fbpx

Il miglior forno Bosch

Ultimo aggiornamento: 22.09.19

 

Forni Bosch – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Una cucina deve (o almeno dovrebbe) essere dotata di alcuni elettrodomestici che riteniamo indispensabili poiché di grande aiuto per chi sta tra i fornelli. Tra questi c’è sicuramente il forno senza il quale non si potrebbero preparare determinati piatti. Sono tante le marche che producono elettrodomestici del genere, ma a noi interessa parlare di un brand in particolare. Quale? Bosch, sicuramente ne avrete sentito parlare ma magari molti di voi associano questo produttore a trapani e utensili vari. Come vi mostreremo a breve, nel suo catalogo c’è anche altro e vi facciamo subito due interessanti esempi: il Bosch HBN331E4J e il modello HBG635BS1J. Entrambi possono fregiarsi di una cottura uniforme multilivello; il primo su tre mentre il secondo su quattro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior forno Bosch

 

Abbiamo appena detto come Bosch, da molti ritenuta la migliore marca, sia un’azienda conosciutissima ma vogliamo comunque presentare il marchio che ha abbondantemente superato il secolo di storia. Se agli inizi Bosch era una semplice officina meccanica di precisione ed elettronica, oggi siamo al cospetto di una multinazionale che presenta un catalogo vastissimo che va ben oltre ai famosi elettroutensili e chissà quanti di voi ne hanno uno in casa.

Dunque trapani, seghe circolari e tutto quello che serve per il “fai da te” ma anche per i professionisti. Tutto ciò si accompagna agli elettrodomestici come i migliori forni Bosch del 2019.

 

 

Guida all’acquisto

 

Che tipo di forno

Per decidere quale forno Bosch comprare crediamo sia opportuno partire da una distinzione non di poco conto. Come saprete sul mercato si trovano in vendita forni ventilati, non ventilati e modelli che presentano la duplice modalità di cottura ma che, generalmente hanno un prezzo più alto.

Chiaramente quest’ultimo è più versatile. Premessa: nulla vieta di cuocere in un forno ventilato tutto ciò che vi pare, ma sappiate che se da una parte è vero che la cottura è uniforme, è altrettanto vero che i cibi sono più asciutti. Ma cosa viene più gustoso in un forno ventilato? O se preferite, quali sono i cibi più adatti a tale metodo di cottura? Sicuramente la pasta al forno, l’arrosto, il pesce al cartoccio.

Questi gli esempi per i salati ma potete anche preparare i dolci come biscotti e crostate. Risultati discutibili, invece, si ottengono con il pan di spagna, la pizza oppure la pasta sfoglia. Per questi cibi e altri con caratteristiche simili è meglio impiegare un forno non ventilato. Valutate quanto appena detto e fate una comparazione tra le opzioni che vi abbiamo illustrato.

 

Incasso o installazione libera  

Altra scelta che siete chiamati a fare al momento di ragionare sul come scegliere un buon forno Bosch è tra un modello a incasso oppure a installazione libera. In questo caso molto dipende dalla vostra cucina, da come è composta. Tuttavia, anche se questa prevede il forno a incasso, se avete lo spazio non vediamo altri ostacoli per decidere di acquistarne uno a installazione libera tra i modelli venduti online.

Non è difficile trovare questo tipo di modello in vendita a prezzi bassi come a breve potrete vedere voi stessi grazie alla nostra guida per scegliere il miglior forno Bosch.

Attenzione ai consumi

Non sempre il forno più economico implica un risparmio. Cerchiamo di badare alle cose concrete. Se dovete comprare un forno nuovo non fatevi abbindolare dalle supposte offerte.

In particolare ragionate sui consumi. Per farlo verificate la classe energetica. Un elettrodomestico efficiente da questo punto di vista magari costa più di altri ma il risparmio lo si ha in bolletta e nel tempo. Lasciate perdere i forni di classe B. Meglio quelli di classe A, ancor meglio se sono A++ oppure A+++.

 

I migliori forni Bosch del 2019

 

Abbiamo organizzato i nostri consigli d’acquisto secondo una classifica caratterizzata da una recensione per ogni forno selezionato. Nel formulare i nostri giudizi abbiamo tenuto in seria considerazione i pareri espressi da altri acquirenti che hanno commentato e riportato online la loro esperienza. Se volete sapere dove acquistare l’elettrodomestico che vi interessa, trovate i link in questa pagina; confrontate i prezzi e decidete.

