I 7 Migliori Forni per Pizza del 2020

Ultimo aggiornamento: 23.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Forno per pizza – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Per spendere al meglio il vostro denaro date un’occhiata ai due forni per pizza che ti consigliamo più di tutti gli altri esaminati, sono anche quelli preferiti dai consumatori. Il primo è G3 Ferrari Pizza Express Delizia G10006, versatile – puoi preparare anche torte salate, biscotti, ecc. – dotato di pietra naturale e termostato regolabile. Il secondo è il modello Spice – Caliente, uno dei più interessanti da prendere in considerazione per via delle buone caratteristiche costruttive e per il prezzo molto contenuto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior forno per pizza?

 

La pizza è una tua grande passione? Beh, come darti torto: è davvero difficile trovare qualcosa di più gustoso e che si mangi più volentieri. Il piacere di gustare una pizza ogni volta che ne hai voglia è dunque un’ottima motivazione per acquistare un forno specificamente pensato per cuocere questo alimento.

Ma come dev’essere un buon forno per pizza? Quali sono le sue caratteristiche e gli aspetti di cui tenere conto prima di scegliere? A queste e altre domande rispondiamo con la nostra guida e la classifica con le recensioni di quelli che pensiamo siano i migliori modelli in vendita sul mercato per rapporto tra qualità e prezzo.

 

La forma migliore

I modelli di forno per pizza pensati per l’utilizzo tra le mura domestiche sono essenzialmente di due tipi. C’è quello con una forma tradizionale, che può essere equiparato a una sorta di fornetto, con uno spazio per ospitare una o due pizze, che sfrutta l’elettricità per generare il calore necessario alla cottura. Questo apparecchio è generalmente più costoso e obbliga a trovargli uno spazio sufficientemente ampio in cucina e dunque lo consigliamo soprattutto se pensi di utilizzarlo piuttosto di frequente.

L’altra tipologia di fornetti elettrici è rappresentata da quelli composti da due semigusci circolari, collegati tra loro alla base e dunque in grado di aprirsi come una sorta di conchiglia. Nella parte inferiore, dove bisogna collocare la pizza per la cottura, si trova una pietra refrattaria (alcuni modelli utilizzano una pietra ollare) mentre nella parte superiore c’è una serpentina elettrica che genera il calore.

La presenza della pietra è il vero valore aggiunto di questo tipo di apparecchi perché si tratta di un materiale che, una volta raggiunta la temperatura ideale, è in grado di mantenerla omogenea così da assicurare la perfetta cottura della pasta della pizza (ma anche di pane o altro).

La serpentina elettrica presente in tutti i modelli delle migliori marche assicura che la pietra raggiunga questa temperatura in pochi minuti (tipicamente una decina) e permette la cottura della pizza in circa 5 minuti.

Controlla sempre anche qual è la temperatura che il forno permette di raggiungere. Deve essere molto elevata per garantire una buona riuscita.

 

Accessori e pulizia

Solitamente i fornetti elettrici sono piuttosto semplici da utilizzare e non necessitano di particolare abilità o manutenzione durante o dopo il loro uso. Qualche volta comunque, durante la fase di cottura, potrebbe essere necessario controllare la base della pizza e ruotarla leggermente così da favorirne una doratura uniforme.

Alcuni modelli vengono venduti con una paletta che può essere utilizzata sia per posizionare la pizza sulla pietra sia per appunto eseguire la succitata operazione di rotazione.

Uno dei limiti dei modelli a conchiglia è che possono essere usati per cuocere solo una pizza alla volta e dunque nel caso tu debba preparare più pizze, inevitabilmente le successive andranno… in coda. In ogni caso, il nostro consiglio è quello di pulire la pietra dopo ogni cottura, in modo da evitare che pezzi di pasta vi restino attaccati e si carbonizzino, compromettendo il sapore delle pizze successive.

Dimensioni e versatilità

Mettendo a confronto i prezzi è facile notare come il tipo di pietra utilizzata (refrattaria o ollare) e le dimensioni dell’elettrodomestico siano gli aspetti che più influenzano il costo finale.

Sempre soffermandoci sui modelli a conchiglia, il diametro della pietra è importante anche per stabilire quanto grande potrà essere la pizza che potrai preparare. Tipicamente i migliori fornetti sono in grado di ospitare pizze grandi come quelle che si mangiano in pizzeria.

Valuta infine se, oltre alla pizza, vuoi utilizzare questo apparecchio anche per cuocere altri alimenti, visto che sul mercato vi sono modelli che possono essere utilizzati anche per i biscotti, le castagne, i sandwich, i toast o le torte.

Sapete che si può preparare la pizza anche in un forno a vapore? Scopritene di più su questo elettrodomestico cliccando sul link.

 

I 7 Migliori Forni per Pizza – Classifica 2020

 

Fare in casa la pizza come in pizzeria è diventata la nuova ossessione per gli appassionati di cucina, napoletani e non. Tra orde di fanatici del lievito madre e sostenitori della fermentazione con lievito di birra, un interrogativo accomuna entrambe le fazioni: quale forno per pizza comprare per ottenere risultati davvero degni di un provetto pizzaiolo? Per stupire parenti e amici con la vera pizza, sottile ma croccante e col cornicione alto e pieno di bolle, la giusta cottura non va sottovalutata, quindi spazio ai nostri consigli d’acquisto per suggerire una comparazione ragionata tra le offerte più interessanti oggi disponibili on line.

 

1. G3 Ferrari Pizza Express Delizia 

Principale vantaggio

Spicca l’elevata temperatura che questo forno è in grado di raggiungere e, cioè, circa 400 gradi, molto di più di un forno tradizionale da cucina. In questo modo la pizza si cuoce in cinque minuti, il condimento non si secca e il risultato è sorprendente.

 

Principale svantaggio

Le due mezze palette in dotazione non sono granché. Molti consumatori le hanno sostituite con un modello più professionale, all’altezza della qualità del forno.

 

Verdetto 9.8/10

Campione di vendite online, il forno G3 Ferrari è stato estremamente apprezzato dagli utenti. È disponibile nella versione con due pietre refrattarie, una sopra e una sotto, per cuocere meglio anche panini, toast, tigelle, piadine.

