I 5 Migliori Climatizzatori del 2021

Ultimo aggiornamento: 01.08.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Climatizzatore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

È arrivato finalmente il momento di installare un climatizzatore ma non avete ancora deciso quale? Di solito le maggiori paure legate a questo tipo di impianto riguardano soprattutto il livello di rumorosità e il consumo energetico, di conseguenza i modelli di ultima generazione sono stati realizzati in modo da essere più silenziosi ed efficienti. Nel nostro articolo esamineremo alcuni dei migliori climatizzatori attualmente in commercio. Tra questi, i più apprezzati dagli acquirenti sono il Daikin Siesta ATXC35B da 12.000 BTU, che può essere usato anche in modalità di sola ventilazione e in più ha il vantaggio di poter essere gestito da remoto tramite app, e il monosplit inverter Ariston Prios R32, sempre da 12.000 BTU, che grazie all’utilizzo del nuovo gas refrigerante R32 ha un impatto ambientale notevolmente ridotto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior climatizzatore?

 

I requisiti più importanti a cui badare, per capire come scegliere un buon climatizzatore, consistono soprattutto nei limiti massimi di emissione sonora e nel tipo di gas refrigerante utilizzato dall’apparecchio.

Le diverse ditte che operano nel settore climatizzazione e termotecnica, infatti, hanno ormai raggiunto degli standard comuni per quanto concerne l’efficienza energetica degli apparecchi prodotti; se diamo un’occhiata ai modelli in commercio, questi sono tutti caratterizzati da un’etichetta energetica di classe A++/A+ con delle minime differenze di prestazioni che riguardano solo gli apparecchi di fascia alta.

Gestione a distanza

Anche la predisposizione al controllo remoto tramite interfaccia Wi-Fi opzionale è diventata una caratteristica standard; i produttori, di conseguenza, sono concentrati in particolar modo sul ridurre le emissioni sonore e l’impatto ambientale.

Dal punto di vista “ecologico” è già stato bandito l’uso del gas R22, perché altamente nocivo per l’ozono, ragion per cui i vecchi impianti basati su questo refrigerante, una volta scarichi, devono essere per forza sostituiti. Rimangono ancora in commercio, invece, gli apparecchi che usano il gas R410A; questo fluido refrigerante, che è composto da una miscela di R32 e R125, potrà essere utilizzato ancora fino al 2025, anno in cui dovrà essere sostituito definitivamente dal gas R32. Di conseguenza tutte le guide online con i consigli d’acquisto relativi ai climatizzatori, con largo anticipo sulla scadenza imposta dalle normative europee, stanno producendo apparecchi che utilizzano il gas R32.

Questa tendenza è dovuta anche al conseguente aumento di prezzo del gas R410A, che ha reso più costosa la gestione degli apparecchi che lo adoperano.

 

Rinfrescarsi circondati dal silenzio

Per quanto riguarda l’emissione sonora, invece, le ditte produttrici di climatizzatori sono riuscite a raggiungere un livello di prestazioni decisamente eccellente; la maggior parte degli split in commercio, fatte le debite eccezioni per i modelli di fascia economica di alcune marche “minori”, sono riusciti a raggiungere il tetto dei 21 decibel, equivalente al fruscio prodotto dalle foglie di un albero mosse dal vento.

Bisogna fare attenzione all’unità esterna, però, perché è l’unico componente del climatizzatore dove la riduzione del rumore non è ancora riuscita a raggiungere livelli soddisfacenti; in questo caso, infatti, la soglia dei decibel emessi oscilla dai 46 ai 52 decibel, mentre in alcuni modelli raggiunge addirittura i 61 decibel.

Se questa problematica potrà sembrare irrilevante, specialmente ai proprietari delle singole unità immobiliari situate in zone a scarsa densità demografica, lo è molto meno per chi vive in città invece, in particolar modo negli edifici condominiali; prima di decidere quale climatizzatore comprare, quindi, è bene tenere conto anche di questo aspetto.

Capire di quanta potenza si ha bisogno

Solitamente al fianco del nome di un climatizzatore viene riportato un valore, seguito dalla sigla BTU (acronimo di British Thermal Unit). Senza addentrarci in eccessivi tecnicismi, possiamo dire che un maggiore numero di BTU sta a indicare una superiore potenza del dispositivo. Non è però sempre necessario acquistare il climatizzatore più potente sul mercato, perché magari l’ambiente da rinfrescare non è molto grande. Come fare dunque per avere un’idea di quale modello scegliere?

Un calcolo per nulla complesso per scoprire quanto debba essere potente il climatizzatore in relazione ai metri quadri della stanza in cui installarlo si può fare semplicemente moltiplicando i metri quadri dell’ambiente per il coefficiente 340. Il risultato che si ottiene fornisce l’indicazione sui BTU sufficienti per godersi la giusta temperatura.

 

 

I 5 migliori climatizzatori – Classifica 2021

 

Qui di seguito vi presentiamo una carrellata di prodotti, con annesse recensioni e pro e contro, in modo da aiutarvi a trovare il modello di climatizzatore che possa fare al caso vostro. 

 

 

1. Daikin Siesta ATXC35B 

Principale vantaggio

Il vantaggio del climatizzatore Siesta è quello di possedere una tecnologia e delle prestazioni di punta, ma di essere disponibile a un costo relativamente economico. L’apparecchio è estremamente versatile ed è anche uno dei pochi in commercio a raggiungere un’efficienza di classe A+++ in riscaldamento.

 

Principale svantaggio

Trattandosi di una serie economica alcuni materiali di fabbricazione sono alquanto plasticosi, in particolar modo la scocca dello split; ma si tratta di una pecca decisamente trascurabile.

 

Verdetto 9.8/10

Grazie alle sue prestazioni eccellenti e al prezzo contenuto il Daikin Siesta è diventato uno dei climatizzatori più richiesti sul mercato, apprezzato soprattutto dai risparmiatori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Il colosso della climatizzazione

Quando si parla di climatizzazione non si può non citare i condizionatori Daikin, con il brand che è divenuto un vera e propria icona in questo settore di produzione. Daikin Industries Limited venne fondata a Osaka in Giappone quasi un secolo fa, nel 1924, ed è stata la prima ditta al mondo a sviluppare i condizionatori monoblocco, i sistemi di climatizzazione a pompa di calore e il sistema a Volume Refrigerante Variabile VRV.

Attualmente Daikin è una multinazionale con succursali amministrative e stabilimenti di produzione in tutto il mondo, Italia compresa; la storia di quest’azienda è la storia stessa dei sistemi e delle tecnologie di climatizzazione, sia per quanto riguarda le tecnologie e l’elettronica sia in ambito chimico, per la messa a punto dei fluidi refrigeranti che sono attualmente utilizzati dai condizionatori e dai frigoriferi di tutte le marche.

Quando si parla di climatizzatori Daikin, quindi, ci si riferisce all’eccellenza; i suoi apparecchi sono i migliori sul mercato, i più evoluti, i più prestanti e, di conseguenza, anche i più costosi. Ciò non toglie che la ditta abbia una linea di produzione di modelli più economici ma altrettanto efficienti e funzionali

La serie economica Siesta

Sia i pareri degli addetti ai lavori sia quelli dei numerosi acquirenti soddisfatti, sono concordi nel ritenere il modello ATXC35B da 12.000 BTU il miglior climatizzatore monosplit attualmente disponibile in commercio nella serie economica Siesta, sia per quanto riguarda l’affidabilità e le prestazioni offerte sia in termini di potenza.

