I 3 Migliori Climatizzatori Daikin del 2021

Ultimo aggiornamento: 20.10.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Climatizzatore Daikin – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Per contrastare l’afa e l’insopportabile umidità estiva il climatizzatore è un ottimo alleato. Per avere qualche informazione in più su questo utile elettrodomestico date un’occhiata alla nostra guida. Qui, in particolare, ci soffermiamo sui modelli Daikin, tra i marchi più conosciuti e apprezzati al mondo. Ecco una breve anticipazione dei due modelli che ci hanno convinto di più: Daikin RXB35C+FTXB35C ha 12.000 BTU, dovrebbe quindi essere sufficiente per un ambiente fino a 40 m². È dotato di tecnologia inverter e di pompa di calore per l’inverno. Doppia classe A+ di efficienza energetica. In alternativa date un’occhiata al Daikin 12000 BTU/h, pensato per dare il meglio di sé in ambienti con dimensioni fino a 50-60 metri quadrati.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori climatizzatori Daikin del 2021?

 

Fondamentale in estate, fedele alleato in inverno: stiamo parlando del climatizzatore. La guida che stai leggendo vuole essere un prezioso aiuto a quanti sono intenzionati a installare un prodotto di questo tipo in casa e combattere l’afa, ormai divenuta un appuntamento fisso nel periodo estivo. Abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie per effettuare un acquisto intelligente, basta continuare nella lettura.

Offerte allettanti, climatizzatori a basso costo e belli da vedere. Ma ciò è davvero sufficiente a evitare fregature? Secondo noi no e, se avrai la pazienza di continuare a leggere, probabilmente ci darai ragione.

Il primo passo da fare per evitare una cocente delusione è affidarsi a un buon marchio, noto per i suoi successi commerciali, figli di prodotti realmente validi. La nostra scelta è ricaduta su Daikin. A vantaggio di chi non conosce il marchio, spendiamo qualche parola sulla multinazionale giapponese.

Fondata nel 1924, la compagnia si è estesa in 135 Paesi: Daikin è specializzata nella produzione e commercializzazione dei sistemi di climatizzazione sia per uso residenziale sia commerciale ed è tra i leader del settore. Inoltre è presente in Italia dalla fine degli anni ’60 ed ha tre stabilimenti nel Bel Paese.

Ci sono alcune caratteristiche che riteniamo debbano essere riscontrate non solo in un climatizzatore Daikin ma su tutti i dispositivi analoghi. A nostro avviso bisogna dare il doveroso risalto ai consumi: è probabile che il climatizzatore resti acceso per diverse ore ed è fondamentale scegliere un modello con una buona classe energetica, che deve essere almeno A. Maggiore è l’efficienza energetica e più sale il prezzo ma i benefici si vedono in bolletta.

Ci sono modelli che danno la possibilità d’impostare l’ora di accensione e di spegnimento, cosa da non confondere con il semplice timer. Noi suggeriamo modelli che abbiano tale funzione, così da trovare l’ambiente già fresco al ritorno a casa.

Se cercate un sistema non per rinfrescare ma per riscaldare casa, date anche un’occhiata a questa stufa a gas metano Bartolini.

 

I 3 Migliori Climatizzatori Daikin – Classifica 2021

 

 

1. Daikin RXB35C+FTXB35C

 

Tanta aria fresca con consumi contenuti grazie a questo climatizzatore Daikin: la classe energetica è A+ per un consumo energetico annuo stimato intorno ai 191 kWh. Tanta aria fresca ma anche calda quando il clima lo richiede.

È un modello da 12.000 BTU abbastanza semplice, non c’è la possibilità, per esempio, di interagire con lo smartphone così come non si può programmare l’accensione. Il tutto si può gestire con un telecomando, abbastanza intuitivo.

Dobbiamo segnalare alcune discrepanze circa la rumorosità: abbiamo registrato diverse opinioni tra chi lo considera un climatizzatore silenzioso e chi afferma il contrario, suggerendo addirittura di tenerlo lontano dalla camera da letto. Probabilmente la verità sta nel mezzo e, sebbene non si tratti di un condizionatore silenzioso, il rumore prodotto è sicuramente sopportabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Climatizatore Condizionatore Daikin 12000 BTU/h

 

Un climatizzatore che colpisce grazie alla tecnologia della quale è dotato e per la classe energetica A+ che garantisce ridotti consumi. Caratterizzato da un’estetica essenziale e moderne, ideale in qualsiasi ambiente, è un apparecchio facile da usare e da installare. Con funzione di purificazione dell’aria e di deumidificatore, è ideale per garantire un ambiente sano in tutta la casa, inoltre ha una potenza tale da risultare efficace in stanze fino a 60 metri quadrati.

