La migliore stufa elettrica

Ultimo aggiornamento: 24.04.19

Stufe elettriche – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Quando non si vuole usare il riscaldamento centralizzato per rendere confortevole una sola stanza, acquistare una stufa elettrica può essere la soluzione. Alcuni modelli sono a convezione e altri a irraggiamento: i primi diffondono il calore tramite una resistenza e sono più potenti dei secondi, che usano invece i raggi infrarossi. La potenza da scegliere dipende molto dalle dimensioni della stanza da riscaldare: se è grande, meglio optare per una stufa in grado di riscaldare presto e di mantenere costante la temperatura. Occhio ai consumi: è preferibile un prodotto dotato di termostato. Per avere qualche consiglio in più, consultate la guida che trovate più in basso. Se non ne avete il tempo, ecco quali sono le nostre preferenze. Sicuramente Imetec Eco Ceramic, che si serve di una speciale tecnologia per riscaldare prima e meglio una stanza di massimo 60 mq. Grazie alle tre regolazioni di temperatura, può essere usata sia in estate sia in inverno. Ci piace anche Bimar S246.EU, piccola e leggera, indicata per ambienti non molto spaziosi, con consumi ridotti.  

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere la migliore stufa elettrica

 

Può capitare che l’impianto di riscaldamento centralizzato di una casa non sia sempre sufficiente ad assicurare il calore di cui hai bisogno, in particolare nel caso di stanze molto grandi. Se questo è anche un tuo problema in questa pagina troverai una guida che ti condurrà passo a passo alla scoperta delle funzionalità e delle peculiarità di una stufa elettrica, così da fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno per scegliere per il meglio.

A.1 Livinxs (nu am gasit alta varianta)

 

Guida all’acquisto

 

Dove la vuoi collocare?

La sostanziale differenza tra i modelli di stufe realizzati dalle migliori marche è quella legata alla loro alimentazione che può essere a combustione (di gas o petrolio) o elettrica.

Quest’ultima categoria è quella sulla quale ci soffermeremo in questa pagina, visto che si tratta di apparecchi dal funzionamento più semplice e che possono essere collocati dappertutto senza le limitazioni legate ai modelli a gas o altro combustibile che necessitano di maggior manutenzione e di un ambiente con almeno una finestra, indispensabile per arieggiare di tanto in tanto. Focalizzandoci sulle stufe elettriche, tieni presente che ne potrai trovare che funzionano a convezione o a irraggiamento.

Le prime emettono il calore per merito di una resistenza elettrica e, mediamente, hanno una potenza maggiore, fino a un massimo di 2.000 watt. Gli apparecchi a irraggiamento, invece, riscaldano l’ambiente grazie all’azione dei raggi infrarossi e, in generale, hanno una potenza inferiore. Nella prima categoria possiamo collocare i termoventilatori, nella seconda le stufe alogene. Consultando schede tecniche e recensioni troverai facilmente se un modello appartiene a una o all’altra categorie e mettendo a confronto i prezzi saprai anche quale più si avvicina al budget di spesa che hai stanziato.

 

Lo spazio a disposizione

Al primo posto della classifica degli aspetti da considerare nel momento in cui scegliere quale stufa acquistare, oltre al prezzo, c’è la valutazione di dove collocarla. La dimensione di una stanza, infatti, influisce in modo considerevole sulla grandezza dell’apparecchio da installare nonché sulla sua potenza.

Se l’ambiente è ampio, dunque, sarebbe preferibile optare per un modello fisso, con una potenza superiore ai 1.500 watt e in grado di ottenere la temperatura desiderata in poco tempo e magari, grazie a un sensore, mantenerla costante, così da evitare inutili sprechi di energia. Se la stanza è piccola, come nel caso del bagno, potresti invece considerare l’acquisto di un modello portatile, da accendere per un periodo limitato, come per esempio il tempo necessario per fare la doccia e trovare un bel tepore quando ti devi asciugare.

