltre 100 metri.

 

Questione di comfort

Sul mercato potrete trovare diverse tipologie di cuffie wireless per TV, on ear, in ear e over ear. Scegliere quelle che più si adattano alle singole esigenze è un’esperienza molto soggettiva e dunque non esiste una tipologia migliore o che possa essere incontrovertibilmente consigliata.

Vi invitiamo pertanto a provare con mano le varie tipologie prima di lanciarvi all’acquisto.

 

 

Domande frequenti

 

Come collegare le cuffie wireless al TV?

Esistono sul mercato due tipologia di cuffie wireless adatte a essere utilizzate con il TV e che differiscono per il sistema di trasmissione dell’audio. Le prime, e di norma più economiche, sono quelle con tecnologia RF (radio frequenza) e per essere utilizzate in abbinamento a un televisore offrono nella confezione un trasmettitore con jack da 3.5 mm da inserire nella porta “cuffie” della propria TV.

Le cuffie Bluetooth sono un poco più costose ma sono ideali per quelle TV che hanno integrato questo protocollo wireless. Nel caso contrario, molti modelli sono dotati di un trasmettitore da inserire, anche in questo caso, nella presa jack da 3,5 mm.

 

Come funzionano le cuffie wireless per TV?

Come nel caso si collegassero normali cuffie con cavo alla presa jack da 3.5 mm, le cuffie wireless funzionano allo stesso modo, ma escludendo il fastidioso e ingombrante cavo. Per quanto riguarda le cuffie RF queste sono fornite di un piccolo tasto per poter fare il pairing con il trasmettitore, anch’esso dotato di tasto di “accensione”.

Quelle Bluetooth, se sono collegate direttamente alla TV senza un trasmettitore, devono essere selezionate nelle sorgenti audio quando si vogliono utilizzare, ricordandosi ovviamente di accenderle prima, per poter dar modo al sistema operativo del televisore di riconoscerle e inserirle tra i dispositivi audio utilizzabili. Una volta scelte, l’audio verrà veicolato tramite Bluetooth alla cuffia, escludendo quello in arrivo dagli altoparlanti.

 

Come ricaricare le cuffie wireless?

Ogni modello di cuffia ha un suo metodo ma generalmente si riducono a un paio. Il primo prevede una base di ricarica dove poggiare la cuffia quando non la si usa. Questo è molto comodo perché in pratica quando serve la cuffia è sempre carica, visto che è la base ad essere collegata a un presa elettrica. Il secondo metodo è quello che prevede un normale cavo da inserire porta di ricarica della cuffia e chiaramente anche una presa elettrica.

 

Come configurare le cuffie wireless?

Le cuffie RF non ha molte possibilità di configurazione. Una volta che i due tasti di accensione (quello sulla cuffia e quello sul trasmettitore) sono attivi bisogna solo attendere che il segnale RF sia invito dal trasmettitore alla cuffia. Quelle Bluetooth, se collegate direttamente a TV che hanno questo protocollo wireless integrato possono disporre di un piccolo equalizzatore che consente di gestire i toni alti, medi e bassi e in alcuni casi di impostare anche delle preselezioni in base al contenuto che si sta guardando.

 

Tutte le cuffie wireless vanno bene per un TV?

Anche se spesso sono declinate per questo utilizzo, in generale qualsiasi cuffia Bluetooth o RF dotata di trasmettitore da inserire nella porta jack del televisore è adatta a questo utilizzo. Se non si vuole sbagliare, è meglio scegliere quelle che riportano tra i vari utilizzi anche quello in abbinamento a un televisore.

 

 

Sennheiser RS 4200 II

 

Principale vantaggio:

Sennheiser è uno dei marchi più quotati per quanto riguarda il settore di produzione di cuffie e diffusori stereo Hi-Fi, insieme a Canton e Bose; le cuffie RS 4200 II sono apprezzate soprattutto per l’elevata qualità del suono e per l’estrema leggerezza: soltanto 50 grammi.

 

Principale svantaggio:

Paragonato ai modelli prodotti da marchi più commerciali, il prezzo delle cuffie Sennheiser è decisamente notevole; del resto si tratta di un prodotto di fascia alta, dalle prestazioni superiori sotto tutti gli aspetti.

