Dieci alimenti e integratori per chi ha la pressione bassa

Ultimo aggiornamento: 29.09.20

Questo problema può essere alquanto debilitante, fortunatamente ci sono diversi sistemi per tirarsi su ed equilibrare i valori. 

 

Se vi capita spesso di sentirvi stanchi e di soffrire di spossatezza o sonnolenza, allora potreste soffrire di pressione bassa. Questa condizione è abbastanza fastidiosa, ma solo in rari casi diventa invalidante, nonostante questo bisogna cercare di contrastarla in modo da non correre rischi quando si esce di casa, specialmente nel caso ci si voglia mettere al volante. 

Per controllare la pressione occorre l’apposito apparecchio, con manicotto in gomma da applicare al braccio e la pompa a mano che permette di stringerlo. Il valore della pressione verrà quindi mostrato sul display del dispositivo, o sul quadrante nel caso si utilizzi un apparecchio analogico. I valori minimi e massimi di pressione possono variare in base all’individuo, sebbene in generale si tende a considerare normali i valori massimi compresi tra 110 e 140 e quelli minimi tra 70 e 90. 

Nel caso non si rientri in questi valori, ci sono diversi modi per poter rimediare, uno di questi è seguire una corretta alimentazione e assumere integratori o multivitaminici. Vediamo quali sono quelli più comunemente consigliati dagli esperti, invitandovi in ogni caso a consultarvi con il vostro medico specialmente nel caso vogliate assumere multivitaminici. Allo stesso modo per una dieta specifica è necessario rivolgersi a un nutrizionista o dietologo professionista in quanto l’alimentazione può variare da persona a persona. 

 

Liquirizia

La liquirizia è uno degli alimenti più consigliati a chi soffre di pressione bassa, specialmente i bastoncini. La radice di liquirizia infatti contiene una molecola chiamata glicirizzina in grado di favorire l’aumento della pressione sanguigna e di conseguenza risollevare i valori. Il glicoside ha un potere dolcificante di gran lunga superiore a quello trovato nello zucchero, inoltre la liquirizia è in grado di proteggerci a livello gastrointestinale. Chiaramente come ogni alimento non bisogna esagerare nella sua assunzione per non sortire effetti collaterali. 

Sale 

Se non siete abituati a una dieta saporita, potrebbe farvi bene includere qualche alimento salato come salumi, snack o formaggi. Tenete conto che questi alimenti però non sono proprio dietetici, quindi state sempre attenti al consumo. Potete comunque decidere di salare un po’ di più la pasta o pietanze a base di carne e pesce. 

 

Carne

Il ferro è assolutamente necessario per mantenere la pressione a livelli ottimali in quanto quello emico è strettamente legato all’emoglobina e alla mioglobina. È consigliabile quindi mangiare carne bovina, suina e aviaria oppure pesce e crostacei in quanto contengono grandi quantità di ferro. Se seguite un’alimentazione vegana o vegetariana potete trovare il ferro anche nei legumi, nella frutta secca e in alcuni vegetali verdi. 

 

Caffè 

La caffeina aumenta la pressione sanguigna attraverso la costrizione dei vasi sanguigni, ma è risaputo che abusare di questa bevanda può portare ad ulcere, gastriti e inoltre aumentare la diuresi. L’ideale è bere minimo due caffè al giorno, dividendoli tra la mattina a colazione e al dopo il pranzo. Nel caso è possibile bere un terzo caffè nel primo pomeriggio, cercando però di non superare mai questa quantità. 

 

Bevande analcoliche

Pressione bassa e bevande alcoliche come birra, vino e superalcolici non vanno molto d’accordo, infatti se possibile è meglio consumarne il meno possibile. Al contrario è consigliato bere molta acqua e dei buoni centrifugati di verdura e frutta, possibilmente preparati in casa con un frullatore utilizzando ingredienti di buona qualità. 

 

Tisane ed estratti

Tra i rimedi naturali per la pressione bassa, quelli più utilizzati sono le tisane, solitamente a base di vischio o biancospino in quanto possono avere effetti ottimi per la pressione bassa e quella alta, normalizzando i valori. Allo stesso modo gli estratti di biancospino possono alleviare l’ipotensione con buoni risultati. 

 

Peperoncino

Ci rendiamo conto che non è proprio l’alimento più facile da preparare e soprattutto da mangiare, ma diversi esperti lo consigliano in quanto crea un effetto vasodilatatore. Il peperoncino si può utilizzare come ingrediente, ma se proprio non tollerate il piccante allora meglio stargli alla larga. Dosi elevate di peperoncino inoltre possono portare gravi ulcere e altri problemi legati allo stomaco e all’intestino. 

 

Miele

Come il peperoncino, anche il miele è un alimento sul quale ancora si hanno dei dubbi in quanto alla sua efficacia nei casi di pressione bassa. Nonostante questo, in molti provano la terapia del miele che sembra portare comunque dei buoni risultati specialmente per l’ipotensione. Un po’ di miele comunque non fa mai male, quindi perché non provare ad aggiungerlo alla propria dieta? Sicuramente è molto più piacevole del peperoncino. 

 

Integratori idrosalini

Integratori come il Supradyn, creato con una formula di magnesio, potassio e cinque vitamine sono perfetti sia per dare il giusto apporto vitaminico al corpo, sia per rimettersi in sesto in caso di spossatezza o debolezza. Il Supradyn interviene sulla pressione, aiutando a mantenere i valori normali, quindi particolarmente consigliato. Il prodotto è prodotto senza l’utilizzo di grassi animali , così lo potrete assumere anche se seguite una dieta vegana o vegetariana. 

Vitaminico multiminerale

I migliori multivitaminici sono un’ottima soluzione per poter riequilibrare la propria pressione riportandola a livelli ottimali. Nello specifico i prodotti multiminerali sono indicati per l’utilizzo durante i periodi più caldi dell’anno, in quanto il calore e l’umidità possono far abbassare notevolmente la pressione. Inoltre, questi prodotti si utilizzano spesso dopo aver passato stati febbrili, in modo da permettere al corpo di recuperare vitamine e minerali, persi per l’eccessiva sudorazione.

 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status