A.2 De'Longhi IR3010.GY

 

Risparmio energetico

Indipendentemente dal modello scelto, tieni presente che le stufe tendono a essere piuttosto esigenti in termini di richiesta energetica, perciò indirizzati verso un apparecchio “intelligente” che permetta di evitare sprechi. Tra i prodotti in vendita sul mercato ti consigliamo di puntare su uno dotato di termostato.

Questa funzione, infatti, consente di decidere la temperatura che desideri avere nella stanza e la stufa, in particolare nel caso il termostato sia integrato nell’interruttore di accensione, si gestirà autonomamente nel momento in cui sia stato raggiunto il calore impostato. Gli apparecchi che ne sono privi, invece, continuano a emettere aria calda finché non ti preoccuperai di spegnerli.

Un’ultima considerazione, che vale in particolare per i modelli portatili. Qualora tu decida di collocarli in bagno o comunque in un ambiente dove potrebbero venire a contatto con l’acqua, è meglio optare per un prodotto realizzato seguendo i dettami dello standard IP, ovvero quello che indica il livello di protezione da schizzi o contatto con i liquidi.

 

Le migliori stufe elettriche del 2019

 

Nei mesi invernali più rigidi acquistare un dispositivo che si affianchi al riscaldamento centralizzato e incrementi il tepore di casa tua può essere una soluzione intelligente, soprattutto nel caso tu sia particolarmente freddoloso. Per aiutarti a districarti tra offerte molto variegate abbiamo recensito quelle che secondo il nostro giudizio sono le migliori stufe elettriche del 2019 così da fornirti una vera e propria guida all’acquisto.

 

Prodotti raccomandati

 

IMETEC Eco Ceramic

Principale vantaggio

Rispetto a una normale stufa elettrica, la Eco Ceramic, grazie alla sua particolare tecnologia basata su ampie superfici in ceramica che fanno da scambiatori di calore, può riscaldare molto più in fretta e con un minore consumo di energia elettrica.

 

Principale svantaggio

Nonostante sia dichiarato come dispositivo ultra silenzioso, alcuni acquirenti sostengono il contrario e dicono che, sotto questo aspetto, questa stufa non è dissimile da altri modelli analoghi di altre marche.

 

Verdetto 9.8/10

È un prodotto che offre un eccellente rapporto qualità-prezzo, molto versatile nell’utilizzo, ma l’aspetto che ha sancito il suo successo di mercato, secondo gli acquirenti, è soprattutto la sua efficacia nella resa termica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Risparmio energetico del 35%

La particolare tecnologia Eco Ceramic, su cui si basa questa stufa elettrica termoventilata, sfrutta delle ampie superfici in ceramica che fungono da scambiatori di calore e, in tal modo, incrementano in maniera significativa la resa termica delle resistenze.

Di conseguenza il riscaldamento avviene in maniera più rapida ed efficiente, tagliando il consumo di energia del 35% rispetto a una normale stufa termoventilata; stando ai test ottenuti in laboratorio, infatti, l’aria convogliata dal termoventilatore Imetec a una distanza di 50 centimetri, raggiunge la temperatura di 40° C con un consumo di soli 1.200 Watt, contro i 2.000 Watt richiesti da un termoventilatore a tecnologia tradizionale.

Dispone, inoltre, di tre livelli di regolazione della temperatura, che gli permettono di emettere anche aria fresca, in modo da poterla usare anche in estate, e della praticissima funzione antigelo, che permette alla stufa di accendersi automaticamente non appena il sensore della temperatura ambiente scende sotto i 5° C.

Efficace tutto l’anno

La stufa termoventilata Imetec Eco Ceramic, come detto in precedenza, offre tre diversi livelli di regolazione.

Al massimo della potenza, le resistenze hanno un assorbimento di 2.000 Watt, il valore intermedio ECO, invece, ha un assorbimento di 1.200, mentre a livello 1 l’assorbimento è di soli 25 Watt, dal momento che le resistenze rimangono spente e solo la ventola è in funzione, emettendo quindi aria fresca.

Questo le permette di essere usata senza problemi tutto l’anno, sia nella stagione fredda sia durante i mesi estivi; la sua efficienza, inoltre, la rende ideale non soltanto per i piccoli ambienti, ma le offre una buona resa anche in quelli grandi, con superfici che raggiungono i 60-65 metri quadri.

