Il miglior climatizzatore da 18.000 BTU

Ultimo aggiornamento: 17.09.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Climatizzatore da 18.000 BTU – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2021

 

I climatizzatori da 18.000 BTU sono progettati apposta per essere installati in ambienti grandi e spaziosi; a seconda della zona climatica, infatti, un singolo split di questa potenza è in grado di coprire una superficie fino a 65 metri quadrati. Di seguito abbiamo esaminato più da vicino i modelli più richiesti sul mercato. Due in particolare i più apprezzati dalla maggior parte degli acquirenti: il Samsung Quantum Maldives Monosplit, che a dispetto dell’elevata potenza ha dei consumi ridotti al punto da meritarsi la classe energetica A++, e l’Ariston Prios, dal prezzo leggermente inferiore ma altrettanto efficiente.

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere i migliori climatizzatori da 18.000 BTU del 2021?

 

Non è così semplice scegliere quale deve essere il climatizzatore più adatto per la propria casa. Se si punta in alto e si va direttamente a un modello da 18.000BTU bisogna fare attenzione ad alcuni elementi chiave. In primo luogo le dimensioni dell’appartamento e quindi alla distribuzione delle stanze. Lunghi corridoi possono dissipare l’aria fredda e un solo modello molto potente potrebbe non essere sufficiente. Al contrario una casa compatta e di dimensioni contenute potrebbe trovare l’ottimo con un modello del genere.

I BTU sono considerati ufficialmente l’unità di misura per stabilire la potenza di un condizionatore. Sono un buon parametro per comprendere quale sarà la potenza complessiva della macchina e adattarla alla cubatura del proprio appartamento. Di norma si considera che 9.000 BTU siano sufficienti a raffreddare una stanza di piccole dimensioni.

È ragionevole credere che un modello da 18.000 BTU sia sufficiente per raffreddare un intero appartamento di dimensioni ridotte. Ma è importante prestare attenzione anche a un altro aspetto. L’esposizione della casa, la zona climatica in cui sorge e l’orario in cui si aziona il condizionatore, rappresentano tutti elementi importanti per determinarne l’efficacia.

Quello che viene indicato nominalmente come la capacità di raffreddare un certo numero di metri quadrati, deve essere valutato in base alle condizioni climatiche locali. Se la casa sorge in città o in paese potrà essere diversa la potenza massima necessaria.

 

Quali sono i migliori climatizzatori da 18.000 BTU? 

 

 

1. Samsung Clima AR18NSFPEWQNEU+AR18NSFPEWQXEU Climatizzatore

 

Samsung propone un modello molto interessante sotto tanti punti di vista. Oltre l’estetica particolarmente gradevole ed elegante mette in campo una tecnologia di punta e affidabile. Malgrado la potenza notevole è infatti in grado di contenere i consumi e raggiungere un’invidiabile A++ come classe energetica.

È un monosplit, significa che ha un solo motore che alimenta un solo condizionatore, quindi si può posizionare in una stanza particolarmente grande o in posizione strategica per raffreddare un appartamento piccolo. Adopera la tecnologia inverter che gli consente di funzionare in maniera fluida, senza intoppi o vibrazioni perché il motore possa durare a lungo.

Si fa apprezzare per la tecnologia adoperata particolarmente efficace e affidabile. Per raggiungere presto la temperatura ottimale lavora al massimo della potenza per i primi minuti, poi direziona verso l’alto le alette per mantenere costante la temperatura. La funzione auto clean permette di evitare l’accumulo di sostanze allergizzanti all’interno del filtro aria.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Ariston Prios 50 MUD0 climatizzatore monosplit 18.000 BTU

 

l climatizzatore monosplit Prios da 18.000 BTU, prodotto dalla nota azienda italiana Ariston, si distingue soprattutto per l’eccellente rapporto qualità-prezzo; questo apparecchio, infatti, ha un costo inferiore alla media standard dei modelli di analoga potenza prodotti dalle ditte concorrenti.

In termini di prestazioni ed efficienza energetica non ha nulla da invidiare ai climatizzatori prodotti dalle ditte più blasonate però, infatti rientra nella classe A++ in raffreddamento e A+ in riscaldamento, inoltre integra un sensore di allarme che scatta in caso di perdite di refrigerante ed è dotato delle funzioni Booster, Memory e Clean per l’auto-pulizia.

L’Ariston Prios ha l’ulteriore vantaggio di possedere ben dodici diverse velocità di esercizio: i tre livelli standard più altri tre sottolivelli per ognuno dei principali, ed è compatibile con il Kit Wi-Fi Ariston Clima. L’unica pecca consiste nel fatto che il suddetto kit è strutturato come optional e, in quanto tale, va acquistato a parte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Hisense Condizionatore Climatizzatore New Easy 18000 Btu

 

Quando si tratta di scegliere il miglior climatizzatore da 18.000 BTU è anche lecito pensare di valutare un modello dal basso costo. Questo modello proposto dal marchio cinese Hisense si fa apprezzare per il buon connubio tra prezzo contenuto e prestazioni soddisfacenti. Una buona soluzione per chi deve refrigerare un ambiente di medie dimensioni e non ha necessità di acquistare più elementi per ciascuna stanza.

Impiega con efficacia la tecnologia inverter che per via della sua stabilità e la durevolezza che la caratterizza è diventata lo standard in tutti i climatizzatori. Qui l’elettrodomestico funziona da pompa di calore o condizionatore a seconda delle impostazioni e delle esigenze specifiche. Quindi riscalda o raffredda con eguale efficacia e rapidità.

Si può usare anche come deumidificatore e per questo risulta parecchio utile perché migliora la qualità dell’aria percepita già sulla pelle. A differenza di altri dispositivi, il rilevatore della temperatura ambientale è nel telecomando e non nel corpo della macchina. In questo modo la stima della temperatura è più vicina a quella reale e il motore lavora di conseguenza per portare ai livelli desiderati il clima in casa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

3 COMMENTI

Angy

November 18, 2019 at 6:55 pm

Salve, volevo qualche informazione per quanto riguarda un TOYOTOMI
CONSOLE INVERTER DC 18.000 sapete dirmi se è una buona marca? Se rende bene? Non vorrei pentirmene grazie mille

Risposta
BuonoedEconomico

November 20, 2019 at 9:27 am

Buongiorno Angy,

Che domande difficili…
puoi stare tranquilla perché ti hanno consigliato bene. La ditta giapponese Toyotomi è stata fondata nel 1942 allo scopo di produrre impianti di riscaldamento, a partire dal 1992 sono entrati anche nel settore della climatizzazione e i loro prodotti sono di ottima qualità, solo che in Italia non erano commercializzati.
Sono stati introdotti sul nostro mercato soltanto a partire dal 2004 quindi sono ancora poco noti rispetto agli altri climatizzatori di produzione giapponese, ma sono affidabili e consumano anche poco grazie ai motori con tecnologia inverter (parliamo di etichette A++ e A+++, quindi dalle prestazioni eccellenti).

Saluti

Risposta
piero

July 20, 2019 at 4:41 pm

Mettere come miglior condizionatore un modello con gas R410 a non mi sembra una gran scelta

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status