Il miglior forno per pizza

Forni per pizza – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2017

 

I normali forni a legna delle pizzerie raggiungono temperature molto elevate che sono indispensabili per ottenere una pizza fatta a regola d’arte. Queste temperature non si riescono a raggiungere nei forni tradizionali a incasso, ma quelli elettrici specifici per pizza possono avvicinarsi molto e, perciò, assicurano un risultato finale spesso eccellente. Per spendere al meglio il tuo denaro evitando di pentirti dell’investimento fatto, controlla prima di tutto qual è la temperatura massima raggiunta. Per altre informazioni che potrebbero aiutarti ti rimandiamo alla lettura della nostra guida dove puoi trovare anche l’elenco di quelli che sono per noi i modelli più validi. Se non hai tempo per leggere tutto, soffermati solo sui migliori. Il primo è G3 Ferrari Pizza Express Delizia G10006, versatile – puoi preparare anche torte salate, biscotti, ecc. – dotato di pietra naturale e termostato regolabile. Il secondo è Optima Express Happy Hour che riesce a raggiungere l’incredibile temperatura di 450°C.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior forno per pizza

 

La pizza è una tua grande passione? Beh, come darti torto: è davvero difficile trovare qualcosa di più gustoso e che si mangi più volentieri. Il piacere di gustare una pizza ogni volta che ne hai voglia è dunque un’ottima motivazione per acquistare un forno specificamente pensato per cuocere questo alimento.

Ma come dev’essere un elettrodomestico di questo tipo? Quali sono le sue caratteristiche e gli aspetti di cui tenere conto prima di scegliere? A queste e altre domande rispondiamo con la nostra guida e con la classifica delle recensioni sui migliori modelli in vendita sul mercato.

17

 

Guida all’acquisto

 

La forma migliore

I modelli di forno per pizza pensati per l’utilizzo tra le mura domestiche sono essenzialmente di due tipi. C’è quello con una forma tradizionale, che può essere equiparato a una sorta di fornetto, con uno spazio per ospitare una o due pizze, che sfrutta l’elettricità per generare il calore necessario alla cottura. Questo apparecchio è generalmente più costoso e obbliga a trovargli uno spazio sufficientemente ampio in cucina e dunque lo consigliamo soprattutto se pensi di utilizzarlo piuttosto di frequente.

L’altra tipologia di fornetti elettrici è rappresentata da quelli composti da due semigusci circolari, collegati tra loro alla base e dunque in grado di aprirsi come una sorta di conchiglia. Nella parte inferiore, dove bisogna collocare la pizza per la cottura, si trova una pietra refrattaria (alcuni modelli utilizzano una pietra ollare) mentre nella parte superiore c’è una serpentina elettrica che genera il calore.

La presenza della pietra è il vero valore aggiunto di questo tipo di apparecchi perché si tratta di un materiale che, una volta raggiunta la temperatura ideale, è in grado di mantenerla omogenea così da assicurare la perfetta cottura della pasta della pizza (ma anche di pane o altro).

La serpentina elettrica presente in tutti i modelli delle migliori marche assicura che la pietra raggiunga questa temperatura in pochi minuti (tipicamente una decina) e permette la cottura della pizza in circa 5 minuti.

 

Accessori e pulizia

Solitamente i fornetti elettrici sono piuttosto semplici da utilizzare e non necessitano di particolare abilità o manutenzione durante o dopo il loro uso. Qualche volta comunque, durante la fase di cottura, potrebbe essere necessario controllare la base della pizza e ruotarla leggermente così da favorirne una doratura uniforme.

Alcuni modelli vengono venduti con una paletta che può essere utilizzata sia per posizionare la pizza sulla pietra sia per appunto eseguire la succitata operazione di rotazione.

Uno dei limiti dei modelli a conchiglia è che possono essere usati per cuocere solo una pizza alla volta e dunque nel caso tu debba preparare più pizze, inevitabilmente le successive andranno… in coda. In ogni caso, il nostro consiglio è quello di pulire la pietra dopo ogni cottura, in modo da evitare che pezzi di pasta vi restino attaccati e si carbonizzino, compromettendo il sapore delle pizze successive.

18

 

Dimensioni e versatilità

Mettendo a confronto i prezzi è facile notare come il tipo di pietra utilizzata (refrattaria o ollare) e le dimensioni dell’elettrodomestico siano gli aspetti che più influenzano il costo finale.

