Il miglior piano cottura misto

Ultimo aggiornamento: 11.12.18

Piani cottura misti – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018 

 

I nuovi piani cottura a induzione vi solleticano e state pensando di acquistarne uno? Di contro però vi dispiace dover rinunciare al tipo di cottura assicurato dalla fiamma e inoltre avete una bella batteria di pentole che non hanno le caratteristiche per funzionare con l’induzione? Allora la soluzione è proprio quella che vi proponiamo in questa pagina, ovvero un piano cottura misto, con fornelli tradizionali affiancati a quelli senza fiamma. Ma se non vi interessa l’induzione e volete, di fianco ai fornelli, una piastra elettrica, in questa pagina ci occupiamo anche di prodotti di questo tipo. Insomma quella che segue è una guida all’acquisto che vi svelerà le caratteristiche di prodotti di questo tipo, con in aggiunta le recensioni dei modelli che ci hanno maggiormente impressionato. Come per esempio l’AEG HD634170NB che offre due fornelli a gas e due a induzione, con un eccellente bilanciamento dei consumi, in modo da non mettere a repentaglio il vostro impianto elettrico anche con quattro pentole contemporaneamente sui fuochi. Stessa struttura e suddivisione del piano cottura per l’Electrolux EGD6576NOK hobs che vanta comandi touch e un timer per poter adattare l’induzione al vostro modo di cucinare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior piano cottura misto

 

Tecnologicamente avanzati e dal design avveniristico, i piani cottura a induzione hanno, però, il terribile difetto di essere energivori e in una normale abitazione con 3 kW di potenza massima impiegabile potrebbero causare qualche problema. Una buona soluzione potrebbe essere rappresentata dai modelli misti con zone a gas e nella nostra guida ti forniamo qualche indicazione che ti aiuta a scegliere quello giusto. Dai anche un’occhiata anche alla classifica in basso dove trovi la recensione di quelli che sono per noi i migliori piani cottura misti presenti sul mercato.

Guida all’acquisto

 

Tipologia e vantaggi

I piani cottura più diffusi in Italia sono quelli a gas ma le piastre a induzione sono sempre più apprezzate ultimamente, specie nelle cucine moderne. I modelli misti, come detto, integrano i vantaggi di entrambi. C’è, in realtà, anche un’altra soluzione rappresentata dalle piastre miste a induzione/vetroceramica. La vetroceramica è un materiale capace di raggiungere temperature decisamente elevate ed è molto resistente agli shock termici, l’ideale quando, per esempio, viene rovesciata acqua fredda sulla superficie che non si rovina.

Il piano viene riscaldato con una resistenza oppure con delle luci alogene sottostanti che assicurano una minore dispersione di energia. Potrebbe essere una soluzione per chi non vuole o non può usare il gas perché ha una cucina a isola o esterna. Inoltre, unendo la vetroceramica al sistema a induzione, il piano è più facile da pulire perché non sono presenti griglie da rimuovere ogni volta e da disincrostare, e non c’è il rischio che la pentola possa rovesciarsi.

I vantaggi dell’induzione sono noti e riguardano, soprattutto, la quasi totale assenza di dispersione di energia che si trasforma in grandissima parte in calore, permettendo di riscaldare molto più velocemente di qualsiasi altra piastra pentole e padelle. Queste ultime, però, non sono tutte compatibili ma devono contenere un’alta percentuale di ferrite per poter essere scaldate.

Non è un problema che riguarda la parte a gas del piano cottura, compatibile con qualsiasi tipo di tegame, ma che disperde molta dell’energia prodotta che in buona parte finisce col riscaldare l’ambiente circostante.

 

Funzioni

Chi confronta prezzi e prestazioni sa bene che i piani a induzione o misti, di qualsiasi tipo, sono più cari di quelli a gas e, tuttavia, sono più flessibili perché offrono sia i vantaggi degli uni che degli altri. In particolare, i modelli della migliore marca potrebbero essere per l’utente non tanto quelli col prezzo inferiore ma quelli che offrono maggiori funzioni.