Dal momento che appartiene a una serie economica questo climatizzatore ha innanzitutto il pregio essere disponibile a prezzi bassi, ma essendo un apparecchio Daikin conserva in ogni caso le ottime caratteristiche tipiche di questo brand.

 

Versatile, silenzioso ed efficiente

Il Daikin Siesta è estremamente versatile: può funzionare in raffreddamento e anche in riscaldamento, grazie alla pompa di calore, come deumidificatore e perfino in semplice modalità di ventilazione; in modalità Sleep, inoltre, ha un’emissione sonora di appena 21 decibel, il che lo rende estremamente silenzioso. I suoi consumi sono ridotti e anche se in raffreddamento mantiene lo standard A++, il Siesta è uno dei pochi climatizzatori sul mercato a raggiungere la classificazione A+++ in riscaldamento, a differenza dei modelli realizzati dalle altre ditte i quali non oltrepassano la classe A+; se a queste caratteristiche aggiungiamo il prezzo contenuto, quindi, non c’è da stupirsi se il Daikin Siesta ATXC35B si colloca al primo posto nella nostra guida per scegliere il miglior condizionatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Ariston Prios R32 climatizzatore da 12000 BTU Wi-Fi Ready

 

Al secondo posto nella nostra classifica sui migliori climatizzatori del 2021 troviamo il Prios R32, prodotto dalla nota ditta italiana Ariston che, in comparazione con gli altri modelli esaminati, ha il pregio di essere quello più economico.

Il costo accessibile non è l’unica ragione per la quale il climatizzatore 12.000 BTU Ariston si colloca tra i modelli più venduti online; il Prios R32, infatti, non ha nulla da invidiare ai modelli analoghi prodotti dalle ditte più blasonate. È dotato di funzione booster per raggiungere nel minor tempo possibile la temperatura impostata, della funzione autopulente e perfino della funzione memory. 

Può funzionare in modalità riscaldante, con la pompa di calore, in modalità raffreddamento, come deumidificatore e come semplice ventilatore, inoltre è predisposto anche al controllo remoto mediante l’app Ariston Clima. Le sole pecche consistono nella qualità mediocre dei materiali di fabbricazione e nella difficoltà di reperire la chiavetta Wi-Fi.

Pro
Economico:

Il prezzo facilmente accessibile rappresenta il maggior pregio di questo condizionatore, soprattutto considerando che si tratta di un modello da 12.000 BTU di potenza.

Efficiente:

La sua etichetta energetica raggiunge la classificazione A++; grazie alla modalità standby e alle funzionalità di ventilazione e deumidificazione, inoltre, è possibile ottimizzare ulteriormente i consumi.

Wi-Fi Ready:

Il climatizzatore Ariston è predisposto anche per il collegamento alla rete wireless, mediante un'apposita chiavetta da acquistare a parte, e quindi di poter essere gestito tramite smartphone mediante l'app Ariston Clima.

Contro
Materiali e chiavetta:

Come capita di solito per i climatizzatori economici, i materiali di fabbricazione sono plasticosi, inoltre la chiavetta Wi-Fi non è facile da reperire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Hisense New Comfort climatizzatore inverter dual split 

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un condizionatore dual split che sia affidabile, efficiente e non costi troppo, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata all’Hisense New Comfort inverter, composto da una singola unità esterna 2AMW42U4RRA e due split: DJ25VE00G da 9.000 e DJ35VE00G da 12.000 BTU.

Il pacchetto risulta ancor più conveniente tenendo conto che la potenza combinata dei due split è sufficiente a climatizzare una superficie complessiva fino a 70 metri quadrati, il che lo rende ideale come soluzione per i piccoli appartamenti. Le funzionalità sono analoghe a quelle dei modelli esaminati in precedenza: riscaldamento, raffreddamento, deumidificazione e ventilazione. 

Possiede anche la funzione di autodiagnosi e grazie al compressore inverter e al nuovo gas ecologico R32 consuma poco e ha un basso impatto ambientale. L’unica pecca, purtroppo, è rappresentata dal livello di rumorosità emesso, che è nettamente superiore rispetto a quello dei modelli prodotti dalle ditte concorrenti.

Pro
Conveniente:

Il pacchetto che include l'unità esterna e due split con una potenza complessiva di 21.000 BTU offre una soluzione eccellente per gli appartamenti di piccole dimensioni, soprattutto in termini di prezzo.

Efficiente:

La resa energetica del climatizzatore Hisense non ha nulla da invidiare a quella dei modelli prodotti dalle ditte più blasonate; infatti raggiunge la classe A++ in raffreddamento e A+ in riscaldamento.

Wi-Fi:

I climatizzatori della serie New Comfort sono anche predisposti per il collegamento a un controller Wi-Fi; quest'ultimo, però, è un optional da acquistare separatamente.

Contro
Rumore:

L'unica pecca del sistema New Comfort consiste nel livello di rumorosità dell'unità esterna, nettamente superiore rispetto ai modelli prodotti dalla concorrenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Mitsubishi Electric MSZ-HR25VF climatizzatore a parete 

 

I condizionatori Mitsubishi sono noti per la loro funzionalità ed efficienza, anche quando si tratta di modelli economici come il monosplit della linea Smart MSZ-HR25VF e relativa unità esterna.

Si tratta infatti di un climatizzatore da 9.000 BTU di dimensioni compatte con tecnologia inverter e gas refrigerante R32 a basso impatto ambientale. Di conseguenza i suoi consumi sono decisamente ridotti, e l’apparecchio raggiunge la classe A++ in raffreddamento e A+ in riscaldamento; inoltre acquistando l’interfaccia opzionale MAC 567IF-E è possibile collegare il climatizzatore alla rete Wi-Fi e controllarlo sia mediante dispositivi mobili, tablet o smartphone, sia dal computer di casa.

Il climatizzatore Mitsubishi offre un ulteriore vantaggio dal punto di vista dell’installazione; la tecnologia esclusiva Electric Replace, infatti, permette di riutilizzare le tubazioni esistenti anche se hanno un diametro differente, quindi non è necessario eseguire nuovi e costosi interventi di modifica in caso di sostituzione di vecchi impianti.

Pro
Economico:

La linea Smart ha il pregio di essere costituita da climatizzatori efficienti che però hanno un prezzo molto conveniente, soprattutto considerando che sono prodotti dalla ditta giapponese Mitsubishi.

Efficiente:

Come accennato anche in precedenza, questo climatizzatore è caratterizzato da un consumo energetico ridotto grazie alla tecnologia inverter, come dimostrato dalla doppia classificazione A++/A+; inoltre lo split è estremamente silenzioso.

Replace Technology:

Grazie a questa caratteristica è possibile riutilizzare le tubazioni del vecchio impianto di climatizzazione senza sostituirle, anche se sono di diametro diverso, il che permette di risparmiare ulteriormente sull'installazione.

Contro
Display:

Quello sul telecomando è poco leggibile, sullo split invece è del tutto assente; ma è una mancanza comprensibile visto che si tratta di un modello economico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. LG Libero EQ SC18EQ climatizzatore inverter 18.000 BTU 

 

A prima vista potrebbe sembrare che il prezzo sia sproporzionato per un impianto monosplit, ma il climatizzatore LG Libero ha una potenza di ben 18.000 BTU e da solo è in grado di climatizzare ambienti con superfici da 50 a 60 metri quadrati.

Il climatizzatore LG Libero, a parte l’elevata potenza, si distingue anche per l’alta qualità costruttiva e tecnologica; l’apparecchio integra infatti un compressore Dual Inverter garantito ben 10 anni ed è dotato della funzione di controllo attivo dell’energia, che permette di regolare i consumi energetici secondo tre impostazioni predefinite.

