I 6 Migliori Climatizzatori Portatili del 2022

Ultimo aggiornamento: 25.11.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Climatizzatore Portatile – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il climatizzatore portatile è un valido alleato nelle calde giornate estive, a patto di scegliere il prodotto giusto. Date un’occhiata a quelli che sono per noi i modelli più interessanti tra quelli analizzati: uno è il Pinguino De’Longhi PAC N77 ECO, caratterizzato da un design innovativo e ultraleggero che lo rende molto facile da spostare in qualsiasi ambiente della casa in cui si necessiti di refrigerio; l’altro è l’Olimpia Splendid 1921 01921 Dolceclima Compact 10 P, solido e dai consumi contenuti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte
3

Commenti
degli utenti

8

Prodotti
analizzati

8

Ore
investite

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior climatizzatore portatile?

 

Per combattere la calura e l’afa estiva il climatizzatore portatile rappresenta un’ottima alternativa ai sistemi fissi e si fa preferire per la maggiore praticità e facilità d’installazione, e per il prezzo minore.

Tuttavia, pur essendo un elettrodomestico meno complesso rispetto a quelli fissi, presenta comunque diverse variabili che vanno attentamente analizzate prima di procedere all’acquisto e grazie a una guida come questa è possibile farsi un’idea più chiara su quale climatizzatore portatile scegliere.

 

climatizzatoreportatile-scegliere

 

BTU/Consumo

Per fare un confronto tra i vari climatizzatori portatili presenti sul mercato e individuare quello effettivamente più adatto alle proprie necessità bisogna, prima di tutto, valutare i suoi BTU (British Thermal Unit) e, cioè, l’unità di misura che ne indica la potenza.

Bisognerà scegliere il giusto elettrodomestico in base alle dimensioni del locale che si vuole climatizzare e ad altri parametri (esposizione al sole, numero di finestre presenti, ecc.) tenendo presente che una macchina troppo piccola non riuscirà a raffreddare in maniera efficace; al contrario, un’unità troppo grande non sarà in grado di rimuovere la giusta quantità di umidità dall’aria. In presenza di una pompa di calore per riscaldare, questa sarà accompagnata da una classificazione BTU a parte.

Nel caso del climatizzatore portatile non si tratta di una valutazione semplice perché, a differenza di quello fisso, gli ambienti da raffreddare possono essere diversi.

Strettamente correlata alla potenza del climatizzatore portatile è il suo consumo. Oggi è obbligatorio indicare in etichetta energetica la classe nella quale ogni macchina rientra (si va dalla A+++ alla D) e questo diventa uno dei parametri più rilevanti da considerare. I climatizzatori portatili con classe energetica più efficiente hanno un costo iniziale maggiore che viene via via ammortizzato nel tempo grazie al risparmio di energia che riescono a garantire.

Può essere utile, allora, una guida per scegliere il miglior climatizzatore portatile economico. Cliccando sul link trovi 3 consigli per risparmiare sul riscaldamento.

 

Scarico condensa

Per scegliere l’elettrodomestico che meglio si addice alle proprie esigenze c’è chi confronta prezzi, BTU e consumi e chi, invece, è maggiormente interessato alla sua praticità e manutenzione.

Il climatizzatore portatile, infatti, raccoglie umidità dall’aria che, a differenza di quelli fissi, va poi gestita. Nelle unità con contenitore l’acqua viene raccolta e va poi svuotata periodicamente. Quando questo si riempie fino al suo limite massimo un galleggiante spegne il climatizzatore per evitare allagamenti.

Ma esistono in commercio sistemi comodissimi in cui la condensa non viene prodotta per niente poiché viene fatta evaporare internamente non lasciando, quindi, acqua da rimuovere.

In altri casi la condensa viene eliminata completamente o parzialmente per evaporazione verso l’esterno attraverso il tubo di scarico per cui raramente ci sarà bisogno di svuotare il contenitore.