 

Bella e funzionale

La stufa ventilata Imetec si fa notare molto anche per il suo design accattivante, che sta bene con qualsiasi tipo di arredamento; esteticamente, infatti, è molto curata ed elegante, nei colori bianco e nero, con la manopola di comando posta in posizione frontale per potervi accedere con tutta comodità.

È dotata anche di dispositivo oscillante, per cui una volta posizionata non ci sarà bisogno di doverla spostare ogni volta, per direzionare il calore emesso; ulteriori dotazioni che rende questa stufa estremamente funzionale, inoltre, sono il doppio termostato, ambientale e di sicurezza, e un filtro antipolvere che offre il vantaggio di una protezione doppia, sia per i meccanismi interni della stufa, sia per la qualità dell’aria emessa dalla ventola.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bimar S246.E 

 

4.Stufa Radiante S246.EUL’incidenza sulla bolletta energetica di un apparecchio per incrementare la temperatura in un ambiente può essere significativa.

Potresti perciò valutare di indirizzarti verso una stufa elettrica a basso consumo, specificamente studiata per scaldare in modo uniforme ma con una grande attenzione al risparmio dei consumi.

Nel dettaglio, il prodotto oggetto della nostra recensione, rispetto agli altri messi in comparazione, è pensato per un utilizzo individuale e per essere collocato a non più di un paio di metri di distanza, in modo che il calore ti raggiunga senza problemi. Il funzionamento è a oscillazione, dunque l’aria calda si propaga in modo circoscritto, perciò valuta con attenzione le finalità d’uso perché, in ambienti troppo ampi, potrebbe risultare inefficace.

La stufa radiante è invece perfetta per riscaldare un locale piccolo, per esempio il bagno quando devi fare la doccia e non vuoi avvertire freddo mentre ti asciughi. Il prezzo di vendita è un po’ elevato e, a nostro giudizio, un ritocco verso il basso renderebbe questo prodotto più appetibile.

La Bimar non è, dunque, il modello più economico che puoi trovare sul mercato. Se questa stufa radiante ti interessa ma non sai dove acquistarla, clicca in basso e potrai trovare un’offerta vantaggiosa.

 

Acquista su Amazon.it (€49,9)

 

 

 

Tristar KA-5011 

 

La stufa elettrica Tristar è molto compatta, leggerissima, si trasporta facilmente da un posto all’altro e può rivelarsi molto utile anche in campeggio.

Naturalmente, le dimensioni ridotte non consentono di riscaldare efficacemente un ambiente troppo esteso. È ottima, invece, per scaldare, per esempio, il bagno se accesa dieci minuti prima di fare la doccia o da tenere sotto la scrivania.

Si tratta di una stufa elettrica al quarzo con due livelli di potenza, 400 e 800 watt, che possono essere regolati in base alle diverse esigenze. In ogni caso, i consumi sono estremamente ridotti, l’ideale per chi pensa di tenerla accesa per un tempo prolungato.

Essendo molto leggera e di piccole dimensioni, la stufetta potrebbe rovesciarsi se urtata inavvertitamente. In questo caso scatta la protezione che disattiva il circuito ed evita problemi. Una spia luminosa permette di sapere in ogni momento se l’apparecchio è acceso o spento.

Un punto di forza molto apprezzato dagli utenti è la grande silenziosità di questo modello: non essendoci ventole all’interno, il rumore emesso è davvero minimo, un vantaggio specialmente per chi la deve tenere accesa in ambienti o in orari dove è richiesto silenzio.

Il prezzo decisamente abbordabile è un altro beneficio offerto da questo modello. Se non hai intenzione di spendere molto, dagli un’occhiata.

Ecco una breve scheda riepilogativa della stufa elettrica Tristar dove evidenziamo i maggiori pregi e difetti di questo modello.

 

Acquista su Amazon.it (€8,99)

 

 

 

Livinxs Noblesse

 

1.LivinxsAnche l’occhio vuole la sua parte. E questa affermazione si può applicare a una stufa elettrica da parete soprattutto se, come nel caso del prodotto di Livinxs, ha le fattezze di un vero e proprio caminetto, pensato per abbinare la funzione di riscaldamento con la capacità di creare atmosfera simulando l’effetto della fiamma del fuoco.