Acquista su Amazon.it (€107,93)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Temperatura

Pur essendo un alimento fondamentalmente semplice quanto a ingredienti, la stessa pizza può essere preparata in modi molto diversi; del resto, tutti hanno una ricetta più o meno segreta che custodiscono gelosamente…

In ogni caso, un buon forno per pizza è fondamentale per determinare il successo della pizza: una delle caratteristiche che bisogna subito valutare è la temperatura che permette di raggiungere. Quando si usa un normale forno da cucina per preparare la pizza il risultato, seppur di qualità, non potrà mai essere eccezionale perché la temperatura raggiunta, diciamo intorno ai 250 gradi, non è molto elevata per cuocere la pizza.

In questo caso parliamo di un forno che arriva a circa 400 gradi, una temperatura non dissimile da quella raggiunta nei classici forni a legna delle pizzerie (ecco le 8 migliori pizzerie in Italia). Questo significa che non occorrerà troppo tempo per cuocerla – qui bastano 5 minuti – e, quindi, non assumerà la consistenza biscottata che deriva proprio da una cottura prolungata.

Risultato

Il forno G3 Ferrari Express Delizia è di gran lunga uno dei più conosciuti, apprezzati e venduti sul mercato. Il motivo è il costo non eccessivo e, soprattutto, i risultati notevoli che permette di ottenere, come conferma la stragrande maggioranza degli utenti.

Da sottolineare la qualità della pietra naturale refrattaria utilizzata che raccoglie il calore e lo distribuisce uniformemente su tutta la superficie. Questo forno, in particolare, ha la pietra alla base e la resistenza a forma circolare in alto, ma c’è un altro modello G3 Ferrari con due pietre, una sopra e una sotto che assicura maggiore versatilità perché il fornetto diventa una tigelliera o tostiera per cuocere più efficacemente piadine, toast, panini, focacce, torte dolci e salate. Costa circa il doppio. Quando bisogna cuocere la pizza, la pietra superiore va tolta.

In ogni caso, grazie all’elevata temperatura raggiunta e con un po’ di pratica, si riuscirà a ottenere un risultato sorprendente per un fornetto del genere perché il condimento non si asciuga.

 

Altre caratteristiche

Questo modello non produce fumo eccessivo ma, come tutti i forni per pizza, quando il condimento cola verso i bordi, la sua formazione è inevitabile e sulla pietra si crea una crosticina nera che andrà poi pulita, per cui è bene non esagerare.

Molto apprezzate le ricette incluse nel manuale d’istruzioni, meno invece le palettine in dotazione, decisamente non all’altezza della qualità di questo forno.

Tra le altre caratteristiche da segnalare ricordiamo i consumi non elevati: l’assorbimento è pari a 1.200 watt ma bisogna considerare che per cuocere una pizza bastano cinque minuti.

Naturalmente, parliamo di un fornetto capace di produrre una pizza alla volta, per cui gli ospiti dovranno aspettare qualche minuto tra una pizza e l’altra…

 

Acquista su Amazon.it (€107,93)

 

 

 

2. Spice Caliente Forno Pizza Resistenza Circolare

 

Un bel forno per pizza in grado di raggiungere le alte temperature necessarie per dare impulso e cottura in pochi minuti alla pizza cruda. Quindi non si tratta del solito modello economico per cuocere le pizze congelate. Svolge bene il suo compito e si presta a essere usato con frequenza per soddisfare le esigenze di una famiglia.

La resistenza di 1.200 watt permette di raggiungere i 400° necessari per cuocere la pizza a puntino. Anche se sono diversi i commenti degli utenti che suggeriscono di modificare leggermente il forno cambiando la resistenza. Questa stacca prima e quando il forno raggiunge 300° si spegne, il risultato finale non è l’ideale in questo modo.

La base del forno è di 32 cm, quindi grande abbastanza da accogliere una pizza ben stesa e in grado di saziare l’appetito dei commensali man mano che si preparano le altre. La pizza poggia su pietra refrattaria, perfetta per una cottura asciutta e croccante.

Pro
Economico:

Il forno è proposto a un prezzo molto interessante e per questo piace a tanti utenti che lo eleggono prodotto dell’anno per via della sua affidabilità e buone prestazioni.

Potente e in grado di raggiungere 400° C:

Così come vuole la tradizione, anche questo forno riesce a raggiungere la temperatura ottimale. Infatti conta su una resistenza di 1,2 kW perfetti per raggiungere e mantenere le temperature più alte.

Con base di pietra refrattaria:

Immancabile la pietra refrattaria per assorbire l’umidità residua della pasta cruda durante la cottura. Il risultato è una pizza croccante e cotta a puntino.

Contro
Il termostato non è efficiente:

Per raggiungere le prestazioni di cui il forno è davvero capace a volte serve modificare il termostato per evitare che stacchi prima di raggiungere la giusta temperatura.

Acquista su Amazon.it (€94,9)

 

 

 

3. Larem Forno Pizza Doppia Cottura

 

La novità di questo forno per pizza sta tutta nella progettazione innovativa. La base si poggia direttamente sul fornello e il cielo invece è riscaldato con la resistenza che consente una cottura uniforme e croccante.

In questo modo si limitano le dispersioni di calore e l’effetto finale è proprio simile a quello della cottura in forno a legna. Questo accorgimento consente di raggiungere temperature elevatissime, 450°, con un consumo elettrico leggermente più contenuto. Infatti la potenza massima della resistenza è di 1.000 watt, notevole ma non la più alta. Le pizze così sono pronte in meno di quattro minuti e con la croccantezza ideale.

È costruito interamente in alluminio pressofuso e per questo offre una buona garanzia di durabilità e resistenza. Il materiale è trattato in modo da diventare particolarmente solido e robusto e reggere bene anche all’uso più intensivo.

Invece della pietra refrattaria ha una base rivestita a pietra con superficie antigraffio destinata a durare a lungo.

Pro
Innovativa doppia cottura:

Sfrutta un ingegnoso sistema che assicura il raggiungimento della massima temperatura, ben 450°, in modo che sia uniforme sia sotto che sopra. La base, infatti, poggia direttamente sul fornello mentre il cielo è dotato di resistenza elettrica.

Alluminio pressofuso:

Questo materiale assicura la massima resistenza e robustezza alla struttura che si presta a resistere a un uso intensivo e prolungato.