La predisposizione al controllo Wi-Fi, inoltre, non si limita a offrire l’opportunità di controllo remoto, ma supporta anche il controllo vocale mediante Google Assistant e permette di monitorare la curva del consumo su grafici settimanali e mensili. Si tratta quindi di un apparecchio superiore sotto tutti gli aspetti, e di conseguenza è tale anche dal punto di vista economico.

Pro
Dual Inverter:

Questo compressore assicura non solo consumi ridotti, con una classificazione energetica A++/A+, ma anche una lunga durata visto che è garantito per ben 10 anni.

Controllo energetico:

Il climatizzatore LG Libero è dotato di una funzione di controllo energetico che ha tre impostazioni predefinite: 80%, 60% e 40%, per ottimizzare le prestazioni dell'apparecchio e ridurre il consumo di energia.

Funzioni Smart:

Se si sceglie di integrare il modulo Wi-Fi, non solo si abilita il controllo remoto ma anche le funzioni smart di controllo vocale e monitoraggio dei consumi nel corso del tempo.

Contro
Prezzo:

Non è solo per la maggiore potenza, ma anche per le caratteristiche e la tecnologia; il climatizzatore LG Libero costa di più rispetto ai modelli della concorrenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

86 COMMENTI

Luciano

July 24, 2021 at 8:28 am

Salve mi hanno installato un condizionatore qlima 12000 blu, da l unità sterna gocciola acqua e normale e c’è un problema mi potete aiutare grazie mille

Risposta
BuonoedEconomico

July 26, 2021 at 2:14 pm

Salve Luciano,

è del tutto normale che l’unità esterna goccioli acqua, infatti si tratta della condensa prodotta dal sistema di refrigerazione. Non preoccuparti, quindi, perché è una cosa che fanno tutte le unità esterne di qualsiasi marca. L’unico suggerimento che ti diamo, nel caso in cui la condensa dovesse creare fastidi, è di collegare un piccolo tubicino in modo da farla scaricare direttamente in un contenitore, oppure in una grata di scolo delle acque piovane.

Saluti

Team BeE

Risposta
Alessandro Caprioli

July 20, 2021 at 10:10 pm

Buonasera sono in dubbio fra l installazione di un climatizzatore Daikin arcx35b 12000 btu(siesta) e un Toshiba seiya 13000btu?
Consiglio?
La ringrazio anticipatamente

Risposta
BuonoedEconomico

July 24, 2021 at 7:04 am

Salve Alessandro,

tra i modelli della serie Siesta di Daikin e i Toshiba Seiya, questi ultimi hanno decisamente la meglio. I climatizzatori Daikin sono affidabili infatti, ma la serie Siesta è economica e ha una qualità costruttiva leggermente inferiore agli standard della ditta.

Saluti

Team BeE

Risposta
Alessandro Caprioli

July 26, 2021 at 12:56 pm

Ok gentilissimo quindi mi consiglierebbe il Toshiba seiya rispetto al siesta di Daikin…
L unico dubbio e sulle funzioni mi sembra che il Daikin siesta ne abbia di più sbaglio?

Risposta
BuonoedEconomico

July 27, 2021 at 8:17 am

Il Daikin ha le 5 modalità di funzionamento standard dei climatizzatori (automatica, freddo, caldo, ventilazione e deumidificazione), le funzioni di base per regolare direzione e quantità del flusso d’aria e in aggiunta ha le funzioni Economy, Comfort, Powerful e il timer.
Il Toshiba Seiya ha le 5 modalità di funzionamento standard (automatica, freddo, caldo, ventilatore e deumidificatore), le funzioni di regolazione della direzione e della quantità del flusso d’aria, le funzioni ECO e Hi Power (analoghe alle Economy e Powerful del Daikin Siesta). Gli manca la funzione Comfort, che permette di direzionare il flusso d’aria in zone diverse da dove si trovano le persone, ma in compenso ha la funzione Quiet per aumentare la silenziosità dell’unità interna, la funzione Silent per ridurre la rumorosità dell’unità esterna e la funzione On Demand Defrost, che permette di effettuare lo sbrinamento dell’unità esterna in qualsiasi momento, se si verificano drastici abbassamenti della temperatura o condizioni climatiche estreme (neve o ghiaccio).

Risposta
Alessandro

July 24, 2021 at 4:56 pm

Grazie mille per la risposta prima di tutto…
Quindi mi consiglierebbe il Toshiba seiya alla fine…
Daikin siesta arcx35b con installazione mi verrebbe 599€
Mentre il Toshiba seiya €650
Solo il Daikin mi sembra dalla descrizione abbia più funzioni…
Che stress😅😅 la scelta…
La ringrazio anticipatamente

Risposta
BuonoedEconomico

July 26, 2021 at 2:15 pm

Ciao,

come accennato nella nostra risposta precedente, i due climatizzatori che ti hanno consigliato sono entrambi affidabili; se ritieni che il Siesta sia più conveniente per te dal punto di vista economico, oppure preferisci in particolar modo le funzionalità che offre, nulla ti vieta di sceglierlo al posto del Toshiba. Si tratta di una scelta puramente personale, ai fini delle prestazioni e dell’efficienza cambia poco.

Risposta
Lorenzo

July 14, 2021 at 9:02 pm

Salve, mi è stato fatto un preventivo per due Stelbi Vega da 12.000 brutto, prezzo totale 640 euro installazione compresa, al netto dello Sconto in fattura del 65%. Che consigli mi date su questa marca e su questo modello? Grazie… Saluti…

Risposta
BuonoedEconomico

July 16, 2021 at 6:33 pm

Salve Lorenzo,

questo marchio non è “mainstream” a livello di notorietà, ma la ditta italiana Stelbi opera da 30 anni nel settore della termotecnica e della climatizzazione, quindi i suoi impianti sono affidabili; i Vega che ti hanno proposto sono i modelli di ultima generazione e in termini di efficienza energetica non hanno nulla da invidiare a quelli delle marche più blasonate.

Saluti

Team BeE

Risposta
Francesco

July 5, 2021 at 3:35 pm

Buonasera, sono in procinto di acquistare ed installare 3 unità singole (due 9000 e un 12000).
Il 12000 va in cucina (18 mq) mentre i 9000 nelle camere da letto (26 e 16 mq).
Ora sarei indeciso tra Hisense e Olimpia Splendid.
Quale mi consigliate tra i 2?
Grazie per la Vs. disponibilità.

Risposta
BuonoedEconomico

July 7, 2021 at 6:34 pm

Salve Francesco,

tanto per cominciare ti consigliamo di riservare l’unità da 12.000 BTU per la camera da letto da 26 metri quadrati, e quelle da 9.000 BTU per le stanze da 16 e 18 metri quadrati. Per quanto riguarda la marca, invece, sono entrambe affidabili ma Hisense si colloca un gradino più in alto rispetto a Olimpia Splendid.

Saluti

Team BeE

Risposta
Francesco

July 10, 2021 at 6:24 am

Grazie per la risposta,
Ma volevo chiedervi…ma nella cucina da 18 mq., Un 9000 Btu è sufficiente se si analizza il fatto che sia una stanza che genera fonti di calore come forno, fornelli, motori frigo e quant’altro?
Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

July 11, 2021 at 5:33 pm

Quello da 9.000 BTU va più che bene; considera il fatto che il forno e i fornelli non è che sono accesi continuamente, soprattutto d’estate. E il “riscaldamento” prodotto dal motore del frigorifero è del tutto trascurabile, anche nel caso in cui dovesse trattarsi di un modello datato privo di tecnologia inverter.