 

Verdetto 9.9/10

Nonostante siano abbastanza care rientrano tra le cuffie wireless più vendute, grazie all’eccellenza della qualità produttiva e a un livello di prestazioni quasi professionale.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Alta qualità Sennheiser

L’azienda tedesca Sennheiser, fondata nel 1945, è una delle stelle di prima grandezza nel settore di produzione audio professionale, ed è nota soprattutto per essere specializzata nella produzione di microfoni, cuffie e auricolari, sia per uso domestico sia per uso aziendale e professionale.

I prodotti Sennheiser non si possono certo considerare a basso costo, si collocano anzi nella fascia più elevata di mercato, ma sono apprezzati in maniera incondizionata dagli acquirenti, perché offrono un’esperienza d’ascolto di altissimo livello, riscontrabile soltanto nei prodotti Canton e Bose, anche loro appartenenti alla fascia alta di mercato.

Le cuffie RS 4200 II sono un modello wireless, quindi estremamente comode da usare, collegabile a qualsiasi tipo di dispositivo, dalle TV fino ai computer, passando per gli impianti stereo e i dispositivi mobili; hanno un raggio d’azione di 100 metri, un’autonomia operativa fino a nove ore di funzionamento continuo e la ricarica completa richiede soltanto tre ore.

 

Caratteristiche eccellenti

L’eccezionale qualità delle cuffie Sennheiser RS 4200 II è percepibile già al primo impatto, osservando semplicemente il design con cui sono state progettate; la base d’appoggio è decisamente compatta ed elegante, dalle linee Hi-Tech esaltate da una finitura color argento satinato, mentre le cuffie sono dotate di un archetto stetoscopico, analogo a quello dell’omonimo strumento medico, che permette di indossarle senza alcun fastidio anche per molte ore.

Le cuffie si attivano automaticamente non appena vengono sollevate dalla loro base di supporto, e si spengono quando vengono nuovamente riposte; con tutto l’archetto, inoltre, pesano soltanto 50 grammi, e queste caratteristiche contribuiscono enormemente al loro comfort d’uso.

Sono dotate anche di bilanciamento autonomo del volume per il canale destro e quello sinistro, in modo da compensare eventuali carenze uditive da parte dell’utente; questa funzionalità le rende ideali soprattutto per le persone anziane e per coloro che soffrono di problemi all’udito, come l’ipoacusia tanto per fare un esempio.

 

Prestanti e ben accessoriate

Il loro livello di prestazioni per quanto riguarda l’audio è veramente notevole, con una risposta in frequenza variabile dai 50 ai 16.000 Hertz.

Per quanto riguarda gli accessori, invece, il kit Sennheiser RS 4200 II comprende la cuffia stetoscopica RR 4200, la base trasmettitore TR 4200, la batteria Accupack BA 300 da inserire sotto la base, due coppie di cuscinetti auricolari di ricambio, un alimentatore, un adattatore RCA, un adattatore da ¼ di pollice e un cavo di connessione con due jack da 3,5 millimetri.

 

 

Sennheiser RS4200 II

 

Al primo posto della nostra classifica abbiamo collocato questo modello di Sennheiser che riesce nel non facile compito di abbinare prestazioni di ottimo livello a un design piacevolmente hi-tech e a un peso ridotto. Trattandosi di un dispositivo da indossare realisticamente per almeno un paio di ore di seguito è estremamente importante che non sia pesante e che consenta di essere indossato in modo confortevole. Tutte qualità che le RS4200 II sono in grado di sfoggiare, a cominciare dal peso di soli 50 grammi.

Il trasmettitore offre la possibilità di selezionare tre differenti frequenze così da permettere di trovare in modo facile il segnale, anche grazie alla funzione di ricerca automatica. Inoltre assolve anche alla funzione di ricarica delle cuffie wireless, assicura un raggio d’azione molto ampio (oltre 50 metri) e la capacità di trasmettere il suono anche attraverso i muri e altri ostacoli.

I comandi di bilanciamento e di regolazione del volume posti direttamente sulla cuffia e il peso piuma sono gli aspetti che maggiormente abbiamo apprezzato, così come coloro che hanno già avuto modo di provarle.