Il climatizzatore è caratterizzato inoltre da un basso livello sonoro che lo rende ideale anche utilizzato in camera da letto, per quanti desiderano restare al fresco mentre dormono. Inoltre, grazie alle tre differenti funzioni – power full, comfort e notturna – è possibile scegliere il tipo di funzionamento in base alle esigenze. Ma non è tutto, l’apparecchio è inoltre dotato di riavvio automatico e della regolazione del flusso d’aria. Il tutto a un costo non proprio economico e alla portata di tutti ma che corrisponde alla qualità e alle prestazioni del prodotto.

Prima dell’acquisto tenete in considerazione che l’unità esterna ha dimensioni piuttosto importanti, dunque valutate con attenzione dove pensate di collocarla e se lo spazio disponibile è sufficiente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Daikin FTXM35M Condizionatore Fisso

 

Lodevole classe energetica (A+++) e silenzioso come pochi (19 decibel). Daikin mantiene elevati i suoi standard con questo climatizzatore da 12.000 BTU, disponibile nelle potenze che vanno dai 2 ai 7 kw.

Il comfort ambientale è assicurato dal sensore ambientale e dal flusso d’aria 3D.

Manca il Wi-Fi ma c’è la predisposizione per lo stesso: questo significa che l’interfaccia va acquistata separatamente. A riguardo, la configurazione è molto semplice. Una volta installata sarà possibile gestire il climatizzatore via smartphone.

Grazie alla pompa di calore, il dispositivo svolge un buon lavoro anche d’inverno. Con la funzione Flash Streamer, invece, non si genereranno muffe all’interno del filtro d’aria e non si propagheranno batteri e funghi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Daikin: i consigli per risparmiare sui consumi del climatizzatore

 

 

La multinazionale giapponese ha fatto condurre un esperimento dal suo team di esperti al fine di determinare se conviene spegnere il climatizzatore quando si esce di casa per poco tempo.

 

Se durante l’inverno sono maggiormente usati i caloriferi rispetto ai climatizzatori per rendere la casa più calda, durante l’estate non c’è verso: l’unica soluzione sono i secondi. Ciò chiaramente ha il suo peso sulla bolletta elettrica. Molto spesso il caldo torrido ci obbliga a lasciare il climatizzatore acceso per tante ore, spesso anche di notte. È chiaro che cerchiamo di spegnerlo alla prima occasione, anche solo per poco, magari perché dobbiamo allontanarci un attimo, il tempo di andare a fare la spesa sotto casa. 

Ma è la mossa giusta? Si risparmia davvero facendo in questo modo? D’istinto verrebbe di rispondere con un secco “sì”. Dopotutto il ragionamento è semplice: se il condizionatore è spento, non consuma. Eppure dipende dai casi. Non siamo noi a dirlo. Daikin, leader del settore, ha condotto un esperimento al fine di determinare cosa accade in termini di consumi se si spegne il condizionatore per un breve periodo. Conviene? Non conviene? Avete sempre sbagliato fino ad oggi? Per conoscere la risposta pazientate e proseguite con la lettura perché ne vedrete, o meglio, ne leggerete delle belle.

 

La squadra speciale di Daikin

Daikin ha sguinzagliato i suoi esperti al fine di consentire ai suoi clienti di risparmiare sui consumi (qui il nostro articolo sulle performance e il risparmio dei climatizzatori). Avere un buon climatizzatore Daikin con la migliore classe energetica possibile è certamente un ottimo punto di partenza ma si può fare ancora meglio: consumare di meno si può e ve lo dimostra il Daikin Investigation Team. 

Tutto passa, naturalmente, da un utilizzo responsabile e consapevole del climatizzatore ma, per l’appunto può capitare che ciò che si ritiene “uso responsabile” non lo sia. Tutti noi prendiamo degli accorgimenti al fine di avere una bolletta energetica sostenibile ma non è detto che quegli accorgimenti siano corretti. 

Ad esempio, voi cosa fate quando uscite di casa per una mezz’oretta? Spegnete il climatizzatore per poi riaccenderlo al rientro oppure lo lasciate acceso? In entrambe i casi potreste fare la cosa sbagliata. Paradossale, vero? Per rendervi la questione più chiara tra un attimo vi presenteremo un esperimento (e le relative conclusioni) condotto dalla squadra di esperti Daikin. 