Paletta in dotazione:

Il gadget per eccellenza, che consente di mettere in posizione e tirare via le pizze man mano che sono pronte.

Contro
Costoso:

Il prezzo del forno è particolarmente importante e per questo potrebbe risultare fuori budget per chi cerca un accessorio da usare di tanto in tanto.

Acquista su Amazon.it (€168,39)

 

 

 

4. Ariete 909 Pizza in 4 Minuti Forno per Pizza

 

Ariete propone un forno per pizza dal design compatto ed esteticamente gradevole capace di valorizzare l’arredamento di qualsiasi cucina, riuscendo a trovare posto anche negli spazi più angusti grazie al suo ingombro ridotto. 

Pur essendo proposto a un prezzo molto conveniente, l’azienda non ha lesinato sulla bontà dei materiali, che si sono dimostrati solidi e particolarmente resistenti sia all’usura sia alle cadute accidentali, ideale soprattutto per chi dovrà farne un utilizzo intensivo.

È dotato di una piastra in pietra refrattaria di eccellente qualità che permette di cuocere e/o riscaldare pizze e focacce come in un vero forno a legna, con l’ulteriore vantaggio di poter regolare la temperatura di servizio su cinque livelli differenti, fino a un massimo di 400°C.

Una volta inserita la spina nella presa di corrente e impostati i parametri necessari, è pronto all’uso in soli cinque minuti, impiegando poco tempo tanto per cuocere quanto per raggiungere la temperatura ottimale, così da garantire anche un impatto minimo sugli importi in bolletta.

Pro
Efficiente:

La solidità costruttiva è sicuramente il principale punto forte del modello, ma non è il solo poiché dispone anche di un'efficiente piastra in pietra refrattaria capace di diffondere il calore in modo uniforme per ricreare le stesse condizioni di un tradizionale forno a legna.

Temperatura:

Il termostato in dotazione permette di regolare la temperatura fino a un massimo di 400°C e grazie al timer integrato si potrà tenere costantemente sotto controllo lo stato della preparazione, senza pericolo di bruciare le pietanze.

Veloce:

Impiega soli cinque minuti per raggiungere il livello di calore impostato, così da evitare lunghe attese che potrebbero tradursi in un maggiore dispendio energetico.

Accessori:

Nel prezzo sono incluse due palette per pizza e un ricettario ricco di consigli utili per portare qualcosa di nuovo in tavola.

Contro
Pulizia:

È stato difficile trovare un difetto a un elettrodomestico così completo ed efficiente, ma volendo spaccare il capello l'unica rimostranza è l'impossibilità di poter rimuovere la piastra dal suo alloggiamento per pulirla in modo accurato dopo l'uso.

Acquista su Amazon.it (€86,11)

 

 

 

5. Bestron Forno elettrico per Pizza con Grill

 

Nel selezionare i migliori forni per pizza da includere tra i nostri consigli d’acquisto, abbiamo dato importanza a diversi fattori, tutti riconducibili alle caratteristiche offerte da questo interessante modello a marchio Bestron.

Rientra tra i prodotti più venduti e apprezzati del momento in virtù di un’eccellente qualità costruttiva che difficilmente deluderà le aspettative, a cui si associa un prezzo molto vantaggioso che ne permette l’acquisto senza fare grossi sacrifici.

Oltre a un termostato per la regolazione della temperatura (fino a un massimo di 180°C), dispone di un potente grill con rivestimento antiaderente e impugnatura termoisolante che può essere trasformato all’occorrenza in un’ampia piastra di cottura, raddoppiando lo spazio a disposizione grazie all’apertura a 180 gradi.

Sebbene non sia provvisto di un timer per impostare il tempo di preparazione richiesto dalla ricetta, abbiamo trovato molto utile il comodo oblò trasparente posto sul profilo superiore del forno, grazie al quale sarà possibile controllare in ogni momento lo stato di cottura della pizza, così da non essere costretti ad aprire continuamente il coperchio provocando inutili dispersioni di calore.

Pro
Temperatura:

La possibilità di poter regolare la temperatura di servizio a piacimento permette di cuocere gli impasti in maniera ottimale, garantendo una distribuzione sempre uniforme del calore.

Versatile:

Nonostante il design compatto offre una superficie di cottura di 37,5 x 31 centimetri, e qualora lo spazio concesso non fosse sufficiente, si potrà raddoppiare la superficie utile grazie al pratico sistema di apertura a 180°.

Oblò:

Per impedire ogni possibile dissipazione di calore, Bestron ha pensato bene di dotare l'elettrodomestico di un oblò in vetro trasparente per controllare lo stato di cottura delle pietanze senza bisogno di aprire il coperchio.

Rapido:

Sebbene questi tipi di forni siano particolarmente famelici di energia, la velocità con cui riesce a raggiungere la temperatura ideale gli permette di ridurre notevolmente i consumi energetici.

Contro
Timer:

L'unica pecca del prodotto è la mancanza di un timer che sicuramente ne avrebbe reso l'utilizzo più comodo e agevole, ma considerato il prezzo economico a cui viene venduto non possiamo storcere troppo il naso.

Acquista su Amazon.it (€56,15)

 

 

 

6. H.Koenig NAPL350 Forno per Pizza Napoletana

 

Se siete dei veri intenditori della pizza napoletana e state cercando un forno che vi permetta di prepararla a casa in maniera quasi professionale, il NAPL350 di H.Koenig potrebbe fare al vostro caso.

Con il suo diametro di 32 centimetri e un design elegante che lo rende un piccolo gioiello da tenere in bella mostra nella propria cucina, questo elettrodomestico promette risultati impeccabili con il minimo sforzo. Non solo, dal momento che gli bastano pochi minuti per raggiungere la temperatura ideale, potrete preparare pizze e focacce per tutta la famiglia in tempi rapidi e con un impatto minimo sui consumi energetici anche in caso di utilizzi frequenti.

Inoltre, non dovrete più preoccuparvi di tenere costantemente sotto controllo lo stato di preparazione delle pietanze, poiché l’apparecchio è dotato di una pratico timer (da 0 a 15 minuti) con funzione di autospegnimento integrata che provvede a disattivare automaticamente il forno una volta ultimata la cottura.