Innovative e tecnologicamente molto avanzate, le Sennheiser entrano di diritto nella nostra guida per scegliere le migliori cuffie wireless per TV. Di seguito ne elenchiamo le principali caratteristiche.

Pro
Design:

Il design è piacevole e avveniristico, in grado di soddisfare anche i più esigenti in fatto di estetica. È inoltre molto particolare, poiché prevede che le cuffie vengano indossate non sulla testa ma vadano sotto al mento, il che le rende più comode anche per gestire i comandi posti direttamente su di esse.

Leggerezza:

Per guardare i propri programmi preferiti occorrerà indossare le cuffie per diverse ore ed è importante, quindi, che siano comode e leggere. Le Sennheiser hanno un peso di soli 50 grammi, difficile da battere.

Trasmettitore:

Il trasmettitore ha tre frequenze che garantiscono sempre la migliore ricezione possibile del segnale. In più, si rivela versatile perché funge allo stesso tempo da caricatore.

Prestazioni:

Le prestazioni delle Sennheiser sono eccellenti; si pensi che il suono arriva anche a 100 metri di distanza e che è presente una funzione per migliorare ulteriormente il parlato, l’ideale per chi ha qualche problema di udito.

Contro
Prezzo:

Se sei in cerca del prodotto più economico sul mercato, potresti trovare questo modello decisamente fuori budget. 

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Cuffie da running

Le migliori cuffie da gaming

Cuffie Beats by Dr Dre

Auricolare Bluetooth

Cuffie in ear

 

 

Principale vantaggio

Il design particolare di queste cuffie le rende leggere e comode, inoltre vanno indossate sotto il mento per poter gestire meglio i comandi.

 

Principale svantaggio

Alcuni utenti hanno suggerito di cambiare gli auricolari con alcuni piatti e soffici, perché quelli in dotazione sembrano non essere proprio comodissimi.

 

Verdetto: 9.8/10

Se non fosse per il prezzo piuttosto elevato, queste cuffie sarebbero davvero un’offerta imperdibile. Il loro particolare design non le fa pesare sulla testa e possono essere usate a una buona distanza dal televisore. Consigliate a chi ha un buon budget a disposizione e vuole usare il televisore senza disturbare familiari o coinquilini.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Design

Le cuffie wireless per TV Sennheiser vantano un design davvero elegante che non mancherà di soddisfare i più esigenti a livello estetico. Il modello può essere messo in salotti o camere arredate con gusto per dare un tocco di modernità e tecnologia in più.

Il vantaggio però non è solo estetico, ma anche pratico! Infatti le cuffie saranno molto comode da indossare, dato che a differenza degli altri modelli vanno sotto il mento. Questo evita di sentirsi un peso in testa, inoltre i comandi delle cuffie saranno più facilmente raggiungibili in modo da poter aggiustare le impostazioni del televisore o regolare il volume più velocemente.

Il peso di soli 50 grammi le rende davvero leggere, così le potrà usare anche un bambino se vuole vedersi i suoi cartoni animati senza disturbare i genitori.

 

Trasmettitore

È molto importante tenere conto della ricezione quando si acquistano un paio di cuffie da TV, altrimenti il segnale audio potrebbe non essere ricevuto bene e sentirsi tutto a tratti.

Questo modello arriva fino a 100 metri di distanza, quindi può essere usato anche in ampi spazi senza alcun problema.

Utile se si sta seguendo una partita o un telegiornale, ma bisogna allontanarsi un attimo dal televisore per cucinare o prendersi qualcosa da bere.

Il trasmettitore può essere settato su tre frequenze diverse in modo da trovare più facilmente il segnale, oppure si può usare la ricerca automatica per velocizzare i tempi. Il trasmettitore svolge anche la funzione di caricatore e base delle cuffie, così ogni volta le si potrà riporre in carica senza lasciarle sul divano o sulla poltrona.

 

Pratiche

La semplicità d’uso di queste cuffie è uno dei suoi punti forza, infatti si accenderanno automaticamente quando le si indossa e allo stesso modo si spegneranno una volta riposte sul trasmettitore\caricatore.