 

Prodotti raccomandati

 

Bosch HBN331E4J

 

Principale vantaggio:

La cottura 3D che caratterizza questo forno dà la possibilità di cucinare cibi anche molto diversi tra loro ma senza che odori e sapori si mescolino alterandone il gusto. Inoltre, la cottura è omogenea.

 

Principale svantaggio:

Secondo alcuni utenti il forno impiega un tempo eccessivo per raggiungere la temperatura impostata, ciò nonostante la funzione sprint.

 

Verdetto 9.7/10

È un forno semplice con pochi ma funzionali programmi di cottura. La qualità costruttiva è buona così come il design. Cucina ottimamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Ventilato e cottura 3D

È un forno a incasso ventilato; attenzione: è l’unica modalità di cottura, da non confondere con il metodo di cottura. In questo caso le opzioni sono le seguenti: aria calda 3D, grill a superficie grande variabile, grill ventilato, riscaldamento inferiore e superiore. Ma è opportuno soffermarci un attimo in più sulla cottura 3D in quanto non solo è una funzione interessante ma potrebbe anche essere poco conosciuta.

Cosa consente di fare? Permette di sfruttare al massimo il volume del forno poiché dà la possibilità di cucinare contemporaneamente pietanze diverse, su tre livelli, senza che odori e sapori si mischino, garantendo una cottura omogenea. La circolazione d’aria del forno, ha un’efficienza tale da assicurare la migliore cottura possibile indipendentemente dall’altezza cui si trova la teglia.

Buona efficienza energetica

Possiamo dirci soddisfatti per l’efficienza energetica che è classificata A. Il forno è dotato di un orologio elettronico grazie al quale si può impostare l’inizio e la fine della cottura. In questo modo, una volta infornato il cibo, potrete dedicarvi ad altro senza il timore che si bruci tutto perché magari vi siete dimenticati di controllare la cottura. Il forno ha la funzione sprint per il riscaldamento rapido ma, secondo alcuni utenti, i tempi sono comunque lunghi.

C’è chi racconta che per portare la temperatura a 180° servono otto minuti, un tempo ritenuto eccessivo o comunque tutt’altro che sprint. La capacità del forno ci sembra buona; il volume della cavità è pari a 66 litri che dovrebbero consentire di cucinare tranquillamente cibi a sufficienza in caso di ospiti.

 

Buoni materiali

In fatto di materiali Bosch difficilmente delude e a giudicare dai commenti in rete, questo forno è ben costruito. In tanti lo giudicano solido ma anche la parte elettronica soddisfa le attese, nessuno ha lamentato problemi di funzionamento nel lungo periodo. L’utilizzo è intuitivo e la pulizia semplice anche perché diverse parti sono agevoli da smontare dunque chi preferisce pulire in profondità il forno, non avrà grossi problemi.

Ma visto che siamo in tema, per i più pignoli, dobbiamo segnalare che la parte frontale in acciaio è molto sensibile alle impronte digitali, dunque se siete particolarmente attenti a questi inestetismi, tenetelo in conto al momento dell’acquisto. In conclusione, per rapporto qualità/prezzo è il miglior forno Bosch

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bosch HBG635BS1J

 

Tra i forni Bosch più venduti c’è lo HBG635BS1J il quale dotato del sistema 4D grazie al quale l’aria calda è distribuita ottimamente su più livelli. Gli altri metodi di cottura sono aria calda intensiva, grill a superficie grande, grill a superficie piccola, grill ventilato, hot air eco, low temperature, riscaldamento, scaldavivande e scongelamento. I programmi automatici sono dieci.

Come potete vedere voi stessi, le possibilità di uso sono tantissime e il forno è da apprezzare, secondo noi, per la sua versatilità.

I materiali sono buoni e la capacità del forno è ben di 71 litri così da poter cucinare in grande quantità. Pochi e piccoli difetti da segnalare, tra questi non ha convinto il selettore delle funzioni che secondo alcuni è troppo sensibile e dunque per le prime volte ci vuole un po’ di pazienza.

Pro
Sistema 4D:

Sappiamo tutti quanto sia importante la distribuzione uniforme del calore durante la cottura in forno, questo modello è dotato di sistema 4D grazie al quale su può cucinare su quattro livelli.

