fbpx

Pelle giovane e compatta in poche semplici mosse

Ultimo aggiornamento: 18.09.19

 

 

Per mantenere sempre un viso giovane e disteso bastano pochi piccoli accorgimenti, vediamo insieme quali sono e come seguirli in tutta facilità.

 

Tra le creme per il viso (ecco i migliori modelli) più vendute spiccano certamente quelle contenenti principi attivi utili a contrastare l’invecchiamento cellulare. La cosmesi propone ogni giorno nuovi ingredienti, promettendo risultati strabilianti fin dalla prima applicazione.

Può accadere però che gli effetti promessi e tanto attesi non avvengano in tempi brevi come spesso si spera e si pensa così che la motivazione sia la scarsa qualità della crema comprata. 

Certamente è importante optare per prodotti validi e ricchi in principi attivi efficaci, ma ci sono anche molti altri aspetti da tenere presenti affinché l’applicazione di tale crema risulti davvero efficace.

Oggi vedremo insieme alcuni accorgimenti da osservare e da mettere in pratica ogni giorno per poter sfoggiare sempre una pelle luminosa e compatta, a prova di rughe.

 

Gli ingredienti da preferire

Come abbiamo detto, la crema giusta svolge un ruolo importantissimo nella cura della pelle da una certa età in poi. Il mercato propone moltissime varianti e non sempre è facile orientarsi davanti a una scelta così ampia: è importante andare alla ricerca di tutti quegli ingredienti in grado di stimolare la produzione di collagene, la sostanza che ci consente di mantenere tonico il tessuto epiteliale e che contrasta la formazione delle rughe.

 

 

In questa categoria rientrano la vitamina C, nota per le sua proprietà antiossidanti, alcuni tipi di peptidi come il Dermican e il Proteasyl, e i sali minerali. Queste e molte altre sostanze, come gli acidi ad esempio, sono in grado di contrastare la diminuzione della produzione di collagene, che a partire dall’età adulta rallenta del 5%. 

Con l’applicazione costante di prodotti ricchi di questi principi quindi, andrete a sopperire alla mancanza naturale di questa sostanza così importante per la salute della pelle, riuscendo a contrastare i primi segni del tempo.

 

Lo stile di vita

Una volta scelta la giusta crema è importante seguire uno stile di vita sano: una prima abitudine da adottare è quella di dormire almeno sette ore per notte. Oltre alla formazione delle occhiaie, la mancanza della giusta quantità di sonno spinge il corpo a produrre un ormone, il cortisolo, che è il responsabile della sensazione dello stress. 

Questa sostanza inibisce la produzione di collagene, che come abbiamo, visto riveste un ruolo importantissimo nel garantire la giusta elasticità della pelle, diminuendo la formazione delle stesse occhiaie e delle tipiche rughe sottili da espressione.

Nel caso abbiate difficoltà ad addormentarvi e a mantenere il sonno profondo per l’intera notte, potete aiutarvi con dei rimedi assolutamente naturali, ma comunque molto efficaci. Tra questi ne elenchiamo alcuni che sono tra i più amati da coloro che ne hanno fatto uso.

Parliamo di integratori a base di melatonina, l’ormone in grado di regolare la giusta alternanza sonno-veglia, tisane a base di passiflora o camomilla, o eventualmente effettuare alcuni esercizi di yoga. Questa pratica così antica infatti, può facilitare il rilassamento muscolare e donare quindi la tipica sensazione di relax, necessaria per favorire un sonno tranquillo.

 

La dieta

Un altro accorgimento da seguire per numerose motivazioni, ma utile anche per i nostri scopi, è ovviamente quello di seguire una dieta sana, ricca in vitamine e in acqua. In questo senso è importante che beviate almeno 2 litri di acqua ogni giorno e che assumiate cinque dosi quotidiane tra frutta e verdura. 

Le sostanze presenti in questi alimenti, quali vitamine, fibre e antiossidanti naturali, sono un toccasana per tutto il corpo e in particolare per la pelle del viso, poiché sono in grado di combattere i radicali liberi, prima fonte di invecchiamento cellulare.

Proseguendo con i nostri consigli, non possiamo che elencare adesso i danni di fumo e alcool. Quest’ultimo infatti è il primo fattore di disidratazione della pelle; in questo modo, la perdita d’acqua dalle cellule fa sì che vengano disperse anche alcune delle sostanze acquisite con l’alimentazione di cui parlavamo prima, utili a contrastare i segni del tempo. 

Effetti di questa cattiva abitudine sono quindi grigiore e colorito spento, che si accentuano fortemente se si aggiunge a questa pratica anche quella del fumo. Le modifiche del sistema circolatorio che sono provocate proprio dalla nicotina, influenzano profondamente anche i vasi sanguigni presenti sul viso, che risulterà per questo meno tonico e decisamente più spento.

 

Il massaggio sul viso

Poiché inoltre il volto contiene oltre 70 muscoli, un modo ulteriore per rendere più efficace l’effetto del prodotto scelto e per ottenere effetti ancora più visibili in minore tempo, è quello di effettuare dei massaggi facciali. 

Questi dovranno far lavorare maggiormente le aree più soggette alla formazione di rughe come la fronte, il contorno occhi o la parte circostante la bocca. Ogni esercizio va ripetuto circa dieci volte al giorno e consiste nel contrarre e nel rilasciare tali zone a intermittenza: aggrottando e rilassando la fronte, stringendo e rilasciando la bocca, come a voler dare un bacio e chiudendo con forza e spalancando gli occhi.

I risultati sono tangibili già dopo poche settimane di pratica, non è necessario impiegare molto tempo e possono essere effettuati al mattino alla sera, ma sempre comodamente a casa vostra.

 

 

L’esposizione al sole

Infine, l’ultimo consiglio è ovviamente quello di non esporsi al sole se non protetti: le radiazioni solari infatti, come sappiamo, oltre a essere dannose e causa di insorgenza di patologie gravi, invecchiano notevolmente la pelle, creando anche antiestetiche macchie scure, dure poi da debellare.

L’invecchiamento della pelle è comunque un fenomeno naturale che fa parte di ogni ciclo vitale, per questo è importante accettarlo con serenità. Una regola che vale in molti casi e che si adatta anche a questo è che prevenire è meglio che curare.

Alcuni studi affermano che la velocità con cui si riproducono le cellule comincia a rallentare intorno ai 25 anni di età e con essa si registra anche la diminuzione di produzione del collagene. 

Per queste ragioni è importante non trascurare mai questa parte del corpo così importante e delicata, applicando creme idratanti e nutrienti fin dalla giovane età e arricchendone i principi proprio a partire dai 25-30 anni.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status