Una funzione molto utile è quella chiamata Stop&Go: premendo un tasto, la temperatura viene modificata quando è necessario fare una breve interruzione, per esempio, per rispondere al telefono. In piani del genere non dovrebbe mai mancare, poi, la protezione per i bambini che evita l’accensione se i piccoli giocano sconsideratamente con i pulsanti.

Per cuocere a puntino i cibi, infine, è utile poter disporre di un timer per ogni zona di cottura che permette di spegnere il piano quando è stato raggiunto il tempo impostato.

Dimensioni

Prima di acquistare la piastra è opportuno verificare qual è lo spazio disponibile in cucina. Un piano troppo voluminoso, per quanto economico e funzionale, si rivelerà un pessimo acquisto. Bisogna decidere anche il numero dei fuochi: se l’opzione più gettonata è quella con due a gas e due zone a induzione, non mancano altre possibilità come quattro fuochi e due zone a induzione o due fuochi a gas e una sola zona a induzione, una soluzione molto più compatta.

Nel caso dei modelli misti con la parte in vetroceramica, è molto apprezzata la possibilità di espandere la zona di riscaldamento per cuocere meglio con tegami particolarmente ampi.

 

I migliori piani di cottura misti del 2018

 

Se non sai come scegliere un buon piano di cottura misto, puoi leggere la nostra guida e i consigli per l’acquisto che ti aiuteranno a spendere bene i tuoi soldi e a trovare il modello che risponda meglio alle tue esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

AEG HD634170NB

Principale vantaggio:

Il principale vantaggio offerto da questo piano cottura AEG è la sua elevata versatilità, grazie alla presenza di due tipologie di fornello; dei quattro fuochi posseduti, infatti, due sono a induzione e due di tipo tradizionale, cosa che permette anche di ottimizzare i consumi energetici.

 

Principale svantaggio:

L’unica limitazione di questo piano cottura, è il piccolo sacrificio richiesto per la sua pulizia, dal momento che, essendo un modello misto induzione e gas, i fornelli tradizionali sono più laboriosi da lavare.

 

Verdetto 9.8/10

Nonostante il prezzo non sia propriamente economico, la qualità AEG lo ripaga ampiamente; per questa ragione è uno dei modelli più venduti, soprattutto online.

Acquista su Amazon.it (€560,95)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Moderno ed elegante

Il marchio di origine tedesca AEG, appartenente al gruppo svedese Electrolux, è un produttore di elettrodomestici di fascia alta, noto per la qualità e l’affidabilità dei suoi prodotti, che rasentano l’eccellenza sia in termini di materiali, assemblaggio e design, sia per quanto concerne le funzionalità e le prestazioni.

La prima cosa che colpisce infatti, del piano cottura AEG modello HD634170NB, è il suo incredibile design, apparentemente minimale, ma dotato di un’eleganza molto raffinata conferitagli sia dal materiale con cui è realizzata la parte superiore del piano cottura, vetroceramica di colore nero, sia dalla forma e colore delle griglie dei fuochi a gas, realizzate in ghisa; esteticamente è valida in qualsiasi contesto, ma è ovvio che il meglio di sé lo dà nelle cucine più moderne.

 

 

Efficiente e sicuro

Il piano cottura combinato dispone di numerose funzionalità, a cominciare dall’accensione elettronica, integrata nelle manopole, e da un timer da 99 minuti, che offre un’autonomia adeguata anche alle preparazioni culinarie più complesse; i due fornelli a induzione, inoltre, possiedono anche la funzione Stop & Go, che permette di interrompere momentaneamente la cottura e riprenderla dopo una breve pausa, e la funzione Power Boost.

La potenza massima assorbita dal piano cottura è di 2.950 Watt, regolabile su nove livelli, mentre i fuochi a gas hanno una potenza equivalente di 1.900 e 2.900 Watt; grazie alla protezione di sicurezza per i bambini che blocca l’accensione dei fornelli, però, lo si può usare in tutta tranquillità.