Ideale per non dimenticarle accese e consumare la batteria, così le si troverà sempre cariche e pronte all’uso. Un’altra funzione molto utile è la compressione che aumenta il volume del parlato, ideale per quando si guardano telegiornali o film. Il tutto è attivabile tramite un pulsante in modo semplice e veloce.

Una soluzione ottima per chi ha problemi di udito, così si potranno regalare queste cuffie anche a delle persone anziane per permettergli di seguire i loro programmi preferiti o le notizie del giorno.

 

 

Jelly Comb WGYP-013

 

Principale vantaggio

Uno dei punti di forza di questa cuffia è la sua portata che, in assenza di ostacoli, arriva fino a 100 metri.

 

Principale svantaggio

Le cuffie sono sprovviste di tecnologia Bluetooth quindi, anche se può essere collegata a tanti dispositivi, manca di questa pratica opzione.

 

Verdetto: 9.5/10

La grande compatibilità di queste cuffie di Jelly Comb le rende adatte anche a dispositivi come gli smartphone. Il segnale raggiunge i 100 metri, assicurando così parecchia autonomia di movimento.

 

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Portata di 100 metri

Le cuffie Jelly Comb si fanno apprezzare per la vasta gamma di connettività essendo compatibile non solo con le TV LG ma anche con dispositivi quali smartphone, tablet, computer ecc.

L’assenza della connettività Bluetooth ne limita un po’ l’utilizzo. Per esempio non si può indossarle in giro, fuori casa, perché è necessario che in funzione ci sia il trasmettitore che, collegato al dispositivo emittente, invii il radiosegnale alle cuffie.

Molto apprezzata è la portata del segnale che arriva fino a 100 metri. Dobbiamo precisare che si tratta di una stima perché tale distanza è coperta senza problemi in assenza di ostacoli. Detto ciò, l’ascolto da una stanza all’altra non presenta disturbi, anche con un muro di mezzo.

 

Ascolto multiplo

I comandi sono ben distribuiti sulla parte esterna dei due auricolari. Basterà familiarizzare con la loro posizione per attivarli a occhi chiusi.

Quando non in uso la cuffia può essere appoggiata sulla base che funge anche da trasmittente del segnale nonché da luogo deputato alla ricarica della batteria integrata, che ha una buona durata e garantisce diverse ore di ascolto.

La qualità del suono è convincente ma non tanto da spingerci a consigliare la Jelly Comb ad ascoltatori particolarmente esigenti, abituati a ben altro livello dell’audio.

Una delle caratteristiche che ci hanno colpito è la possibilità dell’ascolto multiplo: alla stessa trasmittente si possono collegare fino a cento cuffie.

 

Fastidiose con il caldo

Le cuffie oggetto della nostra analisi presentano una buona vestibilità, se ci concedete il termine preso in prestito dalla moda. Sono leggere e gli auricolari sono morbidi, adattandosi bene all’orecchio.

Il problema è che la cuffia non permette all’aria di circolare nella zona delle orecchie. In inverno non si pone nessun problema, anzi, c’è pure qualche vantaggio però, con l’arrivo del caldo si trasforma in uno svantaggio: il calore potrebbe essere fonte di molestie e non è escluso di sudare.

I materiali sono discreti, parliamo pur sempre di plastica che, ad essere sinceri, non ci ispira chissà quale fiducia. Però su questo punto non vogliamo essere fraintesi: non stiamo parlando di un oggetto fragile ma che deve comunque essere manovrato con la dovuta cura.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
26 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
andrea leccese
andrea leccese
December 6, 2018 9:15 pm

Mi sembra la vostra una buona guida.Sono orientato verso Sennheiser RS120 II vorrei però avere un informazione:questo tipo di cuffie permette a chi è seduto vicino senza le cuffie di sentire il sonoro TV? Voglio dire non esclude l’audio tv silenziandolo? Forse è una domanda sciocca ,ma sono un profano. Vi ringrazio e attendo una vostra gentile risposta

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
December 7, 2018 6:07 am
Reply to  andrea leccese

Buongiorno Andrea,

se colleghi le cuffie (wireless o con cavo) al TV, sarai solo tu a sentire l’audio. Chi ti sta vicino non sente niente, neanche di notte.