Sempre soffermandoci sui modelli a conchiglia, il diametro della pietra è importante anche per stabilire quanto grande potrà essere la pizza che potrai preparare. Tipicamente i migliori fornetti sono in grado di ospitare pizze grandi come quelle che si mangiano in pizzeria.

Valuta infine se, oltre alla pizza, vuoi utilizzare questo apparecchio anche per cuocere altri alimenti, visto che sul mercato vi sono modelli che possono essere utilizzati anche per i biscotti, le castagne, i sandwich, i toast o le torte.

 

I migliori forni per pizza del 2017

 

Fare in casa la pizza come in pizzeria è diventata la nuova ossessione per gli appassionati di cucina, napoletani e non. Tra orde di fanatici del lievito madre e sostenitori della fermentazione con lievito di birra, un interrogativo accomuna entrambe le fazioni: quale forno per pizza comprare per ottenere risultati davvero degni di un provetto pizzaiolo? Per stupire parenti e amici con la vera pizza, sottile ma croccante e col cornicione alto e pieno di bolle, la giusta cottura non va sottovalutata, quindi spazio ai nostri consigli d’acquisto per suggerire una comparazione ragionata tra le offerte più interessanti oggi disponibili on line.

 

Prodotti raccomandati

 

G3 Ferrari Pizza Express Delizia G10006 

 

1.G3 Ferrari Pizza ExpressNella nostra classifica sui forni elettrici per pizza più venduti non può mancare il modello cult tra gli appassionati del genere, a detta di molti il miglior forno per pizza per ricreare in casa la stessa qualità della vera pizzeria napoletana, sempre che si accetti di rinunciare all’inconfondibile aroma che dà l’affumicatura della cottura a legna.

Il modello G3 cucina una pizza tonda alla volta, ma la cosa non costituisce un gran problema, visto che è estremamente rapido e garantisce una cottura omogenea e croccante, non paragonabile con quella del classico forno domestico. La temperatura arriva a 390° a fronte di un consumo massimo di corrente di 1200 watt, come la maggior parte dei phon per esempio. È dotato di termostato che indica il raggiungimento della temperatura ideale e include anche la pietra refrattaria che favorisce la distribuzione uniforme del calore lungo la base della pizza, oltre al completo assorbimento dell’umidità rilasciata dall’alimento durante la cottura per avere una fragranza e un risultato finale davvero imbattibili.

Nonostante le dimensioni contenute, con questo elettrodomestico è possibile preparare una notevole varietà di pietanze, tutti i prodotti che richiedono cottura in forno possono essere cotti con risultati notevoli: la cottura come nei forni professionali, combinata con le dimensioni compatte permette di rispondere alle esigenze di una famiglia o di una tavolata di amici in poco tempo e con un occhio di riguardo ai consumi, inferiori a quelli del forno di casa tradizionale.

Continuiamo la nostra guida per scegliere il miglior forno per pizza passando in rassegna i pregi e i difetti del prodotto che occupa la prima posizione nella nostra personale classifica.

 

Pro

Temperatura: È molto semplice. Più il forno è caldo, migliore è la cottura della pizza. Per questo i forni tradizionali raggiungono temperature altissime, a cui il fornetto Ferrari Pizza Express Delizia, con i suoi 390 gradi, si avvicina parecchio.

Pietra naturale: Cucinare sulla pietra ha tantissimi vantaggi, in particolare legati alla gestione dell’umidità dell’impasto. Potrai goderti una pizza con una base croccante e gustosa.

Versatile: Con il forno Ferrari potrai cucinare non solo il celebre piatto della tradizione campana, ma anche torte salate, panini, toast, biscotti, dolci, pasticcini e altro ancora.

Spia: Una spia ti indica quando la pietanza in preparazione è pronta.

 

Contro

Paletta: La paletta di legno fornita al momento dell’acquisto non è granché: ti conviene sostituirla al più presto con una in acciaio.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€88.18)

 

 

 

Optima Express Happy Hour 

 

1.Optima Express Happy HourL’avvento di internet ha cambiato radicalmente le nostre abitudini e specie le modalità di condivisione delle competenze è diventata più semplice e immediata. Così non stupisce che grandi chef condividano sui propri blog segreti e ricette fino a qualche tempo fa gelosamente custodite, ecco che si moltiplicano in rete le ricette per ottenere favolose pizze anche in casa.

Optima Express propone un forno in grado di portare in casa uno strumento essenziale per cucinare alla giusta temperatura l’impasto e ottenere una bella pizza croccante e gustosa come in pizzeria.

