A cosa servono e dove si trovano le vitamine

Ultimo aggiornamento: 23.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Spesso si sente parlare di vitamine ma la loro catalogazione può risultare alquanto complicata e generare confusione. Vediamo quali sono le più importanti e i loro benefici. 

 

 

L’organismo umano è estremamente complesso, come un macchinario dove ogni ingranaggio deve funzionare alla perfezione ed essere ben oliato per poter lavorare. Le esigenze del nostro corpo sono molteplici, per questo spesso è difficile star dietro a tutto ciò che viene solitamente consigliato per vivere una vita sana. 

Uno dei principali fattori del benessere quotidiano è l’alimentazione che per forza di cose ogni tanto si lascia un po’ andare. Vita frenetica e orari sempre più stretti ci portano a consumare sempre le stesse pietanze, specialmente nella pausa pranzo lavorativa. A questo si aggiunge il fatto che in Italia si mangia molto bene, quindi risulta davvero difficile resistere alle miriadi di prelibatezze offerte dalla cucina nostrana. 

Bisogna però cercare quanto più possibile di fare una dieta completa di carne, pesce, frutta, verdura e legumi, senza ridurre il tutto ai carboidrati. Vista la difficoltà nel seguire un regime alimentare più sano, in molti si rivolgono a nutrizionisti e dietologi per creare delle diete fatte su misura, in modo da poter essere seguiti passo per passo. Una dieta equilibrata apporta notevoli vantaggi che si fanno notare specialmente nel temuto incontro con la bilancia. Allo stesso modo, assumere tutte le vitamine principali aumenta le difese immunitarie dell’organismo e lo rende più resistente. 

 

Vitamine: storia e classificazione

Le vitamine sono fondamentali per il nostro corpo, infatti qualsiasi dietologo o nutrizionista le inserisce nelle diete per i propri pazienti abituati a nutrirsi quasi e solo esclusivamente di carboidrati, grassi e proteine. Fondamentalmente l’organismo è in grado di produrre solo vitamina D, mentre le altre vanno assunte tramite l’alimentazione. 

La prova scientifica dell’esistenza delle vitamine è abbastanza ‘recente’, infatti è stata ufficializzata nel 1912 dallo scienziato polacco Casimir Funk. Lo studio fu fatto sui casi di scorbuto, una malattia che colpiva spesso i marinai. Gli uomini di mare infatti, partendo per lunghi viaggi si trovavano spesso a consumare provviste a lunga conservazione come la carne in scatola, senza poter mangiare cibi vitaminici come frutta o verdure. Nello specifico, si scoprì che lo scorbuto si poteva curare con la vitamina C contenuta proprio nella frutta. Gli studi hanno in seguito portato alla scoperta di altre vitamine per un totale di tredici. 

Fondamentalmente queste tredici vitamine si possono dividere per due classi, ovvero quelle liposolubili e le idrosolubili. Le prime vengono immagazzinate dal fegato e dai tessuti adiposi, permettendo quindi al nostro organismo di creare delle riserve da utilizzare nei momenti di bisogno. A differenza delle liposolubili, quelle idrosolubili non vengono conservate e quindi devono essere assunte attraverso gli alimenti. 

Cosa succede quindi se non diamo al nostro organismo queste vitamine, o se ne diamo troppe? In questo caso si rischia di soffrire di ipervitaminosi quando le vitamine sono in eccesso e in ipovitaminosi quando si ha carenza. L’unico modo per evitare l’eccesso e la carenza di vitamine è proprio l’alimentazione corretta, bisogna infatti sapere dove si trovano le vitamine in modo da poter organizzare la propria dieta in modo completo. 

 

 

Cibo e vitamine

Come scritto in precedenza, la vitamina D viene prodotta dal nostro corpo ed è estremamente importante per i bambini in quanto rafforza la formazione di denti e ossa. In realtà anche da adulti è estremamente importante, in quanto la carenza può portare alla decalcificazione delle ossa. 

Assumere vitamina D è abbastanza semplice, basta passare qualche ora all’aperto facendo prendere al nostro corpo la luce naturale del sole. Solo alcuni alimenti particolari la contengono, tra questi troviamo pesci grassi come salmone, tonno e aringhe o verdure a foglia verde. Vista la sua importanza, sul mercato si possono trovare diversi multivitaminici venduti online in grado di dare il giusto apporto al corpo nel caso si sia in carenza. 

Per la vitamina C è necessario assumere frutta e verdura, alimenti che nella dieta di molti vengono saltati a piedi pari. Oltre a proteggere da malattie come lo scorbuto, la vitamina C rafforza le gengive, i vasi sanguigni e la nostra struttura muscolare e ossea. In generale gli agrumi sono l’alimento più consigliato per l’assunzione di vitamina C, specialmente le arance, mentre per gli ortaggi si consigliano i peperoni. Gli agrumi inoltre contengono anche la vitamina A che produce effetti molto simili alla C, ma al contempo fa molto bene alla vista. 

Le vitamine del gruppo B sono in totale otto e si assumono tramite legumi, frutta secca, uova, latte carne e pesce. Gli effetti benefici sono molteplici, il più importante è la protezione contro scompensi o alterazioni cardiache. Nello specifico, la vitamina B5 è in grado di proteggere capelli e pelle, oltre a migliorare la cicatrizzazione. Alcune vitamine di questo gruppo come la B2, B5, B7 e B9 non sono tossiche, quindi si possono assumere senza il rischio di soffrire degli effetti dell’ipervitaminosi. 

La vitamina E è la preferita dagli sportivi, in quanto recenti studi hanno provato la sua efficacia nell’aumento della potenza muscolare e alla resistenza alla fatica. Non a caso molti atleti assumono integratori alla vitamina E, oppure si fanno preparare diete con un buon contenuto di cereali, noci e verdure.

La vitamina K invece si occupa di proteggere il nostro organismo da emorragie prodotte da farmaci anticoagulanti e si assume tramite alcuni ortaggi come i carciofi, oltretutto non è tossica.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status