fbpx

Il miglior forno elettrico ventilato

Ultimo aggiornamento: 17.09.19

Forni elettrici ventilati – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Chi ama preparare le proprie pietanze al forno, ha bisogno di un modello ventilato in grado di garantire una cottura omogenea. Quando si sceglie un elettrodomestico del genere, è bene considerare il punto della cucina nel quale posizionarlo, data la sua emissione di calore. Inoltre deve trovarsi anche abbastanza vicino a una presa, per evitare di usare scomode prolunghe. In base allo spazio a disposizione, è possibile indirizzarsi su una capacità maggiore o minore, che può consentire di preparare piatti più o meno abbondanti. La nostra guida ha lo scopo di farvi trovare il prodotto giusto. Se non avete tempo di consultarla, ecco un’anteprima delle nostre selezioni. Lo Spice SPP005-N ha un costo basso e dimensioni molto contenute, che permettono di collocarlo dove si vuole. La presenza del doppio vetro consente di isolare meglio la temperatura. Ci ha convinto anche il De’Longhi EO 2475, con ben sette sistemi di cottura e un sistema di ventilazione molto più potente rispetto a quello di altri forni elettrici.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere i migliori forni elettrici ventilati del 2019?

 

Come elemento di cottura addizionale o come unica soluzione per una casa piccola, il forno elettrico ventilato ti offre l’opportunità di preparare ogni tipo di pietanza che desideri. Tra i vari modelli presenti sul mercato, ne abbiamo scelti alcuni per te. Dai un’occhiata ai nostri consigli e valuta quale sia quello più consono alle tue esigenze.

Quando ti appresti ad acquistare un prodotto del genere, ci sono alcuni elementi da considerare. Prima di tutto, devi conoscere il luogo nel quale collocarlo: il forno elettrico ha bisogno di un certo spazio attorno, perché produce calore, quindi accertati che sia lontano almeno 10 centimetri da oggetti e mobili, di modo da non correre pericolo. Importante anche la vicinanza di una presa, dato che il cavo elettrico non è mai più lungo di un metro, altrimenti dovrai usufruire di una prolunga.

A seconda dell’uso che ne devi fare, scegli le sue dimensioni: per poche persone, ne basterà uno dai 30 litri in su, altrimenti dovrai orientarti sui 60 litri, occupando notevole spazio in casa.

Se hai una certa dimestichezza con la tecnologia o ti piace usare comandi molto intuitivi, orientati su un modello con display digitale. In caso contrario, le tradizionali manopole saranno indispensabili per regolare temperatura e tempi di cottura.

Un certo riguardo merita la maniglia, da preferire molto larga e rivestita di modo da proteggerti dal calore. Il rivestimento interno, poi, dev’essere fatto in modo da non doverti far stare troppo tempo a sgrassarlo.

La presenza di un kit di accessori, con una teglia e una griglia, può essere molto utile per aiutarti nella cottura dei cibi più complicati: lo spiedo per il girarrosto, per esempio, consente di preparare piatti di carne come nel forno tradizionale.

Non tutti i modelli sono dotati di una luce interna, fondamentale in caso di wattaggio basso, che impedisce di vedere bene i cibi senza aprire lo sportello, compromettendone la giusta cottura.

Il vantaggio della ventola sta nel poter cuocere da tutti i lati la pietanza che desideriamo, soprattutto i dolci. I forni ventilati possono utilizzare solo una resistenza o entrambe, per diminuire il tempo di realizzazione del piatto. Sono in ogni caso molto veloci e sta a te scegliere quale sia quello che fa più al caso tuo.

 

Prodotti raccomandati

 

Spice SPP005-N

 

Decisamente a basso costo, questo modello della Spice ha dimensioni molto contenute e può essere posto in un luogo poco spazioso.

Ha una capacità di 31 litri, giusta per chi non ha particolari necessità di cucinare grandi porzioni di cibo. Gli utenti si dicono soddisfatti della velocità con la quale riscalda e cuoce nei tempi canonici anche i piatti più complicati, grazie alle resistenze superiori dotate di una specie di riflettore, che convoglia il calore irradiato direttamente sulle pietanze.

Si può utilizzare come forno ventilato usando solo la parte superiore, quella inferiore o entrambe, per ottenere un risultato più soddisfacente. La presenza del doppio vetro isola ancora di più la parte interna, riducendo al minimo la dispersione di temperatura.