Risposta
Francesco

July 22, 2021 at 10:16 am

Aggiornamento:
Purtroppo la ditta installatrice non ha attualmente gli Hisense e mi ha proposto gli Olimpia Splendid.
Ora sarei un pò confuso visto che avevo intenzione di installare i primi, quindi ora devo scegliere se cambiare ditta installatrice e sceglierne una che abbia ciò che cerco o se posso installare tranquillamente i clima dell’Olimpia.
Pareri? Consigli?
Grazie infinite

Risposta
BuonoedEconomico

July 24, 2021 at 7:06 am

Gli Hisense sono qualitativamente superiori rispetto agli Olimpia Splendid, ma questi ultimi sono buoni in termini di prestazioni ed efficienza energetica, e in più essendo di produzione italiana hanno un ottimo servizio di assistenza.

Risposta
Michaela

July 2, 2021 at 2:19 pm

Salve,
Avrei bisogno di un consiglio, ci hanno proposto un condizionatore Lamborghini da 12000 btu a 400€ inclusa installazione con bonus casa, ma non abbiamo mai sentito parlare di questa marca.. È affidabile? Ne vale la pena? Grazie per la disponibilità

Risposta
BuonoedEconomico

July 7, 2021 at 6:36 pm

Salve Michaela,

la marca “Lamborghini” che produce i condizionatori che ti hanno proposto è la stessa che produce la Aventador, la Huracan, la Urus e le altre famosissime fuoriserie che fanno girare la testa a tutti gli appassionati di automobile. Fatta questa premessa, quindi, potrai facilmente capire che si tratta di un’azienda storica con una solida reputazione di affidabilità alle sue spalle.

Saluti

Team BeE

Risposta
Giuseppe Cantavenera

June 25, 2021 at 9:57 am

Buongiorno,
Volevo qualche delucidazione su un climatizzatore Samsung F-AR12NXT, ha la particolarità dei microfori. Ha un prezzo un po alto, 699 euro, volevo sapere se ne vale davvero la pena.
Altrimenti a soli 350 euro ci sarebbe il Beko BRHPR120.
Lei che sceglierebbe o che marca potrebbe consigliarmi al di fuori di queste due che valga la pena?

Risposta
BuonoedEconomico

June 26, 2021 at 10:27 am

Salve Giuseppe,

se ti preme maggiormente risparmiare allora il climatizzatore Beko è valido, ma il Samsung è di gran lunga più affidabile, più silenzioso e i microfori sono finalizzati ad attenuare il getto d’aria fredda in modo che non sia dannoso per la salute. Se c’è la possibilità di spendere qualcosa in più, noi opteremmo decisamente per il Samsung.

Saluti

Team BeE

Risposta
Marco minerva

June 23, 2021 at 7:54 am

devo installare un dual splitt 9000+12000 ed un installatore mi ha proposto ad un prezzo interessante, CON LO SCONTO DEL 65% una marca che non conosco. Si tratta di una marca italiana “Arca” ( che fa rifermento alla Arca caldaie ) modello HUE2A18R32 ELIS. Cosa ne pensate ? grazie

Risposta
BuonoedEconomico

June 26, 2021 at 10:29 am

Salve Marco,

la ditta italiana Arca è nota soprattutto per le caldaie, che sono affidabili e ben costruite. La nuova linea di climatizzatori Elis Arca è caratterizzata da split un po’ plasticosi e dal livello di rumorosità più alto rispetto a quello dei climatizzatori prodotti dalle ditte più blasonate. In compenso rientrano nella Classe A+/A++ e hanno un prezzo decisamente concorrenziale.

Saluti

Team BeE

Risposta
Lucio

June 23, 2021 at 8:46 am

Buongiorno Marco,
Arca è un’azienda attiva sul nostro territorio praticamente da più di trent’anni e il suo fondatore ha un’esperienza ultra cinquantennale nel settore del riscaldamento. Riportiamo questi cenni storici perché quando una società riesce a resistere per così tanto tempo in un settore così competitivo come quello del “clima” vuol dire che è in grado di proporre dispositivi e un servizio di buona qualità. Dunque riteniamo che il modello da te segnalato abbia tutte le qualità per soddisfare le tue esigenze, oltre a quella (sempre importante) del risparmio.

Saluti
Team BeE

Risposta
Marco minerva

June 23, 2021 at 5:37 pm

Grazie

Risposta
Massimo

June 14, 2021 at 1:43 pm

Quali condizionatori dual split consiglia oltre agli Hisense che hanno il problema della rumorosità del motore (62 dB )?
Grazie
M

Risposta
Lucio

June 16, 2021 at 1:42 pm

Buongiorno Massimo,
ti suggeriamo di dare un’occhiata al primo modello della nostra classifica, realizzato da Daikin (lo trovi qui: https://www.amazon.it/dp/B07QCQTFTS?tag=buonobutt-21&linkCode=ogi&th=1&psc=1). Già il nome – Siesta – lascia intendere che è pensato per garantire il giusto livello di aria fresca senza emettere rumori che creino fastidi (Funzione SILENT unità interna: -3dBA). Ha una potenza di 12.000 BTU e la classe di efficienza energetica è A++, quando utilizzato per raffreddare.

Grazie
Team BeE

Risposta
Paolo

May 25, 2021 at 11:15 am

Hitachi? Non pervenuto proprio ? 🙂

Salve, volevo chiedervi se avevate avuto esperienze con i condizionatori Hitachi, e cosa eventualmente ne pensate.

Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

May 27, 2021 at 9:16 pm

Salve Paolo,

i climatizzatori Hitachi sono eccellenti, estremamente affidabili ed efficienti, ma si collocano nella fascia più alta di mercato, insieme a quelli prodotti dalle ditte Toshiba e Toyotomi, quindi sono costosi e per questa ragione sono richiesti soltanto dai più esigenti.

Saluti

Team BeE

Risposta
Paolo Ferrari

May 19, 2021 at 10:11 am

Salve, per climatizzare 2 stanze da 20 mq ciascuna mi propongono un Dual marca Haier 9000 Btu con 2 uscite interne e Wi-Fi. Il prodotto è valido? E quanto potrebbe essere la spesa? Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

May 20, 2021 at 6:53 pm

Salve Paolo,

Haier è un’azienda cinese ed è il terzo produttore più grande al mondo di elettrodomestici e beni per la casa; a partire dal 2018 ha acquistato anche la società italiana Candy Hoover Group, i cui impianti produttivi sono diventati il quartier generale della divisione europea Haier. Di conseguenza puoi stare tranquillo circa l’affidabilità dei suoi prodotti; per quanto riguarda il prezzo, invece, i climatizzatori Haier dual split 9000 + 9000 BTU hanno un costo che varia dai 700 agli 800 euro, cifra alla quale bisogna ovviamente aggiungere le spese per l’installazione.

Saluti

Team BeE

Risposta
Paolo Ferrari

May 21, 2021 at 12:55 pm

Grazie per la puntualità e la chiarezza della risposta. Buon lavoro.