Sono presenti, inoltre, ulteriori accorgimenti che ne migliorano la resa nell’ambito della sicurezza, e sono: il segnalatore acustico di fine cottura, lo spegnimento automatico e il blocco tasti di sicurezza, e la protezione della termocoppia.

 

Facile da installare e da usare

Il piano cottura combinato HD634170NB, prodotto da AEG, è realizzato con il sistema OptiFix, che ne facilita oltremodo l’installazione, ma anche l’uso del piano in sé risulta estremamente semplificato, non solo per le numerose funzioni descritte in precedenza, ma soprattutto per il tipo e la disposizione dei controlli.

La parte sinistra ospita i fornelli a induzione e i relativi comandi, che sono di tipo Touch e quindi integrati nella lastra di vetroceramica, sulla parte destra, invece, si trovano le manopole dei fuochi a gas; entrambi i gruppi di comandi hanno un’estrema facilità di accesso, la quale non rappresenta più un problema grazie alla presenza dei numerosi sistemi di sicurezza.

 

Acquista su Amazon.it (€560,95)

 

 

 

Electrolux EGD6576NOK hobs

 

Il marchio Electrolux è una garanzia e, infatti, non delude nella sua proposta di un piano misto, dotato di due fuochi tradizionali e due a induzione. Questi sono studiati per sprigionare calore ma mantenere fredda la superficie in modo da non correre il rischio di bruciarsi e da rendere la pulizia estremamente semplice e veloce.

La presenza di un timer permette di gestire in modo ancora più intuitivo la cottura, visto che il piano, relativamente alla parte a induzione, vi avviserà con un segnale acustico del raggiungimento del lasso di tempo prefissato e poi si spegnerà. L’interazione avviene tramite i comandi soft touch mentre i due ripiani tradizionali – con diametro rispettivamente di 70 e 100 millimetri – assicurano un utilizzo perfetto con le pentole che non si adattano all’induzione o con la caffettiera. La parte a induzione ha una potenza di 3.700 W ed è possibile accendere tutti e quattro i fuochi senza rischio di sovraccarichi.

Imparare a sfruttare al meglio la versatilità di un prodotto di questo tipo non richiede particolari abilità ma se non avete mai avuto a che fare con un piano a induzione, l’assenza di un manuale di istruzioni di sicuro non vi farà piacere. Prezzo non proprio economico.

In virtù di quanto letto e dopo aver consultato i pro e i contro sottostanti, avrete tutti gli elementi per una valutazione di questo elettrodomestico.

Pro
Due mondi:

Permette di sfruttare in base alle proprie esigenze di cottura l’induzione come i fornelli tradizionali. Una bella comodità che vi consente di non dover cambiare tutte le pentole, qualora non siano compatibili con l’induzione.

Timer:

La parte senza fiamma può essere gestita in totale comodità grazie ai tasti touch e alla presenza di un timer che consente di programmare al meglio i tempi di cottura, sapendo che verrete avvisati da un segnale sonoro al termine.

Molte preparazioni:

I consumi sono ottimizzati così non è un problema avere anche quattro pentole contemporaneamente sui fornelli.

Contro
Istruzioni:

Non stiamo certo parlando di un elettrodomestico particolarmente complesso ma l’assenza di un manuale d’uso è comunque seccante, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta all’induzione.

 

Acquista su Amazon.it (€468,83)

 

 

 

Hotpoint Ariston PC 631 X/HA

 

Se state cercando un piano cottura che sia sostanzialmente tradizionale ma che abbia anche una piastra elettrica per variare il tipo di cottura, il modello di Hotpoint Ariston ha quello che vi serve. Affianca a tre bruciatori tradizionali, di dimensioni differenti e dotati di fiamma ad accensione elettrica, una piastra priva di fiamma con un diametro di 14,5 centimetri. Il prodotto è realizzato in acciaio inox mentre la griglia che protegge i tre fuochi e consente di appoggiare le pentole è smaltata.