L’accensione dell’apparecchio avviene tramite un telecomando, la potenza termica può essere regolata su due livelli e la distribuzione uniforme del calore è assicurata dalla presenza di un ventilatore integrato. In alternativa avrai anche la possibilità di sfruttare la sola funzionalità della fiamma, per appagare il tuo senso estetico e non gravare eccessivamente sul consumo di corrente qualora tu non abbia la necessità di riscaldare l’ambiente.

A nostro giudizio è tra le migliori stufe elettriche vendute online nonché uno dei nostri consigli d’acquisto in virtù della capacità di abbinare l’efficacia nella generazione del calore alla gradevolezza delle forme e della resa della fiamma.

Nella nostra guida per scegliere la migliore stufa elettrica trovi, dunque, un prodotto molto particolare che si distingue dalla maggior parte dei modelli tradizionali. Riassumiamone le caratteristiche principali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Zeus ALO12

 

5.Zeus ALO12Per rispondere all’esigenza di quale stufa elettrica comprare senza svenarti, uno dei nostri consigli d’acquisto è rappresentato da questo modello, tra i più venduti sul mercato in virtù di un prezzo davvero aggressivo.

Difficilmente potrai trovare una stufa elettrica alogena più economica di quella di Zeus, soprattutto tenendo conto che, a un costo contenuto, si abbina comunque una buona capacità di generare calore.

Certo le dimensioni sono estremamente compatte (è alta circa 50 centimetri) perciò è studiata per scaldarti solo se la collocherai in un ambiente non troppo grande e se ti posizionerai a una distanza non superiore ai due metri. In base alle tue esigenze, anche in termini di risparmio dei consumi, puoi decidere se attivare tutte e tre le lampade oppure solo una o due.

Considerando il prezzo di vendita metti in conto di dover accettare qualche compromesso sulla qualità dei materiali utilizzati per l’assemblaggio della stufa.

Ecco una stufa interessante che potrebbe essere adatta a chi non ha grosse pretese e vuole risparmiare il più possibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Imetec Eco Ceramic

 

Se siete alla ricerca della migliore stufa elettrica, un aspetto da tenere subito in considerazione è il contenimento delle spese in bolletta. Il suo uso frequente può infatti incidere sul bilancio familiare e comportare un sostanzioso esborso di denaro.

Ecco perché iniziamo la nostra classifica con Imetec Eco Ceramic, un termoventilatore in grado di ridurre i consumi. Grazie alla tecnologia ceramica, riesce infatti a diffondere un calore concentrato che riscalda una stanza di circa 60 mq in maniera più rapida e può mantenerla confortevole grazie alla presenza del termostato. L’energia impiegata viene a essere di circa 1.200 watt, al posto dei soliti 2.000 watt dei modelli tradizionali.

Un grande vantaggio sta nel poter regolare la temperatura in tre diversi livelli: aria fresca per l’estate, calda o molto calda per l’inverno. A differenza di quanto dichiarato dall’azienda, però, non appare per niente silenziosa, tanto che molti utenti preferiscono non utilizzarla nelle ore notturne.

Importante anche la presenza del filtro antipolvere, molto efficace per evitare l’accumularsi delle particelle al suo interno.

Un articolo dal valido rapporto qualità/prezzo, che abbiamo scelto come top della nostra classifica. Ecco qui il riepilogo dei pro e dei contro di questo modello.

Pro
Consumi:

Grazie alla tecnologia ceramica, la stufa riesce a diffondere il calore in maniera più efficiente e a non impiegare più di 1.200 watt. Un bel risparmio se pensate di utilizzarla spesso.

Temperatura:

Può essere regolata su tre diversi livelli, fresca, calda e molto calda, per cui può essere utilizzata sia in estate sia in inverno.

Filtro antipolvere:

È importante per far sì che il prodotto non debba essere pulito molto spesso. Quando accade, però, gli utenti affermano si tratti di un’operazione molto semplice.