Risposta
Gianni

April 25, 2021 at 6:22 pm

Buonasera mi hanno proposto un dual split Toyotomi 9000+12000a €889, , con bonus casa, ma non ho mai sentito questa marca di condizionatori: sia la marca che il prezzo sono buoni? Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

April 26, 2021 at 7:51 pm

Salve Gianni,

Toyotomi è un marchio giapponese di altissima qualità nel settore degli impianti di climatizzazione; la ditta è stata fondata nel 1947 ma ha cominciato a esportare i suoi prodotti a livello globale soltanto a partire dal 1994 e la prima filiale italiana, la Toyotomi Italia Srl, è stata inaugurata solo nel 2016, ecco perché è ancora poco nota. Puoi stare tranquillo però, perché a parte l’alta qualità il marchio Toyotomi è anche estremamente affidabile; anche il rapporto qualità-prezzo del dual split che ti hanno proposto è buono.

Saluti

Team BeE

Risposta
Jacopo

March 7, 2021 at 11:48 am

Buongiorno,
vorrei gentilmente una vostra opinione tra due modelli di condizionatori dual split 9+9:
– Toshiba RAS-2M14U2AVG-E
– Aermec MLG 420

Quale consigliereste?
Grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

March 8, 2021 at 7:13 pm

Salve Jacopo,

tra i due modelli che ci hai segnalato il Toshiba è quello che offre le prestazioni migliori in termini di silenziosità ed efficienza. Infatti ha un’emissione sonore di 45 decibel, mentre l’Aermec arriva a 55 decibel, inoltre rientra nella classe A++ sia nella modalità caldo sia freddo, mentre l’Aermec è A++ in freddo e A+ in caldo. L’ulteriore limitazione dell’Aermec MLG 420 è che può supportare un massimo di 2 split soltanto, mentre il Toshiba RAS-2M14U2AVG-E può supportare fino a 5 split.

Saluti

Team BeE

Risposta
Cinzia

February 13, 2021 at 1:58 pm

Salve,
Dovrei mettere un climatizzatore sottotetto. Il soffitto la parte più alta arriva a 3,50 metri. La dimensione sarà più o meno 40 ma.
Quale condizionatore mi consigliate? Mono o dual e quanti btu?
Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

February 14, 2021 at 6:08 pm

Salve Cinzia,

ricapitolando si tratta di una superficie di 40 metri quadrati con un’altezza media di circa 3 metri (tenendo conto che il soffitto del sottotetto è spiovente). Se si tratta di un ambiente unico, la soluzione migliore è un monosplit da 12.000 BTU, per quanto riguarda la marca, invece, al momento le migliori sono Daikin e Toshiba (ma sono anche le più costose).

Saluti

Team BeE

Risposta
GIUSEPPE IONNO

October 15, 2020 at 5:52 pm

Salve, sono disperato da tanti mesi sto cercando un climatizzatore da mettere nella camera matrimoniale dove però ho delle misure ridotte, infatti lo split interno non posso superare i 76 cm in larghezza.AIUTOOOOOOOOOO!!!!

Risposta
BuonoedEconomico

October 17, 2020 at 1:49 pm

Salve Giuseppe,

effettivamente le misure a tua disposizione non lasciano un ampio margine di scelta purtroppo, ciò non toglie che qualcosa c’è e anche di marca.
Le opzioni che potrebbero fare al caso tuo sono due: il climatizzatore monosplit BIVPA 090, prodotto da Beko, oppure il climatizzatore monosplit Standard Inverter V, prodotto da LG. Entrambi i modelli sono da 9.000 BTU e hanno un rendimento energetico A+ in riscaldamento e A++ in raffrescamento ma, cosa più importante: l’unità interna del Beko è larga 75 centimetri, mentre quella dell’LG arriva a una larghezza massima di 75,6 centimetri.

Saluti

Team BeE

Risposta
GIUSEPPE IONNO

October 18, 2020 at 8:19 am

mille grazie!!! DAVVERO.

Risposta
Edvige

August 16, 2020 at 1:15 pm

Salve, abito in un condominio e il motore esterno va sul balcone che da sul cortile interno nel quale rimbomba ogni rumore.
Tra LG, Saunier Duvale e Samsung, qual’è il climatizzatore con inverter trialsplit con motore esterno più silenzioso? Ho provato a fare un confronto con le schede tecniche, ma in realtà non ci ho capito molto.
Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

August 17, 2020 at 6:25 pm

Salve Edvige,

purtroppo le tre ditte che hai citato producono diversi modelli di climatizzatori inverter, e il numero degli split è irrilevante ai fini della rumorosità dell’apparecchio. Per rispondere alla tua domanda, quindi, abbiamo bisogno di sapere nello specifico quali sono i modelli che ti interessano.

Saluti

Team BeE

Risposta
Loretta

July 9, 2020 at 10:34 am

Buongiorno,
dovendo scegliere tra un condizionatore FERROLI dual split DIAMANT Inverter dal 12000 btu/h con U.E. da 18000 btu/h ed un condizionatore CLIVET dual split ESSENTIAL 2 Inverter dal 12000 btu/h con U.E. da 18000 btu/h, qual è preferibile? Grazie.
Loretta

Risposta
Lucio

July 9, 2020 at 5:10 pm

Salve Loretta,
i Ferroli Diamant sono ottimi condizionatori ma i Clivet Essential sono su un altro livello; non a caso, infatti, gli impianti di climatizzazione Clivet sono stati scelti anche da numerose strutture pubbliche e private (come l’Ospedale Civico di Palermo, la Banca di Napoli e il centro assistenza Porsche di Padova, giusto per citarne alcuni).
Per quanto riguarda i BTU, la scelta è da farsi in base alla dimensione delle stanze in cui andranno collocati gli split. Gli impianti da 12.000 BTU vanno bene per climatizzare ambienti fino a 108 metri cubi, equivalenti grossomodo a una superficie compresa tra i 25 e i 40 metri quadrati; se la superficie delle stanze è compresa tra i 50 e 60 metri quadrati, invece, allora serve un impianto da 18.000 BTU.

Risposta
david michele

July 7, 2020 at 10:00 am

buongiorno

dovrei acquistare 2 climatizzatori possiibilmente senza motore esterno, vorrei essere contattato

grazie

saluti

Risposta
Lucio

July 9, 2020 at 3:48 pm

Buongiorno Michele,
crediamo abbia fatto un po’ di confusione, noi di Buonoedeconomico ci occupiamo di recensire i prodotti, dunque non ci occupiamo della vendita. Sul nostro portale può trovare i link per effettuare l’acquisto ma non direttamente tramite noi, bensì tramite i siti di eCommerce. Buona giornata Team di BeE

Risposta
Carmelo

July 1, 2020 at 10:31 am

Buongiorno ho sentito parlare nei post precedenti dei climatizzatori Toyotomi consigliatomi fra l’altro da un installatore. Chiedevo gentilmente se potevate darmi qualche ragguaglio sui top di gamma di questi climatizzatori.

Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

July 1, 2020 at 8:10 pm

Salve Carmelo,

i climatizzatori Toyotomi residenziali sono da considerarsi tutti “Top di gamma”, infatti offrono tutti le stesse eccellenti prestazioni in termini di efficienza e risparmio energetico, l’unica differenza tra le diverse serie prodotte sono alcune funzionalità, che determinati modelli possiedono e altri no, in modo da adattarsi alle esigenze specifiche dell’acquirente.
Per avere informazioni più dettagliate riguardo le funzionalità specifiche di ogni singolo modello e serie, quindi, ti rimandiamo direttamente al link del catalogo scaricabile dei climatizzatori Toyotomi per uso residenziale, aggiornato al 2020.

Saluti

Team BeE

Risposta
Carmelo

July 2, 2020 at 8:07 am

Grazie tante per la risposta, vi faccio i complimenti per la vostra disponibilità e chiarezza!

Risposta
BuonoedEconomico

July 2, 2020 at 6:46 pm

Grazie! Ci fa piacere se riusciamo a essere di aiuto!

