Midea Monosplit – Recensione

Ultimo aggiornamento: 24.11.17

1.1 Midea Monosplit (singura varianta)

Principale vantaggio

Silenzioso e potente è un climatizzatore in grado di refrigerare un ambiente di medie dimensioni. La presenza della pompa di calore ne ottimizza la resa permettendogli di funzionare tutto l’anno.

 

Principale svantaggio

Non supporta la tecnologia Inverter, ma la classica On/Off ed è quindi un po’ meno efficiente rispetto agli ultimi modelli.

 

Il verdetto: 9.6/10

La partnership con Toshiba per la realizzazione del compressore si apprezza per la particolare silenziosità del dispositivo. Tanto l’unità esterna come quella interna non sono rumorose e in cambio hanno un buon potere refrigerante associato a consumi contenuti.

 

 

Descrizione delle caratteristiche principali

 

Caratteristiche tecniche

La potenza di 12.000 BTU, cioè British Thermal Unit l’unità di misura che indica la capacità refrigerante del climatizzatore, è sufficiente per garantire buone prestazioni in una stanza di medie dimensioni, fino a circa 40 metri quadrati, le cui performance dipendono anche dalla temperatura esterna.

Adopera il diffuso gas R410A per funzionare rispettando la normativa vigente in termini di impatto ambientale. Limitati sono i consumi elettrici grazie a questo tipo di tecnologia adoperata, cosa che gli fa meritare l’appartenenza alla classe energetica A+ che incide in maniera sostenibile sulla bolletta. Il consumo energetico è contenuto sia per quanto riguarda la funzione refrigerante come quando va la pompa di calore.

Si tratta di un modello da istallare a parete, cosa che comporta la necessità di perforare là dove si vuole istallare il climatizzatore. L’unità esterna come quella interna sono dotate di sistema di spurgo dell’acqua, dettaglio da tenere in considerazione e così evitare che scoli sui vicini o che macchi la facciata esterna.

 

Funzioni accessorie

Come spesso accade nei climatizzatori di ultima generazione, anche questo è dotato di filtri a carboni attivi per migliorare la qualità dell’aria emessa.

Importante è la presenza del filtro: l’acqua della condensa che stagna all’interno del dispositivo può generare muffe e batteri che altrimenti tornerebbero in circolo nell’aria della stanza in cui il climatizzatore lavora.

La possibilità di manutenere e sostituire periodicamente i filtri consente di tenere sotto controllo la qualità dell’ambiente in cui è installato il dispositivo.

Da ricordare anche la funzione di deumidificatore: il dispositivo è in grado di assorbire l’umidità dall’aria e rendere l’ambiente secco e quindi meno afoso in estate.

Il telecomando in dotazione permette di regolarne le funzioni, settando la temperatura ottimale che si vuole raggiungere nella stanza, e permette di impostare direttamente la funzione di refrigerazione, riscaldamento e la depurazione dell’aria.

 

Da tenere in considerazione

Il modello funziona adoperando la tecnologia On/Off, cioè si spegne automaticamente una volta raggiunta la temperatura impostata all’interno della stanza, il che significa che altrettanto automaticamente si riaccende quando, di nuovo, il valore reale non coincide con la temperatura settata.

I dispositivi di nuova generazione, detti Inverter, permettono di mantenere sempre costante la temperatura ed evitare questo continuo attacca/stacca, risultando più efficienti in termini di silenziosità e consumi.

 

 

Leave a Reply

Be the First to Comment!

Notify of
avatar
wpDiscuz
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 4.33 out of 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2017. All Rights Reserved.