Contro
Rumorosa:

Nonostante ciò che afferma l’azienda, il dispositivo appare eccessivamente rumoroso ai consumatori che lo hanno provato. Per questo motivo preferiscono usarlo occasionalmente e non nelle ore notturne.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare una stufa elettrica

 

Per riscaldare zone dove il gas non arriva o non ci sono termosifoni, la soluzione ideale è dotarsi di una stufa elettrica. Questo dispositivo, in base alla potenza, consente di tenere al caldo da piccoli vani a stanze di grandi dimensioni, basta che ci sia una presa elettrica nelle vicinanze.

A convezione o irraggiamento

Sul mercato esistono in pratica due modelli di stufe elettriche: a convezione o irraggiamento. La prima si basa sul riscaldamento di una resistenza elettrica, che a seconda della sua potenza può generare più o meno calore. Le più potenti arrivano a un massimo di 2.000 Watt. Le stufe elettriche a irraggiamento, riscaldano l’ambiente in cui vengono poste grazie ai raggi infrarossi. Questi modelli sono anche conosciuti come stufe alogene.

 

Dove metterla

La prima considerazione da fare quando si andrà ad acquistare una stufa elettrica è il suo posizionamento. Da questo si determina la dimensione e quindi anche la potenza di calore che riesce a produrre. Ad esempio, in un bagno, non servirà un modello di grandi dimensioni e con una potenza di circa 700/800 watt si potrà riscaldare questo ambiente. Se invece dovete riscaldare una camera allora dovrete pensare a modelli con una potenza minima di 1.500 Watt per avere una temperatura accettabile e che si riesca ad ottenere in poco tempo.

 

Termostati e sensori

I modelli più recenti sono dotati di termostati che consentono di impostare la temperatura desiderata. Questa si ottiene nel minor tempo se la stufa elettrica è potente, ma anche in base all’ampiezza dell’ambiente che si vuole riscaldare. Altri modelli, quelli più costosi per intenderci, oltre al termostato sono dotati anche di un sensore di calore, che mantiene la temperatura costante nella stanza dove è posizionata la stufa elettrica, mettendola in funzione, quando si è raggiunta la temperatura desiderato, solo quando questa cala.

Risparmio energetico

Altra caratteristica da tenere in considerazione è la classe energetica a cui appartiene la stufa elettrica che potrebbe fare al caso vostro. Se questa è A+++ potrete star certi che non inciderà molto sulla bolletta elettrica. Al contrario se fosse di classe energetica D, o B, preparatevi a vedere una bolletta un po’ più cara del solito. I modelli con termostato sono importanti perché quelli che ne sono sprovvisti continuano a erogare calore di continuo, a prescindere dalla temperatura, e quindi a consumare di continuo corrente.

 

Attenzione agli schizzi d’acqua

Se decidete di acquistare una stufa elettrica da posizionare in bagno, rivolgetevi verso modelli che corrispondano alle specifiche IP che sono quelle che determinano se un prodotto è resistente agli schizzi d’acqua. Questo è importante perché se la stufa elettrica scelta non fosse resistente all’acqua, anche un solo schizzo potrebbe determinare un corto circuito e renderla così inadatta per l’utilizzo in bagno. Sempre consigliabile, comunque, posizionare la stufa elettrica il più lontano possibile da lavabi e docce.

 

 

 

Domande frequenti

 

Dove posizionare la stufa elettrica?

Sarebbe opportuno optare per un locale proporzionato alla grandezza della stufa e specialmente alla sua potenza. È bene scegliere una posizione comoda, magari lontano da una finestra così da sfruttare al meglio gli effetti del calore.

Nei modelli mobili si può collocare anche vicino alle gambe se si decide di piazzarla vicino una zona di lavoro o in una camera da letto, un’ora prima di andarsi a coricare e con la porta chiusa. In questo modo si conserverà meglio il calore, trovando un ambiente piacevole prima di dormire.

 

Come funziona una stufa elettrica?