Pro
Capiente:

Pur presentando dimensioni estremamente contenute, il NAPL350 di H.Koenig dispone di una superficie di cottura dal diametro di 32 cm che permette di preparare, a ogni infornata, una pizza perfetta come da tradizione napoletana.

Praticità:

Il timer con autospegnimento consente di programmare il tempo di cottura dei cibi senza essere costretti a tenere sempre sotto controllo la situazione, poiché l'elettrodomestico si spegnerà automaticamente una volta ultimata la preparazione.

Accessoriato:

Oltre a vantare un design esteticamente gradevole capace di aggiunge un tocco di stile all'arredamento di qualsiasi cucina, il modello dispone di una dotazione davvero notevole, che comprende una rotella per pizza, una paletta in legno e un manuale d'uso molto dettagliato.

Contro
Oblò:

Molto utile la presenza di un oblò trasparente sul profilo superiore; peccato, però, che dopo pochi minuti tende ad appannarsi a causa del vapore generato in fase di cottura, impedendo di guardare il contenuto dall'esterno senza aprire il coperchio.

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

 

7. Tristar PZ-2881 Pizza Maker Termostato Regolabile

 

Se avete la sfortuna di avere una cucina molto piccola ma non volete rinunciare al piacere di preparare pizze e focacce con cui deliziare amici e familiari, il forno elettrico PZ-2881 di Tristar può per voi rappresentare la scelta giusta.

Grazie alle sue dimensioni molto contenute, pari a 42,5 x 37 x 16,5 cm, trovargli un posto su un ripiano o all’interno di un mobile non sarà un problema, sebbene la disponibilità di un’unica colorazione, quella nera, ponga dei limiti estetici nel caso in cui lo si voglia tenere in bella mostra in cucina.

Il rivestimento antiaderente impedisce che l’impasto si attacchi al fondo, permettendo al contempo una più facile pulizia dell’apparecchio, mentre l’indicatore luminoso posto subito sotto la manopola per la regolazione della temperatura, avvisa quando l’elettrodomestico è pronto all’uso.

Il rapporto qualità/prezzo è estremamente vantaggioso, visto che per acquistare il prodotto non è richiesto un investimento eccessivo, tuttavia mancano una serie di accessori che ne avrebbero reso l’utilizzo più pratico e versatile, come il timer e la paletta per pizza che sono in genere ad appannaggio dei modelli più costosi.

Pro
Potente:

Grazie a una potenza di ben di 1.450 watt, questo forno per pizza è in grado di raggiungere rapidamente la temperatura ideale e di mantenerla costante durante tutto il procedimento di cottura.

Compatto:

Il suo design compatto ne permette il posizionamento anche laddove lo spazio disponibile fosse limitato, e per la stessa ragione si potrà riporlo dopo l'uso anche in un piccolo mobile o su una mensola senza causare un ingombro eccessivo.

Qualità/prezzo:

Nonostante la buona qualità costruttiva e l'efficienza delle sue prestazioni, può essere acquistato a un prezzo molto conveniente che lo rende accessibile anche per chi non dispone di un budget elevato.

Contro
Accessori:

Nella confezione, oltre al forno e al manuale di istruzioni, non sono inclusi altri accessori, come la paletta e la rotella per pizza, che andranno acquistati a parte.

Timer:

Il modello non è dotato di un timer che avrebbe permesso di gestire al meglio i tempi di cottura delle pietanze.

Acquista su Amazon.it (€33,9)

 

 

 

 

Come usare un forno per pizza

 

Argomento quanto mai gustoso: si parla di pizza, o meglio dei forni per cuocerla. Fare una buona pizza non è semplice, il forno ha una grande importanza ma è tutta la preparazione che c’è dietro che fa la vera differenza. L’impasto (qui alcune ricette alternative con la pasta per la pizza) deve essere elastico, malleabile. È necessario appena un pizzico di lievito perché la lievitazione dell’impasto deve essere lenta. Per buoni risultati servono dalle 12 alle 24 ore ma il premio sarà una pizza soffice e leggera. Ma non è di farine, lievito e condimenti che vogliamo parlarvi. Concentriamoci sul forno.

L’alternativa al forno a legna

Adoriamo il forno a legna, secondo noi non c’è niente di meglio per gustare una pizza squisita ma purtroppo non tutti possono permetterselo. La maggior parte delle persone si arrangia con il forno della cucina, ma è chiaro che i risultati non saranno quelli di un modello a legna. C’è chi si affida a una pietra refrattaria e in questo caso qualche piccolo miglioramento si nota. Ma secondo noi, la soluzione migliore è rappresentata dai forni per pizza elettrici.

 

L’importanza della temperatura

Come si distingue un buon forno elettrico da uno scadente? Nella cottura della pizza è importante che la temperatura sia elevata e che tale temperatura sia raggiunta rapidamente. Il consiglio che possiamo dare è di non prendere in considerazione forni che non assicurato un minimo di 300°. Sottolineiamo che stiamo parlando di minimo ma l’ideale sarebbe una temperatura quanto più vicina possibile ai 400°. Purtroppo trovare forni con tale capacità non è semplice, anche se non impossibile.

Da dove arriva il calore

I forni per pizza più comuni hanno una base in pietra refrattaria mentre sulla parte superiore c’è una comune resistenza. Negli ultimi tempi, però, si stanno diffondendo i forni con doppia pietra refrattaria, ossia, una sulla base e un’altra sulla parte superiore. Secondo noi questa soluzione assicura una cottura migliore e temperature più elevate e congeniali alla pizza. Nei limiti del possibile, andrebbe preferito un modello del genere. Ma c’è un inconveniente: lo spazio si riduce e dunque è impossibile preparare, per esempio, un calzone.

 

Non esagerare con la farcitura

L’ultimo paragrafo vogliamo dedicarlo alla farcitura perché se non si agisce bene, si possono avere delle conseguenze se non sgradevoli, quantomeno fastidiose. Purtroppo questo tipo di forni presenta un inconveniente: se si mette troppa mozzarella o troppo olio, inevitabilmente una parte traboccherà dalla pizza.