Spazioso:

La capacità del forno è di 71 litri, ciò consente di cucinare cibo in gran quantità risparmiando anche sui consumi, senza dimenticare la buona classe energetica.

Contro
Sensibilità del selettore delle funzioni:

C’è chi si è lamentato per l’eccessiva sensibilità del selettore delle funzioni: è necessario prendere un po’ la mano.

Prezzo:

Non è un forno che fa al caso di chi cerca innanzitutto di spendere poco; le caratteristiche di questo modello sono tali da richiedere un prezzo alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bosch HBA21B250E

 

Abbastanza costoso ma dalle ampie dimensioni, questo modello della Bosch ha una capacità di 62 litri ed è adatto per chi desidera cucinare grandi porzioni di cibo. Dotato di ben sette funzioni di riscaldamento, è anche ventilato e ti consente di cuocere più velocemente i tuoi cibi. La sua resistenza è data dai materiali dei quali si compone e dallo smalto che lo ricopre, che lo rende inattaccabile.

Il timer con autospegnimento ti consente di programmare la preparazione dei cibi senza essere costretto ad aspettare che si cuociano.

Puoi anche controllare il loro livello di cottura grazie alla pratica luce. La porta è totalmente in vetro, per una pulizia molto semplice e senza troppi sforzi.

Se sei disposto a spendere un po’ di più, questo, che è il miglior forno Bosch del 2016, ti garantirà un risparmio successivo nelle bollette di corrente elettrica, perché appartiene alla classe energetica A.

I pareri degli acquirenti, riguardo questo modello di forno Bosch, concordano sul suo ottimo rapporto qualità-prezzo e sulla sua ampia versatilità, grazie ai diversi programmi di cottura.

Pro
Sportello CoolGlass:

Grazie al particolare sistema CoolGlass, la temperatura esterna dello sportello non supera mai i 40° C, evitando il rischio di scottature accidentali.

Metodi di cottura:

Sono ben sette le funzioni di cottura di questo forno: grill a superficie variabile, sia piccola sia grande, grill ventilato, termoventilazione, riscaldamento inferiore, riscaldamento combinato superiore e inferiore e scongelamento.

Materiali:

È interamente realizzato in longevo acciaio inox, con le pareti interne ricoperte di uno strato di smalto GranitEmail, in modo da poterlo pulire con estrema facilità.

Consumi:

Ha una potenza di 2.500 watt circa ma riesce a rientrare nella classe energetica A, grazie a un consumo di soli 0,9 kWh nel funzionamento convenzionale e di 0,84 kWh per la termoventilazione.

Contro
Capacità:

Solo 61 litri, rispetto ai 67 degli altri modelli esaminati in questa scheda, dunque meno idoneo per chi è solito preparare pranzi e cene per molte persone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bosch Serie 8 HBG675BS1J

 

Tra i compiti più odiati da chi è addetto alle faccende domestiche c’è la pulizia del forno. Spesso si è costretti a farlo assumendo una posizione scomoda, impiegando prodotti chimici dall’odore fastidioso e mettendoci tanto olio di gomito. Grazie al forno Bosch a incasso Serie 8 HBG675BS1J potete scordarvi di tutto quanto appena detto poiché, tre le sue funzioni c’è l’autopulizia.

Avete capito bene, si tratta di un forno pirolitico. Il sistema è molto semplice; si preme “avvio” e l’elettrodomestico, tenendo conto del livello di sporcizia porta la temperatura fino a un massimo di 480°.

Il calore intenso elimina i residui del cibo trasformandolo in cenere la quale può essere facilmente rimossa in un istante. Ma questo modello ha altre doti tutt’altro che secondarie. Pensiamo alla funzione Hot Air 4D (i programmi di cottura sono tredici) che consente la cottura uniforme su quattro livelli.

La cottura è ottima tanto con la carne quanto con i lievitati. La classe energetica A+ ci dice che i consumi sono tollerabili mentre la capacità di 71 litri vi permette di avere parecchi ospiti a cena; magari ricordatevi di impostare l’accensione e lo spegnimento con l’orologio elettronico. Il selettore del menù è abbastanza sensibile e dunque all’inizio non si riesce a impostare i parametri o i programmi al primo colpo. Vera nota dolente è il prezzo.

Pro
Autopulente:

Trattandosi di un forno pirolitico è in grado di autopulirsi sfruttando il fenomeno della pirolisi: grasso e residui di cibo in generale sono ridotti in cenere che poi è semplice da eliminare senza l’ausilio di prodotti chimici.

