fbpx

Lo skincare giusto durante la gravidanza

Ultimo aggiornamento: 18.09.19

 

 

Essere mamme è un’esperienza bellissima: prendersi cura di sé in questa fase delicata è molto importante per mantenere l’equilibrio interno e evitare scompensi che potrebbero causare problemi.

 

Cosa accade alla pelle durante la dolce attesa?

Un momento così particolare come quello della gravidanza comporta ovviamente dei cambiamenti a livello ormonale che devono essere gestiti in maniera pratica e intelligente, se si vuole mantenere uno status piacevole del corpo.

Anche e soprattutto la pelle rispecchia questi mutamenti agendo in due direzioni opposte. Se aumenta la tensione e si segue una cattiva alimentazione o si fa abuso di sostanze dannose per l’organismo, allora si va incontro a macchie scure.

In caso contrario sono proprio gli scompensi portati dagli ormoni a favorire una maggiore luminosità del viso, capelli più lucidi e unghie più forti. La cute che riveste il nostro corpo è formata dal 70% di acqua e in percentuale più bassa vi sono altre componenti come proteine, grassi e minerali: questo comporta una sua continua trasformazione cellulare, ossia la classica “pelle morta” che lascia spazio al rinnovamento.

Cosmetici adatti, come ad esempio una delle tante creme depigmentanti più vendute sul mercato, possono fare la differenza nell’aumentare le difese e il giusto mantenimento dell’epidermide, favorendo l’eliminazione del vecchio per lasciare spazio al nuovo.

In particolare è necessario che la donna in gravidanza mantenga una pelle sufficientemente elastica e idratata; questo perché inizia a tendersi al gonfiarsi della pancia, andando a formare la sottile linea ombelicale chiamata “linea alba”. 

Questa porzione di epidermide, se non curata adeguatamente, una volta concepito il bambino si affloscia, andando a formare sottili cicatrici antiestetiche, le smagliature. Per questo è consigliato, tra le altre cose, quella di bere molta acqua, riposare adeguatamente e non esporsi troppo alla luce del sole, che può causare secchezza e stress della cute.

 

 

Senza macchie e senza paura!

Quando la natura offre alla donna una bellezza così grande, è sempre meglio tenerla stretta con qualche accorgimento in più. Prima di tutto potete nutrire il vostro viso e il corpo con un olio di mandorle dolci e proteggerli dai raggi ultravioletti con una crema a protezione elevata, quindi 50+.

Meglio acquistare quelle che hanno anche una percentuale zinco e titanio in più perchè, se correttamente assunti, questi due agenti svolgono un ulteriore effetto schermo evitando che i raggi penetrino nella cute.

Se vi rendete conto di avere comunque qualche piccola macchia residua, non abbiate paura: vi basterà usare dei prodotti che contengono molecole schiarenti e antiossidanti come la vitamina C, presente anche in numerosi estratti, ad esempio, del mandarino giapponese, che potete trovare in farmacia o erboristeria.

Già dai primi mesi, poi, iniziate a prestare attenzione alla cute, senza aspettare il momento in cui inizierà a crescere la pancia, massaggiando la zona con un olio vegetale a base di aromi naturali, come quello di girasole o mais, che lavorano efficacemente rendendola più morbida e lucida. Il frizionamento della parte interessata evita l’atrofizzazione e favorisce il rinnovamento cellulare.

Per quanto riguarda invece l’alimentazione, iniziate ad assumere alimenti ricchi di proteine, sali minerali e tutto ciò che potrebbe aiutare l’organismo e il feto in formazione: in particolare potete optare per una dieta a base di pesce, pollo e uova con contorno di frutta e verdure abbondanti.

Anche il controllo del proprio peso è fondamentale: è bene non eccedere oltre i nove o massimo 12 chili, perché in questo caso si può andare incontro al diabete o all’ipertensione arteriosa, oltre al cedimento delle fibre elastiche esterne. Va bene concedersi qualche vizio, ma sempre con moderazione!

 

Prevenire la cellulite e altri inestetismi: si può?

Due casi sono estremamente comuni nelle donne in gravidanza in seguito alle variazioni ormonali: la nascita di alcune venuzze rossastre sulle gambe e la formazione della cellulite.

Il primo caso è dovuto alla pressione arteriosa, che si fa più insistente e tende ad aumentare soprattutto nei periodi più caldi. La conseguenza è la comparsa di piccole ragnatele nella parte alta delle gambe, che si notano quando si ha una pelle particolarmente chiara e si fa poco movimento.

Infatti in questo caso la soluzione migliore possibile è camminare quanto più si può, perché si favoriscono il microcircolo e la spinta del sangue verso l’alto, ma ovviamente anche in questo caso è bene non abusare. Basta dedicare anche solo mezz’ora a questo svago che aiuta anche il rilassamento mentale e muscolare.

In alternativa potete massaggiare la pelle delle vostre gambe con appositi scrub emollienti e lenitivi provenienti da alimenti come l’uva, il mirtillo o il ribes, che migliorano il flusso sanguigno e proteggono i capillari. Per un effetto migliore tenete la crema in frigo, in modo da rinfrescare le parti da trattare.

Utilissimi sono anche degli appositi collant a mezza gamba che effettuano una pressione delicata e favoriscono il ritorno venoso, evitando che le parti inferiori si ingrossino o creino problemi.

Per la cellulite, invece, i rimedi migliori post gravidanza sono la frequenza assidua a sport come il nuoto oppure la cyclette e passeggiate di un’oretta al giorno; mantenere inoltre una dieta equilibrata ricca di verdure e frutta, o ancora prendere una suola detta basculante, che simula una vera e propria camminata, aiutando il circolo linfatico.

 

 

E per i capelli?

Qualche utile accorgimento anche per la chioma può fare la differenza, perché essa tende a rovinarsi e sfibrarsi facilmente dopo il concepimento. Se avete i capelli secchi, potete risolvere il problema del danneggiamento con un olio che vi lascerà al tatto un senso di morbidezza e lucidità maggiore rispetto allo shampoo tradizionale.

Una o due volte a settimana può essere anche utile fare qualche impacco o una maschera nutriente e idratante per la cute, prevenendo così la formazione di sebo e eliminando a livello più profondo la sporcizia accumulata esternamente.

Ancora, per proteggere ulteriormente dalle impurità i vostri capelli, applicate su tutta la lunghezza un olio a secco che lo avvolgerà senza lasciare la classica sensazione di unto.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status