Non sono molte le unità che possono vantare queste funzioni e la migliore marca di climatizzatori portatili, per qualcuno, può essere proprio quella che offre gli ultimi sviluppi della tecnologia.

climatizzatoreportatile-guida

 

Silenziosità

Per altri, invece, il miglior climatizzatore portatile presente sul mercato può essere quello più silenzioso. Infatti, per quanto la tecnologia anche in questo caso sia andata molto avanti, non si può pretendere che la macchina sia silenziosissima perché il motore che raffredda/riscalda, a differenza dei climatizzatori fissi, si trova dentro casa.

Bisogna, allora, prestare attenzione a due parametri molto importanti che sono la rumorosità minima e la rumorosità massima dichiarata.

Un modello fisso pensato per essere il meno rumoroso possibile arriva anche intorno ai 20 dB di rumorosità, nel caso di climatizzatori portatili silenziosi siamo sui 45 (minima velocità della ventilazione) fino a 70 dB.

 

Conclusioni

È importante soffermare l’attenzione sulle caratteristiche più rilevanti per fare l’acquisto giusto che, ripetiamo, sono la potenza espressa in BTU, il consumo (per ulteriori dettagli su climatizzatore, costi e consumi puoi cliccare sul link) e la modalità di scarico della condensa; in questo modo si può stilare una personale classifica di quelli che sono i migliori prodotti presenti sul mercato.

Noi abbiamo prodotto la nostra di classifica che trovate elencata qui in basso e che si compone dei sei migliori climatizzatori portatili del 2022, ognuno corredato da recensione e che vi invitiamo a leggere senza ultreiori indugi.

 

I 6 Migliori Climatizzatori Portatili – Classifica 2022

 

I climatizzatori portatili vengono preferiti a quelli fissi perché sono più pratici e, generalmente, più economici. Proprio per queste ragioni negli ultimi anni sono nati moltissimi nuovi modelli che possono disorientare chi non sa bene come scegliere un buon climatizzatore portatile. Le recensioni dei consumatori, allora, possono costituire una buona base di partenza per fare un’attenta comparazione; sulla base di queste ultime noi abbiamo individuato i cinque migliori climatizzatori portatili senza unità esterna nel 2022 che vi proponiamo di seguito.

 

 

1. De’Longhi Pinguino PAC N77 ECO

Principale vantaggio:

Oltre a vantare un design esteticamente gradevole che non dà troppo nell’occhio, il Pinguino PAC N77 ECO di De’Longhi dispone di una struttura molto compatta e leggera che permette di spostarlo comodamente da un luogo all’altro della casa senza compiere sforzi eccessivi.

 

Principale svantaggio:

Nonostante la presenza della funzione Sleep, che abbassa le emissioni acustiche per l’uso notturno, non lo riteniamo adatto per quegli ambienti dove il silenzio è d’oro, dal momento che risulta piuttosto rumoroso quando impostato alla massima potenza.

 

Verdetto 9.6/10

Un climatizzatore portatile perfettamente in linea con le più recenti direttive europee in materia di consumi e impatto ambientale: in modalità refrigerante l’assorbimento energetico è di soli 0,9 kWh, mentre l’impiego del gas propano R290 lo rende il più ecologico della sua categoria.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Leggero e facile da trasportare

Oltre a un aspetto molto gradevole, capace di integrarsi con discrezione in qualsiasi ambiente, il Pinguino De’Longhi N77 ECO può essere spostato da una stanza all’altra con relativa facilità.

Con un peso di soli 30 chilogrammi e dimensioni pari a 44,9 x 39,5 x 75 cm, rientra tra i modelli più leggeri e compatti attualmente disponibili sul mercato, per cui sarà possibile posizionarlo in qualsiasi punto della casa senza sforzo, grazie anche alla presenza di quattro ruote scorrevoli poste alla base e due pratiche maniglie laterali. Si propone dunque come un mini climatizzatore portatile.

A differenza dei tradizionali condizionatori fissi, il tubo per lo scarico dell’acqua si può facilmente trasferire da finestra a finestra, il che lo rende ideale per gli ambienti domestici e i piccoli uffici, sebbene il fatto che risulti tendenzialmente più rumoroso rispetto ai suoi principali competitor potrebbe non essere visto di buon occhio da chi ha il sonno particolarmente leggero e vorrebbe utilizzarlo anche durante le ore notturne.