Precisiamo che della mozzarella traboccherà il siero. Ciò accade perché con il calore sale lo spessore della pizza e al tempo stesso la mozzarella si scioglie perdendo il siero che finirà sulla pietra refrattaria. Questa si sporcherà e la pizza comincerà a friggere. Il problema si evita se si usano modeste quantità di ingredienti.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Kemper 90655

 

Vediamo adesso come scegliere un buon fornetto per pizza che abbia tutte le carte in regola per servire le nostre cene all’aperto in compagnia dei nostri amici e parenti.

Questo forno funziona a gas, è dotato di allaccio per l’alimentazione a GPL tramite la comune bombola, i fuochi sono posizionati al di sotto della pietra refrattaria, che raggiunge in poco tempo i 400° che sembrano parecchi, ma in realtà compensano la non alimentazione del cielo, cioè la parte superiore del forno. Attenzione quindi, chi desidera la pizza un po’ bruciacchiata anche sopra dovrà orientarsi su un altro modello. La struttura è in acciaio inox, il termostato e il timer aiutano a controllare la temperatura del forno e l’avanzamento della cottura delle pietanze.

L’alta temperatura e la possibilità di chiudere l’imbocco del forno, permettono di cuocere in meno di 5 minuti una pizza pronta da servire a tavola. Ovviamente non c’è limite alla fantasia e questo forno si presta bene a soddisfare le esigenze di cottura di qualsiasi alimento, quindi spazio alla preparazione di verdure o carni, cotte direttamente sulla pietra refrattaria senza paura che si macchi dato che raggiunge temperature veramente notevoli.

Passiamo ora ad analizzare nel dettaglio i pregi e i difetti del forno. Sarà quello che fa per te?

 

 

Casselin CFRP1

 

Nella nostra recensione abbiamo deciso di inserire anche la descrizione delle qualità di questo forno elettrico per pizza professionale, complemento ideale per arricchire la fornitura di una piccola attività gastronomica.

Il prezzo elevato è giustificato dall’impiego di materiali particolarmente solidi e dalle interessanti prestazioni che lo rendono un oggetto robusto e resistente a un uso intensivo. La struttura è in acciaio inossidabile, caratteristica indispensabile perché il forno possa trovare posto in una cucina professionale rispettando i requisiti delle normative in fatto di igiene e sanità.

La base dove poggiare l’impasto è pietra refrattaria, che riesce a raggiungere in fretta la giusta temperatura anche perché alta è la capacità di riscaldamento del forno, arriva fino a 300 gradi. Il consumo importante, 2000 watt, si compensa con la rapidità della cottura e la fragranza dei prodotti cotti con questo forno.

Le dimensioni ridotte, il vano di cottura è un rettangolo di 41 x 37 cm alto 9 cm ideale per cucinare una pizza alla volta, non costituiscono un grosso ostacolo, dato che si possono preparare tante teglie da servire a porzione da alternare in base al condimento preferito tenendo il forno acceso a lungo senza paura di surriscaldarlo e danneggiarlo.

Guardiamo, di nuovo, più nel dettaglio le caratteristiche positive e quelle negative del prodotto recensito. L’elenco ti sarà utile al momento di scegliere quale forno per pizza acquistare.

 

 

 

 

Klarstein Masaniello 

 

Continuando la nostra rassegna alla ricerca del miglior forno elettrico per pizza troviamo questo modello, anche se leggermente meno potente del precedente, comunque in grado di rispondere bene alle esigenze dei gourmand più esigenti.

Si tratta di un modello abbastanza capiente da ospitare al suo interno anche altre preparazioni diverse dalla semplice pizza, quindi spazio a lasagne, cannelloni, o carne cotta insieme al suo condimento. Il diametro del fornetto è di 25 cm, sufficientemente grande per potere ospitare una pizza tonda come quelle della pizzeria.

Ha il vantaggio di permettere la regolazione della temperatura delle due resistenze, la superiore e l’inferiore, in maniera indipendente, regolando così il calore in base alle esigenze di cottura della specifica pietanza.

Un timer con un segnale acustico avvisa che la pietanza ha cucinato per il tempo impostato, ma il comodo oblò trasparente sul coperchio del forno permette di controllare l’avanzamento della cottura senza aprirlo e disperderne il calore. Due sono gli elementi riscaldanti, le resistenze si trovano sia sopra che sotto, in modo da distribuire equamente il calore e garantire una cottura omogenea e rapida.

Anche questo modello ha riscontrato tanti pareri entusiasti da chi ha avuto modo di provarlo. Ecco i principali punti di forza e di debolezza che lo caratterizzano.

 

 

 

Ariete 00C090500AR0 Pizza Party

 

Anche Ariete propone una propria versione di forno per pizza dalla tipica forma rotonda in grado di sfornarne una per volta ma che si presentano davvero con un bell’aspetto come quelle della pizzeria.

Oltre alla cottura della pizza il forno consente di preparare anche altre pietanze, come fosse un forno tradizionale. Il termostato permette una regolazione della temperatura su cinque livelli, in modo da adattarsi bene alle altre pietanze come cornetti, torte salate, senza nessun limite alla fantasia culinaria, quanto piuttosto di spazio.

La pietra refrattaria alla base si combina con una potenza complessiva di 1.200 W che porta la serpentina a surriscaldarsi e trasmettere calore alla pietra che raggiunge altissime temperature, superiori a quelle cui arriva il forno di casa tradizionale.

La cottura della pizza è rapida, bastano 5 minuti e anche la temperatura interna si raggiunge in poco tempo così che il forno è pronto per l’uso senza necessitare lunghe attese che si traducono in un forte impatto in bolletta.

I prezzi bassi a cui è accessibile questo strumento non sono l’unico aspetto da tenere in considerazione prima di scegliere il modello adatto. Ecco una carrellata di pro e contro che bene lo descrivono.

 

 

 

 

 

Optima Express Happy Hour

 

L’avvento di internet ha cambiato radicalmente le nostre abitudini e specie le modalità di condivisione delle competenze è diventata più semplice e immediata. Così non stupisce che grandi chef condividano sui propri blog segreti e ricette fino a qualche tempo fa gelosamente custodite, ecco che si moltiplicano in rete le ricette per ottenere favolose pizze anche in casa.

Optima Express propone un forno in grado di portare in casa uno strumento essenziale per cucinare alla giusta temperatura l’impasto e ottenere una bella pizza croccante e gustosa come in pizzeria.