La larghezza del piano di cottura è di 60 centimetri e i tre fuochi hanno diametri non particolarmente ampi e dunque questo modello di Ariston è pensato per quanti non hanno molto spazio a disposizione in cucina. Valutate con attenzione quanto pensate di sfruttare la piastra perché si porta via un bel po’ di spazio e alcuni utenti ritengono che, in particolare i due fuochi più piccoli, siano eccessivamente sacrificati.

Il prezzo è in linea con quanto il prodotto ha da offrire ma riteniamo che una leggera ritoccatina verso il basso renderebbe il piano cottura ancora più interessante. Se però pensate che il prezzo sia giusto, allora valutate attentamente pro e contro, prima di cliccare sul link per l’acquisto.

Pro
Compatto:

Si tratta di una scelta che farà felici quanti hanno una cucina di piccole dimensioni e che non vogliono comunque rinunciare a un buon numero di fuochi e a una piastra elettrica.

Materiali:

La qualità di Hotpoint Ariston non è in discussione e anche questo prodotto non fa eccezione, grazie alla scelta dell’acciaio inox per la superficie, che così risulta resistente e semplice da pulire.

Piastra:

Ha un diametro di 14,5 e dunque può essere utilizzata senza problemi e con pentole di qualunque dimensione.

Contro
Sbilanciata:

Secondo alcuni acquirenti lo spazio dedicato alla piastra è eccessivo e tende a penalizzare i fuochi tradizionali, in particolare i due più piccoli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Smeg S63S

 

Se hai un budget limitato e non sai quale piano di cottura misto comprare, puoi prendere in considerazione questo modello, che rinuncia alla sofisticata vetroceramica per un solido acciaio inox, che ha ottime doti di resistenza ma mantiene bassi i costi.

Le griglie e i cappellotti sono di colore nero a contrasto, mentre le manopole sono dello stesso tono del piano di cottura.

La piastra elettrica è unica e sono presenti ben tre fuochi a gas, quindi questo metodo di cottura viene decisamente privilegiato. I fuochi hanno tutti il sistema di sicurezza per evitare perdite accidentali di gas in caso di spegnimento della fiamma e le manopole hanno l’accensione elettrica incorporata, per poter essere usate con una sola mano.

Nel complesso parliamo di un piano cottura misto che fa bene il suo lavoro, con la garanzia di un marchio noto internazionalmente come Smeg, in cui l’unico aspetto un po’ sacrificato è il design.

Sebbene questo piano sia molto economico, è bene controllare quali sono le sue caratteristiche principali e vedere se fa al caso tuo. Per questo ti invitiamo a consultare i pro e contro riportati qui sotto.

Pro
Materiali:

Non è in vetroceramica, ma può vantare una composizione in acciaio inox che mantiene alta la resistenza e ne riduce il costo.

Prezzo:

Potrai acquistarlo a un prezzo molto conveniente.

Sicuro:

Sia il fuoco a induzione che quelli a gas hanno un sistema di sicurezza adibito a evitare le perdite di gas accidentali.

Contro
Design:

L’estetica spartana del modello si potrebbe adattare male a delle cucine moderne.

Acquista su Amazon.it (€289,8)

 

 

 

Bosch PIC645F17E hobs 

 

Un possibile candidato a essere il miglior piano di cottura misto del 2018 è il modello proposto dal celebre marchio tedesco Bosch.

Questo prodotto è realizzato con materiali di alta qualità, come l’acciaio inox per la cornice e la vetroceramica per il piano di cottura, ed è dotato di due fuochi a induzione frontali e due fuochi elettrici sulla parte posteriore, che hanno la funzione di riconoscimento delle pentole e quindi ti permettono di usare anche i set che non sono compatibili col sistema a induzione.

È possibile selezionare direttamente le funzioni di cottura ed eventualmente attivare la funzione di Power management per limitare l’assorbimento di energia elettrica, utile non solo per risparmiare ma anche per evitare il sovraccarico della rete elettrica casalinga se ci sono altri elettrodomestici in funzione contemporaneamente.