È specificamente dedicato alla cottura della pizza, si tratta di un modello elettrico dalla forma tondeggiante che ospita una pizza alla volta. La pietra refrattaria utilizzata come base consente un accumulo e quindi una distribuzione uniforme delle alte temperature raggiunte dal forno su tutta la base della pizza. Il cielo, cioè la calotta superiore è in acciaio cromato e isola bene il calore all’interno del forno.

La temperatura che raggiunge il forno arriva a 450°, nessun forno domestico, quelli tradizionalmente a incasso, è in grado di arrivare a questi livelli.

Cucinare la pizza a casa come in pizzeria è un gran lusso, ma non occorrono grandi investimenti per dotarsi della giusta attrezzatura. Scopri quale modello fa per te comparandone le caratteristiche essenziali.

 

Pro

Alte temperature: Il termostato consente di regolare la temperatura massima raggiunta dal forno, che si assesta sui 450° secondo il fabbricante, ma a detta degli utenti che lo usano è possibile la temperatura effettiva sia più bassa, seppure efficace.

Versatile: Non solo pizza, ma anche altre pietanze possono essere cotte direttamente sulla pietra refrattaria oppure servendosi dell’apposita piastra per evitare di sporcare eccessivamente la pietra.

Design gradevole: Lo stile del forno è piacevo e non manca chi decide di portarlo a tavola per sfornare pizze una dopo l’altra per far contenti gli amici.

 

Contro

Consumi non bassissimi: La potenza dichiarata è di 1.200 watt ma i tempi necessari per portare a temperatura il forno insieme alla necessità di sfornare una pizza alla volta, contribuiscono a far crescere i costi in bolletta.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Princess 115000 

 

3.Princess 115000Continuiamo con un altro modello, se non il più notevole tra i migliori forni per pizza venduti online, ha prestazioni ben rapportate alla spesa richiesta per possederlo. È un prodotto di facile utilizzo, intuitivo e semplice tanto che lo può usare anche un bambino, con le dovute precauzioni è chiaro.

È dotato di due piastre autoriscaldanti e antiaderenti, che funzionano entrambe erogando calore e distribuendolo uniformemente per assicurare una cottura veloce. Si usa solo chiuso, quindi racchiudendo all’interno il calore necessario per cucinare. È indicato per preparazioni piatte, come pizze, focacce o quiche, dato che lo spazio tra le due piastre non è eccessivo.

Si pulisce con facilità anche se non ha componenti removibili, basta un panno umido e l’accortezza di ungere appena la superficie prima dell’uso per far aumentare l’antiaderenza e quindi evitare che l’impasto si possa carbonizzare e attaccare alle piastre. La pizza si prepara in pochi minuti, dato che si può infornare direttamente condita e non ha bisogno di doppia cottura. Anche la pizza congelata acquisisce quel sapore in più diventando croccante al punto giusto, per dare un tocco di classe anche alla cena preparata in fretta e in poco tempo.

Passiamo ora in rassegna i pro e i contro del forno per pizza Princess. Il link che fa seguito a questa sezione ti suggerisce dove acquistare il prodotto a prezzi bassi e molto appetibili.

 

Pro

Economico: È il più economico tra i prodotti che ti consigliamo, eppure consente di produrre ottime pizze e di cuocere velocemente altre pietanze che in un normale forno impiegherebbero il doppio del tempo.

Versatile: Il forno per pizza Princess può essere usato con successo anche con molte altre ricette, tra cui torte salate, torte, frittate e tanto altro ancora.

Pratico: Ci vuole poco per imparare a padroneggiare il forno, che si pulisce facilmente con un panno umido.

 

Contro

Tasto di accensione: Purtroppo non è presente un tasto di accensione, per cui il forno si attiva non appena viene collegato alla corrente elettrica.

Materiali: I materiali impiegati sono ben antiaderenti, ma non sono certo di qualità come la pietra sfruttata dal primo modello della nostra classifica.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€60.5)

 

 

 

Ariete 00C090500AR0 Pizza Party

 

2.Ariete 00C090500AR0 Pizza PartyAnche Ariete propone una propria versione di forno per pizza dalla tipica forma rotonda in grado di sfornarne una per volta ma che si presentano davvero con un bell’aspetto come quelle della pizzeria.