Il più ecologico della categoria

Chi si appresta a scegliere un nuovo condizionatore portatile, oltre alle dovute considerazioni legate alla classe energetica, dovrebbe prestare attenzione anche all’impatto ambientale derivante dall’utilizzo del dispositivo.

Ora, considerato che il Regolamento Europeo 517/2014 ha imposto una serie di limitazioni sulle tipologie di gas refrigeranti da utilizzare negli impianti di climatizzazione, bandendo quelli a elevate emissioni di CO2, è bene “portarsi avanti” e optare per un modello ecosostenibile come il Pinguino De’Longhi N77 ECO.

Il nome, in effetti, non ha una semplice finalità di marketing, poiché è realmente uno dei condizionatori portatili più ecologici sul mercato, grazie soprattutto all’impiego del gas refrigerante naturale R290, con un GWP (potenziale di riscaldamento globale) pari a 3.

Questo significa che anche utilizzando il dispositivo con una certa frequenza l’impatto inquinante sarà quasi nullo, cosa ulteriormente agevolata da un assorbimento energetico di soli 0,9 kWh a tutto vantaggio tanto all’ambiente quanto del portafoglio.

 

Funzioni e prestazioni

Parlando poi delle prestazioni, la capacità di 8.200 BTU unitamente a una lunga autonomia, lo rende adatto a stanze con metrature fino a un massimo di 25 m². In questi ambienti, quindi, i risultati in termini di raffreddamento saranno più che soddisfacenti, mentre se verrà posizionato in locali più grandi consumerà di più e porterà ben pochi vantaggi.

Per quanto riguarda le funzionalità, oltre all’immancabile funzione refrigerante, il modello offre la modalità di ventilazione, che muove l’aria senza però raffreddarla, e la deumidificazione.

Quest’ultima non necessita del tubo di scarico come i tradizionali impianti con unità esterna, perché è presente un serbatoio interno molto capiente, che andrà svuotato quando l’apposita spia segnalerà il raggiungimento del limite massimo.

Questo climatizzatore portatile senza tubo può essere controllato tramite il pannello superiore con display e comandi soft touch oppure mediante il telecomando in dotazione, con l’ulteriore vantaggio di poter attivare il timer fino a un massimo di 12 ore, trascorse le quali la macchina si spegnerà automaticamente.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Olimpia Splendid 1921 01921 Dolceclima Compact 10 P

 

Dolceclima è un condizionatore che vi tiene sia al caldo sia al freddo in quanto è dotato anche di pompa di calore. I BTU sono 10.000 quindi valutate se sono sufficienti o meno agli ambienti della vostra casa. C’è da dire che per non limitare l’efficacia e l’efficienza del climatizzatore bisogna fare in modo che la finestra sia ben chiusa; sarebbe il caso di forarla per consentire il passaggio del tubo di scarico dell’aria oppure ricorrere ad una apposita guarnizione per finestra. 

Alle giuste condizioni, quindi con finestra chiusa, l’aria è ben distribuita e l’ambiente adeguatamente rinfrescato o riscaldato. Sul fronte consumi il climatizzatore ha una classe energetica A++. Per quanto riguarda la gestione delle funzioni, il timer, l’impostazione della temperatura ecc. c’è un comodo display touch e il telecomando. 

Gli aspetti negativi da segnalare fondamentalmente sono due. Il primo riguarda la vaschetta della condensa che in media va svuotata ogni due ore. L’altro punto negativo riguarda il livello di rumorosità che, soprattutto di notte, potrebbe complicare il riposo a chi ha il sonno leggero.

Pro
Buono tutto l’anno:

È un condizionatore che può essere usato gran parte dell’anno unendo la buona capacità refrigerante a quella riscaldante grazie alla presenza della pompa di calore.

Consumi:

Il climatizzatore ha una buona classe energetica (A++) pertanto non incide molto sulla bolletta della corrente elettrica.

Contro
Condensa:

Comprendiamo le esigenze di realizzare un climatizzatore compatto ma la vaschetta per la raccolta della condensa richiede di essere svuotata troppo spesso a causa delle ridotte dimensioni.