Essenzialmente sfrutta una resistenza interna con cui poter gestire al meglio il calore prodotto. Grazie a un termostato l’utente è in grado di regolare la maggiore o minore potenza della stufa, mentre in alcuni modelli la presenza di un temporizzatore aiuta a organizzare il tempo dopo cui questa termina di riscaldare l’ambiente in cui è stata collocata.

Attraverso una presa di corrente collegata al supporto e ad alcune manopole, l’utente è in grado di gestire accensione e spegnimento, e nei modelli che lo consentono, sfruttare anche il movimento oscillatorio per una migliore distribuzione del calore.

 

Come aggiustare una stufa elettrica?

Se non siete esperti in lavori elettrici l’ideale sarebbe portare l’elettrodomestico in un centro specializzato, affidandolo alla cura di un tecnico che sa il fatto suo in quanto a riparazioni.

Nel caso in cui si sia accumulata della polvere è necessario staccare la spina e, dopo aver atteso qualche minuto, procedere alla rimozione della polvere con un cotton fioc o con un pezza morbida, nel caso in cui fosse possibile rimuovere la copertura frontale o sostituire il filtro. Meglio non mettersi a lavorare di testa propria, rischiando di creare più danni che guadagni, invalidando anche la garanzia.

 

Come pulire una stufa elettrica?

Sembra ovvio sottolinearlo ma la pulizia di questo oggetto deve essere fatta una volta staccata la spina e spento tutto ciò che potrebbe interferire con il lavoro.

Posizionatevi su un tavolo e con un panno umido procedete alla pulizia e alla rimozione di polvere o sporco eventuale dalle parti che non presentano fili scoperti o altro che si potrebbe danneggiare con l’acqua. Asciugate per bene tutto e controllate nel libretto di istruzioni se sono presenti indicazioni riguardo l’apertura della parte frontale. In caso contrario è possibile rimuovere con attenzione il pannello, eliminando delicatamente tutti i residui di polvere e altro che si sono accumulati.

 

Come risparmiare con una stufa elettrica?

La scelta di un modello dalle dimensioni compatte  e una potenza ridotta di 400 Watt possono aiutare a mantenere la bolletta entro limiti adeguati. Una gestione responsabile e oculata del consumo consiglia di non tenere troppo a lungo accesa la stufa, ma sfruttare e preparare in caso una stanza prima di entrarvi, così da ottimizzare i benefici prodotti. Un altro elemento su cui fare affidamento è il termostato regolabile.

Una volta raggiunta la temperatura ideale è possibile abbassarlo o staccare direttamente la spina così da non consumare troppo.

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Klarstein HT004CV 

 

3.Klarstein HT004CVSe la tua necessità principale è quella di acquistare un apparecchio per diffondere calore in ambienti come garage, piccole officine ma anche una stanza della casa, la soluzione idonea è rappresentata da un calorifero elettrico come quello proposto da Klarstein, uno dei più venduti sul mercato.

È in grado di irradiare una potenza di 2.000 Watt e permette di regolare l’emissione su tre differenti livelli in modo da soddisfare le varie esigenze di riscaldamento.

Dotato di controllo automatico della temperatura, utile per evitare sprechi di energia, agisce in modo efficace e mantenendo un livello di rumorosità estremamente contenuto, al punto che alcuni tra coloro che l’hanno già provato lo utilizzano anche durante le ore notturne senza problemi.

Grazie alla maniglia e al peso ridotto, il calorifero può essere facilmente spostato tra le varie stanze così da collocarlo dove più ti serve ma, eventualmente, può anche essere installato su una parete sfruttando il kit di montaggio presente in confezione.

I pareri largamente positivi degli utenti testimoniano la buona qualità del calorifero Klarstein in grado di assicurare, come hai visto, diversi vantaggi. Ecco, in breve, quali sono.

 

 

 

 

Se questo ti è piaciuto, crediamo che tu non possa proprio perderti i prossimi articoli:

 

Termoconvettori

Deumidificatore portatile

Il miglior aspiracenere

Barbecue a gas

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoMINIERI IUSEPPE I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
MINIERI IUSEPPE
Ospite
MINIERI IUSEPPE

Cercavo una stufa elettrica a IDROGENO

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (67 voti, media: 4.69 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status