Oltre alla cottura della pizza il forno consente di preparare anche altre pietanze, come fosse un forno tradizionale. Il termostato permette una regolazione della temperatura su cinque livelli, in modo da adattarsi bene alle altre pietanze come cornetti, torte salate, senza nessun limite alla fantasia culinaria, quanto piuttosto di spazio.

La pietra refrattaria alla base si combina con una potenza complessiva di 1.200 W che porta la serpentina a surriscaldarsi e trasmettere calore alla pietra che raggiunge altissime temperature, superiori a quelle cui arriva il forno di casa tradizionale.

La cottura della pizza è rapida, bastano 5 minuti e anche la temperatura interna si raggiunge in poco tempo così che il forno è pronto per l’uso senza necessitare lunghe attese che si traducono in un forte impatto in bolletta.

I prezzi bassi a cui è accessibile questo strumento non sono l’unico aspetto da tenere in considerazione prima di scegliere il modello adatto. Ecco una carrellata di pro e contro che bene lo descrivono.

 

Pro

Veloce: Impiega poco tempo tanto per cuocere come per raggiungere la temperatura di cottura ottimale, è possibile impostare il livello di calore ottimale in base all’alimento che si vuole cucinare.

Pietra refrattaria e serpentina: La pietra refrattaria accumula il calore e lo rilascia lentamente assorbendo l’umidità dell’impasto o di altri alimenti che si vogliono cucinare direttamente su pietra, mentre la serpentina superiore contribuisce a scurire la parte superiore della pizza.

Consumi ottimizzati: Questo tipo di forno non ha consumi bassi, si sa, ma la rapidità con cui è pronto per essere usato e con cui cucina gli alimenti consente di contenere un po’ il dispendio di elettricità.

 

Contro

Dotazione scarna: Manca la paletta per poggiare la pizza sulla pietra e poi rimuoverla una volta cotta. Andrà acquistata separatamente.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€61.66)

 

 

 

Klarstein Masaniello 

 

2.Klarstein MasanielloContinuando la nostra rassegna alla ricerca del miglior forno elettrico per pizza troviamo questo modello, anche se leggermente meno potente del precedente, comunque in grado di rispondere bene alle esigenze dei gourmand più esigenti.

Si tratta di un modello abbastanza capiente da ospitare al suo interno anche altre preparazioni diverse dalla semplice pizza, quindi spazio a lasagne, cannelloni, o carne cotta insieme al suo condimento. Il diametro del fornetto è di 25 cm, sufficientemente grande per potere ospitare una pizza tonda come quelle della pizzeria.

Ha il vantaggio di permettere la regolazione della temperatura delle due resistenze, la superiore e l’inferiore, in maniera indipendente, regolando così il calore in base alle esigenze di cottura della specifica pietanza.

Un timer con un segnale acustico avvisa che la pietanza ha cucinato per il tempo impostato, ma il comodo oblò trasparente sul coperchio del forno permette di controllare l’avanzamento della cottura senza aprirlo e disperderne il calore. Due sono gli elementi riscaldanti, le resistenze si trovano sia sopra che sotto, in modo da distribuire equamente il calore e garantire una cottura omogenea e rapida.

Anche questo modello ha riscontrato tanti pareri entusiasti da chi ha avuto modo di provarlo. Ecco i principali punti di forza e di debolezza che lo caratterizzano.

 

Pro

Capiente: Il forno Klarstein Masaniello mette a disposizione dell’utente un vassoio di 25 cm, abbastanza grande per una pizza di dimensioni comuni e in grado di ospitare una varietà di pietanze, dai cannelloni alle lasagne fino a un taglio di carne con il contorno.

Due resistenze indipendenti: La possibilità di regolare in maniera indipendente la temperatura della resistenza inferiore e di quella superiore permette di cuocere le varie pietanze in maniera ottimale.

Oblò: Grazie al vetro posto sulla parte superiore, è possibile studiare il grado di cottura della pizza senza bisogno di aprire anticipatamente il forno e dissipare così il calore accumulato.

 

Contro

Lento: Il forno Klarstein Masaniello non cuoce velocemente come gli altri, costringendoci a qualche minuto di attesa in più.

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casselin CFRP1 

 

4.Casselin CFRP1Nella nostra recensione abbiamo deciso di inserire anche la descrizione delle qualità di questo forno elettrico per pizza professionale, complemento ideale per arricchire la fornitura di una piccola attività gastronomica.