Funzione Hot Air 4D:

Tale funzione permette una cottura uniforme, anche se all’interno del forno il cibo è disposto su quattro livelli.

Contro
Sensibilità del selettore del menù:

Almeno all’inizio si possono avere delle piccolissime difficoltà nell’impostare al primo colpo parametri e programmi; ciò è dovuto a causa dell’eccessiva sensibilità del selettore del menù.

Costo:

Il vero problema di questo modello sta nel prezzo che richiede un bell’impegno economico, sia chiaro, i soldi spesi li vale tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bosch HBG676ES6

 

Crediamo che la prima caratteristica che merita di essere portata all’attenzione dei lettori sia la funzione PerfectRoast grazie alla quale ogni piatto avrà la giusta cottura. Tale funzione sfrutta una termosonda la quale misura la temperatura al centro del cibo, pensiamo a un arrosto di tacchino. Voi dovete semplicemente impostare la temperatura e in base questo il forno calcola il tempo di cottura ed eventualmente lo adatta alla situazione.

Molto utile anche la funzione PerfectBake la quale, sfruttando un sensore, misura costantemente il livello di umidità del cibo e in base  a esso il forno si regola automaticamente per la cottura ottimale. Infine segnaliamo le funzioni Hotair 4D che permette di cuocere uniformemente il cibo anche se disposto su più livelli e quella dell’autopulizia.

L’aspetto più svantaggioso è il costo mentre bisogna familiarizzare un po’ con le funzioni prima di padroneggiarle a dovere. La classe energetica è A+.

Pro
Cottura perfetta:

Grazie all’ausilio di una termosonda, il Bosch HBG676ES6 vi consente di ottenere una cottura perfetta rilevando la temperatura al centro del cibo e impostando di conseguenza il tempo necessario.

Autopulente:

A nessuno piace pulire il forno ma se decidete di comprare questo modello non ponetevi il problema perché ha la funzione di autopulizia pirolisi.

Contro
Tempo di apprendimento:

Le funzioni avanzate di questo forno richiedono un po’ di tempo per imparare ad utilizzarle tutte, non scoraggiatevi se all’inizio dovrete tenere il manuale sotto mano.

Costo:

Il problema di fondo è il prezzo. Parliamo di un forno che costa davvero tanto e non tutti sono pronti a spendere certe cifre.

Acquista su Amazon.it (€1283,18)

 

 

 

Come utilizzare il forno Bosch

 

Avete finalmente comprato il vostro agognato forno Bosch. Ora c’è il problema di utilizzarlo al meglio. Non preoccupatevi, ci pensiamo noi a darvi una mano e consentirvi di sfruttare tutte le potenzialità del vostro elettrodomestico.

 

 

Prima messa in funzione

Ansiosi di provare il vostro forno nuovo? Questi sono i primi fondamentali passaggi da compiere. Innanzitutto dovete impostare la lingue, tenete presente che quella predefinita è il tedesco. Per passare all’italiano dovete servirvi dell’anello di comando, poi confermate.

Adesso c’è da impostare l’ora che, al momento dell’accensione sarà alle 12:00. Ancora una volta dovrete usare l’anello di comando fino a raggiungere l’ora esatta e poi confermare.

 

Accensione e spegnimento del forno

Per accendere il forno individuate il tasto On/Off e azionatelo. Noterete l’illuminarsi di tutti i campi tattili, apparirà il logo Bosch e il primo tipo di riscaldamento presente nell’elenco di riepilogo. Chiaramente per spegnere il forno bisognerà azionare nuovamente il tasto On/Off.

 

L’avvio del funzionamento

Per avviare il funzionamento bisogna attivare il tasto play, riconoscibile dal simbolo del triangolo. Noterete l’indicatore del tempo. Per mettere tutto in pausa pigiate nuovamente il tasto play. Se lo tenete premuto per più di tre secondi, annullate tutte le impostazioni.

 

Impostare le modalità di funzionamento

Una volta acceso il forno, appare la modalità di funzionamento preimpostata. Se è quella desiderata, basta schiacciare play, altrimenti bisogna premere sull’apposito campo in modo che il simbolo si illumini. A questo punto potete modificare la scelta utilizzando l’anello di comando e dunque premere play.