Molto utili la griglia e la leccarda removibili, inclusi nella confezione, per poter variare nella preparazione delle pietanze più disparate. Non in ultimo, il ridotto consumo di elettricità, come testimoniato dagli acquirenti, lo fa ritenere il migliore forno elettrico ventilato del 2019.

Ecco il più economico tra i forni elettrici ventilati presentati in questa guida, apprezzatissimo dai consumatori principalmente per questo motivo.

Pro
Economico:

È da considerare a tutti gli effetti un prodotto a basso costo, ma non per questo è meno prestante di altri modelli analoghi.

Dimensioni contenute:

Grazie alle misure ridotte può essere comodamente tenuto su un ripiano della cucina, con il minimo ingombro, risultando un modello adatto anche alle cucine più piccole.

Prestazioni:

Con il doppio vetro anteriore, che riduce al minimo la dispersione di calore, e lo strato riflettente posto dietro le resistenze, che ne aumenta l\'efficienza termica, i tempi di cottura sono rapidi. Inoltre possiede anche la funzione di forno ventilato.

Capienza:

Nonostante le dimensioni ridotte ha la considerevole capienza di 31 litri, ciò gli permette la cottura di un\'ampia varietà di pietanze, dalle paste al forno fino agli arrosti o al pesce.

Contro
Temperatura:

Fate attenzione quando è in funzione, perché tende a riscaldarsi molto.

Acquista su Amazon.it (€57,6)

 

 

 

De’Longhi EO 2475

 

Adatto a chi intende spendere per avere un prodotto di qualità, questo prodotto De’Longhi, con i suoi 24 litri, offre molti vantaggi. In primis, i suoi sette diversi sistemi di cottura, che ti danno un’ampia scelta su come cucinare un piatto o semplicemente ti permette di scongelare più rapidamente quello che intendi mangiare.

La funzione Heat Convection fa sì che tu possa cuocere su due distinti livelli, riducendo del 15% il tempo di realizzazione della pietanza. Il suo sistema di ventilazione è più potente rispetto a quello di altri forni elettrici, in quanto provvisto di un elemento riscaldante circolare che diffonde il calore più uniformemente e garantisce una cottura più performante.

Il suo interno è smaltato con lo speciale Durastone II, un materiale più resistente ai graffi e alle alte temperature, che ti assicura una lunga durata nel tempo e non ti costringe a sostituire il prodotto perché rovinato. Il doppio vetro, insieme al sistema di isolamento brevettato, limitano la dispersione di calore e fanno sì che i cibi si cuociano prima e meglio.

Questo modello è particolarmente adatto per le cucine piccolissime, nelle quali acquistare un forno elettrico ventilato di dimensioni ridotte è l’unica soluzione possibile.

Pro
Prestazioni:

Con sette diversi sistemi di cottura offre una grande versatilità d\'impiego: cottura tradizionale e ventilata, cottura delicata, scongelamento degli alimenti, gratinatura, grill e mantenimento in caldo.

Thermo Shield:

Lo sportello anteriore con doppio vetro e lo speciale sistema di isolamento Thermo Shield riducono la dispersione del calore e mantengono alta l\'efficienza del forno.

Heat Convection:

Questo particolare sistema permette al forno di convogliare il calore direttamente sulle pietanze, su due distinti livelli a seconda della regolazione, riducendo del 15% i tempi di cottura richiesti.

Durevole:

L\'interno del forno è smaltato con uno strato di Durastone II; questo materiale esclusivo di De\'Longhi ha una maggiore resistenza ai graffi e alle alte temperature ed è più duraturo e facile da lavare.

Contro
Caro:

È un forno prestante, ma ha anche un prezzo abbastanza alto rispetto la media.

Acquista su Amazon.it (€183,24)

 

 

 

Ardes AR6236

 

A prezzo medio, il forno elettrico della Ardes offre una capacità di ben 35 litri per preparare ogni tipo di piatto.

Il punto di forza del prodotto è la presenza del girarrosto, che consente di cucinare, per esempio, un buon pollo in poco tempo grazie al sistema di ventilazione. Si può scegliere se utilizzarla nella parte superiore, inferiore o entrambe, per avere più croccantezza.