Rumore:

Avendo il compressore integrato, la sua presenza si avverte a causa del rumore. Se siete tipi da sonno leggero potreste finire con l’odiare il climatizzatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

3. Argo Relax Style Climatizzatore Portatile

 

Tra i climatizzatori portatili Argo disponibili sul mercato, questo modello spicca per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, ideale per chi non vuole spendere troppo ma senza rinunciare a buone prestazioni.

Argoclima Relax è un prodotto completo perché presenta tutte e tre le principali funzioni che sono: condizionamento, deumidificazione e ventilazione e tutte possono essere selezionate singolarmente.

Non manca il timer, fondamentale per chi vuole tornare a casa e trovare l’ambiente piacevolmente fresco. È presente anche la funzione Sleep, specifica per la notte. Si tratta di un elettrodomestico compatto, maneggevole e facile da spostare grazie alle rotelle.

Per quanto riguarda la rumorosità, è nella norma: per molti è più che accettabile, anche di notte; altri la ritengono invece fastidiosa.

Ecco un breve quadro riepilogativo di Relax, l’apprezzato climatizzatore portatile Argoclima. Se non sai dove acquistare questo modello, il link in basso ti reindirizzerà alla migliore offerta sul mercato.

Pro
Qualità/prezzo:

Si tratta di una macchina dalle buone prestazioni complessive che può essere acquistata a un prezzo non proibitivo.

Completo:

Il climatizzatore ha tre funzioni e, cioè, condizionamento, deumidificazione e ventilazione, tutte attivabili separatamente.

Funzioni:

Non manca la funzione Sleep specifica per la notte e il timer, imprescindibile per poter trovare un ambiente già fresco al proprio ritorno a casa.

Contro
Rumore:

Molti consumatori lo ritengono silenzioso, altri invece piuttosto rumoroso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Comfee Condizionatore d’Aria Portatile, 5000 BTU/h, Efficiente e Confortevole

 

Il climatizzatore portatile Comfee è uno dei modelli più venduti, tra tutti quelli disponibili nella fascia dei prodotti a prezzi bassi. La caratteristica principale di questo apparecchio consiste soprattutto nel costo, infatti, che rispetto agli altri modelli esaminati nel nostro articolo è a dir poco concorrenziale. 

Per quanto riguarda le prestazioni, invece, il modello esaminato è quello da 5.000 BTU e raggiunge la classe A di efficienza energetica, però è disponibile anche nelle versioni da 7.000, 8.000 e 9.000 BTU, che in proporzione hanno un prezzo altrettanto vantaggioso rispetto a quello dei climatizzatori portatili prodotti dalle ditte concorrenti. Le sue dimensioni compatte lo rendono adatto anche per l’utilizzo a bordo di camper e imbarcazioni cabinate.

L’unica pecca è rappresentata dalla rumorosità dell’apparecchio, quest’ultima viene percepita maggiormente perché il climatizzatore Comfee ha una potenza che ne limita l’uso solo in ambienti piccoli, con superfici non superiori ai 15 metri quadrati.

Pro
Prezzo:

Si tratta del climatizzatore più economico tra tutti quelli esaminati nel nostro articolo, di conseguenza è adatto soprattutto per coloro che hanno a disposizione un budget di spesa limitato.

Efficiente:

Nonostante si tratti di un modello a basso costo, il climatizzatore portatile Comfee è affidabile ed efficiente; appartiene alla classe A di efficienza energetica ed è in grado di rinfrescare l'ambiente in tempi molto brevi.

Compatto e versatile:

Le ruote piroettanti permettono di spostarlo con facilità da una stanza all'altra, e le dimensioni compatte lo rendono adatto anche per l'utilizzo a bordo di camper e imbarcazioni cabinate.

Contro
Rumore:

L'unica pecca, purtroppo, consiste nella rumorosità, che è nettamente superiore rispetto ai climatizzatori portatili di fascia alta prodotti dalle ditte concorrenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Electrolux EXP26U538CW ChillFlex Pro 11 A+

 

Sono 11.000 BTU per il climatizzatore Electrolux che ha una doppia ventola così da sfruttare la condensa per raffreddare l’evaporatore e migliorare l’efficienza energetica. L’interfaccia è intuitiva, il pannello di controllo ha i tasti a sfori che rispondono subito, il display LCD dà indicazioni sulla temperatura  e avvisa nel caso in cui il filtro è intasato. 