 

 

La parola agli esperti

Il test condotto dagli esperti di Daikin è molto semplice. Sono stati scelti due appartamenti identici per metratura e caratteristiche, dunque stesso isolamento termico e così via. L’esperimento si è svolto dalle ore 9 alle ore 23. Nel primo appartamento il condizionatore (naturalmente in entrambe le case c’era lo stesso modello impostato alla stessa temperatura) è rimasto acceso senza interruzioni dalla mattina alla sera. Nel secondo, invece, il climatizzatore è stato acceso e spento a intervalli di 30 minuti. 

Che cosa è stato osservato? Durante il periodo tra le 9 e le 18 è più conveniente lasciare il condizionatore acceso se ci si allontana per un breve periodo. Nella seconda fascia oraria, invece, è vero il contrario. Com’è possibile. Ve lo spieghiamo subito e se ci pensate bene è anche una cosa piuttosto evidente. La prima fascia oraria è caratterizzata dalle temperature più alte e dunque la differenza con quella impostata sul condizionatore è maggiore. Se la macchina viene spenta, anche solo per 30 minuti, impiegherà maggior tempo ed energia per riportare l’ambiente alla temperatura confortevole. 

Durante la seconda fascia oraria, la temperatura tende ad abbassarsi e di conseguenza si riduce la differenza con quella impostata sul climatizzatore. In questo caso al climatizzatore è richiesto uno sforzo minore per riportare l’ambiente alla temperatura confortevole e di conseguenza consuma meno.

Qui il nostro articolo sul bonus ristrutturazione.

 

 

La app di Daikin

Daikin non mette a disposizione dei consumatori soltanto dei buoni consigli ma fornisce loro degli strumenti che possano dare un ulteriore contributo alla migliore gestione dei consumi. Tra questi c’è la app Daikin Online Controller che permette di controllare il climatizzatore da remoto, anche quando non si è in casa. 

Con questa app l’utente può accendere  e spegnere la macchina quando lo ritiene opportuno rendendo superfluo dover programmare il timer. Tutto ciò di cui avete bisogno è una rete Wi-Fi domestica e naturalmente uno smartphone. Per configurare l’app bastano pochi minuti e in caso di dubbi la multinazionale giapponese ha messo a disposizione di tutti suoi clienti un video tutorial che semplifica ulteriormente le cose. 

Va detto che, sebbene molti dei condizionatori Daikin sono compatibili con l’applicazione, bisogna controllare sul sito se ciò è vero anche per il modello che si possiede.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Daikin FTXG25LW

 

Il climatizzatore in esame è il perfetto incontro tra design e tecnologia. Ma partiamo dalla classe energetica di questo 9.000 BTU che è A+++. Questo non è l’unico elemento che contribuisce al risparmio energetico: ad esempio, è dotato di un sensore che si accorge dell’assenza delle persone all’interno della stanza e, dopo 20 minuti, la temperatura preimpostata viene modificata ai fini del risparmio energetico.

Modello di ultima generazione, è dotato di tecnologia inverter e di pompa di calore per essere utilizzato anche in inverno (classe energetica A++ in questo caso). Quanto alla rumorosità, il costruttore dichiara 19 decibel, pochissimo.

Attraverso il telecomando si può programmare l’accensione per l’intera settimana. Il climatizzatore, inoltre, è dotato di Wi-Fi, di conseguenza può dialogare con lo smartphone mediante una app disponibile sia per Android sia per iOS: in modo tale si potrà controllare il dispositivo da qualsiasi parte ci si trovi. Certo, costa ma è uno dei migliori, se non il miglior climatizzatore Daikin del 2021.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

48 COMMENTI

Alex

April 29, 2021 at 10:31 am

Per favore un consiglio. Fra Daikin seria Stylish trio vs seria Perfera trio

Risposta
BuonoedEconomico

May 2, 2021 at 2:44 pm

Salve Alex,

come tecnologia e prestazioni sono due serie molto simili; sia il Perfera sia lo Stylish sono dei climatizzatori ad altissima efficienza infatti.
La serie Stylish ha qualcosa in più però; possiede infatti il pannello motorizzato, sensori intelligenti migliorati con tecnologia 3D rispetto a quelli del Perfera, e il WiFi integrato di serie, mentre nel Perfera è un optional da pagare a parte.
Lo Stylish inoltre, tenendo fede al suo nome, offre l’opportunità di scegliere tre diversi stili di finitura per le unità interne: bianco, argento oppure un nero speciale con trama legno.