Saluti

andrea leccese
andrea leccese
December 7, 2018 7:46 am

Buongiorno ti ringrazio della risposta,ma purtroppo non ho capito bene.intendi dire che se io guardo un programma tv nello stesso ambiente con una o più persone (per esempio sul divano) ed io indosso le cuffie loro non sentono l’audio della Tv ? Grazie fammi sapere se questo vale per tutte le cuffie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
December 8, 2018 7:56 am
Reply to  andrea leccese

Sì, esatto. Solo chi indossa le cuffie ascolta l’audio, gli altri no. Questo vale per tutte le cuffie, wireless e con cavo.

Guido
Guido
February 9, 2020 12:06 am

A meno che non si utilizzi l’ uscita ottica del tv per pilotare il sistema. In quel caso il volume della tv è indipendente dalle cuffie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 10, 2020 7:02 pm
Reply to  Guido

Salve Guido, la questione di dove il televisore “diriga” l’audio quando ci sono le cuffie collegate può variare in base alle impostazioni presenti nel menù del TV. Nel senso, di “default” quando si associano delle cuffie sia via cavo sia Bluetooth, il sonoro dovrebbe incanalarsi verso queste, però nel menù ci sono impostazioni su cui intervenire, per esempio per fare sì che si senta anche dalle casse della televisione. Ovviamente le voci di questi menù sono diverse da marca a marca, per esempio nei TV Samsung, tra le voci di Accessibilità, si trova quella denominata “Uscita audio multipla” che, se… Read more »

Mauro di mauro
Mauro di mauro
February 18, 2019 7:23 pm

Buona sera, se volessi collegare 2 paia di cuffie alla TV samsung come potrei fare e quali sarebbero le migliori in rapporto qualitá prezzo?
Grazie in anticipo per la risposta.

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 19, 2019 11:21 am
Reply to  Mauro di mauro

Salve Mauro, poter collegare contemporaneamente due cuffie al tuo televisore sfruttando il Bluetooth è possibile però poi potrai utilizzarle alternativamente, in altre parole non si può sfruttarle in contemporanea. Questo non significa che non ci sia la soluzione, basta infatti affidarsi a una coppia di cuffie wireless dotate di ricevitore, che si occupa di acquisire l’audio dalla Tv e trasmetterlo ai due ricevitori. Prova a dare un’occhiata a questo modello realizzato da Panasonic: https://www.amazon.it/Panasonic-RP-WF830WE-K-Wireless-Circumaurali-18-22000/dp/B00DGR5HIY. Si tratta di un prodotto di buon livello, certo non aspettarti prestazioni eccellenti ma per quelle che sono le tue esigenze andrà bene. Qualche difetto? Il… Read more »

luigi.luigi
luigi.luigi
March 3, 2019 6:04 pm

Utilizzo Sennheiser TI50; ora ho necessità di utilizzare in contemporanea un altra cuffia. Per la stessa TV due paia di cuffie. Debbo comprarne di nuove oppure posso mantenere in uso TI 50 abbinando un nuovo paio di cuffie. Debbo comprare ex novo una base con due cuffie? Vi ringrazio ed attendo cortesi notizie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
March 4, 2019 2:41 pm
Reply to  luigi.luigi

Buongiorno Luigi,

purtroppo non è possibile collegare due cuffie in contemporanea a un televisore sfruttando il Bluetooth del TV. Questo significa che dovrai necessariamente dotarti di un trasmettitore Bluetooth in grado di inviare il segnale a due cuffie, come per esempio questo: https://www.amazon.it/Avantree-Trasmettitore-Bluetooth-Adattatore-Wireless/dp/B01N5KKUR0/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1551697260&sr=8-1&keywords=Avantree+Priva+III. In questo modo sarai in grado di collegare una seconda cuffia oltre alla Sennheiser già in tuo possesso.

Saluti

luigi.luigi
luigi.luigi
March 4, 2019 6:42 pm

Ringrazio per la risposta molto professionale.
Buona serata.