A proposito di questo ultimo, è antibatterico, l’aria è filtrata da agenti patogeni e allergeni vari. Non manca il timer per programmare accensione e spegnimento. Il tutto può comodamente essere gestito con il telecomando. 

La qualità dei materiali è molto buona, il climatizzatore appare resistente agli urti. Purtroppo presenta il difetto che caratterizza la maggior parte dei modelli portatili: è rumoroso, come testimoniano gli utenti rimasti scontenti da questo punto di vista.

Pro
Doppia ventola:

Il climatizzatore è dotato di un sistema che sfrutta la condensa al fine di raffreddare l’evaporatore e quindi migliorare l’efficienza energetica.

Interfaccia intuitiva:

Il pannello di controllo è semplice, i pulsanti sono a sfioro, rispondono immediatamente e si ha una comoda visione delle impostazioni selezionate.

Timer:

Ne accogliamo favorevolmente la presenza, visto che non si limita a decretare il solo spegnimento ma anche l’orario di accensione.

Contro
Rumoroso:

Tra i pochi punti sfavorevoli emersi nell’analisi di questo modello dobbiamo segnalare la rumorosità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Whirlpool PACW9COL Climatizzatore Portatile, Classe Energetica A++

 

Il condizionatore Whirlpool ha 9.000 BTU di potenza pertanto dà il meglio di sé in ambienti medio/piccoli. Ottime notizie sul fronte dei consumi come si può intuire dalla classe energetica A++. Non aspettatevi funzioni particolari, è un modello piuttosto semplice: ci sono tre velocità di ventilazione oltre alla funzione sleep e a quella di deumidificazione. 

Il prezzo è certamente competitivo. La distribuzione dell’aria è soddisfacente ma chiaramente bisogna preoccuparsi di tenere sigillata la finestra, cosa che richiede la presenza di un foro per far passare il tubo di scarico dell’aria. Ben realizzato è il telecomando che oltretutto ha un comodo alloggio posto lateralmente così da non perderlo. 

La qualità dei materiali ha pienamente soddisfatto e in questo Whirlpool ha confermato di essere un ottimo marchio. Unico vero difetto è il rumore emesso dal climatizzatore quando è in funzione, soprattutto se opera al massimo.

Pro
Costo:

Il prezzo è senza ombra di dubbio uno dei punti di forza per questo modello, a certe cifre è difficile trovare di meglio.

Consumi:

La buona classe energetica comporta un ridotto consumo di corrente che consente di accendere il climatizzatore senza troppi pensieri.

Materiali:

Niente male quelli impiegati per il climatizzatore che appare molto robusto, un buon elettrodomestico anche da questo punto di vista.

Contro
Rumoroso:

Chi conosce i climatizzatori portatili sa che non si può pretendere molto in fatto di emissioni di decibel e anche in questo caso dobbiamo parlare di un climatizzatore rumoroso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

De’Longhi Pac AN112 Silent Climatizzatore Portatile Pinguino

 

1.De'Longhi PAC AN112 Silent

Il condizionatore assolve egregiamente le proprie funzioni e la maggior parte dei consumatori lo trova anche sufficientemente silenzioso; la gamma Silent, del resto, è studiata proprio per garantire la minima rumorosità possibile ma è chiaro che le prestazioni non si possono paragonare a un climatizzatore a parete e questo vale per tutti i portatili, in verità, per cui non bisogna avere aspettative troppo elevate.

La potenza di ben 12500 BTU è risultata chiaramente un vantaggio per chi ha necessità di rinfrescare un ambiente non piccolo. È poi un prodotto pratico grazie al sistema di condizionamento avanzato aria/acqua. Se finisce l’acqua nel serbatoio il De’Longhi non smette di agire ma attiva automaticamente il funzionamento ad aria.

La classe di efficienza energetica è A+ per cui non delude chi è attento ai consumi.

Passiamo ora ad analizzare più nel dettaglio i vantaggi e gli svantaggi del De’Longhi PAC AN112 Silent, raccogliendo non solo le nostre impressioni ma anche i pareri di tanti altri utenti che hanno avuto modo di provarlo nelle loro abitazioni.