Saluti

Team BeE

Risposta
livia serena

December 29, 2020 at 6:02 pm

per un laboratorio sartoriale di 50mq altezza3m che climatizzatore consigliate (uso anche coma riscaldamento) grazie

Risposta
BuonoedEconomico

January 5, 2021 at 6:14 pm

Salve Livia,

un modello da 13.000 BTU di potenza è più che adeguato per un ambiente di 50mq; quindi puoi scegliere uno tra questi due modelli, entrambi validi.
Il nuovo Daikin Perfera da 13.000 BTU, costoso ma silenziosissimo, oppure il Toshiba Seiya che è meno silenzioso ma anche più economico e ha una potenza maggiore: 14.000 BTU.

Saluti

Team BeE

Risposta
franco

September 28, 2020 at 9:31 am

Buongiorno, vorrei capire la differenza fra 2 modelli Daikin che a me profano sembrano molto simili, ma non lo sono nel prezzo . ecco i modelli FTXM35N 12000BTU R32 e FTXB35C 12000BTU

Risposta
BuonoedEconomico

September 29, 2020 at 8:19 pm

Salve Franco,

i modelli sono apparentemente simili infatti, ma appartengono a due serie distinte prodotte da Daikin.
Il climatizzatore FTXB35C appartiene alla serie Sensira, ed è caratterizzato dal funzionamento silenzioso e da un valore di efficienza energetica A+ sia in riscaldamento sia in raffrescamento; inoltre è dotato di timer, telecomando a infrarossi, autodiagnostica e di tutte le funzioni tipiche di un climatizzatore di marca Daikin, inclusa quella di deumidificazione.
Il climatizzatore FTXM35N, invece, appartiene alla serie Perfera; quest’ultimo possiede tutte le caratteristiche e le funzioni del modello Sensira (inclusa la silenziosità), ma ne aggiunge anche altre, come il sensore di movimento a 2 aree che permette di dirigere il flusso d’aria in una zona diversa da quella dove viene rilevata la presenza della persona, il sistema di filtrazione elettronico Flash Streamer per allergeni e spore, nonché la predisposizione alla gestione di più split mediante un solo telecomando centralizzato.
Il Perfera poi, a differenza del Sensira, utilizza il gas R32 che riduce del 68% l’impatto ambientale rispetto al gas R410A e può essere controllato da remoto tramite app, inoltre possiede un valore di efficienza energetica nettamente superiore, visto che rientra nella classe A+++ sia per il raffrescamento sia per il riscaldamento.

Saluti

Team BeE

Risposta
Emanuele

August 22, 2020 at 4:36 pm

Buonasera , ho un trial Daikin Bluevolution split da 7000, 9000, 12000 funzionano benissimo. Gradirei sapere se l’unità’ esterna necessità ogni tanto di un arresto per far sì che il motore non si bruci .Grazie x la risposta

Risposta
BuonoedEconomico

August 25, 2020 at 6:45 am

Salve Emanuele,

a giudicare dalla domanda sembra che tu abbia il climatizzatore perennemente acceso; in ogni caso le risposte sono due: una buona e una meno buona. Quella buona è che il motore non corre alcun rischio, anche se lavora per periodi di tempo superiori alle 12 ore; quella meno buona è che tenere il climatizzatore acceso tutto il giorno, al fine di mantenere la temperatura costante, richiede più energia. Accenderlo solo quando serve, anche a piena velocità me per periodi brevi, porta un consumo di energia minore.

Saluti

Team BeE

Risposta
Angela Sicolo

June 29, 2020 at 3:23 am

differenza tra condizionatore FTXM71N2V1B daikin e condizionatore FTXM71NRXMN DAIKIN GRAZIE

Risposta
BuonoedEconomico

June 30, 2020 at 5:42 pm

Salve Angela,

in realtà non esiste nessuna differenza in quanto hai riportato due sigle diverse che vengono usate per la stessa serie di climatizzatori Daikin (in questo caso specifico i Perfera FTXM-N).
La sigla FTXM71N2V1B, come potrai notare anche dallo specifico manuale delle istruzioni Daikin, è il codice esteso che identifica la sola unità interna (e cioè lo split). La sigla FTXM71NRXMN, invece, è un codice complessivo usato per identificare un climatizzatore della serie Perfera nella sua interezza (unità interna più unità esterna), ed è composta come segue: la prima parte del codice (FTXM71N) identifica la serie specifica dell’unità interna, numerata 71, e la riconosce come appartenente a sua volta alla serie Perfera FTXM-N, mentre la seconda parte del codice (RXMN) indica la relativa unità esterna.

