Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

Il migliore limoncello

Ultimo aggiornamento: 20.09.18

 

Limoncelli – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Scegliere il limoncello giusto è tutta una questione di ingredienti selezionati, che non devono discostarsi troppo dalla presenza di limoni IGP, elemento fondamentale perché la bevanda sia valida. Constatate la presenza di certificazioni e quella di alcool di buona qualità, in quanto questo è determinante perché il limoncello abbia un buon sapore. Considerate il budget che avete a disposizione, per acquistare un prodotto di qualità senza spendere troppo. Il formato da scegliere dipenderà molto dalla frequenza con la quale intendete consumarlo. Leggete la nostra guida per avere utili spunti su come trovare il liquore più pregiato. Intanto qui vi anticipiamo quali prodotti abbiamo ritenuto il top: Limoncello Di Capri 32 ha un gusto apprezzato da molti bevitori, che ne lodano la composizione di sole bucce di limoni di Sorrento. La gradazione di 32° ne consente l’utilizzo anche nella preparazione di cocktail. Ci ha convinto anche Stock – Crema, 500 ml, l’alternativa al semplice limoncello, perché è più un dessert in quanto contiene la panna. Il suo costo conveniente ne fa una scelta obbligata per gli amanti di questa bevanda.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il migliore limoncello

 

Chi non conosce une bevanda buona e fresca come il limoncello? La sua gradazione alcolica non compromette la freschezza di ingredienti di prima scelta. Per questa ragione è importante individuare la migliore marca, soprattutto se si intende regalarlo. Date uno sguardo alla nostra guida, che può darvi utili suggerimenti su come trovare quello giusto. Potete anche confrontare le caratteristiche di alcuni articoli presenti nella nostra classifica in fondo.

 

 

Guida all’acquisto

 

Un po’ di storia

Un liquore tanto buono quanto il limoncello non può che essere circondato da leggende sulla sua nascita. Una, per esempio, racconta che i monaci benedettini, una volta appresa l’arte di realizzarlo, mandarono via le sirene che lo avevano loro insegnato.

Un’altra narra che fu inventato dai pescatori, che lo usavano per riscaldarsi al mattino, prima di mettersi in mare e affrontare una lunga battuta di pesca. Insomma, tra fantasia e realtà, forse quella che spicca di più è la storia che rimanda la sua invenzione a un nipote di Maria Antonia Farace, proprietaria di una pensione a Capri, che volle utilizzare i limoni del giardino della zia.

Indipendentemente dalla sua nascita, il limoncello è un liquore che ha conquistato tanti paesi nel mondo, tanto da spingere anche gli stranieri a crearlo. Per distinguere un prodotto di qualità tra i tanti presenti sul mercato, è opportuno fare riferimento innanzitutto agli ingredienti: l’originale può solo essere fatto con limoni di Sorrento, dotati della denominazione IGP.

Un fattore che può farvi capire se il limoncello è valido o no è anche il prezzo: diffidate da uno troppo basso, scelta che raramente è sinonimo di qualità.

 

Come gustarlo e conservarlo

La proprietà del limoncello di prima scelta è quella di essere conservato all’interno del freezer, senza che si congeli, così da essere già pronto per essere servito quando lo si desidera. Questa caratteristica è dovuta alla scelta di un alcool di qualità, che non andrà a solidificare il liquido, rendendo impossibile berlo.

Una caratteristica di questo prodotto è anche la sua versatilità: non solo va bene per una consumazione in bicchiere ma può costituire un’ottima decorazione, per esempio, per il gelato o, ancora meglio, il sorbetto.

La recensione di altri acquirenti potrà farvi capire se quello scelto è il prodotto giusto per voi, magari considerando anche la quantità contenuta in bottiglia. Una più capiente sarà ideale per un regalo a un amante del genere oppure per risparmiare un po’ di più, quando se ne fa un uso quotidiano.

 

 

I formati

Confrontate i prezzi per stabilire se state cogliendo un’occasione che non alleggerisca il vostro portafoglio. Ricordate che un limoncello che costi meno di 12 euro circa non sarà così buono da rendere valida la spesa.

Potrete optare per un formato piccolo, che vada dai 20 ai 50 cl, fino ad arrivare anche ai 100 cl, così da accontentare chi gradisce particolarmente questa bevanda. Se pensate di risparmiare facendolo in casa, considerate il costo di limoni di prima qualità, che certamente non saranno così economici da farvi perseverare nell’impresa.

 

I migliori limoncelli del 2018

 

Qui abbiamo riunito le cinque recensioni dei prodotti più validi, secondo il nostro parere. Fate una comparazione di qualità e prezzi per trovare uno dei migliori limoncelli del 2018.

 

Prodotti raccomandati

 

Limoncello Di Capri 32

 

In cima ai nostri consigli d’acquisto poniamo il limoncello Di Capri, che sembra aver conquistato il pubblico dato il suo sapore molto pieno. Non pochi utenti infatti affermano che il gusto dei limoni si avverte fortemente, motivo per il quale lo preferiscono ad altri venduti online.