Pro
Real Feel:

Questa tecnologia della De’Longhi fa sì che il condizionatore portatile non si limiti a regolare la temperatura della casa, ma anche il suo grado di umidità, aumentando così il comfort al suo interno.

Display a LED:

Basta un rapido sguardo al display per comprendere la situazione dell’ambiente domestico, con un indicatore che segnala tre diversi livelli di comfort.

Consumi:

La classe energetica A+ garantisce bassi consumi e l’impiego di gas propano R290 anche un impatto ambientale ridotto.

Contro
Prezzo:

Il costo di questo gioiellino non è da sottovalutare, soprattutto per chi decide di optare per un condizionatore portatile invece di uno fisso non per questioni di spazio ma di prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un climatizzatore portatile

 

Per quanti vogliono ottenere il massimo dopo aver acquistato un climatizzatore portatile, abbiamo riunito in una guida alcune note fondamentali, così da sfruttare al meglio le qualità possedute dall’oggetto e non rischiare di rovinarlo facendo qualcosa di sbagliato o non contemplato nelle istruzioni.

Posizionate il prodotto accanto alla giusta presa d’aria

La maggior parte dei climatizzatori portatili funziona sfruttando un motore interno per distribuire e far circolare verso l’esterno aria più fredda. La zona posteriore è deputata invece all’uscita di aria calda. Il nostro consiglio è quello di trovare un tubo e un’apertura adatta come zona di sfiatatura per non vanificare l’effetto rinfrescante messo in atto dal climatizzatore.

 

Controllate lo stato dei filtri

Anche nei modelli portatili la presenza di filtri è pensata per trattenere e migliorare la qualità di aria emessa dal prodotto. Verificare lo stato di questi ultimi fa parte delle buone norme di igiene e manutenzione; mantengono il climatizzatore pulito e libero da eccessivi accumuli di polvere e materiale in sospensione.

 

Evitate l’utilizzo di prolunghe

I climatizzatori richiedono una forte produzione di corrente per il loro funzionamento. Per questo motivo, verificate sempre la presenza di una presa a muro adatta e i kilowatt a disposizione. Non è consigliabile collegare la presa a una prolunga, a fronte di un elevato rischio di sovraccarico con conseguenze anche gravi e rischiose per l’incolumità dell’utente.

 

Mantenete la bacinella di raccolta acqua al giusto livello

La condensa e il liquido che si generano vengono raccolti in una bacinella posteriore dalla capienza variabile. Vi consigliamo di monitorare e capire il consumo e la grandezza del serbatoio di raccolta; eviterete spiacevoli fuoriuscite di acqua che potrebbero risultare dannose all’ambiente circostante.

 

Ottimizzate i tempi di accensione e spegnimento

In caso di utilizzo notturno, vi suggeriamo di programmare accensione e spegnimento così da non consumare un quantitativo inutile di corrente. Conoscere le abitudini e le necessità della casa vi consentirà di regolare al meglio l’utilizzo del prodotto, senza sprechi.

 

Considerate la funzione di deumidificatore

Nei modelli attuali è di norma presente la funzione di deumidificatore. Questa modalità possiede il pregio di ridurre l’umidità all’interno della stanza e di consumare meno elettricità. Può essere una soluzione percorribile, che vi consente di cogliere i benefici di un ambiente che con meno umidità risulta anche più vivibile.

Posizionate il dispositivo all’ombra

Abbiate cura di chiudere le finestre e le porte di casa, in modo da evitare e ridurre la circolazione d’aria in altre stanze, che potrebbe disperdere e ridurre il fresco emesso dal climatizzatore. Collocato in una zona d’ombra, questo apparecchio consuma il 5% in meno di corrente elettrica, con risultati in linea con le aspettative.

 

Tenete libera la zona frontale

Una volta messo in funzione il climatizzatore è bene posizionarlo in un punto quanto mai libero da oggetti o mobili che potrebbero ostruire il corretto passaggio dell’aria. Meno interruzioni troverà sul suo cammino, migliore sarà la circolazione d’aria e i benefici per chi desidera un po’ di fresco.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

8 COMMENTI

Daniela

May 19, 2022 at 1:10 pm

Buonasera, sto cercando un condizionatore portatile qualitativo e che raffredda bene. Personalmente mi fido poco del vostro numero 2 e 3. Dalle foto mi sembrano prodotti economicamente. Un altro sito che ho trovato dice che l’Electrolux sia il miglior condizionatore portatile. Da voi invece si trova sul posto 5. Mi potete spiegare il motivo per questo?