Risposta
Bler

June 25, 2020 at 9:42 pm

Buonasera,

Stiamo per acquistare dei condizionatori Viessmann. Volevo sapere cosa ne pensa di questa marca.

Grazie mille

Risposta
BuonoedEconomico

June 28, 2020 at 7:19 am

Salve Bler,

la Viessmann è famosa soprattutto per le caldaie e per gli impianti solari termici, che sono di altissima qualità; i climatizzatori di questa marca sono meno famosi rispetto ad altri marchi, ma sono caratterizzati dallo stesso ottimo standard produttivo che ha reso la Viessmann famosa negli altri comparti, quindi potete stare tranquilli perché il marchio rientra tra le eccellenze europee.

Saluti

Team BeE

Risposta
Bler

June 28, 2020 at 2:52 pm

Grazie mille per la risposta. Ora sono più tranquilla della scelta.

Saluti

Risposta
Andrea

June 20, 2020 at 3:38 pm

Avrei bisogno di sapere l’opinione dei condizionatori Carrier monosplit 9000 classe energetica A+++/A++

Risposta
BuonoedEconomico

June 22, 2020 at 7:18 pm

Salve Andrea,

stando alle specifiche tecniche si tratta di buoni climatizzatori, ma sono relativamente nuovi sul mercato e ancora non sono diffusi al punto tale da poter offrire un giudizio obiettivo.
Le caratteristiche possedute dal Carrier monosplit 9000 BTU sono indubbiamente interessanti, visto che promette di ridurre il consumo fino al 60% in 8 ore rispetto ai climatizzatori tradizionali e che possiede anche funzionalità Wi-Fi; il costo economico, però, lascia supporre che la qualità dei materiali di fabbricazione sia proporzionata al prezzo e quindi mediocre.

Saluti

Team BeE

Risposta
Alessandra

May 20, 2020 at 4:49 pm

Buonasera
Vorrei un consiglio per un condizionatore da adattare in uno spazio principale di 15 metri quadri che porti aria fredda anche in un’altra stanza sita di fronte a dove sarà installato lo stesso
Silenzioso, di qualità e non esageratamente alto non oltre 31 cm di altezza
Ringraziandovi in anticipo
Buona serata

Risposta
BuonoedEconomico

May 21, 2020 at 8:16 pm

Salve Alessandra,

purtroppo quello che chiedi è tecnicamente e praticamente impossibile da attuare, visto che lo split del condizionatore è progettato per servire un singolo ambiente. Anche acquistandone uno molto potente e installandolo in una stanza molto piccola, non sarà mai in grado di raffreddare in maniera uniforme tutto l’ambiente; quindi non è una cosa fattibile, né secondo le leggi della fisica né in termini di risparmio economico, visto che consumeresti molta più energia e non riusciresti comunque a portare l’altra stanza alla stessa temperatura di quella dove installi il singolo split.
Meglio acquistare un condizionatore con doppio split 9.000 + 9.000 BTU oppure 9.000 + 12.000 BTU, a seconda del caso. In questo modo avrai una sola unità esterna che porta aria a due stanze contemporaneamente.
Per quanto riguarda le misure degli split, invece, di solito sono standard e dipendono dal numero di BTU; l’unita da 9.000 in genere non oltrepassa i 27,5 centimetri di altezza, mentre quella da 12.000 arriva a circa 31,5 centimetri. Ti consigliamo di dare un’occhiata a questo ottimo modello della ditta HiSense, che potrebbe fare proprio al caso tuo.

Saluti

Team BeE

Risposta
Salvo

May 19, 2020 at 5:42 pm

Salve, sono in cerca di un prodotto discreto e mi è stato proposto un Toyotomi Hiro (htn/htg20-12r32) 12000But Wifi e un Ferroli Diamant S 12000btu wifi. Prezzo pressoché uguale. Sapreste dirmi quale preferite? Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

May 20, 2020 at 8:34 pm

Ciao Salvo,

il Ferroli Diamant è un buon climatizzatore ma la ditta Toyotomi è nettamente superiore, sia in termini di qualità costruttiva e affidabilità sia per le prestazioni; se hai l’occasione di prenderlo a un prezzo non troppo più alto rispetto al Diamant S, allora è meglio non farsi scappare l’occasione.

Saluti

Team BeE

Risposta
Salvo

May 21, 2020 at 12:39 am

390€ vs 360€. Credo sia un buon prezzo no?
Vi ringrazio per il vostro aiuto.

Risposta
BuonoedEconomico

May 22, 2020 at 6:26 pm

Salvo,

Una differenza di soli 30 euro per un climatizzatore come il Toyotomi non è buona, è ottima!

Risposta
Alessandro

May 7, 2020 at 9:06 pm

Salve dovrei acquistare un condizionatore per la camera da letto e mi hanno consigliato un hisense 12000 dicendo che è uno dei migliori per non conoscendo la marca e trovando discordanza di parere su internet sono un pó confuso visto che costano e non vorrei pentirmene. Ringrazio in anticipo per un eventuale risp3. Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

May 8, 2020 at 9:47 pm

Salve Alessandro,

nella fascia medio-bassa di mercato i condizionatori HiSense sono tra i più affidabili, quindi sotto questo aspetto puoi stare tranquillo; sempre considerando esclusivamente la fascia medio-bassa, gli HiSense sono tra i migliori anche per quanto riguarda le prestazioni e il rapporto qualità-prezzo in generale.
È ovvio, però, che si possono trovare dei condizionatori di gran lunga superiori sotto tutti gli aspetti, come i Toshiba per esempio, ma il loro costo può arrivare anche al doppio, o addirittura di più, rispetto a quello dei condizionatori HiSense.

Saluti

Team BeE

Risposta
Giuseppe Vitiello

April 29, 2020 at 5:19 pm

BUONASERA, DEVO ISTALLARE DUE DUAL SPLIT . UNO 9000+9000, L’ALTRO 9000 + 12000. VOLEVO SAPERE TRA : HISENSE, FERROLI E CLIVET QUALE SECONDO LEI E’ LA MIGLIORE, OPPURE SE LEI MI PUO’ INDICARE UN ALTRA MARCA MIGLIORE A PARITA ‘DI PREZZO. GRAZIE E BUONA SERATA.

Risposta
BuonoedEconomico

May 1, 2020 at 5:01 pm

Salve Giuseppe,

esistono ditte migliori, ovviamente, ma a parità di caratteristiche i loro modelli possono arrivare a costare anche il doppio del prezzo rispetto a quelli delle marche che ci hai segnalato tu.
Noi ti consigliamo i climatizzatori HiSense, che nella sua fascia di mercato è uno dei marchi migliori sotto tutti gli aspetti (non a caso è uno dei più diffusi infatti), ed è quello che offre anche il miglior rapporto qualità-prezzo, inoltre è affidabile perché i suoi impianti sono ben fatti, funzionali e duraturi.

Saluti

Team BeE

Risposta
Giuseppe Vitiello

May 6, 2020 at 4:16 am

LA RINGRAZIO PER IL SUO CONSIGLIO E LE FACCIO I MIEI COMPLIMENTI PER LA SUA GENTILEZZA , CHIAREZZA E SEMPLICITA’.GRAZIE MILLE , BUONA GIORNATA.

Risposta
BuonoedEconomico

May 6, 2020 at 9:22 pm

Grazie a te, Giuseppe!