 

 

La pulizia

Per la pulizia del forno, più che chiedersi cosa usare, bisogna aver ben presente cosa non impiegare. Da bandire sono i detergenti aggressivi e con alto contenuto di alcol. Vietate anche spugnette abrasive o comunque dure, le pulitrici a vapore oppure ad alta pressione. Sconsigliato è anche l’uso di detergenti per la pulizia a caldo.

Per andare sul sicuro conviene affidarsi ai prodotti venduti dai centri di assistenza Bosch.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire un forno Bosch?

Se il forno ha la funzione autopulente, premete l’apposito pulsante. Vedrete comparire il livello di pulizia di base che può essere modificato utilizzando l’anello di comando.

Quindi confermate con il testo play. Noterete che la porta si blocca. Un segnale acustico vi avvertirà della fine del processo, premente il tasto On/Off e la porta sarà sbloccata. Attendete che il vano cottura sia freddo e con un panno umido rimuovete la cenere.

 

Come cambiare la lampadina al forno Bosch?

Dopo esservi procurati una nuova lampadina alogena da 40 W, staccate la spina. Sistemate un canovaccio nel vano cottura così da evitare danni. Svitate la copertura ed estraete la lampadina senza svitarla. A questo punto inserite quella nuova preoccupandovi di spingerla affinché si innesti per bene. Avvitate la copertura ed avete finito.

 

Come smontare la resistenza del forno Bosch?

Bisogna rimuovere il pannello di copertura e scollegare i fili elettrici. Ce ne sono tre: due sono per l’alimentazione e uno per la messa  a terra. La resistenza è fissata con delle viti che vanno allentate e tolte. A questo punto si può estrarla e sostituirla con una nuova.

 

Come impostare la durata di cottura del forno Bosch?

L’anello di comando può essere girato sia a destra sia a sinistra. Nel primo caso il valore impostato è di 10 minuti mentre nel secondo è di 30. Fino a 1 ora di cottura gli intervalli di tempo sono di un minuto, per esempio, 31, 32, 33 ecc. mentre dopo l’ora gli intervalli sono di 5 minuti dunque, 65, 70 e così via.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Bosch HBN211E0J

 

Un elemento di grande qualità a un prezzo medio, questo è senza dubbio il miglior forno Bosch.

Innanzitutto è di classe energetica A, il che implica un risparmio in bolletta davvero importante, dato che si tratta di un modello esclusivamente elettrico. Potrai usarlo senza parsimonia, poiché i suoi consumi saranno ridotti al minimo.

Dotato di sei funzioni di riscaldamento, ti fa cuocere qualsiasi piatto nel modo che preferisci e ha anche il grill, per le carni, che può usufruire della modalità di ventilazione e rendere le pietanze pronte prima del tempo.

Tra i vari vantaggi che gli utenti apprezzano, c’è soprattutto la porta del forno, che è ammortizzata quindi non sbatte quando viene chiusa e si evita così di rovinarla o di ammaccarla.

Il suo triplo vetro la rende inoltre resistente e può essere totalmente rimossa perché tu la possa pulire con più facilità.

Vi chiedete dove acquistare un nuovo forno, magari di marca e non molto costoso? Date un’occhiata a questo modello di Bosch, è il più economico tra quelli esaminati nella nostra scheda.

Pro
Economico:

Trattandosi di un forno Bosch, il fatto che sia disponibile a un prezzo estremamente vantaggioso lo ha reso ancor più apprezzato da parte dei consumatori.

Sportello:

Un altro dei particolari che hanno riscosso successo è lo sportello ammortizzato, quando viene chiuso non sbatte mai, così si evita di rovinarlo o di pregiudicare la tenuta termica.

Materiali:

È realizzato interamente in acciaio inossidabile mentre lo sportello è dotato di triplo vetro rimuovibile, tutti i materiali sono di alta qualità e facili da pulire.

Classe A:

Nonostante i suoi 2.800 watt di potenza massima, rientra ampiamente nella classe A e i suoi consumi energetici sono notevolmente ridotti.

Contro
Design:

Alcuni acquirenti ritengono che il design di questo forno Bosch sia un po\' troppo spartano ed essenziale.

 

 

Bosch HBN331S4J  

 

Venduto a un prezzo abbastanza alto, questo forno Bosch è davvero un oggetto di design. Dalla linea molto elegante, è adatto a chi è disposto a spendere un po’ di più anche per avere un appagamento estetico.