Bosch mette la sicurezza al primo posto, quindi il piano è dotato di un indicatore digitale di calore residuo per evitare scottature accidentali, e di un interruttore di sicurezza che disattiva qualunque funzione, da utilizzare se in casa ci sono bambini che rischiano di accendere accidentalmente i fuochi.

La nostra guida per scegliere il miglior piano cottura misto include anche i pro e contro di questo modello di Bosch che, stando ai pareri degli utenti, è tra i più apprezzati sul mercato.

Pro
Materiali:

Questo modello è stato realizzato in acciaio inox e vetroceramica che garantiscono un’ottima resistenza e solidità.

Versatile:

I fuochi riconoscono automaticamente le pentole, permettendoti di usare anche quelle non compatibili con la cottura a induzione.

Sicuro:

La funzione di Power Management limita l’assorbimento di energia ed evita il sovraccarico, mentre l’interruttore di sicurezza disattiva le funzioni per impedire ai bambini di giocare col fornello.

Contro
Installazione:

Alcuni utenti hanno avuto qualche difficoltà a installarlo e consigliano di comprarlo solo se si decide di cambiare cucina.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

AEG HD634170NB

 

Il modello di AEG consente di sfruttare i vantaggi di un piano cottura tradizionale e di uno a induzione, proponendo due fornelli – quelli di destra – a gas e due – quelli di sinistra – privi di fiamma. In questo modo potrete utilizzare quello che meglio si presta al tipo di preparazione che avete in mente. L’induzione è ottima per velocizzare la bollitura dell’acqua mentre la fiamma è l’ideale per preparare un buon caffè, giusto per fare due esempi familiari a chiunque.

I due fuochi a induzione hanno un diametro, rispettivamente, di 15 e 22 centimetri, mentre quelli a fiamma di 7 e 10 centimetri, scelta che assicura una grande versatilità e permette di utilizzare pentole di svariate dimensioni.

La potenza richiesta dalla parte a induzione è, rispettivamente, di 2.500W e 2.950W ma il piano ha una limitazione di 3kW, il che significa che non si potranno mai utilizzare i due fuochi a induzione al massimo. Questo si traduce in un’ottimizzazione dei consumi e, in virtù proprio della sua natura ibrida, consente di accendere contemporaneamente i quattro fuochi senza alcun rischio di sovraccaricare l’impianto elettrico.

Vi state convincendo della scelta? Per togliervi qualunque dubbio consultate l’elenco di pro e contro del prodotto di AEG.

Pro
Versatile:

La disponibilità di due fuochi a gas e due a induzione consente di “prendere” il meglio da entrambi i metodi di cottura, assicurandosi la massima versatilità e semplicità d’uso.

Energia:

Grazie all’accoppiata tra i due diversi piani (con quelli a induzione con una limitazione nei consumi di 3kW), non avrete problemi ad accendere tutti e quattro i fuochi senza il rischio di sovraccarico per l’impianto elettrico di casa.

Pentole:

Considerando che i piani a induzione hanno bisogno di padelle con un fondo compatibile, con questo modello potrete continuare a utilizzare anche quelle tradizionali.

Contro
Prezzo:

Per portarselo a casa è necessario sostenere un esborso non proprio di poco conto. La parte con i fuochi tradizionali è un po’ più scomoda da pulire rispetto a quella a induzione ma niente di particolarmente complesso.

 

Acquista su Amazon.it (€560,95)

 

 

 

Come utilizzare il piano cottura misto

 

È una scelta frequente tra chi ha bisogno di fuochi addizionali dove cucinare presto e ad alte temperature alcuni ingredienti di una ricetta. È anche una buona soluzione per avere un fornello d’appoggio nel caso in cui gli altri fuochi siano alimentati dal gas GPL e la bombola decida di esaurirsi sul più bello. Può comportare un dispendio di energia notevole e quindi è opportuno utilizzare il piano cottura misto in modo oculato e attento.