Saluti

Team BeE

Risposta
Aldo Persico

June 25, 2020 at 9:45 pm

Salve, qual è il migliore fra Daikin Siesta ATXC35B e Mitsubishi MSZ-HR35VF? So che sono prodotti di fascia bassa, ma questo è il mio budget. Ho già comprato due Daikin Siesta ATXC-B, mi trovo bene, ma non posso fare confronti perchè non conosco gli altri. Grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

June 28, 2020 at 7:20 am

Salve Aldo,

Siesta è una sottomarca e quindi non è originariamente assemblato negli impianti di produzione Daikin, di conseguenza non è così silenzioso come dovrebbe; il modello Mitsubishi che hai citato, invece, pur essendo di fascia economica offre una resa decisamente migliore. L’unica pecca riguarda il trasporto, alcune ditte non curano molto questo aspetto e non imballano a dovere il prodotto, riportando l’indicazione corretta del lato alto.

Saluti

Team BeE

Risposta
Aldo

May 26, 2020 at 6:35 pm

Salve, ho appena comprato due climatizzatori Daikin: atxc25b e atxc35b. un installatore di climatizzatori e un punto vendita Daikin mi hanno detto che sono di qualità mediocre, che rappresenterebbero una sottomarca della Daikin e che sarebbero prodotti in Cina. Cosa ne pensate al riguardo? Grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

May 27, 2020 at 4:55 pm

Salve Aldo,

bisogna chiarire che il luogo comune del “è fatto in Cina quindi è scadente”, al giorno d’oggi non ha più senso. Il 90% degli elettrodomestici, oggetti, computer, dispositivi elettronici, fotocamere, videocamere e oggetti d’artigianato, infatti, sono prodotti in Cina. Anche gli iPhone e le fotocamere Canon e Nikon lo sono; la località dove viene fabbricato un prodotto non è assolutamente determinante per la qualità dello stesso.
Il prezzo però, lo è, quindi per quanto riguarda i due modelli che ci hai segnalato possiamo dirti che si tratta effettivamente di climatizzatori Daikin economici; di conseguenza, in quanto tali, sono caratterizzati da materiali di qualità media e sono meno curati nel design e nelle finiture, com’è giusto che sia per i prodotti appartenenti alla fascia più economica.
Questo non li rende meno funzionali, soltanto meno durevoli rispetto ai modelli di fascia alta, e caratterizzati da un tipo di tecnologia più “povera”.

Saluti

Team BeE

Risposta
Pasquale

May 14, 2020 at 7:25 pm

Dovrei acquistare un condizionatore , avevo optato per daikin emura , ma un installatore me l’ha sconsigliato per varie problematiche, e mi ha detto che piuttosto di prendere emura è meglio lo stylish, voi cosa ne dite ,cosa è meglio tra uno o l’altro, grazie in anticipo per i consigli

Risposta
BuonoedEconomico

May 15, 2020 at 7:49 pm

Salve Pasquale,

le problematiche dell’Emura, confermate anche da altri acquirenti, sono riferite alla rumorosità (in particolar modo un ticchettio nell’unità interna) e all’eccessiva luminosità degli indicatori LED; entrambi questi aspetti potrebbero risultare fastidiosi infatti, soprattutto di notte.
Ma la decisione finale spetta esclusivamente a te, come è giusto che sia, noi ti possiamo soltanto assicurare che in termini di prestazioni sia l’Emura sia lo Stylish sono eccellenti (non per nulla sono dei Daikin). Anche per quanto riguarda la classificazione energetica sono sullo stesso livello, che è A+++.

Saluti

Team BeE

Risposta
Sorin

August 1, 2020 at 6:05 pm

Buonasera!! Scusate!! Io ho un dual stylish 12000+9000.con unità esterna
2MXM50M. È una cosa normale che:quando arriva alla temperatura impostata gli split e anche l’unita esterna si fermano completamente? E partono solo quando si alza la temperatura?
Io con inverter avevo capito che : l’unita esterna deve funzionare al regime minimo, e anche il split. O c’è un problema con mio apparecchio. Grazie mille!!