Roberto Trentini
Roberto Trentini
April 4, 2019 7:07 am

Buongiorno,
vorrei acquistare una cuffia wireless valida e che si spenga da sola silenziosamente quando non c’è più il segnale. Esempio: mi capita a volte di ascoltare a letto notiziari impostando il timer TV e a volte mi addormento con le cuffie. Con le Sennheiser RS110 che ho attualmente quando il TV si spegne inizia un rumore fastidioso in cuffia come di radio non sintonizzata. Sarei tentato di acquistare le Sennheiser RS120 II ma non vorrei avessero lo stesso problema. Grazie mille. Cordiali saluti. Roberto

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
April 5, 2019 5:23 pm

Salve Roberto, non è facile darti una risposta certa, perché in teoria tutte le cuffie di Sennheiser sono dotate della funzione di spegnimento automatico, che si occupa di disattivare il trasmettitore in assenza di segnale. Se non viene captato alcun segnale audio il trasmettitore si disinserisce dopo circa 5 minuti e, come riporti tu, nelle cuffie si sente un fruscio. Il punto è che questo fruscio si dovrebbe spegnere nel giro di pochi secondi per cui quello che dovresti avvertire è un semplice click. Nel tuo caso invece il fruscio è continuo e non si interrompe dopo qualche secondo? Diciamo… Read more »

Roberto Trentini
Roberto Trentini
April 8, 2019 8:25 am

Grazie per la risposta. Nel mio caso il fruscio continua fino a che mia moglie non mi sveglia imprecando di spegnere le cuffie!! Proverò allora ad acquistare le Sennheiser RS120 II, probabilmente quelle che avevo io sono nate difettose. Grazie mille. Cordiali saluti. Roberto

Marco Brogi
Marco Brogi
October 17, 2019 3:24 pm

Ciao,
ma è possibile che non esistano cuffie wireless doppie per l’ascolto di musica/video in coppia?
Ho trovato solo le cuffie philips SHC5102 (le Panasonic sono improponibili, basta leggere i commenti su amazon per capire perchè). Mi pare assurdo che nel 2019 nessuno faccia un modello del genere. Ad uno sdoppiatore di segnale posso associare qualunque cuffia wireless? Mi sai dare qualche suggerimento?
Grazie mille

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
October 19, 2019 1:37 pm
Reply to  Marco Brogi

Salve Marco, sostanzialmente ci sono due soluzioni al tuo “problema”, una molto economica, una piuttosto costosa. Cominciamo da quest’ultima che passa per l’acquisto di questa cuffia Sennheiser con ricevitore wireless (la trovi qui: https://www.amazon.it/Sennheiser-RS-165-Wireless-Tecnologia/dp/B00SBBMFLC/) al quale poi aggiungere una seconda cuffia compatibile (la trovi qui: https://www.amazon.it/Sennheiser-Cuffia-Aggiuntiva-Sistema-RS165/dp/B00SBBJGP0/). In questo modo potrai acquisire il segnale sonoro da qualunque fonte e trasmetterlo a entrambe le cuffie. Certo ci rendiamo conto che la spesa è impegnativa ma in cambio otterrai tutta la qualità che questo marchio assicura soprattutto per quel che concerne la resa sonora. Se invece vuoi risparmiare puoi optare per questo Bluetooth… Read more »

Vincenzo IANNI
Vincenzo IANNI
November 14, 2019 2:50 pm

CUFFIA con ingresso a fibra ottica
Per problemi di età (92 anni) desidererei ascoltare il mio Televisore SAMSUNG (mod,UE40B6000VW) con cuffia da inserire nella presa “Digital Audio out (optical )”.
Necessito quindi di una cuffia con ingresso a fibra ottica ovvero di una cuffia standard con convertitore. Vogliate cortesemente suggerirmi il modello e la disponibilità.
In attesa di cortese sollecito riscontro ringrazio e saluto cordialmente.
Vincenzo Ianni ianni.enzo@libero.it

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
November 15, 2019 7:54 pm
Reply to  Vincenzo IANNI

Salve Vincenzo, il nostro suggerimento è quello di acquistare il modello Meliconi HP600 PRO (lo trovi qui: https://www.amazon.it/Meliconi-HP600-Circumaurale-Padiglione-auricolare/dp/B07HMDB3WX/). Si tratta di cuffie senza fili la cui base offre una triplice possibilità di connessione al televisore: ottico, coassiale o analogico, così potrai scegliere quello che preferisci. Il vantaggio di questo modello è quello di essere wireless e dunque consentire una grande libertà di movimento e non avere un “legame” troppo stresso con il televisore, in termini di distanza (quella operativa è fino a 100 metri, a patto che non ci siano muri nel mezzo). Le cuffie hanno un’autonomia di circa 8… Read more »