È specificamente dedicato alla cottura della pizza, si tratta di un modello elettrico dalla forma tondeggiante che ospita una pizza alla volta. La pietra refrattaria utilizzata come base consente un accumulo e quindi una distribuzione uniforme delle alte temperature raggiunte dal forno su tutta la base della pizza. Il cielo, cioè la calotta superiore è in acciaio cromato e isola bene il calore all’interno del forno.

La temperatura che raggiunge il forno arriva a 450°, nessun forno domestico, quelli tradizionalmente a incasso, è in grado di arrivare a questi livelli.

Cucinare la pizza a casa come in pizzeria è un gran lusso, ma non occorrono grandi investimenti per dotarsi della giusta attrezzatura. Scopri quale modello fa per te comparandone le caratteristiche essenziali.

 

 

 

 

Princess 115000

 

Continuiamo con un altro modello, se non il più notevole tra i migliori forni per pizza venduti online, ha prestazioni ben rapportate alla spesa richiesta per possederlo. È un prodotto di facile utilizzo, intuitivo e semplice tanto che lo può usare anche un bambino, con le dovute precauzioni è chiaro.

È dotato di due piastre autoriscaldanti e antiaderenti, che funzionano entrambe erogando calore e distribuendolo uniformemente per assicurare una cottura veloce. Si usa solo chiuso, quindi racchiudendo all’interno il calore necessario per cucinare. È indicato per preparazioni piatte, come pizze, focacce o quiche, dato che lo spazio tra le due piastre non è eccessivo.

Si pulisce con facilità anche se non ha componenti removibili, basta un panno umido e l’accortezza di ungere appena la superficie prima dell’uso per far aumentare l’antiaderenza e quindi evitare che l’impasto si possa carbonizzare e attaccare alle piastre. La pizza si prepara in pochi minuti, dato che si può infornare direttamente condita e non ha bisogno di doppia cottura. Anche la pizza congelata acquisisce quel sapore in più diventando croccante al punto giusto, per dare un tocco di classe anche alla cena preparata in fretta e in poco tempo.

Passiamo ora in rassegna i pro e i contro del forno per pizza Princess. Il link che fa seguito a questa sezione ti suggerisce dove acquistare il prodotto a prezzi bassi e molto appetibili.

 

 G3 Ferrari Pizza Express Delizia G10006

 

Nella nostra classifica sui forni elettrici per pizza più venduti non può mancare il modello cult tra gli appassionati del genere, a detta di molti il miglior forno per pizza per ricreare in casa la stessa qualità della vera pizzeria napoletana, sempre che si accetti di rinunciare all’inconfondibile aroma che dà l’affumicatura della cottura a legna.

Il modello G3 cucina una pizza tonda alla volta, ma la cosa non costituisce un gran problema, visto che è estremamente rapido e garantisce una cottura omogenea e croccante, non paragonabile con quella del classico forno domestico. La temperatura arriva a 390° a fronte di un consumo massimo di corrente di 1200 watt, come la maggior parte dei phon per esempio.

È dotato di termostato che indica il raggiungimento della temperatura ideale e include anche la pietra refrattaria che favorisce la distribuzione uniforme del calore lungo la base della pizza, oltre al completo assorbimento dell’umidità rilasciata dall’alimento durante la cottura per avere una fragranza e un risultato finale davvero imbattibili.

Nonostante le dimensioni contenute, con questo elettrodomestico è possibile preparare una notevole varietà di pietanze, tutti i prodotti che richiedono cottura in forno possono essere cotti con risultati notevoli: la cottura come nei forni professionali, combinata con le dimensioni compatte permette di rispondere alle esigenze di una famiglia o di una tavolata di amici in poco tempo e con un occhio di riguardo ai consumi, inferiori a quelli del forno di casa tradizionale.

Continuiamo la nostra guida per scegliere il miglior forno per pizza passando in rassegna i pregi e i difetti del prodotto che occupa la prima posizione nella nostra personale classifica.

 

 

Principale vantaggio

Le due piastre autoriscaldanti e antiaderenti che compongono il forno proposto da Princess producono calore che viene distribuito in modo uniforme garantendo una cottura croccante e, soprattutto, in tempi brevi. La qualità della cottura finale è garantita inoltre anche da uno sportellino ermetico che, impedendo la dissipazione all’esterno del calore, migliora le prestazioni del prodotto e accresce il gusto delle pietanze.

 

Principale svantaggio

Purtroppo si sono dimenticati, o hanno volutamente tralasciato, di apporre un comodo e utile tasto On/Off, per accensione e spegnimento. Sarebbe stato bello averlo. Per non dover sempre agire sulla spina e sulla presa di corrente. Questione di comodità, insomma.

 

Verdetto: 9.6/10

Reputiamo il forno per pizza Princess un oggetto ausiliare anche importante per la nostra cucina. L’uso immediato lo rende preferibile al classico forno sia per questioni di tempo che per i consumi che andranno a incidere sulla bolletta. Nulla di più facile che toglierlo dalla confezione, attaccarlo alla presa di corrente e aspettare qualche minuto che si riscaldi. E il gioco è fatto.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Ottimo rapporto qualità-prezzo

Gli italiani, si sa, costituiscono un universo di buongustai. Il Bel Paese ha da sempre occupato un posto di prestigio per ciò che concerne l’arte culinaria. Da Sud a Nord è un trionfo di specialità tipiche che hanno reso il nostro Paese famoso in tutto il mondo. Viaggiamo con la fantasia e col gusto e fermiamoci in Campania: Napoli è la capitale mondiale della pizza, oggi uno dei cibi più apprezzati, consumati e imitati al mondo. Fare la pizza è un’arte, ma se avessimo voglia di prepararla in casa in modo pratico, veloce e senza dover per forza usare il nostro maxi forno elettrico?

Il forno per pizza proposto da Princess è, a detta degli utenti, il miglior forno per pizza tra quelli della sua categoria. In particolare, ascoltando i pareri e i giudizi positivi di chi lo ha provato più volte, ci sentiamo di dire che il rapporto qualità-prezzo è sicuramente vantaggioso. È’ un forno che fa bene il suo lavoro e lo fa a un prezzo accessibile e conveniente.