Risposta
Luca

March 3, 2020 at 10:22 am

Buongiorno
Vorrei chiedere consiglio per climatizzare due stanze da letto di 20 m quadri,su quale marca puntare,btu necessari,e che sia il più silenzioso possibile.
La mia idea di partenza era quella di un dual split
P.s la casa è degli anni 80,molto vecchia
Grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

March 4, 2020 at 9:51 pm

Salve Luca,

di solito per un ambiente fino a 20 metri quadrati va bene un climatizzatore da 7.000 BTU, ma considerando che la casa è vecchia e che gli infissi non avranno una perfetta tenuta, ti consigliamo di arrivare ad almeno 9.000 BTU in modo da andare sul sicuro.
Questo modello prodotto da HiSense dovrebbe fare proprio al caso tuo; innanzitutto è economico nei consumi, in quanto possiede un motore inverter e la pompa di calore, raffredda d’estate e riscalda d’inverno, è Dual Split (9.000 + 9.000 BTU) e soprattutto costa decisamente meno rispetto ai modelli con le stesse caratteristiche prodotti dalle ditte più blasonate.

Saluti

Risposta
Mauro

January 30, 2020 at 11:57 pm

Buonasera,
ringrazio l’Admin per la precedente risposta che mi ha tolto i primi dubbi.
Da me (vivo a Praga) i modelli 15.000 BTU si trovano facilmente, mentre non si trova il Toyotomi Izumi.
Vorrei capire se per le dimensioni della stanza (49m2), che ho descritto nella mia richiesta precedente, e’ piu’ indicato un 18.000BTU o vado tranquillo con il 15.000BTU? Non vorrei avere un motore sovradimensionato che non utilizzo e che per assurdo mi consuma, ma non vorrei nemmeno rischiare di avere un motore che va sempre al sotto sforzo.
Tra le seguenti opzioni che mi hanno offerto, quale consigliate?
Li ho messi in ordine di costo dal maggiore al minore. Ragionandola in questi termini non mi e’ chiaro come un 15kBTU possa costare piu’ di un 18kBTU essendo entrambi classe A++. I primi 2 hanno un costo pressoche’ identico… il terzo scende di 100e, mentre gli ultimi 2 si discostano dai primi di 160/200e.
Il Toshiba Suzumi capisco che e’ migliore del Mirai, ma rispetto al Panasonic? e ai 2 Mitsubishi?
Una cosa che mi lascia ulteriormente pensieroso e’ che il Suzumi me lo montano gratis, mentre gli altri no, il che li fa diventare tutti piu’ cari del Suzumi…
– TOSHIBA SUZUMI PLUS RAS-B16PKVSG-E RAS-16PAVSG-E;
– Mitsubishi MSZ-SF50VE / MUZ-SF50VE Compact 5,0 kW inverter;
– Mitsubishi MSZ-SF42VE/MUZ-SF42VE Compact 4,2 kW inverter;
– Toshiba Mirai RAS-B16BKVG-E + RAS-16BAVG-E;
– PANASONIC KIT-FZ50-UKE;

Grazie

Risposta
Mauro

January 31, 2020 at 12:43 am

Scusate non mi aggiornava il sito e non ho visto la risposta precedente. Potete pero’ dirmi cosa ne pensate dei modelli che ho elencato?
Qui il Seiya me lo presentano come leggermente inferiore al Suzumi Plus, valutando il SEER e il tipo di filtri, inoltre mi dicono che entrambi hanno stessi BTU. Il Seiya costa poco meno, ma mi fanno pagare il montaggio.

Risposta
BuonoedEconomico

February 1, 2020 at 6:02 pm

Dunque vediamo di fare un po’ di ordine. Il Seiya è uno dei climatizzatori Toshiba di produzione più recente, che poi sia effettivamente inferiore al Suzumi Plus o meno questo lo diranno soltanto il tempo e l’utenza. Sulle prestazioni di un climatizzatore, infatti, o ci si rifà alle specifiche tecniche del produttore oppure all’esperienza di coloro che li hanno utilizzati (noi preferiamo basarci su quest’ultima, per quanto ci è possibile, ecco perché ci fa piacere comunicare con persone attente come te).
Stando alle specifiche, il Seiya presenta ottime caratteristiche, non molto dissimili dai modelli Suzumi Plus (ci sembra di capire che sei un particolare estimatore di questo modello, e questo basterebbe già a far pesare la bilancia a suo favore); i modelli Mitsubishi che ci hai segnalato, invece, sono altrettanto buoni ma costano parecchio.
Il Mitsubishi MSZ-SF42VE/MUZ-SF42VE costa circa 1.100 euro, è adattato WiFi ma per avere l’opzione bisogna comprare il modulo, che è optional, e quindi la spesa aumenta.
L’altro modello invece, quello da 5,0 kW, costa addirittura 1.800 euro. Entrambi hanno un costo annuo più o meno analogo a quello del Suzumi Plus, quindi in definitiva si tratta di fare una scelta basata sulla convenienza, sia per quanto riguarda la spesa di acquisto e installazione sia per i successivi costi di gestione.
Alcuni dei modelli specifici che hai citato, inoltre, qui in Italia non sono reperibili purtroppo (almeno non quei codici), le versioni commercializzate nei vari Paesi UE e non UE, di conseguenza, potrebbero presentare piccole variazioni non solo nei codici con cui sono identificati, ma anche nelle prestazioni effettive (visto che potrebbero essere “adattati” a degli standard specifici di quella nazione.
I due Toshiba segnalati, invece, stando ai codici sono lo Shorai da 18.000 BTU (non il Suzumi Plus) e il Mirai da 16.000 BTU; stesso discorso dei Mitsubishi, sono eccellenti ma costosi, sia per l’acquisto sia per il costo annuo. (Se con il Suzumi Plus puoi risparmiare almeno sull’installazione, ti consigliamo di non esitare quindi).
Il Panasonic invece, anche se soltanto di poco, ha prestazioni leggermente inferiori rispetto ai Toshiba, ma offre il vantaggio di un costo annuo altrettanto inferiore (ma in ogni caso sempre di poco).

Risposta
Mauro

January 29, 2020 at 3:29 pm

Buon pomeriggio,
per una sala+cucina ambiente unico di 49 metriquadri altezza soffitto 265cm , 3 grandi finestre + 1 finestra piu’ grande con portafinestra annessa per andare sul terrazzo, 3 pareti esposte al Sole.
Non riesco a capire se sufficiente un condizionatore da 12.000 btu o andare su uno da 15.000/18.000
Anche in termini di consumo.
12mila BTU mi permetterebbe di valutare piu’ marchi (LG deluxe/artcool; Samsung windfree/triangle; Panasonic Etherea; Mitsubishi; Toshiba)
BTU piu’ alto limita la scelta anche per costo piu’ alto
come valutate questo modello TOSHIBA SUZUMI PLUS RAS-B16PKVSG-E RAS-16PAVSG ?

Risposta
BuonoedEconomico

January 29, 2020 at 7:21 pm

Salve Mauro,

per le dimensioni che hai riportato, 12.000 BTU sono insufficienti; 49 metri quadrati con altezza di 2,7 metri richiedono 15.000 BTU.
Con gli impianti Toshiba vai sul sicuro, visto che sono tra i migliori sul mercato, ma il modello da 15.000 BTU non è facilmente reperibile in Italia, come del resto accade anche per quelli di altri marche. Ti consigliamo pertanto di dare un’occhiata al Toyotomi Izuru TRN/TRG856ZR da 18.000 BTU.
I climatizzatori Toyotomi Izuru, infatti, oltre a essere estremamente affidabili sono al top anche per quanto riguarda l’efficienza energetica, che raggiunge la classe A++ in raffreddamento e A+++ in riscaldamento; il modello segnalato, inoltre, ha anche caratteristiche Smart.