Risposta
BuonoedEconomico

August 3, 2020 at 7:51 pm

In verità il motore inverter, sui climatizzatori, non lavora sempre al minimo ma cambia velocità a seconda della temperatura di raffreddamento, e solo una volta raggiunta quella impostata dall’utente rallenta e funziona al minimo in modo da mantenerla.
Per quanto riguarda il funzionamento del tuo Stylish, può darsi che sia stato inavvertitamente impostato per funzionare in modalità ON-OFF, ti suggeriamo quindi di consultare il manuale delle istruzioni o provare, tramite il telecomando, a inserire una programmazione diversa. Se il problema persiste, invece, allora ti suggeriamo di contattare direttamente l’assistenza Daikin.

Saluti

Team BeE

Risposta
Sorin

August 4, 2020 at 10:52 am

Buongiorno!!! Quindi ho capito bene.
Almeno il split dentro, anche se la velocità minima, si deve muovere per mantenere la temperatura?? Il mio stacca tutto, pure unità esterna. E mi da pure la impressione che finché ripartono, sale più di qualche grado la temperatura della stanza.
Spero non sia una cosa grave. Comunque il tecnico che lo ha installato mi ha detto per telefono che è una cosa normale, che si spengono del tutto, tutti e due!! Ma pare che si vuole lavar le mani!!
Grazie!!

Risposta
BuonoedEconomico

August 5, 2020 at 6:34 am

In linea di massima è così, ovviamente non tutti i climatizzatori seguono gli stessi standard. Il fatto che il tuo impianto si disattivi del tutto e poi riparte nel momento in cui la temperatura interna si alza di nuovo è una chiara riprova che l’impianto funziona, quindi con molta probabilità si tratta di un modello che è progettato per lavorare in questo modo.

Risposta
Sorin

August 5, 2020 at 6:49 pm

Grazie!!! Si, ma se è stato progettato in questo modo non è più un inverter no? Perché ad ogni partenza penso che ha un bel assorbimento? Come maggior parte dei apparecchi?
È penso che fra un po quelli del enel mi manderà un messaggio di congratulazioni per gli consumi di energia elettrica! 😂😂 Grazie, buona serata!!

Risposta
BuonoedEconomico

August 8, 2020 at 3:37 pm

Questi sono i sacri misteri delle ditte produttrici purtroppo. Prova a vedere se c’è una sostanziale differenza nei consumi quando arriva la prossima bolletta, e se dovessi constatare che questi sono troppo elevati allora valuta l’idea di sostituire l’impianto con uno più efficiente.

Risposta
giueppe

May 13, 2020 at 8:17 pm

Salve,

spulciando tra cataloghi e offerte per i daikin, trovo il modello Siesta Superplus e un modello chiamato Camfora. Sapete dirmi le differenze? Del tipo, se la serie Siesta è più vecchia mentre il modello Camfora fa parte di una serie più nuova?

Risposta
BuonoedEconomico

May 14, 2020 at 8:18 pm

Salve Giuseppe,

in realtà sono due climatizzatori molto simili tra loro, l’unica differenza sta nel fatto che il Comfora è molto più silenzioso del Siesta Superplus e in più possiede uno speciale filtro che trattiene i pollini e le altre particelle che possono causare problemi alle persone allergiche.

Saluti

Team BeE

Risposta
alberto

May 10, 2020 at 1:31 pm

Qualcuno ha mai montato o conosce i climatizzatori Clivet che fa parte del gruppo midea?

Risposta
BuonoedEconomico

May 11, 2020 at 7:53 pm

Salve Alberto,

i prodotti Clivet, possiamo assicurarti, sono di ottima qualità. Se hai già familiarità con il colosso cinese Midea, allora sai benissimo che si tratta del più grande produttore al mondo di robot ed elettrodomestici; la Clivet, invece, è una ditta italiana fondata 30 anni fa e specializzata nella produzione di impianti HVAC, prima per uso industriale e poi residenziale.
I suoi impianti di climatizzazione residenziale sono ottimi, e non hanno nulla da invidiare ai modelli prodotti dalle più blasonate Mitsubishi, Toshiba e Yokohama; come gli impianti prodotti da queste ditte, però, anche i Clivet sono abbastanza costosi e quindi accessibili per una fascia più ristretta di acquirenti.