 

Forma e dimensioni

Chiamare il Princess un forno per pizze sarebbe davvero riduttivo. Le sue dimensioni e la sua forma ti permettono di adoperarlo per la preparazione di altre delizie, come per esempio torte salate, frittate con patate ma anche dolciumi, come le classiche torte di mele e molto altro ancora. Il forno è indicato per pietanze dalla forma tondeggiante e non molto voluminosa. Una volta in possesso dell’elettrodomestico ti farai certamente un’idea più dettagliata della sua poliedricità.

 

Pulizie

Il forno si pulisce con facilità, in maniera semplice e utilizzando i prodotti che usi comunemente per la tua cucina. Per quanto l’atto del pulire rappresenti un’incombenza psicologicamente demotivante, il solo pensare che la pizza si prepari in pochi minuti, che risulti croccante e saporita anche se si tratta di prodotti surgelati, ti darà subito la giusta motivazione. E chiunque la assaggerà ti chiederà il numero e l’indirizzo del tuo pizzaiolo di fiducia che, in questo caso, si chiama Princess 115000.

 

 

Come scegliere il miglior forno pizza portatile del 2020?

 

Il piacere di una buona pizza travalica paesi e persone. Molti amano preparare questo prodotto per la famiglia o in occasione di una serata tra amici. Chi si trova spesso in viaggio o non ha a disposizione un forno o un corrispettivo di qualità tra le pareti domestiche, può decidere di puntare su un forno per pizza portatile. Per illuminare scettici e dubbiosi, abbiamo deciso di redigere una guida, così da arrivare ben informati al momento dell’acquisto e con l’obiettivo di scegliere e trovare il miglior forno pizza portatile del 2020.

 

La portabilità è la parola chiave attorno a cui ruota la questione. Disporre di uno spazio adeguato per la cottura di una o più pizze non è infatti così scontato.

Il primo consiglio che ci sentiamo di darvi a riguardo si sofferma sulla disponibilità di una zona dedicata in casa. I migliori modelli sono realizzati con la forma che ricorda quella di un piccolo forno. Le dimensioni in questo caso vanno a incidere in maniera significativa, giustificate in parte dalla buona resa finale e dalla potenza espressa.

Qualora si volesse puntare a qualcosa di più contenuto esistono modelli con due piastre, simili a una conchiglia. La resistenza da un lato e una zona su cui posizionare l’impasto dall’altro, lavorano insieme così da sfornare una gustosa pizza fumante senza dover aspettare troppo. Un aspetto di cui tenere conto è la bontà e il materiale su cui va posizionato l’impasto. Deve essere antiaderente, così da poter rimuovere e impiattare la pizza senza rischio di parti attaccate. La pietra è tra i materiali più indicati allo scopo: mantiene e conserva il calore, per una cottura progressiva e omogenea.

L’altra faccia del forno pizza contiene una serpentina elettrica. Il tempo di riscaldamento non dovrebbe superare i dieci minuti. In questo modo si può procedere a una cottura che ottimizza le tempistiche e permette di sfornare più pizze nell’arco di un tempo ragionevole.

Le alte temperatura costituiscono il secondo ingrediente indispensabile per una preparazione come si deve.

 

 

Pizzacraft PC6104

 

Principale vantaggio:

La modalità di funzionamento a propano lo rende ideale per chi vuole preparare deliziose pizze all’aria aperta. Una volta collegato a una bombola, riesce a portare a temperature elevate la zona riscaldante, con tempi di cottura che non superano i 15 minuti.

 

Principale svantaggio:

Alcuni utenti hanno lamentato una qualità dei componenti altalenante. Se il corpo principale e i collegamenti sono realizzati con cura, lo stesso non si può dire delle gambe a sostegno del tutto. L’altezza è ridotta e gli inserti lasciano a desiderare.

 

Verdetto: 9.6/10

Il forno portatile di Pizzacraft è perfetto per chi non vuole rinunciare a una buona pizza anche fuori casa. Facile da usare, è venduto a un prezzo accessibile a tutte le famiglie.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Portabilità

Con un peso complessivo di 12 chili, il prodotto Pizzacraft cerca di inserirsi nel segmento dei migliori forni pizza portatili. A fronte di una potenza notevole non rinuncia al comfort che può dare un oggetto per la preparazione di una pizza in un campeggio o in un giardino.

Quanti desiderano sfruttare il forno durante un picnic possono trasportarlo in auto e montarlo in pochi minuti in una zona dedicata. Il collegamento con una bombola portatile di propano fornirà la potenza ideale per una cottura rapida.

La forma a cupola mantiene raccolta la struttura, con un’apertura attraverso cui inserire il preparato, limitando al massimo apertura e chiusura che alla lunga possono inficiare il risultato finale e una cottura adeguata del prodotto finale.

 

Struttura funzionale

Il materiale con cui è realizzato il forno è l’acciaio. Con dei piedini d’appoggio in plastica dura e termo isolati. Diversi utenti hanno apprezzato il disegno e la realizzazione dell’oggetto. Il produttore infatti è riuscito nell’intento di creare un oggetto pratico e accessibile, alla portata di tutti e che promette quanto mantiene.

Il montaggio risulta intuitivo, merito anche di un buon manuale di istruzioni che accompagna passo dopo passo l’utente in ogni singola fase. Dalla creazione della zona dedicata al forno, passando per i collegamenti dei tubi e delle gambe, si procede con l’aiuto di un semplice cacciavite.

Una volta presa la giusta confidenza con i vari passaggi, l’utente sarà in grado di sistemare e riporre nella sua confezione il forno senza eccessivo dispendio di tempo. Il buon margine di libertà dà un senso reale alla parola portabilità.

 

Buon rapporto qualità/prezzo

A fronte della cura con cui è realizzato il piano su cui cuocere la pizza e la zona del forno vera e propria, ci sentiamo di poter affermare che il prodotto realizza un buon equilibrio tra risultati e basso e costo.

Sul fronte della sicurezza, il tubo in dotazione, le chiusure e le ghiere permettono all’utente di collegare il tubo a una bombola di propano, seguendo e assicurando la chiusura ermetica e un livello adeguato di protezione, senza dispersione di gas o fuoriuscite accidentali.