Di classe energetica A, minimizza la tua spesa in bolletta permettendoti di usarlo senza preoccupazioni. Ha il grande vantaggio di essere ventilato, il che ti consente di avere una cottura più uniforme e veloce delle pietanze, insieme alla possibilità di cucinare su due diversi piani, per risparmiare tempo.

Le sue cinque diverse impostazioni di riscaldamento fanno sì che tu possa scegliere quella ideale per ogni piatto e, grazie al pratico orologio elettronico, puoi impostare inizio e fine cottura e dedicarti comodamente ad altre faccende.

La porta è in triplo vetro, facilmente removibile per una tua praticità nel pulirla senza troppi sforzi.

Se invece ci tenete in modo particolare al design e al valore d’arredo, anche per il forno, allora questo è il modello che fa al caso vostro data la sua particolare eleganza.

Pro
Design:

Il design del forno HBN331S4J è stato particolarmente apprezzato dagli acquirenti, che lo ritengono elegante e raffinato grazie alla finitura interamente nera con manopole e maniglia in color argento.

Multifunzione:

Può contare sulla termoventilazione e su cinque diverse funzioni di riscaldamento: aria calda 3D, riscaldamento inferiore, riscaldamento inferiore e superiore, grill ventilato e grill a superficie variabile.

Sicurezza:

Questo forno Bosch è dotato anche di sistema di sicurezza con blocco automatico, per evitare che i bambini possano metterlo in funzione, accidentalmente o meno.

Funzione Sprint:

Grazie a questa modalità, il preriscaldamento avviene in maniera rapida e efficiente, senza costringervi più a lunghe attese.

Contro
Costo:

Il prezzo è più caro, specialmente se paragonato a quello degli altri forni Bosch con cui l\'abbiamo confrontato.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Come scegliere i migliori forni Bosch del 2019?

 

In una cucina che si rispetti non può mancare un forno, a gas, elettrico o microonde, a seconda delle tue esigenze. Indispensabile elemento per preparare tutti i piatti più gustosi, può avere funzioni quali il grill o la ventilazione, per una cottura a puntino. Abbiamo selezionato per te tre modelli della Bosch, azienda leader nel settore degli elettrodomestici. Analizza le loro caratteristiche e valuta se corrispondono a quello che cerchi.

Nata come laboratorio di meccanica di precisione e ingegneria elettrica, la più importante creazione della Bosch nel 1897 fu il magnete per l’accensione a bassa tensione, usato poi nell’industria automobilistica. Sempre in quest’ambito l’azienda si specializzò, fino ad arrivare alla produzione del sistema ABS, il freno elettroidraulico e l’unità autoradio digitale. Con il passare del tempo si occupò anche di altri ambiti, come quello elettrodomestico, del quale è il terzo produttore europeo.

Ci sono vari elementi da tenere in considerazione quando devi scegliere un forno per la tua cucina. Se ti orienti su un modello a basso costo, devi sacrificare un risparmio successivo, che può essere dato dalla classe di appartenenza del prodotto: uno di tipo A costerà di più ma ti farà spendere di meno sui consumi, quindi valuta bene quando e come ti convenga impiegare il tuo denaro.

A seconda dello spazio a disposizione, scegli un tipo di forno dalle dimensioni adatte. Essenzialmente puoi orientarti su tre diverse opzioni: a gas, elettrico o combinato. Il più economico è il primo, dotato di un bruciatore collocato nella parte inferiore e azionato da una manopola elettrica o manualmente. Grazie a un termostato, raggiunge rapidamente la temperatura desiderata ed è dotato di un sistema di sicurezza che, se la fiamma si spegne accidentalmente, blocca l’erogazione di gas. Questo modello consente anche un gran risparmio economico, poiché consuma molto meno di un forno che funziona con la corrente.

Il forno elettrico in questione, cuoce tramite delle resistenze che si riscaldano e usa un grande apporto di energia, grazie al quale riesce a dare vita a una cottura molto più performante. Esiste la versione ventilata, che diffonde più uniformemente il calore e garantisce una preparazione più veloce dei cibi.

Il forno combinato unisce il microonde e il ventilato, distinguendosi per versatilità e aggiungendo anche il plus del grill. Il risultato ottenuto dal suo uso è quello di avere piatti pronti in meno tempo e cucinati a puntino.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (13 voti, media: 4.62 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status