Risposta
Lucio

May 19, 2022 at 1:57 pm

Salve Daniela,

il motivo delle nostre scelte è connesso anche al nostro nome. Come Buonoedeconomico, infatti, tendiamo ad avere come principale discriminante il fatto che un prodotto sia valido ma anche non troppo caro, dunque che il suo rapporto tra qualità e prezzo sia ottimo. Ecco spiegate le posizioni in classifica che abbiamo scelto.

Saluti
Team BeE

Risposta
Diego

June 23, 2021 at 7:44 am

Buongiorno sig. buonoedeconomico ho letto le tue recensioni…
Ma sei sicuro di quello che scrivi? Hai fonti affidabili?
Io sinceramente non ci capisco più nulla…
Quello considerato il migliore
Quello coniderato il secondo migliore
e pure tutti gli altri…
Se leggi le recensioni utenti di Amazon è tutta spazzatura rumorosa
Riesci a spigarmi perchè sono pronto all’acquisto ma con questi presupposti mi tengo i soldi e il ventilatore.
ciao Diego

Risposta
Lucio

June 23, 2021 at 8:36 am

Buongiorno Diego,
quello che possiamo dirti è che la nostra filosofia è quella di fornire un servizio accurato a chi ci legge. Per questo selezioniamo con cura i prodotti che accompagnano le nostre guide all’acquisto e filtriamo le informazioni online scegliendo solo quelle che riteniamo più utili per i nostri visitatori. Ti invitiamo a leggere con attenzione le nostre review e i pro e contro e vedrai che riuscirai a farti un’idea della qualità dei prodotti.

A presto
Team BeE

Risposta
Manuela

June 22, 2021 at 9:10 am

Potreste consigliarmi un climatizzatore portatile silenzioso? Ne ho usato uno tempo fa, però faceva un rumore troppo forte, al punto che non riuscivamo a chiudere occhio la notte. Mi rendo conto che questi articoli non sono silenziosissimi, però mi chiedevo se magari con gli anni si sono aggiornati e sono diventati più silenziosi. Non ho problemi di budget quindi vanno bene anche modelli costosi, l’importante è che non facciano troppo rumore.

Risposta
BuonoedEconomico

June 25, 2021 at 4:53 pm

Salve Manuela,

i climatizzatori portatili sono effettivamente dei prodotti molto rumorosi, quindi non è facile trovare un modello sotto un certo numero di dB. In generale i vari modelli si aggirano tra i 64 e i 70 dB, per questo potrebbero non essere adatti per un utilizzo notturno, specialmente per chi ha il sonno leggero. Questo modello però è uno dei più silenziosi in quanto dispone di funzione sleep, grazie alla quale la potenza del climatizzatore si abbasserà, in favore della silenziosità.

Saluti

Team BeE

Risposta
Mauro

June 21, 2021 at 9:07 pm

ciao, sto cercando un climatizzatore portatile senza tubo non troppo grande per la mia casa al mare… non devo farne un uso intensivo, quindi va bene anche un prodotto non troppo performante e magari poco costoso. ho usato per anni un modello con tubo che funzionava molto bene, xò ogni volta a spostarlo da casa in casa è diventato un po’ faticoso, quindi meglio averne due, tanto ho visto che comunque i prezzi sono convenienti.

Risposta
BuonoedEconomico

June 25, 2021 at 4:54 pm

Salve Mauro,

dunque sul mercato i climatizzatori portatili senza tubo sono abbastanza rari, in quanto il tubo di scarico è un componente fondamentale. Per un uso sporadico però potrebbe andare bene questo modello di De’Longhi che al posto del tubo presenta una vaschetta per la condensa. Questa andrà svuotata con una certa frequenza, in modo da permettere il corretto funzionamento del condizionatore. Il prezzo del modello è nella media, quindi potrebbe fare al caso tuo.

Saluti

Team BeE

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status