Saluti

Risposta
Mauro

January 30, 2020 at 12:25 am

Grazie per la celere ed esaustiva risposta, allora 12.000 BTU eliminato 🙂 spero solo che 15.000 sia sufficiente e non faccia andare il motore sempre sotto sforzo.
Al momento vivo a Praga e qui come in Austria e Germania e’ abbastanza facile trovare modelli a 15.000 BTU. Purtroppo Toyotomi Izuru non si trova 🙁
Il modello Toshiba Suzumi Plus da 15k BTU mi e’ stato offerto a 1,300 euro montaggio incluso. Mi sembra valido, 2 opzioni che avevo in mente sono lo Shorai premium da 15k BTU ma lo vendono a 1500/1800 euro senza montaggio, e il Mirai da 15k BTU incluso montaggio su cui risparmio 150 euro… ma mi sembra di capire che Suzumi sia migliore del Mirai.
Mi hanno proposto 2 alternative Mitsubishi allo stesso prezzo del Suzumi-montato ma senza montaggio:
– Mitsubishi MSZ-SF42VE/MUZ-SF42VE Compact 4,2 kW inverter
– Mitsubishi MSZ-SF50VE / MUZ-SF50VE Compact 5,0 kW inverter
Rimango sul Suzumi?
Mi hanno parlato anche di marca Gree, ma mi sento piu’ sicuro con Toshiba e Mitsubishi.
Come detto salendo con i BTU il prezzo sale anche per le mie tasche e il Kirigamine o il Super Daiseikai resto ad apprezzarli dalla vetrina 🙂

Risposta
BuonoedEconomico

January 30, 2020 at 6:32 pm

Ciao e grazie a te per la fiducia che riponi in noi, i Mitsubishi sono buoni ma riteniamo molto più affidabili i Toshiba e i Toyotomi.
Per quanto riguarda la resa, 15.000 BTU sono consigliati per le superfici dai 40 ai 49 metri quadrati, quindi effettivamente la tua è una situazione quasi “al limite”; ci sembra di capire che devi sottostare anche a un budget limitato di spesa (non oltre i 500 euro immaginiamo) e a questo prezzo dubitiamo che tu riesca a trovare qualcosa di meglio del Suzumi Plus.
Nel caso in cui potessi “allungarti” un po’, invece, ti segnaliamo uno dei nuovi climatizzatori Seiya prodotti da Toshiba. A parte essere uno dei modelli più recenti, il Seiya è inverter, funziona con gas R32 e ha una classificazione A++/A+, inoltre come puoi vedere dal link è disponibile nella versione da 16.000 BTU, che è ideale per le superfici di 50 metri quadrati.

Saluti

Risposta
ALESSIO

January 28, 2020 at 6:54 pm

Cerco un motore dual R410 per sostituire uno non funzionante

Risposta
BuonoedEconomico

January 29, 2020 at 7:19 pm

Salve Alessio,

per il motore che cerchi prova a rivolgerti a questo rivenditore: Clima Caldaie. Come puoi vedere ne hanno ancora in magazzino.

Saluti

Risposta
Dino

December 23, 2019 at 5:17 am

Mi hanno istallato un prodotto viessmann senza avermi lasciato la certificazione dell’impianto e conformità collaudo.
Oltre che raccontarmi bugie..o falsità .la serietà di cui si vantano non è altro per adescare il cliente, che dopo avere saldato il conto dell’impianto non viene più ascoltato e considerato. IL prodotto è CINESE e non Tedesco come dicono loro (prima di vendertelo) sono pentito di avere avuto a che fare con questa COZZAGLIA..sarò costretto a procedere con
Vie legali per avere la conformità del impianto (che tra l altro è d obligo ) ,SCONSIGLIATO PRODOTTI VIESSMANN

Risposta
Nicola Augelletta

March 27, 2020 at 10:56 pm

Viesmann è un produttore di caldaie tedesco. Non produbce, ma acquista da un produttore cinese i climatizzatori e parte della gamma di PDC aria acqua

Risposta
Nino

October 4, 2019 at 8:07 am

Buongiorno, devo acquisatre un condizionatore canalizzato … mi hanno proposto TOSHIBA – serie RAV- RM801BTP-E1 U.I RAV-GP801ATP-E1 inverter 24000 BTU GAS R32 mod: 2019 completo di Easyzone per 5 zone … me lo hanno segnalato come prodotto di ottima qualità e fascia alta … asiimililabile ad un Panasoni Paci Elite … confermate ?

Risposta
BuonoedEconomico

October 5, 2019 at 8:49 pm

Salve Nino,

ti hanno dato un ottimo consiglio. I climatizzatori Toshiba, infatti, non soltanto sono assimilabili ai Panasonic Elite, ma sono addirittura superiori per quanto riguarda le loro caratteristiche anti-corrosione, e insieme ai Samsung si collocano nella fascia più alta per quanto riguarda efficienza energetica, prestazioni e affidabilità. Il sistema canalizzato che ti hanno consigliato è costoso, infatti, ma è anche uno dei migliori in circolazione.

Saluti

Risposta
Stefania Petriccione

August 22, 2019 at 7:16 am

Salve, mi è stato proposto un AKAI Mistral 9200 per la camera da letto (ca. 20 m quadri) in quando in offerta (329 euro), cosa ne pensa? Un consiglio per favore… grazie

Risposta
BuonoedEconomico

August 24, 2019 at 9:05 pm

Salve Stefania,

i climatizzatori Akai sono ottime macchine sotto tutti gli aspetti. Le persone che li hanno acquistati, infatti, li hanno apprezzati sia dal punto di vista estetico (soprattutto la caratteristica di mostrare la temperatura direttamente sul pannello dello split, tramite delle luci LED poste sotto la scocca), sia per quanto riguarda le prestazioni, che ritengono eccellenti.
L’ulteriore vantaggio che ha reso i climatizzatori Akai tanto apprezzati e richiesti, inoltre, è quello di essere estremamente silenziosi rispetto alla media standard dei climatizzatori prodotti dalle altre ditte. L’offerta che ha ricevuto le permette anche di risparmiare 20 euro rispetto al prezzo proposto da Amazon, quindi a conti fatti è vantaggiosa.

Saluti

Risposta
Enrico

March 12, 2019 at 4:24 pm

Buonasera,
sono interessato all’acquisto di un condizionatore portatile; quasi tutti quelli che ho visto, da specifiche tecniche, sono dotati di un tubo di 1,5 metri per lo scambio di calore interno/esterno. Avrei due domande:
1) E’ possibile collegare al climatizzatore un tubo più lungo (oltre il doppio)?
2) Dovrei sistemare il climatizzatore in un sottotetto e vorrei sapere se il tubo di scambio calore può essere sistemato ad un altezza superiore a quella del climatizzatore (lo scambio di calore deve avvenire per il tramite di un finestrino/abbaino nel tetto mansardato).
Grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

March 13, 2019 at 9:54 am

Salve Enrico,

da quello che sappiamo:

1) Il condizionatore deve espellere l’aria calda fuori dall’ambiente da raffreddare, se il tubo fosse più lungo rispetto a quello fornito in dotazione l’aria calda non verrebbe scaricata sufficientemente all’esterno e ritornerebbe nell’ambiente vanificando l’efficacia del prodotto e danneggiando la macchina.
2) Normalmente il tubo va posizionato a un’altezza di minimo 35 cm da terra fino a un massimo di 100 cm.

Saluti

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status