Induzione o semplice piastra elettrica

Quando si tratta di scegliere il piano cottura misto più adatto alle proprie esigenze è possibile spaziare tra diverse soluzioni che offre il mercato. La più comune prevede la combinazione di fornelli a gas e di comuni piastre elettriche con una resistenza che le fa riscaldare.

Non così velocemente come si vorrebbe, però. Quindi è bene considerare che se il gas termina all’improvviso ci vorrà qualche minuto prima che il fornello elettrico sia subito operativo. Altro dettaglio da tenere a mente è verificare quale sia il sistema di regolazione, il livello più caldo corrisponde al numero più alto o a quello più basso? Meglio fare una prova con semplice acqua in ebollizione per essere certi di non bruciare pietanze più elaborate.

L’induzione elettromagnetica rappresenta l’innovazione tecnologica. È la maniera più efficace di dirigere presto e bene il calore che si forma dentro la stessa pentola. Ha vantaggi inequivocabili e qualche grana sul piano dei consumi e del relativo assorbimento di elettricità.

 

Come utilizzare un fornello a induzione elettromagnetica

Quando il piano cottura è interamente a induzione e si usa a pieno regime, la prima cosa da prevedere è un aumento della fornitura elettrica richiedendo un ampliamento della corrente erogata dall’impianto. Il picco dell’incremento si ha quando tutti i quattro o cinque fornelli funzionano al massimo della loro potenza, ma anche quando se ne usa solo uno è importante preventivare un aumento dei consumi.

La velocità con cui l’interno della pentola raggiunge la temperatura compensa il grosso consumo bilanciando il costo dei consumi in bolletta. Nel caso il fornello a induzione sia solo uno o due all’interno del piano cottura è possibile che non sia necessario richiedere l’intervento del fornitore di energia elettrica né temere bollette troppo impegnative.

A questo fornello destineremo la preparazione della pasta, che deve cuocere in abbondante acqua, in modo da portarla presto al punto di ebollizione.

Come pulire un piano cottura misto

Il piano cottura si pulisce facilmente come qualsiasi altro piano cottura a gas o in vetroceramica. Basterà accordare le giuste attenzioni alle diverse parti e alle sue caratteristiche specifiche. La spugna leggermente abrasiva o il panno in microfibra rimuovono con efficacia i resti dalla superficie in acciaio inox.

Occhio a non ostinarsi troppo, grattando per cercare di togliere le incrostazioni dei resti bruciacchiati di cibo. Per evitare di graffiare l’acciaio e di perdere tempo e pazienza basterà lasciare che un po’ d’acqua e sapone ammorbidiscano i residui rendendoli facili da rimuovere.

Diverso è l’intervento sulle piastre in ghisa, attenzione a non lasciare qui piatti o posate umide: potrebbero arrugginirsi. Le piastre a induzione potranno essere ripulite con un panno umido o con un raschietto per grattare lo sporco più ostinato.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Whirlpool Europe PH AKT477IX

 

Il piano di cottura proposto da Whirpool predilige i fuochi classici in comparazione ai concorrenti, infatti ce ne sono tre a fronte di un solo piano a induzione. Questo lo rende la scelta ideale se vuoi provare la cottura a induzione ma senza mettere in cantina il tuo set di pentole preferito, che magari non è compatibile.

È un prodotto che si merita l’inclusione tra i migliori piani di cottura misti grazie alla sua eccezionale potenza, che arriva fino a 4000 watt. Questo significa che potrai preparare senza difficoltà tutti i piatti che richiedono una cottura intensa, come le fritture, e che i tempi di ebollizione dell’acqua sono ridotti al minimo.

Il design è molto curato e moderno, con comandi digitali e manopole cromate sulla parte frontale e griglie d’appoggio in ghisa molto ampie, per garantire stabilità anche alle pentole più ingombranti.

Vediamo quali sono i pro e contro del piano cottura di Whirlpool Europe. Se non sai dove acquistare il prodotto ti consigliamo di cliccare sul link qui di seguito che ti porterà alla pagina di negozio.