Vittorio
Vittorio
January 9, 2020 8:45 am

Vorrei sapere se adottando collegando una cuffia wireless al televisore l’audio rimane attivo x chi non ha la cuffia e se ciò dipende dal tipo di televisore, e se esistono cuffie che non presentano tale problema, e se collegandole alla presa scart tale inconveniente non sussiste. Grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
January 13, 2020 7:20 pm
Reply to  Vittorio

Salve Vittorio, collegando una qualunque cuffia wireless a un televisore, se l’operazione è stata effettuata correttamente, l’audio delle casse del TV viene escluso in favore di quello delle cuffie. Altrimenti si perderebbe lo scopo del collegamento, visto che chi decide di ascoltare tramite cuffie lo fa per non disturbare gli altri, dunque sarebbe un controsenso che il sonoro si sentisse anche esternamente. Nel caso tu senta l’audio di entrambi i dispositivi (TV e cuffie) l’unica spiegazione è che tra le impostazioni sia attivata una voce particolare. Ora, non sappiamo di che marca sia il tuo televisore, però ti invitiamo a… Read more »

ANGIOLO
ANGIOLO
April 23, 2020 4:33 pm

?QUALI CUFFIE HANNO IL BLUETOOUTH 5.0 ??

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
April 24, 2020 4:39 pm
Reply to  ANGIOLO

Salve Angiolo,

dei modelli presenti in questa pagina, nessuno ha la versione 5.0 del Bluetooth. I modelli di Bose e di Sony (WH-1000XM3) sono dotati di Bluetooth ma in versione 4.1 e 4.2, rispettivamente.

Saluti

Team Bee

Pietro
Pietro
May 16, 2020 6:12 am

Ottima guida. Sono già in possesso di cuffia Sony MDR RF855RK collegate a USCITA H/P OUT del TV LG 42LB580V-ZM Direi tutto perfetto. La domanda: posso collegare una seconda cuffia stesso modello Sony alla stessa uscita TV con uno splitter e ovviamente, selezionando lo stesso canale di uscita delle basi, ottenere ascolto in due persone? Grazie molte per una vostra gentile risposta.

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
May 18, 2020 9:54 pm
Reply to  Pietro

Salve Pietro, gli sdoppiatori per cuffie sono pensati esattamente per questa funzione, visto che da un lato hanno il jack da 3.5 mm da inserire nella presa delle cuffie del dispositivo – smartphone, tablet o televisore che sia – e dall’altro hanno due ingressi “femmina” per accogliere gli spinotti di altrettante cuffie. Il punto è che funzionano collegando due cuffie o auricolari a filo, ognuno dotato del suo jack, mentre per il modello di Sony di cui parli, la possibilità è preclusa, perché allo sdoppiatore collegheresti le due basi. La soluzione, dunque, è quella di acquistare un prodotto con base… Read more »

MIGNUCCI MARIA
MIGNUCCI MARIA
August 27, 2020 8:29 am

ho cuffie sony wireless che funzionano benissimi ma sono molto grandi e fanno un caldo insopportabile, vorrei sapere se c’è qualcosa di simile a quelle del celulare valide per la TV

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
August 28, 2020 7:45 pm
Reply to  MIGNUCCI MARIA

Salve Maria, dunque non ci dici in che modo le cuffie dialogano con il televisore. Vedendo la pagina in cui hai scritto la domanda immaginiamo si tratti di modelli wireless con base collegata al televisore. In questo caso non ci sono alternative ai vari prodotti “pesanti” come quelli che hai già o che presentiamo qui sopra. Se invece il tuo televisore fosse dotato di Bluetooth e offrisse la possibilità di collegamento di questo tipo (ma dubitiamo se hai optato per questa tipologia di cuffie) allora potresti collegare degli auricolari, ferma restando la compatibilità (che non è così scontata). Saluti Team… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status