4 vantaggi del piano cottura a gas

Ultimo aggiornamento: 27.05.20

Una guida per scoprire le caratteristiche dei tradizionali e tanto diffusi fornelli a gas, con qualche innovazione che li riguarda.

 

Tra gli elettrodomestici più utilizzati in cucina, i piani di cottura sono sicuramente al primo posto. 

Sono strumenti indispensabili per cucinare, e che si tratti del caffè o del tè mattutino fino ad arrivare alla cena, in media vengono impiegati almeno un paio di volte tutti i giorni.

Proprio per questa ragione è bene valutare con attenzione quale tipo di piano cottura è adatto alle vostre esigenze: in questa guida abbiamo deciso di concentrarci sui fornelli a gas, i più classici e utilizzati in assoluto, anche grazie al loro costo vantaggioso.

La cottura dei piani di cottura a gas avviene attraverso la fiamma e l’erogazione del fuoco viene regolata con una manopola in maniera precisa. Sono disponibili in varie dimensioni e sono caratterizzati da parecchi vantaggi, che abbiamo deciso di raccogliere in questa mini guida. 

Ecco, dunque, perché sceglierne uno.

 

Le caratteristiche dei fornelli a gas 

I piani di cottura a gas possono variare in base al design, ai materiali e alle dimensioni. Partiamo con i materiali: nel caso dei fornelli a gas possono essere realizzati in acciaio inox, acciaio smaltato oppure in cristallo temperato. 

I più utilizzati sono quelli in acciaio inossidabile e in acciaio smaltato, entrambi caratterizzati da un’elevata resistenza e da un design che li rende adatti ad ambienti moderni ma anche classici. L’unica differenza tra i due materiali consiste nella possibilità di scegliere vari colori nel caso dell’acciaio smaltato, che inoltre, rispetto all’inox, è anche più semplice da pulire. 

Il cristallo temperato, invece, è l’ultimo arrivato nel mondo dei piani di cottura a gas, e gode del vantaggio di non surriscaldarsi come l’acciaio inox, quindi risulta molto più facile da pulire. Questi piani di cottura, inoltre, sono dotati di una valvola di sicurezza che impedisce la fuoriuscita del gas, se inavvertitamente capita di lasciare la manopola girata. 

In particolare, i fornelli a gas possono essere dotati di due tipologie di accensione: a tasto o tramite la manopola. Nel primo caso è necessario usare due mani: con una si tiene premuto il tasto di accensione e con l’altra si fa girare la manopola. Nel secondo caso, invece, basta farla ruotare per permettere la fuoriuscita di gas e fuoco. 

Quali sono i vantaggi dei piani di cottura a gas?

I vantaggi dei fornelli a gas sono diversi, a partire dal loro costo vantaggioso rispetto ai più moderni piani a induzione. Il gas inoltre, permette di utilizzare qualsiasi tipo di pentola, a differenza dell’induzione che per funzionare necessita un fondo magnetico.  

Per questa ragione, i piani a gas sono compatibile con  pentole e padelle in alluminio, in acciaio inox, in ceramica oppure in ghisa. Con i fornelli a gas è inoltre possibile scegliere la disposizione delle manopole e ovviamente sono molto semplici da utilizzare.

Sono piani di cottura tradizionali e molto comuni nelle nostre cucine, e nonostante l’avvento dei più’ innovativi sistemi a induzione, rimangono tra i più venduti sul mercato. Non è solo il prezzo conveniente che contribuisce al loro successo, ma soprattutto la loro facilità di utilizzo e la pulizia. 

Tra i migliori fornelli a gas ci sono infatti quelli in vetroceramica che, come nel caso dei piani a induzione, non si surriscaldano e non permettono che residui di cibo possano rimanere attaccati. 

Anche i fornelli dotati di una base in acciaio inox hanno i loro vantaggi, a partire dalla resistenza ai prodotti chimici e all’usura, elementi che contraddistinguono questo materiale. 

 

La fiamma verticale: l’innovazione del gas 

Il miglior piano cottura a gas è quello dotato di fiamma verticale, un prodotto di ultima generazione che rappresenta una vera rivoluzione in questo settore. I fornelli a gas con fiamma verticale sono caratterizzati da un bruciatore ultrapiatto che irradia appunto la fiamma in verticale e permette al calore di propagarsi in maniera diretta e uniforme. 

Questi grandi vantaggi consentono di ridurre i tempi di cottura e le dispersioni di calore perché, come vedremo qui sotto, tra gli svantaggi dei fornelli a gas troviamo proprio lo spreco di energia. I piani di cottura a fiamma verticale sono gli ultimi arrivati e il loro sistema brevettato “Direct Flame” è estremamente efficiente rispetto ai modelli tradizionali. 

 

Quali sono gli svantaggi del piano di cottura a gas?

I piani di cottura a gas tradizionali hanno anche dei punti deboli e, come abbiamo accennato qui sopra, lo spreco di energia raggiunge il 60% rispetto a quelli dotati di fiamma verticale o ai più innovativi piani a induzione. 

Il motivo del loro scarso risparmio energetico dipende proprio dal sistema di funzionamento, che irradia calore non solo sotto la pentola, ma anche intorno. Inoltre, è necessario tenere in considerazione i costi relativi all’allacciamento del gas e l’installazione, più complicata rispetto ai piani a induzione, che funzionano tramite energia elettrica. 

Inoltre, a meno che non optiate per i piani a gas in vetroceramica, quelli in acciaio inox o smaltato sono più complessi da pulire, a causa dei residui di cibo che possono incrostarsi. 

Fattori da valutare prima dell’acquisto 

A prescindere dal tipo di piano di cottura a gas che decidete di acquistare, ci sono delle caratteristiche da tenere sempre in considerazione, a partire dalle dimensioni, ovvero da quanti fuochi sono dotati.

I più venduti sono composti da quattro fuochi, ma ci sono modelli dotati di sei fuochi, per rispondere alle esigenze di grandi famiglie. Fate attenzione anche alle dimensioni di questi elementi, che non sono mai tutte uguali, e solitamente composti da diverse grandezze per adattarsi ai differenti diametri di pentole e padelle.

La fiamma si regola a mano ruotando la manopola e, per evitare sprechi eccessivi di energia, scegliete pentole e padelle adatte alle dimensioni dei fuochi, mai troppo grandi ma neppure il contrario.

 

 

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status