In effetti l’azienda afferma che il prodotto nasce dalla fermentazione alcolica delle bucce di limoni di Sorrento e nient’altro, che oltretutto non sono trattati chimicamente. Potrete così avere a disposizione una bevanda che vi faccia assaporare tutto il gusto degli agrumi.

La gradazione alcolica è di 32°, per cui si tratta di un liquore che deve essere consumato con moderazione, in quanto potrebbe influire sulle capacità di guida, e non deve essere inoltre somministrato ai minorenni.

La confezione da 500 ml ha un costo medio-alto, che però non influisce sulla scelta di chi ha apprezzato i suoi ingredienti.

Acquista su Amazon.it (€16,95)

 

 

 

Stock – Crema, 500 ml

 

Se il migliore limoncello per voi è quello che ha qualcosa in più, non esitate a orientarvi su quello creato da Stock, che vede l’unione dei limoni con la panna a dare vita a una crema di qualità.

Il ben noto Limonce’ qui è nella versione golosa e non può essere servito come al solito, dopo aver lasciato riposare la bottiglia in freezer, ben ghiacciato, ma deve essere messo in frigorifero.

La sua gradazione alcolica si ferma ai 17°, per cui è possibile usare questo liquore anche per rendere più gustoso un gelato o per i dolci. Il gusto appaga i palati dei consumatori, che lo trovano dolce e ricco, caratterizzato proprio dal buon sapore dei limoni.

La bottiglia da 500 ml ha un costo molto conveniente, tanto che possiamo considerarla come una delle offerte più valide in circolazione. Certo bisogna tenere conto che si tratta più di un dessert che di un semplice liquore e che bisognerà optare per la versione da tenere in freezer se si predilige una diversa conclusione dei pasti.

Acquista su Amazon.it (€9,1)

 

 

 

Villa Massa – 500 ml

 

Quello di Villa Massa è un limoncello tra i più venduti del web per una serie di ragioni che includono anche il packaging. Non è infatti da porre in secondo piano la bella bottiglia satinata, che potrà essere anche riutilizzata, una volta terminato il liquore.

Un altro motivo è dovuto alla presenza di scorze di limone non trattato, quindi privo di pesticidi o sostanze che possono danneggiare la salute. Qualche dissonanza di opinioni è presente riguardo al gusto: c’è chi lo ritiene troppo leggero e chi invece ne apprezza l’assenza di una corposità non sempre gradita.

La percentuale di alcool presente è sostanziosa: il liquore ha infatti 30°, per cui deve essere bevuto moderatamente, soprattutto se si guida. L’unico punto non approvato dagli acquirenti riguarda il prezzo in rapporto alla quantità di limoncello presente nella bottiglia, che appare troppo esigua per la spesa da affrontare.

Acquista su Amazon.it (€16,9)

 

 

 

Distilleria Petrone – 100% naturale

 

Continuiamo la nostra esplorazione per aiutarvi a capire quale limoncello comprare con quello di Distilleria Petrone. La qualità di questo prodotto è molto alta, visto che prevede l’infusione in alcool purissimo di bucce di limoni campani di prima qualità.

Una testimonianza di questo è anche la possibilità che affiorino gli oli contenuti in queste parti degli agrumi, segno quindi non di un deterioramento del prodotto bensì prova della sua validità. Il gusto è molto apprezzato come anche la possibilità, come ogni buon limoncello che si rispetti, di essere gustato freddo perché conservato in freezer.

La gradazione alcolica è abbastanza alta, in quanto raggiunge i 33°, per cui è necessario consumarlo moderatamente se non si vogliono correre rischi inutili. Bella la bottiglia, ideale anche per un regalo che si faccia notare, anche se la quantità di limoncello è abbastanza esigua in rapporto al prezzo di vendita.

Acquista su Amazon.it (€15,5)

 

 

 

Pallini 50CL

 

Concludiamo i nostri consigli su come scegliere un buon limoncello con quello di Pallini, amato soprattutto da chi è un appassionato della costiera amalfitana. Questo liquore è infatti creato proprio dalla macerazione alcolica con le bucce dei limoni di Amalfi e preparato seguendo un’antica ricetta.

Non contiene OMG né glutine, per cui può essere assunto anche dai celiaci, che troppo spesso devono evitare di bere liquori proprio per questa ragione. Deve sempre essere conservato nel freezer, in modo da essere servito ghiacciato, anche come dopo pasto.

Ottimo da solo, può essere utilizzato anche per la preparazione di cocktail, data la sua gradazione di 27°, che ne fa un perfetto ingrediente per una bevanda dal sapore estivo.

La bottiglia, satinata e allungata, ha un bell’aspetto, anche grazie all’etichetta ben curata.

Il costo non è troppo alto ma forse la quantità di limoncello è abbastanza esigua in rapporto alla spesa da affrontare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.