Il prezzo elevato è giustificato dall’impiego di materiali particolarmente solidi e dalle interessanti prestazioni che lo rendono un oggetto robusto e resistente a un uso intensivo. La struttura è in acciaio inossidabile, caratteristica indispensabile perché il forno possa trovare posto in una cucina professionale rispettando i requisiti delle normative in fatto di igiene e sanità. La base dove poggiare l’impasto è pietra refrattaria, che riesce a raggiungere in fretta la giusta temperatura anche perché alta è la capacità di riscaldamento del forno, arriva fino a 300 gradi. Il consumo importante, 2000 watt, si compensa con la rapidità della cottura e la fragranza dei prodotti cotti con questo forno. Le dimensioni ridotte, il vano di cottura è un rettangolo di 41 x 37 cm alto 9 cm ideale per cucinare una pizza alla volta, non costituiscono un grosso ostacolo, dato che si possono preparare tante teglie da servire a porzione da alternare in base al condimento preferito tenendo il forno acceso a lungo senza paura di surriscaldarlo e danneggiarlo.

Guardiamo, di nuovo, più nel dettaglio le caratteristiche positive e quelle negative del prodotto recensito. L’elenco ti sarà utile al momento di scegliere quale forno per pizza acquistare.

 

Pro

Professionale: Il forno in questione è pensato per piccole attività di gastronomia e non stupisce, quindi, che sia dotato di caratteristiche di alto profilo e consenta di cuocere ottime pizze in un batter d’occhio.

Pietra refrattaria: Una delle caratteristiche più importanti del forno per pizza Casselin è la base in pietra refrattaria, che raggiunge rapidamente la temperatura adeguata e procede a produrre pizze croccanti e saporite.

 

Contro

Costo: Per acquistare il forno per pizza Casselin è necessario un esborso notevole, difficilmente sostenibile da un privato a meno che non sia davvero desideroso di organizzare la migliore pizzata in casa con gli amici.

1 alla volta: Il forno permette di cuocere solo una pizza (sebbene grande, con un diametro che può arrivare ai 35 cm) alla volta, un problema soprattutto per chi intende usarlo a scopo professionale.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€416.9)

 

 

 

Kemper 90655

 

5.Kemper 90655Vediamo adesso come scegliere un buon fornetto per pizza che abbia tutte le carte in regola per servire le nostre cene all’aperto in compagnia dei nostri amici e parenti.

Questo forno funziona a gas, è dotato di allaccio per l’alimentazione a GPL tramite la comune bombola, i fuochi sono posizionati al di sotto della pietra refrattaria, che raggiunge in poco tempo i 400° che sembrano parecchi, ma in realtà compensano la non alimentazione del cielo, cioè la parte superiore del forno. Attenzione quindi, chi desidera la pizza un po’ bruciacchiata anche sopra dovrà orientarsi su un altro modello. La struttura è in acciaio inox, il termostato e il timer aiutano a controllare la temperatura del forno e l’avanzamento della cottura delle pietanze.

L’alta temperatura e la possibilità di chiudere l’imbocco del forno, permettono di cuocere in meno di 5 minuti una pizza pronta da servire a tavola. Ovviamente non c’è limite alla fantasia e questo forno si presta bene a soddisfare le esigenze di cottura di qualsiasi alimento, quindi spazio alla preparazione di verdure o carni, cotte direttamente sulla pietra refrattaria senza paura che si macchi dato che raggiunge temperature veramente notevoli.

Passiamo ora ad analizzare nel dettaglio i pregi e i difetti del forno. Sarà quello che fa per te?

 

Pro

Temperatura: Il forno è in grado di raggiungere molto velocemente (bastano circa 5 minuti) l’altissima temperatura di 400 gradi, uno dei segreti nella preparazione di pizze con una marcia in più.

Due pizze: Nel forno Kemper entrano anche due pizze di buone dimensioni alla volta (per un totale di circa 50 pizze l’ora). In questo modo si può far rapidamente fronte agli ordini o sfamare in un lampo tutta la famiglia.

 

Contro

Costo: Anche in questo caso, l’esborso richiesto è un grosso freno all’adozione del forno anche da parte di privati e per un uso domestico.

Cottura dal basso: La cottura della pizza avviene solo dal basso, dato che il forno non è provvisto di fonti di calore dall’alto. Per questo il prodotto finale potrebbe risultare poco appetibile a chi preferisce una crosticina bruciacchiata anche sopra.

Acquista su Amazon.it (€445)

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 votes, average: 4.30 out of 5)
Loading...