 

Pro

Potente: I suoi 4000 watt di potenza ti permettono di preparare tutti i piatti che vorrai con più rapidità.

Classico: Ha un solo piano a induzione, mentre gli altri tre sono classici e ti permettono di usare il tuo vecchio set di pentole.

Design: Può vantare un design moderno, comandi digitali ed eleganti manopole cromate.

 

Contro

Induzione: Se cerchi un piano che abbia più fornelli a induzione allora questo modello non fa al caso tuo. 

 

 

 

 

 

Continental Edison CECPM2G2V

 

Tra i migliori modelli venduti online figura questo piano di cottura di una ditta francese, che sebbene sia poco nota in Italia ha molti estimatori in patria ed ottime recensioni.

In particolare questo prodotto include due fuochi a gas e due a induzione, per gli amanti della cottura tradizionale che sono disposti a farsi sedurre anche dalle piastre a induzione.

Grazie a questa combinazione potrai preparare molte ricette diverse, e sfruttare il fornello a gas grande per le preparazioni che richiedono più potenza.

Il design è classico ed essenziale, in vetroceramica nera, e si adatta bene a qualunque stile di arredamento. Tra le offerte presenti sul web, questo piano cottura ha un ottimo rapporto qualità prezzo ed è l’ideale se ci tieni all’eleganza e alla qualità dei materiali ma non vuoi spendere cifre elevate per marche più prestigiose.

Se un riassunto dei pro e contro del modello può farti comodo, potrai trovarne uno continuando la lettura che ti aiuterà ad avere un quadro generale delle caratteristiche positive e negative del piano cottura.

 

Pro

Equilibrato: A differenza di altri piani cottura simili, questo modello ha due fuochi a induzione e due fuochi a gas che ti permetteranno di preparare diverse ricette anche con le vecchie pentole.

Design: La vetroceramica nera si adatta molto bene a qualsiasi cucina.

Prezzo: Il prezzo conveniente lo rende più economico rispetto ad altri modelli.

 

Contro

Funzioni: Si tratta di un modello abbastanza essenziale, privo delle funzioni di sicurezza più tecnologiche.

 

 

 

 

 

Beko HIZM 64120 SX

 

Nonostante il marchio non sia molto conosciuto, questo prodotto è tra i più venduti online, e le ragioni sono da ricercarsi nel prezzo assolutamente concorrenziale e nel design pulito ma tradizionale, che si adatta bene ad ogni stile di arredamento.

Le manopole ad accensione elettrica sono disposte su un lato, mentre sul piano troviamo tre bruciatori a gas e una piastra grande a induzione. Se i fuochi alimentati a gasa hanno il classico dispositivo di sicurezza in caso la fiamma si spenga accidentalmente, la piastra a induzione non ha un segnalatore di calore o un blocco che ne impedisca l’attivazione accidentale da parte dei bambini, quindi tienine conto se hai delle piccole pesti per casa.

Il piano è in acciaio inox ma le griglie potrebbero essere il punto debole, dato che sono realizzate in metallo smaltato e sembrano più sottili che in altri modelli, quindi potrebbero avere problemi di stabilità con le pentole che non hanno il fondo perfettamente regolare.

Se stai cercando un nuovo piano cottura misto venduto a prezzi bassi, potresti aver trovato quello che fa per te. Dato che non sempre il basso costo è sinonimo di buona qualità, ti consigliamo comunque di controllare quali sono i pro e contro del modello.

 

Pro

Design: Il design del prodotto è un misto tra il moderno e il classico, cosa che lo fa adattare molto bene a diverse di cucine.

Prezzo: Il suo prezzo può essere una buona attrattiva se vuoi provare un piano a induzione senza spendere troppo.

 

Contro

Materiali: Sebbene il piano sia in acciaio inox, le griglie in metallo smaltato potrebbero non essere il massimo per quanto riguarda la stabilità delle pentole.

Sicurezza: I fuochi a gas hanno il dispositivo di sicurezza come tutti i fornelli classici, ma il piano a induzione non dispone di nessuna protezione a prova di bambino.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.