In una sintesi vincente di qualità e prezzo accattivante, la proposta si fa allettante e in grado di incuriosire quanti amando la pizza, vogliono prepararla ovunque ci sia uno spazio libero per mettersi all’opera.

 

 

 

Principale vantaggio

Comoda la possibilità di decidere se accendere una o entrambe le resistenze, inferiore e superiore, in modo da impostare la cottura al meglio in base all’alimento scelto. Il forno Masaniello, infatti, non è pensato solo per la cottura di pizza o simili, ma funziona come qualsiasi altro forno elettrico col vantaggio di raggiungere una temperatura superiore rispetto a quello domestico.

 

Principale svantaggio

La temperatura massima non è indicata nemmeno nella scheda tecnica del prodotto, ma la potenza complessiva è leggermente inferiore rispetto a quella di modelli migliori o persino simili. Questo significa tempi di cottura leggermente più lenti e, per i puristi della vera pizza napoletana, la spinta iniziale che dà all’impasto non è sufficiente.

 

Verdetto: 9/10

Si tratta di un forno particolarmente comodo sotto molti punti di vista: è dotato di un largo oblò frontale per controllare l’andamento della cottura delle pietanze senza aprire lo sportello e disperdere inutilmente calore. In più è fatto in modo da potere regolare la temperatura decidendo se tenere in funzione la sola resistenza superiore, quella inferiore o entrambe allo stesso tempo. Lo spazio all’interno è grande a sufficienza per far entrare anche altri alimenti e la relativa teglia antiaderente per contenere le preparazioni più saporite.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Un design innovativo

Di forni per pizza dalla forma rotonda ce ne sono già parecchi, questo in più offre la comodità dell’oblò frontale, ampio e trasparente, pensato apposta per controllare l’andamento della cottura delle pietanze al suo interno. Non è un dettaglio di poco conto: in questo modo è possibile regolare la temperatura e decidere se prolungare la cottura di quello che si sta cucinando ma senza aprire il coperchio e quindi rischiare di disperdere calore.

I manici laterali sono rivestiti con un materiale speciale, il Cool-Touch, in questo modo non accumulano eccessivamente calore e non sono sgradevoli al tatto.

 

Caratteristiche tecniche

La potenza massima raggiunta dal fornetto è di 1200 W, in questo modo è possibile raggiungere le alte temperature necessarie alla cottura di pane e pizza, anche se non elevatissime come nei forni elettrici più specificamente professionali. In generale il punto ottimale si raggiunge in 3/4 minuti e poi è possibile regolare l’intensità del calore all’interno tramite le comode manopole poste in superficie.

Il rivestimento della parte superiore è riflettente, un accorgimento che consente di ampliare la capacità di diffusione del calore all’interno, mentre alla base si può scegliere se posizionare la pietra refrattaria, indicata per la cottura di pane e pizza proprio perché in grado di assorbire l’umidità rilasciata dagli impasti mentre cucinano, oppure se usare l’apposita teglia antiaderente.

 

Semplice da usare

Il vassoio per la pizza è di 25 cm ed è incluso nella confezione insieme al pratico mattarello da 30 cm che consente di stendere lo strato sottile di pasta per avere una pizza croccante e leggera. Le spie in alto segnalano il raggiungimento della temperatura ideale, mentre le manopole controllano con facilità la distribuzione del calore, in alto, basso o entrambe le posizioni.

 

 

 

 

Come scegliere i migliori fornetti per pizza del 2020?

 

G3Ferrari G10032

 

Il fornetto per pizza G3Ferrari si mette in evidenza rispetto alla concorrenza per i suoi due strati in pietra refrattaria, uno dei quali rimovibile, che ne esaltano le proprietà.

La capacità di assorbimento dell’umidità di questo materiale ti permette infatti di dare all’impasto una consistenza croccante all’esterno e morbida all’interno, adatta non solo alla pizza ma anche ad altre pietanze, come i panini, le focacce o le celebri tigelle.

La temperatura viene rilevata dal termostato integrato e può essere impostata fino a un massimo di 390°C, che ti permettono di riprodurre i pregi della cottura rapida del forno a legna delle pizzerie. La confezione di acquisto è dotata anche di un prezioso ricettario che ti darà spunti interessanti sulle prossime pizze con cui delizierai i tuoi familiari.

 

 

 

G3 Ferrari G10006

 

Molto bella la versione total black del classico fornetto Ferrari, ormai diventato un culto tra gli appassionati del settore. Si tratta di una soluzione molto performante anche se meno rispetto ad altre gamme dello stesso marchio.

Raggiunge una temperatura massima di 390°, ideale per dare una bella scossa alla pasta della pizza. Si forma immediatamente la crosta che permette una cottura uniforme e croccante di tutto l’impasto. La possibilità di realizzare altro a parte la pizza lo rende piuttosto versatile. Il cielo è infatti abbastanza alto e permette di inserire teglie e pirofile non troppo alte. Così è possibile sfruttare la notevole potenza del forno anche in contesti diversi oltre le piacevoli riunioni familiari.

 

 

Optima 101/ML

 

Questo prodotto Made in Italy ha un guscio di tonalità rosso acceso che darà un tocco di allegria alla tua cucina mentre prepari deliziose pizze.

I 1200 Watt della resistenza elettrica e l’uso della pietra refrattaria come materiale interno ti permettono di ridurre i tempi di cottura a soli 3 minuti per i prodotti surgelati e poco meno di 5 per quelli che hai preparato tu in casa.

La combinazione di alte temperature e rapidità è essenziale per dare ai tuoi impasti la fragranza e la consistenza che solo il forno a legna delle pizzerie è in grado di raggiungere.

Le proprietà di questo modello possono essere applicate con versatilità anche a numerosi altri prodotti, come piadine, torte salate e addirittura la carne, avendo solo il piccolo accorgimento di rivestire la pietra refrattaria con uno strato di carta alluminio per evitare che si sporchi.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Manuela Garbellini
Manuela Garbellini
November 22, 2019 12:06 pm

Cerco un forno per pizza elettrico.quale mi consigliate.? Lo voglio comprare al negozio

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
November 24, 2019 8:33 pm

Salve Manuela,

hai dato un’occhiata a quelli presentati sulla pagina? https://buonoedeconomico.it/opinioni/il-miglior-forno-per-pizza/

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status