Saluti

Team BeE

Risposta
adriano

April 4, 2020 at 8:21 pm

meglio daikin ftxc35b+rxc35b sensira oppure il siesta atxc35+arxc35b oppure atxc35a+arxc35a

Risposta
Elisa

May 10, 2020 at 10:09 pm

Ciao, anch’io sono indecisa sugli stessi prodotti.tu cosa hai deciso?

Risposta
BuonoedEconomico

April 7, 2020 at 9:31 pm

Salve Adriano,

non conosciamo esattamente tutte queste combinazioni. Tuttavia, hai scelto Daikin e già questo è un buon punto di partenza perché la multinazionale giapponese raramente delude. Ora, i climatizzatori hanno grosso modo tutti le stesse funzioni. Le caratteristiche che devi valutare bene sono:
1) i BTU che devono essere adeguati per l’ambiente da raffreddare (o riscaldare) e che non devono essere pochi perché sarebbero insufficienti ma neanche troppi perché sprecheresti energia
2) la classe energetica – specialmente se pensi di tenerlo acceso molte ore al giorno tutti i giorni. Meglio spendere un po’ di più all’inizio e non trovare poi sorprese in bolletta
3) rumorosità, specialmente se pensi di tenerlo acceso la notte.

Saluti

Team BeE

Risposta
adriano

April 8, 2020 at 10:09 am

grazie molte

Risposta
Alessandro

August 8, 2019 at 8:27 pm

Salve ho un condizionatore Daikin Siesta ATXC25B quando metto la funzione ventilazione sento come un ronzio un Po rumoroso qualcuno può aiutarmi se e un difetto

Risposta
BuonoedEconomico

August 10, 2019 at 8:59 pm

Salve Alessandro,

un minimo di “ronzio” c’è ma in realtà non dovrebbe essere fastidioso. Che ne dici di contattare l’assistenza per un chiarimento? https://www.daikin.it/it_it/assistenza-e-supporto.html

Saluti

Risposta
Paolo

August 2, 2019 at 1:27 pm

io ho installato un Daikin a novembre 2018 e a giugno si è rotto dopo due interverrà parte del servizio assistenza non ho più avuto notizie per la sostituzione
Ho trascorso ormai tutta l’estate senza condizionatore
Non sono affidabili
Pagato 2.000 € più iva (😫)

Risposta
Paolo

August 2, 2019 at 7:05 am

Daikin Noooooo…. non affidabile comprato a novembre 2018 rotto a giugno è tutta l’estate che non funziona
Dopo due tentativi di riparazione sto ancora aspettando che me lo sostituiscano immaginatevi con questo caldo
Poco seri ma veramente poco
Paolo

Risposta
Andrea

July 4, 2019 at 11:37 am

Non comprate mai un Daikin, io ne ho 2, sono sempre rotti hanno sempre problemi e i tecnici sono incompetenti. Dopo un anno devono ancora risolveremi I problemi e addirittura uno dei due non l’ho mai usato perché non si accende proprio. Ripeto i tecnici vengono e poi se ne vanno senza aver risolto rispondendomi che non sanno neanche loro… e dicendo che non possono cambiarmelo anche se è in garanzia e che devo tenermelo rotto…. VI RENDETE CONTO, SONO DEI TRUFFATORI BASTARDI, IO STO AVVIANDO UNA CAUSA LEGALE…

Risposta
Ade

August 27, 2019 at 5:56 pm

Ma vi rendete conto di quello che dite ? Saranno difettosi può capitare ….fate valere i vostri diritti e fateveli sistemare e cambiate tecnici !!!ade

Risposta
riccardo

June 26, 2019 at 12:35 pm

buongiorno ho acquistato un condizionatore Daikin atxc35aar xcakit 12000btu e vorrei sapere cosa ne pensate grazie

Risposta
BuonoedEconomico

June 28, 2019 at 8:19 pm

Salve Riccardo,

pensiamo che non avresti potuto fare una scelta migliore di questa. Nel panorama mondiale delle aziende produttrici di climatizzatori, infatti, la Daikin Industries Ltd. occupa i primi posti insieme ad altre industrie operanti nello stesso settore e, come Daikin stessa, tutte giapponesi: Mitsubishi Electric, Fuji e Hitachi.
La multinazionale Daikin è tenuta in alta considerazione soprattutto grazie al suo settore Ricerca e Sviluppo. Puoi stare quindi tranquillo perché hai acquistato un condizionatore al top di gamma, sia per la tecnologia e la qualità costruttiva sia per le eccellenti prestazioni offerte. I condizionatori Daikin, inoltre, hanno anche il pregio di essere più duraturi e affidabili rispetto a quelli prodotti dalle ditte concorrenti.