Il doppio vetro trattiene il calore e rende più performante la cottura, che può essere regolata tramite il timer.

Ma quello che fa di questo il miglior forno elettrico ventilato è il design elegante, che lo rende un oggetto bello da esporre, per completare con classe il tuo arredamento.

Se invece cercate un forno elettrico ventilato nuovo, ma che non sia complicato da usare, allora l’AR6236 potrebbe essere la scelta ideale, stando ai pareri dei consumatori.

Pro
Volume:

Con i suoi 35 litri di volume interno, è il più capiente dei tre modelli esaminati in questa scheda, e si presta tranquillamente alla cottura di qualsiasi tipo di piatto.

Semplicità:

Uno degli aspetti più apprezzati dai consumatori è la sua semplicità; una manopola per selezionare la temperatura, un timer per impostare i tempi e una manopola per selezionare le diverse modalità di cottura e lo spegnimento del forno.

Girarrosto:

Oltre alla griglia e alla leccarda, accessori comuni a tutti i forni, l\'AR6236 è dotato anche di un girarrosto, che gli permette di grigliare senza problemi polli e piccola selvaggina.

Design:

Sia le linee sia il colore lo rendono molto bello da vedere.

Contro
Tempi di cottura:

L\'unica pecca, secondo gli acquirenti, sono i tempi di cottura, molto lunghi.

Acquista su Amazon.it (€114,9)

 

 

 

Come utilizzare un forno elettrico ventilato

 

Per ottenere una cottura uniforme del cibo non c’è niente di meglio di un forno elettrico ventilato. Va però detto che c’è un prezzo da pagare per questo tipo di preparazione. Il cibo, infatti, rischia di venir fuori eccessivamente asciutto, di conseguenza non tutte le ricette si prestano alla perfezione con questo tipo di elettrodomestico. La soluzione più ovvia sarebbe quella di un forno che possa offrire diversi tipi cottura.

 

 

Cibi non adatti a un forno ventilato

Per dare un’idea più precisa ai nostri lettori, riteniamo opportuno indicare alcune dei cibi che non riescono particolarmente bene in un forno ventilato. Per esempio le torte così come il pan di spagna, non richiedono la ventilazione. Tale discorso vale anche per la pasta sfoglia, il pane, le focacce e la pizza.

 

Cibi adatti al forno ventilato

Dopo aver visto quali sono i cibi che sarebbe meglio non preparare in un forno ventilato, vediamo invece cosa si può cucinare. Se vi piace la pasta al forno, non c’è niente di meglio ma anche il pesce al cartoccio o l’arrosto vengono particolarmente saporiti e ben sugosi. Resterete soddisfatti della cottura anche per crostate e biscotti.

 

Il grill

Sia il forno statico che quello ventilato hanno in comune il grill. Generalmente si usa nella fase finale della cottura per dare quel tocco di doratura e rendere la superficie di ciò che si sta cucinando, più croccante. Ma se è in funzione la ventola, in combinazione con il grill, l’interno si manterrà umido. Questo tipo di cottura è particolarmente indicato per la carne.

 

Evitare di aprire il forno durante la cottura

Il forno ventilato va sempre preriscaldato prima di infornare il cibo. Inoltre bisognerebbe evitare di aprirlo durante la cottura per evitare la dispersione del calore. Per certe ricette, poi, aprire il portellone potrebbe avere addirittura effetti irreparabili, in particolare durante la preparazione di alcuni dolci.

 

 

Non riempire troppo il forno

In un forno è possibile cucinare su due piani, Tale soluzione, però, non sempre è consigliabile. In un forno statico lo sconsigliamo assolutamente (fatte salve alcune eccezioni) ma anche con un forno ventilato, nonostante la migliore distribuzione del calore, sarebbe meglio evitare la preparazione di più ricette per ottenere la migliore cottura possibile.

 

L’altezza della teglia

Per una cottura ottimale è molto importante anche l’altezza della teglia che solo in caso di indicazioni precise può essere messa a contatto diretto con il fondo del forno. In questo caso bisogna essere molto vigili perché a bruciare tutto, basta poco. In genere è preferibile sistemare la teglia a metà altezza, anche se quando si usa il grill, è opportuno avvicinarla a quest’ultimo.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 voti, media: 4.60 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status