Saluti

Risposta
Andrea

June 2, 2019 at 7:14 pm

Buonasera, io devo acquistare un trial split 9+9+12 (Daikin) ma sono indeciso sul modello, vorrei prendere qualcosa del 2018/2019, leggo recensioni positive per il bluevolution ma non vorrei che ormai è una macchina superata. Consigli? Grazie in anticipo.

Risposta
BuonoedEconomico

June 4, 2019 at 11:42 am

Salve Andrea,

I condizionatori appartenenti alla serie BlueEvolution sono tutt’altro che superati e rappresentano il top della produzione Daikin per quanto riguarda le prestazioni e la tecnologia utilizzata, ecco perché se ne sente parlare così bene.
I Daikin BlueEvolution, infatti, sono dotati di motori inverter di ultima generazione, grazie ai quali sono classificati A+++ nella tabella di efficienza energetica, e usano gas refrigerante R32, molto più efficiente nella resa e di gran lunga meno inquinante rispetto all’R22 e all’R410A, usati dalla maggior parte delle altre ditte e dei vecchi modelli di condizionatore.

Saluti

Risposta
paolo

May 23, 2019 at 8:25 am

Buongiorno sto valutando per un trial Daikin in locali h. 3.50 una cameretta da 9 mq. una camera da 14 mq. e il soggiorno da 35 mq. sul quale si affaccia una cucina aperta da 10 mq. unico locale h. 2.90 sono indeciso su un preventivo da due unita FTXM20M da 7000 btu e una unità FTXM35M da 12000 btu ed un secondo preventivo dove mi consigliano due FTXM25M da 9000 btu e una FTXM50M da 18.000 btu gradirei un vs. consiglio grazie

Risposta
BuonoedEconomico

May 23, 2019 at 6:28 pm

Salve Paolo,

date le dimensioni delle stanze il preventivo con le unità da 7.000 BTU è sicuramente valido ma al limite per quanto riguarda la resa, soprattutto in ambienti dalla superficie superiore ai 10 metri quadrati. Nella stanza da 9 metri quadrati può andare bene l’unità da 7.000 BTU, ma in quella da 14 metri quadrati è consigliabile installare una unità da almeno 9.000 BTU, vista anche l’altezza delle stanze. Lo stesso discorso vale per il soggiorno e la cucina, 35 + 10 metri quadrati, in quel caso l’unità da 12.000 BTU è il minimo richiesto e l’ideale sarebbe installarne una da 15.000 BTU.

Saluti

Risposta
paolo

May 24, 2019 at 2:22 pm

Grazie, non mi aspettavo una risposta così sollecita, come detto 2 fornitori diversi con proposte diverse, il mio dubbio è dato dal fatto che nell’appartamento sopra al mio gemello del mio sono installati 2×7000 e 1×12000
anche perché la camera e la cucina non ricevono sole diretto in quanto davanti abbiamo 2 grosse piante ad alto fusto che impediscono il sole diretto, da qui il mio dubbio, credo come da lei consigliato che la sua soluzione intermedia sia la più consona.

Risposta
Roberto

May 10, 2019 at 8:38 am

Cosa ne pensate del modello DAIKIN STYLISH DUAL SPLIT 2MXM40M ?

Risposta
BuonoedEconomico

May 11, 2019 at 8:33 am

Buongiorno Roberto,

leggendo le caratteristiche tecniche pare proprio un ottimo modello: pompa di calore, doppia classe A+++ (risparmio energetico assicurato), e ci pare di capire che la garanzia sia di quattro anni. In più hai diritto alla detrazione fiscale che ti farà spendere la metà.

Saluti

Risposta
Diego

January 9, 2019 at 2:32 pm

Buongiorno, per una camera di circa 40mq che potenza deve avere il clima? Sarei orientato per il daikin Emura, cosa ne pensate?

Risposta
Paolo

August 2, 2019 at 1:29 pm

Che sbagli … cambia Azienda sono inaffidabili

Risposta
BuonoedEconomico

January 9, 2019 at 5:50 pm

Salve Diego,

considerando un’altezza del soffitto di 2,7 metri, tieni conto di questi parametri:
7.000 BTU per ambienti fino a 15 mq;
9.000 BTU da 15 fino a 25 mq;
12.000 BTU da 25 fino a 40 mq;
15.000 BTU da 40 fino a 50 mq.

Saluti

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status